Ripartire si può e si deve - 1-15/16-31 Gennaio 2011 - Anno XLV - NN. 95-96-97-98

817 views
752 views

Published on

Il Redde Rationem - Ripartire si può e si deve - I conti senza l’oste - Alemanno spariglia le carte - Tunisia e Algeria nel caos: che succede? - Il nuovo Brasile - UE: strategia “Europa 2020” - Taskforce per una riforma dell’economia UE - Reddito delle famiglie - L’economia mondiale riprende la sua marcia - Quel legame indissolubile tra finanza e mercato - Il treno della ripresa - Legittimo impedimento: bocciato? No, mediato - Sindacati al punto di svolta - Un’ondata di democrazia? - Cambogia: attraverso l’indocina più autentica - Madrid tra musei e movida - Skyline

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
817
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
10
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ripartire si può e si deve - 1-15/16-31 Gennaio 2011 - Anno XLV - NN. 95-96-97-98

  1. 1. COPIA OMAGGIO In caso di mancato recapito restituire a Poste Roma Romanina Abb. sostenitore da E 1000 - Abb. annuale E 500 - Abb. semestrale E 250 - Num. arr. doppio prezzo di copertina per la restituzione al mittente previo addebito - TAXE PERCUE tass. riscoss Roma-Italy — Fondato da Turchi — Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - 70% - DCB-Roma 1-15/16-31 Gennaio 2011 - Anno XLV - NN. 95-96-97-98 E 0,25 (Quindicinale) Il Redde Rationem ECONOMIA ATTUALITÀ Sindacati La Piazza d’Italia UE: strategia al punto Per la vostra pubblicità “Europa 2020” di svolta telefonare allo 800.574.727 — a pagina 4 — — a pagina 7 — di FRANZ TURCHI Quello che mi chiedo è se sia nor- male continuare a parlare di fatti da “gossip” quando i problemi del Paese restano sul tavolo. Bene ha fatto il Premier a richiamare l’attenzione su questo! Credo che la prima cosa da fare sia una riforma fiscale come quellawww.lapiazzaditalia.it presentata nel 2001: cioè tre aliquote con l’ultima al 33% e la prima al 10% con una no tax area rilevante tra i 10 ed i 15mila Euro. Tagliamo l’IRAP e riduciamo le ali- quote personali e facciamo una vera riforma fiscale in generale. Pagare meno ma tutti ed avere più servizi dallo Stato è la base di un rilancio economico e politico dell’attuale Governo. Se infatti, ad esempio, oltre a quanto detto verranno intro- dotte più voci deducibili nella nostra dichiarazione dei redditi allora si, creeremo una vera riforma, impor- Il Governo deve necessariamente accelerare il passo per approvare alcune delle riforme necessarie al Paese tante per il Paese, per le famiglie che hanno problemi ad arrivare alla fine del mese; per l’economia in generale in quanto andrebbe a stimolare i Ripartire si può e si deve Sperare che l’opposizione parla- tali trasformazioni a prescindere “sindacali” si aggiunge il fatto che sano essere oltre otto milioni di - la “Gozzini” per intenderci - e consumi in maniera rilevante. mentare al Governo Berlusconi dagli steccati consolidati ed insor- il primo cittadino della “Mole” è cause pendenti tra civili e penali quelle che combattono l’immigra- Solo così potremo dire di esserci deponga finalmente l’ascia di guer- montabili che ingessano l’agenda pure uno degli uomini di peso del zione clandestina visto che quasi il e che, per superare tutti i gradi di giocati il nostro futuro con alte pro- ra ed inizi a dare fattivamente il politica italiana. PD e che tenta in ogni modo di giustizia previsti dalle leggi italiane, 40% degli ospiti delle patrie galere babilità di successo sia come Italia, proprio, necessario, contributo alla Al più presto e senza tentennamen- sfilare la Lega a Berlusconi ingo- in media un cittadino del nostro è straniero. I formulazione di proposte concre- ti quindi si devono portare a buon losendo Bossi con una promessa Paese che si rivolge alla magistra- mprocrastinabile è pure rende- sia come sistema Paese, sia come te per la riforma dell’affannato punto la rivoluzione federalista, di inciucio sul federalismo a patto re più organizzata e funzionale tura penale debba attendere più attuale coalizione governativa sistema Italia è cosa praticamente quella fiscale, della giustizia e ten- di creare un’alleanza PD – Lega di otto anni. E’altresì intollerabile la burocrazia che sopraintende il impossibile. tare di mettere i paletti per indivi- – Terzo polo si riesce a capire che la metà degli omicidi, quattro sistema giudiziario italiano, ammo- Non mi concentrerei, quindi, su E’ infatti sotto gli occhi di tutti duare una nuova architettura isti- che la situazione è quantomeno rapine su cinque e più del 90% dei dernandone la tecnologia e impo- mille argomenti, ma su uno: fare come PD, Unione di Centro e i tuzionale al posto di quella attuale, ingarbugliata. standola in senso più manageriale, furti rimanga impunito. Occorre una riforma con un fisco all’Ame- seguaci del Presidente della Camera logora ed obsoleta nonostante i Per quello che concerne la riforma per quanto è possibile tenendo assolutamente oltre che rivedere le e del FLI più che essere indaffarati poco più di 70 anni d’età. del sistema fiscale è sotto gli occhi conto che non si tratta in ogni caso ricana, con tutte le possibilità di a produrre idee, disegni di legge norme che regolamentano l’azione Per quanto riguarda le tematiche di tutti che l’eccessiva pressione di produrre auto o scarpe, anche o essere impegnati a rinnovare le federaliste, molto a cuore a tutto dell’erario imbrigli negativamen- penale obbligatoria dei PM, riela- pensando di mettere a capo dei deducibilità di spese possibili. rispettive classi dirigenti, siano lo stato maggiore ed al popolo te le forze positive e propulsive borare in senso più restrittivo pure distretti giudiziari o dei tribunali Questo vuole dire essere concreti, le disposizioni che disciplinano i affaccendati a inseguire i bisogni leghista, il testo licenziato dal dell’economia italiana e perciò si questo a mio avviso vuole dire fare di sindacati vetero-comunisti in Ministro delle Riforme Calderoli, deve -seppur in un contesto econo- benefici di legge dei condannati Segue a pagina 2 politica. costante affanno per la perdita riguardante il decreto sulla fiscalità mico nazionale e mondiale tra i più delle decennali rendite di posizione municipale approderà a giorni - difficili - procedere senza perdere Proviamoci nei prossimi mesi a rea- accumulate all’interno della socie- entro la prima settimana di febbra- ulteriore tempo ad una riorganiz- Ricco, continuamente aggiornato: arriva finalmente lizzarlo. tà italiana, o nello spalleggiare le io - alla commissione bicamerale zazione delle leggi che regolano sul web il nuovo punto di riferimento per i giovani “grida” ed i bandi che alcuni magi- per l’attuazione del federalismo, tale settore. Aggiungiamo anche una nota di strati rivolgono contro Berlusconi commissione