LA PIAZZA D'ITALIA 1/15 aprile -15/30 aprile 2006 - Anno XLIII - NN. 5,6

367 views
333 views

Published on

Governo nuovo, storia vecchia. Ritorno al futuro. Mala tempora currunt. - aprile 2006

LA PIAZZA D'ITALIA - www.lapiazzaditalia.it - fondato da Turchi
1/15 aprile -15/30 aprile 2006 - Anno XLIII - NN. 5,6 - € 0,25 (Quindicinale)

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
367
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

LA PIAZZA D'ITALIA 1/15 aprile -15/30 aprile 2006 - Anno XLIII - NN. 5,6

  1. 1. COPIA OMAGGIO In caso di mancato recapito restituire a Poste Roma Romanina Abb. sostenitore da E 1000 - Abb. annuale E 500 - Abb. semestrale E 250 - Num. arr. doppio prezzo di copertina per la restituzione al mittente previo addebito - TAXE PERCUE tass. riscoss Roma-Italy LA PIAZZA D’ITALIA — Fondato da Turchi — 1/15 aprile -15/30 aprile 2006 - Anno XLIII - NN. 5,6 - € 0,25 (Quindicinale) Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - D. L. 353/2003 (conv. in L27/02/2004 num. 46) art. 1 - DCB-Roma ESTERI ECONOMIA Il governicchio LA PIAZZA UNA PARTITA D’ITALIA INTERVISTA CON DI POKER SULLE dell’Unione MASSIMILIANO SPALLE DEL Per la vostra pubblicità PARSI MONDO telefonare allo 800.574.727 di Francesco De Rosa — a pagina 4 — — a pagina 5 — S iamo onesti. Peggio di Governo nuovo, storia vecchia così proprio non poteva andare. Siamo senza governo, senza nemmeno la speranza di trovarci a breve dinanzi a un governo forte e autorevole che duri il giusto. E dire che il miracolo era quasi avvenuto, la grande rimonta stava culminando nel sorpasso, e poi… una legge elettorale improvvi- da e scellerata ha privato la Cdl – incredibile dictu – di una grande vittoria. L’elefante, però, ha partorito il più classi- co dei topolini di campagna. Un topolino, tuttavia, con una fame da lupo! Che ressa si è creata attorno a posizioni più o meno ambite, www.lapiazzaditalia.it neanche l’Unione avesse otte- nuto quella valanga di voti di cui parlavano i primi exit poll e i sondaggi di tutti questi mesi. Non si fa che parlar di cariche: D’Alema alla Camera, anzi agli Esteri; Mastella alla Difesa chissà perché; Rutelli jolly. E così via, in un modo stra- ziante, avvilente e consentite- mi, davvero fuori luogo. Già l’aver dichiarato in termini entusiastici “abbiamo vinto!”, dovrebbe comportare un piz- zico di rossore, figuratevi le trattative per la spartizione della torta, per giunta mignon… Il più vorace di tutti, è risulta- to essere l’insospettabile Bertinotti, che sorprendendo persino Mastella, è arrivato a minacciare addirittura l’”appoggio esterno” in caso di mancato esaudimento delle proprie richieste. Roba da matti! E dire che lo scarto tra le due coalizioni –in termini di seggi – è talmente minimo da lasciar presagire un rapido ritorno alle urne con probabile rime- Ritorno al futuro scolamento delle carte. Sì, perché pensare che in un Paese come l’Italia si possa Mala tempora currunt reggere a lungo con due sena- tori di vantaggio (158 a 156), con Mastella decisivo (3 sena- tori), rasenta il paradossale, specialmente se all’orizzonte LA VIGNETTA c’è l’approvazione del Dpef. Ricco, continuamente aggiornato: arriva Sostenere ciò, dichiarare governeremo 5 anni, è ancor finalmente sul web il nuovo punto peggio che utopistico, fa veni- di riferimento per i giovani e per un re dubbi sulla capacità di man- tenere la lucidità da parte dei nuovo modo di fare politica in Italia dirigenti della sinistra. Parlando di consensi, peraltro, www.lapiazzaditalia.it il quadro è ancor più chiaro: sono 24mila e rotti voti a sepa- rare l’Unione dalla Cdl. Una Piazza di confronto aperta al Vale a dire che il risultato della dibattito su tutti i temi dell’agenda partita è uno zero a zero e che a meno di una “grosse koali- politica e sociale per valorizzare nuove tion” all’italiana – alquanto idee e nuovi contenuti improbabile – si andrà avanti per qualche mese. Tenteranno gli uni, attraverso una campa- gna acquisti spregiudicata e sotterranea di soffiare parla- mentari agl’altri, cannibaliz- zando la vita politica. Momenti Continua a pag. 8 ISSN 1722-120X 50009 > 9 771722 120000
