Your SlideShare is downloading. ×
Presentazione Azienda
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Presentazione Azienda

1,428
views

Published on

Published in: Business

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,428
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il Gruppo La FOCA Soluzioni abitative in bio-edilizia: design, innovazione, ecologia
  • 2. Il Gruppo La Foca Poggiamo su solide basi: 50 anni di esperienza La Foca Group ha svolto nell’ambito della bioedilizia e dell’eco-architettura un ruolo pionieristico in Italia. È stata tra le prime aziende a diffondere nel nostro paese la cultura delle costruzioni in legno: ecologiche, economiche, anti-sisimiche e ad alta efficienza energetica grazie alla particolare tecnica costruttiva con struttura portante a telaio in legno. Il quartier generale del gruppo con il suo stabilimento di produzione è a Villlarbasse, alle porte di Torino, Inoltre un secondo stabilimento è stato realizzato in Lettonia, paese ricco di materia prima di qualità. Una scelta, quella di estendere la produzione all’estero, di fondamentale importanza perché consente oggi alla società di avere il controllo su tutta la filiera del legname. In quasi 50 anni di attività ha realizzato più di 5000 edifici, specializzandosi in due aree: edilizia residenziale ed edilizia pubblica. 1960 Nasce LA FOCA VILLE NORDICHE 1961 Inizio produzione indipendente 1963 RIVOLI 1°casa 1978 SVIZZERA prima casa 1982 TORINO primo edificio pubblico in legno 1988 Adeguamento al livello qualitativo tedesco 1990 LaFoca cessa produzione di serremanti e finiture 1995 Boom edilizio con 310 edifici realizzati 2000 LaFoca apertura al mercato del Pubblico 2001 NASCE LAFOCA LATVIJA 2005 NASCE LAFOCA FRANCE 2006 Grenoble FR primo edifio Ecocompatibile del governo francese 2008 Vinovo TO Prima scuola passiva italiana di 3000mq
  • 3. Il Gruppo La Foca Gli stabilimenti e gli uffici
  • 4.
    • Tutte le attività aziendali della LA FOCA Group sono dettate da una serie di valori guida che governano l’azienda; questi sono vincolanti per tutti i dipendenti.
    • La soddisfazione del cliente come massima priorità ed obiettivo costante
    • Riconoscimento del ruolo fondamentale dei dipendenti per il successo dell’ azienda
    • La creazione ed il mantenimento di un ambiente di lavoro innovativo
    • Investimenti nella formazione dei dipendenti; continuo sviluppo delle competenze specifiche e delle competenze tecniche
    • Rapporti corretti e di partnership con i fornitori di materie prime
    • Rispetto dell’ambiente e riconoscimento del legno come materiale naturale con le sue proprietà eco-sostenibili
    • Continua integrazione di soluzioni tecnologicamente ed organizzativamente innovative nel nostro sistema di valori aziendale
    • Rispetto della cultura dell’organizzazione
    • Rispetto dei principi del sistema di qualità
    Il Gruppo La Foca
  • 5.
    • Il sistema costruttivo de La Foca ha come obiettivo il costante consolidamento di quattro valori che sono destinati tanto alla qualificazione dell’azienda quanto a quello del territorio e del cliente finale:
    • E cologia : è la naturale evoluzione del concetto di “progettare la casa”dal greco OIKOS-LOGOS
    • E co-sostenibilità : dalla produzione al completamento dell’edificio la prerogativa è il rispetto dell’ambiente , inoltre il consumo di risorse deve essere tale da non intaccare i delicati equilibri naturali.
    • E ccellenza : il mantenimento di un elevato grado di qualità tramite le professionalità artigianali reperibili sul territorio in cui si opera. Si tutela il tessuto artigiano del territorio con l’impiego di aziende del luogo localizzate e certificate, il km 0 è una realtà tangibile.
    • E conomia : identificando come modello di sviluppo sostenibile quello che La Foca Costruzioni attua nelle sue costruzioni ne consegue che l'obiettivo primario è quello di mantenere uno sviluppo economico compatibile con l'equità sociale e gli ecosistemi, operante quindi in un regime di equilibrio ambientale.
