• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Fpk la v2
 

Fpk la v2

on

  • 328 views

 

Statistics

Views

Total Views
328
Views on SlideShare
327
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Fpk la v2 Fpk la v2 Document Transcript

    • FPK - LA Manuale tastiera per filatoio con banchina elettrica PAG I NE TAS TI E R AElenco pagine:[N.B.: Il simbolo prima della descrizione indica il livello di password necessario per accedere alla pagina]Legenda password:• Nessun livello di password;♦ 1° livello di password; 2° livello di password; 3° livello di password.• clear “Real time”: • 1 Real time filatoio • 2 Real time levata • 3 Real time cambia cannelle • 4 Dati generali filatoio♦ F3 “Comandi Operatore”: ♦ 1 Banco ♦ Discesa banco e abilitazione levata ♦ F3 Incremento manuale banco ♦ F3 Diametro spola ♦ 2 Filatura ♦ Comandi manuali pneumafil ♦ F3 Cambio velocità ♦ 3 Levata ♦ Passi levata automatica ♦ F3 Comandi operatore levata ♦ 4 Sensori F4 “Menù parametri macchina”:  1 Velocità fusi  Impostazione velocità fusi unica / step  F4 Impostazione velocità fusi
    •  2 Cilindri  3 Guidafili  Impostazione guidafili su  F4 Impostazione guidafili giù  4 Stop filatoio  5 Banco  Impostazione parametri velocità banco  F4 Impostazione parametri modifica spola  F4 Impostazione quote banco  F4 Impostazione quote banco F5 “Start-up”:  1 Banco  Set-up corrente banco  F5 Set-up offset banco  F5 Ricerca di zero encoder  2 Quick-Setting
    •  F6 “Menu funzioni”:  1 Filatoio  1 Filatura  Selezione velocità fusi  F6 Impostazione accelerazione/decelerazione fusi  F6 Impostazione pulitore  2 Banco  Selezione funzioni banco  F6 Impostazioni quote banco  3 Partenza  Impostazione doppia partenza filatoio  F6 Impostazioni partenza banco  4 Pneumafil  Selezione funzioni pneumafil  5 Antiballon  2 Levata  1 Opzioni ciclo  Selezione ripartenze  F6 Opzioni ciclo levata  2 Fermate  3 Impostazioni  Time-out chiusura manine  F6 Tempo manine asse nastro spole  F6 Tempo manine asse nastro tubetti  F6 Tempo manine asse fusi  F6 Impostazioni levata  4 Scarico spole F7 “Gestione ricette”:  Gestione impostazione ricetta  F7 Gestione download ricetta  F7 Gestione upload ricetta• F8 “Password”♦ F11 “Controllo produzione” ♦ Cambio turno per controllo produzione  F11Produzione filato♦ F12 “Gestione manutenzioni” • 1 Tempo totale lavoro filatoio • Tempo di funzionamento filatoio  F12 Reset tempo di funzionamento filatoio • 2 Lista manutenzioni F13 “Menù comandi manuali macchina”  1 Banco  2 Posizionamento  3 Antiballon  4 Quick-setting F15 “Menù comandi manuali levata”  1 Guidafili  2 Levata / traversa  3 Nastri  4 Aria manine  5 Kops-lifter  6 Caricatore  7 Caricamento catenaOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 1UFFICIO ELETTRICO
    • • F16 “Gestione allarmi” • Gestione allarmi • 1 Visualizzazione allarmi  2 Esclusione allarmi • 3 Comando reset allarmi • F16 Gestione eventi • 1 Visualizzazione eventi  2 Cancellazione lista eventi • F16 Comandi manuali levata senza levata • F16 Reset generale memorie levataOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 2UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 1 I NTRO DU ZI O NE 1.0 DESCRIZIONE TASTIERAAlimentando il quadro la tastiera effettua lautotest accendendo i LED e visualizza la prima pagina. Le funzionidella tastiera sono attive solo dopo la fine dell’autotest. 1.1 LED DEDICATIDL: OFF nessun tasto premuto; ON tasto premuto.RUN: OFF apparecchiatura non funzionante; ON apparecchiatura in funzione.FAULT: OFF nessun problema hardware rilevato; INTERMITTENTE batterie di backup scariche; ON problemagrave all’apparecchiatura.COM: INTERMITTENTE errore di comunicazione; ON comunicazione regolare.ALARM: OFF nessun allarme; INTERMITTENTE allarme attivo con riconoscimento; ON allarme attivo. 1.2 MODIFICA PARAMETRIPer modificare un parametro numerico premere il tasto "ins" (sul display si evidenzia il parametro), selezionare ilcampo utilizzando le frecce direzionali, digitare il valore e confermare con "enter".Per modificare un parametro alfanumerico premere “ins”, selezionare il campo, premere “enter”, con i tasti “⇑” e“⇓” cercare la voce desiderata e confermare con “enter”. I parametri tra parentesi () non sono modificabili. 1.3 ALTRI TASTI 1.3.0 TASTO "CLEAR"Serve per terminare lintroduzione dati senza modificare il valore. 1.4 COMANDI MANUALII comandi manuali sono eseguibili premendo il tasto corrispondente al numero alla sinistra della descrizione delcomando stesso; se non è presente alcun numero significa che la funzione non è abilitata.Le descrizioni seguite da tre punti indicano un richiamo ad un’altra pagina. 1.5 SEGNALAZIONIQuando sulla tastiera compare il messaggio “Pulsante di blocco premuto” significa che uno dei due pulsanti afungo (S1A e S2A) sono stati premuti. Ripristinarli e se necessario premere “clear” per uscire dalla pagina.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 3UFFICIO ELETTRICO
    • 1.6 SCREEN SAVERDopo 5 minuti di inutilizzo della tastiera il display viene messo in stand-by. Per ripristinare il normalefunzionamento della tastiera premere il tasto “help”. 1.7 INTERVENTO U.P.S.Quando compare la pagina con il messaggio “tastiera bloccata” significa che l’U.P.S. è intervenuto in seguitoalla mancanza rete, all’emergenza o alla mancanza di una fase di alimentazione. La tastiera non può essereusata fino a quando non verrà riacceso il quadro elettrico.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 4UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 2 “ AV V I O E AR R E S TO CI CLO ” 2.0 "F1"Premendo il tasto “F1” dalla prima pagina di “ Real time levata ” o dalla pagina “ Passi levata automatica” siavvia il ciclo di levata automatica. Dalle altre pagine richiama la pagina di “Real time levata”.Il tasto non funziona se si è nella lista allarmi, nella lista eventi o nel menù comando. 2.1 "F9"Premendo il tasto “F9” si arrestano tutti i movimenti della levata.Il tasto non funziona se si è nella lista eventi o nel menù comando.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 5UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 3 “RE AL TI ME ” 3.0 "REAL TIME FILATOIO"• Pag. 1 - Velocità Fusi ???????? [rpm]: indica il tipo ed il valore di velocità fusi; - Produzione [m/min]: indica la produzione di filato; - Ultima ricetta scaricata.• Pag. 2 - Torsione [tpm]; - Stiro totale [%]; - Posizione quick-setting [mm]: indica l’apertura del campo di stiro;• Pag. 3 - Riempimento spola [%]; - Tempo a fine spola [h e min]: il valore lampeggia quando è in fase di calcolo oppure è superiore alle 18 ore. - Produzione filato turno X [km e m]: è la produzione del turno attivo.• Pag. 4 - Posizione banco attuale [mm]: indica la posizione del banco rispetto la base del tubetto; - Estremo superiore agugliata [mm]: indica la posizione massima raggiunta dal banco durante l’agugliata; - Assorbimento banco [A].• Pag. 5 (Segnali da e verso il pulitore) - Pulitore fuori ingombro [Disattivo/Attivo]. - Abilitazione pulitore [Disattivo/Attivo]. 3.1 “REAL TIME LEVATA”• Pag. 1 Viene visualizzato il passo della levata selezionato; se lampeggiante è in esecuzione. In basso viene la mancanza del pulitore fuori ingombro; questa segnalazione è evidenziata dalla lampada rossa accesa fissa.• Pag. 2 - N° spole scaricate: indica il numero delle spole scaricate da nastro. 3.2 “DATI GENERALI FILATOIO”In questa pagina vengono visualizzate le caratteristiche generali del filatoio e il numero e il valore deicontrappesi del banco e dell’antiballon. Questi ultimi valori possono essere inseriti solo con il 3° livello dipassword.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 6UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 4 "PAS S W O RD"Per inserire la password premere il tasto "F8", digitare il codice corrispondente al proprio livello e confermarecon "enter"; premere "clear" per uscire. Se il codice inserito non è corretto lampeggiano degli asterischi.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 7UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 5 “CO M AN DI O P E R ATO RE ” 5.0 “COMANDI OPERATORE BANCO” 5.0.0 “DISCESA BANCO E ABILITAZIONE LEVATA” ♦ <1> Discesa banco manuale ♦ <2> Abilitazione levataPremendo il tasto "1" si seleziona il comando e compare il messaggio "enter per Conferma"; il filatoio agganciala velocità “Finale”.Se viene premuto il tasto "enter" si attiva il preavviso di levata, il banco inizia la discesa e dopo essersi fermatonella posizione di sottoincanno si porta alla quota di abilitazione levata.Se non si vuole eseguire il comando basta ripremere il tasto "1": il filatoio si riporta alla velocità preimpostata. Cambiando pagina il comando viene deselezionato.Premendo il tasto “2” il banco si porta alla quota di abilitazione levata. Per eseguire il comando la posizione delbanco deve essere inferiore a quella da raggiungere ed il filatoio fermo. 5.0.1 “INCREMENTO BANCO MANUALE” ♦ <1> Incremento banco manualePremendo il tasto "1" si attiva la funzione ed il messaggio "Incremento banco manuale" lampeggia. Il bancoterminata lagugliata (il messaggio smette di lampeggiare durante la fase di salita) incrementa la sua posizionedel valore impostato alla voce "Valore incremento manuale" ed il comando si disattiva.Se si vuole bloccare la funzione bisogna premere il tasto "1" mentre il messaggio lampeggia. 5.0.2 “DIAMETRO SPOLA” ♦ <1> Aumenta diametro spola ♦ <2> Diminuisci diametro spolaPremendo il tasto “1” o “2” è possibile aumentare o diminuire il diametro della spola: l’incremento del bancoviene diminuito o aumentato di un’unità per volta.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 8UFFICIO ELETTRICO
