COPIA OMAGGIO                                                                                                             ...
Pag. 2                                                                                                                    ...
1-15/16-31 marzo 2010                                                                                                     ...
Pag. 4                                                                                                                    ...
1-15/16-31 marzo 2010                                                                                      Pag. 5

       ...
Pag. 6                                                                                                                    ...
1-15/16-31 marzo 2010 - Anno XLV - NN. 75 - 76 - Malgrado tutto
1-15/16-31 marzo 2010 - Anno XLV - NN. 75 - 76 - Malgrado tutto
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

1-15/16-31 marzo 2010 - Anno XLV - NN. 75 - 76 - Malgrado tutto

616

Published on

L’astensionismo - Malgrado tutto - Il Popolo della Libertà in piazza - Crisi: european pact for structural reforms - La via italiana nel capitalismo internazionale - Usa - Israele: tensioni inopportune - Netanyahu in USA per chiarire - Legittimo impedimento pro tempore - Connotati di una società democratica - Caos infinito - Silenzio amaro in RAI - L’Amarone si presenta in anteprima - Passeggiate di primavera lungo la strada del Recioto

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
616
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

1-15/16-31 marzo 2010 - Anno XLV - NN. 75 - 76 - Malgrado tutto

  1. 1. COPIA OMAGGIO In caso di mancato recapito restituire a Poste Roma Romanina Abb. sostenitore da E 1000 - Abb. annuale E 500 - Abb. semestrale E 250 - Num. arr. doppio prezzo di copertina per la restituzione al mittente previo addebito - TAXE PERCUE tass. riscoss Roma-Italy — Fondato da Turchi — Poste Italiane SpA - Spedizione in abbonamento postale - 70% - DCB-Roma 1-15/16-31 Marzo 2010 - Anno XLV - NN. 75-76 E 0,25 (Quindicinale) ESTERI ATTUALITÀ L’astensionismo Netanyahu in USA Silenzio amaro La Piazza d’Italia Per la vostra pubblicità per chiarire in RAI telefonare allo 800.574.727 — a pagina 4— — a pagina 7 — di FRANZ TURCHI Credo che il vero soggetto vincitore questa volta sia stato l’astensionismo, mai stato così alto nelle nostre elezioni sia di carattere www.lapiazzaditalia.it regionale che nazionale. Oltre, infatti, alla vittoria di Berlusconi e Bossi in queste elezioni, chiare a tutti, anche all’opposizio- ne, incomincia ad esserci un fenomeno, quello del calo dell’affluenza, che era conosciuto in questi termi- ni solo in USA (e recente- mente in Francia). Cosa fare? La vera questione è politica da una parte ed economica dall’altra. Politica: nel cercare di dare risposte con un contenito- re, come fa la Lega al Nord, Malgrado tutto ma in questo caso per il Il PDL strappa sei regioni e la provincia de L’Aquila: da nord a sud funziona la tattica dal Cavaliere Sud, che riguarda esigenze di sicurezza, difesa di posti La coalizione di centro destra PdL nere il controllo delle due regioni Meridione. soprattutto alla discesa in campo destra al Governo - affermavano di lavoro e soprattutto dife- - Lega Nord dopo aver trionfato del Nord del Paese hanno ricon- In Campania - fino a qualche in prima persona del Presidente che quello di domenica scorsa sa di valori fondamentali due anni orsono nelle elezioni quistato il Lazio, la Campania, la mese fa proprietà incontrastata del Consiglio ha avuto la marcia sarebbe stato oltre che un test (Dio, Patria e Famiglia). Se politiche e l’anno scorso in quelle Calabria ed il Piemonte. del Governatore Bassolino - l’ex in più che ha permesso la conqui- locale anche una specie di son- ci sarà di nuovo da parte europee assesta un nuovo, terribile In Lombardia è stato confermato socialista Caldoro appoggiato sta di alcune regioni fondamentali daggio generalizzato per sondare del PDL e dei suoi alle- colpo alle velleitarie ambizioni di per la quarta volta consecutiva alla da PdL e UDC ha battuto, 54 in mano al centro sinistra nono- quanta fiducia gli italiani ripones- ati la risposta al sud per rivincita del Partito Democratico carica di Governatore, Roberto % dei suffragi contro il 45%, stante il calo delle sue preferenze sero ancora nel Cavaliere: ebbene questi temi, allora molta e dei suoi alleati politici. Formigoni, che con il 56% dei il sindaco di Salerno De Luca: che ad esempio nel Veneto hanno il “referendum” ha avuto un esito gente datasi all’astensioni- Infatti, malgrado gli scandali o suffragi ha sbaragliato il diretto evidentemente il buon lavoro del visto il sorpasso della Lega nei positivo per Berlusconi. pseudo tali che hanno coinvolto avversario, Penati, sostenuto dai Governo Berlusconi in occasione riguardi del PdL. Alla vigilia tutti Si è constatato quindi per l’en- smo sarà riconvertita; tutto il Primo Ministro e alcuni uomi- partiti di centro sinistra, fermatosi dell’emergenza rifiuti ha portato i i partiti d’opposizione - speran- nesima volta che attraverso il questo sarebbe realizzato in ni politici del centro destra, a quest’ultimo ad un misero 33%. suoi frutti. zosi di ripetere in Italia ciò che “Governo del fare” - vedi il già modo più veloce e strin- dispetto della campagna di stam- Nel Veneto, feudo fino a qualche Altra sonante vittoria il centro era accaduto solo una settimana citato caso dei rifiuti in Campania, gente con una buona classe pa permanentemente incentrata mese fa di Galan, il candidato di destra l’ha raggiunta in Calabria prima in Francia dove le sini- della ricostruzione post terremoto dirigente che faccia politica su tematiche che poco avevano PdL e Lega, il Ministro dell’Agri- dove il sindaco “ex-AN” Scopelliti stre avevano duramente sconfit- seriamente sul territorio. a che vedere con la politica che coltura Zaia, ha travolto sotto ha surclassato il Governatore to nelle amministrative il centro Segue a pagina 2 Economica: nel senso di certe testate giornalistiche hanno una vera e propria valanga di voti uscente di centro sinistra Agazio incominciare a dare rispo- continuamente portato avanti, l’aspirante Governatore della coa- Loiero: 58% alla coalizione di nonostante la crisi economica lizione di centro sinistra: 62% per centrodestra contro il 32% raci- Ricco, continuamente aggiornato: ste alla crisi soprattutto per la PMI, cioè, ad esempio, ben lungi dall’essere superata dal il leghista contro il 29% scarso di molato da Partito Democratico arriva finalmente sul web il nuovo punto nostro Paese, malgrado i conti- Bortolussi. e suoi alleati con l’esclusione di riferimento per i giovani e per un nuovo modo attuare la riforma del paga- nui dissidi tra Berlusconi e Fini Nel Lazio invece, dopo un testa dell’IdV che in Calabria puntava mento dell’IVA, o meglio e la struttura ancora traballante a testa durato tutta la notte, tutto su un proprio cavallo di di fare politica in Italia farla pagare all’incasso della fattura. del Popolo della Libertà, ovvian- do ai pasticci nella presentazione Renata polverini ha superato per poche migliaia di voti - circa razza, l’imprenditore Callipo. Risultato ribaltato pure in www.lapiazzaditalia.it