nella quale sarà deci- Magari si potrebbe gradualmente e per un nuovo modo di fare politica in Italia politica estera per quello che succe- attraverso le spiate inventate dalle sivo il voto del senatore finiano introdurre il coefficiente familiare, de in Egitto; bene il cambiamento, ninfette di turno. Unico scopo, sovvertire l’esito delle urne, sosti- Baldassarri che attualmente presie- de tale assemblea. A tal proposito ridurre le aliquote di tassazione per i ceti medi, defiscalizzare set- www.lapiazzaditalia.it ma che sicuramente sia fatto in via tuendo in tal modo il legittimo già si sono levate le grida di allarme tori che potrebbero essere trainanti Una Piazza di confronto aperta al dibattito democratica, e che non porti una Governo del Cavaliere senza però delle opposizioni che definiscono come il turismo, l’agricoltura e deriva “islamista”. passare attraverso il giudizio degli tale testo irricevibile poiché domi- le attività manifatturiere oppure su tutti i temi dell’agenda politica e sociale Infatti, bisogna considerare anche, elettori. nato dall’incertezza e dalla confu- pensare di diminuire - in accor- per valorizzare nuove idee e nuovi contenuti Ed è logico che in tutto questo sione, chiedendo al Governo una do con l’Unione Europea - l’IVA che siamo in una regione dove bailamme di accuse, minacce ed ulteriore proroga alla discussione per le ditte gestite da giovani. La l’Egitto da sempre è un crocevia di improperi talvolta la maggioran- in atto da mesi sul tema, al fine riduzione della tassazione in gene- za che sostiene Berlusconi possa di limare ulteriormente la propo- rale passa attraverso la ricerca di equilibri rispetto ad Israele, e quindi perdere la bussola rimanendo per sta della Maggioranza che sostiene una ancora maggiore produttività Iran ed Iraq. qualche tempo impantanata nella Berlusconi. Ad aggiungere carne della Pubblica Amministrazione e palude parlamentare delle stucche- sul fuoco ci sono anche le richie- sicuramente tramite la chiusura Auguriamoci che non ci siano altre voli discussioni che a nulla portano ste dei Comuni che attraverso il di alcuni carrozzoni semi-pubblici vittime, ma che al contrario il leader fuorché a infruttuose perdite di Presidente dell’Anci Chiamparino quali sono le tante municipalizzate che verrà continui nella politica di tempo, utili solo agli avversari poli- - sindaco di Torino - richiedono ai sparse in giro per l’Italia con i tici per tacciare di scarsa capacità legislatori di sbloccare le addizio- bilanci perennemente in rosso. stabilizzazione dell’area. e produttività l’asse Popolo della nali Irpef, la possibilità di introdur- Un’ulteriore riforma che non può Libertà – Lega. re il contributo di soggiorno a tutte ulteriormente tardare a essere fatta Per uscire da tale situazione è le città, regolare la disciplina del - intorno alla quale sarà più diffi- necessaria solo una cosa: piegare la passaggio da Tassa a Tariffa per lo cile trovare un accordo bipartisan testa e lavorare con rinnovato vigo- smaltimento dei rifiuti solidi urba- con le opposizioni - è quella del re a quelle riforme che il Paese da ni; insomma i Sindaci richiedono sistema giudiziario. troppo tempo aspetta, da soli o con la possibilità di avere un “rubinet- Rendere efficiente il sistema giudi- il valido sostegno di chiunque in to” che possa essere aperto a loro ziario italiano è un obbligo morale Parlamento sia capace di sostenere piacimento. Poi se a tali proposte poiché è impensabile che ci pos-
  2. 2. Pag. 2 1-15/16-31 gennaio 2011 La Piazza d’Italia - Interni Fini, Veltroni, Marcegaglia, Casini tutti insieme appassionatamente I conti senza l’oste Ripartire siDopo il voto di fiducia ottenu-to dal Governo Berlusconi alleCamere lo scorso dicembre sem-bravano essersi sciolti al sole come barire ulteriormente la situazione italiana. L’ex segretario del Partito Democratico ha aggiunto poi di considerare agghiaccianti le paro- senza difendersi dalle accuse infa- manti a cui e sottoposto e nel contempo deve lasciare il Partito che ha ideato, fondato e plasmato si era scagliato con forza non con- dividendo alcunché della politica che la classe dirigente del Partito Democratico stava portando può e si devela neve in primavera. Invece, le di Berlusconi contro i Pubblici pur di permettere a Veltroni e avanti. Ennesima dimostrazione dalla Prima permettere di recuperare il gapcomplice il caso Ruby ecco che si Ministeri di Milano, il Cavaliere soci di tornare a sedere su quel- questa , per chi ne avesse ancora degli esperti di risorse del per- accumulato nei decenni con irifanno sotto con rinnovato vigo- insomma dovrebbe dimettersi per le poltrone ministeriali da cui il bisogno, che l’unico collante tra sonale e di amministrazione in Paesi più sviluppati dell’Europare i componenti la santa alleanza il bene- oltre che del PD- anche popolo “bue” - va da sé - li ha le fazioni interne del PD e dei quanto, come spesso afferma il occidentale.anti-cavavaliere. Di chi stiamo del Paese, ferito nella sua imma- malamente cacciati a pedate nel Democratici con gli alleati esterni Ministro Brunetta, fare il giudice Trovare gli accordi in Parlamentoparlando? Ovviamente del redi- gine - internazionale soprattut- sedere. rimane sempre e solo l’anti- ber- o il Pubblico Ministero è cosa ben per fare tutto ciò - data anche l’at-vivo Veltroni, di Bersani, Fini, to- dalle accuse rivolte al Primo Veltroni ha terminato poi il suo lusconismo “tout court”. diversa rispetto al fare il manager mosfera non proprio costruttivaCasini, Di Pietro e della “New Ministro di organizzare festini a intervento evocando lontana- Ma lo scorso fine settimana è che deve organizzare il lavoro in che si respira da troppi anni tra gli un tribunale. scranni di Camera e Senato - sarà In ultimo, bisogna iniziare a sicuramente difficile. costruire le fondamenta di una Vedremo a breve, quindi, se la nuova architettura istituzionale l’attuale maggioranza di Governo dello Stato, puntando dritti verso sarà capace da sola o con il contri- il Presidenzialismo che faccia da buto di altre forze politiche, ed in contrappeso al federalismo regio- nale, a tagliando nel contempo tal senso la creazione di un nuovo pure le spese di funzionamento gruppo parlamentare di appoggio delle strutture parlamentari ita- all’azione dell’asse PdL – Lega liane oramai veramente superate è un fatto da considerarsi tutto dai tempi: il raggiungimento di sommato positivo, di produrre nel questo obiettivo potrà veramente Paese ed in Parlamento le condi- dare al motore del nostro Paese il zioni affinché tali cambiamenti “carburante” in più che gli possa non rimangano solo sulla carta. prio compito istituzionale al 50% ni domenicali in chiave anti essendo per l’altra metà del tempo Berlusconi sono state infineentry” Marcegaglia pronti tutti luci