  2. 2. Pag. 2 1-30 aprile 2006 LA PIAZZA - ATTUALITÀ D’ITALIA Arrivate a Ciampino le salme dei militari caduti Mostro di Firenze, scarcerati Spezi e Ruocco Wojtyla: Navarro Valls, a Ratzinger Cardinale a Nassiriya posi questione santificazione Il giornalista fiorentino e il pregiudicato campano tornano in libertà. Sono accusati di aver cercato di depistare le indagini sul presunto omicidio di ''Un giorno dissi al cardinale Ratzinger che c'erano forti pressioni, dopo i fune- Sono arrivate all'aeroporto militare di Ciampino le salme del capitano Francesco Narducci Tornano in libertà il giornalista fiorentino Mario Spezi e il rali di Giovanni Paolo II, da quando erano apparse le scritte 'santo subito'. Nicola Ciardelli e dei marescialli dei Carabinieri Franco Lattanzio e Carlo pregiudicato campano Luigi Ruocco. I due sono accusati di aver cercato di Allora lui mi rispose 'se ne occupera' il prossimo Papa'''. Lo ha detto il porta- De Trizio, caduti nell’attentato di Nassiriya. A riportare i feretri in Italia un depistare le indagini relative al presunto omicidio del medico perugino voce della Sala Stampa vaticana, Joaquin Navarro Valls durante il V seminario aereo C-130, partito dall'aeroporto di Tallil, in Iraq, con a bordo anche il Francesco Narducci, indagini collegate a quelle del mostro di Firenze. Ruocco professionale sugli uffici della comunicazione della Chiesa alla che ha avuto capo del Comando operativo di vertice interforze (Coi), generale Fabrizio e Spezi dal 7 aprile scorso si trovano rinchiusi nel carcere perugino ci Capanne. luogo alla Pontificia Universita' della Santa Croce. ''Il cardinale Ratzinger - ha Castagnetti. Insieme ai parenti delle vittime, a ricevere le salme si sono pre- sottolineato - decano del collegio cardinalizio, era l'unico mio punto di riferi- sentate all'aeroporto le massime autorità dello Stato. mento. Dovevo parlare con lui tutti i giorni”. Un Americano a Roma La chiacchierata riapertura dell’Ara Pacis Nel 9 a.C. con solenni acciaio. sacrifici compiuti dalle L’impegno e la tenacia per vestali, fu inaugurata l’Ara portare avanti i lavori Pacis Augustae. sono stati evidenti, ma Il 21 Aprile 2006, pochi evidenti sono anche le cri- giorni fa, in occasione del tiche mosse al progetto Natale di Roma, dopo Meier. In effetti una sette anni di lavori per l’e- domanda non può non dificazione del nuovo sorgere spontanea: perché involucro per il monu- è stato chiamato un archi- mento, si è celebrata la tetto americano per un riapertura ufficiale al pub- impegno del genere? S’è blico. Per attuare la rico- pensato forse che un ita- struzione, è stato designa- liano, proprio perché ha to l’architetto americano più di duemila anni di sto- Richard Meier e i lavori ria sotto gli occhi tutti i sono stati sponsorizzati giorni, non potesse svol- da: Banca di Roma, da gere un lavoro decente? Monte dei Paschi di Siena, Sembra strano, se in più si e da Banca Nazionale del pensa che i giovani archi- Lavoro. Scopo della ristrut- tetti italiani all’estero forse a ragion veduta, re spontanea è: perché L’annullamento del con- fica di multe ai due sovrin- turazione era, in primo hanno un notevole suc- afferma che la struttura Meier è stato chiamato tratto per i lavori è obbli- tendenti archeologici luogo, tenere in alta consi- cesso. Meier è bravo nel fatta costruire dall’america- direttamente da Rutelli nel gatorio per legge quando Adriano La Regina e derazione l’illuminazione suo paese, ma in quanto no occulta l’Ara Pacis, poi- 1996, senza indire invece la maggiore spesa supera il Eugenio La Rocca e all’ex dell’altare; in secondo americano, con alle spalle ché ha realizzato una strut- un più trasparente concor- 20% dei costi stabiliti nello assessore della giunta luogo, mettere sotto ade- quindi un patrimonio sto- tura che contiene l’opera so di progettazione? Che stesso contratto. Italia Rutelli, Domenico guato controllo il microam- rico del tutto diverso dal ma che è molte volte più Rutelli abbia pensato di Nostra chiese in effetti Cecchini. Tutto ciò nel biente del museo, al fine di nostro e abituato a