• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
1-15/16-31 maggio 2010 - Anno XLV - NN. 79 - 80 – In Europa occorrono organi decisionali centrali
 

1-15/16-31 maggio 2010 - Anno XLV - NN. 79 - 80 – In Europa occorrono organi decisionali centrali

on

  • 845 views

La nuova sfida - In Europa occorrono organi decisionali centrali - Il Superministro - I salutisti della politica - Dimissioni Brown, spazio ai tories - Pasticcio Thailandese - Agenzie di rating e ...

La nuova sfida - In Europa occorrono organi decisionali centrali - Il Superministro - I salutisti della politica - Dimissioni Brown, spazio ai tories - Pasticcio Thailandese - Agenzie di rating e speculazione, binomio pericoloso - Serve un New Deal per salvare la Grecia - Crisi del debito sovrano europeo - La Gran Bretagna si è opposta al piano salva-Stati. Ha torto? - Stato dell'Unione Europea - Vita artificiale - 7 secoli per l’Armagnac

Statistics

Views

Total Views
845
Views on SlideShare
839
Embed Views
6

Actions

Likes
0
Downloads
4
Comments
0

2 Embeds 6

http://www.lapiazzaditalia.it 5
http://chamilo.hogent.be 1

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    1-15/16-31 maggio 2010 - Anno XLV - NN. 79 - 80 – In Europa occorrono organi decisionali centrali 1-15/16-31 maggio 2010 - Anno XLV - NN. 79 - 80 – In Europa occorrono organi decisionali centrali Document Transcript

    • COPIA OMAGGIO In caso di mancato recapito restituire a Poste Roma Romanina Abb. sostenitore da E 1000 - Abb. annuale E 500 - Abb. semestrale E 250 - Num. arr. doppio prezzo di copertina per la restituzione al mittente previo addebito - TAXE PERCUE tass. riscoss Roma-Italy — Fondato da Turchi — Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - 70% - dcb-Roma 1-15/16-31 Maggio 2010 - Anno XLV - NN. 79-80 E 0,25 (Quindicinale) La nuova sfida approfondimento attualità La Piazza d’Italia Stato dell’Unione 7 secoli per Per la vostra pubblicità Europea l’Armagnac telefonare allo 800.574.727 — a pagina 6— — a pagina 8 — di fRANz tuRchI Ormai è evidente a tutti che la nuova manovra, sia per l’Italia che per tutti i principali Paesi della zona Euro, rappresenti la www.lapiazzaditalia.it vera sfida del futuro dell’Eu- ropa, e della sua moneta di riferimento. Non è, infatti, solo un problema della crisi finanziaria e reale che ha portato ad interventi struttu- rali nella manovra di Bilancio dei singoli stati (compreso il nostro), ma soprattutto quella voce che sembrava dimenticata da tutto e da tutti che si chiama decifit o debito pubblico. E su questa voce che tutti i Premier ed i singoli Ministri In Europa occorrono organi decisionali centrali dell’economia si sono concen- Per snellire le procedure occorre fare dei cambiamenti, la questione greca insegna trati e hanno fatto quello che Non è utopia pensare di affidare Europea, responsabile della poli- alle istituzioni comuni da loro generali dell’Unione. I poteri e le preparare e adottare ogni anno, possiamo ritenere tecnicamente le decisioni dell’UE in merito a tica monetaria europea da sola stessi create in modo che le deci- responsabilità di queste istituzio- insieme al Parlamento europeo, questioni importanti di natura non riesce certamente a prendere sioni su questioni specifiche di ni sono sanciti dai trattati, che il bilancio dell’Ue e inoltre si valido, economicamente effi- economica e monetaria e di rile- decisioni incisive ed importanti e interesse comune possano essere sono la base di tutte le attività occupa di coordinare le politi- vante interesse comune ad un questa costituirebbe un’ulteriore prese democraticamente a livello dell’Ue. Oltre a tali istituzioni, che economiche, sorvegliare la ciente ma sicuramente impo- unico organismo che dovrebbe giustificazione all’introduzione europeo. Il processo decisionale l’Ue possiede una serie di altri situazione economica, monito- polare. essere costituito ex novo e deno- di un unico organismo ovvia- dell’Unione europea, in genera- organismi che svolgono fun- rare le politiche di bilancio e minato Ministero economico mente a sostituzione dell’Ecofin le, e la procedura di codecisio- zioni specializzate: il Comitato le finanze pubbliche dei Paesi Infatti i sacrifici in termini di europeo. I risultati di questa e dell’Eurogruppo. ne, in particolare, implicano la economico e sociale europeo, il membri. L’Eurogruppo ha una istituzione sarebbero immedia- L’Unione Europea è un orga- partecipazione di tre istituzioni Comitato delle Regioni, la Banca composizione simile a quella tagli alla spesa pubblica sono ti, per esempio, se le decisioni nismo unico costituito da Stati principali: centrale europea ecc. L’Ecofin dell’Ecofin infatti è costituito rilevanti, ma il rigore ed anche non passeranno tutte per l’Eco- membri che unendo le loro sovra- il Parlamento europeo che rap- indica il Consiglio Economia dagli Stati membri la cui moneta fin o per l’Eurogruppo o per il nità traggono forza e influenza presenta i cittadini ed è elet- e Finanza costituito dall’insie- è l’euro, si riunisce di norma la volontà di porre in essere una Consiglio europeo si eviteran- mondiale che nessuno di essi to direttamente da questi, il me dei Ministri dell’Economia e il giorno precedente la sessione no lungaggini burocratiche e si potrebbe acquisire da solo. Nella Consiglio europeo che rappre- delle Finanze dei 27 Stati mem- dell’Ecofin e tratta le questioni strategia nel medio periodo, ha imprimerà una forte accelera- pratica, unire le sovranità signifi- senta i singoli Stati membri, bri dell’Ue riuniti in seno al inerenti all’Unione economica illuminato i vari interventi e zione al processo decisionale in ca che gli Stati membri delegano la Comunità europea che ha il Consiglio dell’Ue. In partico- sede europea. La Banca Centrale alcuni dei loro poteri decisionali compito di difendere gli interessi lare l’Ecofin ha il compito di Segue a pagina 2 soprattutto quello del Ministro Ricco, continuamente aggiornato: Il Superministro Tremonti in questo caso. Ritengo che oramai l’uomo affi- arriva finalmente sul web il nuovo punto dabile per l’economia italiana, di riferimento per i giovani e per un nuovo modo “Questa crisi è un tornante della aggregato (pubblico e privato); le politici, i mercatisti, sebbene di fare politica in Italia ma a mio avviso anche di quella Europea sia il Ministro Giulio storia” e il nostro Superministro dell’Economia si è messo in testa prospettive a breve del deficit e la capacità di produrre “cose” e non nascosti spesso allignati all’inter- no della sua stessa fazione pol- www.lapiazzaditalia.it di guidare il Paese nel gruppo dei fuffa, di un Sistema Paese. tica, con la prospettiva di un Tremonti; affidabile e credibile, primi a tornare al centro della Il fatto è che il Ministro dell’Eco- Euro in discesa rispetto al dollaro Una Piazza di confronto aperta al e ora non solo dal punto di vista carreggiata. nomia italiana questa previsione nel medio periodo e quindi di dibattito su tutti i temi dell’agenda Non c’è che dire, superando qui la fece anni or sono, suffra- un ulteriore miglioramento della politica e sociale per valorizzare nuove economico, ma anche sotto il senza colpo ferire le voci della gandola di una serie di pubblica- bilancia dei pagamenti, parlano profilo politico. propaganda politica, il coro è zioni di successo, non da ultimo sotto voce di possibile capolavoro idee e nuovi contenuti unanime, l’Italia è tra i Paesi il best seller internazionale “La tremontiano, quello di tenere il Forse questa manovra non ha che meglio stanno affrontando il Paura e la Speranza” e per tali deficit sotto controllo, ridurre il solamente salvato l’Europa, ma “curvone”. ragioni negli ambienti finanziari peso degli interessi del debito e Non importa che tu sia tra quelli delle cancellerie europee è visto prendersi la ripresa trainata dalla gli ha anche dato un futuro, una che Tremonti ha definito merca- ormai quasi come un guru. ripartenza delle esportazioni. strategia ed ha trovato la sua tisti, che tu sia uno statalista, un Chiamato dalla Germania a Perché l’Italia quanto a debi- socialista, un pragmatico conser- consiglio sul da farsi dopo gli to aggregato rivaleggia con la futura Leadership. vatore o un liberista di sinistra, la errori e gli orrori del Governo Francia, sta meglio del Regno Crisi innescata dal default della Merkel nei giorni del collasso di Unito e degli USA e riesce a Grecia ha messo impietosamente Atene, coccolato dal Frankfurter vedere la Germania, il suo defi- a nudo tre fattori. Allgemeine e considerato dal cit è sotto controllo e resta la Il debito pubblico conta (e l’Ita- The Economist, un qualcosa di seconda sponda manifatturiera lia come noto possiede il terzo impensabile sino a ieri per un dell’intera Unione Europea. al mondo) ma a contare ancor uomo di Governo italiano. E siamo al giorno d’oggi: c’è di più sono il debito nazionale I suoi più inveterati avversari Segue a pagina 2
    • Pag. 2 1-15/16-31 maggio 2010 La Piazza d’Italia - Politica Casini rilancia la proposta di creare un “governassimo” di salute pubblica Il Superministro I salutisti della politica Dalla Prima bisogno di un intervento per consolidare la buona accoglien- za da parte dei mercati sulla lizione di enti inutili, taglio oriz- zontale alle spese della pubblica amministrazione. Una manovra che si propone come seria, prova ne sia l’ennesimo sciopero gene- Mentre il Primo Ministro mazione politica aperta ai tes- una seria alternativa a Berlusconi segno completamente opposto. politica economica restrittiva rale della CGIL. Berlusconi si trovava insieme serati dell’UDC ovviamente, e si possono risolvere i problemi Infatti come si potrebbe spiegare del Governo, l’unico gioverà Molto ancora da fare invece a tutti gli altri capi di gover- a tutti i centristi dei due partiti del Paese , lasciando intendere altrimenti il mancato incontro ricordarlo e rendergli merito, sulle pensioni, la cui spesa è no europei ad affrontare - con maggiori, oltre che ai seguaci - che quella di Casini non è che tra Denis Verdini - uno dei ad essersi tappato le orecchie mitigata dalla riduzione degli risultati decisamente positivi - pochini in verità ma rumorosi - una uscita estemporanea senza “triumviri” del Popolo delle quando ululavano le sirene dello scivoli in uscita, molto ancora la crisi economica scoppiata a di Montezemolo e Rutelli. Tale sostanza politica. Libertà incaricato di sondare lo “Stimolo” allo sviluppo, tutte da fare sulla promessa elettorale causa della disastrosa situazione nuovo soggetto politico, lascia- In pratica, l’ex Presidente stato dei rapporti tra le due esperienze rivelatesi autentici giri finanziaria della Grecia, in Italia no poi intendere fonti vicine a della Camera, dopo le recen- anime del partito - e lo stesso di cancellazione delle provincie di denaro per la discarica della osteggiata duramente però dal il mondo politico non trovava Casini, in caso di un precipitare ti e cocenti sconfitte elettorali Fini, dato per certo e poi saltato storia economica: eccola qui la nulla di meglio di cui discutere della situazione economica ita- dove l’Unione di Centro non improvvisamente? Il motivo che vero partito della spesa presen- manovra correttiva da 25 miliar- te in Parlamento, la Lega, con che l’eventuale formazione di liana, potrebbe dare man forte ha superato il 6% delle prefe- è trapelato è che l’ex Presidente di di Tremonti che mette - sep- un Governo di “salute pubblica” al Cavaliere per fare finalmente renze e la tattica dei due forni di Alleanza Nazionale non ha l’unico particolare che il parere pur timidamente - a dieta i costi di Bossi è dirimente per la tenu- per meglio affrontare la situazio- le