• Like
09 Slide Presentazione
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

09 Slide Presentazione

  • 341 views
Uploaded on

Presentazione lavoro F.I.F.A.

Presentazione lavoro F.I.F.A.

More in: Technology , Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
341
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Interaction Design 2009 Fire Identification Forest Analyzer Stefano Corna Andrea d'Alì Marco Lombardo
  • 2. Indice (1) Introduzione a FIFA (2) Contesto e Approcci (3) Stesura dei Requisiti (4) Dispositivi a) Modulo Sensore b) Grande Schermo c) Dispositivo Mobile (5) Persone (6) Scenario (7) Analisi Costi e Fattibilità (8) Prototipo (9) Conclusioni 2
  • 3. Introduzione Idee di partenza è stata quella di creare un sistema: In grado di ornire supporto al processo di prevenzione e identificazione degli incendi In grado di falicitare la coordinazione tra le varie squadre In grado di supportare le operazioni di Spegnimento fornendo informazioni utili aggiuntive Possibili enti di riferimento: Guardia Forestale Protezione civile Gestori di specifici parchi lombardi Tipologia di Design: Basato sulle persone - no Basato sull'attività - si 3
  • 4. Contesto e Approccio Serve Davvero un sistema FIFA? Nel 2007 il 20% delle richieste di intervento dei corpi della protezione civile e corpo forestale erano inerenti a incendi Tra il 2007 e il 2008 gli incendi sono aumentati del 10% Nel corso del 2008 si sono verificati complessivamente 5868 incendi boschivi in cui sono morte 28 persone tra volontari e appartenenti ai corpi alertati Cosa serve? Maggior Velocità → nell'identificazione e trattamento Maggior Sicurezza → segnalazione pericoli Maggior Efficenza → coordinamento e informazioni aggiuntive Perchè un design activity centred? Siamo incentrati sul miglioramento e il supporto delle attività di identificazione e estinzione di un incendio. 4
  • 5. Requisiti - Stesura Abbiamo contattato un componente del corpo forestale di stato (un DOS) tramite amicizie abbiamo avuto I suoi contatti Prima intervista via msn di circa 50 minuti Raccolta informazioni Domande Generiche Come funziona attualmente Analisi delle informazioni raccolte Formulazione di domande specifiche Approfondimenti Seconda intervista Telefonica di circa 40 minuti Domande mirate Chiarimenti Stesura finale dei vincoli e requisiti 5
  • 6. Dispositivi – Modulo sensore Installato nel parco Ha lo scopo di misurare Pressione, Temperatura, Fumo all'interno del parco Composto da: Sensore di temperatura Sensore di pressione Pannello solare Sensore di fumo Nodo ZigBee Piccolo pannello solare Sensore temperatura Nodo zigbee Sensore Fumo Sensore Pressione 6
  • 7. Dispositivi – Modulo sensore - 2 Trasmissioni ZigBee Bassi consumi Semplice programmazione Funge da ricevitore e trasmettitore Basso costo 250 metri raggio di portata - Considerati 200 metri di diametro Alimentazione Impossibile applicare batterie o alimentazione via cavo Pannelli solari 136mm X 122mm – 75mA - 12V 7
  • 8. Dispositivi – Grande Schermo Schermo touch 55'60' utilizzato principalmente dal D.O.S. Allo scopo di dare una visione più o meno generale della situazione all'interno del parco sia in situazione di pericolo che in situazione normale. monitorizza le condizioni atmosferiche nel parco, rilevate dai sensori, può tenere sempre sott'occhio la posizione dei vari mezzi dispiegati ed è anche in grado di comunicare con un singolo mezzo piuttosto che con tutti. Modalità di “manutenzione” dei sensori che ne segnala I malfunzionamenti in modo semplice per permetterne la sostituzione senza perdere tempo. 8
  • 9. Dispositivi – Grande Schermo 2 Modalità Normale (no allarme): lo schermo nel caso non ci sia nessun allarme può essere utilizzato dal dos per la manutenzionecontrollo dei sensori o per controllare specifiche aree del parco in cerca di possibili incendi, utilizzando la funzione di zoom manuale. A D H I L C B E F G 9
