EAS Fase di Debriefing

  • 743 views
Uploaded on

MOMENTO DEBRIEFING DI UN EAS - EPISODI DI APPRENDIMENTO SITUATI …

MOMENTO DEBRIEFING DI UN EAS - EPISODI DI APPRENDIMENTO SITUATI

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
743
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
2

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. # IL TEMPO DEGLI EAS MOMENTO DEBRIEFING EAS EPISODI DI APPRENDIMENTO SITUATI Laura Antichi PARTE 3
  • 2. #Momenti EAS – Episodi di Apprendimento situati Momenti EAS MOMENTO DEBRIEFING Aspetti pedagogico didattici per capire Design Azioni didattiche Apprendimento Preparatorio Trasposizione, mediazione Fare esperienza, concettualizzare, analizzare Per acquisizione, per ricerca Operatorio Regolazione Analizzare, applicare Attraverso la pratica, per collaborazione Ristrutturativo Documentazione Discutere, pubblicare Attraverso discussione, per collaborazione
  • 3. #PASSAGGI REFLECTIVE LEARNING MOMENTO PREPARATORIO FASE DI ANTICIPAZIONE DELLA NUOVA ESPERIENZA DI APPRENDIMENTO. PROBLEM FINDING ESPLORARE ANALIZZARE ORGANIZZARE CONCETTUALIZZARE PROGETTARE IDENTIFICARE PROBLEM SOLVING MOMENTO OPERATORIO FASE DELL’ESPERIENZA MOMENTO DEBRIEFING FASE RISTRUTTURATIVA REDESIGNED MEANING MAKING DISCUTERE CONCETTUALIZZARE BRAINSTORMING PUBBLICARE PROBLEM SOLVING INPUT OUTPUT
  • 4. #Debriefing MOMENTO RISTRUTTURATIVO RI-COMPRENDE L’ESPERIENZA E I SUOI MOMENTI NELLA TOTALITÀ È UN’INTERROGAZIONE DI SENSO Su quello che è comparso nel fare e che ha bisogno di essere riconosciuto in un frame
  • 5. #Debriefing RISPONDE AL BISOGNO DELLE IDENTITÀ RICONOSCIUTE RISPETTO A: PROCESSI RUOLI AGITI MOMENTI DI FORZA /DEBOLEZZA
  • 6. #Debriefing LA STIMA DELLE DEBOLEZZE Nel processo di Debriefing sembra di ritrovare «la dialettica servo-padrone» GENERA DALLE DEBOLEZZE NUOVE ESIGENZE DI PADRONANZA E NUOVE INTERROGAZIONI
  • 7. #La conclusione di un Eas È un parziale Problem Solving, che riapre ulteriori processi di Problem Finding Pensando che il flusso conoscitivo si pone tra un antecedente e un conseguente in rotazione di output
  • 8. #La conclusione di un Eas Non ricicla un sapere ma lo propone in direzioni nuove e diversificate RILANCIO
  • 9. #Debriefing nella didattica per competenze Riconsidera gli indicatori di prestazione: Come lo studente • Gestisce le informazioni • Gestisce le risorse • Gestisce le relazioni • Gestisce i problemi • Rispetta le regole • È capace di mantenere le decisioni (responsabilità) • È autonomo (sa cosa scegliere) • È in grado di ripercorrere i propri processi • Conosce i punti di forza e di debolezza nelle scelte
  • 10. #Debriefing Valuta la Performance Il prodotto è riconoscibile e soddisfa i risultati attesi Valuta il percorso seguito per ottenere il risultato Ha applicato le procedure È avanzato per prove ed errori Ha scelto tra possibili opzioni PERCHÉ NEL DEBRIEFING LA VALUTAZIONE È FORMATIVA, ADATTA A VALUTARE LE COMPETENZE E COSTRUISCE IL PORTFOLIO DEI PROGRESSI DELLO STUDENTE.