riforme necessarie o almeno ha dimostrato che il partito dei alcuna intenzione di fare incon- della politica e della burocrazia ne del Paese. per cercare di recuperare qual- centristi non solo raramente è tri, tantomeno con intermediari, ta della maggioranza. e cerca la sua strada nella lotta Dobbiamo quindi aspettarci un Ma a chi era venuta in mente che strapuntino di sottopotere decisivo ma quando si allea con fino a che non ci saranno rispo- all’evasione. tale possibilità? - vedi nella regione Lazio ad la sinistra quasi dimezza i propri ste politiche ai problemi solleva- futuro con strade, ponti, piaz- Blocco dei salari pubblici, ridu- Logicamente l’idea di ricorrere esempio - per tacitare la fame di voti, tenta con ostinazione di ti nel corso dell’acceso dibattito ze, statue equestri intitolate al zione, seppur di poco di quel- ad una pratica diffusissima nel poltrone delle periferie, aggiun- allargare la propria galassia di della Direzione Nazionale, tanto Superministro dell’Economia li più alti, tagli di 4 miliardi mondo politico all’epoca della più che in questo fantomatico italiano? nel 2001 e 7 miliardi nel 2012 Prima Repubblica non pote- incontro si sarebbe dovuto par- Può darsi. alla spesa senza controllo delle va che essere riproposta da un lare di organigrammi di partito regioni che ora i soldi dovran- Molto dipenderà dall’esito nostalgico dei “bei tempi anda- tema che sempre secondo i ben no trovarli o attraverso tagli di del federalismo fiscale, unica ti” quale Pierferdinando Casini, informati, dell’entourage di Fini spesa oppure con nuove tasse versa riforma strutturale che il tra i più assidui sostenitori del ovviamente, non sta a cuore al contro un prezzo politico che i Governo sembra avere in animo ritorno del consociativismo par- Presidente della Camera, impe- nuovi Governatori difficilmente e possa realmente varare nella titico tanto in auge negli anni gnato come è a cose di ben vorranno pagare, inasprimento legislatura. ‘70 e ’80. altro spessore politico: cercare delle sanzioni (compresa l’ineleg- Resta il fatto che al tornante Ma che cosa ha dichiarato il di salvare la poltrona propria e gibilità) per gli amministratori della storia Tremonti potrebbe segretario dell’Udc nel corso di quella dei suoi seguaci più vicini che bucano l’obiettivo, limite ritrovarsi al volante di una delle un’intervista televisiva domeni- o strappare qualche “cadrega” alle assunzioni. poche macchine che puntano al cale rilasciata ai microfoni di assessorile nelle regioni in cui Taglio ai rimborsi elettorali, abo- traguardo. Lucia Annunziata su RAI 3? si è votato e vinto - per meri- Ha semplicemente esposto to di Berlusconi ovviamente - quello che egli da tempo sogna per qualche cacicco di periferia e pensa sia possibile realizzare giamo noi. riferimento facendo gioco sulle pronto a voltargli la schiena in anche se ciò in effetti fa a pugni I risultati ottenuti da questa divisioni e le incomprensioni caso contrario. Bene farebbe il con la realtà politica fin qui estemporanea uscita di Casini in in atto tra i due schieramenti Cavaliere a non prestare il fianco dipanatasi per mezzo dei risul- verità non sono stati dei miglio- maggiori. ad ulteriori stilettate provenienti tati elettorali fino ad oggi avutisi ri, infatti da destra e sinistra si Nel Popolo delle Libertà sem- dai finiani e a procedere ad un nel nostro Paese. sono alzate voci contrarie a una bra chiaro che l’obbiettivo dei passo più spedito possibile, alla In soldoni l’ex Presidente tale evenienza. “finiani” sia quello di portare realizzazione di quel programma della Camera - l’aria fina di Calderoli ha definito la proposta una feroce guerriglia riguardo elettorale approvato dagli italia- Montecitorio evidentemen- di Casini come roba da Prima ogni proposta di legge che la ni tramite il voto alle elezioni te provoca a chi ne occupa lo Repubblica, per fare interessi di maggioranza porterà al vaglio politiche di due anni or sono. scranno più alto dei mancamen- bottega poiché è il popolo che del Parlamento e certamente le Detto del PdL passiamo a vede- ti rasentanti le turbe psichiche votando stabilisce chi governa dimissioni di Bocchino dalla re quanto succede nel Partito - ha affermato che presto o e non i giochi di palazzo. Fonti carica di vice capogruppo della Democratico. E qui se vogliamo tardi la creazione, come gesto di vicine a Berlusconi fanno notare camera per il PdL ha esacer- la situazione è ancora più cao- grande responsabilità di tutte le come il suggerimento del leader bato ancora di più gli animi tica ed imbarazzante. Bersani forze politiche, di un esecutivo dell’UDC sia fuori luogo e fuori tra la maggioranza e minoranza - dichiaratosi pronto addirittura di “salute pubblica” sarà inevi- tempo visto che l’Italia si trova interna al partito, anche perché a cambiare la formula delle pri- tabile. Questo perché l’Italia ha - grazie alle politiche attuate il braccio destro di Fini tutto marie per non incorrere più in Unione” di prodiana memoria l’Europa mentre i loro detrattori bisogno di riforme, dalle pensio- da Tremonti - in una situazio- è meno che un capro espiato- situazioni tipo Puglia - è apparso depotenziando il mito di un PD politici, interni ed esterni, in ni alle liberalizzazioni e se non ne economica molto più solida rio di una situazione inaspri- oramai accerchiato da chi, come sostanzialmente autosufficiente Italia discutevano di governi tec- si risolvono tutte le questioni rispetto sia a quella della Grecia tasi maggiormente per le sue Veltroni e Franceschini, chie- rispetto ad apporti esterni. nici, governissimi e giù di questo che sono sul tappeto il Paese che di molti altri partners euro- continue infelici dichiarazioni dono conto della fallimentare Gli italiani insomma, ancora una passo, un po’ come, qualche sprofonderà nel baratro. Bella pei, su tutti Spagna, Portogallo contro chicchessia nel PdL. strategia che alle elezioni regio- volta hanno avuto la dimostra- secolo fa, alla corte bizantina si scoperta. e Irlanda. Lo stesso comportamento del nali ha portato all’infruttuosa zione del diverso spessore politi- discuteva del sesso degli ange- Al fine di dare un proprio con- Bersani invece ha lapidariamen- Presidente della Camera è assai alleanza con l’UDC in parecchie co di Berlusconi e Tremonti che li mentre minacciosi i turchi tributo allo sbroglio della matas- te commentato il tentativo del indecifrabile, passando egli stes- regioni e al tentativo di costru- erano in prima persona indaf- erano oramai giunti alle porte di sa, il buon Casini preannuncia Leader centrista affermando che so da dichiarazioni accomodan- ire un’alternativa a Berlusconi farati a cercare una soluzione Bisanzio. la creazione di una nuova for- solo attraverso la costruzione di ti verso Berlusconi ad altre di riproponendo una “Grande alla crisi finanziaria che avvolge Giuliano Leo La Piazza d’Italia Per snellire le procedure occorre fare dei cambiamenti, la questione greca insegna In Europa occorrono organi decisionali centrali fondato da TURCHI Via E. Q. Visconti, 20 00193 - Roma Luigi Turchi Direttore Dalla Prima che necessitano invece, di una ed economia a livello europeo. tiche che interverrebbero più forse la difficoltà principale non maggiore rapidità per risultare Non sembra che il tema della rapidamente nel mercato al fine risiede tanto nell’identificazione Franz Turchi e monetaria. Si tratta, dunque, efficaci ed efficienti. burocrazia pesante e farraginosa di poter anticipare anche qual- e nella definizione di questi pro- Co-Direttore di un organo informale che non A tal proposito non sarebbe sia al centro dell’agenda euro- che volta quelle situazioni che blemi, quanto nello spiegarli e costituisce una delle formazioni ex post potrebbero diventare ancor più nel modo di risolverli. Lucio Vetrella del Consiglio, ma essendo un irreversibili o più complicate da Per esempio i problemi regionali Direttore Responsabile centro di coordinamento che affrontare e da risolvere. che riguardano le disparità tra le riunisce i ministri dell’economia Questa riforma istituzionale si diverse regioni della stessa nazio- Proprietaria: Soc. EDITRICE EUROPEA s.r.l. e delle finanze degli Stati mem- rende necessaria nell’ottica di ne in termini di reddito, pro- Registrato al Tribunale di Roma n. 9111 - 12 marzo 1963 bri prepara i lavori all’Ecofin. una Unione fra Stati sempre duttività e livelli di occupazione. Concessionaria esclusiva per la vendita: S.E.E. s.r.l. Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma L’organismo si è reso necessario più complessa, dove il proces- Un Ministero economico euro- in quanto con l’allargamento a so di integrazione ha raggiunto peo disponendo di una visione www.lapiazzaditalia.it 27 Stati i 16 Paesi che adottano un punto tale da dover forni- d’insieme delle varie situazioni E-mail: info@lapiazzaditalia.it l’euro si trovano ad essere moni- re risposte serie e concrete alle economiche dei singoli Stati, ad Manoscritti e foto anche non pubblicati, e libri anche non recensiti, non si restituiscono. Cod. ISSN 1722-120X torati all’interno dell’Ecofin, gli problematiche che giorno dopo esempio a seguito di uno studio incontri informali dell’Euro- giorno diventano sempre più potrebbe centralizzare la decisio- Stampa: DEL GROSSO s.r.l. Via Tiburtina, 912 - 00156 Roma gruppo permettono di intensi- globali dipendendo spesso da ne di intervenire in alcuni settori FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI MAGGIO 2010 ficare il dialogo sulle questioni mercati extra europei sia a livel- degli Stati stessi cercando di rag- GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: connesse alle competenze speci- lo monetario che economico. giungere obiettivi di benessere L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o fiche comuni agli Stati dell’Eu- Quando si ha una visione cen- generale. Non basta coordinare la cancellazione scrivendo a S.E.E. s.r.l. - Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma. Le informazioni custodite nell’archivio dell’Editore rozona. tralizzata della problematica, la le politiche economiche ma è verranno utilizzate al solo scopo di inviare copie del giornale (Legge 675/96 tutela dati personali). La responsabilità delle opinioni Certo il quadro istituzionali rilevazione e l’acquisizione delle necessario che il coordinamento espresse negli articoli firmati è degli autori. summenzionato non prevede informazioni relative diventano possa essere sottoposto a revi- sicuramente un meccanismo più semplici e di conseguenza sioni, modifiche e valutazioni burocratico leggero e snello, si individua subito il proble- di merito mediante un processo Per informazioni e abbonamenti ogni volta le decisioni debbo- una cattiva idea sostituire que- pea, la costituzione di una unità ma e si adottano decisioni con decisionale diretto e immediato chiamare il numero verde: no essere prese nell’ambito di ste con un Ministero econo- centrale faciliterebbe il proces- puntualità e tempestività, questo che possa appunto riorientare più riunioni e nella pratica ciò mico europeo che provveda di so decisionale e la procedura garantisce un miglior risultato in laddove necessario le politiche 800574727 equivale ad allungare i tempi decisionali e ad intervenire con concerto con la Banca centrale europea a prendere decisioni di codecisione mediante una riduzione notevole dei tempi termini di efficacia. I problemi a livello europeo sono difficili da nella direzione di obiettivi di crescita, coesione e redistribu- ritardo su questioni importanti inerenti la politica monetaria e attraverso l’adozione di poli- definire ma facili da riconoscere, zione comune.
