La camera vota la sfiducia... a Fini - 1-15/16-31 Dicembre 2010 - Anno XLV - NN. 93-94

705 views
664 views

Published on

La camera vota la sfiducia... a Fini - Oltre la fiducia - 2010 un anno difficile - I sinistrati - La destra pensante - La morte dell’opinione pubblica - Sudan: il referendum democratico - I rischi del federalismo fiscale - Disoccupazione: una male da curare - Sotto accusa il debito in UE - L’intervento pubblico ed il costo-opportunità - Per chi suona la campanella - Henry David Thoreau - Avanti Fiat - L’Ordine della discordia - Stabilizzare o riformare strutturalmente il mercato del lavoro? - La Colombia che non ti aspetti - The Social Network - Buried - Sepolto Vivo

Published in: News & Politics, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
705
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La camera vota la sfiducia... a Fini - 1-15/16-31 Dicembre 2010 - Anno XLV - NN. 93-94

  1. 1. COPIA OMAGGIO In caso di mancato recapito restituire a Poste Roma Romanina Abb. sostenitore da E 1000 - Abb. annuale E 500 - Abb. semestrale E 250 - Num. arr. doppio prezzo di copertina per la restituzione al mittente previo addebito - TAXE PERCUE tass. riscoss Roma-Italy — Fondato da Turchi — Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - 70% - dcb-Roma 1-15/16-31 dicembre 2010 - Anno XLV - NN. 93-94 E 0,25 (Quindicinale) Oltre la fiducia approfondimenti interni La Piazza d’Italia Per chi suona La destra la campanella pensante Per la vostra pubblicità telefonare allo 800.574.727 — a pagina 6 — — a pagina 2 — di fRANz tuRchI Mi piace parlare di futuro in termini non di slogan ma di concretezza, credo che molto si possa ancora fare per l’Italia qui voglio parlare soprat- tutto dell’agenda politica, riguardo alle proposte da portare avanti nel prossimo periodo soprattutto subito dopo le vacanze, allargando, se ci sarà la possibilità, anche la mag- gioranza. Quali sono queste proposte? La proposta di ridurre del 50% l’IVA per l’Italia, non solo per i www.lapiazzaditalia.it giovani ma per tutto il Paese nei prossimi tre anni, concordandolo precedentemente, ovviamente, con l’Europa. Cercare al contempo di avere tre anni “bianchi” di sospenzione delle Normative Europee, nei settori industriali (salvaguardando la sicu- rezza del lavoro) per ridare competi- tività alle nostra aziende. Cercare di migliorare la legge obiet- tivo, e cioè la legge che ha già per- messo di fare molti cantieri ma che sicuramente è migliorabile al fine di semplificare l’arrivo dei fondi stessi e rendere cantierabili immediatamen- te molte delle opere che ad oggi sono ancora sospese. Semplificare la burocrazia e cercare al contempo di recuperare l’orgo- glio di essere membro dello Stato Italiano, o meglio l’onore di far parte della cosa pubblica. Ricominciare a parlare di agricoltura, di investire all’interno di questa risor- Nelle sedi istituzionali fallisce miseramente il ribaltone di Fini La camera vota la sfiducia… a Fini sa e come anche sul manifatturiero con una politica di investimenti e defiscalizzazione ad hoc per entram- bi i settori. A questo si aggiungono, ovviamen- te, tutte le politiche di sostegno che bisogna portare avanti per quanto Alla fine per tre voti il Presidente le comiche finali della politica ber- insegnamento nelle scuole di pro- morali e politici sono, non solo tavolo da troppo tempo: giustizia, riguarda i giovani che sono il nostro del Consiglio Silvio Berlusconi è lusconiana - salvo poi imbarcarsi fessori e maestri dichiaratamente la sinistra extraparlamentare e il economia e federalismo fiscale. La vero futuro, e per i quali bisogna riuscito ad ottenere alla Camera con ricco profitto suo e dei suoi omosessuali per auspicare loro - populista Di Pietro, ma pure Fini seconda è che, vista nelle prossi- investire, principalmente nella cultu- dei Deputati quella fiducia che scherani più accesi nella nascita del dopo un rapido ripensamento - la ed i suoi caporali di giornata. me settimane l’eventuale impos- ra e nella ricerca. solo qualche settimana fa era pro- più grande partito di centro destra possibilità di costituire addirittura Adesso davanti a Berlusconi si Ma al contempo, a mio avviso, il sibilità di far approvare impor- vero investimento che bisogna fare è fetizzata da tutti i commentatori della storia italiana - adesso pos- una famiglia legalmente ricono- prospettano due strade entrambe tanti riforme fortemente volute quello di una riapertura della discus- politici come impossibile. Il capo- siamo aggiungere il calcolo errato sciuta. Prima ha firmato una legge molto strette: la prima è quel- dall’asse PDL- Lega, si proceda sione politica in termini di valori volgimento del risultato è stato riguardo la capacità di Berlusconi - che tra le altre cose prende pure la dell’esplicitazione di una “crisi alla richiesta formale al Presidente e di ideali, messi in secondo piano ottenuto grazie ad alcune defe- di resistere in sella al Governo. il suo nome - restrittiva nei con- pilotata” mirante ad allargare negli utlimi anni; per esempio il della Repubblica delle elezioni zioni dell’ultimissimo momento In ogni altro Paese occidentale un fronti degli immigrati irregolari, numericamente la maggioranza classico Dio, Patria e Famiglia, inte- anticipate per le quali il Cavaliere tra le fila delle opposizioni dei politico che si rispetti dopo tante per poi immaginarne addirittura politica che sostiene il Governo so ovviamente come Dio nelle tre attraverso la definizione di nuove deve affrettarsi tuttavia a rafforza- grandi religioni monoteiste (cattolica partiti di centro sinistra e tra e tali “sviste” e “svarioni” avrebbe la possibilità di permettere loro alleanze con alcuni rappresentanti re territorialmente il Popolo delle cristiana, ebraica e mussulmana), la quelle dei contorsionisti di Futuro guadagnato in silenzio la porta , ma la rapida acquisizione della nazio- di ambienti moderati presenti in Libertà ora che le azioni di guerri- Patria per quanto riguarda l’interesse e Libertà. si sa che siamo in Italia e ciò che è nalità e conseguentemente il voto nazionale e la Famiglia intesa come A nulla quindi sono serviti gli consuetudine all’estero è qui da noi alle elezioni. Prima ha indossato parlamento come UDC, MPA, glia degli ex alleati finiani - all’in- famiglia naturale. ultimi proclami minacciosi e gli considerata anormalità e viceversa. la “Kippah” ebraica e poi da mini- gruppo misto e “colombe” di FLI, domani della sconfitta al voto di Se i giovani riprenderanno a discute- annunci intimidatori fatti dai “fal- Per far meglio comprendere la stro degli Esteri si è dimostrato intorno alla risoluzione condivisa fiducia alla Camera - potrebbero re di tutto questo troveranno anche chi” del FLI per intimorire fisica- caratura del Personaggio in que- più filo islamico di un Craxi o di alcune problematiche poste sul per forza di cose segnare il passo. la forza di superare tutte le difficoltà che in questo momento, rispetto ad mente e personalmente il capo del stione bisogna solo ricordare che D’Alema qualsiasi. Governo, democraticamente eletto le sue prime ed uniche dichia- Fini, dopo tutto, è quel Presidente una crisi economica valutaria impor- tante, possono incontrare. dai cittadini italiani, e costringerlo