  • 11. #Debriefing Valuta la Performance Il prodotto è riconoscibile e soddisfa i risultati attesi Valuta il percorso seguito per ottenere il risultato Ha applicato le procedure È avanzato per prove ed errori Ha scelto tra possibili opzioni
  • 12. # Debriefing come processo di metacognizione 4 fasi del ciclo di Kolb 1. Esperienza concreta 2. Osservazione riflessiva 3. Concettualizzazione astratta 4. Sperimentazione attiva Cos’è successo? Cosa un altro, dall’esterno, può dire? Il docente ristruttura l’esperienza feedback + lancia output di approfondimento scoperta di nuovi scenari di trasferibilità dell’esperienza e rilancio
  • 13. # FASI DEL DEBRIEFING (MOMENTO RISTRUTTURATIVO PER UN EAS) COSA FA IL DOCENTE :::::::::::::::::::: COSA FA LO STUDENTE IN PLENARIA
  • 14. #COSA FA IL DOCENTE OSSERVARE, DISCUTERE, ANALIZZARE, VALUTARE GLI ARTEFATTI, CONCETTUALIZZARE, PUBBLICARE
  • 15. COSA FA IL DOCENTE IN CLASSE IN PLENARIA FASI DESCRIZIONE LANCIO e FOCUS APP e STRUMENTI CONSIGLIATI FASE 1 OSSERVARE DISCUTERE, ANALIZZARE VALUTARE GLI ARTEFATTI “ESPERIENZA CONCRETA OSSERVAZIONE RIFLESSIVA” (108-109) SI CONDIVIDONO I SIGNIFICATI DELL’ESPERIENZA. L’ANALISI DEI PRODOTTI EVIDENZIA CIÒ CHE È STATO RAGGIUNTO E QUELLO CHE MANCA PREPARARE LA SCALETTA DEL DEBRIEFING (CHECKLIST) PER LA CHECKLIST: FILE WORD, GOOGLE DRIVE, UNA MAPPA (MINDOMO, MINDIMEISTER …), UN MURO (PADLET, LINOIT) PROPONE: ANSWER & QUESTIONS (CREALE CON: http://www.kitzkikz.com/flashc ards/; QUIZLET; STICKY NOTES LINOIT; WORD) - BRAINSTORMING – ANALISI SWOT-THREE MINUTES SUMMARY – MUDDIEST POINT - PAROLE CHIAVE – MAPPA CONCETTUALE  UTILIZZA SCHEDA SULLA COMPETENZA CHE L’EAS MIRAVA A SVILUPPARE (DIMENSIONI E LIVELLI) (vedi esempio sotto)
  • 16. FASE 2 CONCETTUALIZZARE “CONCETTUALIZZAZIONE ASTRATTA, SPERIMENTAZIONE ATTIVA” REDESIGNED CORREGGERE LE MISCONCEPTIONS FISSA I CONCETTI CONSOLIDA IL FRAMEWORK CONCETTUALE DI PARTENZA RILEGGERE CIÒ CHE È ACCADUTO E COLLEGARLO AL CONTENUTO. SINTESI ED APPROFONDIMENTO. RICHIAMARE I CONCETTI CHIAVE. FORNIRE INDICAZIONI SUL RIPASSO E SUGLI APPROFONDIMENTI SUCCESSIVI MAPPA CONCETTUALE PER RIASSUMERE CIÒ CHE È ACCADUTO. COSA FA IL DOCENTE IN CLASSE IN PLENARIA FASI DESCRIZIONE LANCIO e FOCUS APP e STRUMENTI CONSIGLIATI
  • 17. COSA FA IL DOCENTE IN CLASSE IN PLENARIA FASI DESCRIZIONE LANCIO e FOCUS APP e STRUMENTI CONSIGLIATI FASE 3 PUBBLICARE TENERE TRACCIA DEI LAVORI DEGLI STUDENTI, DELLE DOMANDE EMERSE NEL DEBRIEFING E CONDIVIDERE I PRODOTTI. DOCUMENTATION EPORTFOLIO (172) BLOG, DROPBOX, BOX, SITO, PADLET, LINOIT, EDMODO, MOODLE
  • 18. #COSA FA LO STUDENTE DISCUTERE, ANALIZZARE, METARIFLETTERE, PUBBLICARE