rosse con la partecipazione di mente pure lo spettro delle elezio- stato caratterizzato, oltre che dagli impegnato a promuovere in tutta concluse dalla Presidentessa diinsieme a portare l’ultimo assalto minorenni. ni - pericolo devastante solo per il strali di Veltroni, pure dall’azione Italia un partito “ad personam” Confindustria Mercegaglia cheal fortino Berlusconiano. Il Cavaliere quindi è già stato Partito Democratico - alle quali a tenaglia che i “Dioscuri” terzo- nato dalla fecondazione artificiale prima ha bollato come insuf-L’ex sindaco di Roma è ritornato condannato da Veltroni e “com- si dovrebbe arrivare, il più tardi polisti Fini e Casini hanno porta- di caporali di giornata e astiosi ficiente gli ultimi sei mesi delsabato scorso a parlare di politica pagnucci” senza appello, senza possibile ovviamente, ma almeno to contro il Cavaliere. portaordini. Governo del Cavaliere e in segui-durante un importante incontro prove e senza possibilità alcu- con una alleanza non solo limitata Il Presidente della Camera “super A Fini ha fatto eco il suo attuale - to - novella “Premier-maker” - hapubblico organizzato al Lingotto na di difendersi alla faccia della alla sinistra radicale ma la più partes” ha preso la palla al balzo chissà per quanto ancora staremo immaginato la formazione di undi Torino dalla sua corrente - Giustizia che deve fare il proprio allargata possibile per evitare che e ha definito, in un intervista al a vedere - compagno di navi- governo Tremonti uscito fuoriModem, minoranza interna del corso solo per gli amici degli ancora una volta il popolo - “bue” Corriere Adriatico, opportune le gazione Pierferdinando Casini il però dal responso delle urne.PD - al quale era presente pure amici e del garantismo a fasi luna- ancora una volta di più - faccia dimissioni di Berlusconi a causa quale, nella corsa al ribasso senza Tutti pensano a sostituire ail segretario dei Democratici ri alterne assicurato dal centro- rivincere Berlusconi come nel ’94, del “Ruby-gate” e come para - freni, ha dichiarato di acconten- Berlusconi in ogni modo.Bersani. sinistra innocentista solo per i quando la gioiosa macchina da feudale oltre che patrimoniale tarsi oltre che, come ovvio, delle dimissioni di Berlusconi senza se Per fortuna nostra e del Paese,Veltroni, sentendo aria di pos- terroristi rossi pluri - pregiudicati guerra di Occhetto trasformò la la concezione della politica del gli unici che a quanto pare nonsibili inciuci e quindi di un suo come l’esule Venditti. propria auspicata marcia trionfale Presidente del Consiglio riguardo e senza ma, della eventuale parte- cipazione del Popolo della Libertà pensano proprio a disfarsi delpossibile rientro in campo alla Insomma sempre secondo l’ex verso il Governo in una rotta la discussione interna nell’ambito Presidente del Consiglio sonogrande, ha pestato sull’accelerato- sindaco di Roma, occorrerebbe epocale stile Caporetto tanto per del PdL. Molto meglio la sua ad un governo di solidarietà nazio-re riguardo i classici temi del pro- un governo di unità nazionale restare in tema bellico. di visione della politica, basata nale purché senza l’ingombrante quelli il cui parere in una demo-prio repertorio. In primo luogo che coinvolga tutte le opposizio- Al momento l’unico risultato magari sulla splendida vedu- presenza del “satiro” Berlusconi crazia conta di più,gli elettori ita-ha preconizzato un nero futuro ni in Parlamento, al limite pure tangibile del “rendez-vous” vel- ta che si ha da un balcone di poiché del resto nel PdL ci sareb- liani, che secondo quanto ripor-per il Paese grazie ovviamente alla la Lega a cui verrebbe concesso troniano è stato il sotterramento Montecitorio o di Monte Carlo, bero molte personalità in grado tato dagli istituti di sondaggio alpresenza del Governo Berlusconi il federalismo purché si sganci dell’ascia di guerra con Bersani, in ogni caso politica svolta coi di guidare un Governo di unità momento - nonostante il casoil quale starebbe proseguendo dal Cavaliere: il Presidente del contro il quale non più di un paio soldi degli italiani che pagano lo nazionale politicamente schierato Ruby - non vedono alternative alinutilmente e pericolosamente la Consiglio legittimamente eletto di settimane or sono la minoranza stipendio intero a un Presidente a centro destra. Governo del Cavaliere e ancorapropria attività facendo imbar- dagli Italiani deve farsi da parte interna del Partito Democratico della Camera che svolge il pro- Lo stillicidio delle dichiarazio- sperano nella sua azione politica. La crisi pilotata del Campidoglio servirà a rilanciare l’azione amministrativa Alemanno spariglia le carteDa provetto scalatore quale è slancio verso la scalata delle nistratori targate centrosinistra. tati straordinari, tenuto conto falsa mitologia: Rutelli evidente- precisione e puntualità.Gianni Alemanno ha atteso che nuove vette che si ripropone di La decisione di Alemanno ha della situazione drammatica in mente ancora non ha imparato Tra i più probabili all’esclusionepassasse la bufera rappresentata raggiungere: il rilancio dell’azio- ricevuto pure il sostanziale cui il Comune di Roma era stato nulla dalla lezione impartitagli dalla nuova giunta si fanno idalla “parentopoli” romana - le ne amministrativa della propria apprezzamento del Governatore lasciato dall’esperienze ammini- due anni e mezzo orsono dai nomi di De Lillo - assessoreassunzioni facili di famigliari, giunta e il ritagliarsi uno spazio del Lazio Renata Polverini che strative del centrosinistra. cittadini della Capitale che loamici di politici o di personag- sempre più importante nello sce- ha definito giusta la scelta del Logicamente di senso total- hanno sonoramente bocciato all’ambiente ma con un fratellogi a loro vicini effettuate dalle nario politico nazionale. Sindaco poiché egli evidente- mente opposto sono state le preferendo Alemanno e la sua senatore che potrebbe far pesaremunicipalizzate capitoline - per Per raggiungere questi due obiet- mente ha sentito il bisogno di dichiarazioni dell’ex sindaco di coalizione piuttosto che lui e la agli stessi vertici nazionali delriordinare le idee e ripartire di tivi ha compiuto una mossa a rilanciare la propria azione di Roma Rutelli - già ex radicale, solita cricca. Popolo della Libertà la propria sorpresa, quella cioè di ritirare le governo attraverso un gesto ex socialista, ex margherita, ex Secondo Alemanno il cambia- posizione all’interno del quadro deleghe assegnate agli assessori e coraggioso che mette tutto in Democratico e chissà tra quanto mento che seguirà il rimescola- politico, e numerico, delicatis- ai consiglieri comunali avviando discussione. Sulla stessa lun- ex “terzo polista” - che ha parlato mento delle deleghe assessorili simo per la maggioranza che La Piazza d’Italia nel contempo i colloqui