  • 10. Dispositivi – Grande Schermo 3 Legenda: A) Casse laterali utilizzate sia per riprodurre il segnale di allarme in caso di riscontrato incendio che per comunicare con le varie squadre invece che usare la normale radio B) Pulsante di Accensione-Spegnimento dello schermo, di norma non dovrebbe mai essere spento in quanto il sistema deve monitorare 24/7 il parco e spento solo per le manutenzioni. C) Connettore per microfono esterno utilizzato per comunicare con le varie squadre D) Area touch Screen dello schermo, non supporta il Multi Touch ma solo il Mono. Per spostare la mappa una volta effettuato lo zoom basta strisciare sullo schermo nella direzione voluta. E) Tasto per passaggio alla modalità Sensori utilizzata per la manutenzione e controllo dei guasti ai sensori. F) Tasto per passaggio alla modalità visione satellitare del parco G) Tasto per passaggio alla modalità visione terreno del parco H) Tasto di chiamata contemporanea, chiama via radio tutti I veicoli in aizone sul territorio, utilizzando casse e microfono per comunicare. I) Tasto “Add Bacino idrico” serve al dos per segnalare sulla mappa la posizione dei bacini idrici per il rifornimento dei mezzi aerei e terrestri in caso di scarsita d'acqua. L) Tasto Zoom in-out serve per zoommare la mappa. 10
  • 11. Dispositivi – Grande Schermo 4 Close popup Finestra info Open popup Torna modalità normale Modalità Sensore: in questa modalità il dos può controllare il corretto funzionamento di ogni sensore dispiegato sul territorio, I sensori funzionanti vengono rappresentati in giallo mentre quelli non funzionanti in nero. L'operatore toccando un singolo sensore può aprire una finestra informativa che visualizza I dati misurati da esso, oppure l'ultima misurazione effettuata in caso di sensore rotto. 11
  • 12. Dispositivi – Grande Schermo 5 Veicolo aereo Sensore Veicolo terrestre Pericolo Situazione d'allarme: sullo schermo vengono ora visualizzati I sensori che hanno rilevato dati anomali e tutti I mezzi di soccorso che stanno agendo nonche eventuali segnalazioni di pericolo da parte degli operatori. L'operatore può visualizzare I dettagli di ogni elemento sulla mappa toccandolo sullo schermo. 12
  • 13. Dispositivi – Grande Schermo 6 Info Sensore Info Squadra Touch Chiudi finestra Touch Termina chiamata Info Pericolo Chiama Touch Toccando l'icona di pericolo verranno visualizzati eventuali informazioni sulla sua entità, toccando invece un sensore verranno visualizzati I dati da esso misurati. Infine il dos può toccare un singolo veicolo per aprire un popup informativo su chi sta operando su Esso e ha la possibilità di chiamarli via radio. 13
  • 14. Dispositivi – Dispositivo Mobile GPS gia in dotazione del corpo in cui Modifica software utilizzando le sdk apposite in modo da aggiungere delle funzionalità. Tenere sempre aggiornate le varie squadre sulla situazione attuale dell'incendio Fornisce informazioni aggiuntive quali posizione delle altre squadre e eventuali ostacoli. Infine da la possibilita agli operatori di segnalare nuovi ostacoli o problemi durante il percorso mediante l'utilizzo della pulsantiera. Qui a fianco l'immagine di come appare lo schermo Mezzi terrestri operativi del dispositivo portatile una volta attivato e l'elenco delle funzionalità Estensione incendio e delle informazioni disponibili all'utente. Pericoli Segnalazione pericolo Interfaccia Standard 14
  • 15. Dispositivi – Dispositivo Mobile - 2 Una volta acceso il dispositivo appare privo di informazioni, e visualizza solamente la mappa del parco. Per attivare il dispositivo e poterlo utilizzare nell'ambito di FIFA l'utente dovra schiacciare l'icona di Accettazione posta in basso a sinistra dello schermo. Pulsante Accettazione Una volta schiacciata, l'icona scomparirà, e il dispositivo inviera la sua posizione e il suo ID alla centrale e in risposta gli verranno inviate tutte le informazioni aggiuntive, quali posizione incendio pericoli e altri veicoli, che appariranno sulla mappa. Posizione Utente Inoltre l'icona sulla mappa che rappresenterà la posizione dell'utente sara circondata di rosso per permettere un facile riconoscimento della propria posizione. 15