    E -costruire
  • 6. Green vision…. Gli investimenti nella ricerca e nella sperimentazione hanno il fine di realizzare dei concept che si trasformino in realtà per un futuro sostenibile ed una qualità della vita senza compromessi. L’individuo in quanto tale o come parte di una comunità è il cardine su cui ruota l’attività del gruppo. E -costruire
  • 7. Il Gruppo LA FOCA si posiziona alla confluenza delle tre preoccupazioni primarie del XXI secolo, fornendo la risposta immobiliare sostenibile e realizzabile: La soluzione per costruire Sociale Ambientale Vivibile Sostenibile Realizzabile Equo Economico
  • 8.
    • Nuove famiglie, fenomeni migratori, precarizzazione dei rapporti di lavoro, sono solo alcuni dei fattori che hanno fatto riaffiorare in Italia l’emergenza casa. E’ una situazione che esige risposte ed in cui il contributo del mondo dell’edilizia è essenziale.
    • Questo fenomeno ha come possibile soluzione L'HOUSING sociale il quale non è altro che un insieme di azioni, iniziative e strumenti volti a favorire l'accesso delle persone svantaggiate a un contesto abitativo e sociale dignitoso, che consenta il miglioramento e il rafforzamento della loro condizione.
    • L’impegno della FOCA al fianco di Enti che hanno fini di solidarietà sociale e con l'obiettivo di contribuire a risolvere il problema abitativo con attenzione alle situazioni di svantaggio economico e sociale, è volto a progettare e realizzare tutte le azioni possibili per sostenere iniziative immobiliari socialmente orientate. 
    La soluzione per costruire: l’HOUSING
  • 9. Il legno è la materia prima impiegata nelle costruzioni pertanto la sua intera filiera è scrupolosamente seguita e monitorata, dalla foresta allo stabilimento per garantire un materiale certificato. Il legno, infatti, è un materiale naturale e una delle energie rinnovabili, richiede un basso contenuto di energia durante la fase di produzione ed è biodegradabile oltre che facilmente inseribile nel processo di rigenerazione. La coltivazione della materia prima aiuta il pianeta Terra. Infatti, per uso industriale, il legname viene sottoposto a segagione solo in fase di invecchiamento, mentre sono le piante giovani quelle che trasformano più anidride carbonica in ossigeno, attraverso la fotosintesi clorofilliana. La tecnica per costruire
  • 10. La tecnica per costruire
        • Un edificio costruito con telaio in legno è notevolmente più leggero :
    • Inoltre il legno nella costruzione è :
    • resistente , perché l'efficienza prestazionale del legno ai fini strutturali ha qualità simili a quelle dell'acciaio.
    • economico , perché il suo ciclo di produzione ottimizza l'uso di una risorsa naturale di per sé povera, offrendo elementi altrimenti non utilizzabili in natura e limitati solo dalle dimensioni di trasporto.
    • affidabile, perché l’intero processo produttivo è regolamentato e continuamente monitorato. Il risultato finale è un prodotto dalle prestazioni definite e certificate .
    • innovativo , perché le tecniche di progettazione, lavorazione, assemblaggio e giunzione sono in continua evoluzione e offrono sempre nuove possibilità sia in termini di fattibilità che di contenimento dei costi.
    Perché il legno? Legno Cemento Acciaio 500 kg/m³ 2.500 kg/m³ 7.800 kg/m³
  • 11. A confronto con materiali metallici, plastici o cementizi, gli elementi strutturali in legno richiedono poca energia primaria per essere prodotti . Di conseguenza anche l’energia per il trasporto, grazie al minor peso è nettamente inferiore. La tecnica per costruire Infine è un materiale organico, naturale e biodegradabile, in una parola è: …….. ecologico Nel ciclo completo di vita di una costruzione, lo smaltimento e il relativo riciclaggio dei rifiuti di una struttura in legno costituisce un onere minore rispetto ad altre tecnologie costruttive, se non addirittura una risorsa, laddove è possibile riutilizzarlo in altre forme. Legno 1 MJ/ton Cemento armato 4 MJ/ton Laterizio 6 MJ/ton Vetro 24 MJ/ton Acciaio 60 MJ/ton Alluminio 250 MJ/ton Titanio 800 MJ/ton Fibre Sintetiche 4000 MJ/ton
  • 12.