con sarà molto rapido perché la Città sostiene il Governo Berlusconi fondato da TURCHI i rappresentanti politici che ha fretta di vedere compiuti o Via E. Q. Visconti, 20 hanno sostenuto fino ad oggi la almeno iniziati i progetti per i - di Sergio Marchi (Mobilità) 00193 - Roma sua giunta. quali il centrodestra ha ottenu- tra i più colpiti dallo scandalo La “crisi-lampo” avrà per stessa to la fiducia della maggioran- “Parentopoli”, ma anche quello Luigi Turchi ammissione di Alemanno durata za degli elettori romani: serviva di Antoniozzi per il fatto di Direttore brevissima in quanto già per insomma un’accelerazione per ricoprire oltre alla carica di asses- Franz Turchi questo fine settimana la nuova squadra si metterà al lavoro per permettere a tutti di vedere nel più breve tempo possibile i risul- sore pure quella di eurodeputa- Co-Direttore to: basterà aspettare comunque superare tutti quegli ostacoli che tati dell’azione amministrativa. Lucio Vetrella hanno impedito all’amministra- Alemanno quindi, chiusa la ancora poche ore per sapere Direttore Responsabile zione di agire compiutamente, prima fase di governo comu- come andrà a finire. secondo le linee programmati- nale improntata più che altro Da questa svolta fortissimamen- Proprietaria: Soc. EDITRICE EUROPEA s.r.l. che che due anni e mezzo fa con- all’approvazione del piano di te voluta, Alemanno ne potrà Registrato al Tribunale di Roma n. 9111 - 12 marzo 1963 sentirono al Popolo della Libertà rientro del debito accumulato in uscire vittorioso e rafforzato se Concessionaria esclusiva per la vendita: S.E.E. s.r.l. Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma e ai suoi alleati di strappare il oltre un quindicennio di ammi- saprà scegliere gli uomini giu- governo della Capitale al cen- nistrazione di centrosinistra, al www.lapiazzaditalia.it sti da piazzare sulle poltrone trosinistra. conseguimento dell’importante E-mail: info@lapiazzaditalia.it Naturalmente al fianco della risultato politico dell’attribuzio- assessorili che portino a con- Manoscritti e foto anche non pubblicati, e libri anche non scelta effettuata dall’inquilino ne alla Città dei poteri derivan- clusione i punti programmatici recensiti, non si restituiscono. Cod. ISSN 1722-120X del Campidoglio si sono subi- ti dalla legge “Roma Capitale”, di cui sopra, ma in ogni caso Stampa: DEL GROSSO s.r.l. Via Tiburtina, 912 - 00156 Roma to schierati i vertici nazionali ha in mente di progettare la ha dimostrato di essere stato FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI GENNAIO 2011 del PdL che, attraverso le paro- seconda parte del suo mandato capace di mettere con le spal-GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: le di uno dei tre coordinatori sindacale. le al muro l’intera coalizioneL’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagliabbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o nazionali, il Ministro dei Beni Lavorare perché i nuovi poteri che lo sostiene, prendendo sullela cancellazione scrivendo a S.E.E. s.r.l. - Via S. Carlo da Sezze, 1- 00178 Roma. Le informazioni custodite nell’archivio dell’Editore Culturali Sandro Bondi, ha defi- di Roma Capitale vengano inverranno utilizzate al solo scopo di inviare copie del giornale (Legge nito la decisione di Alemanno fretta calati sulla realtà comunale proprie spalle la responsabilità675/96 tutela dati personali). La responsabilità delle opinioni ghezza d’onda il Ministro della di Città paralizzata dall’indeci- di un eventuale fallimento o iespresse negli articoli firmati è degli autori. responsabile e coraggiosa, valu- Gioventù Meloni la quale ha sionismo di Alemanno, capace ponendo grande attenzione alla tando oltretutto positivamen- qualità della vita dei cittadini meriti di un potenziale successo ricordato che dell’azzeramento solo di assunzioni clientelari e te l’esperienza amministrativa della giunta Alemanno si era già falsi annunci. e dei quartieri, e per fare ciò dimostrando quel decisionismo Per informazioni e abbonamenti del centrodestra al Comune di parlato qualche tempo fa e che Ma queste si sanno sono le solite l’ex aennino ha in mente di e quella coerenza politica che chiamare il numero verde: Roma anche alla luce dei risultati assegnare ad ogni assessore e comunque questo potrà essere critiche care alla sinistra che è i votanti e gli attivisti di destra fin qui ottenuti nonostante il uno strumento per rilanciare capacissima solo di dimentica- ad ogni consigliere con delega apprezzano sempre in un uomo 800574727 pesante fardello di debiti - oltre dodici miliardi di euro - lasciati un’azione programmatica che re in fretta i propri fallimen- una sorta di crono-programma di attuazione dei progetti a cui delle Istituzioni. ha portato comunque a risul- ti ammantandoli oltretutto di in eredità dalle precedenti ammi- si dovrà attenere con la massima Giuliano Leo
  3. 3. 1-15/16-31 gennaio 2011 Pag. 3 La Piazza d’Italia - Esteri Cause del fuoco nel Maghreb Tunisia e Algeria nel caos: che succede?Disordini, sangue e saccheggi. più specifica - sebbene riveli altresì uomini nati tra le due guerre. il ‘92 e il ‘99 per sradicare l’Islam Similarmente in Tunisia, la fami- frutto di una tensione mai sopitaSono queste le parole chiave del un clima generale di malessere In Tunisia, i giovani non sono soli e costata più di 150mila morti glia Ben Ali la fa da padrona e si anzi ancora tragicamente viva èdisagio sociale abbattutosi nel diffuso. Questa è riconducibile nella protesta. La rivolta infatti si non è culminata in una nuova può parlare di un “quasi stato- evidente.Maghreb. Un disagio multifor- all’esagerato aumento dei prezzi è allargata ad altri settori come era politica di apertura e parte- mafia”. La stampa indipendente Al contrario, la Tunisia è sempreme, innescato da un’insofferenza, di beni essenziali (+23% per i gli avvocati, in nome delle libertà cipazione, ma è proseguito tutto praticamente non esiste, i partiti stata ritenuta uno dei Paesi piùper così dire, multifattoriale. In prodotti dello zucchero, + 13% civili. sulla falsariga di prima. Elezioni di opposizione contano meno di stabili dell’area, con poche rivolteTunisia la situazione non si è per i semi oleosi, + 58% per le Economicamente parlando se truccate come sempre, gli islamisti zero. I giovani tunisini resisto- sociali e un livello di benessereancora normalizzata, e anche se ni con Internet: la mobilitazio- più elevato: tutto vero. Ma tuttoa ritmo ridotto proseguono i sac- ne degli studenti passa attraverso ha un prezzo a queste latitudini:cheggi di negozi e supermercati. Facebook, e significativi attacchi la mancanza di libertà. Libertà diAnche nelle carceri sono scoppiate ai siti della pubblica amministra- stampa e libertà d’espressione.rivolte, per le strade gli scontri zione. Tunisi è al penultimo