Your SlideShare is downloading. ×
Il Caso di Studio "Living Labs"
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Il Caso di Studio "Living Labs"

3,230
views

Published on

Presentazione al corso PARSEC Formez a Palermo, 28 gennaio 2008

Presentazione al corso PARSEC Formez a Palermo, 28 gennaio 2008

Published in: Technology, Health & Medicine

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
3,230
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
46
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il caso di studio “Living Labs” Jesse B.T. Marsh Atelier Studio Associato [email_address] www.atelier.it
  • 2. Il modello Living Lab
    • L’innovazione come processo collaborativo e multi-soggetto
      • Co-produzione, co-creazione di servizi TCI innovativi
    • Modello operativo formulato al MIT nel 2003
      • “ studiare la gente e la loro interazione con nuove tecnologie in ambienti di vita reale”
    • Modello europeo dei Living Lab con l’applicazione su ampi domini territoriali, anche rurali
    • Living Labs come politica per stimolare ed accelerare l’innovazione industriale e sociale
      • Partecipazione diretta degli utenti nello sviluppo e nella validazione
  • 3. Esempi di Living Lab
    • Frascati: applicazione di tecnologie spaziali alla viticoltura
    • Turku Archipelago: WiFi e-government per centinaie di micro-isole
    • IBBT-iCity: living lab in un campus universitario
    • Cudillero: sistema GPS di certificazione di origine della pesca
    • Wirelessinfo Rural: cooperativa di agricoltori di pomodori
  • 4. La strategia Europea
    • Esplicitare l’impegno politico
      • Manifesto di Helsinki della Presidenza finlandese
    • Mettere in rete iniziative esistenti
      • Costituzione della European Network of Living Labs con il coordinamento di progetti in corso
    • Assicurare una continuità politica
      • Task Force per il coordinamento delle presidenze EU Finlandia-Portogallo-Slovenia-Francia
    • Aprire la rete alla partecipazione
      • Chiamate per la partecipazione ad ENoLL 2a e 3a ondata
  • 5. La rete ENoLL
  • 6. Il modello territoriale TLL CONCERTATION & PARTICIPATION MONITORING THE CONTEXT STRATEGIC POLCIES & PLANS CO-CREATION CO-CREATION CO-CREATION IL CIRCOLO VIRTUOSO DI GOVERNANCE BASATO SULLA CONOSCENZA E-SERVICES
  • 7. Co-sviluppo dei servizi Pre-Digital Services 1 2 3 N-1 N Digital Network Services 2 3 N-1 Territorial integrated developemnt needs Living Labs Co-Creative Innovation Services Territorial Innovation Services Integrated Territorial Sustainability N 1 Territorial LL Virtuous Circle Regional Innovation Strategy and Policy Activities
  • 8. Applicazioni ICT di base
    • eParticipation e eDemocracy
    • DSS e sistemi di supporto al dibattito
    • Ambienti di progettazione collaborativa
    • Sistemi di modellazione di scenari
    • Simulazione di ambienti in realtà virtuale
    • Sistemi per imprese virtuali territoriali
    • Sistemi per il monitoraggio ambientale
    • Servizi geo-referenziati per cittadini ed imprese
  • 9. TLL pilota in Sicilia
    • Dipartimento Regionale Urbanistica, Assessorato Territorio e Ambiente
    • CRES: Centro per la Ricerca Elettronica in Sicilia
    • Autorità locali ed agenzie di sviluppo locale
      • Città di Bagheria, Monreale
      • GAL Val d’Anapo ed altri
      • Progetto MOTRIS
  • 10. Piano Strategico Regionale LIFE/ENVIRONMENT “GECO”
  • 11. SITR: GIS distribuito
    • Sistema distribuito per dati relativi alla pianificazione spaziale
      • Nodo centrale al DRU-ARTA
      • 9 nodi presso ciascuna Provincia
      • 31 nodi in ciascun Comune con più di 30.000 abitanti
      • In programma l’estensione ai comuni con > 10.000 ed altre agenzie territoriali
    • Interoperabile con altre banche dati regionali (es dati ambientali)
    • Processo concertato e dal basso di governo del territorio
  • 12. Wikitel WDSL
  • 13. Copertura del servizio
    • Licenza ISP
    • Accordi con governi comunali
      • 22 comuni in 3 provincie
    • 200 Km2 già coperti in Sicilia
      • Espansione di ca. 10-20 Km2/mese
    • Partner nel progetto IST-ANEMONE
      • Basato sul protocollo IPv6
      • Banda larga mobile
      • Reti PANs
      • Testbed nel Comune di Monreale
  • 14. Città di Bagheria
  • 15. Ambiti di sperimentazione
    • Le ville del barocco
    • Il borgo marinaro di Aspra
    • Paesaggio dei sistemi di irrigazione di origine araba nel fiume Eleuterio
    • SIC Capo Zafferano
    • Macchia mediterranea e parco urbano di Monte Catalfano
    • Le rovine archaeologiche di Solunto
  • 16. Metodologia comune ENoLL
  • 17. Altri casi per TLL Sicily
    • Bagheria, Monreale e Santa Flavia: piattaforme eDemocracy per la pianificazione e la gestione ambientale
    • Consorzio agricolo etnea: LL rurale per agricoltura biologica e agri-turismo
    • Iniziativa MOTRIS: sperimentazione di servizi per il “turismo relazionale integrato”
    • GAL Val d’Anapo LAG: rete WiFi per la gestione della riserva naturale
  • 18. Argomenti per il workshop
    • Possibili Living Lab nei settori di competenza
    • Tipologia di applicazioni ICT da sviluppare
    • Attori da coinvolgere
    • Ruoli e obiettivi
    • Possibili fonti di finanziamento
    • Elementi di un protocollo d’intesa