    • Il sistema del telaio a sandwich oltre a garantire un’elevata robustezza, permette di realizzare i rivestimenti esterni in molteplici soluzioni, dal mattone a vista, al cappotto intonacato, al legno. Tutti i materiali utilizzati sono naturali, anallergici e riciclabili.
    • L’affidabilità e la resistenza degli edifici, la cui struttura portante è in legno, vengono valutate con l’impiego di sofisticati software, il cui filtro di validazione è allineato alle più recenti normative italiane ed europee.
    • Inoltre la tecnica costruttiva , a telaio e non in parete piena, consente di ridurre al minimo le risorse impiegate, ovvero di tagliare un quinto del legname necessario, con un notevole risparmio di acqua, energia e carburante nei trasporti e senza ovviamente compromettere la solidità ed affidabilità della struttura, dal punto di vista tecnico e architettonico. Infine tutto il materiale di scarto viene compattato, stoccato e riutilizzato per riscaldare in maniera ecologica gli stabilimenti.
    • La coibentazione all'interno dei telai è ottenuta con l'impiego di diversi materiali che in caso di incendio non favoriscono né la propagazione del fuoco, né di gas tossici. Inoltre hanno la capacità di svolgere un’azione isolante a livello termico: questo fa sì che non ci sia dissipazione di calore nei mesi invernali, mentre in quelli estivi le pareti possano traspirare, lasciando l’ambiente fresco e salubre e inibendo la formazione di microorganismi come funghi e muffe. Questa tipologia di struttura garantisce anche un notevole assorbimento delle onde sonore e di quelle elettromagnetiche.
    • Le verifiche di laboratorio hanno evidenziato un risparmio energetico che può superare il 70% rispetto alle tecniche dell’edilizia tradizionale. Il legno permette, infatti, di realizzare, strutture altamente performanti: in termini di consumi , di costi di gestione e manutenzione , di resistenza agli eventi atmosferici e di impatto ambientale .
    La tecnica per costruire
  • 13.
    • La Foca Costruzioni è al servizio dei Professionisti , è il partner operativo nella realizzazione di strutture pubbliche e private.
    • propone servizi qualificati e prodotti certificati attenendosi alle ultime direttive italiane ed europee Eurocodice 5 ed Eurocodice 8, NTC2008
    • LA FOCA COSTRUZIONI srl:
    • CCIA Torino nr.02583300013
    • INPS sede di Collegno nr. 8120808768
    • INAIL sede Rivoli nr. 4628376
    • SOA categoria OGI classe II; categoria OG32 classe II
    • tracciabilità e certificazioni dei materiali utilizzati
    • i sistemi costruttivi adottati sono certificati dal Dipartimento di Ingegneria strutturale del Politecnico di Torino
    • costruisce su progetto fornito dal Professionista, affiancandolo nella scelta dei materiali e nelle soluzioni strutturali più idonee alla realizzazione
    • offre un completo supporto tecnico specializzato nelle costruzioni a struttura in legno, per la valutazione delle varianti di progetto strutturale e delle soluzioni economiche più soddisfacenti
    • adotta tecniche costruttive estremamente adattabili a ogni esigenza di sviluppo dell’edificio
    • esegue progettazioni strutturali di implementazione al progetto architettonico, secondo le direttive di utilizzo della struttura impartite dai Professionisti
    L’azienda per costruire
        • LA FOCA LATVJIA sia:
        • CCIA di RIGA nr.40003626295
        • Licence BUVNECIBA nr. 4821 ( equivalente SOA
        • categoria OS classe III)
  • 14.