Proporre un’IVA agevolata delle liste, alla politica dei “due 77 mila - la radicale Emma Piemonte - ancora più all’ultimo Una Piazza di confronto aperta al al 10% dopo aver concor- forni” di qualche ex alleato e alla Bonino sostenuta dal centro sini- respiro rispetto a quanto accaduto dato con l’Europa i settori netta flessione del numero dei stra unito. Si conclude in questo nel Lazio - dove il Leghista Cota dibattito su tutti i temi dell’agenda e la tempistica; sbloccan- votanti, ebbene malgrado tutto modo la storia romana del pote- ha sconfitto con solo diecimila politica e sociale per valorizzare nuove ciò, grazie all’impegno soprattut- re Veltroniano, dopo la caduta voti di scarto la Presidente uscen- idee e nuovi contenuti do i grandi lavori con una to di Berlusconi e dei candidati del comune di Roma ad opera te Mercedes Bresso: anche qui centralità in termini opera- Governatori, PdL e Lega hanno di Gianni Alemanno, costruito come nella Regione conquistata tivi e migliorando la legge strappato dalle mani del centro pezzo a pezzo durante gli anni dalla Polverini i voti vincenti per obbiettivo. sinistra importanti amministra- di dominio incontrastato della il centrodestra sono venuti dalle Se faremo anche solo in zioni regionali che da tempo in sinistra capitolina: dopo il nulla province in confronto ai risultati parte quello che è elencato, mani avverse. del ”Piacione” Rutelli, la fatui- ottenuti nei rispettivi capoluoghi, fra tre anni i risultati poli- Il centro destra governava alla tà delle notti bianche di Walter Roma e Torino, dove le coalizioni tici si vedranno. vigilia di quest’ultimissima tor- l’Americano, il degno finale costi- di centro sinistra hanno ottenuto nata elettorale solo due Regioni tuito dalle recenti “marrazzate” più consensi. - Lombardia e Veneto - rispet- regionali che la discreta Bonino A tirare le somme i partiti di to alle undici tenute dal Partito ha tentato - inutilmente - con le centro destra al Governo si posso- Democratico e dai suoi alleati. unghie e con i denti di far dimen- no ritenere più che soddisfatti in Ebbene alla fine dello scrutinio ticare agli elettori laziali. merito ai risultati scaturiti dall’esi- dei voti gli uomini guidati da Note dolenti per il centro sini- to di queste elezioni. Berlusconi e Fini, oltre a mante- stra italiano provengono pure dal Il Popolo della Libertà grazie
  2. 2. Pag. 2 1-15/16-31 marzo 2010 La Piazza d’Italia - Interni Il PDL strappa sei regioni e la provincia de L’Aquila: da nord a sud funziona la tattica dal Cavaliere Malgrado tutto Dalla Prima ta notevolmente. Insomma biso- al “tourbillon” di candidature questo recuperato solo alla solita nendo un risultato - per se e per “Cinque Stelle” promosse da gna iniziare a strutturare meglio di secondo piano che hanno performance ottenuta dal PdL la coalizione intera - difficilmen- Beppe Grillo che hanno eroso in Abruzzo, e il buon governo sul territorio il PdL - prendere poche speranze, se non di ribal- nelle restanti province laziali. te ripetibile: rispettivamente il i voti del PD: tale buon riscon- delle regioni settentrionali - le esempio dal Carroccio - ades- tare il risultato, anche solo di Stesso dicasi dei risultati pugliesi 35% ed il 62% dei suffragi. In tro di suffragi dei dipietristi e possibilità di vittoria nei con- so che le fibrillazioni politiche alzare gli indici di gradimento - seconda vittoria consecutiva di Piemonte l’altro suo candidato del popolo viola renderà ancora fronti del centro sinistra crescono interne dovute alle elezioni loca- regionali del centro destra: è Vendola - che hanno ancor più Cota ha dato la marcia in più più difficile la strategia politica a dismisura. li sono finite. ora che qualche rappresentan- evidenziato la strategia sbagliata al motore della coalizione per del partito Democratico a livel- Il PD avendo perso quattro In alcune regioni poi un esame te nazionale di primo piano si voluta dai vertici locali i quali, sconfiggere la Bresso. lo nazionale: cercare un accor- regioni importanti e popolatis- di coscienza ed un ricambio prenda il compito, e il rischio, dividendo più che aggregando Sconfitta in parte la politica dei do condiviso con le destre per sime come Lazio, Campania, dei vertici del partito appare di scendere in campo in prima hanno permesso la vittoria del due forni dei centristi guidati le riforme oppure divaricare le Piemonte e Calabria -ha dimo- necessario. persona in questi feudi del cen- portabandiera della sinistra radi- da Casini: raggiunto in poche distanze come chiedono queste strato ancora una volta di essere In Liguria il pur bravo Biasotti tro sinistra. cale. Almeno però una rottura regioni più del 6% dei suffragi: fazioni più radicali? diventata una “lega dell’Italia da due elezioni consecutive Nel Lazio, seppur vittoriosa e col recente passato e con le itali- nel Lazio dove a Roma il PdL A bocce ferme vedremo - tra Centrale”, seppur in riflusso con le “prende” regolarmente da priva della lista provinciale del che abitudini c’è stato: all’indo- non era presente, in Calabria e qualche mese - se l’auspicio del la sconfitta a Roma della Bonino: Burlando - anche se l’UdC da 5 PdL di Roma, la coalizione di mani dell’inopinata sconfitta del Campania dove correva a fian- Presidente della Repubblica il centro sinistra infatti è relegato anni all’opposizione col centro centro destra ed il sindaco capi- PdL l’artefice delle alleanze pre- co degli storici alleati di centro Napolitano, di mettere cioè in ad amministrare con continuità destra in questa tornata elettora- tolino suo primo e più “pesante” elettorali, il Ministro Fitto ex destra. Ove era alleato con le cantiere finalmente le riforme solo le regioni storicamente rosse le si è schierato con la coalizione rappresentante politico, debbo- presidente della regione Puglia, sinistre – Piemonte e Liguria strutturali utili per il Paese, come Umbria, Marche, Toscana, di centro sinistra - e a questo no cercare di estinguere i foco- ha rassegnato le dimissioni. ad esempio - gli orfani della sarà preso in considerazione Emilia e Liguria. punto sarebbe il caso di rivedere lai di crisi che hanno portato Detto del PD in coma farmaco- Balena bianca non raggiungo- ed attuato dalle coalizioni di Il Partito del Presidente del qualcosa. all’esclusione della lista e cercare logico nelle sue enclavi storiche no il 4% scarso. Dove hanno maggioranza ed opposizione in Consiglio in ogni caso non deve Come sono certamente da rive- di far il punto della situazione bisogna per forza impiegare due corso da soli - Regioni rosse, virtù del fatto che adesso per tre dormire sugli allori in quanto dere le cose nelle regioni rosse rispetto al risultato di Roma righe per parlare dei veri trion- Veneto, Lombardia e Puglia - anni non ci saranno più appun- c’è stato un generale, seppur dove, a parte la tradizione stori- città: a meno di 2 anni dal fatori della tornata elettorale poco meglio ma nulla di tra- tamenti elettorali di rilevanza lieve, arretramento percentuale ca, il PdL non riesce a scalfire il trionfo di Alemanno, la Bonino amministrativa: La Lega Nord. scendentale. che causano, per forza di cose, e nel Nord del Paese la Lega in dominio di PD ed alleati. Ogni ha ottenuto ben 120 mila prefe- In Veneto il Partito di