spazi grande del monumento e rendere Roma meno pro- chiarezza sulla vicenda 2003. assicurare un livello di tem- decisamente incomparabi- dà un impatto estetico pes- vinciale affidando ad una poiché i prezzi erano lievi- Possibile che anche peratura e umidità costan- li coi nostri, forse non era simo. Ci voleva magari una star internazionale il rifaci- tati da 16 miliardi di vec- riguardo alla realizzazio- te, così da eliminare tutti gli la persona più opportuna copertura più leggera, mento dell’involucro? Ai chie lire a oltre 25. Così la ne di opere che interessa- agenti inquinanti, incluso il da chiamare a Roma per meno “americana”, che posteri “l’ardua” sentenza. Corte dei Conti, in seguito no il patrimonio storico rumore. I materiali voluti questo delicato compito. desse maggior risalto all’o- Un altro episodio macchia ad un esposto dell’Aduc, dell’umanità, non si da Meier per la ristruttura- Uno dei critici più aspri pera. Una seconda doman- la realizzazione del proget- ha fatto partire un’indagi- riescano ad evitare colpi zione dell’involucro sono del progetto Meier è da che non può non sorge- to: i costi troppo alti. ne conclusasi con una raf- di scena? travertino, stucco, vetro e Vittorio Sgarbi, il quale Sessant’anni di Vespa Protagonista il costume italiano come quot;il Paese delle Vespaquot; Germania, Gran Bretagna, ruote di piccolo raggio con coniato dallo stesso Enrico Sessant’anni fa nasceva la arzilla e continua a sedurre e il ruolo giocato da Vespa Francia, Belgio e Spagna. E braccetti di tipo aeronauti- Piaggio che davanti al pro- Vespa, un esempio unico di gli appassionati delle due nel costume non solo italia- dopo pochi anni anche in co, posizione seduta con le totipo MP 6, dalla parte cen- immortalità nella storia del ruote di tutto il mondo. no è documentato dalla pre- India e in Indonesia. Oggi il gambe frontali e protette da trale molto ampia per acco- design industriale. Tanto La Vespa nacque nel pieno senza del veicolo in centi- piccolo mito a due ruote uno scudo. La posizione di gliere il guidatore e dalla che, da semplice mezzo di della ricostruzione, imme- naia di film. Ed è una storia made in Italy ha anche sba- guida di Vespa era pensata “vita” stretta, esclamò: trasporto, è diventato prota- diatamente dopo la seonda che continua anche oggi. ragliato l'offensiva dei più per stare comodamente e “Sembra una vespa!”. E gonista del costume italiano guerra mondiale, quando Audrey Hepburn e Gregory recenti scooter di marca sicuramente seduti, anziché Vespa fu. dal dopoguerra a oggi. Enrico e Armando Piaggio Peck in quot;Vacanze Romanequot; orientale e, con i suoi 140 pericolosamente in bilico su Il successo di Vespa è un Simbolo della creatività ita- (figli del fondatore dell’a- infatti sono solo i primi di una motocicletta a ruote fenomeno irripetibile. Alla modelli, ha superato la rag- liana, la Vespa è ancora zienda, Rinaldo) curarono il una lunga serie di attrici e alte. Il primo progetto della fine del 1949 ne sono stati guardevole cifra di 16 milio- nuovo avvio della produzio- attori internazionali che Vespa venne prodotto a prodotti 35mila esemplari. A ni di unità prodotte. ne industriale. Enrico LA PIAZZA D’ITALIA negli anni sono stati ripresi Pontedera nell’aprile del metà degli anni Cinquanta Ritornata a fine 2000 negli Piaggio optò per una totale fondato da TURCHI sullo scooter più famoso del 1946. Il nome del veicolo fu Vespa è prodotta in USA (ne era uscita nel 1985, riconversione industriale, Via E. Q. Visconti, 20 mondo, in film che vanno a causa delle norme antin- puntando sulla mobilità 00193 - Roma da “Quadrophenia” ad quinamento che penalizza- individuale di un Paese che Luigi Turchi “American Graffiti”, da “Il vano i motori due tempi) usciva dalla guerra. Avrebbe talento di Mr. Ripley” fino a Vespa è immediatamente realizzato la sua intuizione, Direttore “La carica dei 102”, da “Caro tornata a essere un successo creando un veicolo destina- Franz Turchi Diario” ai recentissimi commerciale oltreoceano: to a grandissima celebrità, “Alfie” con Jude Law e “The non a caso Piaggio USA si è grazie allo