• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Ripartire si può e si deve - 1-14/16-28 Febbraio 2011 - Anno XLV - NN. 99-100-101-102
 

Ripartire si può e si deve - 1-14/16-28 Febbraio 2011 - Anno XLV - NN. 99-100-101-102

on

  • 643 views

La maggioranza silenziosa - 150 anni di unita - Il coraggio di fare le riforme - Futuro in libertà - Berlusconi punta tutto sullo sviluppo - Il treno della ripresa - Occidentali ipocriti - Sulle ...

La maggioranza silenziosa - 150 anni di unita - Il coraggio di fare le riforme - Futuro in libertà - Berlusconi punta tutto sullo sviluppo - Il treno della ripresa - Occidentali ipocriti - Sulle rivolte che hanno scosso il mondo - Dalla crisi internazionale alle crisi regionali - Matrimonio finanziario tra tedeschi e americani - Piano per il lavoro dei giovani - L’inflazione batte la retribuzione - Alta moda, Alta Roma - Identità Golose, cucina d’autore

Statistics

Views

Total Views
643
Views on SlideShare
635
Embed Views
8

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

1 Embed 8

http://www.lapiazzaditalia.it 8

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Ripartire si può e si deve - 1-14/16-28 Febbraio 2011 - Anno XLV - NN. 99-100-101-102 Ripartire si può e si deve - 1-14/16-28 Febbraio 2011 - Anno XLV - NN. 99-100-101-102 Document Transcript

    • COPIA OMAGGIO In caso di mancato recapito restituire a Poste Roma Romanina Abb. sostenitore da E 1000 - Abb. annuale E 500 - Abb. semestrale E 250 - Num. arr. doppio prezzo di copertina per la restituzione al mittente previo addebito - TAXE PERCUE tass. riscoss Roma-Italy — Fondato da Turchi — Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - 70% - dcb-Roma 1-15/16-28 Febbraio 2011 - Anno XLV - NN. 99-100-101-102 E 0,25 (Quindicinale) La maggioranza POLITICA ESTERI LA PIAZZA D’ITALIA silenziosa Futuro Occidentali in libertà ipocriti Per la vostra pubblicità telefonare allo 800.574.727 — a pagina 2 — — a pagina 5 — a cura di FRANZ TURCHI I n questi giorni siamo tutti attoniti, nel vedere quello che succede nel dibattito poli- tico. Da una parte e dall’altra si alzano urla alte in difesa di una tesi o dell’altra; certo è che a questo livello di scontro tra poteri dello stato (politica e magistratura), non si era mai arrivati! Detto questo, senza parlare dell’enorme danno che queste critiche e questi scontri hannowww.lapiazzaditalia.it a livello internazionale sulla credibilità dello Stato stesso e dell’ Italia tutta, esiste in Italia (penso sia la maggioranza) una quota di italiani che lavo- ra, che fatica per arrivare alla fine della giornata, che gioisce nello stare in famiglia e a di- fendere i propri pincipi, ma anche combatte tutti i giorni la propria battaglia con le diffi- coltà lavorative, della vita rea- le: una maggioranza silenziosa! (tra pochi giorni il 17 marzo ne sarà l’anniversario della mani- festazione a milano del ‘69). Giuseppe Mazzini: educazione, doveri verso l’umanità e doveri verso la Patria Questa maggioranza silenziosa nel fare e nel dare, ogni giorno assiste a questo scempio me- diatico delle nostra credibilità; ma è questa parte di Italia (po- polare e borghese) che fa cre- scere il nostro PIL, che paga le bollette, che tira il carretto con 150 anni di unità mille pesi e lacciuoli! Questa quota di popolazione G iuseppe Mazzini, il più lo- quace tra i grandi padri del- la nostra storia unitaria, scrisse Ovunque, dal nord al sud della penisola, da est a ovest, irradia- rono di una luce splendente e vi- "Dio v’ha fatto educabili. Voi dunque avete dovere d’educarvi per quanto è in voi, e diritto a "Libertà vera non esiste senza uguaglianza; e l’uguaglianza non può esistere fra chi non muove Dall’idea di Progresso così civi- camente concepito e dalla consi- derazione del senso dell’educa- non ne può più di vedere tut- va gli occhi di ogni italiano che che la società alla quale apparte- da una base, da un principio co- zione ne deriva la conoscenza per le divise e sparse anime ita- to ciò! Vuole risposte invece credeva nell’unità come prima nete non vi impedisca nella vo- mune, da una conoscenza uni- dei Doveri più importanti; i pri- liane che la Patria è una, indivi- concrete ai problemi del loro sibile; l’articolo 5 della Costitu- condizione della libertà persona- stra opera educatrice, v’aiuti in forme del dovere” (pag.108). mi tra tutti sono quelli verso futuro e delle famiglie (sia per zione fissa un principio storico le e ispirarono di alti valori i so- essa e vi supplisca quando i L’educazione mazziniana era l’Umanità. i giovani che per i meno gio- vani); vuole un fisco più vici- nobile e inattaccabile: la Repub- gni e il futuro di tanti giovani, ar- mezzi d’educazione vi manchi- pervasa da un principio fonda- Sbaglia chi limita i propri doveri no ai servizi che poi vengono blica, una e indivisibile. denti per l’età ma anche incanta- no” (pag.103). mentale e fondante: il Progresso; alla famiglia e alla Patria, perché erogati dai singoli comuni eo L’Unità d’Italia è cuore, è storia, ti da modelli degni di ogni coin- Senza educazione, affermava la sua idea era quella di uno sta- in questo modo si persegue solo enti locali; vuole più sicurezza è impegno, è legge. volgimento. Mazzini, l’animo non ha il cibo to che istruiva ogni cittadino al l’egoismo e si reca danno a se e piu infrastrutture; vuole più La consapevolezza e la cono- L’Italia chiamava a stringersi a per saziarsi e verrà meno la ca- perseguimento di questo obietti- stessi e agli altri. ricerca e piu affidabilità nelle scenza corrono indietro nella corte e sotto gli incalzanti ritmi pacità di discernere il bene dal vo, considerato una vera e pro- La natura propria dell’uomo co- strutture sanitarie (le code di storia a ricordare con ammirazio- risorgimentali gli uomini e le male. Ogni uomo senza educa- pria missione. Ogni cittadino ha manda altro di più vasto e com- un anno per una analisi sono ne quei valorosi che caddero donne si lasciarono infiammare zione ha “facoltà che dormono il dovere di migliorare, non solo piuto. L’uomo, argomenta Mazzi- inaccettabili); vuole una buro- senza vita su una terra, per una dalla storia, da un’unica “speme", assiderate” e infeconde. se stesso, ma anche di partecipa- ni, è una creatura ragionevole, crazia piu vicina e veloce alle terra che priva di unità non po- dall’ora che finalmente suonava: Intelligente e sottile è la distin- re dell’elevazione della mente e socievole e, per mezzo dell’asso- proprie domande e richieste; teva essere libera dal giogo stra- una sola vita, un attimo di vita, zione che egli fa tra istruzione ed del “core” dei propri fratelli. Segue a pagina 2 vuole soprattutto una politica un sacrificio che vale una vita. educazione: l’istruzione si indi- niero, non poteva crescere uo- più vicina alla realtà e meno Si dice ai posteri l’ardua senten- rizza alle facoltà intellettuali, mini indipendenti e fieri e non distaccata rispetto a quello za, allora guardiamo al nostro consiste nel leggere, nello scrive- che vede tutti i giorni. poteva attuare il disegno divino, Ricco, continuamente aggiornato: la missione più importante. più intimo passato per trovare re e nel parlare, quindi con essa Che aspettiamo ad esempio a parlare di tutto questo anche Ebri di forza, di speranza e con- l’orgoglio italiano, questo orgo- si somministrano i mezzi per arriva finalmente sul web il nuovo punto in Europa, dove il ministro vinzione, lottarono e si sacrifica- glio fatto di azione, di coraggio, praticare ciò che l’educazione in- di riferimento per i giovani e per un Tremonti richiama la nostra rono per la causa comune, pron- di fede, di lotta, di speranza, di segna È evidente che la prima attenzione ai conti? allora l’Eu- ti a immolare per sempre la nobili e alti ideali, di sacrificio, di non può sostituire la seconda, nuovo modo di fare politica in Italia grandezza delle loro gesta; lan- abnegazione, di fermezza, di però entrambe hanno bisogno ropa si faccia carico di una parte di questi costi, ad esem- pio riconoscendoci una mora- ciati verso il divino, compirono nessun compromesso, di discor- si infiammati e sentite parole, di l’una dell’altra, perché l’educa- zione senza istruzione manca di www.lapiazzaditalia.it la loro attualissima opera, innal- toria per 2/3 anni (tranne sicu- zando la loro vita al di là del pic- progetti, di fratellanza, di onore, una base importante, viceversa, Una Piazza di confronto aperta al rezza e ambiente) su le sue colo scorcio che l’esistenza offre di senso comune, di libertà, di l’istruzione da sola non è suffi- dibattito su tutti i temi dell’agenda normative, per ridare fiato alla generosamente ad ognuno. indipendenza, di umanità, di fie- ciente a formare un uomo nella competività delle nostre pic- Con sguardo dritto e animo rezza, di consapevolezza, di sua più propria completezza. politica e sociale per valorizzare nuove cole e medie aziende; noi po- tremmo rispondere con un umano si beffarono della loro li- amore e di amor proprio, di de- L’educazione invece, si indiriz- idee e nuovi contenuti mitatezza, lasciando a noi me- terminazione, di scelte difficili ed za alle facoltà morali e rende primo abbozzato piano di estreme, di passioni, di sconfitte l’uomo capace di praticare i rientro del capitale (e non de- schini posteri senso di inadegua- tezza di fronte a tanta nobiltà; e vittorie. suoi doveri, in quanto insegna gli interessi o del deficit cor- rente) del debito strutturale con coraggio e sensibilità guar- Mazzini scrisse la sua “bibbia", cosa sia il bene sociale. Per pubblico anche se tale piano darono in faccia la morte, la pri- “Dei Doveri dell’Uomo", illu- Mazzini questo tipo di insegna- fosse a 3040 anni. gione e la paura, sfidandole in strando un percorso ampio, fi- mento non poteva che venire Incominciamo a discutere del- uno scontro impari, consapevoli nalizzato all’unità d’Italia; esso dalla Nazione, perché senza la valorizzazione delle nostre della possibile sconfitta. prevedeva la costruzione di una un’educazione nazionale non terre (agricoltura) eo anche I Fratelli d’Italia si chiesero do- coscienza nazionale partendo può esistere alcuna nazione. Continua a pag. 2 ve fosse la vittoria e a volte dall’elemento più necessario, Essa deve essere comune a tut- senza riuscire a tracciare un l’educazione; in seguito il cer- ti i cittadini, di modo che la sentiero certo e sicuro, scelsero chio si sarebbe completato de- trattazione dei più importanti comunque quella meta che tan- stando in ogni uomo i propri principi, quali l’uguaglianza, i te strade avrebbe unito, trac- doveri: prima di tutto i doveri diritti e i doveri non siano la- ciando un percorso di incertez- verso l’Umanità e successiva- sciati al caso o all’arbitrio di chi ze, sangue e cadute. mente i doveri verso la Patria. sceglie l’educatore.