    • Gli edifici realizzati da La Foca garantiscono naturalmente l’attestato di Certificazione Energetica , il documento redatto in conformità delle Linee Guida emanate col decreto ministeriale del 26 giugno 2009 che introduce su tutto il territorio nazionale la Certificazione Energetica degli edifici , questo documento stabilisce in valore assoluto il livello di consumo dell'immobile inserendolo in una apposita classe di appartenenza. Più è bassa la lettera associata all'immobile e minore è il suo consumo in termini energetici.
    • I vantaggi che le costruzioni in legno offrono sono molteplici: si tratta di strutture solide, durature e ad alta efficienza energetica , un elemento che già oggi, ma sempre di più nei prossimi anni diventerà fondamentale nel quotare il valore di un edificio nel tempo. Secondo studi e fonti autorevoli il risparmio energetico, in base ai principi della casa passiva - casa clima, è tra il 25 e 45% rispetto all’edilizia tradizionale.
    • Inoltre gli edifici in legno sono antisismici, hanno un elevato isolamento termico e acustico e proteggono dall’inquinamento elettromagnetico . Rispetto alle costruzioni classiche i tempi di realizzazione sono estremamente rapidi: circa tre mesi per predisporre l’inizio dei lavori e 45 giorni per completare le fasi di posa in opera.
    • I costi, certi e definiti al momento del preventivo, sono inferiori rispetto all’edilizia tradizionali, con un risparmio significativo sia in termini di risorse naturali impiegate, sia di carattere economico, stimabile attorno al 30%. Senza trascurare l’aspetto estetico, la praticità e il comfort abitativo.
    • Le strutture che La Foca realizza si integrano perfettamente con sistemi di utilizzo delle fonti naturali, quali impianti solari e geotermici e sistemi di raccolta e riutilizzo delle acque piovane.
    L’azienda per costruire
  • 15.
    • Le normative NTC2008 e successive integrazioni hanno finalmente fatto chiarezza nel mondo ancora poco conosciuto (in Italia) delle costruzioni in legno, imponendo regole e certificazioni precise.
    • Tutti i progetti realizzati dalla Foca Group rispettano la normativa di riferimento italiana che richiede il calcolo strutturale rilasciato da un professionista (ingegnere/architetto) regolarmente iscritto all’albo nazionale.
    • La morfologia territoriale italiana richiede una precisa declinazione delle normative in quanto gli edifici in area alpina necessitano una struttura più solida per sopportare il carico di neve, mentre nell’area mediterranea è necessario considerare il raffrescamento e l’esposizione.
    • In ottemperanza agli ultimi decreti nazionali, è necessario che tutti gli edifici siano classificati in base al loro rendimento energetico
    • ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA (obbligatorio da gennaio 2009)
    • e abreve anche ambientale (dal 2012)
    L’azienda per costruire Le normative
  • 16. Considerando l' EDIFICIO come un insieme di più prodotti e di operazioni necessarie per mettere insieme tali prodotti, appare chiaro che si può certificare la sostenibilità ambientale dell'edificio su più livelli: • Progettazione ecologicamente orientata : nuove costruzioni, ristrutturazione e interventi di ampliamento • Scelta delle materie prime : provenienza e le eventuali certificazioni ambientali dei prodotti, luogo di reperimento delle materie prime • Impatto ambientale del cantiere . • Consumi energetici e vita utile dell'edificio : ridurre al minimo o annullare le dispersioni termiche e ottimizzare l'uso degli impianti, sfruttando al meglio le risorse naturali (ventilazione, illuminazione, controllo del ciclo dell'acqua) e le fonti rinnovabili • Smantellamento dell'edificio .: demolizione, parziale o totale • Smaltimento dei materiali . Obiettivo essenziale della certificazione ambientale dell'edificio è, quindi, quello di fornire un percorso di realizzazione "certificabile", che attesti la sostenibilità ambientale dell'edificio dalla progettazione fino allo smaltimento degli scarti di demolizione, passando attraverso una vita utile che non imponga elevati carichi ambientali . L’azienda per costruire La certificazione ambientale
  • 17.
