• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Chernobyl. Chiara Trevisin
 

Chernobyl. Chiara Trevisin

on

  • 4,920 views

chernobyl effects in the soil, in the food chain and in tha human health/ effetti di chernobyl sul suolo, la catena alimentare e la salute umana

chernobyl effects in the soil, in the food chain and in tha human health/ effetti di chernobyl sul suolo, la catena alimentare e la salute umana

Statistics

Views

Total Views
4,920
Views on SlideShare
4,908
Embed Views
12

Actions

Likes
0
Downloads
48
Comments
0

1 Embed 12

http://www.slideshare.net 12

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Chernobyl. Chiara Trevisin Chernobyl. Chiara Trevisin Presentation Transcript

    • LA PAURA DEL RADIOATTIVO CHERNOBYL
    • CHERNOBYL, 26 APRILE 1986….. … le radiazioni emesse sono 100 volte quelle di Hiroshima… Esplode il reattore numero 4 della centrale… ..l'impatto dell'incidente è di scala globale… i reali danni sono inquantificabili…
    • Fu necessario evacuare e reinsediare 336.000 dalla città e dalle zone adiacenti contaminate. Tra le circa 1000 persone che si trovavano nella centrale durante il disastro,134 contrassero la sindrome da intossicazione radioattiva acuta Molti bambini russi, biellorussi e ucraini, bevendo il latte locale, assunsero iodio-131. 1800 casi documentati di cancro alla tiroide nella pulizia dell'area evacuata furono impiegate tra le 300.000 e le 600.000 persone, molti dei quali però entrarono nella zona due anni dopo
      • contaminazione del suolo con stronzio-90 e cesio-137 , (tempo di dimezzamento di circa 30 anni);
      • I più alti valori di cesio-137 si trovano sugli strati superficiali del terreno , da dove vengono assorbiti da piante e funghi e quindi entrano nella catena alimentare . Negli alberi, Il livello di cesio-137 continua a crescere;
      • La principale fonte di eliminazione sarà il degrado naturale del cesio-137 nel più stabile bario-137 , ma i tempi saanno ancora lunghi
      OGGI…..
    • Le radiazioni possono portare ai disturbi più svariati…… ……… da immunodepressione ai tumori maligni.. CONSEGUENZE SULLA SALUTE
      • I bambini esaminati dai medici di Green Cross Bielorussia , presentano:
      • per il 77% disturbi cronici;
      • per il 60% sviluppi fisici disarmonici;
      • il 21% disturbi agli occhi,
      • il 27% disfunzioni al sistema vegetativo,
      • per il 20% disturbi neurologici,;
      • per il 15% disturbi gastroenterologici;
      • per il 9% disfunzioni tiroidee.
      CONSEGUENZE SULLA SALUTE Di questi bambini solo il 2,5% sono stati diagnosticati come sani .
    • DI CHI E’ LA COLPA?
      • Due ipotesi :
      • la responsabilità agli operatori dell'impianto;
      • debolezze nel progetto del reattore RBMK, in particolare alle barre di controllo.
      • Inoltre gli operatori della centrale non erano a conoscenza dei problemi del reattore: i progettisti sapevano che il reattore era pericoloso in certe condizioni, ma nascosero intenzionalmente tale informazione. In aggiunta il personale dell'impianto era composto per la maggior parte da operatori non qualificati.
    • RADIOATTIVITA’ (o decadimento radioattivo) Insieme di processi tramite i quali dei nuclei atomici instabili (nuclidi) emettono particelle subatomiche per raggiungere uno stato di stabilità. FORZA NUCLEARE FORTE (richiede neutroni) 3 TIPI DI RADIAZIONI: poco penetranti, bloccate da un semplice foglio di carta. più penetranti di quelle alfa, bloccate da piccoli spessori di materiali metallici molto penetranti, bloccarle da spessori di materiali ad elevata densità come il piombo. radiazione Radiazioni alfa e beta(radiazioni corpuscolari) eccitano il nucleo,il quale libera energia sottoforma di radiazioni elettromagnetiche
    • Le radiazioni prodotte dai radioisotopi interagiscono con la materia con cui vengono a contatto, trasferendovi energia . Tale apporto di energia, negli organismi viventi, produce una ionizzazione delle molecole : da qui la definizione di radiazioni ionizzanti . AZIONE BIOLOGICA DELLE RADIAZIONI IONIZZANTI FORMAZIONE DI RADICALI LIBERI