    • 5.1 “ COMANDI OPERATORE FILATURA” 5.1.0 “COMANDO MANUALE PNEUMAFIL” ♦ <1> Comando manuale pneumafil: OFF/ONPremendo il tasto “1”, con il filatoio fermo, si attiva il pneumafil; alla ripartenza del filatoio viene ripristinata lacondizione iniziale. 5.1.1 “CAMBIO VELOCITÀ” ♦ <1> Velocità fusi finale / Ripristino velocità fusiPremendo il tasto “1“ si passa dalla velocità fusi attuale a quella “Finale” o viceversa.Nella seconda riga viene indicato il tipo ed il valore della velocità dei fusi. 5.2 “COMANDI OPERATORE LEVATA” 5.2.0 “PASSI LEVATA AUTOMATICA” ♦ <F1> Inizio ciclo levata ♦ [n° passo selezionato e descrizione]In questa pagina è possibile selezionare e far eseguire i passi della levata automatica.I tasti “⇑” e “⇓” permettono di scorrere i passi uno alla volta, mentre utilizzando il tasto “ins” si può inseriredirettamente il numero del passo. Premendo “F1” viene eseguito il passo visualizzato. L’errata posizione degliorgani della levata viene segnalata sul display con la scritta ‘manca’ e dalla lampada rossa con due lampeggibrevi e una pausa lunga. Per cancellare i ‘manca’ bisogna portare gli organi della levata nella posizione correttatramite i comandi manuali oppure eseguire il reset degli allarmi.Elenco passi levata automatica:1. Discesa levata per presa spole e salita kops-lifter Consensi: - Levata in presa tubetti o tutta alta - Traversa dentro - Guidafili ribaltato - Manine aperte - Consenso altezza banco - Pulitore fuori ingombro - Fusi vuoti2. Chiusura manine per presa spole e discesa kops-lifter Consensi: - Kops-lifter su - Levata in presa spole - Consenso altezza banco3. Salita spole in tutto alto Consensi: - Levata in presa spole - kops-lifter giù - Traversa dentro - Manine chiuse - Guidafili ribaltato - Pulitore fuori ingombroOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 9UFFICIO ELETTRICO
    • OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 10UFFICIO ELETTRICO
    • 4. Fuori traversa per deposito spole Consensi: - Traversa dentro - Levata alta - Nastro spole in asse fusi - Nastro tubetti ½ scartamento - Manine chiuse - Pulitore fuori ingombro - Nastro spole vuoto5. Discesa levata per deposito spole Consensi: - Levata alta - Traversa deposito spole - Nastro spole asse fusi - Manine chiuse - Pulitore fuori ingombro - Memoria presa spole6. Apertura manine per deposito spole Consensi: - Manine chiuse - Levata deposito spole - Traversa deposito spole - Nastro spole asse fusi7. Salita levata da nastro spole Consensi: - Levata deposito spole - Traversa deposito spole - Nastro spole asse fusi - Manine aperte - Pulitore fuori ingombro8. ½ scartamento nastro spole Consensi: - Nastro spole asse fusi - Levata alta - Traversa deposito spole - Manine aperte9. Nastro tubetti in asse fusi Consensi: - Nastro tubetti in ½ scartamento - Levata alta - Traversa deposito spole10. Chiusura traversa per presa tubetti Consensi: - Traversa deposito spole - Levata alta - Nastro spole ½ scartamento - Nastro tubetti in asse fusi - Manine aperte - Pulitore fuori ingombro11. Discesa levata per presa tubetti Consensi: - Levata alta - Traversa in presa tubetti - Nastro tubetti in asse fusi - Manine aperteOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 11UFFICIO ELETTRICO
    • - Pulitore fuori ingombro12. Chiusura manine per presa tubetti Consensi: - Manine aperte - Levata in presa tubetti - Traversa in presa tubetti - Nastro tubetti in asse fusi13. Salita levata per piantaggio tubetti Consensi: - Levata in presa tubetti - Traversa in presa tubetti - Nastro tubetti in asse fusi - Manine chiuse - Pulitore fuori ingombro14. Chiusura traversa per piantaggio tubetti Consensi: - Traversa in presa tubetti - Levata alta - Nastro tubetti in asse fusi - Manine chiuse - Pulitore fuori ingombro - Nastro tubetti vuoto15. Discesa levata per piantaggio tubetti Consensi: - Levata alta - Traversa dentro - Manine chiuse - Guidafili ribaltato - Consenso altezza banco - Kops-lifter giù - Pulitore fuori ingombro - Presa tubetti per piantaggio - Fusi vuoti16. Apertura manine per rilascio tubetti Consensi: - Manine chiuse - Levata in piantaggio tubetti - Traversa dentro - Consenso altezza banco - Kops-lifter giù17. Salita levata per riposo Consensi: - Levata in piantaggio tubetti - Guidafili ribaltato - Traversa dentro - Manine aperte - Pulitore fuori ingombro18. Scarico spole e carico tubetti Consensi: - Levata in presa tubetti o alta - Traversa dentro - Manine aperteOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 12UFFICIO ELETTRICO
    • 5.2.1 “COMANDI OPERATORE LEVATA” ♦ <1> Arresto scarico spole automatico (riavvio scarico spole automatico) ♦ <2> Comando scarico spole ♦ <3> Comando carico tubetti ♦ <4> Riempimento catena caricatore nr.: ??Premendo il tasto “1” si blocco lo scarico spole automatico. Per far ripartire il nastro in automatico ripremere iltasto “1”Con i tasti “2” e “3” è possibile effettuare lo scarico spole ed il carico tubetti manualmente in modo separato.Consensi scarico spole:- Nastro spole non in asse fusi- Traversa dentro o traversa in presa tubetti Oppure: - Traversa in deposito spole e manine aperte - Oppure nastro spole vuoto - Levata altaConsensi carico tubetti: - Nastro tubetti non in ½ scartamento - Traversa dentro o traversa in deposito spole Oppure: - Traversa in presa tubetti e manine aperte - Oppure nastro tubetti vuoto - Levata altaCon il tasto “4” si può effettuare il caricamento della catena del caricatore.Consensi per comando catena:- Nastro tubetti in posizione di passo- Tubetto non caricato- Sicurezza tubetto caricato libera- Nastro tubetti fermoPremendo il tasto “1” si attiva il comando per caricare la catena del caricatore. La funzione viene interrottaquando viene caricato un tubetto. Il numero a fianco del comando indica i passi di caricamento eseguiti;raggiunto il 25° tentativo di caricamento viene interrotta la funzione e interviene l’allarme “cassone tubettivuoto”. Il comando della catena è da usare solo in seguito all’intervento dell’allarme “cassone tubetti vuoto” e dopo aver controllato che nulla ostruisca il caricatore. 5.3 “SENSORI E STOP-FIL” ♦ <1> Stop-Fil OFF/ON : ??? ♦ <2> Sensori OFF/ON : ???Premendo il tasto “1” si attiva o disattiva lo “stop-fil” su entrambi i fronti; premendo il tasto “2” si attivano odisattivano i sensori su entrambi i fronti.In caso di allarme dell’AL3000/1 si può effettuare il reset degli allarmi oppure disattivare lo “stop-fil” e i sensori.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 13UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 6 “ME NÙ PAR AME TRI M ACC HI N A” 6.0 “IMPOSTAZIONE VELOCITÀ FUSI” 6.0.0 “IMPOSTAZIONE VELOCITÀ FUSI UNICA”  Velocità fusi iniziale : ???00 rpm (???) mm  Velocità fusi lavoro : ???00 rpm ??? mm  Velocità fusi finale : ???00 rpm ??? mm- Velocità fusi iniziale: è la velocità dei fusi all’inizio della spolata. La quota visualizzata a fianco è l’altezza di inizio spola più l’agugliata (es.: per tubetto da 260 l’agugliata è 47mm).- Velocità fusi lavoro: è la velocità dei fusi durante il funzionamento normale del filatoio. La velocità viene agganciata quando il banco raggiunge la quota impostata a fianco.- Velocità fusi finale: è la velocità dei fusi alla fine della spolata. La velocità viene agganciata quando il banco raggiunge la quota impostata a fianco. 6.0.1 “IMPOSTAZIONE VELOCITÀ FUSI STEP”  Velocità fusi iniziale : ???00 rpm (???) mm  Velocità fusi step ?° : ???00 rpm ??? mm  Velocità fusi finale : ???00 rpm ??? mmImpostando la velocità fusi a step si possono utilizzare fino a dieci velocità invece della velocità di lavoro. Senon si vogliono utilizzare alcuni step basta impostarne la quota a zero.La velocità fusi lavoro coincide con la velocità fusi step 1°.Per scorrere i valori degli step utilizzare i tasti “⇑” e “⇓”.Le quote degli step devono essere impostate in ordine crescente; se una quota risulta inferiore a quellaprecedente, nello step vengono copiate velocità e altezza dello step precedente. La quota visualizzata accanto ad ogni velocità dei fusi indica la posizione che deve raggiungere il banco affinché questa velocità venga agganciata. Alla voce “Velocità fusi attuale” viene indicato il tipo di velocità a cui il filatoio funziona. 6.0.2 “IMPOSTAZIONE VELOCITÀ FUSI”  Velocità fusi legatura : ???00 rpm (???) mm- Velocità fusi legatura: è la velocità che i fusi assumono durante la fase di legatura della spola. La quota visualizzata a fianco indica l’altezza di fine spola. 6.1 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI CILINDRI”  Ritardo start cilindri : ?.? s [0÷9.9]  Anticipo stop cilindri : ??? [0÷100]- Ritardo start cilindri: è il tempo fra l’avvio del filatoio e l’inizio del moto delle cilindraie.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 14UFFICIO ELETTRICO
    • - Anticipo stop cilindri: definisce la velocità del motore filatoio in cui deve avvenire l’eccitazione della frizione durante la fase di arresto del motore. La frizione eccitandosi libera le cilindraie che si arrestano per inerzia. (Indicativamente il valore 100 corrisponde a circa 1100 rpm del motore fusi). 6.2 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI GUIDAFILI” 6.2.0 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI GUIDAFILI SU”  Ritardo su allo stop : ??.? s [0÷60]  Quota su in legatura : ??? mm [0÷fine spola]  Ritardo su in legatura : ?.? s [0÷9.9]- Ritardo su allo stop: è il tempo che intercorre tra l’impulso di arresto ciclo filatura e il sollevamento del guidafili.- Quota su in legatura: è la posizione del banco in cui deve avvenire il sollevamento del guidafili durante la fase di legatura. Il valore è riferito alla base del tubetto.- Ritardo su in legatura: è il tempo che intercorre dal momento in cui il banco raggiunge la quota di “su in legatura” al sollevamento del guidafili. 6.2.1 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI GUIDAFILI GIÙ”  Ritardo giù allo start : ?.? s [0÷9.9]  Ritardo giù allo stop : ??.? s [0÷60]- Ritardo giù all start: è il tempo che intercorre tra l’impulso di inizio ciclo filatura e l’abbassamento del guidafili.- Ritardo giù allo stop: è il tempo che intercorre tra l’impulso di arresto ciclo filatura e l’abbassamento del guidafili.Il parametro “Ritardo giù allo start” ha priorità rispetto al parametro “Ritardo giù allo stop”: impostando il tempoallo start viene automaticamente azzerato il tempo allo stop. 6.3 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI STOP FILATOIO”  Quota stop in legatura : ??? mm [0÷100]  Ritardo stop in legatura : ?.? s [0÷9.9]- Quota stop in legatura: è la posizione del banco in cui deve avvenire lo stop automatico durante la fase di legatura. Il valore è riferito alla base del tubetto- Ritardo stop in legatura: è il tempo fra il momento in cui il banco raggiunge la quota di stop in legatura e il momento in cui viene dato lo stop macchina automatico.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 15UFFICIO ELETTRICO
