Your SlideShare is downloading. ×

1905 Matthay The First Principles Of Pianoforte Playing

1,029

Published on

1700 Registrazione a Firenze dell'«arpicimbalo Bartolomeo Cristofori (1655-1732) di nuova inventione, che fà il piano, e il forte» in un inventario di strumenti musicali del principe Ferdinando de' …

1700 Registrazione a Firenze dell'«arpicimbalo Bartolomeo Cristofori (1655-1732) di nuova inventione, che fà il piano, e il forte» in un inventario di strumenti musicali del principe Ferdinando de' Medici.
1711 Scipione Maffei pubblica un articolo sul «gravecembalo col piano e forte» nel Giornale de' Letterati d'Italia.
1725 L'articolo di Maffei è diffuso in traduzione tedesca (Johann Mattheson, Critica Musica).
1730 Gottfried Silbermann (1683-1753) costruisce a Dresda pianoforti sperimentali a meccanica cristoforiana.
1732 Ludovico Giustini pubblica a Firenze le Sonate di Cimbalo di piano e forte detto volgarmente di martelletti.
1747 Johann Sebastian Bach (1685-1750) suona un pianoforte di Silberman alla corte di Prussia a Potsdam.
1766 Johannes Zumpe (1726-1791) crea a Londra un nuovo tipo di pianoforte a tavolo, che si diffonde in tutta Europa e in America.
1767 Prima esecuzione pubblica a Londra di Johann Christian Bach (1735-1782) sul pianoforte.
1771 Americus Backers (attivo 1763-1781) crea a Londra un pianoforte a coda con meccanica a scappamento di derivazione cristoforiana (English grand action).
1773 Impianto della fabbrica di pianoforti di John Broadwood (1732-1812) a Londra. In questi anni, fondazione a Parigi della manifattura dei fratelli Jean-Baptiste (1749-1826) e Sébastien (1752-1831) Érard.
1775 Impianto della fabbrica di Robert Stodart (1748-1831) a Londra.
1775 Johann Andrea Stein (1728-1792) elabora una nuova meccanica a scappamento, poi detta «viennese».
1777 In una lettera al padre, Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791) loda i pianoforti Stein.
1779 Muzio Clementi (1752-1832) pubblica a Londra le prime sonate per pianoforte.
1780 Anton Walter (1752-1826) inizia a costruire pianoforti a Vienna; uno dei quali per W.A. Mozart.
1784-6 W. A. Mozart compone i concerti per pianoforte nn. 14-25.
1786 John Geib (1744-1818) brevetta a Londra una meccanica a scappamento di derivazione cristoforiana per i pianoforti a tavolo.
1792 Apertura della filiale londinese di Érard.
1794 In quest'anno e in quello seguente, Franz Joseph Haydn (1732-1809) compone le sonate e i trii londinesi per pianoforte; Ludwig van Beethoven (1770-1827) le sonate per pianoforte op. 2 e i Trii op. 1 e 3.
I figli di J.A. Stein, Matthäus Andreas (1776-1842) e Nanette (1769-1833) si trasferiscono a Vienna.
William Southwell (1756-1842) inventa la meccanica English sticker action per pianoforti verticali.
1800 John Isaac Hawkins (1772-1855) a Philadelphia e Matthias Müller (1670 ca.-1844) a Vienna fabbricano pianoforti verticali di piccole dimensioni.
1807 Ignace Pleyel (1757-1831) fonda la propria manifattura a Parigi.
1808 J. Broadwood introduce barre metalliche di rinforzo nei pianoforti a coda.
1811 Robert Wornum (1780-1852) brevetta a Londra piccoli pianoforti verticali a corde incrociate.
Conrad Graf (1782-1851) impianta a Vienna una fabbrica di pianoforti.
1821 Érard brevetta a Londra il doppio scappamento, in seguito universalmente adottato.
1823 L. van Beethoven pubblica le Variazioni su tema di Diabelli op. 120 e le sonate per pianoforte op. 110 e 111.
1825 Alpheus Babcock (1785-1842) brevetta a Boston il primo telaio a fusione per pianoforti a tavolo.
1826 Jean-Henri Pape (1789-1875) brevetta a Parigi l'impiego del feltro sulle teste dei martelli.
Robert Wornum (1780-1852) brevetta a Londra la meccanica a baionetta (tape-check action), base della meccanica dei verticali moderni.
1828 Franz Schubert (1797-1828) compone le ultime tre sonate per pianoforte.
1833 Fryderyc Chopin (1810-1849) pubblica gli Studi op. 10.
1837 Robert Schumann (1810-1856) compone Carnaval op. 9 e i Dodici studi sinfonici op. 13.
1839 Carl Czerny (1791-1857) pubblica la Scuola completa del pianoforte op. 500. F. Liszt impone il récital solistico per pianoforte e l'esecuzione a memoria.
1852 Impianto a Bayreuth dello stabilimento Steingräber.
1853 F. Liszt compone la Sonata in Si minore. Fondazione a New York della

Published in: Entertainment & Humor
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,029
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

×