2 introduzione al bpm

2,339 views

Published on

2 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Interessante presentazione, grazie per quanto presentato su BPM e sull' articolo del Prof. Scheer
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Buongiorno sig. Migliorini,

    Complimenti per l'interessante contributo che ha rilasciato qui su Slideshare, riguardante il Business Process management.
    La Key for Up, azienda umbra di IT & Service, sta portando avanti un gruppo su LinkedIn chiamato Gestione dei Processi Aziendali, nel quale abbiamo condiviso queste slide, ritenendole molto utili per le finalità del gruppo. Saremmo lieti se volesse iscriversi anche lei al nostro gruppo, per poter rispondere direttamente alle eventuali domande che il post genererà e, più in generale, sugli argomenti attuali e futuri che verranno avviati all'interno del gruppo.

    Grazie e complimenti ancora per l'interessante contributo che ha creato su Slideshare.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
2,339
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
21
Actions
Shares
0
Downloads
79
Comments
2
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2 introduzione al bpm

  1. 1. IL BPM BUSINESS PROCESS MANAGEMENT
  2. 2. Che cos’è il BPM? <ul><li>La metodologia, le tecniche organizzative ed il SW (il framework) con cui si gestiscono i processi di business viene chiamato BPM </li></ul><ul><li>Ovviamente chi si occupa di gestione è più orientato agli aspetti organizzativi mentre gli informatici agli aspetti SW/HW </li></ul><ul><li>Il BPM, correttamente inteso ed impostato, permette di superare il gap ben conosciuto fra competenze gestionali ed informatiche </li></ul>
  3. 3. BPM – Killer Application <ul><li>Gli studi sugli aspetti gestionali devono contribuire a migliorare gli aspetti SW/HW ma ormai non si può fare a meno delle tecnologie informatiche per risolvere i problemi gestionali dei Processi </li></ul><ul><li>Affrontato in modo corretto il BPM è la “Killer Application” dell’intero processo informatico con cui si gestiscono le attività di una qualunque organizzazione </li></ul>
  4. 4. BPM vs PLM <ul><li>In pratica è l’equivalente del PLM (Product Lifecycle Management) </li></ul><ul><li>Con il PLM si gestisce la “vita” del prodotto, dalle motivazioni iniziali, al disegno, ….., alle successive modifiche,…. </li></ul><ul><li>Con il BPM si gestisce la “vita” dell’Impresa (Processo fondamentale) ovvero dell’insieme dei Processi che la costituiscono </li></ul>
  5. 5. Il PLM <ul><li>Il PLM non è solo un insieme di SW: è un approccio strategico alla gestione delle informazioni, dei processi e delle risorse a supporto del ciclo di vita di prodotti e servizi, dalla loro ideazione, allo sviluppo, al lancio sul mercato e al ritiro </li></ul>
  6. 6. Il PLM <ul><li>Il PLM quindi non è tanto una tecnologia informatica, ma piuttosto un approccio integrato, basato su un insieme di tecnologie, su metodologie di organizzazione del lavoro collaborativo e sulla definizione di processi </li></ul>
  7. 7. Il PLM <ul><li>L'obiettivo del PLM è ottimizzare (minor tempo, minori costi, maggiore qualità, minori rischi) lo sviluppo, la modifica e il ritiro dei prodotti o servizi dal mercato </li></ul><ul><li>Il PLM si basa sull'accesso condiviso a una fonte comune da cui attingere informazioni e processi relativi al prodotto </li></ul>
  8. 8. Il PLM <ul><li>È una strategia di affari che consente all'impresa “estesa” di apportare innovazione di prodotto, dalla fase di sviluppo all'obsolescenza creando un archivio di prezioso capitale intellettuale riutilizzabile in qualsiasi momento </li></ul><ul><li>In breve, il PLM è un forte supporto all'innovazione </li></ul>
  9. 9. Moduli del PLM <ul><li>Il PLM è composto da una serie di moduli che concorrono e collaborano allo sviluppo del prodotto; questi possono essere categorizzati come segue: </li></ul><ul><li>Product Data Management: gestione della documentazione tecnica (CAD/CAM/CAE) di progetto </li></ul><ul><li>Product Structure Management: gestione della configurazione di prodotto (Struttura, BOM) </li></ul>