    • Pag. 2 1-15/16-28 febbraio 2011 LA PIAZZA D’ITALIA - INTERNI Giuseppe Mazzini: educazione, doveri verso l’umanità e doveri verso la Patria Dalla prima La maggioranza 150 anni di unità finché si adempia quel Progresso muova un passo avanti nell’edu- Senza Patria non esiste nome, gi, perché se così non fosse, se silenziosa della nostra storia e delleDalla prima cultura di queste, incentivan- che si giova dell’intelletto di tutti cazione, nel progresso e nella nessun voto, nessun diritto, ma quel Diritto non venisse rispetta- do il turismo e l’arte.ciazione che caratterizza inevita- e che di generazione in genera- morale, questo sarà un passo pri- esistono solo “soldati senza ban- to, si cancellerebbero le facoltà In poche parole ricollochia-bilmente la sua esistenza, capace zione conduce all’avvicinamento ma o poi fondamentale per tutta diera". Senza Patria regna solo caratterizzanti la natura dell’uo- moci nel dibatitto politico eddi un progresso privo di limiti. della verità e della Legge. l’Umanità. l’egoismo degli interessi e senza mo. Un solo privilegio è legitti- economico, riparlando di po-Questi sono i caratteri che costi- "Poco importa che voi possiate L’Umanità è un corpo solo e de- Patria non ci si può riscattare da mo, quello del genio quando si litica e di sviluppo, a quellatuiscono la natura umana, che la dirvi puri: quand’anche poteste, ve essere governato da una sola alcuna ingiusta condizione socia- mostra affratellato dalla virtù, classe politica moderata a cuicontraddistinguono dagli altri es- isolandovi, rimanervi tali, se ave- Legge; il suo primo articolo è le, non esiste tutela comune alla perché concesso da Dio e non il nostro Paese si è sempre ri-seri viventi e che va custodita e te a due passi la corruzione e Progresso, qui sulla terra; questo propria tutela ed è impensabile dagli uomini; qualsiasi altro deve volto nelle grandi crisi (politi- non cercate di combatterla, tradi- non può svilupparsi e l’anima migliorare senza sciogliere que- essere combattuto, altrimenti che e sociali), ad esempio nelnutrita come un seme da far frut- dopo guerra, portandoci ad-tare; questa è la Legge di vita da- te i vostri doveri. Poco importa non si può elevare se vige un’at- sto nodo nazionale. non c’è amor di Patria, ma solo dirittura tra le prime potenzeta all’Umanità. che adoriate nell’anima vostra la mosfera di contaminazione e di Lavorare per questo significa la- un agglomerato occasionale di mondiali.Far decadere, lasciar affievolire, Verità: se l’errore governa i vostri avvilimento. Per questo ognuno vorare per l’Umanità, concorrere uomini, che presto gli eventi di- Questo si può fare senza ur-o sopprimere anche solo in par- fratelli in un altro angolo di que- non deve mai scordare di com- al vantaggio comune e italiani sgregheranno. lare, senza agitarsi, ma con ilte una di queste facoltà, significa sta terra che ci è madre comune, piere i propri doveri, nell’interes- siano i segni “sotto i quali v’ordi- 150 anni e molti altri di Unità, fare!scendere al rango degli animali e e voi non desiderate e non ten- se generale, verso se stesso e nate a lavorare “ per essa. 150 anni e tanti più per onorare Sì, il produrre, il lavorare, ilviolare la legge della vita, la Leg- tate, per quanto le forze vostre verso il prossimo, perché ogni La Patria è per Mazzini, il segno la memoria di chi ha combattuto credere nella propria religio-ge di Dio. concedono, rovesciarlo, tradite i individuo, prima di essere citta- della missione che Dio ha dato per una missione tanto terrena ne e nei propri principi: esse-La vita è stata data, prosegue vostri doveri” (pag. 57). dino o padre, è un uomo. agli uomini da compiere nel- quanto divina, ma che basti un re quella maggioranza silen-Mazzini, per essere usata a bene- Ciò che importa è che la natura Da qui la linea di congiunzione l’Umanità; è una comunione di solo momento per suggerire di ziosa che molti di noi rappre-ficio dell’Umanità e ogni qualità umana fortificata dagli esempi, del disegno mazziniano arriva al- associati, di liberi e di uguali, or- preservare Progresso,dignità e sentano singolarmente eoindividuale deve essere volta al migliori costantemente e, ovun- la nostra Patria, “la Patria meglio ganizzati secondo un Diritto Uni- amor patrio. con le nostre famiglie.miglioramento del prossimo, af- que ciò avvenga, ovunque si definita d’Europa". forme che spezza caste e privile- Ilaria Parpaglioni La crescita in Italia stenta da 15 anni, troppa burocrazia e precarietà permanente che influenza si- gnificativamente la condizio- ne economica delle famiglie. Il coraggio di fare le riforme La priorità è la crescita, ma il mercato da solo non è in grado di garantirla, per cui l’intervento pubblico, in que- Per dare impulso alla crescita chiede però di valutare atten- un impulso decisivo e soste- sta direzione, è indispensabi-A sostenerlo è il Governa- tore della Banca d’ItaliaMario Draghi: i tassi di svilup- ci vogliono inoltre riforme più coraggiose. “Possiamo tamente i tempi e le modalità di una normalizzazione delle nuto alla ripresa. L’eccesso di burocrazia appesantisce la di- le. L’intervento deve tendere a creare le condizioni perpo si attestano oggi intorno guardare con ragionevole fi- condizioni monetarie, dei tas- namica imprenditoriale, il migliorare l’incontro tra do-all’1%. Per invertire la rotta ducia alla possibilità di si di interesse". precariato e l’elevata disoccu- manda e offerta di lavoro,bisogna eliminare la burocra- un’azione di riforma", rilevan- Il quadro delineato dal Go- pazione determinano contra- deve mirare allo snellimentozia. E sottolinea: “ai giovani si do che “l’Italia dispone di vernatore non è incoraggian- zione di redditi e costi socia- burocratico sgravando le im-chiede il minimo della mobi- grandi risorse, ha molte te. Trattasi di uno scenario li, a sostegno di questi pro- prese dei troppi adempimen-lità e il massimo della preca- aziende, una grande capacità molto realistico, che induce a blemi purtroppo ad oggi si ti che ne rallentano solamen-rietà". imprenditoriale, la sua gente pensare ad un vera e propria sono adottate misure labili, te la loro attività economica.La crescita in Italia stenta da è laboriosa e parsimoniosa". fase di stagnazione. Il prezzo che non hanno avuto una Il famoso motto “fare impre-15 anni, il Governatore insiste Ora, però si tratta di “liberare del petrolio dei paesi mem- connotazione riformista. sa in un giorno” dove è fini-inoltre su un messaggio che lo spirito degli imprenditori e bri dell’Opec è salito a Non si può non essere d’ac- to? In ogni Paese industrializ-si ripete in tutte le sue uscite degli individui da molti vin- 111,01 dollari al barile, rag- cordo con il Governatore zato ed avanzato iniziare unapubbliche: è la crescita la coli". giungendo il livello più alto che oltre ad aver fotografato attività economica è sempli-priorità delle priorità. In Ita- Inoltre, con la pressione fisca- dall’agosto 2008 con un au- perfettamente lo stato di sa- ce ed avviene rapidamente,lia, è la premessa. “A benefi- le che resta troppo elevata, crescita mondiale". mento record di 5,12 dollari lute dell’economia italiana, poi dipende dalle capacitàcio della crescita di tutta “superando di tre punti quel- Infine, il messaggio alla Bce, in un solo giorno. Per allen- ha anche giustamente sugge- dell’imprenditore di fare im-l’economia andrebbe un as- la media dell’area Euro", che deve agire tempestiva- tare le tensioni sui prezzi rito la ricetta per risolvere il presa. In Italia, viste le eleva-setto normativo ispirato, l’unica strada percorribile per mente sui tassi di interesse l’Arabia Saudita ha fatto sa- problema degli eccessi della te capacità ed attitudini im-pragmaticamente, all’efficien- ridurre il disavanzo è quella per prevenire l’inflazione. pere di essere pronta a incre- burocrazia, cioè occorre eli- prenditoriali esistenti, baste-za del sistema", sostiene in del contenimento della spesa Evidenziando che “le aspetta- mentare la propria produzio- minarla. A patire la crisi è so- rebbe eliminare questi adem-numero uno di Via Nazionale, pubblica corrente. Conteni- tive di inflazione nel medio ne giornaliera. prattutto il mercato del lavo- pimenti per accelerare il pro-evidenziando che “nonostan- mento che dovrà proseguire periodo rimangono ancorate” Il nostro Paese, che cresce ro anch’esso privo di una po- cesso di costituzione dellete i passi in avanti, l’Italia si anche oltre il 2012. e affermando che “l’emergere molto poco, non riesce ad litica riformista, e ingessato imprese e per sostenere nuo-segnala ancora in tutte le Draghi fotografa poi il merca- di tensioni inflazionistiche ri- uscire dalla crisi e a fornire in una struttura di precariato ve iniziative.classifiche internazionali per to del lavoro per i giovani ail’onerosità degli adempimenti quali viene chiesto il minimoburocratici, specie quelli ad- della mobilità e il massimodossati alle imprese". della precarietà, evidenzian- Il partito di Fini a meno di una settimana dal congresso fondativo già perde pezzi do che “è uno spreco di risor- se che avvilisce i giovani e in- LA PIAZZA D’ITALIA fondato da TURCHI Via E. Q. Visconti, 20 tacca gravemente l’efficienza del sistema produttivo". I sa- lari di ingresso dei giovani nel mercato del lavoro, in ter- Futuro in libertà 00193 - Roma Luigi Turchi mini reali, sono fermi da oltre un decennio su livelli al di I l 14 dicembre dello scorso anno - il giorno in cui il Go- verno Berlusconi ottenne la fi- per vicinanza politica - nella scissione col Popolo della Li- bertà stanno lentamente ritor- motivazioni - più o meno vali- de - che stanno conducendo parlamentari e deputati europei sconi e con i quali furono origi- nariamente eletti, o a criticare anche aspramente le posizioni sotto di quelli degli anni Ot- Direttore ducia alla Camera dei Deputati nando sui propri passi o sono o a riavvicinarsi ai partiti della anti - berlusconiane che molti tanta, denuncia il numero Franz Turchi - pare sia divenuto l’8 settem- intenzionati a farlo. maggioranza, che attualmente dei “falchi” di Futuro e Libertà Co-Direttore uno di Via Nazionale. La re- Molteplici possono essere le sostengono il Governo Berlu- hanno col tempo assunto, ma bre politico di Gianfranco Fini. Lucio Vetrella cessione, “ha reso più diffici- Senza volere scomodare iniqui Direttore Responsabile le la situazione” e il tasso di paragoni storici, da quella data Proprietaria: Soc. EDITRICE EUROPEA s.r.l. disoccupazione giovanile in poi le raccogliticce truppe di Registrato al Tribunale di Roma “sfiora il 30%", ricorda inoltre avanguardisti finiani sembra si n. 9111 - 12 marzo 1963 Concessionaria esclusiva per la vendita: S.E.E. s.r.l. il Governatore. siano iniziate a sciogliere come Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma Preoccupa la crisi in Libia, neve al sole. Difatti, a poco me- www.lapiazzaditalia.it che, con le conseguenti ten- no di una settimana dalla cele- E-mail: info@lapiazzaditalia.it sioni sulle quotazioni del pe- brazione meneghina del con- Manoscritti e foto anche non pubblicati, e libri anche trolio, comporta rischi per la gresso fondativo di Futuro e Li-non recensiti, non si restituiscono. Cod. ISSN 1722-120X crescita. Anche se “l’impatto bertà, del partito cioè che Stampa: POKER PRINT COLOR s.r.l. immediato di eventuali diffi- avrebbe dovuto scompaginare Via Cosimo Tornabuoni, 29 - 00166 Roma coltà di approvvigionamento l’orizzonte politico del centro FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI FEBBRAIO 2011 di fonti energetiche dall’Africa destra italiano e rinnovareGARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: L’Editoregarantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbona- settentrionale può essere con- l’asfittica atmosfera della paludeti e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la can-cellazione scrivendo a S.E.E. s.r.l. - Via S. Carlo da Sezze, 1 - tenuto dall’ampia capacità parlamentare del Paese - secon-00178 Roma. Le informazioni custodite nell’archivio dell’Editoreverranno utilizzate al solo scopo di inviare copie del giornale(Legge 675/96 tutela dati personali). La responsabilità delle opi- inutilizzata negli altri paesi do le intenzioni del suo nobilenioni espresse negli articoli firmati è degli autori. produttori". Draghi avverte: padre fondatore Gianfranco Fi- ni - pare non rimangano altro “le drammatiche vicende a che le rodomontate di Bocchi- Per informazioni e abbonamenti cui stiamo assistendo posso- chiamare il numero verde: no. no indebolire gli investimenti A poco a poco infatti alcuni di nell’industria petrolifera in coloro che avevano seguito il quell’area, far rincarare l’ener- Presidente della Camera - per gia, con ripercussioni sulla calcolo, per amicizia e stima o