straordinario Co-Direttore Interpreter” con Nicole ritagliata, nel giro di un lavoro progettuale di Lucio Vetrella Kidman. quinquennio, una quota nel Corradino D’Ascanio, inge- Colpisce la capacità di mercato scooter statunitense gnere aeronautico e geniale Direttore Responsabile Vespa di tramandarsi a del 18% circa in termini di inventore. generazioni diverse di gio- unità vendute. quot;L'Oscar L’intenzione era quella di Proprietaria: Soc. EDITRICE EUROPEA s.r.l. vani, sempre mutando la vinto nel '53 da Audrey creare un prodotto a basso Registrato al Tribunale di Roma n. 9111 - 12 marzo 1963 sua immagine: prima veico- Hepburn per Vacanze costo e di largo consumo. Concessionaria esclusiva per la vendita: S.E.E. s.r.l. Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma lo per la mobilità di tutti, Romane sarebbe dovuto La strada da percorrere era www.lapiazzaditalia.it poi due ruote per la stagio- andare alla Vespaquot; - azzarda quella dell’alternativa alla ne del boom economico. Forbes, la bibbia della motocicletta tradizionale. E-mail: info@lapiazzaditalia.it E negli anni Sessanta e finanza americana - quot;perché Pesante, scomoda, pericolo- Manoscritti e foto anche non pubblicati, e libri anche Settanta mezzo di propaga- mentre Gregory Peck cor- sa e con la tendenza a spor- non recensiti, non si restituiscono. Cod. ISSN 1722-120X zione per la rivoluzione teggiava la Hepburn, il care i pantaloni del condu- Stampa: EUROSTAMPE s.r.l. Via Tiburtina, 912 - 00156 Roma delle idee che i giovani di mondo intero si innamorò cente dal momento che i FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI MARZO 2006 quegli anni portano a com- dell'altra 'lei'quot;. motori di allora sputavano GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: pimento. Per 60 anni Vespa Vespa non è vista soltanto olio. Eravamo d'altronde in L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente ha affascinato milioni di come uno scooter. E' uno anni in cui si respirava la rettifica o la cancellazione scrivendo a S.E.E. s.r.l. - Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma. Le informazioni custodite persone offrendo al mondo dei simboli dello stile e del- voglia di rinascita e di ricer- nell’archivio dell’Editore verranno utilizzate al solo scopo di inviare copie del giornale (Legge 675/96 tutela dati perso- un’ insostituibile icona dello l'eleganza italiani nel ca di piccole comodità dopo nali). La responsabilità delle opinioni espresse negli articoli firmati è degli autori. stile italiano ed una visione mondo. E' un evento che i grandi sacrifici imposti al del mezzo di trasporto per- coinvolge la storia del Paese dalla guerra. Dunque Per informazioni e abbonamenti sonale come sinonimo di costume. Negli anni della un prodotto come quello in chiamare il numero verde: libertà. quot;dolce vitaquot; Vespa diventa gestazione si sforzava di sinonimo di scooter, i repor- soddisfare i nuovi desideri tage dei corrispondenti stra- degli italiani. E alla fine Francesca Rapparelli nieri descrivono l'Italia eccola. Motore carenato,
  3. 3. 1-30 aprile 2006 Pag. 3 LA PIAZZA - INTERNI D’ITALIA Quirinale: Cossiga su Ciampi bis, decisione Quirinale: 8 maggio alle 16 seduta comune Governo, Berlusconi si è dimesso CDL saggia e prudente Parlamento Nell'ultimo consiglio dei ministri: quot;Ci rimpiangeranno, siamo stati il miglior esecutivo della Repubblicaquot;. Poi 35 minuti al Quirinale. Prima i funerali solen- Il presidente emerito Francesco Cossiga ha commentato positivamente ''Il presidente della Camera, Fausto Bertinotti, a norma dell'articolo 85 della ni dei tre militari italiani vittime dell'attentato a Nassiriya, in Iraq, poi un con- l'indicazione da parte della Cdl di un Ciampi bis per il Quirinale. Costituzione, sentito il presidente del Senato, Franco Marini, ha convocato la siglio dei ministri lampo, l'ultimo sotto la sua presidenza, e infine la visita al ''Plaudo a questa decisione -ha sottolineato Cossiga raggiunto telefoni- Camera e il Senato in seduta comune, con la partecipazione dei delegati Quirinale da Ciampi per presentare le dimissioni che aprono la