posto mon-con la polizia hanno lasciato sul Le ragioni profonde della crisi diale nella classifica della libertà sucampo di versi morti. Intanto con tunisina, sono legate a un eccesso internet, seconda solo alla Cina ela fuga di Ben Ali (da ben 24 di manodopera qualificata senza in compagnia di Cuba.anni in sella) - accolto in Arabia sbocco. Il settore turistico su cui Il fermento algerino che pure ger-Saudita - i poteri di capo di Stato Tunisi ha incominciato a puntare moglia su problemi del genere,sono passati momentaneamente negli anni ‘70 con egregi risultati viene però da più lontano, è spiadal premier Ghannouchi al pre- è ormai saturo e non può più far di mali più profondi: i 150milasidente del Parlamento el-Maba- fronte all’offerta di lavoro interna. morti e passa della guerra civile -zaa. In Algeria, è stato un brusco Perciò ecco che giovani istruiti, con la serie di tragedie concatenateaumento dei prezzi di numerosi senza lavoro, in regimi autoritari - sono sufficienti a rendere l’idea.prodotti base che ha fatto infuria- costituiscono elementi micidiali E si è sempre sull’orlo del precipi-re i giovani, scatenando disordini. per una miscela davvero espolsiva. zio per via dell’Islam radicale cheTunisia e Algeria hanno due punti Tuttavia, pur se apperentemente sferza a suon di blitz e attentati lain comune: sistemi politici autori- simili, le due crisi culminate in società senza tregua.tari e una gioventù sovrabbondan- rivolta presentano degli elementi Stando così le cose, appare eviden-te e senza futuro. distintivi da non sottovalutare. te che in Algeria vi è una rivoltaIn Tunisia, il gesto tragico di La natura autoritaria dei governi di tipo socio-economico, mentreMohamed Bouazizi - la cui fami- che accomuna le due crisi infatti in Tunisia è soprattutto politica.glia è strangolata dai debiti - è non è l’unico fattore. Ad Algeri c’è la rabbia di cittadi-stata la classica goccia. Egli si è L’Algeria, come già accennato, è ni sbandati, disorientati e senzadato fuoco il 17 dicembre, davan- reduce da una guerra civile san- punti di riferimento da anni che,ti alla Prefettura di Sidi Bouzid, guinosissima durata tutto l’arco per giunta, ora hanno fame. Condopo la confisca dei beni che degli anni ‘90 (scaturita per il l’integralismo islamico a soffiarevendeva illegalmente. Gravemente golpe militare contro la presa del sul fuoco.ustionato, è morto il martedì potere da parte degli islamici vin- In Tunisia, la situazione è piùdopo. Ovviamente il caos che ne è citori delle elezioni) e il processo semplice. Ma solo apparentemen-seguito è la spia di una situazione sardine). analizziamo i numeri degli ulti- - fatti fuori dalla politica ufficia- di pacificazione è ancora di là da te. Si chiede un cambio di regime,sociale insostenibile. La disoccu- Sono disordini di alto livello quelli mi 10 anni, vediamo che il PIL le - fanno proseliti nella società venire. si fa una protesta di tipo pretta-pazione, l’assenza di speranze, il in atto nel Maghreb. Si tratta di algerino è triplicato negli ultimi civile. Contemporaneamente, un Ora, gli islamici algerini hanno mente politico e questo atterriscedisprezzo delle autorità che si sono “laureati senza lavoro”. In Tunisia, dieci anni. Merito di governi lun- conventicola politico-militare (il preso la denominazione “Al Qaida non poco l’establishment, cherifiutate di riceverlo hanno fatto i laureati a spasso sono il 35%. In gimiranti? Tuttaltro. Merito del settantaquattrenne Bouteflika ne nel Maghreb” - il nome rende non si fa pregare nella repressione.il resto. E il focolaio di rivolta Algeria, il 20%. petrolio. E del gas. Tuttavia la for- è a capo da 12 anni) detiene il l’idea? - e ogni settimana il com- Difatti quando il regime non èsorto a Sidi Bouzid si è allargato Il problema dei giovani, in realtà tuna di possedere tali risorse non controllo del paese e fa scempio puto delle vittime che seguono democratico, il cambio dello stes-a macchia d’olio. L’ovvia repres- socio economiche in cui i ventenni ha rappresentato uno stimolo alla delle risorse nazionali. In preda a ai loro attentati lascia di stucco. so non può che avvenire per viasione poliziesca ha rappresenta- rappresentano quasi il 50% della crescita e al miglioramento delle un esecrabile “delirio arraffone”, Nonostante il silenzio dei media, violenta. Con forti implicazionito ulteriore benzina sul fuoco, popolazione non può che essere proprie strutture economiche, Algeri ha promulgato una nuova che hanno inspiegabilmente cala- negative per il turismo, quindiinasprendo scontri e provocando aspro, e assume i connotati di un bensì ha rappresentato un limite. legge che vieta a qualsiasi straniero to il sipario su una vicenda ancora per l’economia, quindi per tuttidiversi morti. vero scontro generazionale, visto Ci si è adagiati sugli allori. Inoltre di possedere più del 49% di una apertissima. tunisini - vittime e aguzzini.In Algeria, la causa degli scontri è che in genere i governanti sono la guerra del governo condotta tra società locale. Pertanto, l’instabilità algerina Ritratto del Paese che ci nega Battisti e delle implicazioni economiche Il nuovo BrasileIl 2010 ha confermato l’impor- reddito). alla creazione dell’AMX Ghibli, crescita (5% annuo), dalla mone- d’esempio, Vale do Rio Doce, Una volta rotto il ghiaccio (neltanza - economica e conseguen- Ora, Brasilia, veleggia al nono cacciabombardiere leggero italo- ta stabile e l’inflazione in calo è colosso delle estrazioni minera- 2008, con l’acquisizione ditemente politica - di Paesi che posto nel ranking delle economie brasiliano). un’occasione da sfruttare appieno. rie, è arrivata a capitalizzare 190 Anheuser-Busch da parte di InBev,un tempo erano considerati ai mondiali, esprime un invidiabile Tuttavia, l’accordo militare, Senza dubbio un’ottima chance miliardi di dollari. Vale a dire Eni settore birra), prepariamoci a unamargini dello sviluppo, i cosiddet- dinamismo imprenditoriale che se a seguito dello sgarbo di Lula per le nostre imprese. ed Enel messe assieme. lunga serie di acquisizioni, cheti BRIC (Brasile, Russia, India E confermato consentirà al Brasile sull’estradizione del terrorista plu- Ma chi crede che il Brasile possa A proposito di shopping. I bilanci già comprende: Pilgrim’s Pride,Cina) - ma anche Turchia e Corea di essere tra le prime tre economie riomicida Battisti, rischia di trova- essere “terra di conquista” si sba- delle imprese sono sani, i soldi in acquistato dal colosso alimentaredel Sud. entro il 2016. re strenui oppositori a Roma e la glia di grosso. Entrare, date le cassa tanti, domanda interna in Jbs per 800 milioni di dollari;Ciò segna ufficialmente il definiti- Peraltro, mesi fa, Roma ha dato ratifica prevista per gennaio non è condizioni ideali per investitori continua crescita. il settore “sostanze