    • 1-15/16-28 febbraio 2011 Pag. 3 LA PIAZZA D’ITALIA - POLITICAMentre imperversa l’ennesima bufera giudiziaria il Governo vara le misure per il rilancio economico del Paese Berlusconi punta tutto sullo sviluppo euro, procedendo nel con- presentanza dei Comuni ita- La situazione è apparsa cosìS ilvio Berlusconi, è chiaro, è un osso durissimo da di-gerire per tutte le opposizio- tempo ad individuare, di concerto con le Regioni, le liani - e le proposte di Go- verno e maggioranza. grave che il Consiglio dei Ministri ha rapidamente di-ni, siano esse parlamentari o aree urbane degradate da ri- La dimostrazione di quanto chiarato lo stato di emergen-extra-parlamentari, di pseu- qualificare. Prevista infine sia grande la voglia del Go- za umanitaria e deciderà dido-destra o di sinistra pas- pure la riforma degli incenti- verno di approvare in fretta riaprire il CPT di Lampedusasando per il centro, togate o vi pubblici alle imprese at- il testo sul federalismo muni- e nel contempo il Ministromeno, e a conferma di quan- traverso la semplificazione cipale è evidenziata dal fatto degli Interni e quello deglito appena asserito sta rilan- delle norme e delle procedu- che già la prossima settimana Esteri, Frattini e Maroni,ciando l’offensiva politica del re necessarie per l’accesso a sarà presentato in Parlamen- hanno messo in allarme an-Governo attraverso l’appro- tali aiuti che in tal modo ri- to dal Ministro Bossi e alla che le strutture dell’Unionevazione di un pacchetto eco- sulteranno essere pure di Camera sarà addirittura posta Europea destinate al con-nomico che ha lo scopo di ri- più rapida ed efficiente ero- la fiducia per far approvare il trollo dell’area in questione,lanciare l’economia italiana. gazione. più velocemente possibile il il braccio di mare che siInsomma il Presidente del La speranza del Governo è provvedimento legislativo. In estende tra Tunisia, Malta edConsiglio ha deciso che la che attraverso questa scossa tal modo verranno anche ac- Egitto.prima mossa da compiere al il livello di crescita del Pro- colte le legittime richieste del Ed è appunto anche su que-fine di dare scacco matto ai dotto Interno Lordo naziona- Presidente della Repubblica, sta scottante tematica che ilpropri detrattori dovesse es- le cresca qualcosa in più ri- Giorgio Napolitano, il quale Governo di centro destra sisere quella di dare nuova lin- spetto al livello dell’1% stabi- aveva ritenuto irricevibile il gioca gran parte della pro-fa alla crescita economica del lito dai maggiori centri di ri- decreto del Governo appro- pria popolarità tra i cittadiniPaese uscita assai “depressa” cerca economica nazionale vato in fretta e furia nel Con- in quanto l’aumento consi-dalle turbolenze finanziarie ed internazionale: un bel se- siglio dei Ministri dopo la so- stente della presenza di im-degli ultimi due o tre anni. gnale che potrebbe essere stanziale bocciatura ricevuto migrati più o meno clande-I punti strategici di tale pia- un fattore trainante è certo dallo stesso in commissione stini nelle nostre città nonno sono l’erogazione di circa l’aumento del 5,4% su base parlamentare perché manca- può che far aumentare il ma-500 milioni di euro a vantag- annua fatto registrare dalla va appunto il passaggio alle lessere tra gli italiani anchegio delle imprese che inve- produzione industriale italia- due Camere. in un contesto economico distono in innovazione e ricer- na nel 2010 rispetto all’anno L’altro fronte caldo lungo il scarsa crescita: Berlusconica tecnologica e di altri 915 precedente, lontano dai livel- quale il Governo si sta celer- dovrà essere capace di farmilioni di contributi a favore li pre-crisi ma di sicuro un mente muovendo è quello ri- fronte a tali problemi con-dei distretti tecnologici e 100 dato inaspettato. guardante le preoccupazioni nessi all’afflusso di così tantimilioni di fondi europei per Oltre agli argomenti più per il notevole e repentino disperati anche costringendola “banda larga". Importan- strettamente legati ai proble- afflusso di immigrati irregola- e convincendo le autoritàtissima sarà poi la creazione mi economici e finanziari del ri in fuga dal Nord Africa che dell’UE a fare la propria par-per alcune zone del meridio- Paese, gli altri temi che rive- si sta verificando lungo le co- te e a non mettere la testane di aree a “burocrazia ze- stono un’importanza rilevan- sconi ha rassicurato Bossi ri- ricevuto le rassicurazioni del ste italiane. Infatti in conco- sotto la sabbia come di soli-ro” per facilitare la formazio- te all’interno dell’agenda po- guardo la prossima “riparten- caso da parte del Cavaliere il mitanza della caduta dei re- to fanno.ne di nuove imprese e la litica che la maggioranza sta za” di tale processo riforma- quale a sua volta è sembrato gimi semi-dittatoriali di Ben Ma mentre la maggioranza sifondazione della Banca del man mano affrontando sono tore proprio dalle Camere e d’accordo col leader leghista Alì e di Mubarak frotte di tu- appresta a trovare la soluzio-Sud che darà ulteriore slan- il federalismo e le problema- non più dalle commissioni riguardo la necessità di un nisini ed egiziani si stanno ri- ne a tali importanti problemicio alle piccole e medie im- tiche inerenti ai rivoluziona- parlamentari, per tal motivo riequilibrio della composi- versando in Italia a bordo di l’opposizione parlamentareprese delle regioni meridio- menti politici che stanno sarà necessario che la Lega zione di alcune importanti vere e proprie carrette del e non, invece di suggerirenali. Il Consiglio dei Ministri avendo luogo sulla sponda tenga un profilo più basso commissioni parlamentari mare in cerca di un futuro miglioramenti o prospettareha previsto pure un nuovo africana del Mediterraneo e nel dibattito politico italiano che dopo la fuoriuscita di migliore: in pochi giorni ol- soluzioni non trova meglioprovvedimento legislativo che di fatto già si stanno ri- per evitare strappi nella mag- Futuro e Libertà, dalla mag- tre tremila rifugiati sono da fare che scendere nelleper rimuovere gli ostacoli percuotendo in queste ore gioranza ma anzi tentando di gioranza politica che sostie- giunti sulle nostre spiagge piazze, con la sponda delleburocratici che fino ad oggi anche sull’Italia. rimpinguare a breve il nume- ne il Governo, sono pratica- soprattutto in Sicilia ed in se- solite toghe milanesi, e in-hanno frenato in parecchie Per quanto riguarda il fede- ro dei così detti “volenterosi” mente in mano alle opposi- guito trasferiti attraverso un veire folcloristicamente bar-regioni italiane l’approvazio- ralismo, dopo lo stop ricevu- al fine di far approvare nel zioni nonostante che dopo ponte aereo o con navi in dati di rosso, viola o rosane e l’attivazione del piano to alla “bicameralina parla- più breve tempo possibile i l’estenuante trattativa portata Centri di Accoglienza del re- contro il Presidente del Con-casa tenendo immobilizzati e mentare” dal decreto sul fe- provvedimenti cari al Sena- avanti dal Ministro Calderoli sto d’Italia visto che quello di siglio per storie che seppurequindi inutilizzati per l’eco- deralismo comunale grazie al tur. Insomma Bossi che chie- si era trovato un punto di so- Lampedusa - dove si è verifi- eventualmente provate ri-nomia - delle piccole impre- voto contrario del membro deva al Capo del Governo stanziale compromesso tra le cato l’afflusso maggiore - è guardano la sfera privata delse soprattutto - 70 miliardi di appartenente al FLI, Berlu- non solo di “galleggiare” ha richieste dell’Anci - in rap- oramai chiuso da tempo. Cavaliere.appunto, varie che possono es- Fini, il baricentro del nuovo in cui si trova rispetto alla posi- meri, sia quelli dei parlamenta- radicale Della Vedova, per sto- se diverse non hanno parteci-sere le ragioni di questa ondata soggetto politico verso posizio- zione assunta nei confronti del ri ancora fedeli al mandato avu- ria e formazione politica lonta- pato alla seduta.di riflusso, il risultato finale a ni più vicine a quelle dell’ultra Cavaliere, agli occhi del Paese e to dagli elettori, che quelli del- nissimo da quella di un Menia Uno addirittura, l’ex tesoriere dicui stanno portando è che FLi sinistra e a Di Pietro che a quel- del popolo di centro destra, ha le elezioni fin qui svolte dal- o di un Tremaglia. AN Pontone, si è apertamentepotrebbe ben presto scompari- le di una destra moderna. proposto al presidente del Con- l’epoca della sua elezione nel L’odore delle elezioni, secondo dissociato sbattendo la porta ere dal Parlamento italiano come La goccia che però ha fatto tra- siglio di dimettersi entrambi e 2008 a Presidente del Consiglio le intenzioni dell’ex Presidente annunciando una sua prossimagruppo politico indipendente. boccare il vaso, di bile, sono andare subito alle elezioni. ad oggi: Comuni, Province e di Alleanza Nazionale, avrebbe uscita dal FLI facendo in taleI primi a capire che l’avventura state le risultanze dell’assem- A parte il fatto che da uomo Regioni una volta governate dal potuto contribuire a rinsaldare eventualità mancare il numerofiniana - partita tra gli squilli di blea costituente di Futuro e Li- delle Istituzioni come Egli si centro sinistra sono sistematica- un movimento politico in verità minimo di iscritti per poter fartromba degli anti Berlusconiani bertà tenutosi sabato e domeni- considera - è pur sempre Presi- mente passati di mano alla coa- assai disgregato al proprio in- rimanere in vita il gruppo par-in servizio permanente effettivo ca scorsa a Milano. dente della Camera oltre che lizione PdL - Lega Nord. terno da scelte non condivise lamentare al Senato, con tuttodella sinistra italiana - non po- Tralasciando di commentare le deputato di lunghissimo corso - Quale è il significato della sfida da tutti. quello che ne consegue ovvia-tesse approdare a nulla di buo- solite accuse di nefandezze vo- dovrebbe sapere che è solo il lanciata da Fini al Premier? Il tentativo di Fini insomma mente non solo in termini poli-no per i partecipanti e per il mitate addosso a Berlusconi e Capo dello Stato per diritto co- L’unico, è che il Presidente del- aveva un unico scopo: impedi- tici ma anche economici. AllaPaese sono stati gli onorevoli agli ex “colonnelli” di AN rima- stituzionale che scioglie il Parla- la Camera ha provato un ultimo re l’appalesarsi, agli occhi degli Camera invece oltre a Barbare-Moffa, Siliquini, Catone e Poli- sti al loro posto nel PdL dai so- mento dopo essersi accertato disperato tentativo di raccoglie- italiani e dei mass media che lo schi, in aperto contrasto condori - poi confluiti tra i “Re- liti noti - Bocchino, Granata e che non c’è maggioranza politi- re intorno a se le sue litigiose sostengono, dello stato confu- tutti gli ex AN, l’onorevole Ros-sponsabili"- che già nel dicem- Briguglio, va da sé - la cosa che ca alternativa alla Camera ed al ed oramai sparute truppe attra- sionale di cui è preda Futuro e so è ritornato all’ovile - il Popo-bre scorso al momento di vota- subito è apparsa agli occhi a Senato e non perché il Presi- verso il miraggio di una ultima Libertà. Il risultato dell’arrocca- lo delle Libertà - dopo un collo-re la sfiducia al Presidente del tutti è stato l’ufficializzazione e dente di un piccolo partito imminente battaglia finale con- mento di Fini intorno a tali po- quio con Berlusconi, occasioneConsiglio si astennero o espres- l’istituzionalizzazione della po- creato attraverso la “procreazio- tro il Cavaliere. sizioni è stato l’inizio della di- questa che ha scatenato la fu-sero parere contrario rispetto ai sizione politica anti-Cav senza ne assistita” di UDC e sinistra Infatti oramai i suoi fedelissimi sgregazione dei gruppi parla- nesta ira di Fini che in una in-dettami imposti da Fini. se e senza ma, che il partito do- parlamentare, senza aver mai sembrano essere sopraffatti sia mentari di Futuro e Libertà. tervista rilasciata al Secolo haCol passare dei mesi poi, pare vrà a tutti i costi perseguire se- partecipato ad alcuna elezione, dalla lontananza dalle poltrone Al Senato il capogruppo Vie- ancora una volta esternato ilche il malcontento tra i fonda- guita dall’accantonamento di decide di sfidare il Cavaliere in un tempo acquisite, sia dalla spoli - strenuo oppositore di suo disprezzo per Berlusconitori del FLi sia aumentato a di- tutti coloro i quali si oppongo- un incontro stile OK Corral. Il difficoltà di molti deputati a ca- Bocchino, Briguglio e Granata - accusandolo di compravenditasmisura sia perché alcuni di lo- no, all’interno di Futuro e Liber- primo, ed unico, a doversi di- pire gli obiettivi politici, a breve si è prima dimesso facendosi di deputati.ro avevano abbandonato, ab- tà, questa linea tracciata dall’ mettere dovrebbe essere pro- e medio termine, di una politi- subito dopo, in segno di sfida Tuttavia nonostante gli strali ebagliati dalle proposte del Pre- “aratro” finiano e difesa dalle prio Fini, rispondendo ad un al- ca così vicina alle posizioni del col Presidente della Camera, le minacce del Presidente dellasidente della camera o per vero spade sguainate dei “falchi". to dovere morale - che in real- centro sinistra, oltre che dalle rieleggere dai propri colleghi, Camera, altri onorevoli - Urso,malcontento riguardo il funzio- L’assemblea tenutasi all’ombra tà sembra non appartenergli - critiche piovute dall’elettorato senza però riuscire a fermare in Baldassarri e Saia - starebberonamento del PdL, poltrone im- della Madonnina, alla faccia verso i parlamentari di PdL e una volta a lui fedele. Senza poi alcun modo l’emorragia di con- pensando di abbandonare ilportanti da Ministro- Ronchi - o della carica di rappresentante Lega che tre anni fa decisero di dimenticare la strenua opposi- sensi. Infatti al momento di vo- FLI: insomma da Futuro e Li-da sottosegretario - Urso e Me- delle Istituzioni che attualmente comune accordo di issarlo, zione di taluni - Viespoli e Urso tare la fiducia al decreto del bertà passerebbero tutti ad unnia- sia perché lentamente ma ricopre, ha eletto primo presi- malgrado loro come si è visto sopra tutti - che non sono d’ac- Governo, il Mille Proroghe, so- futuro in libertà uccidendo ininesorabilmente, il trio Bocchi- dente di FLI, Gianfranco Fini, il in seguito, al seggio più alto di cordo con un partito le cui re- lo quattro senatori su dieci si tal modo nella culla il partitono, Briguglio, Granata andava quale, allo scopo di cercare di Montecitorio. Inoltre in favore dini sono tenute saldamente in sono allineati alle direttive di Fi- caro a Fini.spostando, dietro dettatura di rimediare all’evidente difficoltà del Cavaliere parlano pure i nu- mano dall’ultra’ Bocchino o dal ni mentre altri cinque con scu- Giuliano Leo
    • Pag. 4 1-15/16-28 febbraio 2011 LA PIAZZA D’ITALIA - APPROFONDIMENTI La ripresa del Paese passa anche dalla ferrovia Il treno della ripresa nostro Paese, abbiamo assisti- po líautomobile, ma solo per Ad esempio, per il servizio diP er i pendolari italiani lían- no è di 13 mesi e mezzo.Non è una battuta, purtroppo, to a uníinversione di tenden- za. Si pensi soltanto agli inve- il 33% degli italiani contro il 67% della Francia, il 58% del- Trasporto Regionale, Trenitalia incassa 12,1 centesimi di euro ROBERTO TAZZIOLIma è la realtà fotografata dal stimenti effettuati per miglio- la Germania e il 53% del Re- per passeggero/km, dei quali Nato a Modena il 21 settembre 1954 e laureato in In-Censis per descrivere la vita rare la sicurezza sullíintera fer- gno Unito. 3,6 da biglietto o abbonamen- gegneria Civile ed Idraulica presso l’Università di Fi-dei lavoratori pendolari italia- roviaria o alla recente gara per Il ritardo rispetto agli altri pae- to e 8,5 dai contratti di servizio renze. Dal 1999 al 2002 è stato Amministratore Dele-ni, che impiegano in media 72 50 nuovi treni ad altissima ve- si europei è però anche la di- (pagati dalle Regioni). In gato di Alstom Transport Systems e membro del Con-minuti per gli spostamenti locità indetta da Trenitalia e mostrazione che si può e si Francia la cifra è di 19,1 cente- siglio del Consorzio Saturno per l’Alta Velocità Ferro-giornalieri di andata e ritorno, vinta dal consorzio Ansaldo- deve investire nel ìferroî. simi - rispettivamente 7,9 dalle viaria.pari a un mese e mezzo lavo- Breda / Bombardier, ma mol- A cominciare dal materiale ro- tariffe e 11,2 dai contributi; in Dal 2003 al 2005 ha assunto la carica di Presidenterativo per anno. to rimane da fare per il mate- tabile in circolazione. I nostri Germania di 21,8 centesimi, 8 del Consorzio Trevi.Bastano questi pochi dati per riale rotabile, soprattutto sul treni regionali, con uníetà me- da tariffa e 13,8 dai contributi Ricopre la carica di Presidente ed Amministratore De-far comprendere quanto il tra- fronte del trasporto regionale, dia di oltre 20 anni, non sono pubblici. Senza contare che in legato di Bombardier Transportation Italy dal 2003.sporto pubblico costituisca, per il quale mancano investi- più adeguati a garantire quegli questi Paesi Stato, Regioni enon da oggi, un freno allo svi- menti pubblici per l’ammoder- standard di comodità, affidabi- amministrazioni locali finan-luppo del nostro paese. namento del materiale rotabi- lità e puntualità necessari per ziano a parte l’acquisto deiSe si riducessero i tempi di le. Soprattutto se confrontato svolgere un servizio di qualità. nuovi mezzi.percorrenza da 72 minuti a 40 con i dati degli altri paesi. Per fare questo occorre però Sul reperimento di risorse fi-minuti, tagliando sulle ineffi- Il recente rapporto OPMUS rompere quel circolo vizioso nanziarie destinate allíacqui-cienze ed i ritardi dei treni, i dellíISFORT mostra infatti uníI- per il quale a basse tariffe sto di nuovo materiale rotabi-pendolari italiani risparmie- talia fanalino di coda nel tra- corrisponde un servizio sca- le, il Parlamento aveva trova-rebbero ogni anno 15 giorna- sporto su ferro, tra i paesi più dente; e a bassi investimenti, to una soluzione grazie adte che potrebbero essere de- importanti del Vecchio Conti- scarsa qualità del servizio. una proposta di legge chestinate o ad una maggior pro- nente, nonostante la quota di Di questo, tutti, politici e ope- prevedeva l’acquisto dei nuo-duttività od al miglioramento coloro che effettuano i propri ratori del settore, sono consa- vi treni con un apposito con-della qualità della vita. spostamenti - in treno, metro- pevoli e concordi; semmai il tributo di 300 milioni di euroMai come oggi, dunque, è im- politana o tram - sia aumenta- problema è capire come tro- l’anno per 15 anni, la cui co-portante porsi il problema di ta del 22% tra il 2005 e il 2009, vare le risorse finanziarie ne- pertura finanziaria era assicu-come migliorare la mobilità passando dal 27,6 al 33,6%. cessarie alla loro sostituzione. rata con l’incremento di unnel nostro paese e mai come I dati del Rapporto ISFORT in Bene, su questo punto occor- centesimo al litro dell’accisaoggi è necessario rispondervi tal senso non lasciano dubbi: re dire che non c’è paese al sui carburanti.potenziando e migliorando il la quota di italiani che si spo- mondo nel quale i servizi di Tale progetto di legge, appro-trasporto pubblico locale, a sta utilizzando le ìstrade ferra- trasporto pubblico locale si ri- vato all’unanimità dalla com-partire da quello ferroviario, teî è stata nel 2008 del 5,7% pagano solo con gli introiti di missione trasporti della Came-che costituisce, dopo líauto- contro il 10,1% della Francia, biglietti e abbonamenti. Ovun- ra nel maggio 2010, è stato poimobile, il mezzo di trasporto lí8,6% della Germania e bel al que stato e amministrazioni accantonato dopo un tira epiù diffuso tra i pendolari, sia- di sotto della media UE pari locali intervengono economi- molla con la Commissione Bi-no essi studenti o lavoratori al 7,3%. camente per rendere possibile lancio proprio sulle modalità(dati Censis). Il trasporto su rotaia sembra un servizio che ha ovviamente di copertura finanziaria.Certo, negli ultimi anni, nel essere il mezzo preferito do- un grande peso sociale. Oggi le Regioni, in virtù della manovra Tremonti, debbono affrontare un significativo ta- glio del 20% delle risorse de- stinate al trasporto collettivo su ferro. Ed a seguito di ciò stanno ridimensionando l’of- ferta dei servizi alla collettività od aumentando le tariffe. I NUMERI A tale proposito, l’Asstra, che DI BOMBARDIER TRANSPORTATION* è l’associazione nazionale del- le aziende di trasporto pubbli- co locale su gomma e su fer- • 10 miliardi di dollari il fatturato. ro, ha stimato che se si doves- • 27,1 miliardi il portafoglio ordini. se tagliare líofferta del 10% ciò produrrebbe 740mila clienti in • 100.000 i veicoli Bombardier circolanti nel meno al giorno, con ripercus- mondo. sioni negative sui bilanci delle aziende di trasporto e, dun- • 25% la quota di mercato. que, sui lavoratori. Come dire: • 95% la presenza dell’azienda nei consorzi meno clienti, dunque, meno europei per l’alta velocità. ricavi, meno occupazione. In realtà, una tale politica, ol- • 93% la percentuale di materiali riciclabili tre che miope e anacronistica, sui treni Bombardier. sarebbe dannosa per tutti: per chi i mezzi li utilizza e per chi • Fino al 50% di risparmio energetico con il i mezzi li costruisce o li gesti- pacchetto di prodotti ECO4 di Bombardier. sce. E per i costruttori di mate- riale rotabile, che patiscono la mancanza di una strategia in- dustriale che porti ad una ri- In Italia conversione del trasporto su gomma a quello su ferro e via • 800 le persone che lavorano tra Vado mare. Ligure (Savona) e Roma. Verrebbe da chiedersi, quindi, che senso ha una tale politica • 600 quelle impiegate nella produzione a quando paesi Europei come la Vado Ligure (Savona). Francia od emergenti come la Cina, líIndia, il Brasile, stanno • 400 milioni il fatturato in Italia. investendo copiosamente pro- • 1700 le locomotive prodotte a Vado Ligure prio nellíindustria del ferro. dal 1905. Certamente, treni belli, effi- cienti, che rispondano alla do- • 638 le locomotive elettriche E464 ordinate manda di mobilità si possono da Trenitalia per il trasporto regionale. fare, anche in Italia. Non la- sciamoci sfuggire quest’occa- • 50 i treni ad altissima velocità in consorzio sione! I “binari” stanno accre- con AnsaldoBreda, ordinati nel 2010 da scendo il proprio peso e il no- Trenitalia. stro Paese vanta nel settore ferroviario una tradizione e un • NB. il fatturato 2009 di Bombardier sapere secolari: la ripresa può Aerospace e Transportation è stato di 19,4 passare anche da qui, se lo mld. Di dollari. vogliamo. Ing. Roberto Tazzioli Presidente e Amministratore Delegato * Dati relativi all’esercizio fiscale 2009 Bombardier Transportation Italia
    • 1-15/16-28 febbraio 2011 Pag. 5 LA PIAZZA D’ITALIA - ESTERIU n reflusso dell’onda che dall’Algeria si è spostata Anche la Libia brucia, le vittime della repressione sono centinaia e l’occidente si scandalizzaalla Tunisia per infrangersicon violenza sull’Egitto, nonsta risparmiando neanche laLibia, apparentemente immu-ne all’inizio di questo moto Occidentali ipocritineo-democratico che le mas-se africane e mediorientali lità, di Gheddafi è la frustra- legare al movimento islami- dell’immigrazione via mare.stanno alimentando per la zione di fronte alla corruzione co), la scelta è caduta con un Questo a noi deve interessarepropria libertà. degli organi di potere che peso enorme su quanto per per mantenere in equilibrio ilAncora è difficile immaginare hanno da sempre schiacciato noi più lontano dal concetto nostro territorio e il nostroche tutto questo sia stato fat- a tutti i livelli l’individuo. di libertà: Hamas. tessuto socio-culturale neito in nome dell’ideale più al- Questo motiverebbe anche la Questo dovrebbe farci riflet- prossimi decenni.to e a noi più caro. rivolta in Libia, un Paese di- tere e impaurirci perché se La democrazia occidentale inAi nostri occhi pensare che verso anche nel reddito pro prima come Europa avevamo Africa non è quello che servecoloro che si sono sempre di- capite, più alto rispetto agli a che fare con regimi corrotti all’Europa.scostati o che hanno combat- altri. ma che potevano garantire un Questo non significa giustifi-tuto il metodo ed il sistema Non illudiamoci quindi di tro- ordine utile per noi, ora quel- care o avallare le feroci re-occidentale, possano ora av- vare tra qualche mese, dopo lo che verrà potrebbe segna- pressioni che stanno stermi-valersene stride, e non poco. ipotetiche assemblee costi- re la nascita di califfati sulla nando centinaia di personeI giornali di tutto il mondo tuenti richieste dai popoli, costa mediterranea, inizio di che giustamente voglionocontinuano a fare la tragica una lineare democrazia rap- paurosi sconvolgimenti che uguaglianza tra tutti i cittadiniconta delle vittime della re- presentativa. cominceranno prima di tutto ma noi, nel nostro pacifico e tutto quello che ci ha fatto co- mento lo insegna molto bene.pressione che in tutti gli Stati Un esempio recente e calzan- con flussi migratori fuori con- incantato contesto, intendia- modo fino ad ora, anche se Anche per questo fa bene ilcoinvolti è stata brutale, come te, per analogie culturali e re- trollo. Inutile cercare di dimo- mo questa “pulsione democra- se ne parlava diversamente, Ministro Frattini a dire chenelle migliori tradizioni ditta- ligiose, lo si è avuto nei terri- strare a noi stessi coerenza tica” in maniera diversa, trop- quando lo si faceva. l’UE