    • STIMA DEI PRINCIPALI RADIONUCLIDI RILASCIATI DURANTE L’INCIDENTE DI CHERNOBYL RADIONUCLIDE: atomo con nucleo instabile, che libera eccesso di energia con radiazioni gamma
    • RADIOATTIVITA’ AL SUOLO
      • misurato il Cesio 137 perché è più facile da rilevare;
      • Contaminazione minima stabilita a 37 kBq/m ²  assorbimento del corpo umano di 1 Sv nel il primo anno di esposizione (livello radiologicamente importante);
      • radioattività > 555 kBq/m ²  aree soggette a controllo;
      • radioattività > 1500 kBq/m ²  aree evaquate;
      • raccolti campioni di suolo in tutta Europa ed esaminati  costruite mappe di contaminazione del suolo;
    • 1996 Mappa della contaminazione di cesio-137 in Bielorussia, Ucraina, Russia. Evacuato un raggio di 30 km
    • DEPOSIZIONE DEL CESIO-137 IN EUROPA
      • Paesi più colpiti: Russia (30%), Biellorussia (23%), Ucraina (18%);
      • Altri paesi: Austria, Finlandia, Germania, Norvegia, Romania, Svizzera;
      • Erosione del suolo trasporta radioattività: erosione del vento > erosione da acqua.
    • DEPOSIZIONE DELLO IODIO 131
    • DEPISIZIONE DELLO Sr 90 DEPOSIZIONE DEL Pu 239 E Pu240 1991
    • Particolarmente delicata è la situazione della catena alimentare nella quale si inseriscono elementi come il cesio 137, lo stronzio 90 e il plutonio…..
    • DAL SUOLO AL CIBO…
      • solubilità del radionuclide  velocità di trasmissione;
      • Iodio radioattivo  pericoloso in catena alimentare nei primi 2 mesi;
      • Cesio radioattivo  pericoloso in catena alimentare a lungo termine;
      • contaminata agricoltura di tutta Europa;
    • FASE INIZIALE DI CONTAMINAZIONE Latte contaminato da Iodio 131 (ciclo di assorbimento rapido) specialmente nelle regioni del sud Europa, dove il bestiame era già al pascolo Lo I 131 ha un tempo di dimezzamento di al massimo 9 giorni sull’erba  a fine maggio il pericolo iodio rientra; Giugno  contaminazione da Cesio : decresce a fine estate e riprende nell’inverno successivo, quando bestiame mangia fieno raccolto in estate.
      • N.B.
      • Inizialmente contaminazione “lieve” perché:
      • molte radionuclidi dilavati dalla superficie delle piante, si depositano nel suolo dove vengono assorbiti e immagazzinati nelle radici;
      • I radionuclidi, prima di passare al latte, sono immagazzinati nel fegato degli animali;
      • Non ci sono dati delle prime due settimane postume all’incidente.
    • FASE SECONDARIA DI CONTAMINAZIONE Dal 1987, la possibilità di trovare radionuclidi in piante ed animali è stimata partendo dal SUOLO (interazione con il suoi componenti)
    • I radionuclidi passano alle piante (e conseguentemente agli animali) attraverso le radici… …… .e alle radici come arrivano?
    • La circolazione dei radionuclidi nel suolo e il loro assorbimento da parte delle piante dipende da….
      • Concentrazione e tipo di radionuclide (Cs e Sr radioattivi)
      • Tipo di piante
      • Tipo di aratura
      • Presenza di antagonisti (fertilizzanti):
      • K  Cs
      • Ca  Sr
      • Tipo di suolo:
      • Il suolo più “pericoloso” non è quello più radioattivo, ma quello che meno trattiene i radionuclidi, cioè..
      • Suolo molto radioattivo  piante poco radioattive
      • Suolo poco radioattivo  piante molto radioattive
      • Umidità (solubilità;no inquinamento di falde)
      • Tessitura (suoli sabbiosi  poco K rispetto a quelli argillosi)
      • Quantità di materia organica (Cs  torba, Sr  podsol e viceversa)
      • pH :
      • suoli acidi: radionuclidi vanno prima in soluzione  ciclo rapido;
      • Suoli neutri: radionuclidi si sciolgono meno  ciclo lento;
      • Viventi del suolo (Micorrize favoriscono assorbimento)
      • Minerali argillosi (si legano ai radionuclidi  non vanno in soluzione)
    • Questi parametri variano nel TEMPO…
      • varia disponibilità di
      • radionuclidi in circolo
    • LA RADIOATTIVITA’ DEL SUOLO NEL TEMPO
    • Sr 90 assorbito in piante erbacee da suolo tipo podsol  INCREMENTO Cs137 assorbito da frumento e patate in suoli diversi  DECREMENTO
    • Zone dove il latte è contaminato (1991) PRODOTTI ANIMALI Contaminazione da Cs di latte e carne