  10. 10. Moduli del PLM <ul><li>Configuration management : gestione delle varianti e dei lotti di produzione </li></ul><ul><li>Change Management: gestione dei cambiamenti di una o più entità che descrivono il prodotto </li></ul><ul><li>Workflow Management: strumento di gestione del flusso dei dati </li></ul>
  11. 11. Moduli del PLM <ul><li>Catalog Library: gestioni dei componenti normalizzati e delle parti standard (viti bulloni, resistenze .....) </li></ul><ul><li>Supply Chain Management: gestione dello scambio dati con i subfornitori </li></ul><ul><li>L'implementazione di uno o più moduli in un sistema PLM dipende dal grado di integrazione che si vuole dare al processo produttivo </li></ul>
  12. 12. Il BPM <ul><li>Con il BPM si può gestire, in modo simile, il ciclo di vita di ogni azienda: dalle motivazioni strategiche iniziali, all’implementazione operativa, …. alle successive modifiche e miglioramenti, ….. </li></ul><ul><li>I moduli praticamente sono gli stessi (li vedremo successivamente) </li></ul>
  13. 13. Il BPM <ul><li>Il BPM rende (renderà) l’ICT la tecnologia strategica per la gestione aziendale: il successo di una qualunque tecnologia è legata alla capacità di migliorare drasticamente le performance (il Valore) dell’azienda </li></ul><ul><li>Per tale motivo si utilizza anche l’acronimo Business Performance Management </li></ul>
  14. 14. Il BPM <ul><li>Il Business Process Management riguarda l’ottimizzazione degli specifici Business Process di un’organizzazione, più specificamente gli aspetti operativi </li></ul><ul><li>Il Business Performance Management è più globale ma anche più intangibile dato che pone maggior enfasi sui risultati (in particolare quelli finanziari) </li></ul>
  15. 15. Il BPM <ul><li>Il Business Process Management rappresenta il continuo adattamento dei processi aziendali e dei relativi scenari organizzativi ed IT al fine di soddisfare le richieste di un mercato in continua evoluzione </li></ul>
  16. 16. Il BPM <ul><li>Poiché gli indicatori finanziari di un dato periodo sono il risultato dei processi di business svolti, i due concetti di Processi e di Performance sono ovviamente fortemente interrelati </li></ul>
  17. 17. Il BPM <ul><li>Lo scopo del Business Process Management e del Business Performance Management è di far funzionare i processi di business in ogni ufficio e di supportare il lavoro di ogni persona dell’organizzazione, dal dirigente al operaio, in modo da ottenere il miglioramento della performance globale </li></ul><ul><li>Questo richiede conoscenza e trasparenza dei processi di business </li></ul>
  18. 19. Il BPM e l’Informatica Gestionale <ul><li>Fino all’avvento e alla sistematizzazione del BPM le applicazioni informatiche, pur essendo in alcuni casi tatticamente importanti (si vedano i sistemi ERP), non erano strategiche </li></ul><ul><li>Spesse volte quindi o sono abortite, come il CIM (Computer Integrated Manufacturing), o utilizzate marginalmente come i sistemi DSS (Decision Support System) </li></ul>
  19. 20. Il BPM e l’Informatica Gestionale <ul><li>E comunque sono state sempre considerate dai Manager un “costo” inevitabile ma pur sempre un costo </li></ul><ul><li>Oggi con il BPM si vede che le ICT possono creare Valore e, quindi, essere strategicamente importanti </li></ul><ul><li>Per questo si prevede anche che il BPM sarà la Killer Application dell’informatica aziendale </li></ul>
  20. 21. Killer Application <ul><li>Una “killer application” è un’applicazione capace di far prevalere una tecnologia rispetto alle altre </li></ul><ul><li>“ Uccide” pertanto la precedente tecnologia rimpiazzandola con una nuova </li></ul>