    • 6.4 “PARAMETRI BANCO” 6.4.0 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI VELOCITÀ BANCO”  Velocità in lavoro : ??.? [0÷50]  Metri per agugliata : (??.??)  Velocità in legatura : ??? [0÷100]- Velocità in lavoro: definisce la velocità del banco durante l’agugliata.- Metri per agugliata: sono i metri di filato di un’agugliata. È un parametro in sola lettura e dipende dal valore “Velocità in lavoro”.- Velocità in legatura: definisce la velocità del banco durante la fase di legatura della spola. Durante l’agugliata la velocità del banco è proporzionale alla velocità del cilindro d’uscita, mentre durante la discesa è definita dal parametro “Velocità in legatura”. 6.4.1 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI MODIFICA SPOLA”  Incremento banco : ?? [0÷99]  K iniziale : ?? % [0÷50]- Incremento banco: definisce l’incremento che effettua il banco ogni due agugliate. Diminuendo l’incremento aumenta il diametro della spola.- K iniziale: è una costante utilizzata per sagomare la spola nella parte bassa. 6.4.2 “IMPOSTAZIONE QUOTE BANCO”  Inizio spola : ?? mm [1÷20]  Fine spola : ??? mm [100÷345]- Inizio spola: è l’altezza minima della prima agugliata.- Fine spola: è l’altezza della spola riferita alla base del tubetto. 6.4.3 “IMPOSTAZIONE QUOTE BANCO”  Preavviso di levata : ??? mm [inizio spola ÷ fine spola]  Abilitazione levata : ??? mm [-15÷40]- Preavviso levata: è l’altezza della spola in cui viene dato il segnale di preavviso di levata. La lampada blu lampeggia e il pulitore viene disabilitato.- Abilitazione levata: è la quota in cui viene dato il segnale di abilitazione levata. Il banco si porta in questo punto dopo essersi fermato in sottoincanno. La quota di abilitazione levata deve essere maggiore o uguale a quella di arresto nel sottoincanno.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 16UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 7 “ME NÙ FUNZI O NI FI L ATO I O ” 7.0 “MENÙ FUNZIONI FILATOIO: FILATURA” 7.0.1 “SELEZIONE VELOCITÀ FUSI”  <1> Velocità fusi UNICASTEP : xxxxxCon il tasto “1” si può scegliere se lavorare con una sola velocità fusi di lavoro (”unica”), oppure utilizzare 10velocità all’interno del campo di lavoro (“step”). 7.0.1 “IMPOSTAZIONE ACCELERAZIONE / DECELERAZIONE”  Tempo di accelerazione: ?? s [5÷20]  Tempo di decelerazione: ?? s [5÷20]- Tempo di accelerazione: è il tempo che il motore impiega a raggiungere la velocità massima partendo da fermo.- Tempo di decelerazione: è il tempo che il motore impiega a fermarsi dalla velocità massima. 7.0.2 “IMPOSTAZIONE PULITORE”  Ritardo abilitazione pulitore : ?? min. [1÷99]È il tempo che deve passare dalla partenza del filatoio al comando di abilitazione del pulitore. Il pulitore vienedisabilitato quando il filatoio è in preavviso di levata. 7.1 “MENÙ FUNZIONI FILATOIO: BANCO” 7.1.0 “SELEZIONE FUNZIONI BANCO ”  <1> Abilitazione discesa banco SI/NO : ??  <2> Blocco agugliata banco NO/SI : ??  <3> Abilitazione levata AUTO/MAN : ????Il tasto "1" consente di disabilitare la discesa automatica del banco. Con questa impostazione unagugliataprima della quota di fine spola il filatoio si arresta. Si hanno due casi:- si aumenta il valore "Fine spola": quando si avvia il filatoio il banco continua il suo movimento fino ad arrestarsi unagugliata prima del raggiungimento del nuovo valore. All’avvio del filatoio il banco completa lagugliata e va in levata.- non si cambia il valore "Fine Spola": all’avvio del filatoio il banco completa lagugliata e va in levata.Il tasto "2" consente di bloccare solo il movimento del banco lasciando inalterato il funzionamento dellamacchina.È possibile cambiare limpostazione solo a macchina ferma.Il tasto “3” consente di impostare il tipo di abilitazione levata. Se l’abilitazione levata è impostata in manualequando si effettua il comando di discesa banco manuale non viene eseguito in automatico il comando diabilitazione levata.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 17UFFICIO ELETTRICO
    • 7.1.1 “ IMPOSTAZIONI QUOTE BANCO”  Incremento prima di discesa : x mm [0÷2]  Fattore correttivo catene : x mm [0÷5]- Incremento prima di discesa: definisce lo spostamento che deve subire il banco prima della fase di legatura. Se viene impostato il banco incrementa la sua posizione prima di scendere e vengono raccolte alcune spire. Questo incremento può essere utile, in alcuni casi, per rendere meno difficoltosa l’operazione di roccatura.- Fattore correttivo catene: deve essere usato per compensare temporaneamente l’allungamento delle catene del banco. Prima di effettuare la registrazione delle catene si deve impostare a 0 il valore. 7.2 “MENÙ FUNZIONI FILATOIO: PARTENZA” 7.2.0 “IMPOSTAZIONE DOPPIA PARTENZA FILATOIO”  <1> Doppia partenza SI/NO : xx  Durata doppia partenza : x.x s [0÷9.9]  <2> Partenza pneumafil : xxxxxxxxx  <3> Partenza compressfil : xxxxxxxxxPremendo il tasto “1” si attiva o disattiva la doppia partenza.Se attiva, il filatoio, dopo il posizionamento banco, si avvia e trascorso il tempo “Durata doppia partenza” siarresta. Non appena la procedura di frenatura è terminata il filatoio riparte automaticamente.Se si attiva la doppia partenza a posizionamento banco avvenuto ha effetto solo dopo il successivoposizionamento.Premendo il tasto “2” si selezione quando deve avvenire la partenza del pneumafil in caso di doppia partenza.Se viene impostato “1° start” il pneumafil si avvia durante la prima fase della doppia partenza e rimane accesoper tutta la durata della stessa. Se viene impostato “2° start” il pneumafil si avvia durante la seconda fase delladoppia partenza.Premendo il tasto “3” si selezione quando deve avvenire la partenza del compressfil in caso di doppia partenza.Se viene impostato “1° start” il compressfil si avvia durante la prima fase della doppia partenza e rimane accesoper tutta la durata della stessa. Se viene impostato “2° start” il compressfil si avvia durante la seconda fase delladoppia partenza. La doppia partenza può essere utile al fine di evitare eventuali rotture, su filati particolari, all’avvio della macchina dopo la levata. 7.2.1 “IMPOSTAZIONI PARTENZA BANCO”  <1> Partenza banco ALTA/BASSA : ?????  Quota partenza bassa : (??)+?? mm [0÷ 20] [il valore tra parentesi è l’inizio spola]Premendo il tasto “1” si selezione il tipo di partenza del banco:- Alta: dopo la levata all’avvio del filatoio il banco si posiziona nel punto più alto della prima agugliata.- Bassa: dopo la levata all’avvio del filatoio il banco si posiziona all’altezza impostata alla voce “Quota partenza bassa”.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 18UFFICIO ELETTRICO
    • 7.3 “ MENÙ FUNZIONI FILATOIO: PNEUMAFIL” 7.3.0 “SELEZIONE FUNZIONI PNEUMAFIL”  <1> Pneumafil AUTO/MAN. : xxxx  <2> Pneumafil manuale OFF/ON : xxxPremendo il tasto “1” si seleziona il funzionamento del pneumafil:- Automatico: il pneumafil si avvia e si arresta con il filatoio. Per il funzionamento durante la doppia partenza vedere il parametro “Partenza pneumafil”.- Manuale: agendo sul tasto “2” è possibile avere il pneumafil sempre acceso (ON) o sempre spento (OFF). 7.4 “ MENÙ FUNZIONI FILATOIO: ANTIBALLON”  <1> Abbassamento antiballon AUTO/MAN : xxxxPremendo il tasto “1” si varia la funzione dell’antiballon quando il filatoio va in levata. Se impostato inautomatico l’antiballon si abbassa quando il banco raggiunge la quota di abilitazione levata. Quando si preme lostart filatoio l’antiballon si riporta in posizione.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 19UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 8 “ME NÙ FUNZI O NI LEVATA” 8.0 “OPZIONI CICLO LEVATA” 8.0.0 “SELEZIONE RIPARTENZE”  <1> Inizio ciclo levata MAN./AUTO : ????  <2> Inizio ciclo filatura MAN./AUTO : ????- Inizio ciclo levata: se impostato in manuale occorre premere il tasto “F1” per far partire la levata. In automatico levata parte quando il banco è in abilitazione levata.- Inizio ciclo filatura: se impostato in manuale per far partire il filatoio dopo la levata occorre premere il pulsante di start. Se è in automatico il filatoio parte al termine del posizionamento banco; quest’ultimo viene effettuato dopo l’abbassamento del guidafili quando la levata sale dopo il piantaggio dei tubetti. 8.0.1 “OPZIONI CICLO LEVATA”  <1> Ciclo levata CONT./SING: : ?????  <2> Start scarico spole AUTO/MAN. : ?????  <3> Anticipo passo 18 NO/SI : ??- Ciclo levata continuo/singolo: se è impostato in singolo alla fine di ogni passo la levata si ferma e per farla ripartire occorre premere “F1”; se è in continuo il ciclo della levata non viene interrotto.- Start scarico spole automatico/manuale: se impostato in automatico lo scarico delle spole parte con l’inizio del passo 18, altrimenti occorre premere il tasto “F1” per far partire lo scarico.- Anticipo passo 18: se impostato lo scarico spole ed il carico dei tubetti inizia al passo 15 (“Discesa levata per piantaggio tubetti”). La funzione è attiva solo se il ciclo automatico viene eseguito in continuo. 8.1 “SELEZIONE FERMATE PASSI LEVATA”  Passo: ?? Ritardo: ?.? sPossono essere selezionate fino a sei fermate durante tutta la levata.Per impostare una fermata occorre inserire il numero del passo e un tempo dopo il quale fermare l’esecuzione.Se il tempo impostato è nullo, oppure superiore alla durata del passo, la fermata avviene alla fine del passo.Per ripartire basta premere il tasto “F1”.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 20UFFICIO ELETTRICO