    • OGGI? Limite per i cibi solidi: 100 kBq/kg Limite per i liquidi: 100 kBq/L
    • DOPO IL DISASTRO...
    • LE PERDITE AGRICOLE E PASTORIZIE In tutto, tra maggio e giugno 1986, morirono 95.500 bovini e 23.000 suini bruciati dalle radiazioni o per effetti secondari
      • Terreni inutilizzabili:
      • 17.300 ha in Russia;
      • 57.000 ha in Ucraina;
      • 130.000 ha in Bielorussia.
    • INIZIANO LE CONTROMISURE…
      • Inquinamento da Iodio 131 :
      • non nutrire animali da latte con vegetazione contaminata;
      • Utilizzare tutto il latte prodotto prima dell’incidente lavorandolo in latticini;
      • Monitorare continuamente i livelli di radioattività (<37 kBq/L)
      Il messaggio non giunge ai piccoli agricoltori, solo alle autorità  mancata applicazione
      • Inquinamento da Cesio 137 :
      • nutrire animali con erba non contaminata per almeno 1,5 mesi prima della macellazione;
      • Non utilizzare concime inquinato;
      • limitare l’uso di latte prodotto in casa.
    •  
    • ALL’ESTERO…. vietato mandare animali al pascolo, vietato consumo di vegetali freschi, uso esclusivo di fertilizzanti nazionali, uso di latte in polvere, vietata caccia ad alcuni uccelli migratori, ecc….. SVEZIA, NORVEGIA, GERMANIA, REGNO UNITO, AUSTRIA……
    • Fertilizzanti (K,P,N,calce)  aumento crescita, competitori: diminuisce la radioattività di 2-3volte nei terreni sabbiosi poveri di materia or ganica 3-6volte nei terreni più ricchi di sostanza organica Aratura  rimescolamento: diluisce di 2-3 volte la radioattività del terreno) LE SOLUZIONI IN AGRICOLTURA INTENSIVA Problemi politico economici (caduta del regime sovietico)
    • LE SOLUZIONI IN AGRICOLTURA ESTENSIVA Terre private, non di gestione collettiva come le precedenti  no fertilizzazione né aratura suoli
      • SOLUZIONI su prodotti animali:
      • Mangimi puliti pre-macellazione;
      • Uso di composti esacianoferrosi (es. blu di prussia) - che legano i radionuclidi - per detossificare latte e carne;
      • Controlli, monitoraggio.
    • “ PROGETTO HUMUS” LA SPERANZA DI UN SUOLO PULITO
      • Promotori:
      • LEGAMBIENTE SOLIDARIETA
      • GRUPPO SISTEMA SPA – CESENA (FC)
      • ASSOCIAZIONE AMICI DI SERENA - LODI (LO)
      • CENTRO RICERCHE PRODUZIONE VEGETALI (CRPV) – CESENA (FC)
    • Scelti 2 villaggi bielorussi dopo averne analizzati 180, compresi in un range di radioattività da 15 a 40 curie per Kmq Villaggio di Molciany – Sovchoz “Istok” – Provincia di Recitsa - Regione di Gomel (Progetto pilota) Villaggio di Dubovy Log (15/40 Cu/Kmq) – Provincia di Dobrush – Regione di Gomel (Progetto definitivo).
    • L’IDEA L’anello su cui agire è il terreno . Sostituendo ad un substrato contaminato (il terreno) un substrato pulito è possibile ottenere coltivazioni non inquinate. Allo stesso modo è necessario intervenire sul terreno sociale della gestione cosciente del rischio (comportamenti di vita, crescita della cultura della radioprotezione, ecc.) per sviluppare compiutamente una progettualità duratura e risolutiva.
    • Prendendo spunto da antichissimi metodi di coltivazione… “ COLTURA FUORI DAL SUOLO”
    • 1) SISTEMA DI COLTIVAZIONE SU SUBSTRATO
      • su substrato terroso (torba,grodan o zeolite) con caratteristiche nutritive ideali per la coltura scelta;
      • In serra;
      • Sistemi di pompaggio e dosaggio del fertilizzante;
    • 2)IL FLOATING SYSTEM
      • Sistema di coltivazione su vasche, senza terreno;
      • Nutrienti in acqua;
      • Estremamente poco costoso.
    • FINIRA’?
    • Chi è nato subito dopo l’esplosione ora ha circa 20 anni…e può iniziare ad avere figli.. … solo ora sapremo la gravità delle mutazioni genetiche…
    • Bibliografia e sitografia
      • Le Garzantine – volume “Le Scienze”;
      • Report of the UN Chernobyl Forum Expert Group “Environment” (EGE);
      • http://www.ambientediritto.it/Educazione/schede/Generale.htm ;
      • http://it.wikipedia.org/wiki/Inquinamento ;
      • http://www.progettohumus.it ;
      • http://www.wikipedia.it/ ;
      • http://www.greencrossitalia.it/