    • Gli edifici La Foca offrono molteplici vantaggi, sia finanziari sia qualitativi e rispettano i vigenti canoni di eco-sostenibilità edilizia.
    • RISPARMIO DEL COSTRUTTORE
    • durata del cantiere limitata (il prodotto costruito
    • ed assemblato in azienda non è soggetto a ritardi per
    • cause meteo)
    • minimo impatto ecologico del cantiere
    • attrezzature e ponteggi impegnati per un tempo
    • inferiore di oltre il 60% rispetto al cantiere tradizionale
    • energia impiegata di oltre il 85% inferiore al cantiere
    • tradizionale (elettricità, gasolio, sicurezza, etcc..)
    • numero limitato di personale
    I vantaggi economici per costruire
    • RISPARMIO DEL COMMITTENTE
    • certezza dei tempi di realizzazione
    • rapidità di esecuzione
    • investimento finanziario definito e precoce ammortamento
    • risparmio energetico, secondo i principi Casa Passiva – Casa Clima
    • rispetto per la natura, criteri di bio-edilizia e di processi produttivi
    • ecologici: realizzare una casa La Foca richiede 1/10 dell’energia necessaria
    • alla produzione e costruzione di un analogo edificio in edilizia tradizionale
    • strutture antisismiche
    • isolamento da inquinamento elettromagnetico
    • impiego di materiali anallergici
  • 18. I vantaggi finanziari per E -costruire Il leasing (locazione finanziaria) è uno strumento finanziario di cui la sia Pubblica Amministrazione che le Imprese dispongono per la realizzazione di opere. La gara ha per oggetto la selezione sia del finanziatore che del soggetto realizzatore. Con il contratto di leasing la società di leasing concede in godimento all’utilizzatore un bene immobile, dietro il pagamento, da parte di quest'ultimo, di un canone periodico e riconoscendogli il diritto di acquisirne la proprietà, durante ovvero alla scadenza del periodo contrattuale. L'applicazione dello strumento del leasing risulta particolarmente efficace per la realizzazione di opere finalizzate ad erogare servizi di pubblica utilità che non permettono il recupero del capitale impiegato (cosiddette "opere fredde" come ad esempio ospedali, scuole, strade non a pedaggio, carceri, caserme, uffici pubblici, etc.). Nel settore delle fonti rinnovabili di energia sia la Pubblica Amministrazione che le Imprese attente alle esigenze dell'ambiente ma anche desiderose di investire sfruttando tutte le potenzialità che la normativa permette, possono ricorrere allo strumento del leasing per entrare nel campo delle energie pulite . I clienti quindi, investendo in quote contenute di risorse, potranno disporre fin dall'inizio sia dei vantaggi del leasing sia degli incentivi del "conto energia" - D.M. 19 febbraio 2007 e dei certificati verdi. Il mantenimento in efficienza del bene per tutta la sua vita utile è lo scopo del canone di locazione che comprende i servizi di manutenzione "full-risk" e delle coperture assicurative che coprono ogni tipologia di rischio.
  • 19. La tecnica per costruire Il punto di partenza è il Progetto Architettonico, proposto da professionisti su commissione del Cliente oppure scelto tra la gamma dei nostri modelli standard e adattati alle richieste specifiche. Una volta definito il progetto architettonico e la scelta della finitura esterna (cappotto termico, legno o mattone), si passa alla realizzazione del disegno strutturale. Il progetto passa quindi in produzione, si realizza la struttura direttamente in stabilimento (Lettonia o Villarbasse) e la si trasporta in cantiere dove viene assemblata. Progettazione Produzione Montaggio CONSEGNA Trasporto
  • 20. La tecnica per costruire Esecutivi di produzione Trasporto on site CONSEGNA PROGETTAZIONE
      • progettazione delle pareti :
        • inserimento di tutti i parametri (altezza e stratigrafie) nel software specifico di calcolo; elaborazione e ottimizzazione dei telai sui tagli del cartongesso o del durelis.