    • 8.2 “IMPOSTAZIONI LEVATA” 8.2.0 “IMPOSTAZIONI TIME-OUT CHIUSURA MANINE”  Ritardo allarme time-out : ?? s [0÷65]- Ritardo allarme time-out: è il tempo massimo che possono impiegare le manine a gonfiarsi senza farintervenire l’allarme di “time-out chiusura manine”. 8.2.1 “TEMPI MANINE” Tempo manine asse nastro spole:  Ritardo consenso da apertura : ?.? s [1÷9] Tempo manine asse nastro tubetti:  Ritardo consenso da chiusura : ?.? s [1÷9] Tempo manine asse fusi:  Ritardo consenso da chiusura : ?.? s [1÷9]  Ritardo consenso da apertura : ?.? s [1÷9]Questi tempi hanno effetto solo sui movimenti automatici della levata.Il “Ritardo consenso da chiusura” è il tempo che deve passare da quando i pressostati delle manine si chiudonoall’inizio del passo successivo. Il “ritardo consenso all’apertura” è il tempo che deve passare da quando ipressostati si riaprono all’inizio del passo successivo. 8.2.2 “IMPOSTAZIONI LEVATA”  Numero tubetti da caricare: ??? [0÷999]Il parametro viene usato per contare i tubetti caricati durante la levata. Al termine del carico dei tubetti se non èstato raggiunto il numero impostato interviene l’allarme “controllare tubetti caricati”. Per escludere l’allarmeimpostare nullo il valore. 8.2 “IMPOSTAZIONI CONTEGGIO SCARICO SPOLE”  <1> Abilitazione conteggio OFF/ON : ???  Soglia 1 stop nastro : ???  Soglia 2 stop nastro : ???  Soglia 3 stop nastro : ???  Soglia 4 stop nastro : ???  Soglia 5 stop nastro : ???Premendo il tasto “1” si attiva la funzione di conteggio dello scarico spole. Con questa funzione attivata èpossible fermare il nastro spole dopo un certo numero di spole scaricate: le fermate impostabili sono cinque.Utilizzando la funzione si possono lavorare differenti colori di filato e suddividere le spole in diversi carrellidurante lo scarico. Per far ripartire il nastro spole dopo la fermata occorre premere il pulsante di ripristino posizionato vicino lo scivolo di scarico.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 21UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 9 “ME NÙ FUN ZI O NI DI S TART- UP ” 9.0 “FUNZIONI START-UP BANCO” 9.01.0 “SET-UP CORRENTE BANCO”  <1> Set-up corrente brushless banco  Costante calcolata : ????  Corrente banco : ?.?? APremere il tasto "1" fino a quando non compare il valore "Costante calcolata".La corrente del brushless è indicata dal valore "Corrente banco". 9.0.1 “SET-UP OFFSET BANCO”  <1> Set-up offset brushless banco  Posizione attuale encoder : ???? impulsiPer eseguire la taratura tenere premuto il tasto "1" e agire sul trimmer "Offset" dell’azionamento. La taratura èeseguita quando i due LED "ENC. A" ed "ENC. B" sono accesi fissi e la posizione dell’encoder non cambia. 9.01.2 “RICERCA DI ZERO ENCODER”  <1> Ricerca di zero encoderLa ricerca di zero dellencoder si deve effettuare quando si perde il riferimento tra encoder e banco.Premendo il tasto "1" compare il messaggio “Enter per conferma” e "Attenzione! Funzione irreversibile"; se entro7 secondi viene premuto il tasto “enter” la funzione si attiva ed il banco si porta nella posizione di "Extra-corsagiù". Si devono eseguire i seguenti passi:- Step 1: aprire lo sportello del banco.- Step 2: rimuovere le viti di fissaggio. Se interviene lallarme "Regolare le catene del banco" la ricerca di zero si interrompe: registrare la catena del motore banco.- Step 3: chiudere lo sportello del banco.- Step 4: il motore ruota fino a raggiungere 0 impulsi dellencoder. Se interviene lallarme "Manca extra-corsa giù" la ricerca di zero si interrompe e bisogna ripartire dall’inizio.- Step 5: aprire lo sportello del banco.- Step 6: inserire le viti di fissaggio e chiuderle senza far muovere lencoder.- Step 7: chiudere lo sportello del banco.- Step 8: il banco si porta alla quota di sottoincanno.Al termine della procedura premere "clear" per uscire.Attivando questa funzione viene azzerato il valore di correzione dell’allungamento catene. La rotazione del motore viene segnalata dal lampeggio veloce della lampada rossa.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 22UFFICIO ELETTRICO
    • 9.1 “SET-UP QUICK-SETTING”  <1> Apertura  <2> Chiusura  <3> Acquisizione apertura massima/minima - Min (160 mm): ????? - Max (240 mm): ????? - Coefficiente “m”: costante calcolata; - Coefficiente “n”: costante calcolata; - Posizione quick-setting postion [mm]: posizione attuale del quick-setting.Per registrare il quick-setting è neccessario memorizzare la posizione di apertura massima e minima del quick-setting.- Portare il quick-setting nella posizione di apertura minima (S15) e premere il tasto “3”;- Portare il quick-setting nella posizione di apertura massima (S14) e premere il tasto “3”;- I coefficienti “m” e “n” vengono calcolati automaticamente la posizione corretta del quick-setting viene visualizzata sul display.Utilizzare i tasti “1” e “2” per aprire e chiudere il campo di stiro.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 23UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 10 “G E S TI O NE RI CE TTE ” 10.0 “GESTIONE IMPOSTAZIONE RICETTA”  Ricetta selezionata n° : ?? [1÷50]  <1> Impostare ricetta selezionataPremendo il tasto “1” vengono visualizzate le tre pagine che compongono la ricetta impostata alla voce “Ricettaselezionata n°”.Le modifiche effettuate sulla ricetta non avranno effetto sul filatoio fino a quando la ricetta non sarà scaricata inlavorazione.Se compare il messaggio “Impostazione ricetta fallito” la ricetta non viene visualizzata ed è necessario ripeterel’operazione. 10.1 “GESTIONE DOWNLOAD RICETTA”  Ricetta selezionata n° : ?? [1÷51]  <1> Download ricetta in lavorazionePremendo il tasto “1” viene selezionato il comando; se entro 5 secondi viene premuto il tasto “enter” la ricettaselezionata alla voce “Ricetta selezionata n°” viene scaricata in lavorazione, altrimenti il comando viene abortito.Se lo scarico della ricetta avviene correttamente compare il messaggio “Download ricetta avvenuto”.Quando compare il messaggio “Download ricetta fallito” è necessario ripetere l’operazione.La ricetta n° 51 contiene i dati di default. Effettuando lo scarico i dati, precedentemente in lavorazione vengono sovrascritti dalla nuova ricetta; se non si vogliono perdere occorre prima archiviarli. Lo scarico della ricetta è abilitato solo a filatoio fermo e durante l’operazione di scarico viene bloccata la partenza del filatoio. 10.2 “GESTIONE UPLOAD RICETTA”  Ricetta selezionata n° : ?? [1÷50]  <1> Upload ricetta dalla lavorazionePremendo il tasto “1” viene selezionato il comando; se entro 5 secondi viene premuto il tasto “enter” si salva laricetta in lavorazione come “Ricetta selezionata n°”, altrimenti il comando viene deselezionato.Se il salvataggio della ricetta avviene correttamente compare il messaggio “Upload ricetta avvenuto”.Quando compare il messaggio “Upload ricetta fallito” è necessario ripetere l’operazione. Effettuando il salvataggio i dati nella ricetta selezionata vengono sovrascritti.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 24UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 11 “CO NTRO LLO P RO DUZI O NE ” 11.0 “CAMBIO TURNO PER CONTROLLO PRODUZIONE” ♦ <1> Turno 1 ♦ <2> Turno 2 ♦ <3> Turno 3 ♦ <4> Turno 4 ♦ <5> Turno 5 ♦ <6> Turno 6Premendo un tasto dal “1” al “6” e poi il tasto “enter” si attiva il turno corrispondente.Il turno viene identificato dal messaggio “Turno n° ON”. Al cambio di turno la produzione del turno precedente viene memorizzata fino alla cancellazione. Un turno può essere attivato solo se la sua produzione è stata cancellata 11.1 “PRODUZIONE FILATO”  Turno n°: ????? km ??? m  <1> Cancellazione Produzione TurnoPremendo il tasto “1” e poi “enter” si cancella la produzione del turno visualizzato.Non è possibile cancellare la produzione del turno attivo.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 25UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 1 2 “GE S TI O NE M ANU TE NZI O NI ” 12.0 “TEMPO DI FUNZIONAMENTO FILATOIO” • Data inizio rilevamento : ??/??/???? • Tempo di funzionamento : ????? h ?? min- Data inizio rilevamento: indica la data di inizio conteggio delle ore lavorative del filatoio.- Tempo di funzionamento: è il tempo funzionamento del filatoio. Il valore si azzera automaticamente quando raggiunge 65536 h. 12.1 “RESET TEMPO DI FUNZIONAMENTO FILATOIO”  Impostazione inizio rilevamento : ??/??/????  Tempo di funzionamento : ????? h ?? min  <1> Reset tempo di funzionamentoPremendo il tasto “1” è possibile azzerare il tempo di funzionamento del filatoio. Alla voce “Impostazione iniziorilevamento” bisogna inserire la data in cui si effettua l’azzeramento. 12.2 “LISTA MANUTENZIONI”  <1> Reset manutenzioni Ogni ??? ore lavorative: (segue elenco manutenzioni)Premendo il tasto “1” vengono cancellate le manutenzioni visualizzate sul display; nel caso ce ne fossero altreoccorrerà eseguirle e poi cancellarle.Nel caso in cui non ci siano manutenzioni compare il messaggio “Nessuna manutenzione da eseguire”. L’intervento di una manutenzione da eseguire viene segnalato con il lampeggio del led del tasto “F12”.