  • 16. Dispositivi – Dispositivo Mobile - 3 Nel caso in cui l'operatore trovi sulla strada un ostacolo o un pericolo che possa rallentare le operazioni può eseguire una segnalazione di tale pericolo in modo facile e veloce. Premendo l'icona Segnalazione Pericolo in basso a sinistra dello schermo apparirà l'interfaccia custom per la segnalazione pericoli. L'utente potra selezionare una delle 4 tipologie di pericolo e in questo modo inviare alla centrale I dati sulla tipologia di pericolo e la sua posizione. I 4 possibili pericoli che abbiamo considerato sono Strada bloccata, che indica un qualsiasi ostacolo a ostruire la strada, Traffico, Fiamme e pericolo generico. 16
  • 17. Dispositivi – Dispositivo Mobile - 4 Una volta selezioneto il tipo di pericolo e inviati I dati lo schermo tornera normale e in prossimità della posizione attuale dell'utente apparira un icona di pericolo, personalizzata in base al pericolo selezionato. Inoltre nel caso di errore da parte dell'utente nella selezione è possibile effettuare una modifica, questa volta toccando l'icona di pericolo posizionata sulla mappa apparirà nuovamente l'interfaccia di segnalazione pericolo. Infine una volta domato l'incendio l'utente dovra semplicemente spegnere l'apparecchio e verra automaticamente inviato alla centrale il segnale di fine presa in carico. 17
  • 18. Persone Abbiamo individuato 3 categorie di persone che utilizzeranno il sistema: 1) D.O.S , direttore operazioni di spegnimento È il capo, coordina le operazioni e opera alla centrale, interagendo con il grande schermo touch. Adulto 40-50 anni, sposato con figli e con un background tecnico Sportivo e con la passione per la natura 2) Volontari Possono operare sia come aiutanti alla centrale che come copiloti sui mezzi antincendio Gruppo eterogeneo, giovani, adulti, studenti, lavoratori, single, sposati ma tutti con la passione per la natura 3) Autista Corpo Forestale – Protezione civile Dipendente della Protezione civile addetto ai mezzi antincendio Adulto sui 30 anni , licenza media superiore – inferiore Non del tutto propenso per la tecnologia 18
  • 19. Scenario Filmato realizzato con Cyberlink Power Director Diviso in 3 scene Prima Scena) identificazione incendio e primo intervento da parte del DOS (funzionamento sensori e grande schermo) Seconda Scena) presa in carica da parte delle squadre e segnalazione pericoli (dispositivo mobile) Terza Scena) gestione riserve acqua ( grande schermo e dispositivo modile) Abbiamo deciso di presentare la Seconda Scena 19
  • 20. Costi e Fattibilità Modulo sensore (10€ - 7200€) Integrazione di 3 sensori Nodo ZigBee Alimentazione a pannello solare Circa 720 sensori Grande Schermo (20.000€) Protoddo interamente realizzato su misura Costi molto alti Integrazione di molti servizi lato SW Dispositivo Portatile (1500€) Modifiche lato SW Costi ridotti SW di integrazione per mappe SW per aggiunta funzionalita SW di integrazione per gestione acqua Nodo Zigbee e gestione acqua lato HW 20
  • 21. Prototipo Realizzato con Power point Presentazione con link tra le slide Simula il funzionamento del Grande schermo 21
  • 22. Conclusioni Preparata una Brochure illustrativa Preparato un questionario con domande generiche e mirate ➢ Quanti interventi avete dovuto fare, nel parco di vostra competenza nell'ultimo anno? ➢ Pensa che i mezzi tecnologici a vostra disposizione per rilevare un incendio siano sufficienti? ➢ Quanto tempo impiegate per intervenire in caso di incendio? ➢ E' capitato di non poter intervenire tempestivamente durante un emergenza a causa di problemi tecnici (es. radio non funzionanti, elicotteri che non potevano alzarsi in volo)? ➢ I vostri mezzi di soccorso sono dotati di dispositivi GPS? ➢ Le vostre operazioni vengono dirette da un centro operativo? ➢ Quanto potrebbe aiutare un servizio fornito dal sistema FIFA nel vostro parco/riserva? ➢ Ci indichi uno o più funzionalità che secondo voi mancano e che potrebbero essere utili. Inviati via mail a Vari gestori di parchi Lombardi presi da Google Maps 22
  • 23. Conclusioni - 2 Analizzato le risposte e costruito grafici Ricavato le conclusioni Interesse da parte del corpo forestale Meno interesse da parte dei gestori dei parchi Costi Suggerimenti e improvement al sistema – servono più informazioni. 23