strada all'inca- camente- Una decisione saggia e prudente''. regionali, lunedi' 8 maggio 2006, alle ore 16, per procedere all'elezione del rico per Romano Prodi. L'incontro con il presidente della Repubblica è durato presidente della Repubblica''. Lo rende noto un comunicato della Camera dei trentacinque minuti. Ciampi ha invitato Berlusconi quot;a rimanere in carica per il deputati disbrigo degli affari correntiquot;. Sfida all’ultima poltrona. Lo spettacolo offerto dalla sinistra al potere L’ultima poltrona a cui ci rife- mai appartiene ad una certa Udeur, hanno portato al risul- riamo è quella di Presidente sinistra che per mantenere tato sperato dal primo mini- della Repubblica, dopo che unite le proprie fila sempre stro in pectore, dandoci però sono state assegnate quella più in affanno, non esita a la precisa sensazione che in della presidenza della Camera rispolverare la Liberazione dai futuro per Romano la vita al dei Deputati e quella del nazisti come un esempio da senato sarà non solo durissima Senato. Ma andiamo con ordi- prendere come modello per ma, soprattutto, scandita da ne. liberarsi oggi del centro destra ricatti e richieste di ogni tipo, Dopo la vittoria dell’Unione al di Berlusconi secondo loro come quelle per far un esem- fotofinish per 25000 voti totali anti-democratico e fascista, e pio di questi ultimi giorni sulla Casa delle Libertà alla infatti le reazioni alla parteci- della Bonino che pretende il scorsa tornata elettorale, pazione alle celebrazioni del Ministero della Difesa e seguita dalle ben note polemi- 25 Aprile della candidata alla Mastella che anela alla stessa che, si sono riunite le nuove carica di sindaco a Milano, poltrona e che minaccia l’ap- camere ed hanno per l’appun- Letizia Moratti, e del candida- poggio esterno al non ancora to eletto i nuovi Presidenti. to sindaco di Torino della CdL nato governo Prodi se non La corsa per accaparrarsi lo Buttiglione sono state da parte sarà accontentato. Questo è il scranno più alto alla camera della sinistra durissime e ciò ci quadro della situazione alla dei Deputati è stata vinta dal lascia capire come intendano vigila dell’elezione del nuovo segretario di Rifondazione certi personaggi, la democra- Presidente della Repubblica, Comunista, Bertinotti, dopo zia e la libertà per chi non la che come dicevamo in prece- mente dimenticato e soprattut- operai con una visione classi- proprio pellegrinaggio nei che però erano volati anche pensa come loro. denza vede tra i papabili il to ripagato adeguatamente, sta della società oramai supe- luoghi dove furono uccisi i gli stracci con i diessini che Molto più travagliata è stata presidente dei DS D’Alema, magari con una sua candida- rata che di certo non porterà partigiani e dove idealmente, rivendicavano la carica per invece l’elezione di Marini alla Amato e la proposta della CdL tura al colle più alto come alcun contributo interessante auspicava il neo Presidente, si Massimo D’Alema, il quale poi presidenza del Senato, che lo alla ricandidatura di Carlo paventato da autorevoli espo- alla risoluzione dei problemi dovrebbe andare tutti insieme. in buon ordine ha fatto un vedeva opposto al candidato Azeglio Ciampi per un setten- nenti di centro-sinistra. del nostro paese. Infine E’ evidente quindi quali saran- passo indietro per non far proposto dalla CdL Giulio nato bis, dallo stesso Ciampi Ritornando all’elezione di vogliamo far notare ai nostri no le linee guida di Bertinotti spaccare prima dell’inizio la Andreotti. Infatti ci son volute subito affondata. Il tentativo Fausto Bertinotti a Presidente lettori come Fausto Bertinotti e soprattutto quale sarà lo spi- maggioranza di Prodi, che evi- ben quattro votazioni per era evidentemente quello di della Camera ci volevamo solo abbia dato grande importanza rito con cui affronterà la sua dentemente inizia a capire eleggere l’esponente della far rimanere un uomo vera- soffermare sul suo discorso alla data di origine della nuova avventura politica, sarà quale aria tirerà per il suo Margherita alla seconda carica mente super-partes sul colle d’insediamento che invero ci Repubblica