Bossi ha Infine buono pure il risultato un irrigidimento delle rispettive termini di consensi si è avvicina- volta si assiste nel centro destra renze in più della Polverini: gap portato alla vittoria Zaia otte- dell’Italia dei Valori e delle liste posizioni politiche. Berlusconi “tira la volata” ai candidati governatori del centro-destra Il Popolo della Libertà in piazza Era una Piazza San Giovanni tra alti e bassi, sia che guidi PdL - opportunità che ad oggi centro-destra che la prossima burocrazia regionale, tagliare - voluto o meno - di frenare festosa, senza bava alla bocca - l’opposizione in Parlamento sia pare definitivamente da esclu- settimana tenteranno di confer- le tasse locali e le liste d’attesa ogni efficace dialogo tra mag- come purtroppo siamo sempre che governi il Paese. dere - ha espresso la voglia di marsi governatori delle regioni nella Sanità. gioranza ed opposizione. più spesso abituati a vedere L’adunata, organizzata in fretta cambiare il Paese con l’energia in cui si vota - Formigoni in All’unisono quindi le note Insomma ci sentiamo di sotto- - quella gremita da iscritti e e furia in meno di tre settima- che solo il consenso della gente Lombardia - o quelli che ten- provenienti dalle dichiarazio- scrivere in pieno le parole del simpatizzanti del centro-destra ne, ha visto la partecipazio- può dare. Cambiamenti che, teranno di riuscire a strappare ni espresse dal Presidente del Sindaco della Capitale Gianni sabato scorso a Roma. ne di centinaia di migliaia di sempre secondo il Presidente le amministrazioni in mano Consiglio e dai simpatizzanti Alemanno, che nell’interven- La riuscita manifestazione, che persone - non certamente il del Consiglio, dovranno esse- al centro sinistra: Cota in accorsi in gran numero a Piazza to introduttivo al comizio di è stata fortissimamente voluta milione sbandierato da Verdini re necessariamente accelerati Piemonte, Biasotti in Liguria, San Giovanni: pochi affondi Roma si è detto convinto che dal Presidente del Consiglio ma neppure le cifre irrisorie dopo il test elettorale in manie- Marinelli nelle Marche, la contro i partiti all’opposizione la manifestazione di sabato in persona, ha rappresentato diramate dalla Questura - che ra tale che si arrivi alla fine Bernini in Emilia, la Modena in parlamento o nelle piazze, scorso sia stato un segnale della quindi l’ennesima dimostra- hanno sfilato con calma e della legislatura avendo final- in Umbria, Monica Faenzi in e mano tesa verso chi - come volontà del popolo di centro- zione dell’attrazione che la mitezza dimostrando che c’è mente raggiunto gli obiettivi Toscana, Renata Polverini nel il Capo dello Stato - spera in destra di cambiare la politica carismatica figura di Silvio anche un altro modo di far dell’elezione diretta del capo Lazio, Caldoro in Campania, una seconda parte di legislatu- italiana fatta in gran parte di Berlusconi esercita sulla gente sentire la propria voce a soste- del Governo o del Presidente Pagliuca in Basilicata, Rocco ra caratterizzata dal varo delle odio, veleno e volontà distrut- comune, a prescindere dagli gno di un idea o di un progetto della Repubblica, del federali- Palese in Puglia e Scoppelliti in necessarie riforme istituzionali. tiva, per dare forza ad un pro- attacchi più o meno personali politico: la gente comune, non smo, della riforma dell’appa- Calabria, mentre nel Veneto il Un discorso pacato quello del getto politico fatto di speranza, che da ormai un quindicennio quella politicizzata dalla sini- rato giudiziario e del sistema Ministro leghista Zaia cercherà Cavaliere utile sia a smorzare di riforme e di cambiamenti i suoi oppositori politici gli stra dei salotti buoni e dalle fiscale. di “rinverdire” - è proprio il le discussioni in atto, sia a che al momento, nel panora- riversano addosso a torto o testate amiche, o quella sinda- Come ricordato, oltre che caso di dirlo - i successi elet- coagulare intorno un progetto ma politico nostrano, posso- a ragione. Insomma l’empatia calizzata dagli estremismi del dare un segnale di forza agli torali del tre volte governatore politico, moderato nei termini no essere realizzati e finalizzati tra la piazza e il Cavaliere non secolo scorso o dai blog, ha avversari politici e chi nel PdL Galan. I tredici “cavalieri” della e nei toni, il maggior numero solo da Silvio Berlusconi e da accenna a diminuire seppur avvertito avversari e chi sperava appare ancora poco convinto libertà nell’occasione si sono di consensi politici e di voti: un PdL definitivamente “paci- in un clamoroso flop, che è della direzione da prendere, impegnati davanti alla platea, chiaro quindi il tentativo di ficato” nelle sue componenti ben viva e presente al fianco la “kermesse” romana è stata in caso di elezione, di attuare marcare una netta cesura nei politiche che lo costituiscono. di Berlusconi e richiede con l’occasione per vedere insieme celermente il piano casa vara- confronti di una politica urlata La Piazza d’Italia fermezza l’attuazione del pro- tutti e tredici i candidati di to dal Governo, di snellire la che ha avuto il solo risultato Giuliano Greco fondato da TURCHI gramma di governo. Via E. Q. Visconti, 20 Ad una settimana dall’impor- 00193 - Roma tante scadenza elettorale, con Luigi Turchi un colpo solo, il Cavaliere sem- Direttore bra essere riuscito ad entusia- smare di nuovo la base sociale Franz Turchi che lo sostiene e a costringere, Co-Direttore generali in seconda e colon- Lucio Vetrella nelli vari che lo circondano, Direttore Responsabile a mettere almeno per ora da parte ogni polemica per rema- Proprietaria: Soc. EDITRICE EUROPEA s.r.l. re all’unisono verso una sola Registrato al Tribunale di Roma n. 9111 - 12 marzo 1963 direzione: quella voluta dal Concessionaria esclusiva per la vendita: S.E.E. s.r.l. Via S. Carlo da Sezze, 1 - 00178 Roma Premier ovviamente. www.lapiazzaditalia.it La manifestazione è stata volu- E-mail: info@lapiazzaditalia.it ta oltre che per dimostrare agli Manoscritti e foto anche non pubblicati, e libri anche non avversari politici che difficil- recensiti, non si restituiscono. Cod. ISSN 1722-120X mente la loro tattica denigrato- Stampa: DEL GROSSO s.r.l. Via Tiburtina, 912 - 00156 Roma ria nei confronti di Berlusconi FINITO DI STAMPARE NEL MESE DI MARZO 2010 sarà vincente agli occhi degli GARANZIA DI RISERVATEZZA PER GLI ABBONATI: L’Editore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli italiani suoi simpatizzanti, abbonati e la possibilità di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione scrivendo a S.E.E. s.r.l. - Via S. Carlo da Sezze, 1 anche per sostenere maggior- - 00178 Roma. Le informazioni custodite nell’archivio dell’Editore verranno utilizzate al solo scopo di inviare copie del giornale (Legge mente senza se e senza ma, i 675/96 tutela dati personali). La responsabilità delle opinioni espresse negli articoli firmati è degli autori. tredici candidati del centro- destra - assente il solo Zaia - alle oramai imminenti elezioni Per informazioni e abbonamenti chiamare il numero verde: amministrative regionali. Nel suo intervento romano Berlusconi oltre che aver riba- 800574727 dito con veemenza il diritto di poter votare a Roma la lista del