    • 1-15/16-31 maggio 2010 Pag. 3 La Piazza d’Italia - Esteri Accordo Cameron - Clegg per governare. Molte le incognite e i problemi dietro l’angolo Dimissioni Brown, spazio ai tories Lezione inglese: largo ai gio- affrontare i principali proble- stabile durato dieci anni senza mila di questi erano Italiani. ticamente colpiti e disprezzati. dopo aver fatto gli schizzinosi vani. mi, tra cui l’enorme deficit e la interruzioni, che ha consen- Tutti ricordiamo, a livello Ingenerosamente visto che il con Clegg, che aveva descrit- A presiedere il nuovo gover- riforma del sistema politico”. tito l’introduzione del salario internazionale, come la terza bicchiere al netto degli errori to l’ipotesi di cadere tra le no inglese siedono due lea- Ma il leader dei liberali-demo- minimo obbligatorio, che ha via di Blair abbia offerto un è per ¾ pieno. Sulle prime, braccia di Tories o Labours der poco più che quarantenni, cratici sembra un osso duro e permesso a molte famiglie di nuovo modello a molte sini- Cameron non sembra affatto come una scelta tra sdegno e Cameron e Clegg e già tutto secondo le prime indiscrezioni risollevasi spingendo molti stre europee. E pure a qual- un predestinato. Il primo segna- disperazione, non appena gli ciò dovrebbe suonare come avrebbe già posto alcuni paletti stranieri a tentare “l’avventura che centro-destra, visto che le della sua fragilità lo abbiamo si è presentata l’occasione di un esempio per le nostre clas- sulle riforme necessarie per il inglese”. Molti “Soloni” dalla i progressisti britannici sono già potuto vedere: ha fallito un arraffare qualche poltrona ci si dirigenti. Oltre a questo Paese. Come è in parte giusto memoria corta criticano oggi per certi versi (versante eco- impresa data per certa, di stra- si sono fiondati. Sintomo che dato, la rapidità: sono stati che sia visto che senza Clegg, il modello inglese, omettendo nomico) più simili alle destre vincere le elezioni. I Tories che in Gran Bretagna, come nel sufficienti 5 giorni di trattative il buon Cameron faticherebbe di ricordare che quando nel che alle sinistre, ad esempio pochi mesi fa avevano oltre il in gran parte del mondo, la e discussioni per dare l’attesa alquanto. resto dell’Europa non si tro- in Italia. Ma detto questo, la 40 per cento dei consensi, non pretattica lascia il tempo che “fumata bianca” e affidare il Tra successi e fiaschi, il partito vava lavoro il Regno Unito fine del conflitto tra cattolici e sono stati in grado di convin- trova. Peraltro, il messaggio nuovo governo britannico a laburista in questi tredici anni dava impiego a molti degli protestanti in Irlanda del Nord cere la maggioranza dell’eletto- che i liberaldemocratici tenta- David Cameron, netto vinci- ha comunque cambiato la fac- oltre 1.700.000 cittadini del ha rappresentato un successo rato britannico. Resta sospesa no di far passare - rappresen- tore dell’ultima tornata elet- cia dell’Inghilterra. tare il nuovo in grado di dare torale con 306 seggi (contro i Tra i più gandi errori il tan- la giusta sterzata al Paese - non 258 dei Laburisti di Brown e i dem Blair - Brown (tredici ammalia nessuno. 57 dei Liberali di Clegg). anni ininterrotti al potere, mai In casa laburista ci si lecca Il nuovo premier britannico, era successo prima) annovera: le ferite ma non troppo. Era il 43enne David Cameron, l’intervento in Iraq - altamente in preventivo la sconfitta, ed più giovane premier di Gran impopolare e dagli esiti infausti essere riusciti a limitare i danni Bretagna dal 1812, “ha ingag- in termini di perdite umane, può essere considerato un par- giato” i liberl-democratici di criticato non ultimo per l’at- ziale successo. Intanto, David Clegg, mai ago della bilancia teggiamento prone agli Usa di Miliband - il 44enne ministro della politica britannica dell’era Bush - e il fallito tentativo di degli esteri uscente vicino a elisabettiana. Ingaggiato, ridurre la disuguaglianza tra Blair - sembra apprestarsi a perché nonostante le frasi di i redditi, per nulla agevolato diventare il leader dei laburisti circostanza, Clegg ha offer- peraltro dalla crisi degli ultimi per una transizione che potreb- to il suo partito cedendo alle mesi. Tra i meriti indiscutibili, be essere breve, viste alcune lusinghe una volta degli uni l’aver aperto un Paese storica- differenze e la personalità di (Tories) una volta degli altri mente conservatore e bigotto. Clegg e Cameron. Su tutte (Gordon Brown ci ha provato Hanno puntato sull’innova- l’Europa. Fra le poche cose che fino all’ultimo). Complice l’in- zione investendo senza rispar- accomunano i due l’Europa certezza, visto che dalla vittoria mio e la cultura è rinata grazie latita. Tory, non è scaturita una mag- all’introduzione di nuovi fondi “Perché Nick ha sciacquato i gioranza assoluta come pareva per artisti e attività a sfondo Unione Europea che sono memorabile, da ascrivere tutto poi la variabile euroscettica panni a Bruxelles”, dicono i dover essere alla vigilia. umanistico, molte associazioni regolarmente registrati e che ai laburisti. incarnata da Cameron, che in suoi supporter ricordando la “Metteremo da parte le diver- non governative sono nate gra- sono stati censiti dall’Office of Complici congiuntura eco- un momento come questo per prima vita di un leader che fu euroburocrate. David no. genze - ha dichiarato Cameron zie al sostegno dello Stato. Il National Statistics, l’Istat bri- nomica sfavorevole e il lungo l’Europa potrebbe avere il suo Quando la forma è sostanza. - per dare al Paese un gover- tutto agevolato da un periodo tannico, nel 2008. Stando alle periodo che li ha visti in sella, peso in negativo. Dal canto no forte e stabile” che possa di crescita economica forte e stime ufficiali oltre 105.000 i laburisti vengono ora media- loro, i Liberal Democratici, Francesco di Rosa Pasticcio Thailandese La vicenda Thailandese parte per avviare gli emendamenti dalla politica per cinque anni. Generale Anupong Paochinda, Democratico, a seguito della lavoratori. da lontano. Dalla situazione costituzionali. Ma la dissolu- La costituzione ha dato ampi e il capo del golpe, Sonthi crisi economica asiatica del Da quel momento ci sono stati socio-economica complessa, zione dei due alleati del PPP poteri alla commissione eletto- Boonyaratglin, ufficiale 1997-1998 (che vide protago- mesi di agitazione politico- caratterizzata da grandi cleave- sconvolgerebbe questi calcoli. rale e alle corti giudiziarie nel dell’esercito anch’egli. Il colle- nista il miliardario interventista sociale e una crisi costituzio- ges socio-culturali (da un lato i La costituzione vigente è stata controllare i partiti politici e gamento fra i due Generali ha Goerge Soros), decise di pro- nale prodotta dal boicottaggio ritmi di crescita del Paese, una elaborata dalla giunta, che nel limitare i poteri del gover- disturbato – a dire poco – la teggere il commercio tailandese delle elezioni da parte dei par- delle tigri asiatiche, dall’altro nel 2006 rovesciò Thaksin no e del Parlamento. popolazione. ed ha destinato alcune spese titi dell’opposizione. E appe- ingenti fette di popolazione ai Shinawatra, ed è stata approva- Con la vittoria nelle elezioni L’Alleanza del Popolo per la limitate per migliorare la situa- na la situazione ha minacciato margini del grande sviluppo) ta tramite un plebiscito l’ago- del dicembre 2007, il gover- Democrazia (PAD), la coalizio- zione socio-economica nelle di degenerare, i militari, con alle imperdonabili pecche di sto scorso. La partecipazione no del PPP stava cercando di ne dei gruppi che hanno orga- zone rurali. Sottoposto alle il supporto del re Bhumibol una “casta” politica corrotta e elettorale era stata il 57,6% e emendare la costituzione, per nizzato le enormi dimostrazioni pressioni economiche interna- Adulyadej e delle fazioni con- miope, fino al ruolo dei milita- anti-Thaksin, a Bangkok nel zionali e delle rivalità regionali servatrici dell’elite tailandese, ri, da sempre decisivo. 2006, descrive il programma per nel campo degli investimenti, hanno deciso di intervenire L’istaurazione di un governo di emendare la costituzione come Thaksin adottò le misure di prendendo il potere nel set- coalizione, guidato dal Partito “golpe silenzioso” e ha minaccia- ristrutturazione economiche, tembre 2006. del Potere del Popolo (PPP), to di indire proteste nelle strade comprese le privatizzazioni, la Il governo militare del Primo leale al Primo Ministro spode- contro i cambiamenti. liberalizzazione ed i colloqui Ministro Surayud Chulanont, stato Thaksin Shinawatra, ha Apertamente contrario con un sul trattato di libero scambio tuttavia, si è dimostrato inca- prodotto il conflitto coi mili- editoriale il quotidiano Nation, con gli Stati Uniti. Tale spo- pace di risolvere i problemi tari, che nel 2006 rimossero che così commentava il fatto: stamento di fondi ha alienato economici di fondo. Thaksin. Il tutto verte sul pro- “Proporre un cambiamento i commercianti e gli interessi Il tasso di crescita ha conti- gramma del PPP che prevedeva della costituzione, soltanto a politici conservatori che lo ave- nuato a scendere così come gli la modifica della costituzione, pochi mesi dall’elezione, non vano sostenuto precedentemen- investimenti esteri. La deci- cosa che ha fatto innescare la è fattibile. Il governo dovrebbe te, dando vita a una campagna sione della giunta di tenere le rivolta antigovernativa. dedicarsi a ristabilire la fiducia per la sua rimozione. elezioni entro il 2007, che con- Alle elezioni, il PPP ha guada- del pubblico nell’economia, Le grandi proteste ricordiamo sentirono al PPP di prendere le gnato 233 seggi sui 480 della soltanto il 42% ha approvato rimuovere il potere della com- ad assicurare degli investitori nacquero nel febbraio 2006, redini del governo, fu un segno Camera, in confronto ai 165 la nuova costituzione. Nelle missione elettorale e delle corti stranieri della stabilità politica dalla vendita del conglome- dell’affievolirsi del supporto del Partito Democratico all’op- zone rurali del nord, dove il di dissolvere un partito eletto tailandese e a generare armonia rato delle telecomunicazioni politico e dell’opposizione cre- posizione. Il leader del PPP, sostegno a Thaksin resta forte, al Parlamento. Samak inoltre, in una società guastata da pro- Shin Corp, della famiglia di scente nei circoli dominanti Samak Sundaravej, ha formato la maggioranza ha votato con- ha suggerito di rimuovere la fonde divisioni.” Thaksin, assegnato al ramo verso la giunta militare. il governo ed è diventato primo tro. Le disposizioni elettorali clausola che protegge i capi del Queste divisioni provengo- investimenti del governo di Ed oggi, la soluzione dei pro- ministro in base alle alleanze della costituzione sono state golpe del 2006 da un possibile no da differenze fondamenta- Singapore, al prezzo di 1,9 blemi sembra molto di là da con cinque piccoli partiti e con progettate per impedire al PPP processo. Contro tale richiesta, li sulla politica economica da miliardi di dollari. Le accuse venire: Bangkok è presa d’as- gli indipendenti. Ma il senato, di ottenere il potere. sono ovviamente insorti i ver- adottare. Il populista di destra di corruzione hanno suscitato salto con i militari (“waterme- è dominato dai senatori leali Il PPP è costituito dai soste- tici militari. Thaksin, dopo aver preso il ulteriore rabbia verso i meto- lon” o cocomeri) che in taluni alla giunta uscente. nitori di Thaksin, dopo che Samak ha sostenuto di aver potere nel 2001, capitalizzan- di autocratici di Thaksin e la casi sembrano strizzare l’occhio La modifica della costituzio- il suo partito Tha Rak Thai (i ricevuto degli avvertimenti, do della diffusa ostilità verso sua rinnovata guerra contro i ai rivoltosi, che hanno, giorni ne richiede la maggioranza tailandesi amano i tailandesi), riguardo a un nuovo tentativo le “riforme” economiche volu- separatisti musulmani nel sud fa, assaltato indisturbati l’emit- in entrambe le camere del è stato messo al bando e le 111 di golpe. Sul golpe del 2006 te dal FMI (fondo monetario del paese (confinante con la tente Thaicom. Parlamento. Il governo ritene- sue figure maggiori, compreso è emersa la collaborazione fra internazionale), e imposte dal Malaysia) e per gli effetti delle E se si girano gli eserciti … va di avere i 316 voti necessari Thaksin, sono state interdette il comandante dell’esercito, precedente governo del Partito sue riforme di mercato sui Francesco di Rosa