italiana, come dice lo spirito azionista e partigia- governo se non riuscirà a tro- più importante del nostro ed evitare che la sinistra si ha lasciato un pochino per- lui, al 25 aprile cioè, e come no che oramai a distanza di vare le giuste alchimie per ordinamento costituzionale. appropri anche di questo plessi, a parte l’incipit iniziale idealmente si sarebbe potuta più di sessanta anni noi rite- accontentare tutte le anime Infatti le prime tre erano anda- scranno per completare l’oc- in cui dedicava la vittoria alle svolgere l’assemblea che lo ha niamo non appartenga quasi che compongono la sua varie- te a vuoto per la presenza di cupazione dei posti liberi, ma operaie e agli operai, e già da eletto, a Marzabotto: secondo più alla moderna società italia- gatissima compagine politica. qualche franco tiratore nelle niente da fare. L’8 Maggio le ciò possiamo evincere che il Nostro anche lì è nata la na, se non nel ricordo, ma che Comunque conoscendo il fila della risicatissima maggio- camere si riuniranno in seduta sarà una presidenza di parte, nostra Costituzione. sia una sorta di zavorra che carattere dell’ex Presidente del ranza di centro-sinistra al congiunta e solo allora vedre- di sinistra, non lasciandoci Continuando nello stesso non può portarci ad affrontare consiglio questo “sgarbo” da Senato, poi evidentemente le mo come andrà a finire. presagire nulla di buono se “solco” ha continuato citando e risolvere i problemi di oggi parte del leader di trattative di Prodi con i dissi- oltrepassate le soglie del Calamandrei che invitava i ma che sia diventato oramai Rifondazione non sarà facil- denti, probabilmente del Giuliano Leo Duemila ancora si parla di giovani ad effettuare un vero e un vuoto simulacro che ora- Tratto da Sulla strada di Jack Kerouac, Arnoldo Mondadori Editore DOBBIAMO A N D A R E E NON FERMARCI F I N C H É N O N S I A M O A R R I VA T I . DOVE ANDIAMO? NON LO SO, Consumi: da 6,1 a 9,7 l/100 km (ciclo combinato). Emissioni: CO2 da 160 a 229 g/km. MA DOBBIAMO A N D A R E . Jack Kerouac C R O M A . UN GRANDE VIAGGIO.
  4. 4. Pag. 4 1-31 marzo 2006 LA PIAZZA - ESTERI D’ITALIA IRAQ, La guerra degli Usa Iran, consiglio sicurezza: quot;stop ad arricchimento INDIA, massacro in Jammu e Kashmir entro 30 giorniquot; Editoriale del Christian Science Monitor: la stabilità può arrivare solo The Times of India, India. Il governo indiano ha lanciato una massiccia smantellando l'esercito. Trudy Rubin sul Baltimore Sun: l'arrivo di operazione per catturare i terroristi che domenica 30 aprile hanno massa- New York, 30 mar. (Adnkronos) - Per il momento ancora non si parla di Nouri al Maliki al potere sembra una buona notizia, ma ci vuole caute- crato 35 persone nella regione del Jammu e del Kashmir. Ma piuttosto che sanzioni. I cinque paesi con diritto di veto oggi tornano a riunirsi, a livel- la nell'ottimismo. Bartle Breese Bull sul New York Times: come dare aumentare la presenza militare nell'area, New Delhi ha deciso di concen- lo di ministri degli Esteri, insieme alla Germania. Il Consiglio di sicurez- seguito a questo momento di relativa pace. trarsi nella neutralizzazione mirata delle squadre assassine za delle Nazioni Unite sollecita l'Iran a sospendere tutte le attività di arric- chimento dell'uranio e chiede al segretario generale dell'Aiea, Mohammad El Baradei di presentare una relazione sul programma nucleare di Teheran entro trenta giorni. La crisi iraniana rischia di mettere in moto meccanismi pericolosi Una partita di poker sulle spalle del mondo Sul tavolo una posta alta. Uno di gito di mano e che solo un gioca- La Russia pende dalla parte irania- fronte all’altro i giocatori portano tore più prudente, come l’Unione na sia per motivi storici che per avanti il loro gioco. Alcuni di que- Europea, potrebbe avere un ruolo motivi economici, gli vende armi sti, come fossero incoscienti eredi- importante se solo avesse il giusto per proteggere i siti a rischio e tieri che senza considerazione coraggio e chiara la sua strategia. avrebbe un certo giovamento dal- alcuna sul valore della moneta in Senza dimenticare che alla stessa