I° sessione – 4 ottobre 2013
Graziano Tullio
- Interconnessioni cercate
- Interconnessioni non volute
- Creazione di “nodi”
-Spirito d’iniziativa non omogeneo
- Emersi...
- Necessità di ascoltare i consigli
- Scelta delle voci da ascoltare
- Scelta del momento in cui agire o prendere posizion...
LAVORO DI GRUPPO:
DEFINITE IL LAVORO DI GRUPPO!

Graziano Tullio - laboratori dal basso
LAVORO DI GRUPPO:
Processo dinamico e coordinato di più persone
orientate a far emergere ed utilizzare le risorse
individu...
Cosa rende un gruppo di lavoro
efficace e sostenibile?
La capacità di riconoscere, analizzare e
valorizzare la componente ...
CHI SEI?

Graziano Tullio - laboratori dal basso
- Se fossi un oggetto
- Una cosa che ti dà fastidio
- Per cosa saresti famoso e
staresti sulla copertina del Times
come uo...
Il lavoro di gruppo poggia in via
preliminare sulla conoscenza a
padronanza della dimensione
personale, in quanto è con
qu...
Elementi fondamentali della
dimensione personale:
- grado di creatività ed espressione del sé
- demarcazione dei limiti, r...
GRUPPO

Professionale
Sociale
Personale
Graziano Tullio - laboratori dal basso
Da cosa dipende l’efficacia del lavoro
di gruppo?
dall’abilità di percepire, comprendere e
gestire i valori propri e altru...
Le 5 competenze di base
del lavoro di gruppo
1 Consapevolezza di sé: riconoscimento delle proprie
emozioni, dei punti di f...
1. Consapevolezza di sé
conoscenza dei propri stati interiori,
preferenze, risorse e intuizioni:

Consapevolezza emotiva: ...
bilancio della competenze 1
Orientamento al successo e all’autorealizzazione
Soggetto tenace, con le idee chiare e determi...
bilancio della competenze 2
Autostima
La valutazione che ognuno ha di se stesso.
Indica il valore che si attribuisce in ba...
bilancio della competenze 3
Apertura mentale/flessibilità
Soggetto che ricerca nuove esperienze evita la routine.
Vive in ...
bilancio della competenze 4
Perseveranza
Forte senso del dovere
Entra facilmente in competizione con se stesso.

Graziano ...
bilancio della competenze 5
Perspicacia
Capacità di cogliere velocemente le connessioni tra
eventi o fattori non palesemen...
Le 5 competenze di base
del lavoro di gruppo
1 Consapevolezza di sé: riconoscimento delle proprie
emozioni, dei punti di f...
2.Padronanza di sé
Autocontrollo: dominio delle emozioni e degli
impulsi distruttivi.
Adattabilità: flessibilità nel gesti...
3.Motivazione
Fattori che influenzano la motivazione ad un lavoro
di gruppo:
Obiettivo
Sfida
Responsabilità
Crescita
...
L’analisi della sfera cognitiva e delle competenze personali
è fondamentale per:
considerarsi persone prima che lavoratori...
4.Empatia
Processo composto di capacità cognitive ed
emotive che consente una profonda
comprensione dell’altro.
Comporta l...
4.Empatia
Comprensione degli altri: percezione dei sentimenti e
delle prospettive e delle preoccupazioni altrui
Assistenza...
5.Abilità sociali
Comportano abilità nell'indurre risposte desiderabili negli altri
Comunicazione: invio di messaggi chiar...
The Johari Window
modello dell’interazione interpersonale.
Known to Self

Not Known to Self

Known to Others

OPEN

BLIND
...
Quanto più si portano informazioni sull’OPEN
quadrant, più si crea una situazione di win-win
in quanto la conoscenza condi...
Ma anche quando non ci sono questi problemi e il
passaggio di informazioni va a buon fine, il solo
fatto di rivelare qualc...
CHI SEI?

Graziano Tullio - laboratori dal basso
L’identità personale e l’identità di gruppo
Nell’incontro di gruppo lo svolgimento di un’attività implica
che le persone d...
L’identità personale e l’identità di gruppo
….una persona mite può
diventare aggressiva,
uno che parla molto può
diventare...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01

529 views
450 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
529
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ldb lavorare in gruppo un'impresa modulo 1 01