razioni subito dopo il voto di della Camera che sta usando la Ricco, continuamente aggiornato: arriva finalmente Noi tutti ci auguriamo, anche che l’esempio di persone che abbia- a rimettere il proprio mandato fiducia ottenuto da Berlusconi a propria posizione e le mura di sul web il nuovo punto di riferimento per i giovani nelle mani di Napolitano, senza Montecitorio sono state quelle Montecitorio come “pied a terre” mo visto nel passato, come Don aspettare l’esito delle votazioni sulla di confermare che non lascerà del soggetto politico da lui stesso e per un nuovo modo di fare politica in Italia Giussani, possano essere un esempio per gli stessi giovani, e che l’Italia abbia anche la capacità di formare una classe dirigente che possa por- fiducia alla Camera ed al Senato. Come pure a nulla è servita quell’ultima, patetica e rancorosa, mai lo scranno di Presidente della Camera e che il soggetto politico da Lui creato - FLI - da ades- da poco creato in attesa di una migliore sistemazione o di qualche altra donazione di qualche elettore www.lapiazzaditalia.it tare lo stesso tipo di esempio anche adesso nelle posizioni che andranno intervista-comunicato fatta da Fini so potrà essere considerato come che ancora crede in lui. Una Piazza di confronto aperta al dibattito domenica scorsa nella trasmissione parte integrante delle opposizioni Inutile, al tirar delle somme, è stato a ricoprire ai vari livelli sia europei condotta da Lucia Annunziata su al Cavaliere. pure il tentativo - fatto soprattut- su tutti i temi dell’agenda politica e sociale che nazionali. Dicendo questo mi auguro che nel Rai Tre in cui il Presidente militan- Ma d’altra parte come è possibile to da sinistra extra parlamentare per valorizzare nuove idee e nuovi contenuti prossimo futuro, sempre di più, te della Camera aveva proclamato, pensare che Fini possa farsi da e da Di Pietro - di caricare il possa essere portata avanti questa con tutta la sicumera a sua dispo- parte adesso, dopo l’ennesimo cal- voto di fiducia del Parlamento di frase che ho trovato a particolamente sizione, la prossima sconfitta poli- colo sbagliato? Il buon Gianfranco un significato di attesa liberato- adatta a quanto è successo negli tica di Berlusconi accusato di voler - ricordiamolo tutti sempre - è ria, quasi messianica, che avrebbe ultimi tempi, è dell’Enrico IV di rimanere attaccato alla poltrona di colui il quale, vero e proprio potuto e dovuto con un colpo William Shakespeare: “...è peccatrice un’anima piena di onore, la mia Primo Ministro perché fino a quan- emulo di Nureyev, ci ha abituato solo spazzare via per sempre sia anima è l’anima più peccatrice del do vi rimarrà non potrà essere giu- a piroette e giravolte degne, più il Berlusconi, male assoluto, por- mondo”. dicato dalla Magistratura italiana a che dei vecchi “democristianoni” tatore del virus dell’immoralità Dobbiamo essere orgogliosi di sot- causa del “legittimo impedimento”. della Prima Repubblica, di un “tout court” nella sana politica tolineare tutto questo, e fare nostra Ma si sa che, oltre che come uomo Etoile della Scala o dell’Opera di italiana, sia di risolvere come con la frase di Shakespeare. delle Istituzioni “super partes”, pure Parigi. un colpo di bacchetta magica tutti Auguri di Natale a voi e alle vostre famiglie. come “mago” Fini non è che sia In pochi anni infatti non si con- i problemi economici e sociali che proprio il massimo che attualmente tano i cambiamenti di direzione il Paese si trova ad attraversare in la piazza mette a disposizione. della propria linea politica ed intel- questo difficile frangente. Così alle topiche riguardanti l’Ele- lettuale. Il risultato del fallimento di que- fantino che portò alla disastrosa - E’ passato dal definire Mussolini sta attesa andata delusa è stato il per Alleanza Nazionale - esperienza il più grande Statista del ‘900 e “sacco di Roma” cui sono stati con Segni, alle elezioni europee subito dopo lo ha tacciato di rap- artefici i moderni Lanzichenecchi di qualche lustro fa, e dopo aver presentare il “male assoluto”. Ha costituiti dai soliti noti dell’anta- definito la creazione del PdL come dapprima negato la possibilità di gonismo anarcoide i cui “padrini”
  2. 2. Pag. 2 1-15/16-31 dicembre 2010 La Piazza d’Italia - Interni 2010 un anno difficile Fini, Casini e Rutelli alleati a sorpresa del centro sinistra L’anno solare e politico che tra pochi giorni terminerà sembra concludersi alla stessa maniera di il progetto della strutturazione nel Paese del Popolo della Libertà. Entrambi i traguardi sembrano politica nel Parlamento italiano? A chi sarebbe stato mai permesso di effettuare cambi di casacca, o Il giorno della verità per il I sinistrati pare deve essere seguita solo dal obbligato a stare il più vicino come era iniziato e di come è pro- essere raggiungibili attraverso la salti della quaglia che dir si voglia , Governo Berlusconi si avvicina Cavaliere, dal Governo e dai rap- possibile - tanto da esserne dif- seguito nei restanti mesi: Governo stessa modalità: dare forza a quel- con la frequenza di quelli registrati ma a temere di più il risultato presentanti di PdL e Lega Nord ficilmente identificabile - ad un Berlusconi e partiti che sostengono la componente più propositiva negli ultimi mesi? Si sarebbe mai del 14 dicembre sembrano essere mentre sinistra, “finiani” e com- contenitore solido come può la maggioranza impegnati a rim- di Ministri e figure politiche che potuto immaginare un Berlinguer proprio coloro i quali stanno pagnia infangante possono fare esserlo l’UDC? boccarsi le maniche per avviare hanno le capacità, la forza e le idee che lascia il Partito Comunista per tentando un intemerato, quanto e dire di tutto ad incominciare Fossimo in Bocchino ci pre- o portare a termine tutte quelle di portare avanti il rinnovamento approdare verso il “centro”? insperato, colpo di mano nei da chi, per il rispetto alla carica occuperemmo più del proprio riforme veramente necessarie per del Paese, del sistema politico e del Ed un Almirante a braccetto con confronti del Cavaliere. che occupa Fini, dovrebbe se futuro politico che di quello far fare al Paese il tanto atteso salto Partito. Cossutta? E neppure si sarebbe di qualità e opposizioni - PD, IdV Lo sviluppo tra la classe dirigen- Negli ultimi giorni infat- non tacere, per lo meno dimet- di FLI, Unione di Centro e potuto vedere Fanfani abbando- ti la sicurezza con la quale il tersi per avere mani libere poli- dei rutelliani, poiché se non a cui si sono ufficialmente unite te - a tutti i livelli - del PdL di nare Andreotti per gettarsi tra le recentemente UDC e FLI - pronte temi importanti come il liberismo Presidente del Consiglio sta ticamente, ma si sa che nel suo riesce lo sgambetto al Cavaliere braccia di un Craxi o di un Saragat affrontando il conto alla rove- caso la coerenza riguardo una solo ad attaccare personalmente con economico, il senso d’identità ed difficilmente Fini - visti anche qualsiasi. Venti, trenta anni fa scia dei momenti che manca- tutti i mezzi disponibili il Cavaliere, appartenenza ad un’unica entità posizione etica o politica è una i precedenti rispetto agli ex all’interno dei partiti più o meno senza proporre alcuna soluzione ai culturale, religiosa ed anche etica no