l’aumento del prezzo delle risorse ballo, alzano la posta ad oltranza. partita stanno partecipando Russia energetiche, petrolio in testa. Come per giocare ad una manife- e Cina, che utilizzano tattiche det- La Cina aspetta, cerca di allungare stazione di forza di forza senza tate da interessi diversi dagli altri i tempi per una risoluzione del fine. attori, e che una variabile nel Consiglio di Sicurezza delle Al tavolo ci siamo noi, occidentali gioco c’è e si chiama Israele. Nazioni Unite, e vede di buon europei con tutte le nostre con- L’ONU invece non è altro che la occhio, come anche la Russia, traddizioni, l’ONU con la sua ansia somma dei conflitti e delle diffe- un’eventuale delegittimazione da prestazione, la Cina e la Russia. renti attitudini che le parti hanno. degli USA anche solo dialettica; Dietro le carte, sempre ben coper- E’ quindi pressoché immobile. vorrebbe un canale preferenziale te, i professionisti del rischio. Forti Ma torniamo al tavolo da gioco e per il petrolio di cui ha estrema- ognuno della propria potenza. Gli guardiamo le carte degli Stati mente bisogno per mantenere il essere utilizzate. La sua attenzio- lo del prezzo del petrolio, sempre Stati Uniti, la forza militare (non Uniti. L’Amministrazione america- ritmo del suo sviluppo economi- ne è rivolta di più al governo di più fattore determinante degli sempre sufficiente) e la loro lonta- na si è spinta fino ad ipotizzare co. Hamas che al potenziale nuclea- equilibri globali, ad una sorta di nanza (anche questa non sempre l’uso della forza, ora cerca una via L’UE si barcamena nel complesso re iraniano. Per questo paracadute per tutti quei paesi che sufficiente), l’Iran, il petrolio e la d’uscita dignitosa dal confronto intreccio di alleanze e aspirazioni, Ahmadinejad sta tirando per la del petrolio hanno fatto la loro ric- demagogia (mezzi sufficienti). visto quanto brucia l’attuale situa- dichiara i suoi intenti con toni giacca il movimento palestinese. chezza ma che ad altro non si I due leader che stanno giocando zione irachena; ma fino a che fermi ma lascia aperte porte che Lo scenario che si sta delineando sono dedicati e si sentono minac- la partita da protagonisti, di fronte punto può vedere sminuita la pro- gli americani da parte loro hanno è più semplice, forse scontato, di ciati dalla globalizzazione per la alle platee mondiali, stanno rilan- pria leadership mondiale? già sbarrato. quanto non lo fosse qualche spinta che essa imprime sia dal- ciando ogni giorno, ma a salire L’Iran aspirerebbe a guidare un Israele che se dalla sua parte ha tempo fa. Il superamento del l’interno sia dall’esterno verso non è la posta in gioco già molto fronte anti-occidentale ma sa che un potenziale militare mai vera- punto di non ritorno dei due lea- nuovi equilibri che li relegano ai alta da subito, quanto la possibili- per ragioni storiche e culturali non mente dichiarato, ma ben dimo- der principalmente coinvolti nella margini del mondo civile. tà che questo confronto, che ha sarà facile fare proseliti ciechi e strato, sembra essere consapevo- diatriba non fa che segnare un Quest'ultimo resta lo scenario più coinvolto la credibilità personale devoti per le note difficoltà che gli le che l’Iran, malgrado le ecla- solco netto e profondo tra le uni- credibile. Un periodico terremoto dei singoli capi, non possa che sciiti hanno con il resto del mondo tanti minacce, non azzarderebbe che due opzioni rimaste: un inter- che rimetta in discussione, non sfociare in una rissa tra giocatori islamico. Per questo un progetto un attacco, le conseguenze vento militare, che alla luce delle senza tensioni, un ordine mondia- d’azzardo un po’ troppo spregiu- che a breve vuole realizzare è l’as- sarebbero apocalittiche e la vitto- ultime analisi potrebbe rivelarsi le da quasi venti anni fisiologica- dicati nelle esternazioni e nelle se Iran-Siria-Hezbollah, in questo ria estremamente incerta, senza oltre che estremamente pericoloso mente sbilanciato dall'andamento puntate. modo avrebbe la possibilità di contare il prezzo in vite umane e anche difficilmente realizzabile e della storia? Come