    • Pag. 4 1-15/16-31 maggio 2010 La Piazza d’Italia - Economia Il regolamento comunitario approvato recentemente detta nuove regole per le agenzie di rating Agenzie di rating e speculazione, binomio pericoloso È ormai opinione diffusa che opera la società richiedente, e crisi finanziaria ha avuto la un rating non sia influenzata intermediari finanziari, per fini del numero di agenzie, aumen- le agenzie abbiano contribui- poi si passa alla pubblicazione. disgrazia di avere un notevole da alcun conflitto di interes- regolamentari, possono utiliz- ta la possibilità per gli emit- to alla crisi assegnando rating Questa espone però la società a impulso e contributo da que- se, esistente o potenziale. Su zare solo rating emessi da agen- tenti di fare shopping nella troppo alti alle obbligazioni rischio di aggiotaggio e insider sto meccanismo di specula- questo aspetto, le misure pro- zie stabilite nella Comunità e ricerca del giudizio a loro più garantite da mutui subprime. trading, ovvero all’omissione zione che ha fatto ingrassare poste sono: graduale rotazione registrate presso il Cesr. favorevole. Il rating è un metodo utiliz- di comunicazione o la ritarda- appunto gli speculatori grazie degli analisti; determinazione Il nuovo regolamento ha molti Non bisogna dimenticare che zato per classificare sia i titoli ta diffusione che avviene per alle informazioni privilegiate della retribuzione degli anali- aspetti positivi e potrebbe rap- lo scopo dei rating è quel- obbligazionari che le imprese favorire un cliente dell’agenzia fornite dalle agenzie di rating sti in modo indipendente dal presentare un passo importan- lo di dare una stima sintetica in base alla loro rischiosità. di rating che può pagare per e alle loro artificiose mano- volume del fatturato generato te verso la riqualificazione del del rischio di credito di un I rating sono periodicamente avere informazioni privilegiate vre, ma ha provocato un crack dalle entità valutate; il consi- valore dei rating agli occhi sia titolo. Di conseguenza, inve- pubblicati da agenzie specializ- oppure fornire una percentuale sul mercato finanziario che a glio di amministrazione deve degli investitori che dei regola- stitori e intermediari, non solo zate, principalmente Standard su guadagni ottenuti speculan- catena ha danneggiato l’eco- prevedere almeno un terzo di tori. Due punti però meritano dovrebbero affiancare al rating & Poors, Moody’s e Fitch do a breve termine al ribasso nomia internazionale nel suo altre stime della probabilità Ratings. Un declassamento o al rialzo, con la vendita del complesso. di default, ma, soprattutto, del rating di aziende o sog- titolo a prezzi ancora remune- Per tali ragioni si è resa neces- dovrebbero utilizzare anche getti pubblici particolarmente rativi primachè la diffusione saria una regolamentazione altri indicatori, capaci di misu- indebitati, ha la conseguen- delle informazioni sulla reale delle agenzie di rating a livello rare il rischio di liquidità e za a breve termine di provo- situazione dell’emittente indu- europeo, il 12 novembre 2008 quello di mercato.Ma occorre care un rialzo degli interessi ca il crollo del corso azionario. la Commissione europea ha anche superare un approccio applicati sui prestiti in corso Più che un guadagno si trat- pubblicato una “draft regu- alla regolamentazione in cui i e quindi un aumento degli ta di una mancata perdita, a lation” , la proposta è stata rating offrono una via d’usci- oneri finanziari. Per ottenere meno che il prezzo di vendita approvata il 23 aprile 2009 ta, meccanica quanto illuso- un rating, una società, una non superi comunque quello dal Parlamento europeo e il 27 ria, a problemi che devono banca o uno Stato devono di acquisto del titolo. Il divario luglio dal Consiglio. Il nuovo essere affrontai caso per caso. rivolgere una richiesta esplicita tra prezzo di vendita e prezzo Regolamento europeo sulle Ad esempio, la decisione della a una delle agenzie di rating. di acquisto e il guadagno dello agenzie di rating affronta il BCE di ammettere al rifinan- Ottenuto l’’incarico, l’agenzia speculatore sono maggiori se tema della vigilanza la quale ziamento i titoli greci, anche inizia l’analisi. L’analista attin- il rialzo artificioso del rating deve essere affidata all’autorità dopo il declassamento a junk ge da informazioni pubbliche e del prezzo sono preceduti competente dello Stato mem- status, è indicativa come le (ad esempio i bilanci), studia da un declassamento immo- bro di origine (per esempio, membri indipendenti, la cui una riflessione più attenta: il istituzioni e le autorità com- i fondamentali economici e tivato da reali peggioramenti in Italia la Consob), in colla- retribuzione non è collegata ai livello di disclosure e il grado petenti debbano farsi carico finanziari e incontra i manager della solvibilità dell’emittente. borazione con le autorità com- risultati economici dell’agenzia di concorrenza nel settore del di stabilizzare i mercati che per raccogliere tutte le infor- Il declassamento consente di petenti degli altri Stati mem- di rating; le agenzie devono rating. hanno perso la bussola sospen- mazioni necessarie. Solo dopo acquistare titoli quando tutto il bri interessati, avvalendosi del pubblicare i modelli, le meto- Comunicare al mercato troppe dendo, se necessario, i criteri di questa analisi è possibile espri- mercato vende, per ottenere la collegio competente e coin- dologie e le ipotesi di base informazioni sulle metodolo- esclusione basati sui rating. mere un voto sull’affidabilità vendita delle proprie posizioni volgendo opportunamente il utilizzate per emettere i rating; gie utilizzate dalle agenzie di In conclusione, i danni provo- creditizia della società che ha al primo riapprezzamento del Cesr (Committee of European le agenzie dovrebbero astenersi rating potrebbe essere danno- cati chi li risarcisce? La risposta richiesto il rating. Terminato titolo. Questo meccanismo Securities Regulators) che dal valutare strumenti finan- so. Infatti gli emittenti potreb- è ovvia e scontata ma vale la il lavoro dell’analista entra in quindi, consente allo specu- raccoglierà tutti i dati storici ziari per i quali non abbia- bero sfruttare le informazioni pena ricordarla cioè la comuni- azione un comitato, sarà, infat- latore di acquistare il titolo sulle performance dei rating no informazioni sufficienti e per strutturare le obbligazioni tà dell’economia internaziona- ti un organo collegiale, e non quando l’agenzia di rating ha emessi dalle agenzie registra- affidabili; gli strumenti finan- in modo tale da ottenere il le che lavora, produce, si sacri- un singolo analista, a valutare declassato la società emittente, te e li renderà pubblici sul ziari strutturati devono avere rating massimo con il minimo fica e non specula. Si auspica tutto il materiale raccolto e ad in modo che al primo riap- proprio sito. Le agenzie che una differente simbologia; le di garanzie collaterali. Sebbene che le nuove regole dettate esprimere una giudizio sotto prezzamento è come se ven- vogliono operare nell’Unione agenzie non dovrebbero offrire sia auspicabile un aumento dal regolamento europeo pos- forma di rating. In seguito, il desse il titolo ad un prezzo più Europea devono registrarsi servizi di consulenza, con par- del grado di concorrenza in sano limitare i rischi di un’altra rating viene votato a maggio- alto perché la forbice tra prezzo presso il Cesr e devono adot- ticolare riferimento alla moda- questo settore, la situazione è catastrofe finanziaria. ranza dal comitato, formato di acquisto e di vendita risulta tare tutte le misure necessarie lità di strutturazione di atti- più complicata, perché occorre Avanzino Capponi da esperti del settore in cui maggiormente divaricata. La per garantire che l’emissione di vità finanziarie complesse; gli tener presente che al crescere La Grecia ha perso ogni credibilità internazionale e rischia di essere strangolata dal debito Serve un New Deal per salvare la Grecia La crisi greca è un potente produttivo e competitivo, era sistema dei favori diffuso ad almeno 4 punti percentuali, delle assunzioni pubbliche nel faranno rimanere la Grecia in promemoria dei divari da il parente povero della famiglia ogni livello, considerando nor- visto che le previsioni per il 2010 e un criterio di 1 a 5 dal Europa, ma a farne le spese lungo tempo esistenti nell’ar- europea, bisognoso di sostegno male e socialmente accettabile 2010 lo attestano al 12,7%. 2011 in poi, sensibile ridu- sono soprattutto i cittadini che chitettura fiscale dell’eurozona, per raggiungere lo status degli trovare un lavoro fisso presso Papandreou ha affermato che zione delle spese militari per i per tre anni saranno costretti a colmare i gap richiederà un altri membri. E gli aiuti arriva- un ente pubblico grazie alla serve un new deal per salvare prossimi tre anni. Il premier ha ridimensionare le loro aspetta- rafforzamento sostanziale della rono, assai copiosi, sotto forma raccomandazione del proprio la Grecia, la quale rischia di annunciato anche un aumen- tive di crescita e di migliora- disciplina fiscale e l’introduzio- di sovvenzioni. Iniziò, quindi, meson, oppure dover pagare essere strangolata dal debito. I to degli investimenti pubblici mento della qualità della vita. ne delle procedure per gestire negli anni ottanta un flusso bustarelle per poter sbrigare problemi principali secondo il fino al 4,2% del Pil nel 2010 Come finisce sempre, quan- la crisi. notevole di fondi europei che perfino le più piccole pratiche premier riguardano le modali- per accelerare l’assorbimento do si deve uscire da una crisi Da diverse settimane ormai la giungevano in Grecia per fare burocratiche. Sistema che asso- tà con cui è gestita la sanità, la dei fondi europei, e riforme economica a pagare sono in Grecia è al centro dell’attenzio- in modo che venissero compiu- per favorire gli investimenti primis i cittadini. Questo è più ne mondiale a causa della grave ti gli investimenti necessari per internazionali. Papandreou ha tollerabile in una democrazia crisi economica che il paese sta l’ammodernamento del Paese. chiesto “la cooperazione di economica e sociale moderna? attraversando. La situazione La Grecia, grazie a questi aiuti, tutti” per la sua strategia ed ha Un intervento equo e giusto della nazione ellenica eviden- nel giro di venti anni raggiun- assicurato che “ognuno contri- sarebbe quello di far pagare i zia l’enorme massa del debi- se lo status sociale delle altre buirà secondo le sue forze”. debiti a chi ha la responsabilità to pubblico e il drammatico nazioni europee; nel frattempo Da quanto si evince, emerge di governare un paese man- rapporto tra l’indebitamento il debito pubblico cresceva in con tutta chiarezza il problema tenendo il bilancio pubblico e il Pil attualmente previsto al maniera esponenziale, finchè, delle responsabilità istituziona- in equilibrio, chi contribuisce 12,7% sforando ampiamente con lo scoppio della crisi e il li dello Stato. Nella fattispecie, mediante politiche scellerate la soglia del 3% imposta dal livello del debito totalmente i governanti della nazione elle- (e fraudolente) a conseguire Trattato di Maastricht. fuori controllo, la realtà ha nica sono i veri responsabili risultati economici e finanziari Sicuramente la crisi economica bussato alle porte della Grecia, per aver favorito lo sviluppo negativi ne risponde personal- che sta attraversando la Grecia il problema è che ha bussato della corruzione, dell’evasione mente ed illimitatamente. Se si rientra perfettamente nel com- alle porte della popolazione. fiscale e del debito pubblico introduce il meccanismo della plesso mondiale della grandi Ecco quindi l’origine della senza adottare le dovute misu- responsabilità che avrebbe un crisi del 2008, quella defini- situazione ellenica attuale, una re di controllo. socio o un amministratore tiva, destinata a cambiare per situazione in cui nessuno è La realtà è che la Grecia per di una società privata in una sempre, il modello economico- a suo modo “innocente”. Le miglia molto a quello italiano, corruzione e l’evasione fisca- rimanere nell’Unione Europea azienda pubblica come quella finanziario a cui siamo abitua- responsabilità dei governanti, e già per questa similitudine le. Una prima manovra sarà deve rispettare i c.d. parame- dello Stato, delle Regioni, delle ti, ma, oltre a questo innega- corrotti oltre ogni limite, sono le preoccupazioni dovrebbero quella che ridurrà il rapporto tri di Maastricht che prevedo- bile fattore, la crisi in Grecia in proporzione enormemente essere trasformate in politiche deficit/Pil greco sotto il 3% nel province, degli enti pubblici in no il rispetto della soglia del porta in sé i germi di un’altra maggiori rispetto a quelle del di intervento al fine di cambia- 2013. Il piano di Papandreou generale, allora le crisi saranno 3% nel rapporto deficit/Pil. crisi più profonda, un disastro singolo cittadino che sempli- re il sistema stesso. prevede anche una drastica meno frequenti, meno sistemi- Per rispettare questa soglia si economico e sociale che ha cemente si è ritrovato den- A fronte di questa crisi il pre- riduzione della spesa attraverso che, e ognuno pagherà per gli devono fare sacrifici, tagli alla origini molto lontane, figlie di tro un gioioso bengodi. La mier socialista greco George un congelamento dei salari dei errori commessi e di sua com- spesa pubblica, che tradotti in una cultura che ha assorbito in colpa delle persone comuni, Papandreou ha presentato il dipendenti pubblici che gua- petenza. Solo così si può dare termini molto pratici significa sé le influenze più distanti. semmai, è stata quella di non piano anticrisi che prevede il dagnano più di euro 2.000,00, un utile contributo alla gover- meno assunzioni, meno salari, Quando la Grecia entrò a far aver mai riflettuto sull’origine raggiungimento del rapporto taglio e un tetto per i salari e i nance istituzionale garanten- più tassazione. Queste sono parte della Comunità Europea, della propria ricchezza, e di debito/Pil al 3% nel 2013, ciò bonus (che saranno tassati al do efficienza amministrativa e tutte misure che sicuramente composta da Stati economi- aver accettato senza eccessi- significa che nell’arco di tre 90%) dei manager, riduzione crescita sociale ed economica porteranno al raggiungimen- camente forti, dotati di un ve rimostranze la pratica della anni questo rapporto su base del 10% delle spese operative in un Paese. to dell’obiettivo del bilancio settore secondario altamente corruzione generale, nonché il annuale dovrebbe ridursi di del governo, un congelamento pubblico, risaneranno i conti, Avanzino Capponi