alla discussione al Senato e indisposizione fisica che al mas- colonnelli Storace, Alemanno, grandi si sarebbe potuto assistere diversi problemi sul tavolo. potrà contribuire finalmente alla alla Camera dei Deputati, della simo ha la durata di un’influenza La Russa, Gasparri, eccetera - si allo sgretolarsi di qualche corren- L’unico interesse di costoro era e creazione di un soggetto politico che te o correntina ma mai l’elettore mozione di sfiducia presentata stagionale. Se poi qualche cre- interesserà alla sua sorte se dovrà rimane disarcionare - senza ricor- abbia la capacità e la lungimiranza italiano avrebbe visto la serie di da circa 85 Onorevoli apparte- dulone si aspetta dal Presidente preoccuparsi Egli stesso della rere alle urne, ovvio - il Cavaliere di elaborare le strategie più utili per (tradimenti) cui siamo obbligati ad nenti a FLI, UDC ed API, sta della Camera il rispetto delle propria di “poltrona”. Di tanto tramite manovre di Palazzo e ribal- permettere al tessuto economico e assistere negli ultimi anni. mettendo a dura prova le certez- regole stabilite - e noi certamen- prodigarsi - assai sospetto in toni, manifestazioni di piazza o di sociale italiano di risvegliarsi dallo Il PD è alle prese con l’eterno ze che i firmatari della richiesta te non siamo tra questi - verrà verità - per la causa dell’UDC cortile, data l’esiguità del seguito stato di torpore in cui è caduto da dilemma: primarie si , primarie di dimissioni del Governo sino sistematicamente deluso anche sembrano sorprendersi pure gli di alcune di esse, trame oscure troppi anni: l’esempio della riforma no. Segretari di partito scarsamente a pochi giorni fa ritenevano gra- alla luce delle esperienze passate, stessi rappresentanti del partito intessute all’ombra di veri o pre- universitaria appena approvata è rappresentativi frutto degli accordi nitiche. Insomma Fini, Casini e poiché l’ex “Duce” della destra di centro, tanto che accetta- sunti lupanari che hanno sortito un primo passo che sicuramente va sottobanco dei soliti signori delle Rutelli sembrano vacillare nelle italiana non ha mai convocato no tale grazia piovuta dal cielo un duplice effetto, uno negativo nella giusta direzione. tessere. In più il partito più grande loro convinzioni - soprattutto un congresso serio di Alleanza con molta circospezione anche ed un altro tutto sommato prov- E’ palpabile tra i cittadini il bisogno dell’opposizione si trova ad affron- riguardo il raggiungimento del Nazionale ed ha sempre deciso perché, da buoni ex democri- videnziale: rallentare o intralciare di ricevere, nel più breve tempo tare un’ardita minoranza interna, i senza sosta l’azione del Governo e possibile, risposte adeguate e certe così detti rottamatori di Renzi, che delle Camere ma anche quello di alla richiesta di maggiore sicurezza, stanno contribuendo a creare più far uscire allo scoperto le “quinte della diminuzione del livello delle caos che altro. colonne” dell’ opposizione di cen- imposte, dell’auspicio di una più A destra invece la diaspora dei tro sinistra che si annidavano tra le rilevante competitività nel mondo (Finiani) dal Popolo delle Libertà è fila della maggioranza uscita vinci- del lavoro, di una più concreta stata dovuta, più che a motivazioni trice dalla competizione elettorale. sburocratizzazione della pachi- politiche, a rancori personali. Ma al tirar delle somme la gran- dermica macchina della Pubblica Stentiamo a credere infatti che poli- dissima parte dei Senatori ed Amministrazione. tici- anche di lungo corso- che si Onorevoli eletti sotto il simbolo Tale risposte possono essere dun- proclamano di destra facciano del di Berlusconi Presidente o ad esso que date da un Popolo della Libertà diritto di voto agli extracomunitari, alleatisi attraverso l’asse Lega - PdL maggiormente rafforzato a tutti i della critica costante riguardo la non hanno ceduto né alle minacce livelli organizzativi, poiché certo posizione che le gerarchie vaticane e neppure alle lusinghe dei (fron- non si potrà fare alcun conto sopra hanno nei confronti di tematiche disti) seguaci di Fini né a quelle il contributo in termini di idee ben precise( diritto familiare, pro- del centro-sinistra ed hanno invece dei movimenti politici o partiti di tenuto botta facendo quadrato creazione, orientamento sessuale) opposizione che sono o strettamen- intorno al Cavaliere e alla straor- e della difesa ad oltranza dell’attua- te legati ai veri poteri reazionari dinaria possibilità di svolta politica del Paese - sindacati, magistratura le struttura dell’ingessato sistema che esso ancora rappresenta per - o fanno dell’odio personale verso istituzionale e sociale del Paese le l’Italia intera. Berlusconi l’unica calamita capace battaglie per cui combattere all’in- Per Berlusconi quindi Il nuovo di tenerli uniti. terno del Parlamento italiano. numero minimo di voti neces- tutto in solitudine - dalle allean- stiani, si sospetta sono in atte- anno politico si apre con una dupli- Tale fragilità strutturale dei par- L’auspicio è che dal prossimo anno sari a sfiduciare Berlusconi alla ze elettorali all’”Elefantino”, dai sa di un cenno del Capo del ce constatazione. La prima è quella titi che costituiscono l’opposizio- sempre più persone culturalmen- Camera - tanto che risultano Ministri ai deputati, dalle ster- Governo per un clamoroso rien- di aver perso una solidissima mag- ne, oltre che a nuocere al Paese te e politicamente adeguate siano assai varie e contraddittorie le zate etiche e politiche alle epu- tro in maggioranza, per cui non gioranza numerica in Parlamento in termini di proposte politiche chiamate a portare avanti nel Paese proposte e le alternative che di razioni degli oppositori alla sua vogliono farsi trascinare dalla che nella storia Repubblicana quasi alternative a quelle dell’attuale attraverso la propria azione e quella ora in ora vengono avanzate al linea politica. In secondo luogo vis polemica di Bocchino in una nessuna coalizione aveva ottenuto Governo,rende merito certamente del Popolo della Libertà gli ideali tavolo delle trattative con il resto se Fini ed i suoi manutengoli del strada senza uscita. prima, dall’altro c’è la consapevo- al panorama politico “pre- tangen- che storicamente sono stati patri- delle opposizioni di centro sini- momento sono sicuri del fatto L’unico risultato che per il lezza che spazzati via coloro i quali topoli”. monio della destra italiana - Dio, stra, sia su quello dei negoziati loro e soprattutto dei numeri in momento sembra sicuro è che puntavano a cucinare a fuoco lento In quali frangenti della storia Patria e Famiglia per intenderci- con la maggioranza costituita loro possesso cosa temono da un Fini è riuscito con le sue avvedu- la compagine governativa dall’inter- repubblicana avrebbero mai potu- poiché senza di ciò il PdL non dal Popolo della Libertà e dalla voto parlamentare? te tattiche a distruggere una mag- no, finalmente si potrà rilanciare sia to recitare una parte importante potrà che essere niente altro che Lega. Non sono certamente così gioranza solida uscita dalle urne, l’azione di governo - puntellandola politici come Bocchino, Granata, un altro PD o FLI : semplici sigle Se poi questi continui mutamen- “signori” da voler evitare a minare il