chimiche” divo tramonto del sistema internazio- vita ad un legame non da poco col Sunoco acquistato per 350 milio-nale bipolare (Europa Occidentale paese sudamericano, intensifican- ni dal produttore brasiliano di– Nord America), inaugurando do di fatto le relazioni. materie plastiche Braskem; ununa nuova era, caratterizzata Il 12 aprile 2010, in occasione del ramo di Devon Energy, acquista-dal multipolarismo economico. Summit mondiale su controllo e to dal gigante petrolifero Petrobas.L’attuale sistema affranca di con- proliferazione delle armi nuclea- Il miglioramento delle condizioniseguenza vaste aree del mondo ri convocato dal Presidente degli generali del Paese, il fiorire di unadalla subalternità economica, che Stati Uniti, il Presidente della classe media di consumatori piùper tale ragione assumono un peso Repubblica Federativa del Brasile solida, la sostanziale indipenden-politico nettamente più rilevante, Lula e il Presidente del Consiglio za energetica grazie alla grandedecretando de facto l’obsolescenza Berlusconi hanno firmato, presso quantità di materie prime a dispo-del G8 e l’impellente necessità di la sede dell’Ambasciata del Brasile sizione e a rimarchevoli relazionirifondare le strutture internazio- a Washington, un “Accordo di con Cina e Iran, indicando chenali. Bisogna prendere atto che il Partenariato Strategico” fra Brasile il momento per il salto di qualitàmondo è cambiato e pertanto va e Italia. è finalmente giunto. Chissà cheriaggiornato tutto. Riassumiamone i punti salienti. queste amicizie “scomode” cheUn esempio lampante lo offre Si parte dal dialogo politico. hanno attirato critiche globali,il deficit degli Stati Uniti verso Nell’accordo si prevede l’inten- non vengano sepolte dalla recentela Cina (un tempo impensabile) sificazione del dialogo per la scoperta di ricchissimi giacimentie l’ affermazione di Paesi come trattazione di temi globali quali petroliferi nell’Oceano Atlantico.il Brasile di Lula, ora in mano a la lotta alla fame e alla povertà, Per tutte queste ragioni, l’accor-Dilma Rousseff. cambiamento climatico, ambiente do di cooperazione economicoSoffermiamoci sul Brasile, che e sviluppo sostenibile, disarmo e – finanziaria italo-brasiliana ha unlo spiacevole “affaire Battisti” ha proliferazione nucleare) e si impe- suo preciso perché. Se è vero comeportato alla ribalta delle cronache gnano attivamente ad una riforma è vero che è l’economia a sancireitaliane, creando un caso diploma- delle Nazioni Unite, incluso il le sorti del mondo e a influenzaretico di non facile soluzione. Consiglio di Sicurezza. per questo l’agenda politica deiTanto per renderci conto con chi Sul piano più strettamente bilate- governi e si è lungimiranti, nonavremo a che fare, anche nell’ rale Italia e Brasile riaffermano la si può trascurare ciò che il Brasileavvenire. validità dei due strumenti esisten- rappresenta oggi e rappresenteràÈ evidente che con Lula il Brasile ti: il “Consiglio Italo-Brasiliano in futuro – come mercato (200abbia definitivamente spiccato il per la Cooperazione economica, milioni di abitanti) e come part-volo, trovando stabilità e riuscen- industriale e finanziaria” (CCEIF), ner a tutto tondo L’Italia è inoltredo a dar vita un circolo virtuoso. e il “Meccanismo di consultazioni per nulla scontata. (costo del lavoro e burocrazia Sono proprio i brasiliani che ben rappresentata laggiù: oltre allaSenza produrre la frequente diva- politiche” (MCP) che si integrano L’accordo di aprile prevede capi- sotto controllo), non comporta hanno cominciato a farlo, pene- Fiat (Marchionne ha annunciatoricazione ricchi/poveri, tipica dei a vicenda e continueranno a riu- toli dedicati a turismo ed energia automaticamente nessuno “shop- trando nel mercato Usa. l’obiettivo di produrre 1 milionepaesi in cui lo sviluppo avviene nirsi con regolarità. (assai rilevante quest’ultimo) oltre ping” a buon mercato. Recentissimamente la brasiliana di veicoli all’anno), sono presen-troppo velocemente e in modo Un aspetto da rimarcare è quel- all’ immancabile cooperazione Piuttosto, in un recente studio Marfrig ha deciso di acquisire ti Magneti Marelli, Telecom edisordinato (oltre venti milio- lo concernente l’intensificazione economica, commerciale, indu- ‘Globality’, Boston consulting ha Keystone Foods per 1,25 miliardi Pirelli, tutti altamente interessatini di brasiliani sono usciti dalla della cooperazione in materia striale e finanziaria individuato 13 società in grado dollari, divenendo così un forni- all’intensificarsi delle relazioni tracondizione di povertà grazie ai tecnico-militare e in campo spa- Senza dubbio cooperare in modo di dare del filo da torcere anche a tore rilevante di McDonald’s e i due paesi.programmi di ridistribuzione del ziale (che di recente ha portato serio con un gigante in costante noti giganti occidentali. A titolo Subway. Francesco di Rosa
  4. 4. Pag. 4 1-15/16-31 gennaio 2011 La Piazza d’Italia - Economia L’Unione Europea vuole cambiare passo sia a livello economico che a livello socialeSe c’è una cosa che ha nobili- UE: strategia “Europa 2020” ostacoli alla crescita della sua della formazione a quello del dei consumi finali interni, a Se la priorità dei padri fonda- a problemi economici sem-tato l’animus dei padri fonda- economia, ovviamente come lavoro resta una delle princi- quello sulla riduzione delle tori all’epoca della istituzione pre più complessi è una sfidatori della Comunità Europea avverrà per gli altri partners pali criticità su cui intervenire emissioni, del 20% a livello della CEE, era rappresentata tanto moderna quanto affa-(ex CEE), è l’istituzione della europei. In particolare nel per contrastare i crescenti tassi europeo. Sull’efficienza ener- dall’introduzione di uno mer- scinante, per questo gli Statimedesima basata sul principio mercato del lavoro italiano, di disoccupazione, la disper- getica, invece, l’Italia ha adot- cato comune, senza barriere, debbono mettercela tutta aldell’integrazione economica, vanno ricercate le principali sione scolastica e i bassi tassi tato un obiettivo del 13,4% al ora si pone un’altra priori- fine di poter trainare la loco-sociale e monetaria. difficoltà. Per il lavoro, così, di occupazione giovanili. 