deve starne fuori, perchétoriali. tori in cui dovrebbe nascere lo perché per quanto immondo po simile a quello che noi Possiamo solo sperare che, quello che verrà sull’altraMa cosa muove veramente Stato palestinese: quando la e oneroso, sotto tutti i punti chiederemo al loro posto. Noi, tramite i canali giusti, si possa sponda del Mediterraneo nonuomini fino ad ora silenti nei popolazione è stata chiamata di vista, possa apparire un ac- con il nostro bagaglio cultura- far passare il concetto di mo- dovrà avere alcun pretestoloro Paesi, schiacciati dalla a scegliere tra un sistema ma- cordo con Gheddafi, o chi le che ci rende assai diversi da derazione a coloro che stanno per rivolgersi a noi, nuova-povertà? lato di corruzione (quello fino per lui (il regime libico è una chiunque non lo abbia uguale, insanguinando le strade delle mente, come “colonizzatori” eNon la libertà o almeno non ad allora al potere di Fatah), cerniera che, con una forte nord-africani compresi. città, bombardando i “ribelli” . “sfruttatori” delle disgraziecome la intendiamo noi. ma che ha garantito le elezio- influenza anche sul centro È giusto scandalizzarsi ed Mettiamoci l’anima in pace dell’Africa, ora forse finalmen-Quello che realmente ha por- ni, e l’alternativa integralista Africa, blocca l’accesso al Me- avere orrore per la morte di perché mai passaggi di que- te autrice, del suo destino.tato alla cacciata di Ben Ali, di ma “moralmente pulita” di Ha- diterraneo), questo ha garan- innocenti ma è inutile fare i sto tipo sono stati indolore e Noi abbiamo già dato.Mubarak e, con ogni probabi- mas (concetto assai difficile da tito fino a ieri un drastico stop “verginelli” e urlare contro la storia del nostro Risorgi- Gabriele Polgar Bisogna agire in fretta. Prima che Al Qaeda inizi a guidare la transizioneSulle rivolte che hanno scosso il mondo scrive una situazione internaC he sta succedendo nel mondo arabo, in quella lar-ga fascia di territori che va dal piuttosto precaria, un regime molto traballante. cambi di regime a catena. L’in- stabilità dei paesi rivoltati, nel frattempo, ingolosisce paesi verno il movimento islamico è concreto. Ora, il fatto che la catastrofe siaMarocco all’Egitto arrivando a Lo stesso patto italo-libico è come l’Iran che muoiono dal- scoppiata a pochi passi da ca-toccare l’Iran, lo Yemen il Su- stato vano. Gheddafi che l’ave- la voglia di uscire dall’isola- sa nostra non implica il fattodan e il Barhein (che ha annul- va venduto all’opinione pub- mento, trovando alleati. che nessun’altro verrà coinvol-lato il Gp di Formula 1)? blica come un grande successo Al Qaeda, che in questo mo- to. Oltre alle incognite di natu-Sembra di assistere a una sorta proprio per placare gli animi mento non sta a guardare, ten- ra geopolitica, inevitabilmentedi ‘48 del XXI secolo, in cui il surriscaldati che ancora a Ben- terà con ogni mezzo di mette- legate all’imprevedibile dopocontagio della rivolta si estende gasi erano emersi con intensità re le proprie mani sui paesi ri- Gheddafi, Mubarak e Ben Ali,a macchia d’olio proprio come preoccupante mesi orsono. voltati. Sarebbe un disastro per infatti, pende sulle nostre testenell’Europa di due secoli fa. A La caduta di Mubarak va letta l’Europa. Abbiamo accennato il flusso di immigrati che piove-differenza di allora, però, i con grande attenzione. Il pas- ai Fratelli Musulmani in Egitto. rà sull’Europa. Ora che l’accor-mezzi di comunicazione molto saggio di navi da guerra irania- Parliamo della Libia. La dittatu- do Italia-Libia è inattuabile sia-più evoluti avrebbero agevola- ne a largo di Suez – autorizza- ra di Gheddafi tra le tante ne- mo al “si salvi ci può".to, se non organizzato, a dire te dal governo transitorio egi- fandezze aveva un pregio: ga- La prima emergenza è quelladegli esperti, la propagazione ziano – sono un chiaro monito ra al dopo Gheddafi. Una Libia allora il governo abusivo ha rantiva una certa stabilità nel- umanitaria. Con l’accordo didel focolaio. a Israele. Il rischio ora è che il frammentata, con Gheddafi a condotto una “guerra sporca” l’area ed era un baluardo forte tutti si dovrà trovare una solu-Nessuno avrebbe potuto im- complesso di accerchiamento piede libero e una guerra civi- volta a sradicare l’islam, in cui contro l’integralismo islamico. zione al problema, nel più pie-maginare che l’insurrezione tu- di Tel Aviv diventi insostenibile le alle porte cruda quanto qua- sono morte un numero impre- Ora, con un paese in pieno no spirito dell’Unione.nisina avrebbe avuto il seguito e in tal senso non sono da rant’anni di rancori tribali, fa cisato di persone. Una polve- caos scisso tra diverse tribù, Il popolo – i popoli – alla fameche hanno avuto. Alla fine del escludere risposte eclatanti. spavento. riera. patti finiti a mare per “estin- andranno sfamati, bisognerà2010, alcune persone esaspera- Ma quello che occorre consi- Tutto a pochi km dalle nostre Ma tralasciamo per un istante il zione del contraente” siamo tentare di mantenere l’ordinete dalla povertà e dalle ingiusti- derare – e temere – è il dopo. coste, ventre mollo dell’Europa. “nostro cortile” e torniamo in di fronte a un caso pericoloso in loco, impedendo che onda-zie si sono date fuoco in piaz- Non bisogna tralasciare il fatto Il controllo dei flussi migratori Egitto. e particolare. te migratorie si riversino cata-za. Questo è ufficialmente l’ini- che i regimi spazzati via negli sancito nel patto era talmente Assieme all’Arabia Saudita, Difatti, in Libia, la struttura so- stroficamente verso il sud Eu-zio del marasma che in meno ultimi tempi in Tunisia, Egitto e efficace che in uno dei suoi di- l’Egitto è uno dei migliori allea- ciale frammentata favorisce la ropa. Una forza multinazionaledi due mesi ha spazzato via tre ormai in Libia erano sì delle scorsi deliranti Gheddafi lo ri- ti americani nella regione. In moltiplicazione di focolai di ri- dovrà garantire la cessazione diregimi trentennali – quello di dittature, ma in politica estera metteva sinistramente in discus- una zona delicata Mubarak – volta, praticamente la guerra tutte le violenze e garantireBen Ali, quello di Mubarak e facevano gioco all’occidente sione, come ricatto. Chiedeva pur sempre un dittatore – offri- civile. E ciò significa instabilità una transizione trasparenteGheddafi – e alla diffusione di perché tenevano alla larga l’in- la cessazione dei focolai di ri- va un modello di Islam mode- e ondate di migranti verso le verso il meglio.moti di protesta in ben tredici sidia dell’integralismo islamico. volta. Lo chiedeva a gran voce, rato auspicabile per i paesi li- nostre coste. Significa anche Vietato parlare di esportazionenazioni. Ora che i “dittatori garanti” so- ma non ai suoi soldati - molti mitrofi, scossi da tensioni terro- danni economici legati al pos- della democrazia. Senza dub-La domanda però è un’altra e no stati uno dopo l’altro fatti dei quali ammutinati – non ai ristiche e pulsioni integraliste. sibile mancato rispetto di im- bio però, si tratterà di favorireva ad integrare l’incipit dell’ar- fuori, potrebbe radicalmente suoi mercenari, ma al mondo Ma soprattutto metteva il basto- pegni firmati con il regime ca- un ampliamento dei diritti e ilticolo: è mai possibile che il mutare il panorama, incremen- occidentale. Molto probabil- ne tra le ruote al fondamentali- dente. Sicurezza a rischio. Affa- miglioramento delle condizionimondo dei “social network” tando in modo preoccupante mente all’Europa. Leggere tra le smo islamico di organizzazioni ri a rischio. Affari non solo ita- di vita della popolazione.abbia avuto un ruolo così deci- la black list degli stati canaglia. righe della sua “minacciosa” ri- come Al Qaeda. Le rivolte che liani, ma anche inglesi e fran- Ma per tornare alla domandasivo nell’incendio del mondo Se ad esempio i “Fratelli mu- chiesta d’aiuto non è facile. hanno defenestrato Mubarak cesi in quantità. iniziale (cosa sta accadendo?) –arabo? sulmani” dovessero insediarsi Che sperasse di venire issato mischiano ulteriormente le car- In Egitto, la situazione interna integrata dalla questione delChe ci sia solo spontaneità in al governo in Egitto bisogne- nuovamente al potere manu te. Urge un attento monitorag- – con tutte le incognite connes- ruolo dei social network – la ri-queste ribellioni non è affatto rebbe rivisitare le relazioni del- militari è ipotesi suggestiva ma gio dell’evoluzione della situa- se alla politica estera post-Mu- sposta resta inevasa.certo, anzi altamente improba- l’occidente con Il Cairo. Lo impraticabile. Che chiedesse di zione da parte dell’Occidente. barak – è almeno apparente- La storia ci insegna che analisibile. L’ipotesi della regia è mol- stesso potrebbe accadere in Li- non finanziare i rivoltosi, pena E quando diciamo “Occiden- mente meno intricata. Lo stes- definitive su svolte evocali co-to più che un’ipotesi. Difatti, bia, la quale è minata tra l’altro la chiusura dei rubinetti più te”, vorremmo far riferimento so in Tunisia. me questa richiedono anniuna rivolta spontanea, andreb- dalle note spinte centrifughe plausibile. Ma ora che non in primo luogo all’Europa, ma In questi due paesi, il rischio La politica invece ha altri tem-be poco a poco spegnendosi a legate alla struttura tribale della controlla più nemmeno quelli, visto le immancabili divisioni guerra civile è da escludere. La pi. Essa deve agire subito, difronte di dure repressioni. In- nazione. Immaginiamo uno il leader della rivoluzione ver- andate in scena anche in que- società è omogenea, il popolo concerto, senza miopia.vece qui abbiamo eserciti che scenario possibile proprio in de è un capitolo chiuso e biso- sti giorni, non possiamo che unito nelle rivendicazioni di L’Occidente tutto deve assume-solidarizzano coi rivoltosi, mas- Libia, il paese che ci riguarda gna governare la transizione. dover contare una volta di più maggiori diritti, libertà e benes- re un ruolo chiave e guidare lase armate che ingaggiano bat- di più in quanto più vicino. In Algeria un cambio al vertice sugli Usa. Che pure hanno se- sere. I militari tengono sotto transizione, prima che le orga-taglie contro i mercenari, stre- Gheddafi ormai è out, questo è porterebbe automaticamente ri interessi a che la transizione controllo i due paesi, quando nizzazioni terroristiche scenda-nue resistenze, che sembrano chiaro. Se il ministro della dife- gli integralisti islamici al potere. non degeneri e che da un ma- Gheddafi per reprimere gli in- no in campo iniziando loro aavvalorare l’ipotesi della “rivol- sa La Russa ha ufficialmente di- Sono anni che terrorizzano il le (le migliaia di morti) non sorti è dovuto ricorrere a mer- guidare il processo.ta preparata". chiarato che il trattato di amici- paese. Per la verità proprio lo- nasca un peggio. Senz’altro cenari che hanno fatto stragi. Si apre ora un’altra partita.Inoltre, in Libia, il fatto che il zia è de facto decaduto e sia ro vinsero le elezioni nel ‘92, peggio sarebbe il precipitare In Algeria la situazione va mo- La vinceremo se faremo me-Raìs si affidi a dei mercenari Berlusconi che Obama hanno quando un colpo di stato, salu- della situazione in Medio nitorata attentamente. Come glio.per reprimere i disordini e di- pubblicamente scaricato il raìs, tato con sollievo dall’Occiden- Oriente con Israele che inizia detto, in caso di cambio al ver- E in fretta.fendere la propria persona de- non vi sono dubbi. Già si lavo- te, gli impedì di governare. Da a guardare con sospetto questi tice, il rischio che vada al go- Francesco di Rosa