bipolarismo allo scopo magari attraverso il reintegro di Di Pietro, Bersani o Vendola? che non rappresentano gli ideali e ti di direzione della tattica dei tre Berlusconi la magra figura di di resuscitare l’italica pratica del quei parlamentari costituenti l’onda Quando mai si sarebbero potuti i bisogni di una Nazione ma solo “congiurati” siano dovuti al fatto un “cappotto” alla Camera! Il “salto della quaglia”. La caccia di riflusso della sconsiderata azione vedere partiti scalcagnati come personaggi in cerca d’autore. che essi hanno notizie certe di doppiopesismo della “santa alle- è aperta, ed è inutile che questi politica di Finiani e Casiniani - sia quelli presenti nell’attuale fase Giuliano Leo onorevoli pronti a saltare o risal- anza” contro il Presidente del “illuminati” provino ad elevarsi tare dalla parte del Presidente del Consiglio si evince poi ancor di moralmente, stanno dimostran- Consiglio o perché non hanno più dal fatto che se Berlusconi do che ogni cosa essi vorranno preparato un piano “B”, non venisse sfiduciato, lo sarebbe per In una Roma avvolta dal gelo il cuore del PDL batte forte ritenendolo necessario in quanto una manciata di voti e quasi ed hanno voluto fare non è per il bene del Paese ma per sedersi La destra pensante sicuri che Berlusconi non abbia sicuramente solo alla Camera e comodamente su qualche nuova veramente l’intenzione di andare non al Senato, in tal caso non si poltrona, in fondo non proprio alla conta finale alle Camere, per capisce il meccanismo mentale una novità… metterli con le spalle al muro, dei congiurati secondo il quale invece di cedere ai loro ricatti la governabilità impossibile per Al Grand Hotel Flora in Via fase e la scelleratezza delle scelte decisione la bontà della rifor- all’ultimo minuto, questo lo si “sua Emittenza” sarebbe in que- Veneto, il 16 dicembre si è svol- dei fuoriusciti di FLI, approda- ma che ha richiesto non solo saprà solo dopo il voto della prossima settimana. Ma tenendo sto caso garantita a loro. La Piazza d’Italia ta un’interessante ed intensa ti ad un’inconsistente area di il suo coraggio ma quello di Il fatto poi che si è in una fase di fondato da TURCHI riunione di saluto ma anche di opposizione. tutto il Governo che l’ha por- conto degli ultimi frenetici con- confusione completa lo si evince Via E. Q. Visconti, 20 tatti tra gli “sherpa” delle due pure dalle parole ondeggianti del 00193 - Roma riflessione sugli ultimi avveni- Il Min. Frattini ha sottoline- tata avanti. posizioni sembra che la paura fido caporale di giornata di Fini, menti politici organizzata dal ato le dinamiche che stanno Le parole del Min. Galan, sim- di perdere la battaglia serpeggi Bocchino, per il quale di volta in Luigi Turchi Min. Franco Frattini con l’On. muovendo il Governo e le patiche ma allo stesso tempo più tra le truppe “casifiniane” volta, a seconda forse del tempo Direttore Franz Turchi. contraddizioni in Italia dovute testimoni di come la gente si stia che tra i fedeli del Presidente del meteorologico, Berlusconi si Si sono riuniti intorno al Min. a continui conflitti ideologici raccogliendo intorno al PDL ed Consiglio e della volontà degli deve dimettere ovviamente senza Franz Turchi Mariastella Gelmini, il Ministro che fanno perdere di vista, a la suo Presidente, hanno dato elettori. neppure appurare se ancora pos- Co-Direttore Il Presidente della Camera Fini, siede in Parlamento la fiducia Galan, il Coordinatore del chi sta all’opposizione, il reale una linfa meno istituzionale che dovrebbe impersonare la degli onorevoli ma soltanto sulla Lucio Vetrella PDL On. Denis Verdini, l’On. bene del Paese. Esempio è come forse nei toni ma di indubbia Direttore Responsabile figura istituzionale “super par- parola dei suoi detrattori per poi Biancofiore e molti altri parla- troppe volte i meriti di que- efficacia alla serata. tes”, per ogni dove continua a sparire dalla scena politica italia- Proprietaria: Soc. EDITRICE EUROPEA s.r.l. mentari e rappresentanti loca- sto centro destra sono ricordati La conclusione degli interventi, criticare ogni atto del Governo na buono buono. Registrato al Tribunale di Roma n. li del PDL anche amici che dai colleghi degli altri Paesi in un clima assai amichevole, è oltre che auspicare le dimissio- Altre volte invece, molto 9111 - 12 marzo 1963 Concessionaria esclusiva per la vendita: S.E.E. s.r.l. volevano avere la conferma e quasi mai da quelli italiani, passata per le parole dell’On. ni del Presidente del Consiglio appassionatamente, concede al Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma che il motore di un partito di opposizione. Ci sono stati Verdini il quale ha ribadito prima del 14 Dicembre, poiché Cavaliere, con molta magna- www.lapiazzaditalia.it quanto sia importante unire Berlusconi dovrebbe prendere nimità da parte sua, bisogna come quello del Presidente anche importanti riferimenti atto di non possedere più una E-mail: info@lapiazzaditalia.it ammetterlo, la possibilità di un Berlusconi non fosse bloccato e alle parole pronunciate da Papa e non dividere la destra dei maggioranza politica in grado reincarico - un Berlusconi “bis” Manoscritti e foto anche non pubblicati, e libri anche non recensiti, non si restituiscono. Cod. ISSN 1722-120X intimorito dalle manovre degli Benedetto XVI in merito alle moderati come invece qualcuno di sostenerlo. Le censure a tali insomma - purché mediante Stampa: DEL GROSSO s.r.l. ultimi mesi. giuste iniziative portate avan- ha tentato di fare. posizioni ovviamente ruotano la costituzione di un’alleanza Via Tiburtina, 912 - 00156 Roma La domanda fondamentale a ti dal Ministero degli Esteri a L’evento si è concluso con un intorno a più punti. La prima allargata comprendente pure FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI DICEMBRE 2010 cui si voleva dare una risposta tutela dei cristiani laddove ci brindisi di augurio con tutti i delle tante critiche che si pos- l’UDC. A questo punto l’unica GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli era: cosa fare dopo la fidu- sono forti tensioni che hanno presenti sia per le imminenti sono muovere al rottamatore di è che Bocchino soffra di sdop- abbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione scrivendo a S.E.E. s.r.l. - Via S. Carlo da Sezze, 1 festività, sia per le sfide che il Alleanza Nazionale è che maga- piamento della personalità in - 00178 Roma. Le informazioni custodite nell’archivio dell’Editore cia ottenuta dal Presidente portato ad eventi tragici negli ri per sfiduciare un Capo del quanto Egli sembra fungere da verranno utilizzate al solo scopo di inviare copie del giornale (Legge 675/96 tutela dati personali). La responsabilità delle opinioni Berlusconi e dal Governo da lui ultimi mesi. 2011 riserverà ad una destra che Governo democraticamente elet- espresse negli articoli firmati è degli autori. portavoce alternativamente di presieduto. Il Min. Gelmini, molto attesa troppo presto qualcuno ha dato to dagli elettori bisognerebbe che Fini e di Casini forse perché non Una parte fortemente pensan- in vista dell’approvazione defi- per perduta e che,anche grazie tale passaggio fosse ratificato dal riesce più a distinguerli visto che alle parole ed alla passione dei Parlamento attraverso un voto Per informazioni e abbonamenti te del centro destra che, dalle nitiva della riforma dell’uni- i due hanno occupato nel passa- chiamare il numero verde: parole dell’On. Turchi, che ha versità il 22, ha criticato forte- suoi rappresentanti di questa sera, chiaro o per lo meno mediante to e nel presente lo scranno più una discussione, seppur accesa, alto della Camera oppure per le 800574727 iniziato la serata, ha rivendicato mente quanto accaduto a Roma è viva e certa delle prospettive di un movimento così ampio. alla luce del sole. loro origini? O invece perché con orgoglio l’importanza di un ed in altre città il 14 dicembre Insomma la prassi democra- Futuro e Libertà è un partito al partito unito e coeso in questa ma ha rimarcato con estrema Gabriele Polgar tica ed istituzionale a quanto momento così liquido da essere