      • progettazione del tetto :
        • inserimento di tutti i parametri (tipo di capriate, tipo di sezione del legno da utilizzare, carichi da considerare, ecc..) per realizzazione di capriata tipo. Ottimizzazione del progetto sino alla verifica strutturale certificata dal software
    PRODUZIONE
      • Realizzazione delle parti secondo esecutivi di progetto
      • realizzazione del “manuale di montaggio” con l’elaborazione delle tavole in 2D di:
        • predisposizione dei fori nel solaio
        • posizionamento delle pareti esterne ed interne
        • tavola della blinda con i particolare per l’ancoraggio delle pareti sulla medesima
        • pianta del tetto con l’indicazione per il posizionamento delle capriate
        • impianto elettrico che verrà predisposto nelle pareti
        • Tutte le tavole necessarie per particolari casi di montaggio della struttura
      • il primo passo prima di iniziare la posa della struttura è il sopraluogo (a cura del direttore di produzione) per verificare che la platea (solaio) fornita dal cliente sia stata eseguita ad opera d’arte e verificare l’accessibilità al cantiere per i nostri mezzi
      • Confermato quanto sopra si procede con:
        • posa della blinda (foto)
        • posa delle pareti esterne ed interne pre-assemblate sulla blinda e ed ancoraggio alla medesima
        • posa della singole capriate sulle pareti (le pareti sono autoportanti)
        • ancoraggio di tutte le capriate secondo l’elaborazione del software di controventamento del tetto
        • posa dei listelli di scolo sulle singole capriate
        • posa dei listelli per l’ancoraggio delle tegole
        • intervento degli impiantisti per finitura dell’elettrico, del termico
        • posa dei pavimenti e dei serramenti
        • rifinitura esterna ed interna della pareti
    MONTAGGIO
  • 21. La tecnica per costruire
  • 22. La tecnica per costruire
  • 23. La tecnologia per costruire
  • 24. La tecnologia per costruire SISTEMI DI FISSAGGIO PARETE SU BLINDA
  • 25. La tecnologia per costruire SISTEMI DI FISSAGGIO CAPRIATA SU PARETE
  • 26. La tecnologia per costruire
  • 27. La tecnologia per costruire L’intero processo produttivo è regolamentato e continuamente monitorato in azienda. Il risultato finale è un prodotto dalle prestazioni definite e certificate .
  • 28. La tecnologia per costruire
  • 29.
    • Le innovazioni tecnologiche degli ultimi tempi permettono di utilizzare alcune energie rinnovabili che oltre a migliorare la qualità del prodotto e della vita dell’occupante ne migliorano il rendimento e di conseguenza riducono i costi di gestione e di manutenzione a vantaggio tanto del committente quanto dell’ambiente.
    • Le realizzazioni de La FOCA Group hanno nel proprio DNA la predisposizione per tutta una serie di plus che vanno dall’integrazione paesaggistica o di rivalorizzazione di aree particolarmente “grigie” per mezzo di soluzioni estetico-funzionali quali ad esempio i tetti verdi o i materiali tradizionali come la pietra sino
    • ai più moderni impianti per il :
    • Fotovoltaico,
    • Solare termico,
    • Geotermico,
    • Raccolta acque piovane e fito-depurazione,
    • Domotica (aspirazione centralizzata, controllo centralizzato aperture e chiusure, avvolgibili elettrici, impianti di diffusione musicale ed elettrodomestici intelligenti).
    La tecnologia per costruire
  • 30. La tecnologia che utilizza energie rinnovabili IL FOTOVOLTAICO Tutti gli edifici de LA FOCA sono realizzati con la predisposizione per gli impianti fotovoltaici e solare termico. E’ un ulteriore contributo alla riduzione dell’emissione di gas serra, infatti la produzione di un kWh di energia elettrica da fonte solare, se confrontata con pari produzione energetica da fonti fossili, consente di evitare l'emissione in atmosfera di 0,53 kg di anidride carbonica, inoltre contribuisce ad abbassare la temperatura della terra contrastando il global warming e permette di raggiungere i parametri di Kyoto.