  3. 3. 1-15/16-31 marzo 2010 Pag. 3 La Piazza d’Italia - Economia Le riforme strutturali sono necessarie per rafforzare la crescita sostenibile nell’area dell’euro Crisi: european pact for structural reforms In Europa la disoccupazione nel riale, incentivi efficaci al lavoro e nuta nell’area dell’euro prima ro”. “ I Paesi debbono rispettare necessità e l’urgenza di interve- di ritrovarlo entro un termine 2010-2011 dovrebbe essere al nuova sufficiente flessibilità, per del 2011 “poiché il recupero dei gli impegni assunti nel quadro nire nel mercato del lavoro ma ragionevole, cominciano a vivere 10,5% secondo quanto emer- impedire che la disoccupazio- mercati del lavoro sarà molto delle procedure per i disavanzi in modo “strutturale” cioè quelli il disagio, l’angoscia, e il tutto va ge dai risultati del Survay of ne strutturale raggiunga livelli graduale, non ci si attende che gli eccessivi”. rivolti a risolvere in maniera con- a peggiorare il clima di sfiducia Professional Forecasters. Le significativamente più elevati nei investimenti riacquistino vigore Dalle valutazioni effettuate dalla creta la “meccanica delle struttu- che diventa un valore aggiunto aspettative sulla disoccupazione prossimi anni”. prima del 2011 a causa del basso BCE emerge uno scenario non re” economiche dei singoli Stati negativo per il sistema economi- a lungo termine per il 2014 L’attuale livello dei tassi d’inte- grado di utilizzo della capacità molto incoraggiante nei prossimi e per sommatoria dell’economia co nel suo complesso. sono state riviste leggermente al resse continua ad essere adeguato produttiva, la domanda interna 4 anni. Il problema principale europea. Se gli Stati membri non man- rialzo all’8,6% e i rischi più a e l’evoluzione dei prezzi dovreb- secondo le attese dovrebbe rima- sembra essere quello della disoc- Non è pensabile un sistema eco- terranno l’impegno di riformare lungo termine sono considerati be restare contenuta nell’oriz- nere relativamente contenuta e cupazione, nonostante la timida nomico integrato come quello in maniera strutturale il mercato decisamente orientati al rialzo. zonte temporale rilevante per la le esportazioni potrebbero essere crescita del Pil. europeo con una dinamica di del lavoro, anche dopo il 2014 la È quindi necessario accelerare le politica monetaria. Le aspettative ostacolate da un euro forte”. Quando un sistema economico aggiustamento che parta dall’al- disoccupazione continuerà a cre- riforme strutturali per rafforzare di inflazione a medio e lungo L’allarme rosso riguarda i conti subisce gli effetti della disoccu- to, gli interventi strutturali deb- scere e il sogno di sviluppare un la crescita sostenibile e creare termine rimangono saldamente pubblici: i livelli elevati di disa- pazione non può non subire un bono essere effettuati da ogni sistema economico che contem- posti di lavoro. La “crisi finan- ancorate in linea con l’obiettivo vanzo e debito pubblico eserci- rallentamento nella crescita. Se Stato membro, e messi in atto peri lo sviluppo sociale potreb- ziaria”, spiega la BCE, ha inciso del consiglio direttivo di mante- tano infatti “pressioni a carico aumentano i disoccupati vuol per rispettare una sorta di patto be svanire. Se ognuno di noi si negativamente sulla capacità pro- nere tassi di inflazione sui livelli della politica monetaria, minan- dire che meno persone di prima europeo delle riforme struttu- immedesimasse per un attimo nel duttiva dell’economia dell’area inferiori ma prossimi al 2% nel do il patto di stabilità e crescita si trovano nella condizione di rali. Solo in tal modo si può ruolo istituzionale che dovrebbe- dell’euro. Nel caso dei mercati medio periodo. in quanto pilastro fondamentale poter disporre di un reddito da raggiungere l’obiettivo di impe- ro ricoprire i politici attuali di di beni e servizi occorrono con La crescita del Pil dell’area dell’eu- dell’unione economica e mone- destinare a consumi o a rispar- dire alla disoccupazione strut- fronte all’impegno cui sono stati urgenza politiche di stimolo alla ro dovrebbe essere dell’1,2% nel taria”. In questo senso è fonda- mi. L’economia europea come turale di permanere nell’area chiamati dall’Europa, ci sarebbe concorrenza e all’innovazione per 2010. In rialzo di 0,2 punti mentale “che il programma di quella dei singoli Stati membri si dell’euro danneggiano crescita solo uno “scatto di orgoglio” a imprimere slancio alla ristruttu- percentuali, rispetto alle prece- stabilità di ciascun Paese dell’area muove allo stesso modo secondo e sviluppo. Non si dimentichi superare la sfida per dare una razione e agli investimenti e cre- denti previsioni. Le aspettative di dell’euro poggi su misure con- le componenti che la determina- che ogni problema disoccupa- prospettiva certa alle generazio- are nuove opportunità imprendi- crescita per il 2011, invece, sono crete in linea con le strategie di no. L’influenza della disoccupa- zionale è strettamente legato ad ni future. Se questo scatto non toriali. Sul fronte del mercato del invariate all’1,6%. In generale, gli uscita dalle misure di stimolo e zione si traduce inevitabilmente uno di natura sociale. Le persone avviene vuol dire che la gover- lavoro “sono necessari, sottolinea esperti interpellati ritengono che con le strategie di riequilibrio in una contrazione dei consumi che rimangono senza lavoro e nance non ha né un’anima e ancora la BCE, moderazione sala- sia improbabile una ripresa soste- dei conti per il prossimo futu- da parte delle famiglie. Di qui la che non vedono la prospettiva quindi nessuna una politica. Le imprese italiane sono scarsamente competitive e questo non è una premessa di crescita La via italiana nel capitalismo internazionale L’indice Ftse/Mib rileva un miliardi di euro. Ma siamo il non parlare degli Stati Uniti. la crisi per cambiare il modello una carenza di capitalisti, dipen- in settori scarsamente compe- paniere delle 40 maggiori società fanalino di coda anche dell’Euro- Da noi, anche dopo la crisi, il produttivo. de anche dalle ambizioni intrin- titivi, questo può solo garanti- quotate, che meglio rappresenta pa continentale: il nostro rappor- 35% dell’indice è costituito da In Italia il gap sembra incolma- seche di una mentalità impren- re una sopravvivenza in Europa Piazza Affari. Esce Mondadori, to borsa/Pil è meno della metà banche e servizi finanziari: quasi bile, il reddito delle generazio- ditoriale dove l’iniziativa privata dell’economia nazionale e non un’icona della nostra industria, di quello francese (74%), ed è il doppio di Francia e Germania. ni future dipende proprio dalla costituisca il fondamento dello può costituire un’accelerazione ed entra Azimut, risparmio gesti- inferiore anche a quello tedesco Negli Usa, dove la bulimia del capacità di spostare le risorse nei sviluppo e della crescita. Questa importante lungo la strada della to. Il mutamento di un indice (40%), anche se in Germania, settore finanziario aveva inne- settori a maggior crescita della non è molto vincente in Italia, competitività internazionale. di borsa è un fatto marginale tradizionalmente le imprese si scato la crisi, banche e finanza produttività. seppur molti investono capitali in sia per il mercato azionario, sia sono sviluppate al di fuori del pesano oggi la metà che in Italia. Se il capitalismo italiano