• Save
Summer School Meris - Presentazione Web 2.0 e Turismo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Summer School Meris - Presentazione Web 2.0 e Turismo

on

  • 745 views

I miei interessi di ricerca sono focalizzati sui Social Media Studies: in particolare sto analizzando sotto l'aspetto teorico ed empirico come vengono utilizzati gli strumenti del Web 2.0 nell'ambito ...

I miei interessi di ricerca sono focalizzati sui Social Media Studies: in particolare sto analizzando sotto l'aspetto teorico ed empirico come vengono utilizzati gli strumenti del Web 2.0 nell'ambito del turismo (operatori del settore ed utenti/viaggiatori). Lo scopo della ricerca è trovare una metodologia che permetta di trasformare l'enorme potenziale di contenuti on-line in valori applicabili alla gestione aziendale ed ai processi di sviluppo locale di un territorio a vocazione turistica.

Statistics

Views

Total Views
745
Views on SlideShare
745
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Summer School Meris - Presentazione Web 2.0 e Turismo Summer School Meris - Presentazione Web 2.0 e Turismo Presentation Transcript

  • Racconti di viaggio come opportunità per l’offerta turistica IL WEB 2.0 NEL TURISMO Summer School MeRIS – Università degli Studi di Urbino - 13/09/2011 Cristina Fabi – Dottoranda in Politiche Sociali e Sviluppo Locale Tutor – Prof.ssa Agnese Vardanega Università degli Studi di Teramo
  • Possiamo dire che il turismo non va mai in vacanza? A quanto pare si, soprattutto se si parla di turismo On-line
  • I viaggiatori della rete :
    • Si informano confrontando diverse fonti
    • Dopo un’accurata ricerca scelgono il pacchetto più adatto alle proprie esigenze
    • Aspettano la migliore offerta prima di fare l’acquisto e rimangono sempre più tempo on-line
    • Acquistano con largo anticipo o all’ultimo minuto
    • Comprano pacchetti all-inclusive, ma vogliono scegliere come trascorrere la propria esperienza di viaggio
    • Condividono informazioni, foto e ricordi durante e dopo il viaggio.
    PRE  DURING  POST Dando vita ad una moltitudine di nicchie che ritrova spazi di espressione, di incontro e di mercato
  • La coda del valore si allunga verso un alto numero di nicchie con gusti ed interessi al di fuori dei percorsi di massa VIAGGIATORI OPERATORI Creano reti sociali che condividono informazioni, immagini, video influenzando altri clienti e determinando il successo di una meta rispetto ad altre Riscatto dei territori e delle piccole/medie imprese che possono competere su importanti quote di mercato
  • Alcune delle più rilevanti innovazioni tecnologiche sono entrate nelle vita quotidiana grazie al turismo
    • Web come piattaforma
    • Applicazioni come servizi
    • Long tail
    • Coinvolgimento degli utenti come produttori di contenuti e sviluppatori
    • Tim O’Reilly, 2004
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA RETI SOCIALI visibilità flessibilità estensione planetaria nessun vincolo spazio temporale
  • GLI OBIETTIVI DELLA RICERCA L’aggettivo virtuale evoca relazioni fittizie? Esistono in letteratura diversi tentativi di definire le tecniche di analisi dei contenuti e gli aspetti strutturali degli strumenti del Web 2.0 La rete parla di noi anche se noi non ci siamo La presenza on-line va finalizzata ed orientata all’ascolto, alla produzione di contenuti rilevanti da monitorare IL PROBLEMA In questa fase, anche se si ritiene che dall’utilizzo di questi mezzi si possa ottenere un profitto economico, non è ancora chiaro né come rispondere ad una domanda così evoluta, né come tradurre i feed-back in valori da applicare alle strategie d’imprese ed ai processi di sviluppo locale in senso turistico