  • 31. La tecnologia che utilizza energie rinnovabili IL FOTOVOLTAICO
    • Perché decidere di installare un impianto fotovoltaico?
    • Garantire una rendita per chi installa e produce energia elettrica da moduli fotovoltaici;
    • Integrare il più possibile gli impianti nell’edilizia = incremento incentivi
    • Per ogni kWh prodotto, viene garantito un incentivo che va da 0,36 €/kWh, per grandi impianti industriali non integrati, a 0,49 €/kWh per piccole installazioni completamente integrate; ogni kWh prodotto può essere venduto, ricevendo un corrispettivo intorno ai 0,07 – 0,09 €/kWh, oppure consumato, risparmiando il costo relativo della bolletta (per una famiglia è intorno ai 0,18 €/kWh) = “doppia forma di guadagno”
    • L’incentivo ha una durata di 20 anni, così come l’incasso o il risparmio
    • L’incentivo cresce del 5% se l’impianto, completamente integrato, prevede l’attività di bonifica amianto;
    • L’incentivo cresce del 5% se l’impianto è per Scuole pubbliche o paritarie oppure per Strutture sanitarie pubbliche , Enti locali con popolazione sotto i 5.000 abitanti , auto-produttori
    • l’incentivo può crescere non più del 30% se l’impianto, in regime di scambio sul posto, si abbina ad interventi di efficienza energetica che riducano almeno del 10% l’indice di prestazione energetica.
    • Per impianti inferiori ai 20 (diventa 200 kWp con la Finanziaria 2008), è applicabile il Regime di scambio sul posto: ovvero si opera un saldo annuo tra l’energia elettrica immessa in rete dall’impianto e l’energia elettrica prelevata dalla rete;
    • Per impianti superiori è possibile applicare la modalità di Vendita parziale di energia con Autoconsumo; cioè operare un saldo istantaneo tra l’energia elettrica immessa in rete dall’impianto e l’energia elettrica prelevata dalla rete.
  • 32. La tecnologia del solare termico consente di trasformare direttamente l'energia associata alla radiazione solare in energia termica. Essa sfrutta i principi basilari della termodinamica, ed in particolar modo la trasmissione del calore da un corpo "caldo" ad uno "freddo“: il corpo caldo è il sole che irraggia energia nello spazio circostante; il corpo freddo è il fluido che scorre all'interno del pannello. Si ha quindi un sistema che funziona senza l'uso di alcun combustibile. La tecnologia che utilizza energie rinnovabili IL SOLARE TERMICO La radiazione solare incidente viene utilizzata per riscaldare un fluido che può circolare in scambiatori di calore o direttamente in tubazioni e corpi radianti posti nei locali da riscaldare. L'applicazione più comune è il collettore solare termico, utilizzato per scaldare acqua sanitaria. In un giorno, un metro quadrato di collettore solare può scaldare a 45- 60 °C una quantità di acqua fra i 40 ed i 300 litri, a seconda dell'efficienza che può variare - tra il 30 % e 80% - a seconda delle condizioni climatiche e della tipologia di collettore.
  • 33. Utilizzare IL calore della Terra per riscaldare un edificio ? La geotermia. Normalmente si parla di impianto geotermico intendendo la presenza di un generatore (pompa di calore) e di una o più sonde inserite nel terreno dal quale prelevare energia geotermica (che deriva dal sottosuolo). In realtà la definizione esatta sarebbe "impianto di riscaldamento alimentato con pompa di calore". La macchina in oggetto da un lato ha l'impianto di riscaldamento che deve essere alimentato e dall'altra un prelievo di energia che viene dal terreno. La tecnologia che utilizza energie rinnovabili LA GEOTERMIA
  • 34. L'energia geotermica (che può essere di vari tipi) serve per avviare il ciclo di lavoro della pompa di calore. Questa energia permette al gas sotto forma liquida, presente nel circuito, di trasformarsi in stato gassoso ed essere prelevato e compresso (dal compressore) e quindi surriscaldato. Sarà questo gas surriscaldato, a mezzo di scambiatori, a cedere calore all'acqua dell’impianto di riscaldamento e produrre acqua calda sanitaria. Pertanto la pompa di calore può funzionare tramite delle sonde geotermiche (circuito chiuso, che va dalla p.d.c. al terreno e dallo stesso torna alla macchina), oppure prelevando acqua da un pozzo, senza l'ausilio delle sonde geotermiche, e quindi potendo risparmiare la costosissima perforazione, oppure ancora prelevare questa energia dall'ambiente esterno (macchina ad aria). La tecnologia che utilizza energie rinnovabili LA GEOTERMIA
  • 35.