soffre di piccole e medie imprese lo fanno Avanzino Capponi per le società coinvolte; e irri- mercato azionario: ma dove, tra Un ridimensionamento drastico levante per l’economia nel suo le prime 150 società, la mediana quanto salutare. complesso. Ma indubbiamente è grande il triplo della nostra. Il resto di Piazza Affari è fatto ha una valenza simbolica. Ed è Questa non è l’inevitabile con- di servizi di pubblica utilità ed un buon pretesto per fotografare seguenza del nostro capitalismo, Eni: insieme alle banche, fanno il nostro capitalismo, e confron- familiare e manifatturiero. Anche quali l’80%. È il retaggio del tarlo con quello degli altri, dopo in Francia e Germania molte peso dominante nella nostra eco- i postumi della crisi e a 15 anni imprese sono controllate da un nomia dello Stato imprenditore. dall’avvio del processo di risana- gruppo spesso ricollegabile al fon- Un peso però ancora presente, mento economico, privatizzazio- datore, ma il peso delle grandi dato che il 41% delle aziende nel ni, liberalizzazioni, regolamenta- imprese nei settori dei beni di Ftse/Mib ha un’azionista di rife- zioni, sfociato nella costituzione consumo e industriali è il doppio rimento pubblico, Stato o ente dell’Eurozona. del nostro: tra le principali società locale. Se a queste aggiungia- L’immagine del capitalismo ita- quotate francesi e tedesche ci sono mo le società interamente cedu- liano che si riflette nello specchio colossi in settori come moda, te dallo Stato ai privati (come dell’indice Ftse/Mib dovrebbe beni per la persona, alimenta- Autostrade, Sme, Telecom ) si far riflettere sul futuro benessere re, anche cinque, dieci volte più arriva all’assurdo che il 69% delle del nostro Paese. Invece, sembra grandi delle nostre medie imprese nostre grandi aziende quotate è provocare solo scarso interesse. d’eccellenza. I vantaggi delle eco- pubblica o nata dalla mano pub- La borsa italiana oggi è fatta di nomie di scala ci sono, e notevoli, blica. Inevitabile in un capitali- pochissime grandi imprese. Le anche nel settore manifatturiero smo storicamente senza capitali? 40 del Ftse/Mib rappresentano tradizionale, specie se la fonte di No. È vero che 20 anni fa, senza l’87% della capitalizzazione tota- crescita dell’economia mondiale è mobilità internazionale dei capi- le (valore di mercato di tutte le sempre più lontana dall’Europa. tali, il risparmio degli italiani imprese quotate). Dei primi 150 Vantaggi non solo per le azien- doveva necessariamente finanzia- titoli del listino, la metà ha una de, ma pure per il Paese, visto re il deficit pubblico. E in man- capitalizzazione inferiore ai 696 che i grandi gruppi necessitano canza di un mercato finanziario, milioni. Il numero delle società di figure più qualificate sotto il tutto passava per le banche. Ma quotate è limitato, non molto profilo professionale, richiedono l’Euro, le liberalizzazioni, lo svi- distante da quello di 25 anni fa. mediamente maggiori competen- luppo e l’integrazione dei mer- L’intero mercato azionario italia- ze e pagano quindi remunera- cati, avrebbero dovuto liberare no vale, ai prezzi attuali, solo il zioni più elevate. La quotazione i nostri capitalisti dallo storico 30% del Pil 2009. Non è nep- è poi indispensabile per permet- vincolo della carenza di capitali. pure pensabile un confronto con tere espansioni all’estero tramite Così non è stato, siamo passati gli Stati Uniti: basti ricordare che acquisizioni. da un capitalismo senza capitali negli Usa, anche dopo la crisi, il Ma è la composizione settoriale ad un capitalismo senza capita- rapporto tra valore della Borsa e delle maggiori società quotate listi: gestire relazioni e rapporti Pil è al 103% e nelle prime 150 che ci distacca maggiormen- col settore pubblico è altro che società, la metà vale di più di 25 te dal resto dell’Eurozona, per creare imperi economici. L’ultimo elemento della fotogra- fia che dovrebbe far riflettere è la totale assenza in Italia di grandi imprese nei settori a maggior cre- scita della produttività: non solo tecnologia, informatica e farma- ceutica (39% negli Stati Uniti), ma anche settori tradizionali che incorporano innovazione tecno- logica e manageriale come i beni di largo consumo per il tempo lavoriamo in più di 70 paesi, per portarvi energia libero e la grande distribuzione. In questo, anche il resto dell’Eu- eni.com ropa non tiene il passo degli Usa, e non sembra capace di sfruttare L_8171_MONDO_135x200_PiazzaItalia.indd 1 30/03/10 16:25
  4. 4. Pag. 4 1-15/16-31 marzo 2010 La Piazza d’Italia - Esteri L’annuncio di nuovi insediamenti durante la visita di Biden fa crescere la tensione tra i due alleati Usa - Israele: tensioni inopportune C’è una grande confusione, di governo di Netanyahu, con la sembrano sorpresi, il Primo nuovo, in medio oriente. sua natura eterogenea, ha i suoi Ministro israeliano ha si chie- Dopo mesi di attese, scherma- equilibri e prende decisioni in sto scusa per l’accaduto ma ha glie, provocazioni ecc., sembra- linea con chi lo forma. mantenuto il punto mettendo va ripartire il carrozzone dei Il risultato è che mentre Biden in chiaro che alcune scelte sono colloqui di pace tra le parti. lascia Israele per andare a fare vitali per il suo Governo e per La preparazione è stata molto visita ad Abu Mazen, il Ministro mantenere l’ebraicità del suo lunga visto il dictat da parte dei degli interni rende noto il pro- Paese. Per questo Biden, dopo palestinesi che pretendevano un getto di costruzione di 1.600 essere rientrato a casa ha dichia- blocco totale e definitivo delle unità abitative a Gerusalemme rato che le parti devono sedersi costruzioni dei nuovi insedia- Est. comunque ad un tavolo e lavo- menti da parte degli israelia- Gli USA non hanno ovviamen- rare per una pace sicura e dura- ni che a loro volta non sono te gradito né il progetto né il tura, lasciando cadere la prima andati oltre la sospensione per tempismo che sembra usato per parte del progetto. dieci mesi con l’esclusione di mettere in ridicolo la seconda A questo punto si arriva al noc- Gerusalemme. carica americana e l’immagine ciolo della questione: perché Vista la reciproca diffidenza e, del suo Presidente. una super potenza (che sicura- per Israele, visto che il problema E’ noto che Israele e Obama mente darà un colpo di coda per palestinese sta diventando sem- si piacciono poco, la politica non sfigurare definitivamente), pre più di secondo piano scal- della mano tesa da subito non anche se in declino, dovrebbe zato da quello iraniano, gli Stati ha trovato sulla sponda ebraica permettere una libertà del gene- Uniti, dopo infinite pressioni il sostegno che ingenuamente il re rimettendoci come immagine sul suo alleato, hanno deciso che Presidente USA forse si aspetta- e credibilità? Potrebbe darsi che attacco militare all’Iran che por- dovrebbe essere un elemento ni, Hamas annuncia il giorno sarebbero stati accettabili dei va, e la mancata risposta positiva in USA ci sia la speranza che terebbe conseguenze dirette e di reale pressione ed equilibrio della rabbia e innesca prote- colloqui indiretti per dare nuova da parte del mondo arabo non l’imbarazzo generato dalle scuse affatto positive sui fronti in cui che potrebbe portare insperati ste pericolose usando il pre- vita ad un