    • Pag. 6 1-15/16-28 febbraio 2011 LA PIAZZA D’ITALIA - ECONOMIA Lo scenario economico internazionale, ha influenzato significativamente le congiunture regionali Dalla crisi internazionale alle crisi regionali grafiche. Sulla peggiore dina-N el corso dei decenni, la storia economica dell’Ita-lia, inconfutabilmente, ha rile- mica del Nord ha influito l’ele- vato peso dell’industria in sen- domanda di credito delle im- prese è stata sostenuta dalle esigenze di ristrutturazione del torio italiano può essere scom- posto in sistemi locali del la- voro. Le imprese dei sistemi dettaglio, relativi ai settori ali- mentare, del tabacco, dell’ab- bigliamento e dell’arredamen- del sistema economico italia- no, soprattutto in termini di crescita unitaria. Le differenzevato una forte accentuazione so stretto. La migliore tenuta debito e di finanziamento del locali specializzati nel made in to. Nel Mezzogiorno questi territoriali tra Nord e Sud sonodel dualismo geografico esi- dell’attività economica nel capitale circolante, mentre l’at- Italy, che determinano oltre beni incidono maggiormente sempre più marcate, l’Italiastente tra Nord e Sud ed ha, Mezzogiorno e al Centro è do- tività di investimento ha conti- 40% dell’export italiano, tra il sul totale dei consumi, per un però nella competizione euro-inoltre, più volte registrato vuta al più elevato peso dei nuato a fornire un contributo 2007 ed il 2009 hanno registra- quarto circa. L’indagine Istat pea ed internazionale non puòtentativi di riduzione del gap servizi, ridottisi in misura con- negativo. Nel Mezzogiorno, ri- to una contrazione delle sui consumi delle famiglie mo- viaggiare a due velocità. Ilsenza però ottenere grossi ri- tinua e piuttosto uniforme tra spetto alle altre microaree, le esportazioni analoga alla me- stre che a partire dal 2009 la dualismo storico che caratte-sultati. le aree geografiche. imprese hanno aumentato di dia nazionale (-24% circa). spesa per questi beni si è ri- rizza l’economia italiana devePartendo da questo presuppo- Nel 2009 nell’industria si sono più la richiesta per il finanzia- Alla performance negativa dotta del 3,2% a livello nazio- essere assolutamente ridottosto, si può osservare come la ridotti in modo generalizzato mento di capitale circolante e hanno contribuito i sistemi nale, scendendo di oltre il 4% ed eliminato, i mercati regio-politica regionale rappresenti la produzione, il fatturato e gli ridotto di meno quella di pre- specializzati nel comparto del- nel Mezzogiorno. nali debbono contribuire inuno strumento fondamentale investimenti. La caduta della stiti per investimenti fissi. la moda (tessile, abbigliamen- C’è da rilevare anche la dimi- misura paritaria pro capite, al-per eliminare il gap territoriale produzione ha portato il grado Quello che ha caratterizzato to e calzature), più diffusi al nuzione di flussi turistici, que- lo sviluppo del Paese, per fare per rilanciare un Paese in di utilizzo degli impianti su li- l’ultimo triennio, nel tessuto Centro e nel Mezzogiorno, già sta ha riguardato il Centro ed questo occorre una politica re-termini di coesione economica velli inferiori ai minimi di ini- industriale, sono state le aspet- in calo nel 2008. A causa del il Mezzogiorno, a fronte di una gionale responsabile sia a li-e sociale. Le due velocità del- zio anni novanta. In tutte le tative delle imprese per ogni forte calo della domanda mon- modesta crescita nel Nord. vello centrale che regionale. Il’economia costituiscono arit- aree geografiche, ma soprat- anno. Tutte, infatti, hanno se- diale di beni intermedi e di in- Ovviamente la flessione dei governatori “federali” debbo-mie per il sistema Italia, impe- tutto al Nord, sono state le pic- gnalato deboli aspettative di vestimento, i sistemi locali del- flussi turistici si è ripercossa no adottare politiche di rilan-discono all’apparato produtti- cole imprese a registrare mag- ripresa del fatturato, tutte, in- la manifattura pesante, preva- sul numero di presenze e sul- cio del sistema economico ar-vo di sostenere una domanda giori difficoltà produttive e fatti, hanno avuto ragione per- lentemente localizzati nel Cen- la spesa. monizzandole con quelle del-rilevante e permanente, deter- reddituali. In linea con le ten- ché effettivamente si sono re- tro-Nord, hanno segnato una Gli effetti della crisi economi- lo Stato centrale in modo daminano rallentamenti in termi- denze del commercio interna- gistrati decrementi delle ven- caduta superiore a quella me- ca si sono pienamente manife- fornire una spinta decisiva allani di competitività. Per pren- zionale, le esportazioni si sono dite molto significativi tali da dia (-30,6%). stati sul mercato del lavoro, in crescita del mercato nazionale.dere atto delle suindicate con- bruscamente contratte. A ri- giustificare licenziamenti a ca- La crisi del commercio inter- particolare nel Mezzogiorno. Con il federalismo fiscale que-seguenze del gap regionale dursi notevolmente è stata an- tena fino alla chiusura dei nazionale si è rapidamente La contrazione dell’attività sta spinta sarà davvero decisi-occorre fare una disamina del- che l’occupazione, con una complessi aziendali. propagata dall’industria ai ser- produttiva si è riflessa in una va o i gap si amplieranno? Di-l’andamento economico degli caduta molto accentuata nel La crisi internazionale ha de- vizi, tramite i rapporti di forni- rapida e ampia riduzione del- pende dalla capacità di gestio-ultimi tre anni. Mezzogiorno e nell’industria. terminato una notevole dece- tura e subfornitura tra impre- l’input di lavoro. Anche se nel ne delle risorse finanziare del-È ormai assodato che nel 2009 Il più contenuto calo nel Nord lerazioni delle esportazioni ita- se. Ne hanno più rapidamente primo trimestre del 2010 ci so- le rispettive amministrazionila recessione ha coinvolto tut- è dovuto anche al maggior ri- liane, restano, tuttavia, ancora risentito i settori dei trasporti e no stati lievi segnali di ripresa, regionali e dal grado di fun-ti i settori e le aree geografi- corso alla Cassa integrazione lontani i livelli di vendite al- dei servizi alle imprese. Dalla negli altri trimestri l’occupa- zionalità delle relative politi-che. Secondo le stime territo- guadagni. I prestiti bancari si l’estero degli anni precedenti metà del 2009 hanno iniziato a zione ha continuato inesora- che di crescita e di svilupporiali dell’Istat, il calo del PIL è sono ridotti nelle regioni set- la crisi. ridursi sensibilmente anche i bilmente a diminuire. Tale ri- che dovrebbero tendere a mi-stato relativamente maggiore tentrionali, sono rimasti stabili La crisi economico-finanziaria consumi interni, con ripercus- duzione ha interessato le fasce nimizzare gli sprechi ed anel Nord Ovest (-6,1%) e nel al Centro, hanno continuato a ha colpito in maniera eteroge- sioni negative sul commercio d’età più giovani (lavoratori massimizzare le performancesNord-Est (-5,6%), rispetto al crescere, invece, nel Mezzo- nea i sistemi produttivi locali, e sui servizi alle famiglie. con 15-34 anni), a fronte di dei sistemi produttivi locali, ilCentro (-3,9%) e al Mezzogior- giorno. Ciò testimonia la mag- soprattutto in funzione del Un quinto circa della spesa una crescita del numero di oc- tutto, ovviamente, legato adno (-4,1%). Queste differenze gior difficoltà delle imprese e grado di apertura al commer- per consumi finali delle fami- cupati più anziani (35-64 an- una equilibrata gestione delledipendono in misura preva- delle famiglie, in termini finan- cio internazionale e della com- glie residenti avviene in beni ni). risorse pubbliche e ad un con-lente dalla diversa composi- ziari a fronteggiare la spesa posizione settoriale della strut- prevalentemente intermediati In base allo scenario su deli- tinuo e costante monitoraggiozione settoriale delle aree geo- corrente. In tutto il Paese, la tura produttiva. L’intero terri- dagli esercizi commerciali al neato, è evidente la difficoltà dei conti pubblici. forti speculazioni finanziarie Nasce la più grande piazza finanziaria al mondo che negli ultimi anni hanno caratterizzato e condizionato l’economia del paese), rappre- Matrimonio finanziario senta un’operazione davvero pericolosa per gli equilibri del mercato finanziario a livello mondiale. tra tedeschi e americani Il vero problema, dopo l’an- nuncio ufficiale di questo accordo, è come gli Stati mem- bri e l’Unione Europea stessa non siano intervenuti. QuestaI l tanto atteso matrimonio della finanza mondiale si èufficialmente consumato. È responsabile della moneta unica europea, e quindi della politica monetaria, ora diviene Il tema della leadership nei mercati finanziari è molto importante e scottante, soprat- neutralità potrebbe far pensa- re ad una squilibrata gestionenato, infatti, il leader mondiale sede della più grande Borsa a tutto quando il coinvolgimen- dei rapporti di forza all’internodei derivati e della gestione livello mondiale. Complimenti to delle società è scarsamente dell’UE che sembrano real-del rischio. Deutsche Borse e agli Stati membri che hanno garantito. La crisi degli ultimi mente compromessi dall’auto-Nyse Euronext insieme creano lasciato consumare questo anni, nata proprio dal crak rità di pochi se non solo daila piazza finanziaria più gran- matrimonio senza muovere un finanziario dell’America, ha tedeschi.de al mondo, l’accordo per la dito almeno sul piano della avuto ripercussioni negative L’Unione Europea deve dareloro fusione è stato raggiunto dignità nazionale, cercando su tutti i mercati, e soprattutto una risposta seria in terminiin questi giorni. Una scelta quantomeno di arrogarsi il in tutte le economie nazionali, finanziari a questa distorsionedalla quale nasce un colosso sacrosanto diritto di eleggere anche in quelle che non del mercato. Bisogna crearedella finanza mondiale. La democraticamente la sede uffi- hanno una struttura economi- una Borsa europea capitalizza-notizia si inserisce in un pro- ciale del nuovo gruppo finan- ca fondata sulla finanza come ta da tutti gli Stati membri concesso di consolidamento di ziario. Come dire, dopo la per esempio l’Italia che, del le rispettive quote di rappre-tutto il settore, infatti, in que- BCE diamogli anche la Borsa resto, è stata messa a dura sentanza al fine di poterste ore i mercati di Singapore così abbiamo completato prova e si è difesa bene grazie garantire quella coesione eco-e Sydney stanno lavorando a l’opera di leadership del mer- alla sua connaturata stabilità nomica e sociale e quella sta-un’alleanza. Il nuovo aggrega- cato finanziario globale. del sistema finanziario. Perché bilità finanziaria necessaria alto offrirà ai clienti portata glo- Perché proprio Francoforte, e dunque, mettere nelle mani di sistema nel suo complesso edbale, innovazione dei prodotti, non Parigi, Roma, Londra ecc.? pochi a rischio l’economia alle dinamiche degli scambiefficienza operativa e finanzia- La risposta potrebbe sembrare mondiale, i cui mercati sono dei singoli mercati perché ora,ria e una gamma avanzata di scontata e molto semplice, per- sempre più interdipendenti, la BCE da sola, dopo la costi-soluzioni tecnologiche e di ché uno dei due gruppi fonda- come dire se scoppia una crisi tuzione del nuovo gruppo edati di mercato. tori del nuovo aggregato è in Sud America tutto il mondo della nuova leadership finan-In termini di proprietà, il 60% tedesco. Ma, in termini di ne risente, così come nel- ziaria, avrà maggiori difficoltàdel nuovo gruppo andrà distribuzione degli assetti pro- l’eventualità di una crisi del nel garantire stabilità, traspa-all’azionariato tedesco e circa L’operazione, secondo le atte- mercati dei capitali asiatici e di prietari della finanza mondiale, nuovo gruppo, potrà produrre renza nelle operazioni di inter-il 40% agli azionisti Nyse se, garantirà sinergie di costo altri paesi del mondo. e delle conseguenti logiche di effetti devastanti sul mercato vento sui mercati dei cambi.Euronext su base completa- da 300 milioni e opportunità Non si sa ancora quale sarà il potere, non sarebbe stato più degli scambi a livello mondia- Le due compagnie, quellamente diluita. Quindi, nella concrete per incrementare i nome ufficiale del gruppo equo fondare una Borsa euro- le magari provocando effetti tedesca e quella americana,nuova Borsa che sarà la prima ricavi. oggetto di dibattito con gli pea a capitale misto costituito negativi su quei sistemi che fonderanno congiuntamenteal mondo per capitalizzazione In base all’accordo raggiunto, i americani che premono per- dalle quote detenute da tutti gli non hanno alcuna forma di una holding. La fusione verrài tedeschi di Deutsche Boerse due gruppi creeranno la prima ché Nyse resti interamente nel Stati membri in proporzione partenariato. del tutto realizzata tramiteavranno la maggioranza delle piattaforma di scambi mondia- nome della nuova società e ovviamente alla rispettiva par- La concentrazione del potere scambi di titoli. Tutti sappiamoquote (60%) mentre al Nyse le, divenendo leader a livello preceda quello di Deutsche tecipazione, e fonderla con il finanziario nelle mani di due come gli scambi ed il corsosarà destinato il 40%. Il nuovo mondiale negli scambi di pro- Boerse. colosso americano? In tal modo gruppi, di cui uno di origine dei titoli influenzano l’econo-gruppo avrà una doppia sede, dotti derivati e la gestione del Francoforte può sicuramente gli equilibri della finanza mon- europea cioè tedesco (coin- mia di un Paese. Ecco perchéa New York e Francoforte, e rischio. Si auspica che il sorridere, dopo questo accor- diale sarebbero stato garantiti volto in dinamiche monetarie è necessaria una risposta seriaricavi pro forma 2010 pari nuovo gruppo possa diventare do, perché oltre ad essere da una rappresentanza di inte- comuni) ed uno americano e tempestiva di tutta l’Unionea 4,1 miliardi di euro. il più attrattivo partner per i sede principale della BCE ressi comunitaria. (altamente a rischio viste le Europea.