    • 1-15/16-31 maggio 2010 Pag. 5 La Piazza d’Italia - Economia Per l’Italia una luce in fondo al tunnel Crisi del debito sovrano europeo La crisi economico finanziaria per debiti di altri. mano alla finanza statunitense dezze aggregate che includono grande potenziale di crescita (che resta il secondo Paese greca ha innescato un dram- Il tutto per un messaggio arri- di area democratica (leggi i anche il peso dell’indebita- della pressione fiscale che l’Ir- manifatturiero dell’Unione matico meccanismo mediati- vato forte e chiaro ai merca- vari George Soros) votata al mento dell’economia priva- landa tuttora possiede; quin- Europea) finalmente fuori co-speculativo che rischia di ti finanziari globali: il debito sostenimento del dollaro il cui ta e non solo i numeri della di la Gran Bretagna con un dalle forche caudine della cre- travolgere non solo l’Euro sovrano dei Paesi europei con apprezzamento risulta essere finanza pubblica, valutati più deficit ancora stabilmente a scita zero cui l’Italia dovette bensì l’intero sistema econo- i conti fuori controllo non è fondamentale per riequilibra- che altro sulla capacità dei doppia cifra, un incerta tenuta piegarsi per inseguire il risana- mico sociale del continente già più una fonte sicura di investi- re un bilancio della Federal rendimenti dei titoli del tesoro del sistema finanziario ed una mento dei conti pubblici già a provato dagli esiti del Credit mento, meglio vendere. Reserve tragicamente appesan- dei vari Stati di rimanere il più situazione politica che rischia partire dal 1992. Crunch americano. Contro queste grida di allar- tito dai bailout e dagli allegri agganciati possibile ai tassi dei di complicare maledettamen- Ma c’è un ma, l’Italia deve riu- Così ci dicono gli scontri e me le proposte della Merkel programmi di spesa dell’Am- titoli del tesoro tedeschi. te le cose, ma pur sempre la scire a non rimanere travolta le vittime di Atene, così ci al Bundestag di rivedere il ministrazione Obama. La Spagna ha reagito positiva- patria della City; infine noi, dall’inevitabile effetto domi- dicono le gravi turbolenze patto di stabilità fondativo Da una parte quindi il neces- mente proprio in questi giorni l’Italia. no che si scatenerà attorno al dei mercati sui titoli banca- dell’Euro, di chiedere a cre- sario deprezzamento dell’Eu- con un’asta di titoli del tesoro La notizia è che, paradossal- default tecnico della Grecia, ri italiani scatenate dai dubbi ditori ed investitori istituzio- ro nei confronti del dollaro, andata tutta venduta e con mente un’Italia capace di usci- il nostro Paese per via del di Moody’s e così ci dicono nali di mostrarsi disposti ad re indenne dalla turbolenza, suo debito pubblico e della anche le incertezze politiche allungare le scadenze dei titoli capace cioè di riuscire a man- sua immagine di convalescen- addirittura nella ultracentena- del tesoro greco, di introdurre tenere stabili i suoi fondamen- te, resta uno dei fronti che ria democrazia britannica alle nel patto dell’Euro una sorta tali che parlano di un deficit la speculazione internaziona- prese dopo decenni con un di procedura fallimentare per già sotto il 4% dal prossimo le potrebbe attaccare, prova parlamento dalla maggioranza gli Stati in default, non hanno anno e al 2,75 nel 2012, con ne sia la gratuita aggressione incerta. fatto altro che aumentare l’in- un fabbisogno finanziario che al sistema bancario italiano La vicenda è nota, i conti certezza. negli ultimi 4 mesi è calato di (notoriamente solidissimo) cui pubblici greci furono taroccati Il mondo finanziario nel men- 6,6 mld di Euro (-15% circa) si è assistito. sin dall’entrata di Atene nella tre il comparto bancario euro- e uno spread sui bund tede- Tempestivamente il Ministro moneta unica, l’Amministra- peo, Italia e UK compresi, schi sotto il punto percentuale dell’Economia ha comunicato zione pubblica del Paese si finisce sotto attacco, si chie- (0,8), un rapporto tra attivo e una manovra aggiuntiva per dimostra non più in grado di de: la Germania vuole guida- debito aggregato tra i più com- mettere nel cassetto gli obiet- far fronte ai propri impegni re l’Unione Europea dall’alto petitivi in occidente (per via tivi di bilancio, una mano- e prossima al default senza della solidità della sua econo- del bassissimo debito privato), vra che appare corretta, come l’intervento degli organismi mia o vuole tornare ad uno dei potrebbe davvero essere pros- del resto, anche agli occhi finanziari internazionali e dei suoi sogni proibiti: l’Europa adesso che l’economia interna uno spread sul bund tornato sima a cogliere la strada della dei più critici, appare essere Paesi principali dell’Unione a due velocità, due monete, statunitense dimostra segni di a scendere dopo le pericolose ripresa e della crescita per via stata lungimirante ed inecce- Europea. una buona (quella sua) e una ripresa che potrebbero bilan- oscillazioni delle ultime volte, del deprezzamento dell’Euro pibile la strategia di Tremonti Poi il balletto di Berlino intor- cattiva? ciare la diminuzione delle ma Madrid sarà presto chia- che diverrebbe un autostrada del patto di stabilità con gli no all’opportunità dell’inter- In un batti baleno i paesi affet- esportazioni e quindi della cre- mata a dimostrare di poter privilegiata per un industria enti locali, del no agli stimoli vento a sostegno del debito tuosamente definiti P.I.G.S. scita cui si andrebbe necessa- assorbire una disoccupazione dell’esportazione ritornata di all’economia e dei denti digri- di un altro Stato dell’Unione, (maiali) dalla stampa econo- riamente incontro a causa un vicina al 21%; al Portogallo recente a trainare in positi- gnati in faccia a chiunque a causa della rivolta di un mica britannica, Portogallo- dollaro più forte, dall’altra la i mercati l’hanno già giura- vo la bilancia dei pagamenti chieda soldi. Dovesse avverar- elettorato tedesco prossimo Irlanda-Grecia-Spagna (la “I” difesa dell’euro forte, baluar- ta con un declassamento che dopo che nell’ultimo decennio si lo scenario migliore per il ad una delicata consultazione è stata solo di recente tolta do contro la crescita dei tassi appare dietro l’angolo per le con estrema fatica è riuscita a belpaese, un posto nella storia elettorale che si sente tradito all’Italia per essere consegna- di interesse dei Paesi europei medesime ragioni della Grecia riconvertirsi e a fare a meno di questo Paese non potrà dalla solenne promessa ante ta all’Irlanda), ovvero quelli schiacciati da enormi debiti (fatta salva la falsificazione dei delle svalutazioni competitive toglierglielo nessuno. adesione all’Euro del sistema con il peggior rapporto tra pubblici, in un braccio di ferro conti) ovvero una economia per vincere la sfida sui mercati: Alla possibilità che non doves- politico che solennemente Attivo su Debito pubblico e che rischia nel lungo termine priva di dinamicità sul versan- l’industria delle esportazioni simo reggere l’impatto della aveva garantito che mai la privato, sono entrati nel miri- di travolgere i rapporti euro- te produttivo; sull’Irlanda il non potrebbe che cogliere in speculazione non vogliamo Germania - a causa dell’en- no delle agenzie di rating più atlantici. giudizio resta sospeso per via pieno l’opportunità di un Euro neanche pensare. trata nella moneta unica - si spregiudicate, agenzie, giova Una crisi originale questa cui della grande elasticità dell’eco- debole trainando positivamen- sarebbe trovata a dover pagare ricordare, legate a doppia assistiamo, giocata su gran- nomia di Dublino nonché al te tutta l’economia del Paese Giampiero Ricci Un’attenta lettura ed interpretazione dell’articolo 122 del Trattato potrebbe dare la risposta La Gran Bretagna si è opposta al piano salva-Stati. Ha torto? Dopo 11 ore di vertice, è di difficoltà sia stata causata sarebbe motivata la scelta bri- ni comunitarie, così come si può pensare che un livello neanche a livello europeo, stato siglato l’accordo da da circostanze eccezionali che tannica di non partecipare al dall’estensione geografica di di indebitamento, frutto di e in ultima analisi ma non parte dei 27 Ministri delle sfuggono al controllo dello fondo salva-Stati, non perché quello che si può chiamare un processo di accumulo che meno importante significa Finanze dell’UE al vertice Stato membro interessato. sia contraria a questa misura il sistema economico euro- non cresce dall’oggi al doma- far accollare impietosamente Ecofin tenutosi a Bruxelles Qui c’è da precisare che la ma semplicemente perché la peo, nella decisione di stan- ni possa sfuggire al controllo alla collettività di un Paese e per stanziare 500 miliardi circostanza eccezionale della corruzione dei politici greci ziare 500 miliardi per i Paesi di un ministro delle finan- per solidarietà agli altri Paesi ai quali si aggiungono altri Grecia, cioè il suo enorme non è causa di circostanze membri in difficoltà è sicu- ze? Solo in uno Stato senza il costo di aiuti e di interven- 250 del Fondo Monetario ramente in sintonia con lo burocrati e funzionari, senza ti per i quali non dovevano Internazionale. spirito di solidarietà istituzio- software e senza consulenti alcun prezzo. Londra dice no al fondo nale dell’UE. D’altronde se si può incorrere in questo A tal proposito sarebbe salva-Stati. Il Ministro delle si vuole rafforzare il mercato rischio; siccome la realtà è opportuno porre all’atten- Finanze britannico Alistair interno europeo, oltre all’eli- che le macchine ministeria- zione dei responsabili delle Darling ribadisce la contra- minazione di tutte le rima- li sono talmente strutturate istituzioni europee la rivisi- rietà al piano di sostegno nenti barriere alle transazioni ed organizzate in modo da tazione dell’articolo 122 del europeo. Quindi la Gran economiche tra i Paesi mem- monitorare continuamente Trattato di Lisbona in chiave Bretagna non parteciperà al bri della Comunità europea, i conti pubblici degli Stati di responsabilità dei singo- fondo contro la crisi nell’eu- il clima politico ed economi- è difficile credere che tale li Stati senza trascinare gli rozona. co è fondamentale quando monitoraggio sia sfuggito altri in una solidarietà fittizia. Il Fondo salva-Stati verrebbe si tratta di prender decisioni al controllo degli addetti ai Se l’Europa passasse da una costituito a maggioranza qua- come quelle dell’Ecofin. lavori. Se fosse così, come solidarietà formale ad una lificata, sulla base dell’articolo Questa tendenza rappresen- nella realtà purtroppo lo è, solidarietà sostanziale, dove si 122 del Trattato di Lisbona. ta un fattore determinante il piano salva-aiuti varato intende un intervento armo- “Qualora uno Stato mem- per rafforzare i legami tra gli all’Ecofin di Bruxelles, non nico degli Stati a sostegno bro si trovi in difficoltà o Stati membri, e poi le diffi- configurando la fattispecie di Paesi che hanno difficoltà sia seriamente minacciato da coltà sono cicliche e toccano causale prevista dall’articolo gravi difficoltà a causa di cala- indebitamento pubblico non eccezionali che sfuggono al prima o poi un po’ tutti gli 122 del Trattato di Lisbona oggettive causate da “circo- mità naturali o di circostanze è tanto configurabile come controllo del Governo greco, appartenenti alla Comunità. contravviene al precetto in stanze o da shock improvvisi eccezionali che sfuggono al causa che sia sfuggita al suo così come prescrive l’articolo Il vero fattore, però, su cui considerazione per cui la davvero incontrollabili”, allo- suo controllo, il Consiglio, su controllo. Il problema risiede 122 del Trattato di Lisbona. riflettere è dato dal fatto che votazione ed il piano sareb- ra il sistema solidale europeo proposta della Commissione, proprio in questo passaggio: Il processo di integrazione l’articolo 122 del Trattato di bero giuridicamente nulli. diventerebbe maggiormente può concedere a determina- la Grecia da anni è alle prese economica europea iniziato Lisbona contiene una pre- Far ricadere la difficoltà credibile ed efficace e tro- te condizioni un’assistenza con la crescita esponenziale alla metà degli anni Ottanta e sunzione di innocenza dei economica della Grecia nel verebbe la convergenza di finanziaria dell’UE (quindi del suo debito pubblico e caratterizzato dalla continua governanti, laddove recita precetto dell’articolo 122 tutti i membri dell’Unione dei 27) allo Stato membro da anni i suoi governanti espansione dell’agenda euro- che la situazione di difficoltà significa rimanere intrappo- Europea, altrimenti è ingiu- interessato”. Come si evince non fanno nulla per ridurla, pea, dal rafforzamento dei deve essere causata da circo- lati in una presunzione di sto aiutare gli altri quando dal dettato dell’articolo, l’as- salvo chiedere aiuti ai part- legami economici fra i paese stante eccezionali che “sfug- innocenza dei policy makers, questi sono stati causa di dif- sistenza finanziaria è prevista ners di riferimento, cioè FMI europei, dal trasferimento gono al controllo dello Stato significa non voler affrontare ficoltà che potevano preveni- nel caso in cui la situazione ed Europa. Per tale ragione di nuovi poteri a istituzio- membro interessato”. Come il tema delle responsabilità re e non alimentare.