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 26UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 1 3 “CO M ANDI M AN U ALI M AC CHI N A” 13.0 “COMANDI MANUALI BANCO”  <1> Comando banco su  <2> Comando banco giùTenendo premuto il tasto “1” il banco sale; il comando è abilitato solo se il banco non è in extra-corsa su ed ilfilatoio è fermo.Tenendo premuto il tasto “2” il banco scende; il comando è abilitato solo se il banco non è in extra-corsa giù edil filatoio è fermo.La posizione del banco in extra-corsa viene segnalata sul display dai messaggi “Banco in extra-corsa su” e“Banco in extra-corsa giù”.Il “Comando banco su” resetta l’allarme “Banco in extra-corsa giù” ed il “Comando banco giù” resetta l’allarme“Banco in extra-corsa su”. 13.1 “POSIZIONAMENTO CONTROLLATO BANCO”  <1> Posizionare banco a : ??? mm [-14÷260]  Quota banco attuale : (???) mm  Estremo superiore agugliata: (???) mmPremendo il tasto “1” il banco si posiziona alla quota impostata.Il valore “Estremo superiore agugliata” indica la posizione massima raggiunta dal banco durante l’agugliata.Questo comando va usato prima di far ripartire il filatoio quando interviene un allarme del banco.La procedura da seguire è:- visualizzare l’allarme del banco;- resettare l’allarme;- visualizzare la pagina “Posizionamento controllato banco”;- premere il tasto “1” per riportare il banco nel punto massimo raggiunto dal banco durante l’agugliata;- premere “F1” per far ripartire il filatoio. 13.2 “COMANDI MANUALI ANTIBALLON”  <1> Abbassamento antiballon  <2> Sollevamento antiballonPremendo il tasto “1” l’antiballon viene abbassato, mentre premendo il tasto “2” l’antiballon viene riportato inposizione. I comandi sono attivi solo con il filatoio fermo. 13.3 “COMANDI MANUALI QUICK-SETTING”  <1> Apertura quick-setting  <2> Chiusura quick-settingPremendo il tasto “1” si aumenta il campo di apertura del quick-setting, mentre premendo il tasto “2” sidiminuisce il campo di apertura del quick-setting.I comandi sono abilitati solo con il filatoio fermo e la sicurezza del quick-setting rilasciata.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 27UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 14 “CO M AN DI M ANU AL I LEVATA”Nelle rispettive pagine di comandi manuali vengono indicate le posizioni degli organi della levata. I comandi manuali sono abilitati solo se il ciclo della levata automatica non è attivo. 14.0 “GESTIONE COMANDI MANUALI GUIDAFILI”  <1> Comando ribaltamento guidafili  <2> Comando abbassamento guidafiliConsensi ribaltamento guidafili:- Levata alta o in deposito spole o in presa tubetti - Oppure traversa in deposito spole o presa tubetti- Filatoio fermo.- Kops-lifter giù- Guidafili non ribaltatoConsensi abbassamento guidafili:- Levata alta o in deposito spole o in presa tubetti - Oppure traversa in deposito spole o presa tubetti- Filatoio fermo.- Kops-lifter giù- Guidafili non abbassato. 14.1 “GESTIONE COMANDI MANUALI LEVATA E TRAVERSA”  <1> Apertura traversa  <2> Chiusura traversa  <3> Salita levata  <4> Discesa levataConsensi apertura traversa:- Nastro tubetti ½ scartamento o nastro tubetti vuoto - Oppure nastro tubetti indietro e tubetto caricato - Oppure memoria per consenso apertura traversa con nastro tubetti in asse fusi- Nastro spole ½ scartamento o nastro spole vuoto - Oppure nastro spole indietro- Levata altaConsensi apertura traversa:- Nastro tubetti ½ scartamento o nastro tubetti vuoto - Oppure nastro tubetti indietro e tubetto caricato - Oppure memoria per consenso chiusura traversa con nastro tubetti in asse fusi- Nastro spole ½ scartamento o nastro spole vuoto - Oppure nastro spole indietro- Levata altaConsensi salita levata:Traversa in presa tubetti- Nastro tubetti in asse fusi- Levata non alta- Manine non in fase di chiusura o aperturaTraversa in deposito spoleOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 28UFFICIO ELETTRICO
    • - Nastro spole in asse fusi- Levata non alta- Manine non in fase di chiusura o aperturaTraversa dentro- Levata non alta- Manine non in fase di chiusura o aperturaConsensi discesa levata:Traversa in presa tubetti- Nastro tubetti in asse fusi- Levata non in presa tubetti- Non presa spole per deposito- Manine non in fase di chiusura o aperturaTraversa in deposito spole- Nastro spole in asse fusi- Levata non in deposito spole- Non presa tubetti per piantaggio- Manine non in fase di chiusura o aperturaTraversa dentro- Guidafili ribaltato e consenso altezza banco - Oppure levata sopra la presa tubetti- Fusi vuoti - Oppure manine aperte- Manine non in fase di chiusura o apertura- Levata non in piantaggio tubettiN.B.: con le spole in presa la levata non scende oltre la presa spole. Con i tubetti in presa per il piantaggio lalevata scende solo con il kops-lifter giù. 14.2 “GESTIONE COMANDI MANUALI NASTRO TUBETTI E NASTRO SPOLE”  <1> Nastro tubetti avanti  <2> Nastro tubetti indietro  <3> Nastro spole avanti  <4> Nastro spole indietroN.B.: il nastro tubetti si ferma nel ½ scartamento durante il movimento in avanti. Il nastro spole si ferma in ½scartamento durante il movimento di indietro.Consensi nastro tubetti avanti:- Nastro tubetti non in asse fusi- Traversa dentro o traversa in deposito spole Oppure: - Traversa in presa tubetti e manine aperte - Oppure nastro tubetti vuoto - Levata altaConsensi nastro tubetti indietro:- Nastro tubetti non indietro- Tubetto non caricato- Sicurezza tubetto caricato libera- Traversa dentro o traversa in deposito spole Oppure: - Traversa in presa tubetti e manine aperte - Oppure nastro tubetti vuoto - Levata altaOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 29UFFICIO ELETTRICO
    • Consensi nastro spole avanti:- Nastro spole non in asse fusi- Traversa dentro o traversa in presa tubetti Oppure: - Traversa in deposito spole e manine aperte - Oppure nastro spole vuoto - Levata altaConsensi nastro spole indietro:- Nastro spole non indietro- Traversa dentro o traversa in presa tubetti Oppure: - Traversa in deposito spole e manine aperte - Oppure nastro spole vuoto - Levata alta 14.3 “GESTIONE COMANDI MANUALI ARIA MANINE”  <1> Chiusura manine  <2> Apertura manineConsensi chiusura manine:- Traversa in deposito spole- Levata in deposito spole- Nastro spole in asse fusiOppure:- Traversa in presa tubetti- Levata in presa tubetti- Nastro tubetti in asse fusiOppure:- Traversa dentro- Levata in presa spole e kops-lifter su - Oppure levata in piantaggio tubetti e kops-lifter giùConsensi apertura manine:- Traversa in deposito spole- Levata in deposito spole- Nastro spole in asse fusiOppure:- Traversa in presa tubetti- Levata in presa tubetti- Nastro tubetti in asse fusiOppure:- Traversa dentro- Levata in presa spole e non presa tubetti per piantaggio - Oppure levata in piantaggio tubetti e kops-lifter giùOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 30UFFICIO ELETTRICO
    • 14.4 “GESTIONE COMANDI MANUALI KOPS-LIFTER”  <1> Salita kops-lifter  <2> Discesa kops-lifterConsensi salita kops-lifter:- Macchina ferma- Guidafili ribaltato- Kops-lifter non su- Traversa dentro, levata in presa spole e manine aperte - Oppure levata alta - Oppure levata deposito spole - Oppure levata presa tubetti - Oppure traversa deposito spole - Oppure traversa presa tubettiConsensi salita kops-lifter:- Macchina ferma- Guidafili ribaltato- Manine non in fase di apertura- Kops-lifter non giù 14.5 “GESTIONE COMANDI MANUALI CARICATORE”  <1> Posizionamento nastro tubetti  <2> Movimento caricatoreConsensi posizionamento nastro tubetti:- Nastro tubetti non in ½ scartamento- Sicurezza tubetto caricato libera- Traversa dentro o traversa in deposito spole Oppure: - Traversa in presa tubetti e manine aperte - Oppure nastro tubetti vuoto - Levata altaConsensi movimento caricatore:- Nastro tubetti in posizione di passo- Tubetto non caricato- Sicurezza tubetto caricato libera- Nastro tubetti fermoOFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 31UFFICIO ELETTRICO
    • 14.6 “GESTIONE CARICAMENTO CATENA CARICATORE” Il comando della catena del caricatore è abilitato anche con il ciclo automatico attivo.  <1> Riempimento catena caricatore nr.: ??Consensi per comando catena:- Nastro tubetti in posizione di passo- Tubetto non caricato- Sicurezza tubetto caricato libera- Nastro tubetti fermoPremendo il tasto “1” si attiva il comando per caricare la catena del caricatore. La funzione viene interrottaquando viene caricato un tubetto. Il numero a fianco del comando indica i passi di caricamento eseguiti;raggiunto il 25° tentativo di caricamento viene interrotta la funzione e interviene l’allarme “cassone tubettivuoto”. Il comando della catena è da usare solo in seguito all’intervento dell’allarme “cassone tubetti vuoto” e dopo aver controllato che nulla ostruisca il caricatore.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 32UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 1 5 “GE S TI O NE AL L AR MI ”L’intervento di un allarme del filatoio blocca solamente il funzionamento del filatoio e la ripartenza vienebloccata fino a quando non viene resettato. Il comportamento è identico per un allarme della levata.Esistono tre tipi di allarme:- Resettabile da tastiera.- Resettabile intervenendo sulla macchina.- Resettabile senza intervenire sulla macchina.La segnalazione di un allarme avviene con il lampeggio lento della lampada rossa, del LED del tasto “F16” edall’accensione del LED “alarm”. Se è acceso solo il LED “alarm” non ci sono allarmi attivi, ma si richiede ilriconoscimento per quelli rientrati.Nella lista eventi sono memorizzati tutti gli allarmi ed il loro stato. 15.0 “GESTIONE ALLARMI” • <1> Visualizzazione allarmi  <2> Esclusione allarmi • <3> Comando reset allarmi • <4> Visualizzazione allarmi inverter 15.0.0 “VISUALIZZAZIONE ALLARMI”Premendo il tasto “1” , solo in presenza di un allarme, si accede alla lista allarmi.Ogni allarme viene così visualizzato: allarme stato numero data ora A ON 4/ 5 12/04/98 10:30:20 Batteria scarica plc filatoio descrizioneLo stato degli allarmi può assumere tre indicazioni:- ON: l’allarme è attivo.- ON ACK: l’allarme è attivo e non riconosciuto.- OFF ACK: l’allarme è rientrato, ma non ancora riconosciuto.Per scorrere gli allarmi usare i tasti “⇑” e “⇓”, mentre per uscire dalla pagina premere “clear”.Il riconoscimento di un allarme viene effettuato tenendo premuto il tasto “enter”, per almeno 2 secondi, nellapagina di visualizzazione degli allarmi.Gli allarmi del filatoio sono:- Q5=380V / Q11=110V / Q12=40V : allarme dei termici del secondario del trasformatore.- Q4 Termico 220V: allarme del termico del 220V.- Fusibili F3 / E1 Axpact not ready: allarme dell’azionamento del motore brushless del banco. Controllare i fusibili F3 e l’azionamento.- Q17 termico freno brushless banco: allarme del termico del freno del motore del banco.- Q2-Q6 termico pneumafil: allarme del motore del pneumafil.- Q7 termico quick-setting: allarme del motore del quick-setting.- Q1 termico ventola motore fusi: allarme del termico della ventola del motore fusi.- Sovratemperatura motore fusi B2F: allarme del motore fusi (pastiglia termica). Richiede il riconoscimento.- Sovratemperatura testata B4F: la temperatura della testata ha superato i 55 °C. Richiede il riconoscimento.- Aria linea filatoio: la pressione dell’aria in entrata nella testata di comando è inferiore a 4 Bar. Richiede il riconoscimento.- Sovratemperatura quadro B5F: la temperatura del quadro elettrico ha superato i 45 °C. Richiede il riconoscimento.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 33UFFICIO ELETTRICO