  • 19. COSA FANNO GLI STUDENTI IN CLASSE IN PLENARIA FASI DESCRIZIONE LANCIO e FOCUS APP e STRUMENTI CONSIGLIATI FASE 1 DISCUTERE, ANALIZZARE “ESPERIENZA CONCRETA OSSERVAZIONE RIFLESSIVA” ANALIZZA CRITICAMENTE GLI ARTEFATTI  DISCUSSIONI, DOMANDE, DUBBI ANSWER & QUESTIONS (crearle ad esempio con: http://www.kitzkikz.com/flashcards /; STICKY NOTES; LINOIT; WORD - BRAINSTORMING – ANALISI SWOT-THREE MINUTES SUMMARY – MUDDIEST POINT - PAROLE CHIAVE – MAPPA CONCETTUALE - THREE MINUTES SUMMARY … FASE 2 META-RIFLETTERE SVILUPPA RIFLESSIONE E METACOGNIZIONE PARTECIPA AL FRAMEWORK CONCETTUALE PUNTI DI FORZA E DI DEBOLEZZA MAPPA CONCETTUALE-LINK GUIDATI (FIELD TRIP, WEB QUEST)- SHORTWRITING … FASE 3 PUBBLICARE TENERE TRACCIA DEI PRODOTTI E CONDIVIDERLI EPORTFOLIO PERSONALE EPORTFOLIO DI CLASSE BLOG, DROPBOX, BOX, SITO, PADLET, LINOIT, EDMODO, DRIVE, MOODLE
  • 20. NOTE CONCLUSIVE IL CICLO ERMENEUTICO DEL DEBRIEFING IN UN EAS
  • 21. # Debriefing in un EAS È compimento Concretizza l’avvenuto apprendimento di una microattività, nei suoi legami con le altre di contesto. RUOTANDO IN: 21St Century Skills
  • 22. #Debriefing È APERTURA Ha intravisto, nella ricerca, nuove direzioni di conoscenza
  • 23. #Debriefing È UNA RIBALTA LAVORARE CON GLI ALTRI AUTOREGORARSI Definita da: LEARNING BY DOING INNOVARE USARE ICT E RETE COMUNICARE/ REALIZZARE CONDIVIDERE ARTEFATTI RISOVERE PROBLEMI COSTRUIRE COMPETENZE
  • 24. # Interpretazione del Circolo Ermeneutico di un EAS nel Debriefing Attraverso la VALUTAZIONE FORMATIVA Che ci conclude con la rubrica Valutativa. Per le rubriche valutative vedi approfondimento http://www.slideshare.net/lantichi/assessment-lantichi
  • 25. # Interpretazione del Circolo Ermeneutico di un EAS Il Debriefing Tiene in considerazione anche le tipologie di valutazione usate durante tutto il percorso di apprendimento. Sempre in relazione alle COMPETENZE indicate nelle: •8 COMPETENZE EUROPEE •COMPETENZE DI CITTADINANZA •ASSI CULTURALI •INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO
  • 26. # LA VALUTAZIONE CHE IL DEBRIEFING AGISCE E RIASSUME PER UN EAS TIPOLOGIE PER LA VALUTAZIONE IN UN EAS GRUPPO INDIVIDUALE VALUTARE LE DINAMICHE NEL GRUPPO E LE FASI NEL PROCESSO USANDO SCHEDE PER OSSERVAZIONE SOFTWARE SPECIFICI Esempio ClassDojo https://www.classdojo.com/ VALUTARE I PROCESSI NEL PRODOTTO FINALE RUBRICHE VALUTATIVE VALUTARE USANDO BREVI TEST Questi possono essere inseriti , ad esempio, nelle presentazioni video-stimolo Usando, ad esempio, EDUCANON www.educanon.com oppure WEVIDEO www.wevideo.com VALUTARE USANDO SOFTWARE SPECIFICI Ad esempio: SOCRATIVE www.socrative.com KAHOOT http://getkahoot.com/ QUESTBASE http://www.questbase.com/ HOTPOTATOES da desktop https://hotpot.uvic.ca/ FLUBAROO estensione per i moduli Google Drive https://hotpot.uvic.ca/ PEER REVIEW VALUTARE TRA PARI •Tra soggetti •Tra gruppi
  • 27. # LA VALUTAZIONE CHE IL DEBRIEFING AGISCE E RIASSUME PER UN EAS NEL DEBRIEFING È RIASSUNTA LA VALUTAZIONE FORMATIVA PER TUTTO L’EAS CHE SI RAPPORTA ALLE COMPETENZE CHIAVE E ALLE COMPETENZE TRASVERSALI CHE SOSTIENE LO STUDENTE : •NEI PROCESSIPER IL RAGIONAMENTO IN SVILUPPO; •NELLA COMPRENSIONE DELLE RELAZIONI TRA CONCETTI; •NELLA CAPACITÀ DI ESECUZIONE IN COMPITI COMPLESSI.