cammino che oramai ha fatto che dare ragione al reiterate agli Stati Uniti da parte gli americani sono impegnati risultati. Ma questo non avver- testo dell’inaugurazione nella si è arenato definitivamente. governo di Gerusalemme. del Governo israeliano, porti- da anni per la lotta al terrori- rà mai perché gli Stati arabi, città vecchia di Gerusalemme Prima con l’inviato speciale E’ anche noto che gli interessi no ad un regolamento di conti smo. Per questo forse si stan- e soprattutto quelli confinanti della Sinagoga Hurva ricostruita Mitchell, poi con il Segretario degli Stati Uniti in medio orien- interno e, nella migliore delle no rendendo conto che cercare con Israele, dovrebbero pren- per la terza volta, dopo essere di forzare Israele come hanno dersi la responsabilità di quanto stata distrutta l’ultima volta dai di Stato Clinton, poi con il Vice te sono altissimi e Israele rimane ipotesi, ad una crisi con conse- fatto, facendolo apparire agli non hanno fatto per i profughi giordani nel 1948, e posta a Presidente Biden, il progetto un alleato strategico, per questo, guente estromissione del partito occhi del mondo come un bam- palestinesi da loro lasciati nei 400 metri dalla Spianata delle dell’amministrazione Obama, dopo le scuse delle più alte cari- di estrema destra che non vuole bino capriccioso che non vuole campi per decenni in attesa di Moschee. La scusa è il possibile secondo una logica conosciuta che della democrazia ebraica e alcun dialogo con i palestinesi. progetto di occupare la Spianata solo a loro, doveva riportare il dopo diversi pubblici rimproveri L’eventuale crisi potrebbe esse- rinunciare al suo giochino, gli un loro ritorno in terre perse per la costruzione del Terzo clima propizio per far tornare al da parte statunitense, quella che re innescata anche da un’uscita si sta ritorcendo contro e forse che mai nella storia c’è stato e Tempio, cosa a dir poco fanta- tavolo le parti. poteva essere la crisi diplomatica dal Governo dai laburisti del è il caso di far capire a tutto il che anche in questo caso non siosa e comunque ampiamente Qualcosa però sfugge, eviden- più grande tra i due amici si sta Ministro Barak, furibondo dopo contesto dell’area che una nor- ci sarà. Ma questo dovrebbero smentita. Ma, si sa, basta poco temente, perché oltre alle due risolvendo con un mezzo passo la gaffe con Biden. malizzazione dei rapporti con essere loro a dirlo senza incol- per scatenare un altro inferno e principali fazioni palestinesi che indietro degli USA. Per l’amministrazione Obama lo Stato ebraico non può essere pare il parafulmine Israele, per c’è chi ne vuole approfittare. si fanno la guerra (nel vero senso Di fronte alla determinazione è fondamentale tenere Israele subordinato alla soluzione con una volta. della parola), anche in Israele il di Netanyahu Obama e i suoi sotto controllo per evitare un i palestinesi ma, al contrario, Intanto scoppiano altri disordi- Gabriele Polgar Nessuno ha cambiato la propria posizione e questo è già qualcosa Netanyahu in USA per chiarire Dopo settimane di tensioni, ana- del Vice Presidente Biden avreb- Sfortunatamente per gli USA il Public Affairs Committee), la Gerusalemme non è una colonia proprio per questo, vista la stret- listi ed osservatori aspettavano bero dovuto essere placate dai Governo dello Stato ebraico è lobby ebraica più importante nel ma la capitale, irrinunciabile, di ta collaborazione tra Hamas, con fervente interesse la visita faccia a faccia che Netanyahu presieduto da un uomo che con Paese amico, talmente impor- Israele e che seguire i palestinesi, Hezbollah ed Iran, l’ANP del Primo Ministro di Israele aveva in programma con il il suo omologo alleato ha poco tante che la Signora Clinton, la parte “dialogante”, nelle loro dovrebbe cercare di stringere i negli Stati Uniti. Segretario di Stato Clinton, a che spartire, politicamente e durante il suo intervento alla illogiche richieste non farà altro tempi perché qualora Israele si Gli staff delle due amministra- con lo stesso Biden e con il umanamente. Netanyahu cono- conferenza, il giorno prima del che allontanare la ripresa dei sentisse veramente minacciato zioni si sono prodigate per poter Presidente Obama. sce molto bene le dinamiche Premier israeliano, ha smorzato i negoziati. da qualsivoglia progetto ostile far incontrare le figure principali Non si conosceva quale sarebbe nei rapporti con gli Stati Uniti, toni facendo una richiesta ferma Per quanto riguarda l’incontro (direttamente iraniano o da parte tra cui un redivivo Obama che, stato il livello mediatico degli sa usare la diplomazia anche a Israele ma ribadendo senza se con Biden prima e con Obama, dei suoi affiliati), il problema con l’approvazione della riforma incontri e per questo l’attesa si è in modo forte e non mostra e senza ma l’indissolubilità del c’è poco da dire visto che la dello Stato palestinese andrebbe sanitaria, ha raggiunto il 49% fatta spasmodica. smarrimento di fronte ai moniti legame fraterno tra i due Paesi. stampa non è stata informata di discusso dopo la fine di un sicuro dei consensi, un gran bel passo La necessità americana di far di quello che buona parte del L’intervento di 45 minuti di nulla al di là della definizione dei e violentissimo scontro militare in avanti dopo poco più di un ripartire i negoziati tra israe- mondo ritiene il suo fratello Netanyahu non poteva che esse- colloqui, “schietti e produttivi”; su un territorio che andrebbe dal anno di caduta libera. liani e palestinesi e l’approccio maggiore ma di cui lui afferma re una risposta a tutti quelli vale a dire per ora tutti riman- Libano alla Siria fino al confine Le tensioni scoppiate con l’ap- “inconsueto” che l’amministra- la non subalternità. fatti dall’establishment america- gono sulle proprie posizioni, in con l’Egitto, con l’incognita di provazione da parte israelia- zione Obama ha avuto fino ad Il viaggio di “Bibi” in USA era no nelle ultime due settimane, futuro vedremo. cosa farebbero lo stesso Egitto na di 1600 unità abitative a ora sulla questione ha messo una per partecipare alla conferen- per questo, di fronte alla pla- L’unica nota positiva, ma piut- e la Giordania ufficialmente in Gerusalemme durante la visita grande pressione su Israele. za dell’AIPAC (American Israel tea dell’AIPAC, ha ribadito che tosto magra, viene dal Congresso pace con lo Stato ebraico. dove Netanyahu ha incassato le Questo significherebbe annullare dichiarazioni di amicizia sia da anche il poco che si è raggiunto parte della Speaker Pelosi che da in decenni, i confini del 1967 quella della minoranza per voce di John Boehner. non avrebbero più alcun senso Per Israele Obama, vista la debo- poiché le cartine geografiche ver- lezza di Abu Mazen nel contesto rebbero ridisegnate certamente dove deve operare, con le sue in modo definitivo, qualunque esternazioni sta prendendo, agli fosse la parte vincente. occhi della controparte, il posto Di tutto questo Obama sembra dell’ANP nella trattativa, ampli- non accorgersi puntando solo ficando richieste maturate da a mettere in difficoltà l’alleato teorie di lotta e non di pragma- per favorire un’entità fantasma tica politica territoriale. che ancora deve regolare i suoi Netanyahu e buona parte del conti con il suo nemico interno suo Governo non sono disponi- a Gaza, Hamas. Facendo appa- bili a cedere per avere in cambio rire Israele più solo, indebolen- solo un avvicinamento al tavolo dolo, non fa che alimentare un negoziale visto che in questi anni conflitto che pian piano sembra dialogo ha voluto dire sempre riprendere corpo legittimando le arretramento delle posizioni da parti più estremiste delle forze parte palestinese. A partire da in gioco. Camp David nel 2000 la parte Il fatto comunque che nessuna palestinese non ha fatto altro della due parti abbia inasprito la che far avanzare la parte più con- propria posizione vuole dire che flittuale alzando sempre di più la volontà di ricucire lo strappo la posta, senza mai mettere sul (provocato da chi poco impor- piatto qualcosa di concreto. ta, a questo punto) c’è e non E’ vero che negli ultimi dieci è poco visti i toni delle ultime anni il medio oriente è cambia- settimane. to, o meglio, le dinamiche che lo governano sono cambiate ma, Gabriele Polgar