    • - Emergenza K1A1: l’interruttore generale del quadro elettrico si è sganciato. Ripristinare il finecorsa intervenuto e portare la maniglia dell’interruttore in posizione “0” prima di ridare tensione. Richiede il riconoscimento.- Sorveglianza K2A1: il funzionamento dei finecorsa di emergenza non è corretto. Richiede il riconoscimento.- Batteria scarica plc A1: sostituire la batteria al plc A1. Attenzione: se viene sostituita con il plc non in tensione si perde il programma. Dopo aver sostituito la batteria per resettare l’allarme effettuare l’operazione di M-Reset sul plc A1.- Batteria scarica plc A2: sostituire la batteria al plc A2. Attenzione: se viene sostituita con il plc non in tensione si perde il programma. Dopo aver sostituito la batteria per resettare l’allarme effettuare l’operazione di M-Reset sul plc A2.- Comunicazione seriale PS4-201: errore di comunicazione tra il plc A1 ed il plc A2. Resettare l’allarme premendo il tasto “3”.- Allarme plc A2: il plc A2 è in allarme oppure in HALT.- Registrare le catene del banco: la catene del motore del banco si è allungata. Resettare l’allarme premendo il tasto “3”. L’allarme può comparire solo durante la ricerca di zero.- Manca extra-corsa giù banco B2Q: durante lo step “4” della ricerca di zero è venuto a mancare il sensore B2Q (extra-corsa giù). Controllare che tutte le viti di fissaggio siano state tolte. Resettare l’allarme premendo il tasto “3”.- Banco fermo: il banco si è fermato. Resettare l’allarme premendo il tasto “3”. Per riportare il banco nella posizione corretta usare il comando “posizionamento controllato”.- Extra-corsa giù B2Q: il banco si è portato nella posizione di extra-corsa giù. Uscire dalla posizione con il “Comando banco su”.- Extra-corsa su B1Q: il banco si è portato nella posizione di extra-corsa su. Uscire dalla posizione con il “Comando banco giù”.- Sportello banco aperto: lo sportello del banco è aperto.- Q15 Termico +24V input: è scattato il termico del +24V che gestisce gli ingressi del plc.- Sensore m/min B3V: controllare il sensore posto sul cilindro d’uscita. Resettare l’allarme premendo il tasto “3”.- Velocità fusi impostata = 0: una velocità dei fusi è stata impostata uguale a zero.- UPS intervenuto: l’UPS è in funzione e tutti i comandi sono bloccati. Attendere lo spegnimento della tastiera e poi riaccendere il quadro elettrico.- Manca Alimentazione Quadro: è stato spento il quadro o è mancata la tensione di rete. Richiede il riconoscimento.- Portare kops-lifter giù: con i comandi manuali della levata portare il kops-lifter nella posizione giù.- Inverter fusi: l’inverter che controlla il motore dei fusi è in allarme. Premendo il tasto “4” compare il codice dell’allarme e la scritta “ON” accanto alla descrizione dell’allarme intervenuto (per una descrizione dettagliata consultare il manuale dell’inverter “Descrizione delle funzioni e lista parametri” al capitolo 2.12.9). Verificare il problema e resettare l’allarme premendo il tasto “3”.- Comunicazione seriale slave 0: è in allarme la comunicazione seriale tra il plc master e l’inverter del motore dei fusi. Verificare il problema e resettare l’allarme premendo il tasto “3”.- Unità di frenatura: allarme dell’unità di frenatura. Occorre resettare il dispositivo oppure spegnere il quadro e riaccenderlo.- Sensori e stop-fil: allarme dell’alimentatore AL3000/1 dei sensori e del stop-fil. Resettare l’allarme con il tasto “3” oppure disattivare i sensori e lo stop-fil.- Q6 termico alimentazione AL3000/1 : allarme del termico che alimenta la scheda AL3000/1.- Manca abilitazione guidafili: al comando di start filatoio mancano i consensi per abbassare il guidafili. Verificare la posizione degli organi della levata e resettare l’allarme con il tasto “3”.- Termici motori levata e traversa: allarme dei termici del motore della levata o del termico del motore della traversa.- Termici motori nastri: allarme dei termici del motore del nastro tubetti o nastro spole.- Termici motore kops-lifter: allarme del termico del motore del kops-lifter.- Aria linea levata: la pressione dell’aria in entrata nel pannello pneumatico è inferiore a 4 Bar. Richiede il riconoscimento.- Blocco ............: si è bloccato il sensore o il finecorsa descritto nell’allarme. Controllarlo e resettare l’allarme premendo il tasto “3”. Attenzione: questo tipo di allarme può intervenire se si inizia un movimento della levata e subito lo si interrompe.- Time-out ...........: riferito ai guidafili. Non è stato portato a termine un movimento. Controllare gli organi interessati. Resettare l’allarme premendo il tasto “3”.- Guasto ......... : si è verificato un problema nel finecorsa descritto nell’allarme. Controllare il corretto funzionamento del contatto normalmente aperto e del contatto normalmente chiuso del finecorsa.- Extra-corsa: la levata è andata oltre il finecorsa di posizione. Resettare l’allarme con il tasto “3” e controllare la posizione della levata: se necessario ripetere il movimento che ha generato l’allarme.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 34UFFICIO ELETTRICO
    • - Sicurezza deposito spole: verificare che tutte le spole siano state depositate sul nastro spole. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Sicurezza antiballon: verificare la posizione dell’antiballon durante la presa spole o il piantaggio tubetti. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Sicurezza fune nastro spole: controllare il nastro spole. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Sicurezza fune nastro tubetti: controllare il nastro tubetti. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Sicurezza nastro ........... avanti: verificare la corretta posizione del nastro spole o del nastro tubetti. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Sicurezza fune bracci: verificare la posizione dei bracci e la loro corretta chiusura.- Sicurezza bracci sollevata: verificare la posizione dei bracci e la loro corretta chiusura.- Barriera personale levata: è intervenuta la sicurezza delle barriere durante un movimento della levata. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Sicurezza scarico spole: il nastro spole ausiliario è intasato. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Controllare tubetti caricati: il numero dei tubetti caricati è inferiore al numero fusi impostato. Controllare il numero impostato e che tutti i tubetti siano stati caricati. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Verificare presenza tubetto: controllare che il caricamento del tubetto sia avvenuto nel modo corretto. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Caricatore tubetti: sono stati effettuati due tentativi di carico, ma il tubetto non è stato caricato. Controllare il caricatore e l’imbuto. Resettare l’allarme con il tasto “3”.- Cassone tubetti vuoto: sono stati effettuati quattro tentativi di carico, ma il tubetto non è stato caricato. Il cassone potrebbe essere vuoto. Resettare l’allarme e caricare la catena con il comando “riempimento catena caricatore”.- Manca cassone caricatore: manca il cassone dei tubetti.- Time-Out Chiusura Manine: il pressostato non ha raggiunto la pressione di gonfiaggio delle manine nel tempo impostato nella voce “ritardo allarme time-out chiusura manine”. Se le manine sono chiuse resettare l’allarme con il tasto “3”, oppure sgonfiare le manine e resattare l’allarme con il tasto “3” oppure escludere il pressostato con il comando “esclusione manine”. Verificare la causa dell’allarme controllando la pressione in linea ed eventuali perdite sulle manine. 15.0.1 “ESCLUSIONE ALLARMI”Premendo il tasto “2” si accede alla pagina di esclusione allarmi.L’elenco degli allarmi escludibili si scorre utilizzando i tasti “⇑” e “⇓”. Per cambiare lo stato dell’allarme da attivoa disattivo premere “ins”, selezionare l’allarme, premere “enter”, cambiare la selezione con le frecce econfermare con “enter”.L’esclusione dell’allarme “aria linea” non funziona per i movimenti della levata. Se escluso in caso di allarme lalampada rossa lampeggerà e la levata verrà bloccata, ma non il filatoio. All’accensione del quadro elettrico tutti gli allarmi sono attivi. 15.0.2 “COMANDO RESET ALLARMI”Allindicazione di allarme accedere alla pagina “Lista allarmi” e verificare il tipo di allarme: se deve essereresettato da tastiera uscire e premere il tasto “3” (Comando reset allarmi).OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 35UFFICIO ELETTRICO