  3. 3. 1-15/16-31 dicembre 2010 Pag. 3 La Piazza d’Italia - Esteri La legge bavaglio in Ungheria può inaugurare quanto paventato a più riprese dal popolo della rete? La morte dell’opinione pubblica Vedere un nesso causa-effetto sicurezza energetica del paese, internet) favorisce palesemente scoop, praticamente addio di consenso, in tutte le loro ostenti sicurezza, dichiarando tra il “fattore Wikileaks”, che gli estremismi, i Diritti Umani, una sorta di censura preventiva, notizie. declinazioni. la legge in linea coi paramen- ha messo in imbarazzo mezzo il crimine. Naturalmente non che di fatto scoraggia la pubbli- Perché se il rischio di sborsare A luglio, in virtù della grande tri europei e faccia spallucci mondo politico e diplomati- mancano i rapporti sul partito cazione di notizie scomode. somme da capogiro scoraggia maggioranza ottenuta alle ele- a chiunque, in patria e fuori co, e l’ultimo provvedimento di estrema destra Jobbik e sulla Inoltre, i telegiornali dovranno gli organi di informazione a zini di aprile, che gli consente muova pesanti critiche a tal ungherese in materia di infor- Magyar Garda, il corpo militare rispettare un tetto del 20% per dar notizie, quello di compa- di modificare la Costituzione e provvedimento, l’Istituto inter- mazione non è ipotesi pere- della formazione politica, ormai le notizie di cronaca nera e, nel rire come fonte diretta scorag- la struttura dello Stato, il primo nazionale della stampa (Ipi), si grina. fuori legge. L’ex Ambasciatore solco della più classica delle gia senza ombra di dubbio gli ministro Orban ha subito isti- è detto invece preoccupato per Solo apparentemente parados- USA in Ungheria, Andras tradizioni autarchiche, almeno “informati” a rivelare alcun- tuito un’Autorità nazionale la situazione della stampa in sale è il fatto che più delle Simonyi, con dichiarazioni che il 40% della musica trasmes- chè. delle telecomunicazioni con Ungheria, e anche l‘Organizza- relazioni internazionali, sono le sembrano ai più di circostan- sa dovrà essere di provenienza Tuttavia la connessione iniziale a capo la garante Annamaria zione per la sicurezza e la coo- democrazie e i loro rappresen- za, ha dichiarato all’agenzia di ungherese. tra il “Wikileaks factor” e la Szalai (fedele al premier). Tale perazione in Europa (Osce), tanti, in soggetti più intimo- stampa MTI che non potrebbe Infine, la ciliegina sulla torta deriva oscurantista di scena in autorità è composta da cin- ha espresso critiche severe nei riti dai vari dossier. Laddove emergere niente in grado di avvelenata. Ovverosia, l’ob- Ungheria non completa l’ana- que membri tutti nominati dal confronti della riforma. traballa il consenso – base del ledere i rapporti Ungheria-Stati Nel rapporto di “Reporters sistema occidentale – tremano Uniti. sans frontieres” sulla libertà di i polsi. Proprio in quest’ottica, l’esta- stampa nel 2010 di 178 paesi, Ecco dunque che si comincia a blishment magiaro ha profu- l’Ungheria figurava peraltro in intravedere una stretta drastica so ogni energia per correre ai alta classifica (24esimo posto). sulla libertà di stampa e sui ripari, pena la sicurezza interna Sic stantibus rebus, la perfor- media, a tutti i livelli. Perché del paese. mance magiara in materia è il più grande degli effetti di Una sorta di tabula rasa, un destinata inesorabilmente a Wikileaks, i cui dossier sino- provvedimento andato in scena sprofondare. ra, hanno accreditato piutto- nella peggiore tradizione dei Il caso ungherese, inaudito sto “pruriggini gossippare”, golpe del ‘900. nell’Unione europea, potrebbe potrebbe essere quello “boo- Cose dell’altro mondo – si avere uno sciagurato sequel in merang”. potrebbe dire – che in un paese altri paesi, una sorta di conta- Relativamente all’Ungheria, dell’UE non ha precedenti. gio che inaugurerebbe quello ultimo caso scottante in mate- Con la maggioranza di due che da tempo molti paventano: ria si evince che ai diploma- terzi il Parlamento unghere- la morte dell’opinione pubbli- tici statunitensi di stanza a se, controllato dal partito di ca. Proprio come accade in Budapest sarebbe stato richie- destra Fidesz del primo mini- Cina e in altre realtà avanzate sto da Wikileaks di raccogliere stro Viktor Orban, ha dato vita economicamente, ma distanti informazioni relative all’estate a una legge sulla stampa con i anni luce alla democrazia. 2009, con tutti i dati sui politici seguenti punti cardine: La stessa articolazione della ungheresi al governo e all’op- - soppressione delle redazioni cosiddetta “legge bavaglio” posizione in quei mesi. Dalle di news alla tv e alla radio, abbraccia la totalità dei media, relazioni dell’Ungheria con che confluirebbero in un unico anche della “rete”, da tutti con- NATO e Stati Uniti, alle mis- centro di notizie presso l’agen- siderata la realizzazione di quel- sioni militari all’estero, passando zia di stampa nazionale Mti, la sfera pubblica teorizzata da per le relazioni con la Russia finanziata dallo Stato: un vero Habermas. e i paesi limitrofi, ma anche i e proprio repulisti. bligo da parte dei giornalisti lisi della situazione. partito di governo, alla quale è Ecco perché, tornando all’in- piani dell’Ungheria riguardo alle La nuova legge prevede multe di rivelare le loro fonti per La suddetta “legge bavaglio” stato assegnato un mandato di cipit dell’articolo, è lecito minoranze magiare residenti in salatissime agli organi d’infor- questioni legate “alla sicurezza infatti, va inscritta a pieno nove anni con inoltre la facoltà domandarsi se il caso Wikileaks altri paesi, la situazione poli- mazione nel caso di violazione nazionale” – questo Carneade titolo all’ultimo punto dell’iter di emanare decreti. Poi è stato non sia un grande bluff, il tica locale, la Presidenza 2011 di un interesse pubblico piutto- in salsa ungherese - con le di realizzazione di un disegno istituito un ente unico di cui nemico di cartapesta ideale per dell’Unione europea. Roba da sto elastico, articoli “non equi- autorità investigative lecitate ad politico preciso: l’accentramen- fanno parte la televisione pub- giustificare tutte le restrizioni ammazzare un toro. Inoltre, librati politicamente” o “lesivi analizzare tutti i loro strumenti to del potere in seno al governo blica (Mtv e Duna), la radio summenzionate e impedire così vi sarebbero da dare in pasto della dignità umana”. La pos- e i documenti anche prima di di destra. Una concentrazione pubblica (Mr) e l’agenzia stam- la formazione del libero pensie- all’opinione pubblica informa- senza delle sanzioni (multe che aver identificato un delitto. di potere – questo si, imba- pa Mti, con direttori nominati ro su scala globale. zioni molto dettagliate sui leader vanno da 700 mila euro per le Tra penali letali e obbligo di razzante – che assume come dal garante. To be continued. politici e di opposizione, sulla tv, a 89 mila per i giornali e siti rivelazione delle fonti, addio chiave di volta i media, veicolo Nonostante il premier Orban Francesco di Rosa L’esito favorevole ai separatisti potrebbe riaccendere la violenza Sudan: il referendum democratico Mentre i media si stanno dedi- lunghissima lista di morti tra la hanno portato a 5 anni di rela- che dopo il referendum scop- ziale, allora lo accetteremo. Ci teatro di genocidi costati al cando, quando non c’è una popolazione. tiva calma, guarda con pre- pierà un conflitto, perché una siamo combattuti l’un l’altro Presidente al Bashir la con- notizia relativa alle vacanze I primi a preoccupar- occupazione al panorama del delle due parti non accetterà il (Nord e Sud, ndr) per oltre danna della Corte Penale natalizie, alla questione dell’au- si della situazione sono stati Paese africano malgrado le ras- risultato», ha detto Ismail. “La 50 anni, non vogliamo altre Internazionale, in un rappor- toproclamazione dello Stato gli americani per voce del sicurazioni di Mustafa Osman consultazione verrà monitorata guerre”. to delle Naizoni Unite viene palestinese, unilaterlamnente Segretario di Stato Clinton. Ismail, consigliere speciale di dalla comunità internazionale: Anche una star di Hollywood dichiarato che sono stati ritro- alle Nazioni Unite, in Africa come George Clooney è sceso vati proiettili di chiara e recen- potremmo essere all'alba di un in campo, non come inutile te (2009) fabbricazione cinese nuovo massacro. testimonial, come spesso acca- usati contro i ribelli e contro In Sudan dopo decenni di de a personaggi tanto famosi, le forze Unhaid delle Nazioni conflitti e 2 milioni di morti, ma per qualcosa di molto più Unite. oltre ai 4 milioni di rifugiati, concreto: tramite la sua fon- Se confermata, questa sareb- il 9 gennaio ci sarà il refe- dazione Not On Our Watch be una gravissima infrazione rendum che stabilirà, almeno (Non sotto i nostri occhi) ha dell'embargo stabilito nel 2005 nelle intenzioni, la composizio- finanziato il Satellite Sentinel dalla comunità internazionale ne di questo Stato e di quello Project, in collaborazione con relativo alle forniture di armi che dovrebbe nascere: il Sud Enough Project e Harvard al Sudan, non di certo la prima Sudan. Humanitarian Initiative. Un ma forse la più eclatante. I La divisione principale che ha progetto, a cui partecipa anche diretti interessati negano ma portato a guerre e massacri è di Google, per monitorare, tra- dal palazzo di vetro si dice che matrice religiosa: al nord c'è la mite la copertura satellitare, il contemporaneamente stiano maggioranza musulmana e al confine per testimoniare e pre- cercando di ritardare la pubbli- sud quella cristiano-animista. venire azioni ostili o addirittura cazione del rapporto. Nel meridione ci sono anche veri e propri eccidi, nella spe- il Sudan è una polveriera pron- le ricche risorse minerarie del ranza che questo possa essere ta ad esplodere anche se la spe- Paese che di certo non potran- un deterrente forte. Il monito- ranza non deve mai morire. no essere ceduti in caso di vit- raggio sarà pubblicato sul sito Auguriamoci solo che la pachi- toria dei separatisti del Sud. del progetto http://www.sat- dermica diplomazia interna- La storia del Sudan è intrisa di sentinel.org regolarmente. zionale impieghi molto meno sangue ed è per questo che la Visto però quanto avvenuto tempo a trovare soluzioni in comunità internazionale si sta in Darfur c'è poco da stare caso di un ripetersi della sto- concentrando su questo evento: tranquilli, troppi gli interessi ria che, curiosamente, spesso per paura che non venga accet- e poche le reali aspettative per annoia lo spettatore per la sua tato da Karthoum il verdetto un rispetto democratico del ciclicità ma quasi mai insegna a delle urne e che l'instabilità e L'Italia, coinvolta nella stipu- al Bashir in visita a Roma: se gli osservatori diranno che verdetto. chi deve agire ripetendosi. i rancori portino ad un'altra la degli accordi del 2005 che «Ci sono molte voci sul fatto il referendum è giusto, impar- Proprio a proposito del Darfur, Gabriele Polgar
  4. 4. Pag. 4 1-15/16-31 dicembre 2010 La Piazza d’Italia - Economia Il passaggio al nuovo sistema fiscale ad autonomia impositiva regionale può creare un dualismo territoriale Con la legge costituzionale n. 3 I rischi del federalismo fiscale delle basi imponibili dei tri- una vera contraddizione avere butaria degli enti locali per va dello Stato e, dall’altro, sare a tali forti differenze è del 18 ottobre 2001, una parte buti propri, i saldi di bilancio, introdotto il criterio di attri- tutti quegli aspetti che il legi- la materia del coordinamen- necessario prevedere un fondo significativa della Costituzione il livello del debito regionale. buire le compartecipazioni alle slatore nazionale vorrà affidare to del sistema tributario alla perequativo molto capiente e è stata modificata, a seguito Quindi il nuovo testo statui- singole Regioni in relazione al all’autonomia regionale. competenza concorrente delle questo rischia di annacquare del referendum confermativo sce che Regioni ed enti locali gettito prodotto nei loro terri- La separazione tra respon- Regioni. La struttura di fede- il federalismo fiscale in quan- che, il 7 ottobre 2001 ha hanno autonomia finanziaria tori per poi eliminare, con le sabilità politica (in capo a ralismo fiscale che si legge to resterebbero in vigore dei votato il testo approvato dal di entrata e di spesa. quote del fondo perequativo, Stato e Regioni) e responsa- nel nuovo Testo del Titolo V meccanismi di ripartizione Senato l’8 marzo 2001, deno- In materia di autonomia le differenze interregionali che bilità amministrativa (in capo della Costituzione è certamen- delle risorse simili a quelli minato “modifiche al Titolo tributaria, il nuovo testo si derivano dalla sua applicazio- agli enti locali) può produrre te più articolata e complessa degli attuali trasferimenti con V della parte seconda della esprime con un linguaggio ne. La lettura combinata del effetti indesiderabili sulla con- di quella statuita dal vecchio il pericolo di non riuscire a Costituzione”. Le modifiche più forte rispetto al vecchio nuovo testo del 2° e 3° comma trollabilità della spesa pubbli- testo. I cambiamenti intro- rompere una storica sedimen- introdotte rispetto al vecchio testo, in quanto afferma il dell’art.119 porta al convin- ca complessiva. È probabile dotti sono orientati verso una tazione di privilegi creatisi testo della Costituzione sono principio che gli enti decen- cimento, che il Costituente tuttavia che gli amministra- maggiore autonomia e verso con la spesa e i trasferimenti numerose e riguardano tra le trati “dispongono di risor- abbia inteso conservare, alme- tori locali finiranno per porsi, un maggiore decentramento storici. altre la ripartizione dei pote- se