  5. 5. 1-15/16-31 marzo 2010 Pag. 5 La Piazza d’Italia Azienda leader nella ricerca e nell’applicazione di alta tecnologia per la realizzazione di AUTOBUS ECOLOGICI TOTALMENTE A “ZERO EMISSIONI” ELETTRICI O IBRIDI CON CELLE A COMBUSTIBILE ALIMENTATE AD IDROGENO GULLIVER da oltre un ventennio il bus ecologico preferito dalle principali aziende di trasporto europee TECNOBUS S.p.A. via Pietratonda km 1,100 03100 Frosinone Italia Tel.: +39 0775 291803 Fax: +39 0775 838751 e-mail:dir@tecnobus.it www.tecnobus.it
  6. 6. Pag. 6 1-15/16-31 marzo 2010 La Piazza d’Italia - Approfondimenti Legittimo impedimento pro tempore “Domattina alle sei sarò giusti- di alcune disposizioni in materia 1999, n. 303, recante disposi- mento ai ministri. la sentenza n. 225/01, era stata no. Quello che può, a ragione, ziato per un crimine che non di impedimento a comparire in zioni in materia sempre di ordi- Naturalmente il corso della pre- chiamata a pronunciarsi sull’ar- contestarsi è, come sempre, l’uso ho commesso. Dovevo essere udienza. namento della Presidenza del scrizione prevista per il reato gomento dichiarando “in acco- di uno strumento non consono a giustiziato alle cinque, ma ho Il disegno di legge prevede che Consiglio dei ministri. rimane sospeso ai sensi dell’art. glimento del ricorso in epigrafe risolvere un così delicato proble- un avvocato in gamba”. (Woody per il Presidente del Consiglio Andando a valutare il ventaglio 159 c.p. Praticamente sarà (ndr conflitto tra poteri dello ma e con modalità che avranno Allen) dei Ministri costituisca legittimo delle attività richiamate nelle necessario aggiungere 60 giorni Stato), proposto dalla Camera il solo effetto di distorcere, più Con il disegno di legge approva- impedimento una qualsiasi delle disposizioni indicate si può asse- al tempo originario necessario dei deputati, che non spettava al di quanto non lo siano già, l’or- a prescrivere il reato per ogni Giudice per le indagini prelimi- ganicità e la sistematicità del periodo di sospensione per legit- nari del Tribunale di Milano, in processo penale. timo impedimento. funzione di giudice dell’udien- Ulteriori perplessità nascono La legge che verrà, avrà efficacia za preliminare, nell’apprezzare dalla durata determinata previ- determinata fino alla data di i caratteri e la rilevanza degli sta per l’attuale disegno di legge, entrata in vigore di una legge impedimenti addotti dalla dife- “baco” di un futuro testo nor- costituzionale in materia di sa dell’imputato per chiedere il mativo, segnale troppo esplicito prerogative del Presidente del rinvio dell’udienza, affermare di interessi straordinari. Consiglio dei Ministri e dei che l’interesse della Camera dei Una previsione normativa che Ministri stessi e comunque deputati allo svolgimento delle disciplini il rapporto funzione non oltre 18 mesi dalla data di attività parlamentari, e quindi pubblica - attività giudiziaria entrata in vigore del presente all’esercizio dei diritti-doveri ine- appare, quindi, necessario ed disegno. renti alla funzione parlamentare, assolutamente non sovversivo in La questione è più delicata di dovesse essere sacrificato all’inte- un sistema di separazione dei quello che appaia muovendosi, resse relativo alla speditezza del poteri, ma perché possa avere attraverso una disciplina proce- procedimento giudiziario”. quella forza regolatrice non solo durale sull’ampiezza della nozio- Anche la Corte di Cassazione di norme procedurali ma, come ne di legittimo impedimento, era stata più volte chiamata a dovrebbe, di principi su cui si sulla sottile linea di demarcazione pronunciarsi sul rapporto tra fonda un sistema, necessita di tra ambiti funzionali dei singoli funzioni istituzionali e attività una genesi di maggior spesso- poteri dello stato e sulle possibili giudiziaria, dovendo di necessità re, non inquinata da interessi quanto inevitabili influenze che affrontare proprio quel bilancia- temporanei o individuali e con possa l’uno esercitare sugli altri mento tra funzioni che contiene una prospettiva di maggiore e viceversa. al suo interno il conflitto tra ampiezza. L’impedimento oggi richie- poteri poc’anzi indicato. Per questo una disposizione to dalla Camera dei deputati lo attività previste dalla legge 23 rire che queste vadano a coprire sto per un legittimo rinvio Non può sconvolgere la previ- del genere non solo dovrebbe scorso 3 febbraio, il legislatore agosto 1988, n. 400, legge che praticamente tutto l’arco di atti- dell’udienza non solo deve pre- sione di un’eventuale salvaguar- trovare adeguata collocazione a ha indicato una delle possibili disciplina l’attività di governo vità funzionali del Presidente del sentare i requisiti della gravità e dia di quelle prerogative proprie livello costituzionale ma, altresì, soluzioni temporanee alla vexa- e ordinamento della Presidenza Consiglio dei ministri. dell’assolutezza ma deve rivestire di chi è stato eletto quale sogget- dovrebbe avere non un termine ta quaestio del rapporto tra il del Consiglio dei ministri, non- Discorso similare prevede il anche un carattere di attualità to rappresentativo per svolgere finale quanto un termine iniziale potere legislativo e quello giudi- ché una delle attività previste secondo comma dell’articolo 1 imprescindibile. le funzioni fondamentali di cui con riferimento alla legislazione ziario, attraverso l’introduzione dal decreto legislativo 30 luglio del disegno di legge con riferi- Già la Corte Costituzionale, con agli organi camerali e di gover- successiva. Discorso e continuità politica tra Tocqueville e Habermas Connotati di una società democratica “Le riforme vanno finalizzate tiva aveva messo in luce il fatto stessi. Lo spirito dei moralisti diventa il principale motore delle Quasi a sottolineare una comu- chi persuade l’altro con la forza allo spirito costituente e devono che lavorare al benessere di tutti del nostro tempo deve, dunque, azioni umane. Allora importante ne visione dei due filosofi qui non violenta dell’argomentare. avere come obiettivo l’interesse significava trovare il punto in rivolgersi principalmente verso è comprendere come ogni uomo citati, di una politica il cui ful- Il discorso è così sempre in fieri; generale e il bene comune, nel cui l’interesse individuale e l’in- di