    • 1-15/16-28 febbraio 2011 Pag. 7 LA PIAZZA D’ITALIA - ECONOMIALavoro manuale, umiltà e contributi volontari le principali misure a sostegno dell’occupazione giovanile Piano per il lavoro dei giovani loni, (che però generosamente ministro Sacconi ha confermato, te". Ma ancora, secondo il Go- contatto per una settimana con dell’offerta sono purtroppo con-I ministri Sacconi, Gelmini e Meloni hanno presentato unaserie di azioni per promuovere precisa che non bisogna mai generalizzare). Questi sono al- che non vi sarà alcuna proroga a favore dei precari che aveva- verno, il tasso disoccupazione giovanile è dovuto soprattutto le aziende interessate ad assu- mere. Inoltre a tutte le universi- dizionate da una serie di pro- blemi che attanagliano il nostrol’inserimento dei giovani nel cuni degli elementi del “Piano no la possibilità di impugnare al fatto che nel mercato non si tà verrà chiesto di pubblicare su Paese da decenni. Per esempiomercato del lavoro italiano. Il d’azione per l’occupabilità dei fino al 23 gennaio il contratto di trovano professionalità richieste loro sito i curricula dei neolau- la difficoltà per i giovani di tro-quadro generale dell’occupabi- giovani". Il piano, ha spiegato lavoro scaduto, contestando il dalle aziende, che sono emi- reati e di tenerli on line per al- vare un posto di lavoro manua-lità giovanile è quello che mag- Sacconi, che conta su risorse licenziamento ingiusto o altre nentemente manuali, tecniche e meno un anno. le o intellettuale, qualificato ogiormente preoccupa la classe per circa un miliardo, di cui cir- violazioni di legge. E ha confer- di alta tecnologia. “C’è un atteg- Tra le iniziative ci sono anche la non qualificato nella fase d’in-dirigente al punto tale da predi- ca un quarto a carico del Fondo mato che andrà avanti con lo giamento talvolta passivo o di- promozione degli stage, un bo- gresso perché la manodopera insporre un vero e proprio piano Sociale Europeo, ruota attorno “Statuto dei lavori". stratto da parte delle nuove ge- nus di 5000 euro per le aziende Italia ha ancora un costo troppodi Governo per intervenire effi- al superamento del disallinea- Per favorire l’allineamento tra nerazioni", scrive il ministro Me- che assumano un giovane di- elevato e la pressione fiscale an-cacemente nel rilancio della oc- mento tra scuola e università e domanda e offerta di lavoro, il loni nella prefazione dell’opu- soccupato con meno di 35 anni cora è troppo onerosa.cupazione giovanile e dell’eco- mondo del lavoro, alla valoriz- ministero del Welfare potenzie- scolo “buon lavoro", distribuito e figli a carico, la promozione di Se non riparte la domanda in-nomia nazionale. zazione del contratto di appren- rà il Sistema Informativo Excel- dal Ministero della Gioventù per iniziative a favore dell’autoim- terna le imprese non hanno esi-Troppi sono i giovani disoccu- distato come strumento privile- sior", realizzato in collaborazio- far conoscere agli aspiranti lavo- prenditorialità. Si pensa poi ad genza di assumere, per cui c’èpati e troppo gravi sono le con- giato d’ingresso nel mondo del ne con Unioncamere, pubbli- ratori contratti e diritti. In questa anticipare il tirocinio professio- anche un fatto congiunturale daseguenze di questa situazione la lavoro, e del lavoro manuale cando non più ogni anno ma direzione va pertanto, ha detto nale agli ultimi anni di universi- considerare. È vero che i giova-quale genera ripercussioni so- come sbocco possibile per tutti ogni tre mesi, e su base provin- il ministro Gelmini, l’istituzione tà. Sacconi ha spiegato che ser- ni debbono essere più umili,ciali e familiari allarmanti. i giovani disoccupati, laureati ciale, “le principali tendenze di 58 istituti tecnici superiori, virà sensibilizzare i giovani sul ma è altrettanto vero che gli sti-Se è vero che qualcosina posso- compresi. “C’è un pezzo del delle professioni richieste dal che verranno denominati tema delle pensioni: l’inps met- pendi di un occupato sono alno farla anche i genitori per paese che quando parli di lavo- mercato del lavoro". La diffusio- “Scuole speciali di tecnologia", terà a breve a disposizione una quanto irrisori e non consento-esempio regalargli il riscatto dei ro manuale non capisce, ha os- ne di queste informazioni, ha ri- e avranno il compito di formare sorta di conto corrente dei con- no al giovane di progettare il fu-contributi relativi agli anni del- servato il ministro, ma per fortu- badito il ministro Meloni, è super-tecnici nelle aree tecnolo- tributi, che anche i neolavorato- turo.l’università, il Governo può fare na capisce la società". A lungo quella di orientare al meglio il giche del piano di intervento in- ri potranno consultare per capi- Si auspicano misure strutturalimolto per esempio se il corso di termine l’obiettivo, ha aggiunto percorso di studi: “Se si dicesse dustria 2015: si tratta di un pro- re a che punto è la loro situazio- più incisive che possano elimi-laurea intrapreso è sbagliato ri- il ministro Meloni, è molto più a ogni studente che intende getto al quale hanno aderito 16 ne. Le misure previste dal piano nare quel gap tra domanda e of-spetto alle esigenze del mercato ambizioso: “occorre scardinare iscriversi a giurisprudenza che Regioni. del Governo sono molto impor- ferta in modo sostanziale e du-ed il ragazzo, non trovando la- il sistema Italia, fare una rivolu- per gli avvocati il tasso di disoc- Ancora, per favorire l’incontro tanti perché introducono ele- raturo. Solo così un’economiavoro, accetti un contratto d’ap- zione culturale che sia in grado cupazione è al 30% e chi lavora tra domanda e offerta di lavoro menti di novità che sicuramente industrializzata può sfidare il fu-prendistato e impari un mestie- di tirarci fuori dal ‘68, abbattere guadagna 900 euro al mese, Meloni ha annunciato l’iniziati- avranno un impatto positivo sul turo della competitività e dellare. Soprattutto sia umile: i giova- i privilegi acquisiti e adeguare la mentre per gli infermieri il tasso va “Campus Mentis” riservata ai mercato del lavoro. Ma il pro- globalizzazione altrimenti l’Italiani italiani soffrono di “inattitudi- società al mercato del lavoro di disoccupazione è zero, e lo 20.000 migliori laureati delle blema vero ancora non si risol- rischia di sopportare un ulterio-ne all’umiltà", afferma il mini- che cambi". stipendio di 1600 euro, proba- università pubbliche italiane, ve ed è di carattere strutturale: re aumento del tasso di disoc-stro della Gioventù Giorgia Me- A proposito di adeguamenti, il bilmente inciderebbe sulle scel- con l’obiettivo di metterli in a le dinamiche della domanda e cupazione. continua a contrarsi. Le previ- scatto di orgoglio necessario a Rallenta la crescita effettiva delle retribuzioni contrattuali sioni sulla crescita del Pil non far ripartire i motori dell’eco- lasciano spazio a molti equivo- nomia nazionale con vigore e L’inflazione ci, in termini reali la crescita decisione. Meno tasse, meno previsionale per il 2011 e 2012 burocrazia, più occupazione rispettivamente allo 0,7% e soprattutto per i giovani, mag- all’1,1% è praticamente nulla giori facilitazioni per l’accesso prossima allo zero, ciò signifi- al credito per sostenere gli in- batte la retribuzione te retributivo, è pari al 59,8%. l’area dell’euro è rimasto stabile congelamenti salariali e occu- ca che nel prossimo biennio salvo ulteriori crisi internazio- nali e/o nazionali, le condizio- ni economiche delle famiglie e vestimenti imprenditoriali, ba- sterebbero a diffondere nella collettività sociale quella mini- ma dose di ottimismo che co-C ome se non bastasse, l’eco- nomia italiana si ritrova adover fare i conti con un livello Sul versante dell’attività produt- tiva, l’ultima indagine del Cen- in gennaio, attestandosi allo 0,48% contro lo 0,49% di di- pazionali, i prezzi al consumi continuano a crescere e il pote- delle imprese non miglioreran- no. Aspettative preoccupanti, che non devono demoralizzare stituirebbe ossigeno puro per la ripresa e per la crescita del- la nostra economia.inflazionistico più elevato ri- tro studi di Confindustria rileva cembre. Secondo le valutazioni re di acquisto dei consumatori ma dovrebbero fornire quello Avanzino Capponispetto ai mesi precedenti. Di un “moderato recupero” per la sottostanti all’indicatore la dina-converso rallentano le retribu- produzione industriale, che in mica di fondo dell’area dell’eu-zioni contrattuali nel 2010. L’in- gennaio dovrebbe risalire dello ro continua a risultare compati-cremento, segnala l’Istat, è infat- 0,5% rispetto al mese di dicem- bile con un tasso di crescita delti risultato pari al 2,2% contro il bre 2010, quando si era verifi- 2% annuo e in gennaio l’indica-3% del 2009. L’aumento contrat- cata una variazione mensile di tore è rimasto fermo, secondotuale è stato comunque superio- +0,1%. Un dato positivo, quin- la banca centrale italiana, per-re al tasso di inflazione medio, di, anche se, contestualizzando- ché il “rallentamento della pro-che l’anno scorso si è attestato lo in rapporto al picco produt- duzione industriale e dell’inter-all’1,5%. A dicembre, invece, le tivo precedente la crisi, rag- scambio commerciale in alcuniretribuzioni sono cresciute dello giunto nell’aprile del 2008, il li- dei maggiori paesi dell’area è0,1% su base mensile, per un in- vello dell’attività produttiva re- stato controbilanciato dal mi-cremento tendenziale dell’1,7%, sta inferiore del 17,3%, dopo glioramento del clima di fiduciaa fronte di un costo della vita aver recuperato l’11,5% dai mi- delle imprese".aumentato dell’1,9% negli ultimi nimi di marzo 2009. La produ- Quanto alle prospettive con-dodici mesi. zione media giornaliera è salita giunturali italiane, tra gli econo-Nel complesso del 2010, affer- del 3,5% sui dodici mesi, contro misti c’è anche chi, come glima l’Istat, aumenti significativa- il +4,9% fatto registrare nel me- esperti del centro studi ref dimente superiori alla media so- se di dicembre. Milano, ritiene che il traino of-no stati osservati nel settore ali- Il Centro studi mette comunque ferto dall’export alla nostra eco-mentari, bevande e tabacco in evidenza il fatto che le azien- nomia non sia sufficientemente(3,9%), in quello delle teleco- de che lavorano su commessa robusto per sostenere da solomunicazioni (3,7%), nei servizi segnalano nel mese di gennaio la ripresa. Si potrebbe osserva-d’informazione e comunicazio- un incremento dei loro ordini, re che per far riprendere unane (3,4%), del commercio sia in termini mensili (+2% su di- economia non è sufficiente un(3,3%) e tessili, nell’abbiglia- cembre) sia in termini annui solo fattore, dato che il Pil è unmento e lavorazione pelli (3%). (+4,1% rispetto al mese di gen- macroaggregato costituito daLe variazioni più contenute so- naio 2010). Il rapporto cita inol- una serie di componenti la cuino state invece registrate per le tre i dati diffusi dalla Commis- sinergia positiva può sicura-attività dei vigili del fuoco sione europea secondo i quali la mente determinare la crescita(0,4%), la scuola (0,6%), i tra- ripresa dovrebbe continuare a di un Paese. La realtà è che at-sporti, i servizi postali e attività un passo più veloce nei prossi- tualmente, in questa critica faseconnesse e i ministeri (per en- mi mesi e ricorda che la fiducia congiunturale, la maggior partetrambi l’aumento è dello 0,7%). degli imprenditori manifatturieri delle componenti del Pil italia-L’Istat da il punto anche sulla è ancora aumentata nel mese di no registrano segni negativi,situazione dei contratti, ricor- gennaio (saldo a 1,7 contro lo per cui la spinta alla ripresadando che a fine dicembre ri- 0,5 in dicembre) sostenuta es- non può essere ancora ragione-sultano in attesa di rinnovo 41 senzialmente dal miglioramento volmente supportata.contratti nazionali, relativi a delle aspettative di produzione e "Le famiglie sono in difficoltà,meno di 4,9 milioni di dipen- dal giudizio sugli ordini esteri. strette fra salari in decelerazio-denti; la quota di dipendenti Nel breve termine, poi, un con- ne, inflazione in aumento e oc-che aspettano il rinnovo, per tributo positivo potrà venire se- cupazione che ristagna", si os-l’intera economia, è pari al condo gli esperti della Confin- serva nell’ultimo rapporto ref,37,2%, in lieve calo rispetto allo dustria anche dalla ricostituzio- per argomentare sulla debolez-scorso mese (37,9%) e in forte ne delle scorte, che sono a un li- za della domanda interna. Percrescita rispetto a dicembre vello inferiore al normale. questo, il ref prevede che que-2009 (10,3%). Alla fine di di- Il quadro di Eurolandia, contie- st’anno l’aumento del Pil in Ita-cembre risultavano invece in vi- ne luci e ombre. Ecco perché, lia sarà modesto e pari soltantogore 37 accordi che regolano il ad esempio, l’indicatore Euro- allo 0,7%, per poi risaliretrattamento economico di circa coin elaborato da Bankitalia e all’1,1% nel 2012.8,2 milioni di dipendenti; la lo- dal Cepr, che fornisce una sti- Peraltro, non potrebbe essere ilro incidenza, in termini di mon- ma della dinamica del Pil nel- contrario, visto che a fronte di