autonome, stabiliscono e no in parte, le differenze nei al pari degli amministratori politico e amministrativo. Nel dettaglio, il Comune ri legislativi e dei poteri di applicano tributi propri”. Un gettiti pro-capite prodotti regionali nel caso della sani- Ci sono però dei rischi colle- capoluogo che otterrebbe i amministrazione tra i diversi cambiamento molto rilevan- dalla diversità delle basi impo- tà, come interpreti dei biso- gati alla dinamica degli effetti maggiori benefici dalla rifor- livelli di governo presenti in te nei criteri di perequazione nibili dei tributi regionali. gni locali e delle esigenze dei che può innescare il meccani- ma, sarebbe Olbia, con un Italia, i mezzi di finanziamen- rispetto a quelli dal vecchio Il nuovo testo attribuisce agli lavoratori del settore. La loro smo di devoluzione fiscale. A incremento delle entrate del to di Regioni ed enti locali testo, nel nuovo testo, è pro- enti locali il potere di stabilire azione sarà finalizzata a pro- rilevarli è il senatore del Pd 180%, seguito dal Comune di e le regole di perequazione, posto, come modello basato ed applicare tributi propri, durre aumenti delle prestazio- Stradiotto il quale utilizza i Imperia con un incremento del infine la possibilità di forme sulla perequazione delle capa- secondo i principi di coordina- ni e della spesa, senza riguardo dati della Copaff, la commis- 122% e Parma con un incre- di autonomia differenziata per cità fiscali, mentre nel vec- mento del sistema tributario, per i mezzi di finanziamento, sione paritetica sul federalismo mento del 105% e Rimini con le Regioni a statuto ordinario. chio la perequazione era gesti- ovviamente tale imposizione ribaltati sulla responsabilità dei fiscale che lavora al Ministero il 74%. Il Comune capoluogo, Alle Regioni vengono attribu- ta all’interno di un modello deve necessariamente rientrare titolari della competenza legi- del Tesoro. Deriverebbero invece, più penalizzato sareb- ite alcune competenze in via “legato ai bisogni”. Le quote nell’ambito di una previsione slativa. Il trasferimento delle enormi disparità tra Nord e be l’Aquila con un taglio del esclusiva su alcune materie, per del fondo perequativo devo- legislativa a livello nazionale. funzioni verso enti ammini- Sud del Paese. Le regioni set- 66% rispetto al 2010, verreb- l’utilizzo di regole finanziarie no essere destinate solo alle La vera novità della nuova strati in regime di rappre- tentrionali beneficeranno di be poi Napoli con un taglio uniformi per tutti i livelli di Regioni con minore capacità Costituzione è che la legge sentanza politica non accom- nuove risorse, mentre quelle del 61% e Messina con un governo (Comuni, Province, fiscale. Il nuovo testo dell’ar- regionale potrebbe divenire pagnata da responsabilità di meridionali saranno in netta taglio del 59%. È chiaro che Città metropolitane, Regioni). ticolo 119 non affronta in la fonte istitutiva del tribu- finanziamento, aumenta la sofferenza. Nel dettaglio, lo si tratta di proiezioni, ma è Per gli economisti interessati modo diretto la questione più to locale. Ora la competenza trasparenza della distribuzio- studio rileva che dall’applica- zione del federalismo fiscale, altrettanto chiaro che se fos- all’arte della politica econo- politica e più importante di regionale in materia tributaria ne territoriale dell’intervento mica, la Costituzione ha una un modello di perequazione: è solo di natura concorrente pubblico, mette in evidenza in particolare la perdita di sero vere si allargherebbe il sua valenza aggiuntiva a quella se le quote del fondo perequa- e riguarda, specificamente, il le disparità di trattamento dei risorse per i servizi essenziali gap tra Nord e Sud e questo giuridica. Essa concorre infatti tivo devono eliminare o solo solo coordinamento del siste- cittadini nei diversi punti del per i capoluoghi di provincia dualismo non farebbe bene né a fissare quei giudizi di valore ridurre le differenze di entrata ma tributario. Nella nuova territorio e produce spinte nel passaggio dai trasferimenti alla crescita né allo sviluppo che gli consentono di costrui- causate dalle differenze inter- Costituzione, le Regioni assu- imitative per aumenti di spesa all’autonomia impositiva pre- del Paese complessivamente re il ponte tra la possibile neu- regionali nella capacità fiscale. mono un ruolo nella defi- diretti a raggiungere i livelli vista dalla riforma, è pari com- considerato. La riforma del tralità della teoria e le scelte È interessante osservare come nizione della legislazione di dei territori ed enti meglio plessivamente a 445.455.041 federalismo fiscale come su concrete dell’azione politica. la Legge Fondamentale della coordinamento del sistema trattati dai servizi ex statali. Il milioni di euro. Tra i 92 ampiamente riportata, lascia L’art. 119 del vecchio testo Repubblica Federale Tedesca tributario, essendo questa decentramento delle attività capoluoghi considerati, 52 ancora aperte alcune questioni costituzionale attribuiva alle offra, a questo riguardo, una materia attribuita al regime di spesa, non accompagnato otterrebbero benefici dalla a livello di interpretazione, Regioni “autonomia finanzia- soluzione più precisa e circo- della competenza concorrente. da un corrispondente decen- riforma proposta mentre altri ma lascia anche molte per- ria”, non precisando però se stanziata laddove fissa preci- Essendo difficile pensare che tramento delle responsabilità 40 verrebbero penalizzati e di plessità sulla dinamica degli tale autonomia si riferisse alle si parametri quantitativi per le Regioni possano disporre politiche sul finanziamento è conseguenza alcuni di questi effetti in termini di armoniz- entrate, alle spese o ai saldi di le formule di perequazione di potere legislativo nel defi- stato nel passato fattore nega- enti dovranno attingere dal zazione qualitativa dei servizi bilancio; indicava che l’auto- da utilizzare nel governare i nire il coordinamento tra il tivo, responsabile della perdita fondo perequativo di riequi- essenziali rivolti alla collettivi- nomia finanziaria si esercitava trasferimenti interregiona- sistema dei tributi regionali e di controllo sulla dinamica librio per garantirsi le entrate tà. Sicuramente emergeranno “nelle forme e limiti stabili- li di risorse. Nella tradizione il sistema dei tributi statali, della spesa pubblica. necessarie e gestire i servizi. Regioni più virtuose e Regioni ti dalle leggi nazionali”. La dei paesi che si riferiscono diventa più logico pensare che La nuova Costituzione, dun- In sostanza, dalle proiezioni meno virtuose, il timore è dottrina e la pratica legislati- espressamente al criterio della la ripartizione della competen- que, interviene in modo appare chiaro che il meccani- che la riforma del federalismo va corrente hanno fissato che perequazione delle capacità za sia intesa in senso verticale: ampio e parzialmente con- smo di devoluzione della fisca- fiscale produca gli stessi effetti l’autonomia finanziaria delle fiscali (per esempio Germania, il legislatore nazionale fissa i traddittorio sui problemi di lità immobiliare come prevista dell’euro, cioè determini la Regioni si applica a tutte le Canada, Australia), la pere- limiti e coordina l’esercizio finanza locale