    • Pag. 6 1-15/16-31 maggio 2010 La Piazza d’Italia - Approfondimenti Stato dell’Uni Prima Parte - Gli intenti passati e l’Europa di oggi Di lui, von Metternich disse: sentire. Meno in Germania, nella teuto- essere giusto consultato sui prov- cesso di integrazione europea. Deutsche Bundesbank ha il più “Ebbi a lottare con il più grande Allora una “santa alleanza dei nica Francoforte, c’è il nocciolo vedimenti più importanti. Ogni La sua composizione è data dai alto capitale versato alla BCE, la dei soldati, Napoleone. Giunsi a popoli” in contrapposizione alla dell’economia europea, la BCE, 5 anni, contemporaneamente in capi di governo (se si tratta di Banca d’Italia è la terza, precedu- mettere d’accordo tra loro impe- Santa alleanza dei sovrani, oggi la Banca Centrale Europea pre- ogni paese si tengono le elezioni Repubbliche parlamentari) o di ta dalla Banque de France. ratori, re, e papi. Nessuno mi la viva speranza che di alleanza sieduta dal Novembre 2003 da per gli eurodeputati. Si spera in stato (se si tratta di Repubbliche Suoi diritti esclusivi sono emette- dette maggiori fastidi di un bri- si tratti. Jean-Claude Trichet. un ruolo sempre forte e deci- presidenziali o semipresidenziali) re banconote all’interno dell’UE, gante italiano: magro, pallido, Dal progetto premonitore del Il Consiglio dell’Unione Europea sionale di questo organismo, in assistiti dai ministri degli esteri. possibilità di acquisire informa- cencioso, ma eloquente come nostro antenato, soffocato dalla o noto come il Consiglio dei cui i ministri diventino, via via, La Corte di Giustizia dell’Unio- zioni statistiche dalle autorità la tempesta, ardente come un persecuzione e dai tempi poco Ministri Europei è, insieme al sempre più operativi in senso ne vigila sull’applicazione del nazionale per monitorare il suo apostolo, astuto come un ladro, maturi, alla nostra moderna Parlamento Europeo, il ramo comunitario, a dispetto dei sin- diritto comunitario. operato e può realizzare relazioni disinvolto come un commedian- Unione Europea, di passi ne Legislativo della comunità. Il goli interessi nazionali. Il lato economico dell’UE è affi- operative con istituzioni e organi te, infaticabile come un innamo- sono stati fatti, a volte a rilento, a primo è composto dai ministri Quando si parla di Commissione dato all’Ecofin e alla BCE. dell’Unione non. rato, il quale ha nome: Giuseppe volte in ritardo, a volte col senno degli stati membri; a seconda Europea, intendiamo una istitu- L’Ecofin si riunisce una Il processo decisionale è cen- Mazzini”. di poi di aver perso l’occasione della questione all’ordine del zione che è composta da un “indi- volta al mese a Bruxelles o a tralizzato sul modello della E quest’ultimo in altrettante per osare di più. giorno, la rappresentanza sarà viduo” per ogni membro UE, Lussemburgo; è l’insieme dei Bundensbank tedesca; caratteri- poche righe, rammentò ai poste- La comunità uscita dalla nostra diversa, perché ciascuna nazio- ma totalmente indipendente dai Ministri dell’Economia e delle stica di cui si vanta e di cui più ri un baleno di futuro: “il mondo mano contemporanea oggi è ne prenderà parte col ministro governi nazionali che lo indica- Finanze dei 27 stati membri. necessita è l’indipendenza totale non è uno spettacolo ma un costituita di 27 stati, ma in fieri responsabile di quell’argomento. no. Quest’organismo rappresen- Scopo prevalente della BCE è dal potere politico, sebbene i campo di battaglia”. l’assetto perché già tre nazio- La Presidenza del Consiglio è ta la tutela e gli interessi di tutta mantenere sottocontrollo i prez- suoi poteri derivino da quest’ul- Mazzini, uno dei nostri grandi ni sono candidate ad unir- assunta a rotazione da ogni paese l’organizzazione, ha monopolio zi mantenendo saldo il potere timo. Molti infatti criticano la padri della patria fu tra i primi a si alle “sorelle”: la Croazia, la comunitario, per una durata di del potere di iniziativa legislativa, d’acquisto nell’area dell’euro. lontananza degli obiettivi della creare il sogno di una fratellanza Macedonia e la Turchia, il cui sei mesi. per cui propone l’adozione di atti Controlla l’inflazione, cercando UE rispetto a quelli dei cittadini di stati europei. andamento democratico e civile Le materie trattate in sede sono normativi comunitari, propone di mantenere, tramite opportune europei e la sua eccessiva imper- Costretto alla latitanza fino al si spera sia ben valutato e pon- affari generali, affari esteri, affari le normative su cui poi si devo- politiche monetarie, il suo tasso meabilità alle critiche; inoltre suo ultimo affannato sospiro, derato, alla luce delle aspirazioni economici e finanziari (Ecofin), no pronunciare il Parlamento intorno al 2%. Soltanto i gover- beneficia per legge sul territorio lottò sempre per la missione a del nostro nobile antenato. agricoltura e pesca, giustizia e Europeo e il Consiglio. E’ infi- natori delle banche appartenenti degli stati membri, di immunità cui credeva di essere stato asse- Solo 16 i paesi che hanno aderito affari interni, occupazione, poli- ne responsabile dell’attuazione ai paesi dell’eurozona possono che le sarebbero necessari per gnato, perché sopra ogni cosa, alla moneta unica e chissà se tica sociale e salute, competitivi- delle decisioni degli organi legi- prendere parte al processo deci- svolgere i suoi compiti, entro le senza una patria libera nessun Mazzini avrebbe accettato una tà, trasporti, telecomuinicazioni slativi. Essa è composta da 27 sionale e attuativo della politica condizioni previste dal protocol- popolo può realizzarsi e appena tale disunità nell’unità; magari ed energia, ambiente, istruzione, Commissari Europei, uno per monetaria della BCE. lo sui privilegi delle Comunità al di là di questo primo glorioso avrebbe dichiarato: l’eurozona o cultura e gioventù. ogni stato, scelti tra le perso- Infatti il cosiddetto “eurosiste- Europee. gradino, l’ascesa doveva aspirare si fa con tutti o manca di effetti- Esercita il potere legislativo e la nalità di spicco del paese, a cui ma” è composto dalle banche Come Mazzini aveva una forte alla realizzazione dell’Umanità, vo senso di appartenenza. funzione di bilancio; coordina le però non devono essere assolu- dei paesi che hanno introdot- componente ideale nel suo pro- dispiegantesi nell’associazione L’Unione Europea è un organi- politiche economiche generali, le tamente legati da alcun titolo to la moneta unica. Invece, il getto europeista, anche la nostra dei liberi popoli sulla base della smo sui generis, non è né una azioni degli stati membri, defi- perché devono rappresentare SEBC, il sistema europeo delle comunità ha il suo pensiero comune Civiltà Europea. Federazione di stati né una orga- nisce la politica estera e di sicu- esclusivamente gli interessi della banche centrali comprende la ispiratore, perché promuove il “Il banchetto delle nazioni sorel- nizzazione intergovernativa, ma rezza comune della UE, adotta Comunità Europea. Banca Centrale Europea e le concetto di Sussidiarietà che è le”, per il nostro appassionato un organismo alle cui istituzioni, misure nel settore della coope- Altra sua funzione fondamenta- banche centrali di tutti i membri punto di riferimento per la poli- patriota era, non una spregevo- gli stati membri delegano parte razione di polizia e giudiziaria le è di sanzionare gli stati ina- dell’UE. Questo crea ovviamen- tica europea: esso prima ancora le gara di nazionalismi, ma un della loro sovranità nazionale. in materia penale e conclude, a dempienti nell’attuazione delle te una coesistenza dei due sistemi che un principio organizzativo nobile e sovrano banchetto emu- Punti nevralgici del potere euro- nome dell’Unione stessa, accordi decisioni europee e per i ritar- che inizialmente non era stata del potere, è un principio antro- lativo delle libere genti, volto a peo sono a Bruxelles dove lavo- internazionali tra la UE e uno o di nella approvazione di leggi prevista in quanto si era certi che pologico che esprime una conce- forgiare e creare una nuova e più rano la Commissione Europea, il più stati o organizzazioni inter- in ricevimento dalle direttive tutti i paesi adottassero l’euro. zione globale dell’uomo e della diffusa libertà. Consiglio dell’Unione Europea e nazionali. comunitarie. Dopo il secondo Le Banche Centrali Nazionali società, in virtù del quale, fulcro La Giovine Europa, strumen- il Parlamento Europeo (quest’ul- Il Parlamento è l’unica istituzio- richiamo formale, la procedura sono le uniche autorizzate alla dell’ordinamento giuridico è la to rivoluzionario di una prima timo qui apre poche sedute). ne ad essere eletta direttamente prevede l’espulsione del “reo” sottoscrizione e alla detenzione persona umana. coscienza europea, affilava le sue Il Lussemburgo ospita la Corte dai cittadini ed è una delle due dall’Unione. di capitale sociale della “banca Nella nostra “Giovine Europa”, armi per il suo grandioso campo di Giustizia dell’Unione, il camere che compongono il legi- Il Consiglio Europeo invece, non madre”, la BCE. La sottoscri- a causa forse di una probabile di battaglia, mettendo in prima Tribunale e il Segretariato slativo. La sua azione è limitata è da confondere col Consiglio dei zione di tale capitale è stato ancor poca coscienza europea, si linea l’imperativo dell’agire Generale del Parlamento europeo. rispetto ai parlamenti nazionali Ministri, perché ha una funzione organizzato secondo un criterio auspica che esso non resti troppo comune e strumenti democra- La sede del Parlamento Europeo e inoltre non prevede la classica particolare: esamina le principali di ripartizione proporzionale al ideale. tici per affermare un condiviso è nella francese Strasburgo. Sul separazione dei poteri; esso deve problematiche dovute dal pro- PIL di ogni stato membro. La I.P. Seconda Parte - Stabilità e affari: la ricchezza tra egemonia e distrazioni Istituzioni stabili che garanti- attuano nella considerazione sistema è che spesso molti paesi al fine di conseguire il risultato quella della Germania; l’espor- Così Angela Merkel dichiara, scano la democrazia, lo stato di dei più ampi obiettivi che si non si sono mantenuti entro ponderato. tazione di prodotti Made in che dopo la crisi Grecia, è neces- diritto, i diritti umani, il rispet- pone l’Europa. il tetto stabilito e non hanno Oggi la Grecia è comunque Germany è uno dei principali sario che siano gli stati più forti to delle minoranze, un’econo- Tutto è finalizzato alla crescita e ricevuto nessuna sanzione, vedi capitolata sotto il peso schiac- fattori della sua ricchezza; le a decidere sul consolidamento mia di mercato funzionante alla stabilità, per assicurare una la Germania, vedi la Francia, ciante della corruzione, del sue politiche commerciali sono e sulle manovre economiche con capacità di fronteggiare sana gestione collettiva delle tra l’altro maggiori promotori deficit pubblico, del lavoro determinate da accordi tra la e perciò il suo Ministro delle la competizione e le forze del finanze pubbliche, onde evitare del Patto. sommerso e di quel lassismo Comunità e stati membri e Finanze, Schaeuble, arringa che mercato e infine, la capacità di che atteggiamenti irresponsabili Comunque l’intento è disci- che tanto si voleva evitare; le dalla legislazione sul mercato il suo paese sta per proporre un sostenere gli obblighi derivan- e lassisti di un paese qualsiasi, plinare il bilancio ed evitare sanzioni e gli avvertimenti sono unico. programma rigorosissimo dei ti dall’adesione alla comunità penalizzino l’andamento degli disavanzi eccessivi e intorno a stati inefficaci o inesistenti, ma I politici tedeschi, forti soste- conti pubblici per tutti i mem- europea, sono i punti fonda- altri membri. questa attitudine i paesi che forse il coordinamento inter- nitori dell’allargamento, hanno bri dell’eurozona. mentali per entrare a far parte Questo è il Patto di Stabilità e hanno adottato la moneta nazionale alla disattenzione è fin da subito spinto per ammet- E in perfetta sintonia coi tede- dell’Unione. Crescita (PSC). unica coordinano le loro poli- stato congiunto. tere sia i paesi più settentriona- schi, Trichet, pochi giorni fa I parametri che hanno certi- Si richiama agli articoli 99 e tiche economiche. Riformare ora il Patto di li che quelli orientali. Con il ha annunciato che la Germania ficato l’ingresso dei diversi 104 del trattato di Roma e si La sorveglianza multilaterale Stabilità è un’opzione, ma loro deciso appoggio, l’UE ha deve diventare il poliziotto paesi, sono stati un rapporto attua con il rafforzamento delle deve prevenire in modo reat- poteva essere un’alternativa cominciato a realizzare accordi dell’eurogruppo. Ci si potrebbe tra deficit pubblico e PIL non politiche di vigilanza sui deficit tivo il determinarsi di fattori intervenire efficacemente per di associazione con lo scopo domandare dove fosse tutta la superiore al 3%, un rapporto e sui debiti pubblici; esso è negativi che minano l’equili- prevenire, come del resto pro- di offrire l’accesso ai mercati ai sua influenza nel periodo pre- tra debito pubblico e PIL non entrato in vigore il 1 Gennaio brio monetario; infatti ogni prio il PSC prevedeva. paesi ex comunisti, di cui ormai baratro greco. superiore al 60%, permanenza del 1999. stato trasmette un programma E’ credibile supporre che il pro- la Germania stessa è da tempo E’necessario, dice la Merkel, di almeno due anni nello SME In base al PSC gli stati devono di stabilità o di convergenza ( blema ci sia stato a monte, il partner commerciale più soli- che non siano più i paesi debo- senza fluttuazioni della moneta continuare ad attenersi ad un per coloro che non fanno parte là dove la precisione tedesca do. L’integrazione è dunque li ad indicare le decisioni per nazionale e tasso d’inflazione certo ordine fiscale che prevede dell’area euro) al Consiglio o in concerto con gli altri stati avvenuta cercando di aumen- arginare situazioni gravose, ma non superiore all’1,5% rispetto un deficit pubblico non supe- alla Commissione; in sede si hanno strizzato l’occhio ad una tare sia il quadro della coope- i più competitivi. Magari affer- a quello dei paesi più virtuosi. riore al 3% del PIL e un debito esamina se l’obiettivo di bilan- crisi imminente e grave. razione economica ma anche il ma questo per praticità, però Tutto questo perché, biso- pubblico al di sotto del 60%, o cio a medio termine si basa su Come in altri continenti, il dialogo politico e culturale. dimenticando quel progetto di gna vigilare sulla stabilità dei comunque tendente al rientro. ipotesi economiche realistiche benessere dei paesi europei Usualmente, la ricchezza con- fratellanza comune che preve- mercati, difendere il potere di A questo scopo la vigilanza della e rispetta un margine di sicu- varia, sebbene certo, i paesi ferisce potere decisionale e deva le “sorelle europee” sedute acquisto dei cittadini e vedere Commissione prevede un tipo rezza che consente di evitare più poveri nella nostra comu- la Germania corre perciò al ad un banchetto ispirato alla garantiti i diritti fondamentali di richiamo suddiviso in tre fasi disavanzi eccessivi, se lo stato nità siano ben al di sopra della suo ruolo egemone, assumen- fratellanza. dell’uomo. per coloro che non si attengono in questione procede a miglio- media di altri, nelle diverse do infatti anche un posto di Che ci fosse la necessità di Infatti, gli stati membri creano ai regolamenti: avvertimento, rare annualmente il saldo di zone del mondo. rilievo nelle discussioni sulle sanzioni efficaci contro chi politiche economiche volte non raccomandazione e sanzione. bilancio e se le misure adottate L’economia nazionale che fa da liberalizzazioni del commercio commette violazioni al Patto solo all’interesse nazionale e le Una critica rivolta a questo o in programma sono credibili traino nell’Unione è proprio mondiale. di Stabilità era cosa già nota