andrà a finire lo L’idea che ne deriva è che il con- influire maggiormente nello sce- l’incidenza nel tempo sul territo- la via dell’intreccio di concessioni vedremo al prossimo giro di tavo- fronto, negli ultimi tempi, sia sfug- nario mediorientale. rio delle armi che potrebbero sotterranee che vanno dal control- lo. Israele, un Paese normale I risvolti delle elezioni israeliane Proviamo a chiederci cosa ci viene in mente Quello che è successo invece dopo le ele- degli israeliani per le loro condizioni interne, Olmert ha stabilito anche che entro il 2010 ci quando sentiamo il nome Israele e ci rende- zioni è una cosa molto diversa. Il partito fon- il lavoro, la povertà e lo stato sociale. Tutto saranno i confini definitivi e che questi remo conto che non è scontato affiancargli il dato dal condottiero Sharon non si è affer- ciò ha quanto meno stravolto le priorità a cui saranno decisi molto probabilmente da azio- concetto di normalità. mato come facevano sperare i sondaggi e eravamo abituati. ni unilaterali come il clamoroso abbandono La transizione che sembrava dover traghetta- l'alleanza politica che deriverà dalla necessi- Questo non vuol dire comunque che venga della striscia di Gaza. Dall'altra parte, quella re lo Stato ebraico in una fase di pragmatica tà di una governabilità fa ragionare un osser- messo in secondo piano l'argomento sicu- palestinese, un Presidente delegittimato con- moderazione ed autonomia, ha comportato vatore in una direzione inaspettata. rezza, che rimane e rimarrà sempre al centro tinua a nascondersi dietro un dito, cerca di in realtà una profonda riflessione sulla reale Il partito che si è affermato oltre le previsio- delle azioni di qualsiasi Governo israeliano, mantenere calmi animi in continua ebollizio- considerazione che gli israeliani ritengono ni è quello dei laburisti di Peretz, il quale ora il designato premier Olmert non ha infatti ne provando ad insinuare senza successo debba avere la loro quotidianità. aspirerebbe almeno al ministero delle finan- lasciato passare molto tempo per conferma- una quota di saggezza nell'attuale Governo Al cospetto di osservatori esterni ed estem- ze. re con rinnovato vigore la totale ostilità al palestinese. poranei quali spesso siamo noi, le elezioni Ma perché dovrebbe suonare così strano. Governo di Hamas, il blocco dei fondi doga- Per Israele la situazione esterna quindi non israeliane dovevano solo identificare il tipo La realtà è che l'affermazione come secondo nali e per esercitare pressioni sugli Stati è cambiata, anzi richiede interventi quasi di politica che Israele doveva adottare con il partito dei laburisti fa uscire fuori una appa- occidentali al fine di boicottare il Governo quotidiani per esempio per fermare il lancio nuovo governo palestinese. rente coscienza sommersa, la sensibilità terrorista, cosa avvenuta con successo. di missili Qassam in territorio israeliano dal confine con Gaza e per colpire coloro che sono una minaccia per la sicurezza. L’espressione elettorale per un’attenzione particolare verso la propria vita, interna ai confini, alla sua qualità e al suo futuro può essere denotata indubbiamente come una discontinuità, un atteggiamento “nuovo” da parte della popolazione che vede con o senza accordi di pace, la propria vita andare avanti e sente nascere la necessità di riporta- re tutto sulla via maestra, rinunciando a peri- colose derive che potrebbero trasformare le Stato Ebraico in un paese dal vivace svilup- po ma senza le garanzie di una qualità di vita dagli standard occidentali per la sua popola- zione. La voglia di non dipendere sempre e comunque da finanziamenti esterni, l'inten- zione di dare un futuro diverso alle proprie esistenze, legate indissolubilmente alla terra di Israele, ma che vorrebbero affacciarsi a quel mondo civile che non gli è affatto lon- tano e che dovrebbe formalmente accoglie- re lo Stato ebraico al proprio interno, ha mosso le coscienze degli elettori. Elezioni normali quindi, per uno Stato nor- male, per un popolo speciale per la sua sto- ria, ma che anela alla normalità. Un diritto di tutti. Gabriele Polgar

×