2020, misurati come risparmi tà all’attenzione dei GoverniTutte le strategie, ora verto- l’obiettivo del Governo ita- La riforma del modello con- di energia primaria. nazionali, completare e perfe- motiva europea verso un livel-no su questo binario, e tutte liano è raggiungere un tasso trattuale del lavoro, sarà L’Italia si è impegnata in zionare la strategia dei padri lo di competitività dignitosole modalità di attuazione nel di occupazione al 2020 del essenziale per migliorare la Europa, ad eliminare gli fondatori rimuovendo i nuovi e rispettabile. Solo le singolecorso degli anni hanno incon- 67-69%, attraverso strumenti competitività delle imprese e squilibri macroeconomici, a ostacoli posti dalla crisi econo- economie nazionali possonotrato difficoltà e aritmie nei già in corso di attuazione, permettere un migliore alline- migliorare la competitività del mica, e soprattutto fornire da determinare questo risultato,tempi di realizzazione delle come il piano triennale per amento della crescita dei salari Paese e a rafforzare il merca- parte di tutti gli Stati membri e questo è proprio lo spiritopolitiche nazionali. L’Unione il lavoro, che prevede quali alla crescita della produttività. to dei prodotti e del lavoro, quel contributo necessario alla della strategia Europa 2020,Europea, mediante la sua isti- punti chiave la lotta al lavoro Le misure in atto porteranno mantenendo e migliorando crescita dell’economia euro- che mediante la definizionetuzione cardine, il Consiglio irregolare e l’aumento della alla riduzione degli abbando- la sostenibilità delle finanze pea. Solo che questa volta gli di un orizzonte temporale diEuropeo, non ha più intenzio- sicurezza sul lavoro, il decen- ni scolastici ad un livello del pubbliche. In questo senso le ostacoli alla crescita sono di tramento della regolazione e 15-16% e ad un incremento ambizioni delle azioni future natura strutturale, e presup- medio-lungo periodo non fane di mantenere quei tempi,ed ora si proietta nella ricer- l’attuazione del principio di della diffusione dell’istruzione dovranno essere contempera- pongono un lasso di tempo altro che dimostrare quantoca concreta e fattiva di una sussidiarietà, lo sviluppo delle terziaria o equivalente fino al te da un necessario realismo, maggiore per essere rimossi, la siano seri ed indispensabili gliaccelerazione importante per competenze per l’occupabilità 26-27% della popolazione. condizione indispensabile vera sfida, è dunque, la seria obiettivi prefissati.la realizzazione di un sistema ed il reimpiego. Di essenziale importanza per perché esse siano credibili e capacità degli Stati membri L’Italia si sta adoperandoeconomico europeo più effi- L’incremento del tasso di lo sviluppo futuro del nostro condivise. di attuare riforme struttura- affinché il suo impegno possaciente e funzionale ai bisogni occupazione delle donne Paese il ritorno all’energia Le riforme dovranno esse- le nelle singole economie al essere apprezzato e rispettatoeffettivi delle singole realtà riveste un ruolo chiave, che nucleare, che avrà effetti enor- re finalizzate ad una cresci- fine di farle ripartire e al fine in sede europea, si auspicanazionali. avverrà tramite la conciliazio- memente positivi in termini ta intelligente, sostenibile ed più generale e comunitario che tutti gli altri Stati mem-Questo lo fa con la strategia ne dei tempi di lavoro con di competitività delle impre- esclusiva, nello spirito della di spingere l’economia euro- pea verso un cambio di passo bri facciano la stessa cosa, sedi “Europa 2020” che indica quelli dedicati alla cura della se italiane. Alcuni obiettivi Strategia Europa 2020, cer-la strada da seguire a tutti gli famiglia con pari opportunità su energia e clima sono stati cando di superare gli ostacoli notevole e significativo. così sarà, i padri fondatoriStati membri. nell’accesso al lavoro. Per i definiti a livello europeo: ci che ancora frenano la cresci- Dare una risposta all’input dei potranno una volta tanto gioi-Per quanto concerne l’Italia, giovani, la difficile transizione si riferisce a quello sulle ener- ta del Paese nel medio-lungo padri fondatori è doveroso, re vedendo completarsi effica-il primo passo è rimuovere gli dal mondo dell’istruzione e gie rinnovabili, pari al 17% periodo. fornire soluzioni importanti cemente la loro opera d’arte. È prevista una taskforce ad hoc per garantire una crescita duratura ed equa Taskforce per una riforma dell’economia UENell’autunno del 2010 è stata veglianza multilaterale, sia a L’unico messaggio responsa- necessità di istituire a livello la mappa che i Paesi euro- settori; il sistema di istruzionepresentata la bozza relativa livello G20 che EU. La rifor- bile e nell’interesse del Paese è europeo un unico Ministro pei dovranno seguire per rag- e formazione, che deve esse-al Programma Nazionale di ma globale del settore finan- che non esistono i presupposti delle Finanze e dell’Economia giungere obiettivi di crescita re più moderno ed efficien-Riforma, prevista per tutti ziario e bancario, la sorve- per una crescita duratura ed con poteri di coordinamento e occupazione più ambiziosi e te a tutti i livelli; un livellogli Stati membri dell’Unione glianza fiscale, che in UE si equa senza stabilità dei conti e di indirizzo delle politiche sostenibili. di ricerca ed innovazione cheEuropea. La versione finale concretizza con la revisione del pubblici. La crescita non si fa economiche nazionali. Il documento che il Governo deve essere migliorato e por-del Programma verrà presen- Patto di stabilità e di cresci- più con i deficit pubblici. Accanto alla figura istituziona- italiano ha redatto in questa tato al servizio della competi-tata nell’aprile 2011. Questo ta, attraverso il rafforzamento Nella strategia di sviluppo del le del Ministro bisogna, però, fase transitoria della strategia tività delle imprese; un livellodocumento è stato approvato dei criteri di contenimento del nostro Paese ci sono un vin- trovare un metodo perché serve a dare l’avvio a questa di occupazione che presentadal Consiglio dei Ministri del deficit e di riduzione del debi- colo e quattro obiettivi fonda- le politiche di riforma siano nuova fase. In questa prima ancora forti differenze a livel-5 novembre 2010. to pubblico, anche con l’in- mentali. Il vincolo è quello del convergenti e rispondano real- fase ci sono iniziative già in lo regionale, e specialmenteÈ previsto, inoltre, che entro troduzione di pesanti sanzioni debito pubblico, gli obiettivi mente ai bisogni dei Paesi, atto, che servono all’Italia ad se consideriamo l’occupazioneaprile 2011 ciascun Paese in caso di mancato rispetto da raggiungere si pongono su affrontando con efficacia gli avviare il processo per rag- femminile e quella giovanile.dell’UE presenti all’Ecofin degli impegni; sorveglianza quattro questioni essenziali: ostacoli allo sviluppo. giungere gli obiettivi al 2020 Se ogni Stato membro, condue documenti, tra di loro macroeconomica, che in EU si meridionale; fiscale; nucleare; La scelta compiuta dal su occupazione, conoscenza, profondo senso di respon-coordinati e coerenti. Il primo concretizza con l’introduzione legale. Consiglio Europeo di adotta- energia e clima, povertà. sabilità riuscisse a mante-documento è previsto come di un processo di monitorag- La crisi economica ha avuto, re la nuova strategia “Europa I principali ostacoli alla cre- nere gli impegni assunti