    • 1-15/16-31 maggio 2010 Pag. 7 La Piazza d’Italia - Approfondimenti ione Europea da tempo. Ma chi non le ha applicate o fatte applicare, resta a quanto pare, un indifferente della moneta non è importante e il fattore che simboleggia di più questo aspetto è la perdita dei gruppi di interesse in seno alla comunità europea. La crescita della divisione, mol- Anche la debolezza dei partiti transeuropei affievolisce la fun- zione democratica comunitaria, Nello stesso allargamento ad altri paesi, come ad esempio a quelli dell’est, si è avuta un’in- più ampia sfera di espansione e quindi di profitto, mentre i secondi soffrono per la perdita dato di fatto. d’indipendenza della BCE in tiplicando il numero dei con- comportando delle distorsioni tensa attività favorevole delle di potere quasi monopolistico La Commissione Europea arti- seguito al fatto che si è assunta fini politici, aumenta i costi nelle applicazioni legislative a lobby più occidentali, mentre sul mercato nazionale. cola in 4 punti le linee guida l’onere di acquistare titoli di del commercio internazionale favore di alcuni gruppi o di altri un più diffuso malcontento in Una volta allargata la Comunità, per rafforzare i controlli: coe- stato dei paesi a rischio. Se que- e riduce la crescita economi- stati membri. quelle orientali, sebbene l’opi- una lobby può usare la pro- renza dei conti pubblici con il sta voce avesse risuonato più ca; in questo quadro, le lobby, In un sistema intergovernativo nione pubblica fosse favorevole pria capacità di fare pressione PSC e un più profondo coordi- forte a partire dalla Germania, espressione degli interessi di come il nostro i paesi hanno all’entrata in Europa. sulle autorità di Bruxelles per namento delle politiche fiscali, una speranza di non piombare determinati gruppi, hanno il non responsabilità unica, ma Ciò perché per organizzarsi, influenzare le regole da appli- l’ampliamento della sorveglian- nel panico dei mercati ci sareb- loro buon da fare all’interno di sono corresponsabili delle scel- i gruppi di pressione devono care a proprio vantaggio, anche za economica per prevenire e be stata, ma dopotutto la crisi un mercato comune, spostan- te. Quindi c’è più inclinazione superare difficili problemi di nei neo paesi appartenenti. correggere, l’istituzione di un greca è servita per prendere do e influenzando gli equili- a votare delle politiche a favo- coordinamento; è più agevole Questo panorama frastagliato semestre europeo ogni anno decisioni che fino ad ora non bri politici nel proporre prima re di qualche interesse, scari- operare in questo senso se c’è di certo fa responsabilizzare per sincronizzare le valutazio- erano state adottate o che non e nell’applicare poi, le norme cando poi la colpa di fronte una tradizione democratica sta- sulla necessità di un aumento ni delle politiche economiche si aveva avuto il coraggio di UE. alla propria opinione pubblica, bile che ovviamente, accomuna della partecipazione collettiva degli stati membri (si ricordi portare avanti. A riguardo, è interessante con- sul processo di negoziazione di più i paesi dell’ovest. alla politica europea, mettendo che l’Ecofin già si riunisce una Insomma, la proverbiale regola siderare la visione dell’econo- dell’Unione. Quando due modalità diver- in primo piano la costante e volta al mese) e punta a crea- che segue “il senno di poi” è mista Michele Ruta; spiega che Il lungo passaggio che ha porta- se di lobbying s’incrociano, la sempre maggiore attenzione al re un meccanismo permanen- un rassicurante segnale per il la Comunità Europea ha un to i poteri nazionali ad affidare politica di equilibrio pende a carattere democratico delle scel- te di prevenzione delle crisi, futuro. deficit democratico che si rico- una parte della loro sovranità, favore dei paesi in cui l’attività te attuative; inoltre, fa suonare a prescindere dalle situazioni Questi discorsi corrono lungo nosce nell’assenza di un governo ha permesso a gruppi di diver- dei gruppi di pressione è più per tutti un campanello d’allar- di emergenza (resta valido il una strada comune che attra- direttamente eletto dai cittadini se nazionalità ma con interessi diffusa e sperimentata. me sulle logiche di distribuzione “sospetto” che la situazione di versa il precario equilibrio tra e nella sua cronica imperfezione simili, di unirsi per coordinare Ne scaturisce che le lobby dei dei pesi e delle influenze nella emergenza in Grecia ci fosse già gli interessi degli stati nazionali dovuta al preponderante peso le proprie attività di lobbying, paesi europei storici sono in nostra grande regione europea, da tempo). che a volte si mascherano dietro dei governi nazionali sulle sue formando forti gruppi di pres- grado di esercitare più peso deci- dinamica questa, che non va Tuttavia in Germania il Die un’apparente idealità dell’agire competenze; ciò aumenta l’effi- sione. Tra questi, i maggiori sionale rispetto alle poche esi- d’accordo con quell’unitaria coscienza di appartenenza che Welt qualche giorno fa scrive- e di buoni intenti per la causa cacia delle lobby e crea un pro- che si realizzano, appartengono stenti dell’est. I primi traggono fa muovere verso il progresso. va che l’eurozona è dominata comune o si manifestano anche blema di legittimazione delle alle organizzazioni imprendi- un beneficio dall’allargamento da paesi per i quali la stabilità più esplicitamente nell’azione decisioni politiche europee. toriali. perché possono godere di una I.P. Terza Parte - Il tetris europeo: ambizioni da creare e strategie consolidate La finestra che abbiamo aperto sconcertante inefficienza e irre- istituzionali. Senza una guida considerarsi una sorella come governo nazionale rifiutava. infine, non vede di buon occhio sull’Europa in questi giorni, ha sponsabilità della classe dirigen- sicura, le regole del mercato le altre. Il primo punto non condiviso il deficit di coordinamento che mostrato dei meccanismi e degli te ellenica, ma anche dal fatto prendono un sopravvento con- Però riflettendo molto mali- è sugli accordi di Schengen; c’è tra le singole banche centrali andamenti che si possono sinte- che gli stessi paesi “donatori” fuso e deletereo. ziosamente, si potrebbe anche il secondo opt-out riguarda la e il comitato dei ministri delle tizzare in diversi argomenti. non navigano in acque buone Se la moneta unica non indurrà leggere la situazione in questo possibilità di non aderire alla finanze poiché ciò, determina Questo scorcio ha visualizzato e sicure. Infatti in Germania i paesi membri ad integrarsi in modo: visto che più della metà moneta unica; il terzo è stato una maggiore difficoltà nell’al- errori, mancanze e un concet- l’opinione pubblica era forte- una sana creatura, la disintegra- dell’interscambio commerciale ottenuto al fine di fare in modo leviare le economie locali. to comunitario ancora troppo mente contraria al salvataggio zione di Eurolandia ha possibili- tedesco è con i paesi dell’Unio- che la Corte di Giustizia delle La politica europea non è quindi influenzato dagli interessi nazio- e la conseguenza si è vista nella tà di approssimarsi senza troppi ne, forse sotto sotto, possono Comunità Europee non potes- per la Gran Bretagna pienamen- nali. bocciatura di “Madame Non”, ostacoli. far sempre comodo, per una se chiamare in giudizio i paesi te convergente in senso reale Il probabile grande errore delle Angela Merkel, alle sue preziose Gli Europei devono dunque bassa legge non scritta di un sulla base della Carta dei diritti e strutturale, in più, non sono classi politiche europee è stato elezioni in Nordreno-Vestfalia. spezzare quel circolo vizioso distorto capitalismo, che ci che è legalmente vincolante nel da meno le sue preoccupazioni quello di considerare il Trattato In Italia invece, per chiari moti- fatto di atteggiamenti irrespon- siano sempre una Grecia, una Trattato di Lisbona e l’ultimo, riguardo a quali paesi potreb- di Maastricht solamente come vi, ci si pone una questione sabili, debito economico stellare Spagna o un Portogallo pronti il quarto è un opt-out ottenuto bero effettivamente dominare il un accordo, sia nella sua genesi, importante, ossia da dove ver- e di democrazie clientelari, pro- ad importare senza badare a per il passaggio dall’unanimi- funzionamento della BCE. sia nella sua successiva appli- ranno presi i soldi da girare allo muovendo invece nuove moda- troppe spese; inoltre, le banche tà alle decisioni a maggioranza Da qui è abbastanza chiaro il cazione. A riguardo si è visto stato “reo”. lità di governo e una politica più tedesche avendo nel portafoglio nel campo della cooperazione NO del Regno Unito al piano prevalere un atteggiamento Ma la causa comune non vacil- concreta; è il modus operandi una grande quantità di titoli del giudiziaria e di polizia in mate- salva-stati; la proposta di creare comune: che la sua attuazione la, non può dubitare, perché che deve essere rivisto. debito greco non sono molto ria penale. Quest’ultimo però è un fondo per la stabilità è una si sarebbe prestata ad interpre- l’Europa non può permettersi Un altro profilo di valutazione propensi a far fallire Atene, per- più un opt-in, ossia permette al faccenda che riguarda l’euro- tazioni flessibili, capaci troppo un indebolimento del sostegno della situazione ce l’ha dato il ché in realtà aiutando la Grecia, Regno Unito una valutazione gruppo, ha chiarito il ministro spesso, di aggirarne il conte- politico ai paesi che ne costitui- punto di vista della Germania. salvano anche loro stessi. caso per caso e quindi la con- delle finanze inglese, Darling. nuto. scono il nucleo. Un paese che più che Europeo Ma se si va più a nord, oltre la seguente possibilità di aderire Nella sua secolare tradizione, Infatti, nonostante l’apertura La seconda questione messa in è mondiale, perché sono tede- Manica, si può osservare che volta per volta, nel momento l’Inghilterra difende a spada di alcune procedure per deficit luce dalla critica afferma che sche le imprese che costruiscono anche la Gran Bretagna ha le in cui lo si riterrà opportuno. tratta l’indipendenza, quando si eccessivo nei confronti di pochi l’Europa non è un’area valutaria molte delle grandi infrastrutture sue peculiarità. Chance che ha anche nei casi tratta del suo destino. stati, diversi membri, anche di ottimale. Ad essa fanno parte della Cina o dell’India e perché L’Inghilterra è per efficienza di Giustizia e Affari interni, in Così di fronte alla crisi greca, grande peso politico ed eco- stati con poche rassicuranti con- i viaggi del cancelliere di soli- e come tradizione vuole, uno cui lo UK si è tratto fuori da gli ambienti più ostili al pro- nomico, non hanno rispettato dizioni economiche, affette per to sono seguiti da una schiera dei paesi più industrializzati al certe decisioni sugli affari inter- getto europeo, ribadiscono la gli impegni presi con l’adozio- esempio da tanto deficit e poca numerosissima di imprenditori. mondo; il suo PIL porta il paese ni dell’UE. loro estraneità all’unità politi- ne della moneta unica (alcuni, crescita. L’Euro si è allargato Può darsi che un paese così ad essere tra i primi 5 più avan- Come sempre però l’attenzione ca e monetaria, ricordando la sono stati fatti entrare già con a partire da un’area relativa- affascinato dalla globalizza- zati. si concentra sulla moneta; la maggiore vicinanza dell’Inghil- un deficit pubblico fin troppo mente omogenea, verso paesi zione, grazie agli affari che fa, E’ uno stato membro dell’Unio- decisione di non aderire all’eu- terra agli USA, piuttosto che al alto, vedi purtroppo l’Italia o più fragili e quindi disomogenei sia un po’ stanco di confon- ne Europea dal 1971, ma con rozona già presume una consa- Vecchio Continente. la Grecia). Nessuno è mai stato rispetto ai primi. Ciò ha portato dere la sua forte identità con tutte le sue necessità d’indipen- pevolezza di un’economia forte, Tirando un po’ le somme, forse sanzionato per non aver attuato ad una dinamica curiosa, piena un’Europa che è alle prese con denza. particolarmente legata ad alcune l’aiuto alla Grecia è stato un cal- le giuste manovre correttive per di risvolti interessanti, quanto stati insolventi. Fortuna però Durante il Trattato di zone del mondo e che quindi colo di macroeconomia, infatti rimanere entro i limiti fissati pericolosi, ossia che le banche che il vicepresidente della Maastricht ha negoziato una non vuole parametri economici anche la Cina ha espresso pre- dall’UE. dei paesi più