    • Pag. 8 1-15/16-28 febbraio 2011 LA PIAZZA D’ITALIA - ATTUALITÀ Primavera-estate 2011 ghiera, tuniche con incastona- te pietre, mantelle copricapo, ti in pietre luccicanti. La sposa è un tripudio alla primavera binato al giallo Van Gogh, che fa tanto primavera ( ma non anche per la sposa, nella buo- con corolla e bouquet a fiori e mancano il rosso geranio e ilAlta moda, Alta Roma na tradizione siciliana nella quale la stilista affonda le sue radici. L’atelier Valentino di Roma ha frutta. Una collezione leggera e chic per tutte per tutte le oc- casioni, e molto portabile. Da non dimenticare, Elisa Pa- bianco) che introduce il grup- po ‘Bambola’, una serie di abi- ti bombati in tessuti damascati arricchiti da grandi crinoline. aperto le sue porte alla stam- lomino e tra le nuove firme, Interessante la linea “Una sera pa, alla presenza dei direttori Nino Lettieri, che si ispira al sul Mare": leggeri ampi man- creativi e del direttore di Vo- mito di Jackeline Kennedy. telli in organza imprimé, tra- gue Italia. Tra gli eventi, la Addy Van Den Krommenac- passati da preziosi raggi di so- Terza edizione di Fashion On ker, mito olandese, sfila con le che mettono in risalto gli Paper, documentazione ormai centinaia di abiti tutti da sera, abiti della linea ‘Costume da nota su nuove identità del la- moda sexy-sportiva, dedicata Mare’, un po’ sopra le righe voro creativo, Artisanal by Fa- a Jane Fonda: colori smeraldo, come richiesto dal mercato brizio Italia. A fine seconda se- verde marcio e oro con capi USA, interamente ricamati e rata, il siriano Rami Al Ali, un ricoperti di piume rosa! anch’essi abbinati a stivali unico capo nero e poi ecco i Tra gli eventi il” Guanto di Sfi- stampati nelle stesse fantasie e colori: lavanda, turchese, rosa da", concorso destinato ai gio- colori. Il tutto all’insegna della corallo. Seguono Camillo Bo- vani dell’Accademia di Costu- trasparenza e della fluidità. na e l’attesissima collezione di me e di moda, l’inaugurazione Fantasiosi abbinamenti anche Raffaella Curiel. della boutique di Giada Curti, per gli abiti da gran sera, con In mattinata, l’accademia di oltre a due promozioni, V BH iris e girasoli ricamati, ulterio- Costume e di moda, le manife- “Red Carpet Secret” e la pre- re omaggio al grande genio stazioni Leitmotiv e Limited sentazione del libro “An eye olandese. La sposa, in sottile Unlimited, la collezione del for Design”. organza tramata oro e realizza- bravo libanese Tony Ward. Da In chiusura il big Renato Bale- ta con grandi conchiglie fer-S edici le passerelle per esse- re portavoce dell’ItalianStyle nel mondo, tra party celli dei bellissimi palazzi del quartiere Coppedè. A palazzo Odescalchi, una mostra di gio- colore degli angeli con ricami bronzo e argento. Con “un omaggio all’Italia” (indossato Camillo Bona rimane negli oc- chi l’immagine di una donna stra, con la sua collezione Alta Moda Primavera Estate 2011, mate da preziosi raggi di sole, è un’immagine esplosiva per chic tra sobrietà ed eleganza: ispirata agli Iris di Van Gogh, ricercatezza e esecuzione. Il fi-esclusivi, performance d’auto- ielli molto raffinata della Prin- da miss Italia 2010 Francesca completi, pantaloni in tessuti iniziata col brano del Giaggio- nale, applauditissimo, è statore dal vivo, diversi eventi per cipessa Lucia Odescalchi. “Se- Testasecca), un abito tricolore leggerissimi, lunghe collane lo della Cavalleria Rusticana. accompagnato dall’inno al So-la stampa specializzata e gli duzione” la collezione del li- con minigonna e sciarpe svo- che rifiniscono tutti i capi. Da Balestra, violetto iris è le di Mascagni. Centocinquan-ospiti. banese Ahbed Mahfouz, colle- lazzanti e diadema si chiude, ‘Omaggio ai Fiori’ è la sfilata l’abito lungo in raso per lei, ta abiti, tanti quanti gli anniLe sfilate si sono svolte nel zione destinata alle principes- in una sala gremitissima, tra della brava stilista milanese che apre la sfilata, così come dell’Unità d’Italia, sarannoComplesso di S. Spirito in Sas- se arabe! Le sue creazioni af- polemiche legate all’organiz- Raffaella Curiel, che adora Ro- color iris è lo smoking per lui, portati dal couturier globe-sia, al Tempio di Adriano, alla fermano lo stato di autonomia zazione, la sfilata di Gattinoni ma, affiancata dalla figlia Gi- anche in raso. L’effetto iris, fio- trotter a Los Angeles per unaBiblioteca Casanatense, affian- della donna moderna, corsa- con abiti firmati dallo stilista gliola. Sala gremitissima, tra i re meraviglioso che sboccia in serata importante. Una colle-cate da eventi collaterali, new ges e trasparenze acqua mari- Guillermo Mariotto. vip Clio Napolitano e molti estate e tinge i campi di alle- zione molto complessa per laentry, accessori, design. Sedi- na e verde pistacchio. Bellissima e particolare la col- nomi noti della Capitale. Cap- gria, è ottenuto nei capi, an- lavorazione ricercata, difficile,ci, tra le maison storiche da La donna Sarli, il grande Mae- lezione della stilista siciliana pellini che accompagnano abi- che dipinti a mano, da una la- innovativa e per i materiali im-Sarli a Gattinoni, Curiel, Bale- stro scomparso di recente, è Marella Ferrera, la quale, ispi- ti svelti al ginocchio con giac- vorazione delicata a petali e a piegati, che farà vivere e vesti-stra, Marella Ferrera. rappresentata in apertura e randosi alle sue origini, ha in- che corte, dal taglio perfetto, plissé. Donne “Iris” e ragazze re la donna “Balestra “ in unTra gli eventi, l’inaugurazione chiusura della sfilata dalla Top titolato questa edizione prima- colori grigio chiaro verde o ‘girasole’, come nei quadri del magico giardino primaveraal Macro Testaccio di Artisanal Model Carla Boscolo, scoperta vera estate 2011 “La nave del- bluette, completi da cerimonia maestro olandese, interpretate estate.Intelligence, primo Magazine dal maestro. Sullo sfondo, una le spose", una nave carica di con abiti floreali e spolverini, da Debora Salvalaggio, Giulia Le previsioni ? La Presidentedi Alta Roma sulla formazione gigantografia del celebre cou- donne-bambine, spose per abiti primaverili tinta unita, ac- Nicole Magro, seconda a Miss Silvia Venturini Fendi, ipotiz-dell’Alto artigianato e del Ma- turier ritratto con Carla Bruni, procura. Ed ecco che i ricordi compagnati da sciarpe colora- Italia e Giulia Di Quinzio, Miss zando l’apertura di un futurode in Italy. Ad annunciare l’av- Heva Herzigova, Eva Riccobo- drammatici di quegli anni rie- tissime. Il famoso ‘curiellino’ è Eleganza. Alte cinture ricamate museo della moda, (anche rife-ventura editoriale la Presiden- no. Fans plaudenti ed emozio- mergono, trasformandosi in interpretato in una serie di segnano la vita, e novità, stiva- rendosi alle ricamatrici d’altate, Silvia Venturini Fendi, dice: nati tra il folto pubblico di abiti fatti di intrecci di fili, reti, abiti neri con intarsi in seta e li in plastica trasparente, rica- moda esibitesi nel finale dinan-‘Non è vero che l’artigianato stampa specializzata vip e au- filet, mussola, spaghi e macra- chiffon. Una splendida imma- mati come i vestiti, difficili gio- zi ad un folto pubblico in unasia una professione stagnante, torità (presente anche il Sinda- mè, tela rustica, tagliati asim- gine floreale è data dal bellis- chi di plissè sulle sottane, manifestazione dal titolo “Cro-ci sono giovani artigiani assi- co Alemanno). Trenta vestiti metricamente al laser, con co- simo completo di chiffon gial- sventagliate di pieghe, bordi chet de Lune") si è ritenutamilabili ad artisti’. della nuova collezione, ispira- lori particolari ecru e seppia, lo con spolverino in tinta a ra- arricciati e, anche a guarnire molto soddisfatta di questa edi-Altro evento, l’apertura della ta al Mediterraneo, perfetta- di ricordi sbiaditi nel tempo, mage, piccoli fiori appuntati al una spalla, dovunque motivi zione, sia per l’afflusso di nuo-prima boutique europea di To- mente in sintonia con l’imma- come le foto dei parenti lascia- collo e ai baveri, dovunque. floreali, che, con le pettinatu- vi talenti creativi, sia per l’au-ry Burck. Al Museo Boncom- gine voluta dal Maestro, che ti a casa, che formano decoro. Non mancano i completi-pan- re, rievocano con genialità e mento del 35% di fatturato nelpagni Ludovisi ‘Moda e stile ai adorava il mare, e creati dal Capi unici accompagnati sem- talone, nei colori grigio e rosa, raffinatezza gli anni 70. settore, nonostante la crisi.atempi della Hollywood sul Te- successore, Rocco Palermo e pre da foulard, veli da pre- con giacchini argentati decora- Riappare il “Blu Balestra", ab- AnnaMaria Vandonivere’, una mostra di abiti in- dal manager Alberto Terrano-dossati da artiste del cinema di va, braccio destro per un ven-anni passati del calibro di Au- tennio della maison. La donnadey Hepburn, Ingrid Bergman,Kim Novak, Lana Turner e del-l’indimenticabile Anna Magna- Sarli sembra uscire da pareti di stucco bianco. Pantaloni e gi- let che sfiorano il corpo in gio- Identità Golose, cucina d’autoreni, clienti sullo schermo e nel- chi di spirali, ellissi e formela vita della sartoria Gattinoni.L’inaugurazione della presti-giosa boutique di Andrè Laug aerodinamiche di grande sar- torialità. Per la piena estate, un gioco di pieghe che formano A nche quest’anno Milano ha ospitato la manifestazione “Identità Golose", che si è svolta dal 30 gennaio al 1° febbraio, dedita a valorizzare il cibo e il vino d’ec- cellenza, ma anche la figura dello chef che non amore e creatività si dedica, ognivede ritornare splendida pro- onde in vibranti sfumature di giorno, a preparare gustose e accattivanti pietanze per i suoi clienti.tagonista la maison rappresen- blu intenso e verde marino, La location dell’evento milanese è stata il Centro Congressi, nei pressi della fieratata da Laura della Croce di rouches che si rincorrono co- campionaria, un immobile di due piani nel quale contemporaneamente ad “IdentitàDoiola, con le maestranze ri- me spume, cascate di coralli. Golose” si è andata svolgendo anche “Winelove", un’iniziativa, che si è dislocatamaste fedeli all’insegnamento Come da una conchiglia, ecco su circa 900mq, che ha proposto vini di qualità ad un pubblico sempre più curio-del Maestro da tempo scom- apparire la sposa: asimmetri- so ed esigente. Gli organizzatori della manifestazione hanno selezionato trenta can-parso, quello di saper vestire che volute plissé, che scopro- tine italiane, ognuna delle quali presentava al pubblico solo tre etichette della pro-le donne in modo misurato, no delicatamente il corpo im- pria linea, a sottolineare un’ulteriore selezione delle proposte offerte.corretto, e pulito. Per la prima- preziosito da filigrana dorata, Sholtès, produttore di elettrodomestici, è stato partner ufficiale della manifestazione, e ha dato vita ad una serie di interessanti lezio-vera-estate, piccoli abiti chic creando un effetto sirena. La ni di cucina curate dallo chef Andrea Ribaldone (volto noto della tv) del ristorante ‘La Fermata’ ad Alessandria. Un cuoco un po’molto portabili, fiorati o a tin- top model Maria Carla Bosco- filosofo che vuole trasmettere, oltre la metodologia culinaria, il suo entusiasmo e la sua passione per i cibi e per l’arte in cucina,te delicate, molto leggeri. No- lo apre e chiude la sfilata in tentando di suscitare una consapevolezza nei suoi “ allievi,” per acquisti di alimenti di alta qualità.tati il verde e blu abbinati, il bianco “Sarli", omaggiando e Presente alla kermesse anche la Scuola del Cioccolato Perugina, la quale ha fatto scoprire ai visitatori, grazie al suo Mastrorosa floreale e, per sera com- ricordando l’importanza del Cioccolatiere, i segreti del cibo degli dei e ha svelato agli ospiti più curiosi i piccoli trucchi per preparare in casa dei prelibati cioc-pleti pantaloni in raso grigio maestro nelle sue creazioni. colatini.argento, jeans rifiniti da blou- Tanti i “vip” ed in chiusura Ma torniamo ad Identità Golose, il cui grande locale espositivo era strutturato (così come l’edizione precedente) da un centro salason di paillettes stampate che una promessa del sindaco Ale- dedicato all’esibizione dei cuochi (spazio dove gli chef hanno spiegato e raccontato, al pubblico, come il cibo vada oltre il piattocreano un effetto chic e di se- manno di “trovare una struttu- e quando la tradizione e l’innovazione entrano in cucina) e da una periferia contornata da stand espositivi.duzione. Abiti che faranno im- ra che celebri i maestri di Ro- “Identità Golose è divenuta in 7 anni punto di riferimento imprescindibile e centro di dibattito per i protagonisti della ristorazionepazzire le Vip internazionali! ma". selettiva internazionale” ha dichiarato Paolo Fontana, Amministratore Delegato dell’Azienda Gancia che ha partecipato quest’annoMolti i giovani in questa mani- Due nuove firme in questa 18a per la prima volta alla kermesse.festazione, come desiderato edizione di Alta Roma: Erkan Tra le aziende, new entry, presenti all’edizione 2011, va ricordata anche l’azienda vinicola veronese ‘la Collina dei Ciliegi’, compo-dalla Presidente Silvia Venturi- Coruh, turco, che sfoggia sulle sta da un team di giovani collaboratori sotto la guida di Max Giovanotti,. Tra le etichette della cantina si è largamente distinto l’ni Fendi, una serata all’Acca- scarpe e sulla testa e sui tail- Amarone annate 2007 (da pochi giorni in commercio), prodotto con uve corvina veronese, corvinone e rondinella; questo vino sidemia di Costume e di Moda, leur, anelli, ciuffi di capelli e presenta alla vista con un colore rosso rubino intenso, al naso un bouquet complesso e al palato equilibrato, con un finale lungoall’insegna del celebre illustra- crini di cavallo, colori scuri e una leggera nota amara.tore inglese dell’800 Audrey ispirati al Caravaggio. Da Jac- Tra le novità proposte: il Molino Quaglia, produttore leader di farina di gran pregio, all’interno del suo stand ha presentato il primoBearsdley. Stampa e nuove le- que Guisso la collezione Spec- ‘gelato di pane’; nella storia della gelateria italiana questo prodotto, tipicamente mediterraneo ma anche sano e nutriente, segnave anche alla rassegna di due trum, ispirata alle forme degli un nuovo traguardo che è stato tagliato da Corrado Assenza, che quotidianamente firma pasticceria d’autore, presso il suo ‘Caffègiorni di Fashion on Paper, e utensili industriali. Colori pa- Sicilia’ al centro della bella città barocca di Notofiumi di champagne per un al- stello ma anche non estivi co- Il filo conduttore che, anche quest’anno, ha animato la fortunata manifestazione milanese è stato il “lusso della semplicità” riferitatro evento, Limited Unlimited. me il fucsia, il verde, il blu ovviamente al cibo, al buon bere e alla colta e paziente preparazione degli alimenti.Tante le iniziative, come oceano. Cristalli Swarovski e Anche l’edizione 2011 di “Identità Golose” si distingue per la garbata organizzazione. Il pubblico che partecipa è prevalentemen-un’esposizione di borse e cin- ricami tondi, esagonali ed ova- te educato alla cultura del cibo e del vino, pertanto è esigente ma anche curioso e desideroso di conoscere le novità che appro-ture gioiello artigianale create li col bronzo e argento. Anche dano in cucina.da d’Inzillo, con ricami e bor- per la sposa, nella collezione Alice Lupichie particolari ispirate ai can- Spectrum, lo stilista ha scelto il