    • 15.1 “GESTIONE EVENTI” • <1> Visualizzazione eventi  <2> Cancellazione lista eventi 15.1.0 “VISUALIZZAZIONE EVENTI”Premendo il tasto “1” , solo in presenza di un evento, si accede alla lista eventi.Ogni evento viene così visualizzato: evento stato numero data ora E ALR ON 4/ 5 12/04/98 10:30:20 Batteria scarica plc filatoio descrizioneLo stato degli eventi può assumere tre indicazioni:- ALR ON: l’allarme è attivo.- ALR OFF: l’allarme è rientrato.- ALR ACK: l’allarme è stato riconosciuto. 15.1.1 “CANCELLAZIONE LISTA EVENTI”Premendo il tasto “2” viene cancellata la lista eventi.Gli eventi memorizzabili sono 256, in seguito vengono sovrascritti. 15.2 “COMANDI MANUALI LEVATA SENZA SICUREZZE”  <1> Sicurezze levata manuale : ??????? [Attive/Disattive]  <2> Esclusione manine : ON / OFFPremendo il tasto “1” si seleziona il modo di funzionamento dei comandi manuali della levata. Con le sicurezzedisattive i movimenti manuali degli organi della levata non vengono sottoposti ai controlli delle memorie attive:sono funzionanti solo i controlli subordinati agli allarmi.Utilizzando il comando di “esclusione pressostato manine”, è possibile simulare il gonfiaggio delle manine senzache il pressostato raggiunga la pressione richiesta per dare il consenso al movimento del pantografo.L’esclusione può essere effettuata solo se è attivo l’allarme di “time-out chiusura manine” ed è attiva l’uscita dicomando di gonfiaggio manine.L’esclusione del pressostato viene annullata con il comando di apertura delle manine e allo spegnimento delquadro elettrico.Premendo il tasto “2” è possibile escludere il pressostato delle manine e se l’esclusione è attiva è possibiledisattivarla. L’esclusione del pressostato deve essere utilizzata solo dopo essersi accertati che tutte le manine hanno raggiunto una pressione sufficiente a mantenere la presa dei tubetti o delle spole. Se la mancanza di pressione è causata da una manina, questa va sostituita il prima possibile.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 36UFFICIO ELETTRICO
    • 15.3 “RESET GENERALE MEMORIE LEVATA”  <1> Impostazione reset memoriePremendo il tasto “1” compare la scritta “Premere ENTER per conferma”. Se entro 3 secondi viene premuto iltasto “enter” viene effettuato il reset generale delle memorie della levata.Dopo il “Reset generale delle memorie” i consensi per far partire il ciclo automatico della levata sono:- Levata alta- Traversa dentro- Nastro tubetti in ½ scartamento- Tubetto non caricato- Sicurezza tubetto libera- Nastro spole in asse fusi- Manine aperte- Kops-lifter giùÈ indispensabile avere anche le seguenti condizioni:- Tubetti sul nastro tubetti.- Spole o tubetti sui fusi.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 37UFFICIO ELETTRICO
    • C AP. 16 ME NÙ DE LL A TAS TI E R APremendo per almeno 3 secondi il tasto "enter" si accede al menù principale della tastiera dove sono presenti icomandi di gestione della tastiera:- PGS: permette laccesso diretto alle pagine;- ALM: accede alla pagina con la lista degli allarmi;- EVT: accede alla pagina con la lista degli eventi;- PSW: permette linserimento della password;- CFG: prepara la tastiera per ricevere il programma;- TIM: permette la correzione di data e ora;- ACC: non utilizzato;- SYS: permette limpostazione della luminosità del display e la visualizzazione dello stato della tastiera.- EXT: per uscire dal menù della tastiera.Per impostare la data e lora utilizzare i tasti:- ⇑: incrementa il campo selezionato;- ⇓: decrementa il campo selezionato;- enter: seleziona campo;- CLR: ritorna a modo pagina.OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 38UFFICIO ELETTRICO
    • SOMM ARIOPAGINE TASTIERA.............................................................................................................................................. 1CAP. 1 INTRODUZIONE....................................................................................................................................... 3 1.0 DESCRIZIONE TASTIERA.......................................................................................................................... 3 1.1 LED DEDICATI............................................................................................................................................ 3 1.2 MODIFICA PARAMETRI............................................................................................................................. 3 1.3 ALTRI TASTI............................................................................................................................................... 3 1.3.0 TASTO "CLEAR"................................................................................................................................... 3 1.4 COMANDI MANUALI ................................................................................................................................... 3 1.5 SEGNALAZIONI.......................................................................................................................................... 3 1.6 SCREEN SAVER......................................................................................................................................... 4 1.7 INTERVENTO U.P.S.................................................................................................................................... 4CAP.2 “AVVIO E ARRESTO CICLO”................................................................................................................... 5 2.0 "F1".............................................................................................................................................................. 5 2.1 "F9".............................................................................................................................................................. 5CAP.3 “REAL TIME”............................................................................................................................................ 6 3.0 "REAL TIME FILATOIO"............................................................................................................................. 6 3.1 “REAL TIME LEVATA” ............................................................................................................................... 6 3.2 “DATI GENERALI FILATOIO”.................................................................................................................... 6CAP. 4 "PASSWORD".......................................................................................................................................... 7CAP. 5 “COMANDI OPERATORE”...................................................................................................................... 8 5.0 “COMANDI OPERATORE BANCO”........................................................................................................... 8 5.0.0 “DISCESA BANCO E ABILITAZIONE LEVATA”................................................................................... 8 5.0.1 “INCREMENTO BANCO MANUALE”.................................................................................................... 8 5.0.2 “DIAMETRO SPOLA”............................................................................................................................ 8 5.1 “ COMANDI OPERATORE FILATURA” ..................................................................................................... 9 5.1.0 “COMANDO MANUALE PNEUMAFIL”.................................................................................................. 9 5.1.1 “CAMBIO VELOCITÀ”........................................................................................................................... 9 5.2 “COMANDI OPERATORE LEVATA” .......................................................................................................... 9 5.2.0 “PASSI LEVATA AUTOMATICA”.......................................................................................................... 9 5.2.1 “COMANDI OPERATORE LEVATA”................................................................................................... 13 5.3 “SENSORI E STOP-FIL”........................................................................................................................... 13CAP. 6 “MENÙ PARAMETRI MACCHINA” ....................................................................................................... 14 6.0 “IMPOSTAZIONE VELOCITÀ FUSI”........................................................................................................ 14 6.0.0 “IMPOSTAZIONE VELOCITÀ FUSI UNICA”....................................................................................... 14 6.0.1 “IMPOSTAZIONE VELOCITÀ FUSI STEP”......................................................................................... 14 6.0.2 “IMPOSTAZIONE VELOCITÀ FUSI”................................................................................................... 14 6.1 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI CILINDRI”.............................................................................................. 14 6.2 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI GUIDAFILI” ........................................................................................... 15 6.2.0 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI GUIDAFILI SU”................................................................................. 15 6.2.1 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI GUIDAFILI GIÙ”............................................................................... 15 6.3 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI STOP FILATOIO”.................................................................................. 15 6.4 “PARAMETRI BANCO”............................................................................................................................ 16 6.4.0 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI VELOCITÀ BANCO”......................................................................... 16 6.4.1 “IMPOSTAZIONE PARAMETRI MODIFICA SPOLA”.......................................................................... 16 6.4.2 “IMPOSTAZIONE QUOTE BANCO”.................................................................................................... 16 6.4.3 “IMPOSTAZIONE QUOTE BANCO”.................................................................................................... 16CAP. 7 “MENÙ FUNZIONI FILATOIO”............................................................................................................... 17 7.0 “MENÙ FUNZIONI FILATOIO: FILATURA” .............................................................................................. 17 7.0.1 “SELEZIONE VELOCITÀ FUSI”.......................................................................................................... 17OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 39UFFICIO ELETTRICO