solidi sono andate Commissione, la lussemburghe- serie di “opt-out” (option out), oltre lo stretto necessario. occupazione per un’eventuale Questi provvedimenti devono a comprare il debito dei più se Viviane Reding, ha invitato la 4 per l’esattezza. Inoltre l’Inghilterra non ha bancarotta ellenica e un indeboli- essere approvati dall’Ecofin e deboli. La crisi greca mostra Merkel a fare scelte coraggiose, Il diritto della Comunità è gene- molta fiducia nello UEM; più mento dell’euro perché nel caso, forse non stupisce eccessivamen- bene questo andamento perché ricordandole per l’occasione, la ralmente valido in tutti i paesi che altro la vede come una ne avrebbero risentito anche le te che i ministri delle Finanze è un paese che ha vissuto troppo solidarietà espressa da tutti gli di Eurolandia. In alcuni casi ricetta che produce stagnazio- sue esportazioni; l’irresponsabilità non abbiano voluto applicare al di sopra dei suoi mezzi, con stati quando si trattò della riuni- però gli stati si sono appellati ad ne, in quanto il contenimento più grave si è avuta probabilmen- provvedimenti agli inadempien- un economia fiscale arretrata, ficazione della Germania; tutta un opt-out dalla legislazione o inflazionistico della BCE non te nel lasciare spazio di manovra ti, magari per non precludersi con un debito per giunta non l’Europa allora, pagò affinché dai trattati, ovvero la possibilità va totalmente d’accordo con le ad un indiscriminato laissez faire, un giorno la possibilità di essere più suo, ma comprato dall’este- tutto avvenisse. di non partecipare ad alcune sue strategie economiche. Ad che senza regole e guide non ha a loro volta graziati. ro. Ma i tedeschi alzano la voce strutture comuni in determinati esempio, in una fase di recessio- fatto onore al più tradizionale Le conseguenze negative però Il problema è che sin dalla sua contro i pigs, quando loro stessi campi. ne, un paese non può stimolare liberismo. Di qui l’auspicio che si poi si manifestano come si è creazione, la moneta unica si è hanno sforato in modo piutto- Sull’Unione Economica e la sua economia attraverso la sia tracciata una comune accorta visto, in situazioni di crisi glo- contraddistinta per l’assenza di sto grave i limiti al disavanzo e Monetaria il Regno Unito svalutazione della moneta, inco- strada verso una maggiore coope- bali. una reale unione politica tra le al debito pubblico prima che la oppose le sue più forti perplessi- raggiando così le esportazioni. razione di intenti politici. I dubbi sulla legittimità al nazioni residenti e fin dai primi crisi internazionale esplodesse. tà, così le fu concessa la clausola Teme quindi la perdita di auto- Una moneta senza stato, senza mega prestito greco, garanti- anni questa situazione venne Tuttavia, di fronte ad un’opi- di opting-out attraverso la quale nomia economica, ma anche un sistema congiunto di gover- to anche dal Fondo Monetario indicata come un forte fattore nione pubblica piuttosto rilut- avrebbe potuto rimanere nella sostanziali trasferimenti fiscali no, non può esistere. Internazionale, derivano ovvia- di rischio sfociante in probabili tante e alla consapevolezza del futura UE anche senza acco- verso i paesi più poveri all’in- I.P. mente in primo luogo dalla tensioni economiche, sociali e suo peso economico, fatica a gliere le innovazioni che il suo terno dell’Unione Europea e
    • Pag. 8 1-15/16-31 maggio 2010 La Piazza d’Italia - Attualità La nuova scoperta, tra riflessioni e applicazioni Vita artificiale Le scoperte della scienza vanno Mycoplasma mycoides e non verso la modifica del genoma cellula. quanto non è difficile imma- la creazione di alghe artificiali accolte senza clamori, con ha nessuna possibilità per ora come se si trattasse del sistema Certo è che la scoperta viene ginare gli usi negativi che si che secondo le direttive impres- entusiasmo per il progresso e di sopravvivere da solo; infatti è operativo di un computer. compresa appieno solo da chi possono fare di questo enorme se dallo scienziato al DNA, con particolare attenzione alle tenuto sotto stretto controllo e Nell’esperimento della setti- effettivamente tutti i giorni passo avanti della microbiolo- dovrebbero nutrirsi di anidride implicazioni per il futuro. nutrimento. mana appena passata, il vero mastica microbiologia. gia. carbonica e secernere etanolo. E’ di questa settimana la crea- Di solito in natura colonizza problema è stato l’attivazione, In realtà non si può dire che lo Uno dei sogni di Venter Insomma, un bel modo per zione della prima specie vivente le capre, ma gli sono stati tolti cioè trovare il modo di far scat- scienziato abbia creato vita, per- è costruire dei batteri salva- produrre energia pulita. sul nostro pianeta “che ha come quei 14 geni che lo fanno legare tare quella sorta di interruttore chè di fatto ha inserito l’infor- ambiente con un DNA pro- Obama però frena gli entusia- mazione genetica per far ripro- grammato per pulire acque e smi, spinge alla massima cau- durre un batterio nella cellula terreni contaminati; egli stesso tela per il potenziale pericolo di un altro microessere di specie dichiara che il prossimo passo che potrebbe derivare dalla simile, privata però del proprio sarà la creazione di una specie scoperta (senza però specificare corredo originario. di alghe mangia petrolio. quali timori lo preoccupano) e L’organismo che ha ricevuto Infatti, tra le applicazioni even- ordina alla Commissione per lo questa modifica, era vivo prima tuali che potrebbero essere pre- studio della bioetica un esame dell’esperimento ed è rimasto viste da questa nuova scoperta della massima urgenza da con- tale terminato il processo, pur ci sono la possibilità di dare segnare al suo tavolo entro sei cambiando il suo comporta- ordini genetici a batteri arti- mesi, sul nuovo orizzonte delle mento genetico. ficiali di produrre sostanze o cellule artificiali, ponendo sotto In questa circostanza, gli scien- svolgere funzioni utili all’uomo, i riflettori i rischi per la sicurez- ziati hanno costruito il geno- come l’inserimento d’istruzio- za e la salute. ma artificiale partendo da un ni nel DNA sintetico di un Forse pensa al potenziale busi- genoma di un batterio vivente. batterio o di un’alga affinché ness che deriverebbe dalla Quindi la vera grande novi- si nutra di sostanze inquinanti nascita di nuovi carburanti, tà dell’evento sta nella sintesi per eliminarle poi attraverso la che andrebbe a minare magari chimica. digestione o imprimere l’imput interessi già ben consolidati, Anche il lievito di birra usato di distruggere anidride carbo- o può essere che guardi con come officina di tutta l’opera- nica, principale responsabile sospetto o attenzione alle armi zione dimostra come senza que- dell’effetto serra o comandare la batteriologiche che ne potreb- papà un computer”. Opera del all’animale, quindi se oggi si che trasforma una catena di sto strumento non si sarebbe produzione di idrogeno sfrut- bero derivare o probabilmente gruppo di Rockville di Craig trovasse in presenza di questa elementi chimici in vita. Per potuta creare altra vita. tando il processo di fotosintesi vuole ben studiare le diverse Venter, scienziato già ampia- specie, non ci sarebbe perico- legare tutte le parti tra di loro è Il fatto sensazionale sta dun- o creare batteri con DNA pro- benefiche applicazioni che la mente conosciuto nel campo lo di alcuna sua propagazione stata usata una cellula di lievito que, non in un “soffio divino grammato per produrre etanolo medicina può trarre dai nuovi dell’ingegneria genetica. nefasta. di birra. L’ultimo passo è stato umano” ma nella costruzione o altri biocarburanti. confini della microbiologia. Il team ha creato un batterio Da tempo si era arrivati a ad estrarre dal lievito il prodotto per la prima volta di un intero E qui s’inseriscono gli affari. Comunque sia, l’atteggiamen- artificiale che può in teoria rice- assemblare cromosomi anche finale per inserirlo successiva- genoma sintetico, funzionante La nota BP e la Exxon Mobil to della Chiesa e quello del vere qualsiasi ordine e diven- più grandi, ad esempio nel 2007 mente nel batterio, cercando di e vitale. hanno già siglato un accordo Presidente americano hanno tare ciò che l’uomo decide di i laboratori di Venter erano riu- evitare che il sistema di difesa Le cellule batteriche hanno tutti con Venter. In particolare la mostrato degno equilibrio di formare. sciti a trapiantare il DNA da un distruggesse il cromosoma cre- i numeri per riprodursi da sole, seconda, già nel 2009 ha stret- fronte a questo nuovo scenario, A seconda del DNA che gli batterio di una specie ad un’al- ato. quindi grande interesse viene to un accordo con il capo di perché senza esplosioni entu- scienziati inseriranno negli tra; due elementi diversi nel La sperimentazione ha dato il posto su quanto la ricerca e la Rockville da 600 Milioni di siastiche, è necessario aspettare organismi prodotti, essi diver- 10% dei loro geni (più o meno suo frutto, ottenendo l’accen- scienza potranno beneficiare di dollari, perché la grande com- che la scienza continui il suo ranno utilizzabili per gli scopi la differenza che passa tra un sione di un buon motore che questa nuova esperienza, ma pagnia del petrolio spera di percorso di ricerca per verificare voluti. uomo e un topolino). In questa ha la capacità però di replicarsi, come suggerisce Bagnasco, il riuscire a mettere per prima le poi tutti i possibili pregi e difet- Il batterio uscito dal labora- occasione per la prima volta si riprodursi e quindi moltipli- progresso deve andare di pari mani sul carburante del futuro, ti delle nuove sperimentazioni. torio appartiene alla specie era avuta una conversione attra- carsi come una qualsiasi altra passo con la responsabilità, in che si tenta di avere tramite Ilaria Parpaglioni 7 secoli per l’Armagnac Settecento anni e non li dimo- produzione dell’Armagnac si Jacque Tuillière, poëlier a “Hors d’âge per gli Armagnac quella di conservare la bottiglia ol. Impugnandolo al piede e stra. Questa è l’età anagrafica sviluppa, e le acquaviti rag- Auch, depone il brevetto di un “con almeno dieci anni di invec- in piedi, ossia verticalmente riempito di un terzo, lo si fa del distillato francese bevuto giungono i porti dell’Atlantico modello di alambicco a colon- chiamento nel legno. Ed infi- affinchè l’alcool non vada ad roteare il bicchiere accostan- dai quattro moschettieri. (Bayonne e Bordeaux) e quelli na, caratteristico della regione, ne, l’Armagnac “Millésimée”, attaccare il tappo. dolo al naso a brevi e frequenti Era il 1310 quando, nel sud- del Mediterraneo. che nel 1818 prese il nome di specificità della regione, corri- Generalmente per apprezzare riprese, ed alla bocca, con sorsi ovest della Francia, nasceva Nel XVII secolo, gli olandesi alambicco armagnachese. sponde esclusi- un prodotto è neces- piccoli e ripetuti, cercando e l’Armagnac. La sua storia, ben sono i padroni incontrastati La denominazione d’origine vamente sario ricono- scoprendo ogni volta sensazio- documentata, gli fa conquista- dei mari; la loro abilità nel “Armagnac” è riservata alle ni diverse. re il gradino alto del podio per commercio fu tale da avviare acquaviti provenienti da vini E’ alla fine del essere la più antica acquavite di il mercato dell’Armagnac oltre prodotti e distillati nella zona pasto vino del mondo. i confini francesi, grazie alla delimitata dal decreto del 25 “Rende l’uomo felice soprat- caratteristica delle acquavite: maggio 1909: Ténarèze, Bas- tutto” scriveva così il Maestro continuare ad affinarsi nelle Armagnac et Haut-Armagnac Vital DuFour nel suo libro barriques anche durante i lun- che danno vita ai rispettivi datato 1310, conservato anco- ghi trasporti. “crus”. ra oggi presso gli Archivi della Nel frattempo gli americani Proviamo a delineare qual- Biblioteca Vaticana. Nella sua boicottano i prodotti anglosas- che tratto caratteristico del opera medica egli celebrava le soni come il whisky e il cognac; distillato francese in modo “quaranta virtù” dell’“aygor- alcolici preferiti dai loro avver- da conoscerlo meglio nel dent” (acqua ardente), acqua- sari inglesi durante la guerra di caso avessimo la fortuna di vite che porterà poi il nome Indipendenza degli Stati Uniti. poterlo gustare in una serata della terra dalla quale ha avuto Così gli abitanti Usa optarono tra amici. i natali: l’Armagnac. I suoi per il consumo dell’Armagnac. Le menzioni di invecchiamen- benefici sono stati decanta- Poco a poco, il commercio del to riportate sull’etichetta di un il momen- ti anche in altri scritti, come distillato d’Oltralpe diventa Armagnac sono: to in cui maggior- l’opera “Dell’arte di conser- elemento portante per l’econo- “Tre Stelle per gli Armagnac” all’an- mente si apprezza un buon vare la gioventù” di Arnaud mia della regione del sud-ovest con almeno due anni di invec- no di rac- Armagnac: i piccoli sorsi, scere la continui, si alternano all’ascol- di Villeneuve (1235- 1313), della Francia. chiamento nel legno; .“V.O., colta menzionato qualità. Per bere l’Ar- to delle sensazioni olfattive. medico privato di Clemente Intanto che il commercio V.S.Q.P. o Réserve” per gli sull’etichetta. magnac occorre prima di tutto Roteando il bicchiere, in silen- V. Ma anche il Manoscritto dell’acquavite si espande, la Armagnac con almeno cin- Da tener presente che l’Ar- possedere un bicchiere a “bal- zio, o conversando, o ascol- di Auch descriveva, nel 1441, tecnica di distillazione si evol- que anni di invecchiamento magnac una volta imbotti- lon”, leggermente chiuso, non tando musica per arricchire, trenta usi dell’acquavite, defi- ve: l’alambicco (apparecchio di nel legno; “Extra, Napoléon, gliano non evolve più. Può grande, in modo da permettere con piacevoli sensazioni, questi nita come la medicina indi- distillazione) si modifica, e gli X.Q., Vieille Réserve” per gli essere quindi degustato al di concentrare i profumi senza momenti sereni. spensabile. ingegneri e i chimici fanno Armagnac con almeno sei anni momento stesso dell’acquisto. A partire dal XV secolo, la prova di ingegnosità finché di invecchiamento nel legno; Un’accortezza da riservare è accentuare il ruolo dell’alco- Alice Lupi