essa, ma, anche se essi la giu- intende il proprio interesse . cro è un pluralismo di interessi, le regole di questo incessante rispetto della dialettica tra le teresse generale si incontrano. dicheranno imperfetta, bisogne- E’ fondamentale considerare che Habermas arriva a fondare una discorrere sono caratterizza- forze e le culture politiche. No Ciò che prima era quindi solo rà adottarla egualmente, perché se i cittadini restano ignoranti e nuova ragione comunicativa che te da un’onestà semantica: per ad un approccio basato sulle un’osservazione, una constata- è necessaria” (pag.539). grossolani, è difficile e spavento- egli ritiene possa liberare l’uma- esempio, ciascun parlante deve strumentalizzazioni di tipo pro- zione isolata, diventa dottrina L’egoismo va educato nel sacrifi- so prevedere fino a quale stupido nità dal principio di autorità: affermare solo ciò in cui crede, pagandistico o legato al vantag- generale e infine si arriva a rea- care una parte dei propri interes- eccesso potrebbe spingersi il loro solo il paradigma conoscitivo chiunque può problematizzare gio, pur legittimo, di una parte” lizzare che l’uomo servendo i si personali per salvare il resto. egoismo, quindi argomenta il intersoggettivo, elemento fon- qualsiasi affermazione o ester- (Presidente della Camera dei suoi simili, serve se stesso e che il Come la libertà in sostanza, che filosofo, è vicino più che mai il dativo di una nuova ragione nare le sue disposizioni, i suoi Deputati, Gianfranco Fini). suo interesse particolare è quello desideri, i suoi bisogni e infine Rispetto delle Istituzioni e di fare il bene. non è lecito impedire ad un richiamo al bene pubblico sono I moralisti americani spiega individuo, tramite una coazione i moniti che in questi giorni Tocqueville, hanno scoperto esercitata all’esterno o all’inter- hanno attraversato in lungo e che nel loro tempo e nel loro no del discorso, di valersi del in largo il Governo Italiano e paese l’uomo è ricondotto verso suo diritto di partecipare alla che sotto elezioni rappresentano se stesso da una forza irresisti- discussione. una linea guida per chi andrà ad bile e coscienti delle difficoltà Queste regole dice Habermas, amministrare le regioni. di arrestare questo processo, si sono liberalisssime, ma non sono Agire per cambiare e miglio- sono impegnati a guidare questa né ipotetiche né fondanti, sono rare è dovere di ogni politico, corsa, sforzandosi di provare che semplicemente “trascendental- godere dei buoni frutti delle l’interesse di ognuno è quello di pragmatiche”, ossia rappresen- scelte dei governanti è diritto di essere onesto. tano un presupposto necessario, ogni cittadino. Questa posizione Questa dottrina dell’interesse una specie di fatto della ragione. palesemente non è di parte, ma bene inteso è divenuta così uni- Se l’avversario della discussione sintetizza le necessità di un paese versalmente ammessa e popola- si riduce o riduce al silenzio o intero che galleggia in un mare re, che la si ritrova sulla bocca ancora, ricorre alla violenza, egli inquinato dal primato dell’in- di tutti, dai discorsi politici, alle si pone al di fuori dell’uso della teresse privato su tutto e dalla azioni di ogni giorno. ragione. disuguaglianza sociale ed eco- Il filosofo spiega che in realtà Da queste premesse, la politica di nomica. questa teoria è poco elevata, ma Habermas pone in primo piano Alexis De Tocqueville (Verneuil chiara e sicura. il mondo della vita, costituito 1805- Cannes 1859) filosofo e Essa non vuole raggiungere gran- da fluidità, contro le astrazioni moralista di notevolissimo spes- di oggetti, ma con poco sforzo dei sistemi e le frammentazioni; sore, nella seconda parte della raggiunge tutti quelli a cui mira; l’agire comunicativo è correlato sua opera storica “La democra- è alla portata di tutte le intel- col mondo vitale, è il suo natu- zia in America” (1840), affronta ligenze, tutti possono afferrar- rale difensore contro la coloniz- nel capitolo ottavo del secon- la facilmente e osservarla senza zazione del denaro e del potere. do libro, il concetto e il senso fatica. Si adatta inoltre in modo Quello di Habermas è quindi ”dell’interesse bene inteso”, nella perfetto alle debolezze umane e un percorso verso la civiltà della sua accezione di operato finaliz- ottiene un gran dominio perché discussione che mira ad una zato all’utile comune. non provoca grandi sacrifici ma in una democrazia non è più tempo in cui la libertà, la pace comunicativa, va ben aldilà di politica comunicativa mirante Il titolo della parte presa qui ne suggerisce quotidianamente assoluta come potrebbe essere in pubblica e l’ordine sociale stesso un astratto paradigma della sog- alla persuasione ed escludente la in considerazione è eloquente: dei piccoli. uno stato di natura precontrat- non potranno fare a meno della gettività. lotta. Certo sarebbe da chiedersi, “Come gli americani combatto- La dottrina dell’interesse bene tuale: formare una società civi- cultura. Egli, critico di ogni fondamen- cosa fare se non vi è applicata no l’individualismo con la dot- inteso aiuta a formare una mol- le infatti, significa rinunciare al Dei sentimenti caratterizzanti le talismo che presume la scoperta nelle dinamiche sociali di un trina dell’interesse bene inteso”. titudine di cittadini regolati, proprio potere esecutivo incon- istituzioni democratiche ne ha della verità assoluta, teorizza una paese, un’azione di governo di Quando egli giunse negli Stati moderati, previdenti e padroni trollato e alla propria libertà parlato anche Jurgen Habermas diversa razionalità, data dalla questo genere. Uniti per studiarne le istituzioni di se stessi e avvicina l’uomo alla assoluta per avere in cambio un (Dusseldorf 18/06/1929) grande ragione comunicativa. Si parte Il messaggio è chiaro, per e l’influenza della democrazia virtù per mezzo delle abitudini. parte più significativa di sicurez- filosofo, storico e sociologo tede- non più da una filosofia del entrambi i filosofi e per noi sui sentimenti degli americani, “Non esito a dire che la dottri- za personale. sco, analizzando queste ultime in soggetto, ma dei soggetti dia- tutti, la democrazia che si cerca, comprese che in questo paese na dell’interesse bene inteso mi Non c’è, dice Tocqueville, un base ad una nuova prospettiva loganti. si studia, si vuole e si pretende è non si affermava mai che la virtù sembra, di tutte le teorie filosofi- potere che possa impedire allo dialogico-emancipativa. Anche Un dialogare che è nello stesso fatta di discussione e di “interes- fosse bella, ma si sosteneva che che, la più appropriata ai bisogni spirito umano quella ricerca le sue parole calzano in modo tempo un fare o che comunque si bene intesi”; questo manifesto fosse utile. degli uomini del nostro tempo dell’utile che pone l’individuo convincente col nostro contesto spinge all’azione. è un invito alla valutazione per La ricerca e il valore morale e che vedo in essa la più grande nella disposizione di chiudersi italiano pre-elettorale e più in La verità è nella discussione e la ogni governo, presente e futuro. riguardo questa attitudine posi- garanzia che resti loro contro se in se stesso; in questo caso, esso generale, politico. ragione si consegna nelle mani di Ilaria Parpaglioni

×