Il teatro greco

5,001 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
5,001
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il teatro greco

  1. 1. <ul><li>Il Teatro Greco </li></ul><ul><li>Il teatro nella Grecia antica si evolve da semplice spiazzo per il pubblico a spazio delimitato ( circolare o a trapezio ) con panche di legno, infine ad opera architettonica vera e propria (V secolo - IV secolo a.C.). In un primo tempo nel teatro greco sono presenti i tre elementi basilari dello spettacolo, a cui corrispondono semplici e distinte strutture architettoniche: al pubblico la cavea , agli attori il palcoscenico circolare, al coro l’orchestra . </li></ul>
  2. 2. Le 3 parti essenziali del Teatro Greco :   la cavea (koilon) , a pianta di settore circolare o ellittico (spesso eccedente la metà) nella quale sono disposte le gradinate, suddivise in settori, con i sedili di legno; in genere la cavea è addossata ad una collina per sfruttarne il pendio naturale. l'orchestra (orkhestra) , circolare, collocata tra il piano inferiore della cavea e la scena, è lo spazio centrale del teatro greco, quello riservato al coro. Al centro di essa era situato l'altare di Dioniso ( thymele ). la scena (skené) , costruzione a pianta allungata, disposta perpendicolarmente all'asse della cavea, inizialmente semplice e in legno, era situata ad un livello più alto dell'orchestra con la quale comunicava mediante scale; in origine serviva per il cambio degli attori, poi fu come sfondo scenico. Divenne quindi sempre più complessa e abbellita da colonne, nicchie e frontoni.
  3. 3. Ricostruzione di un Teatro Greco : 1 Orchestra; 2 Paradoi ( corridoi laterali aperti verso l'orchestra, che servivano per le entrate e le uscite dei semicori ) ; 3 Proscenio; 4 Scena; 5 Cavea.
  4. 4. Il rialzo della skené e dello spazio circostante corrisponde alla esigenza di non confondere le azioni degli attori, appunto, in quella fascia che ancor oggi si definisce col termine di proscenio. Questo assetto dello spazio scenico verrà corredato dalla presenza di due corridoi laterali aperti verso l'orchestra, che servivano per le entrate e le uscite dei semicori e che prendevano il nome di paradoi . Schema di un teatro Greco-Romano A - Cavea     1 - muri di sostegno     2 - divisioni laterali delle gradinate     3 - divisioni tra i settori     4 - scale B - Scena     5 - parte di fondo della scena     6 - parte anteriore della scena     7 - tavole dipinte con gli sfondi della scena     8 - parte della scena C - Orchestra     9 - accessi all'orchestra   10 - sedili dei sacerdoti e dei maggiorenti   11 - alta Trattandosi quindi di rendere partecipi migliaia di spettatori che dovevano, non solo vedere, ma anche ascoltare, il problema poteva essere risolto solo con una sopraelevazione del pubblico stesso. Da questa semplice considerazione nasce la struttura plateale ad anfiteatro chiamato oggi &quot; teatro greco &quot;.
  5. 5. Tra i Teatri Greci di cui rimangono notevoli testimonianze vi sono il teatro di Dioniso ad Atene , di Segesta , di Siracusa , di Delfi , di Epidauro , di Taormina .
  6. 6. Teatro di Dioniso, cavea e scena di età romana, Atene
  7. 7. Teatro di Segesta, V Secolo a.C.
  8. 8. Teatro di Siracusa, veduta dall’alto Nei primitivi teatri la cavea era formata in terra battuta (teatro di Siracusa, 470 a.C,),
  9. 9. Teatro di Epidauro, (370 Secolo a. C) solo nel IV secolo a. C. la cavea viene realizzata interamente in pietra
  10. 10. Teatro Greco di Taormina La sckené fu posto dapprima a fianco dell'orchestra, poi costruita in muratura, fu posta di fronte alla cavea di modo che la parete sull'orchestra serviva da fondale.

×