  21. 22. Killer Application <ul><li>Esempi di killer application sono: </li></ul><ul><ul><li>spreadsheet and word processing programs che hanno aperto la strada per il successo dei pc </li></ul></ul><ul><ul><li>e-mail ed il WWW che hanno definito internet come infrastruttura tecnica della rete </li></ul></ul><ul><ul><li>---- </li></ul></ul>
  22. 23. Il BPM e l’Informatica Gestionale <ul><li>Il BPM è quindi lo schema logico e l’insieme delle applicazioni che dovrebbero essere approfonditi in un Corso di Laurea in Informatica per la Gestione d’Azienda </li></ul><ul><li>Esistono degli standard internazionali per definire e gestire i SW dell’azienda in ottica di gestire correttamente l’ICT </li></ul><ul><ul><li>COBIT </li></ul></ul><ul><ul><li>ITIL </li></ul></ul>
  23. 24. Il BPM <ul><li>Il concetto alla base del BPM è la centralità dei Processi di Business nella gestione aziendale </li></ul>
  24. 25. Il BPM <ul><li>Il Business Process Management copre l’intero ciclo di vita dei processi (Business Process Lifecycle )– dalla pianificazione strategica e dall’attuale disegno alla gestione operativa, all’analisi e al controllo </li></ul>
  25. 26. Un esempio <ul><li>Come esemplificazione vediamo la House of BPM di ARIS </li></ul>
  26. 27. Il BPM <ul><li>Il miglioramento dei processi di business ha come risultato il miglioramento degli indicatori finanziari che misurano la performance globale </li></ul>
  27. 28. Il BPM <ul><li>Per migliorare la performance i processi di business devono prima essere analizzati per poi essere resi efficienti (per ridurre i costi) e allineati con le esigenze dei clienti (per spingere i ricavi </li></ul>
  28. 29. Il BPM e le Soluzioni <ul><li>Negli anni (recenti) il Business Process Management – ad esempio l’organizzazione di workflow end to end – ha subito varie mutazioni ed è stato ripetutamente migliorato e ha dato luogo ad alcune “soluzioni” per aumentare il valore aziendale tramite “specifici progetti” </li></ul>
  29. 30. Il BPM e le Soluzioni <ul><li>I sistemi ERP Process-driven, per esempio, supportano progetti di introduzione dei sistemi ERP business-process oriented </li></ul><ul><li>Questo approccio impone: </li></ul><ul><ul><li>la descrizione degli attuali processi di business, tramite modelli standard </li></ul></ul><ul><ul><li>lo sviluppo di ben definiti target da raggiungere </li></ul></ul><ul><ul><li>un progetto fortemente accoppiato </li></ul></ul><ul><ul><li>una tecnologia per implementare i modelli nel sistema ERP </li></ul></ul>
  30. 31. Il BPM e le Soluzioni <ul><li>L’Enterprise Architecture (EA) descrive come il sistema informativo è strutturato e come gestisce le relazioni con i processi di business che supporta </li></ul><ul><li>Questo assicura una documentazione trasparente e un’adeguata gestione delle applicazioni e dei sistemi tecnici sottostanti per avere un sistema ERP che copra correttamente le attività IT </li></ul>
  31. 32. GRC <ul><li>Governance, Risk & Compliance (GRC) è una Soluzione (meglio sarebbe considerarlo un Paradigma) che assicura che i processi di business di un’azienda siano conformi alle regole statutarie e alle politiche organizzative </li></ul><ul><li>Sono nuove soluzioni che in pochi anni sono diventate centrali </li></ul>
  32. 33. PI&P <ul><li>Process Intelligence & Performance è una Soluzione che permette alle organizzazioni di seguire efficientemente le tracce dei loro processi di business attraverso il reporting di un periodo base </li></ul><ul><li>Analizzando le discrepanze fra target e valori attuali si identificano le opzioni di miglioramento per rendere possibili continue ottimizzazioni dei processi di business </li></ul>
  33. 34. SOA <ul><li>Business-Driven SOA supporta la definizione dei servizi in un’architettura SOA basata sui processi dell’azienda </li></ul><ul><li>Un aspetto chiave di questo approccio è che i processi di business devono essere divisi in sotto processi auto contenuti che siano supportabili da servizi in modo da riuscire a definire i servizi da un punto di vista tecnico </li></ul>
  34. 35. Il BPM <ul><li>In allegato la brochure di ARIS Platform </li></ul>

×