  • Analizzare caratteristiche ed usi degli strumenti sociali del Web 2.0 nei portali dedicati al turismo RISULTATO Elaborare una metodologia di analisi applicabile: uno strumento utile a far emergere rapidamente ed in forma sintetica le dimensioni rilevanti nella valutazione delle mete turistiche e delle strutture ricettive da impiegare rapidamente per l’implementazione di politiche pubbliche e private nell’ambito del turismo e del marketing territoriale GLI OBIETTIVI DELLA RICERCA
  • FASI DELLA RICERCA : 1 Analisi di sfondo – Ricognizione del fenomeno e degli elementi caratterizzanti e strutturali dei principali SN usati nel mondo del turismo. 2 Analisi dell’uso del Web – Individuazione dello studio di caso e di comparazione, elaborazione scheda di rilevazione per l’analisi della presenza on-line delle strutture ricettive della Regione Abruzzo, individuazione dei testimoni privilegiati per sottoporre interviste in profondità. 3 Elaborazione dei risultati – Formulazione di uno strumento di monitoraggio, categorizzazione dei principali valori richiesti ed espressi dagli utenti on-line per una semplificazione esplicativa da applicare a contesti omogenei con vocazione turistica.
  • II FASE
    • Accurata analisi dei siti web delle strutture ricettive
    • Nello specifico si andrà ad esaminarne:
    • la struttura,
    • i contenuti,
    • le tipologie di prenotazione adottate,
    • l’uso degli strumenti del Web 2.0
    • (In questa fase è stato utilizzato un approccio di tipo semiotico, seguendo alcune linee guida per l’analisi dei siti in quanto completano “la cassetta degli attrezzi” in dotazione del ricercatore)
    Stato di avanzamento del progetto di ricerca:
    • Alcuni risultati:
    • 564 strutture ricettive della Provincia di Teramo
    • 50% alberghi
    • 71% ha un sito internet, quasi il 30% delle strutture non è presente in alcun modo on-line, il 23% dei siti web è un sito vetrina senza nessuna possibilità di interazione
    • per il 48% dei siti oltre alla descrizione della struttura è presente la descrizione del contesto territoriale
    • 10% pacchetti, 21% offerte e last minute solo per l’1% dei siti web
    • booking on-line per 10 strutture ricettive (10%)
    • 44% dei contenuti disponibile in lingua inglese
    • Alcuni risultati sull’uso degli strumenti
    • del Web 2.0:
    • il 40% delle strutture è sui SN e di questi il solo il 10% aggiorna costantemente la propria presenza
    • il 18% ha una pagina aziendale su FB, il 6% ha un gruppo
    • solo il 2% delle strutture presenti sui SN ha un profilo Twitter
    • il 19% delle strutture che hanno recensioni su TripAdvisor probabilmente non è a conoscenza, non ha pubblicato nessuna risposta e non ha riconosciuto la propria struttura
    I DATI CI CONFERMANO CHE GLI OPERATORI DEL SETTORE TURISTICO NON RIESCONO ANCORA AD ADEGUARSI ALLA DOMANDA DEI VIAGGIATORI 2.0
    • Individuazione dei testimoni privilegiati per le interviste in profondità:
    • Web Agency
    • Operatori del servizi turistici secondo i seguenti modelli di comportamento
    • Caso 1 – “Notevole” Presenza On-Line
    • Caso 2 – “Buona” Presenza On-Line
    • Caso 3 – “Sufficiente Presenza On-Line
    • Caso 4 - “Particolare” Presenza On-Line
    • Caso 5 – Non presente On-line
  • Presentazione del progetto di ricerca nel corso della Summer School Meris dell’Università degli Studi di Urbino La ricerca è un continuo divenire pertanto sono responsabile di ogni contenuto. Agli studenti, agli utenti in rete, ai colleghi e conoscenti sono a completa disposizione per domande, suggerimenti e consigli. Cristina Fabi – cristinafabi@territorisociologici.info