    • 7.0.1 “IMPOSTAZIONE ACCELERAZIONE / DECELERAZIONE”............................................................... 17 7.0.2 “IMPOSTAZIONE PULITORE”............................................................................................................ 17 7.1 “MENÙ FUNZIONI FILATOIO: BANCO”.................................................................................................. 17 7.1.0 “SELEZIONE FUNZIONI BANCO ”..................................................................................................... 17 7.1.1 “ IMPOSTAZIONI QUOTE BANCO”.................................................................................................... 18 7.2 “MENÙ FUNZIONI FILATOIO: PARTENZA” ............................................................................................ 18 7.2.0 “IMPOSTAZIONE DOPPIA PARTENZA FILATOIO”........................................................................... 18 7.2.1 “IMPOSTAZIONI PARTENZA BANCO”............................................................................................... 18 7.3 “ MENÙ FUNZIONI FILATOIO: PNEUMAFIL”.......................................................................................... 19 7.3.0 “SELEZIONE FUNZIONI PNEUMAFIL”............................................................................................... 19 7.4 “ MENÙ FUNZIONI FILATOIO: ANTIBALLON” ....................................................................................... 19CAP. 8 “MENÙ FUNZIONI LEVATA” ................................................................................................................ 20 8.0 “OPZIONI CICLO LEVATA” ...................................................................................................................... 20 8.0.0 “SELEZIONE RIPARTENZE”.............................................................................................................. 20 8.0.1 “OPZIONI CICLO LEVATA”................................................................................................................. 20 8.1 “SELEZIONE FERMATE PASSI LEVATA” .............................................................................................. 20 8.2 “IMPOSTAZIONI LEVATA” ....................................................................................................................... 21 8.2.0 “IMPOSTAZIONI TIME-OUT CHIUSURA MANINE”............................................................................ 21 8.2.1 “TEMPI MANINE”................................................................................................................................ 21 8.2.2 “IMPOSTAZIONI LEVATA”.................................................................................................................. 21 8.2 “IMPOSTAZIONI CONTEGGIO SCARICO SPOLE”................................................................................ 21CAP. 9 “MENÙ FUNZIONI DI START-UP”........................................................................................................ 22 9.0 “FUNZIONI START-UP BANCO”.............................................................................................................. 22 9.01.0 “SET-UP CORRENTE BANCO”........................................................................................................ 22 9.0.1 “SET-UP OFFSET BANCO”................................................................................................................ 22 9.01.2 “RICERCA DI ZERO ENCODER”...................................................................................................... 22 9.1 “SET-UP QUICK-SETTING”..................................................................................................................... 23CAP. 10 “GESTIONE RICETTE”........................................................................................................................ 24 10.0 “GESTIONE IMPOSTAZIONE RICETTA” ............................................................................................... 24 10.1 “GESTIONE DOWNLOAD RICETTA” .................................................................................................... 24 10.2 “GESTIONE UPLOAD RICETTA” ........................................................................................................... 24CAP. 11 “CONTROLLO PRODUZIONE”........................................................................................................... 25 11.0 “CAMBIO TURNO PER CONTROLLO PRODUZIONE”......................................................................... 25 11.1 “PRODUZIONE FILATO”........................................................................................................................ 25CAP. 12 “GESTIONE MANUTENZIONI”............................................................................................................ 26 12.0 “TEMPO DI FUNZIONAMENTO FILATOIO” .......................................................................................... 26 12.1 “RESET TEMPO DI FUNZIONAMENTO FILATOIO” ............................................................................. 26 12.2 “LISTA MANUTENZIONI”....................................................................................................................... 26CAP. 13 “COMANDI MANUALI MACCHINA” .................................................................................................... 27 13.0 “COMANDI MANUALI BANCO”............................................................................................................. 27 13.1 “POSIZIONAMENTO CONTROLLATO BANCO” ................................................................................... 27 13.2 “COMANDI MANUALI ANTIBALLON”................................................................................................... 27 13.3 “COMANDI MANUALI QUICK-SETTING”.............................................................................................. 27CAP. 14 “COMANDI MANUALI LEVATA” ......................................................................................................... 28 14.0 “GESTIONE COMANDI MANUALI GUIDAFILI”..................................................................................... 28 14.1 “GESTIONE COMANDI MANUALI LEVATA E TRAVERSA” ................................................................ 28 14.2 “GESTIONE COMANDI MANUALI NASTRO TUBETTI E NASTRO SPOLE” ....................................... 29 14.3 “GESTIONE COMANDI MANUALI ARIA MANINE” ............................................................................... 30 14.4 “GESTIONE COMANDI MANUALI KOPS-LIFTER”............................................................................... 31 14.5 “GESTIONE COMANDI MANUALI CARICATORE” ............................................................................... 31 14.6 “GESTIONE CARICAMENTO CATENA CARICATORE” ....................................................................... 32CAP. 15 “GESTIONE ALLARMI”....................................................................................................................... 33 15.0 “GESTIONE ALLARMI”.......................................................................................................................... 33 15.0.0 “VISUALIZZAZIONE ALLARMI”........................................................................................................ 33OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 40UFFICIO ELETTRICO
    • 15.0.1 “ESCLUSIONE ALLARMI”................................................................................................................. 35 15.0.2 “COMANDO RESET ALLARMI”........................................................................................................ 35 15.1 “GESTIONE EVENTI”............................................................................................................................. 36 15.1.0 “VISUALIZZAZIONE EVENTI”........................................................................................................... 36 15.1.1 “CANCELLAZIONE LISTA EVENTI”................................................................................................. 36 15.2 “COMANDI MANUALI LEVATA SENZA SICUREZZE”......................................................................... 36 15.3 “RESET GENERALE MEMORIE LEVATA” ............................................................................................ 37CAP. 16 MENÙ DELLA TASTIERA.................................................................................................................... 38SOMMARIO......................................................................................................................................................... 39OFFICINE GAUDINO S.P.A. VER. 2.0 FPK LA 41UFFICIO ELETTRICO