  • 28. # LA VALUTAZIONE PER IL POTENZIAMENTO DELL’EAS IN DEBRIEFING CON ANALISI PLENARIA SWOT
  • 29. # LA VALUTAZIONE PER IL POTENZIAMENTO DELL’EAS IN DEBRIEFING CON ANALISI PLENARIA SWOT IN DEBRIEFING •È rivolta all’analisi di un progetto. •Ha lo scopo di prendere decisioni dopo aver analizzato i punti di forza da valorizzare o i punti deboli, che richiedono intervento. •Importante individuare le minacce al progetto e come siano trasformabili in opportunità.
  • 30. # LA VALUTAZIONE PER IL POTENZIAMENTO DELL’EAS IN DEBRIEFING CON ANALISI PLENARIA SWOT I PUNTI DI FORZA E DI DEBOLEZZA SONO INTERNI E QUINDI SONO MODIFICABILI RICHIEDONO INTERVENTO ED AZIONI PUNTI DI FORZA SONO TALI SE SUGGERISCONO LO SVILUPPO NUOVI PERCORSI E IDEE NUOVE Riassumere quali sono e quali altre esigenze generano. PUNTI DI DEBOLEZZA SONO TALI SE HANNO OSTACOLATO LA PIENA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO E NON HANNO POTENZIATO ALL’ATTIVITÀ TUTTI I SOGGETTI COINVOLTI Riassumere quali sono e come possano essere corretti.
  • 31. # LA VALUTAZIONE PER IL POTENZIAMENTO DELL’EAS IN DEBRIEFING CON ANALISI PLENARIA SWOT RICHIEDONO INTERVENTO ED AZIONI INTRODUCENDO NUOVE VARIABILI OPPORTUNITÀ E MINACCE SONO ESTERNE E QUINDI DI PER SÉ NON SONO MODIFICABILI OPPORTUNITÀ SONO OCCASIONI DA SFRUTTARE Riassumere quali sono operare il rilancio attività nuove. Esempi: partecipare ad attività outdoors collegate all’EAS; partecipare ad un concorso; scrivere un ebook o un articolo; affrontare un nuovo percorso di apprendimento, che è stato intravisto. MINACCE SONO TALI SE COSTITUISCONO UN IMPEDIMENTO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO E NON LO VALORIZZANO Riassumere quali sono e come possano essere controllate. Esempi: alcuni non hanno a disposizione homework gli strumenti richiesti (vedere cosa si può fare per fornirli o modificare il progetto, sostituendo gli strumenti OPPORTUNITÀ di una nuova sperimentazione); un genitore contesta l’attività perché non la capisce (in questo caso spiegargliela OPPORTUNITÀ di farsi un alleato); non ci sono i finanziamenti sufficienti previsti ( cercare uno sponsor OPPORTUNITÀ) …
  • 32. Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate CC BY-NC-ND