e sui rapporti dal D.Lgs 292 rischia di non scomparsa del grandezze che definiscono la quazione non si pone come dell’autonomia tributaria delle finanziari tra regioni ed enti dare una risposta corretta alla c.d. “ceto medio regionale” ed politica di bilancio: i livelli di obiettivo di eliminare le diffe- Regioni, il legislatore regio- locali. Attribuisce, da un lato, necessità di riequilibrio nella allarghi la forbice tra Regioni spesa, i livelli delle aliquote renze, ma solo quello di ridur- nale fissa i limiti e coordina la materia della perequazio- ripartizione delle risorse tra i sempre più ricche e Regioni dei tributi propri, i parametri le. Nel caso italiano, sarebbe l’esercizio dell’autonomia tri- ne alla competenza esclusi- diversi Comuni. Per compen- sempre più povere. Disoccupazione: una male da curare Poteva andar meglio , ma la ra più ridotta, nel Centro, politiche volte al riequilibrio termini reali, della crescita e nale del caso. Per ridare fidu- mica. L’ammodernamento del situazione disoccupazionale l’occupazione rimane stabile della domanda e dell’offerta, del benessere collettivo. Stime cia ai cittadini, per realizzare sistema Italia passa attraverso stringe in una morsa ancor più nel Nord. La riduzione con- in questo specifico mercato, percentuali prossime all’unità l’interesse generale, per ridare la realizzazione del program- forte il mercato del lavoro ita- giunturale dell’occupazione, debbono necessariamente non impattano per nulla sulla fiducia all’economia, la politi- ma elettorale che il Pdl ha liano . A settembre il tasso era riguarda soprattutto l’agri- avere un carattere strutturale realtà dei fatti, il nostro Paese ca ha il dovere di dare risposte presentato ai suoi elettori, per all’8,4%. Ad ottobre, invece coltura e l’industria. Rispetto per cambiare lo status quo. La cresce talmente poco che i suoi serie e concrete. Le istituzioni questo deve portarlo a termine sale all’8,7%. È quanto comu- allo stesso periodo dell’anno verità purtroppo è che molte effetti positivi sono. debbono garantire quel prin- con tutte le sue forze. nica l’Istat nell’aggiornamento precedente, sempre in termini aziende stanno chiudendo i Del resto, va sottolineato che cipio democratico secondo cui Solo in tal modo si garanti- delle stime mensili relativa- destagionalizzati, il numero di battenti perché non riesco- non siamo i soli a crescere nell’ambito di una piena e rà quel sostegno compatto ed mente al terzo trimestre 2010, occupati scende di 176.000 no a sopravvivere alla crisi in questi termini, c’è chi sta libera dialettica parlamentare i unitario alle politiche econo- aggiungendo che si tratta del unità (-0,8%), anche in termi- economica. Molti lavoratori peggio di noi, ovviamente c’è partiti possono anche diverge- miche che in questi mesi deb- valore più alto dall’inizio delle ni tendenziali il calo dell’occu- non riescono a trovare una chi sta meglio, quello che è re purché tali divergenze siano bono rinvigorirsi e debbono serie storiche mensili, ovvero pazione riguarda in particolare nuova occupazione e da trop- certo è che la nostra colloca- di natura esclusivamente pro- essere indirizzate al riequili- dal gennaio 2004. il Mezzogiorno. po tempo redditi e consumi zione non è buona rispetto al grammatica in modo tale che brio del mercato del lavoro. I Negli ultimi tre mesi, il nume- Questi dati riflettono chiara- non traggono forza e vigore rango di Paese industrializ- dal dibattito politico-istituzio- lavoratori hanno il sacrosanto ro delle persone in cerca di mente il persistente dualismo dai rispettivi mercati. È inutile zato e alle potenzialità stesse nale possano scaturire propo- diritto di vedersi garantite le occupazione risulta pari a economico tra Nord e Sud e le ripetere come la stagnazione del nostro sistema economi- ste costruttive e indirizzate al condizioni idonee a cercare 2.068.000 unità, con una relative difficoltà che il merca- dei redditi e la conseguente co. Conviene, allora, dare una raggiungimento del benessere un’occupazione, non è suffi- flessione dell’1,7% (-36.000 to del lavoro incontra in termi- contrazione dei consumi inci- spallata all’economia nazionale della collettività. I dissidi per- ciente che si mettano a cercare unità) rispetto al secondo tri- ni di armonizzazione e di coe- da negativamente sulla ripresa cercando di riportare stabilità sonali o meglio i personalismi lavoro se il lavoro non c’è, per- mestre. La discesa congiun- sione territoriale. Nonostante economica. Ma c’è comunque e governabilità all’interno del finalizzati al raggiungimento turale della disoccupazione si le notevoli difficoltà congiun- da rilevare che, nonostante sistema. inopportuno della leadership ché le politiche pubbliche, a concentra nelle regioni setten- turali dell’economia nazionale questi macroaggregati non rie- Ultimamente, i lavori del non fanno bene né all’econo- causa di impedimenti politico- trionali. Rispetto allo stesso ed internazionale, l’Italia ha scano a fornire stimoli all’eco- Parlamento hanno subito un mica, né alla società nel suo istituzionali, non fanno altro periodo dell’anno preceden- saputo tenere i conti in ordine, nomia, le stime sulla crescita notevole rallentamento a causa complesso e determinano sem- che peggiorare le difficoltà del te il numero dei disoccupati ha cercato di non aumentare la e quindi sul Pil portano un di contrasti politici, proprio pre più quella divaricazione mercato del lavoro. Insomma, sale invece del 3,1% (+61.000 pressione fiscale, e sta comin- segno positivo seppur intorno quello che non ci voleva in tra le istituzioni ed i cittadini ai cittadini italiani non inte- unità). Cala ancora il numero ciando a definire ed attuare all’1,3%. Se si vuole adottare un periodo così delicato come in termini di credibilità e di ressa nulla, giustamente, del di occupati. Nel terzo trime- le prime riforme necessarie al una interpretazione natalizia l’attuale. affidabilità. Questo governo, terzo o del quarto polo, quello stre 2010 al netto dei fat- cambiamento. del dato relativo al Pil italiano Le forze politiche del Paese per evitare la crisi, deve resi- che conta è che ci sia fino alle tori stagionali, risulta pari a Il mercato del lavoro però pur si prende il segno positivo debbono fare appello al pro- stere, deve governare fino alla fine della legislatura questo 22.811.000 unità segnalando essendo ritenuto da tutti il e ci si ferma lì, se al con- prio senso di responsabilità e fine garantendo stabilità a tutti Governo per fare le riforme un calo rispetto al trimestre luogo più importante per le trario, si vuole adottare una chi vuole impedire all’attuale costi, perché questa è indi- necessarie e quindi per garan- precedente pari allo 0,2%. A dinamiche del sistema eco- interpretazione più realistica si Governo di portare a termine spensabile ad avviare la sta- tire a tutti i disoccupati ita- fronte della significativa disce- nomico non è in considera- deve necessariamente conside- la legislatura si dovrà assumere gione delle riforme strutturali liani una migliore prospettiva sa nel Mezzogiorno e, in misu- zione come meriterebbe. Le rare il livello di percezione, in tutta la responsabilità istituzio- necessarie alla ripresa econo- economica e sociale.

×