nel“Stability Program”; il secon- gio degli squilibri strutturali quindi, tra i suoi più impor- 2020” deriva da questa nuova scita del nostro Paese sono Programma Nazionale dido documento è previsto come dell’economia. Su questi punti tanti effetti quello di spingerci consapevolezza. Stabilità noti: l’elevato livello di debi- Riforma, la scelta compiu-“National Reform Program”. sono stati impegnati i Ministri a ripensare i meccanismi con i e riforme sono oggi le due to pubblico, e la conseguente ta dal Consiglio Europeo diNello sviluppo di questo pro- delle Finanze Europee con i quali l’economia è governata direttrici chiave della politica necessità di controllare stretta- adottare la nuova strategiacesso il nostro Governo, come lavori della taskforce costituita in Europa. La crisi greca e le economica in “Europa 2020”, mente le finanze pubbliche; la “Europa 2020” avrebbe unagli altri governi europei, deve, ad hoc. decisioni che hanno portato ad i cui contorni sono delineati competitività, anche guardata logica concretizzazione, altri-dunque, elaborare con il mas- Per quanto riguarda la stabilità una sua soluzione condivisa ci nei due documenti strategici, dal punto di vista della rela- menti nascerebbe il solito pro-simo della coerenza necessa- finanziaria le implicazioni per hanno insegnato che i pilastri il Programma di Stabilità e zione tra salari e produttività; blema del “cane che si morderia e possibile i due nuovi l’Italia dei nuovi orientamen- sui quali poggiava la stabilità il Programma Nazionale di il grado di concorrenza, anco- la coda”.documenti; deve mantenere ti internazionali e dei nuovi europea non erano sufficienti; Riforma. Essi rappresentano ra insoddisfacente, in alcuni Avanzino Capponituttavia il suo impegno a pre- processi di sorveglianza sono e d’altro canto è maturata lasentare all’UE il “Programma di grande rilevanza. Le con- consapevolezza che non bastaNazionale di Riforma”, come clusioni del G20 ed EU sono avere una struttura rafforzataprevisto dalla vecchie proce- tutte allineate sul principio sulla stabilità, bisogna avere Cala la propensione al risparmio delle famigliedura. della prudenza e del rigore una struttura più forte perAl di là della mera elencazione fiscale. Cioè che è chiaro è il coordinamento di tutte le nel terzo trimestre del 2010procedurale, ciò che occorre che non ci sono più spazi per politiche economiche di rifor-rilevare è che la crisi ha deter-minato e sta determinando,un nuovo disegno delle poli-tiche economiche europee. La incertezze: la politica di rigore fiscale non è temporanea, non è la conseguenza imposta da una congiuntura economica ma. Proprio recentemente, il portavoce del Commissario UE agli Affari economici e monetari Rehn, ha fornito Reddito delle famigliediscussione su questa materia negativa, ma invece è politica pareri sui conti pubblici degli Il reddito disponibile delle In calo la propensione al terzo trimestre 2010, il tassosi è sviluppata in tutti i prin- necessaria e senza alternative Stati membri, dichiarando che famiglie italiane nel terzo tri- risparmio, infatti nel trimestre d’investimento delle famigliecipali fori internazionali: G20, per gli anni a venire. Un conto all’Italia “non chiediamo nulla mestre del 2010 è rimasto del 2010 la propensione al si è attestato all’8,8%, supe-G7, IMF, EU. è una normale congiuntura. di più” in quanto “ha già invariato rispetto ai tre mesi risparmio delle famiglie è stata riore di appena 0,1 punti per-Il consenso a cui si è giunti Un conto è una crisi storica. intrapreso un solido percorso precedenti, mentre è calata la pari al 12,1%, in diminuzio- centuali rispetto al trimestreè che l’obiettivo delle politi- Anche in assenza di una regola di consolidamento dei conti propensione al risparmio. Lo ne di 0,7 punti percentuali precedente e di 0,3 punti per-che economiche, una crescita europea, i mercati non preten- pubblici”. Questa dichiarazio- comunica l’Istat segnalando rispetto al trimestre preceden- centuali rispetto al terzo tri-duratura ed equa, non è rag- derebbero nulla di sostanzial- ne è stata fatta non a caso inoltre che il potere d’acquisto, te e di 0,9 punti percentuali mestre dell’anno precedente.giungibile, se non in un con- mente diverso. Devono esse- a margine della conferenza vale a dire il reddito disponibi- rispetto al terzo trimestre del Gli investimenti delle famiglietesto di stabilità finanziaria. re quindi logica ed impegno stampa di presentazione del le in termini reali, è diminuito 2009. La flessione del tasso di sono infatti aumentati soloLa stabilità finanziaria, contra- comune, tanto della politica rapporto annuale sulla cresci- dello 0,5% sia rispetto al tri- risparmio, è il risultato, spiega dello 0,6% rispetto al trimestreriamente alla visione pre-crisi, quanto di tutte le parti sociali, ta per il coordinamento delle mestre precedente che al terzo l’Istat, “di una stasi del reddito precedente.è una entità complessa, di cui non avere e/o dare illusioni, prossime leggi finanziarie che trimestre 2009. Nel complesso disponibile, cui si accompagna Si tratta di un quadro macro-certo fanno parte tanto gli attraverso messaggi contrad- dovranno essere adottate nei da gennaio a settembre 2010, una dinamica positiva della economico scontato, vista laequilibri di finanza pubblica dittori, supponendo una pre- Paesi UE nel 2011. La non le famiglie italiane hanno spesa per consumi”. Infatti, il dinamica del Pil e la situazio-quanto in modo ugualmente sunta alternativa tra rigore e casualità riflette appunto la subito una riduzione del loro reddito disponibile delle fami- ne occupazione dei lavoratoricogente, la finanza privata (il crescita. Non esiste per l’Italia strategia di coordinamento potere d’acquisto dell’1,2% glie nel terzo trimestre 2010 italiani. Non c’è da stupirsi secomportamento delle famiglie, (e per nessun altro paese in delle politiche che si sta per- rispetto al medesimo perio- non si è modificato rispetto i redditi sono al palo, quandola struttura bancaria, le proie- condizioni di finanza pubbli- seguendo a livello europeo al do dell’anno precedente; nei al trimestre precedente, men- il tasso di disoccupazione è inzioni pensionistiche, ecc.). ca simili alle nostre, per la fine di poter raggiungere una primi nove mesi del 2009 la tre la spesa delle famiglie per crescente aumento e quando ilQueste considerazioni hanno verità oggi sono la maggior maggiore coesione economi- perdita di potere d’acquisto era consumi finali ha segnato un numero di lavoratori in cassaportato alla formalizzazione di parte) una scelta tra crescita ca e sociale. A tal proposito stata molto più incisiva pari al aumento dello 0,8%.tre processi di riforma e sor- e contenimento del deficit. sarebbe molto utile ribadire la 3,2%. Sempre secondo l’Istat, nel Segue a pagina 5

×