    • Una casa La Foca, eco -compatibile e sostenibile, può prevedere sistemi di filtraggio dei liquidi inquinanti derivanti dall’attività umana e di recuperare l’acqua piovana per utilizzarla nelle pulizie della casa, il funzionamento della lavatrice ed il WC.
    • E’ infatti possibile prevedere:
    • trattamento acque reflue
    • trattamento acque primarie
    • serbatoi per acqua e generi alimentari
    • serbatoi per liquidi
    • pozzetti carrabili per il drenaggio e multiuso
    • Aiutare l’ambiente è possibile
    La tecnologia che utilizza energie rinnovabili LE ACQUE
  • 36. La particolare duttilità dei sistemi impiegati offre il vantaggio di soddisfare ogni esigenza abitativa, garantendo la gradevolezza degli ambienti e la funzionalità dell’edificio. Standard garantiti sono la qualità e l’affidabilità dei materiali e delle soluzioni applicative Aree di attività: Edilizia residenziale Case uni e plurifamiliari ad uno o più piani La qualità per costruire
    • Edilizia pubblica
    • Strutture sanitarie
    • Alberghi e ristoranti
    • Asili e scuole
    • Impianti sportivi
    • Uffici
    Clienti privati: Italia: Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria, Emilia, Marche, Abruzzo, Sardegna, Francia, Lettonia. Circa 40.000mq/anno di produzione Circa 15.000mq/anno di costruzioni Clienti pubblici Regione Piemonte, Provincia di Torino, Comune di Torino Vinovo(TO), Venaria(TO), Comune di Rivoli(TO), Reano(TO), Bonefro(CB), S.Croce Magliano(CB), Salcito(CB), Serravalle del Chienti(MC), Cerreto di Spoleto(FB), S.Agata Fossili(AL), Villarbasse (TO), Crolles (Grenoble – FRA), Banca Sella, Esercito Italiano.
  • 37. La qualità costruita
  • 38. La qualità costruita
  • 39. Curriculum Aziendale COMUNE COMMITTENTE TIPOLOGIA EDIFICIO SUPERFICIE COMPLESSIVA IMPORTO LAVORI COMPLESSIVO Vinovo - TORINO Referenze Indirizzo: Responsabile: Geom. Luigi Miniace ; P.zza Marconi,1 - 10048 VINOVO Tel. Responsabile: 011/96.20.402 Email: [email_address] COMUNE DI VINOVO TORINESE – TO Scuola Elementare UNICO EDIFICIO 3000MQ € . 3.800.00,00 Barisciano –AQ PoggioPicenze-AQ Cugnoli-AQ Fondazione LA STAMPA - SPECCHIO DEI TEMPI Referenti e committenti: Fondazione La Stampa - Specchio dei tempi O.N.L.U.S. Via Marenco, 32 - 10126 Torino Tel 011-656.81.11 - Fax 011-656.81.87 e-mail: [email_address] Sito web: www.specchiodeitempi.org Plessi scolastici COMPLESSIVA 3500 MQ € . 2.800.00,00 Grugliasco -TO ASD CUS TORINO Via P.Braccini 1, 10100 Torino Tel. 011.3825681 [email_address] Ristorante COMPLESSIVI 280 MQ € . 300.000,00
  • 40.