  1. 1. I° sessione – 4 ottobre 2013 Graziano Tullio
  2. 2. - Interconnessioni cercate - Interconnessioni non volute - Creazione di “nodi” -Spirito d’iniziativa non omogeneo - Emersione del/i leader/s - Individuazione delle strategia -Miglioramento o peggioramento del sistema a seconda delle azioni dei suoi membri - Partecipazione collettiva: chi non agisce crea il “framework” Graziano Tullio - laboratori dal basso
  3. 3. - Necessità di ascoltare i consigli - Scelta delle voci da ascoltare - Scelta del momento in cui agire o prendere posizione (fare le cose assieme non significa fare le stesse cose allo stesso momento!) - Mettersi in posizioni scomode - Farsi vedere in posizioni scomode - Lavorare in gruppo comporta sempre un certo livello di scomodità Graziano Tullio - laboratori dal basso
  4. 4. LAVORO DI GRUPPO: DEFINITE IL LAVORO DI GRUPPO! Graziano Tullio - laboratori dal basso
  5. 5. LAVORO DI GRUPPO: Processo dinamico e coordinato di più persone orientate a far emergere ed utilizzare le risorse individuali e di gruppo tenendo conto dei punti di debolezza e valorizzando i punti di forza di ognuno per il raggiungimento di un fine condiviso. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  6. 6. Cosa rende un gruppo di lavoro efficace e sostenibile? La capacità di riconoscere, analizzare e valorizzare la componente personale e relazionale che costituisce il gruppo. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  7. 7. CHI SEI? Graziano Tullio - laboratori dal basso
  8. 8. - Se fossi un oggetto - Una cosa che ti dà fastidio - Per cosa saresti famoso e staresti sulla copertina del Times come uomo dell’anno Graziano Tullio - laboratori dal basso
  9. 9. Il lavoro di gruppo poggia in via preliminare sulla conoscenza a padronanza della dimensione personale, in quanto è con quella che entriamo nel gruppo. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  10. 10. Elementi fondamentali della dimensione personale: - grado di creatività ed espressione del sé - demarcazione dei limiti, rapporto con la negatività e con il rischio - le aspirazioni, lo slancio professionale, la “vision” Graziano Tullio - laboratori dal basso
  11. 11. GRUPPO Professionale Sociale Personale Graziano Tullio - laboratori dal basso
  12. 12. Da cosa dipende l’efficacia del lavoro di gruppo? dall’abilità di percepire, comprendere e gestire i valori propri e altrui attraverso azioni che tengano conto dei livelli emotivi della relazione. Si tratta di armonizzare la dimensione cognitiva e quella affettiva, le comunicazioni con le emozioni. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  13. 13. Le 5 competenze di base del lavoro di gruppo 1 Consapevolezza di sé: riconoscimento delle proprie emozioni, dei punti di forza e di debolezza. 2 Padronanza di sé: controllare le proprie reazioni. 3 Motivazione: spinta interiore alla realizzazione sul lavoro. 4 Empatia: comprensione degli stati emotivi e dei significati cognitivi altrui. 5 Abilità sociali: abilità nell’indurre risposte desiderabili negli altri. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  14. 14. 1. Consapevolezza di sé conoscenza dei propri stati interiori, preferenze, risorse e intuizioni: Consapevolezza emotiva: riconoscimento delle proprie emozioni (compreso lo stress) Consapevolezza degli effetti delle emozioni Autovalutazione del bilancio delle competenze: conoscenza dei propri punti di forza e dei propri limiti Graziano Tullio - laboratori dal basso
  15. 15. bilancio della competenze 1 Orientamento al successo e all’autorealizzazione Soggetto tenace, con le idee chiare e determinato a fare bene e che pertanto è portato ad ottenere ottimi risultati. Non si tratta di una spinta competitiva e egocentrica, ma di un persistente bisogno di vivere secondo criteri di rendimento elevato. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  16. 16. bilancio della competenze 2 Autostima La valutazione che ognuno ha di se stesso. Indica il valore che si attribuisce in base allo scarto tra il “sé ideale” e il “sé percepito”, ossia tra il come ci percepiamo e il “come vorremmo essere”. L’autostima è correlata alle diverse aree della nostra vita. Se riusciamo bene nelle aree e attività a cui attribuiamo una maggiore importanza la nostra autostima sarà più elevata che se riusciamo bene in quelle che consideriamo meno importanti. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  17. 17. bilancio della competenze 3 Apertura mentale/flessibilità Soggetto che ricerca nuove esperienze evita la routine. Vive in modo sereno il non conosciuto e non si spaventa dai fattori di rischio. È spesso una persona creativa e innovativa. Accetta le situazioni complicate e trova stimoli dalla situazioni ambigue e confuse. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  18. 18. bilancio della competenze 4 Perseveranza Forte senso del dovere Entra facilmente in competizione con se stesso. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  19. 19. bilancio della competenze 5 Perspicacia Capacità di cogliere velocemente le connessioni tra eventi o fattori non palesemente legati tra loro. Capacità di visualizzare velocemente il problema o la sua soluzione. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  20. 20. Le 5 competenze di base del lavoro di gruppo 1 Consapevolezza di sé: riconoscimento delle proprie emozioni, dei punti di forza e di debolezza. 2 Padronanza di sé: controllare le proprie reazioni. 3 Motivazione: spinta interiore alla realizzazione sul lavoro. 4 Empatia: comprensione degli stati emotivi e dei significati cognitivi altrui. 5 Abilità sociali: abilità nell’indurre risposte desiderabili negli altri. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  21. 21. 2.Padronanza di sé Autocontrollo: dominio delle emozioni e degli impulsi distruttivi. Adattabilità: flessibilità nel gestire il cambiamento. Innovazione: capacità di sentirsi a proprio agio e di avere un atteggiamento aperto di fronte a idee, approcci e informazioni nuove. Ottimismo: costanza nel perseguire gli obiettivi nonostante ostacoli e insuccessi. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  22. 22. 3.Motivazione Fattori che influenzano la motivazione ad un lavoro di gruppo: Obiettivo Sfida Responsabilità Crescita Leadership Spirito di squadra Graziano Tullio - laboratori dal basso
  23. 23. L’analisi della sfera cognitiva e delle competenze personali è fondamentale per: considerarsi persone prima che lavoratori considerare l’uomo dietro il collega. L’analisi di questi primi tre elementi di base del lavoro di gruppo è fondamentale per sviluppare empatia, il fattore principe del lavoro di gruppo. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  24. 24. 4.Empatia Processo composto di capacità cognitive ed emotive che consente una profonda comprensione dell’altro. Comporta la consapevolezza dei sentimenti, delle esigenze e degli interessi altrui. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  25. 25. 4.Empatia Comprensione degli altri: percezione dei sentimenti e delle prospettive e delle preoccupazioni altrui Assistenza: anticipazione, riconoscimento e soddisfazione delle esigenze altrui Promozione dello sviluppo altrui: percezione delle esigenze di sviluppo degli altri e capacità di mettere in risalto e potenziare le loro abilità Sfruttamento della diversità: saper coltivare le opportunità offerte da persone di diverso tipo Consapevolezza politica: saper leggere e interpretare le correnti emotive e i rapporti di potere in un gruppo. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  26. 26. 5.Abilità sociali Comportano abilità nell'indurre risposte desiderabili negli altri Comunicazione: invio di messaggi chiari e convincenti Collaborazione e cooperazione: capacità di lavorare con altri verso obiettivi comuni Leadership: capacità di ispirare e guidare gruppi e persone Catalisi del cambiamento: capacità di iniziare o dirigere il cambiamento Influenza: impiego di tattiche di persuasione efficienti Costruzione di legami: capacità di favorire e alimentare relazioni utili Gestione del conflitto: capacità di negoziare e risolvere situazioni di disaccordo Graziano Tullio - laboratori dal basso
  27. 27. The Johari Window modello dell’interazione interpersonale. Known to Self Not Known to Self Known to Others OPEN BLIND Not Known to Others HIDDEN UNKNOWN Graziano Tullio - laboratori dal basso
  28. 28. Quanto più si portano informazioni sull’OPEN quadrant, più si crea una situazione di win-win in quanto la conoscenza condivisa migliora le relazioni. Ovviamente questa è una grande sfida: si corrono dei rischi: 1) dal passare dall’HIDDEN all’OPEN 2) dal passare dal BLIND all’OPEN 3) In qualsiasi caso per problemi di comunicazione Graziano Tullio - laboratori dal basso
  29. 29. Ma anche quando non ci sono questi problemi e il passaggio di informazioni va a buon fine, il solo fatto di rivelare qualcosa è una sfida che può essere letta secondo lo schema “win-loose” Graziano Tullio - laboratori dal basso
  30. 30. CHI SEI? Graziano Tullio - laboratori dal basso
  31. 31. L’identità personale e l’identità di gruppo Nell’incontro di gruppo lo svolgimento di un’attività implica che le persone dovranno adattarsi alla situazione e quindi operare un cambiamento, anche minimo,di una o più caratteristiche personali. Per questo è importante conoscere le proprie caratteristiche in modo affrontare il loro cambiamento e il loro uso con coscienza e controllo…. Graziano Tullio - laboratori dal basso
  32. 32. L’identità personale e l’identità di gruppo ….una persona mite può diventare aggressiva, uno che parla molto può diventare taciturno. Oppure possono accadere fenomeni del genere: Graziano Tullio - laboratori dal basso

×