Cosa è Ecole

677 views
594 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
677
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Cosa è Ecole

  1. 1. Fino ad ora abbiamo Scherzato!
  2. 2. Da oggi: E.Co.Le. Ovvero… Un nuovo modello di integrazione delle NT nella didattica
  3. 3. Perche’? Per una lunga serie di motivi
  4. 4. Non ci credo... Vediamoli!
  5. 5. Chi c’è dietro il computer? Quale modello di didattica nell’uso delle nuove tecnologie?
  6. 6. I suoi rinforzatori (positivi e negativi) sono alla base delle prime macchine per imparare … Forse c’è il dott. Skinner? Il padre del comportamentismo operante.
  7. 7. <ul><li>CD di autoistruzione </li></ul><ul><li>Software- esercizi </li></ul><ul><li>Modello clicca sulla risposta giusta. </li></ul>Cosa ha installato nel tuo computer?
  8. 8. Forse c’è il dott. Gates? Il padre della Microsoft Con la formazione non c’entra nulla… Eppure le nuove generazioni si dovranno confrontare con i suoi prodotti , con le sue idee, con i suoi piani
  9. 9. <ul><li>Il pacchetto Office </li></ul><ul><li>Internet Explorer </li></ul><ul><li>Ai piani superiori: elementi di programmazione </li></ul>Cosa ha installato nel tuo computer?
  10. 10. Vengono insegnate come fine (Bill) Si riferiscono ad un modello Comportamentista in sintesi. . .
  11. 11. C’e’ dell’altro? <ul><li>Esempio: Ipertesti collegati alla programmazione per concetti. </li></ul><ul><ul><li>Lavoro aggiuntivo alle normali attività o implementato? </li></ul></ul><ul><ul><li>Quale è la funzione dell’ipertesto? </li></ul></ul><ul><ul><ul><li>Documentazione </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>Ambiente di apprendimento </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>… </li></ul></ul></ul>
  12. 12. Cosa Ci fatto di male In Skinner? Forse nulla… però…
  13. 13. Sul modello skinner Lavora al computer , quando ancora i computer non esistevano. La macchina per insegnare era costruita con lampadine e schede perforate Cosa fa questa ragazza?
  14. 14. Un occhio alla storia Norman Pressey Il modello comportamentista aveva trovato la sua applicazione tecnologica. Erano gli anni ‘50 – ‘60…
  15. 15. Un occhio alla storia Ma funzionava? Forse si… <ul><li>Motivazione </li></ul><ul><li>Ripetizione </li></ul><ul><li>Rinforzo… </li></ul><ul><ul><li>Che fine hanno fatto? </li></ul></ul><ul><ul><li>Perché le abbiamo abbandonate? </li></ul></ul>
  16. 16. Non sono state abbandanate Si sono trasformate I moderni CD multimediali hanno la stessa impostazione “ clicca sulla risposta giusta ”
  17. 17. <ul><li>Che il solo comportamentismo possa portare ad apprendimenti significativi ? </li></ul><ul><li>Che l’apprendimento sia una sequenza di informazioni apprese? </li></ul><ul><li>Che le nostre attività e le nostre idee sull’educazione sono ( circa ) le stesse che avevano i nostri insegnanti ? </li></ul><ul><li>Che i nostri alunni incontrino questo tipo di informatica? (ecc.) </li></ul>Ma pensiamo veramente…
  18. 18. Se avete risposto NO Ad almeno una domanda, allora Vuol dire al signor Skinner va aggiunto qualcosa. Proviamo con Bill Gates
  19. 19. A proposito Del modello Gates Posso dire… c’ero anch’io In dieci anni abbiamo salutato: Windows 3.1 Windows 95 – 98 – 2000 Windows Xp Per passare a Vista e Win7
  20. 20. Ovvero… A rincorrere il cambiamento… Si muore di fatica!
  21. 22. Il rischio E’ quello dello studente di filosofia che ha fame, ma si ferma ad osservare la macchina, piuttosto che scaldare un toast
  22. 23. Il computer e’ un mezzo Il fine della tecnologia ( per noi ) dovrebbe essere il miglioramento della didattica
  23. 24. Ricapitolando: A scuola: <ul><li>L’idea di NT coincide ( normalmente ) con l’aula di informatica. </li></ul><ul><li>Si insegnano i programmi soprattutto il pacchetto office </li></ul><ul><li>Talvolta i CD di matrice behaviourista </li></ul>Ps: la ricerca di contenuti (internet, enciclopedie) non conta: parliamo esclusivamente di didattica, non di risorse
  24. 25. Non c’e’ altro?
  25. 26. Un teorico: Maragliano <ul><li>La penna del nuovo millennio </li></ul><ul><li>Illusione: rinchiudere la bestia nella gabbia </li></ul><ul><li>L’epoca: siamo agli ultimi lampioni ad olio </li></ul>
  26. 27. Ma le NT fanno bene alla didattica? <ul><li>Potenzialmente si, </li></ul><ul><li>probabilmente no. </li></ul><ul><li>(Luigi Calvani) </li></ul>
  27. 28. Ma le NT fanno bene alla didattica? <ul><li>Potenzialmente si: </li></ul><ul><li>Le tecnologie non hanno effetto “in sé” ma in base alle condizioni di contesto </li></ul><ul><li>Le “condizioni di innesco” possono essere positive o negative … quindi le NT possono nuocere </li></ul><ul><li>Alcune potenzialità possono essere a breve, medio o lungo periodo </li></ul>
  28. 29. Ma le NT fanno bene alla didattica? <ul><li>Probabilmente no: </li></ul><ul><li>Se le potenzialità non sono integrate nella didattica è facile pensare che gli apprendimenti ne risultino impoveriti. </li></ul><ul><li>Ad oggi non si sono ancora create strutture culturali adeguate per sfruttare pienamente le potenzialità delle NT a scuola. </li></ul>
  29. 31. Senza dilungarsi oltre… <ul><li>Quale integrazione? </li></ul>Il paradigma costruttivista . Le NT come ambiente di apprendimento. Alcuni esempi: Il linguaggio LOGO di Seymour Papert Gli ambienti di apprendimento di Micromondi . Il WebQuest .
  30. 32. E lectronic Co operative Le arning . E.Co.Le.

×