Copia di torino

513 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
513
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Copia di torino

  1. 1. Via Gaudenzio Ferrari 1 Torino Tel. 011 8613645-3601-3731 – Fax. 0118613600 Email: brunedi@provincia.torino.it Per chi vuole ricevere informazioni e aggiornamenti sul Cooperative Learning... ·    Per chi vuole iniziarne l'applicazione.…………. ·    Per chi vuole confrontare la propria esperienza con i colleghi…………. www.apprendimentocooperativo.it ·       il sito del Cooperative Learning a Torino Abbiamo bisogno anche della tua esperienza per arricchire il sito, nella sezione dedicata alla pubblicazione delle sperimentazioni già realizzate! L’apprendimento cooperativo nella scuola dell’infanzia 6-7-8 marzo 2006 prof.ssa Paola Mozzato
  2. 2. prof.ssa Paola Mozzato L’apprendimento cooperativo, nelle varie forme modalità con cui si presenta, è una strada indubbiamente significativa per progettare esperienze di apprendimento per preparare le nuove generazioni a concepire l’apprendimento come costruzione sociale della conoscenza, per promuovere cooperazione e collaborazione attraverso esercizi guidati e continuativi che sviluppino competenze sociali indispensabili per la vita adulta, per imparare a lavorare insieme su compiti complessi trovando negli altri aiuto e integrazione insieme con il riconoscimento delle proprie possibilità. Comoglio 1999
  3. 3. Una classe cooperativa è un insieme di piccoli gruppi di studenti relativamente permanenti e composti in modo eterogeneo, uniti per portare a termine un’attività e produrre una serie di progetti che richiedono una responsabilità individuale nell’acquisizione delle competenze sociali utili al raggiungimento dello scopo. Baloche 1998 Una classe cooperativa è un insieme di piccoli gruppi di studenti relativamente permanenti e composti in modo eterogeneo, uniti per portare a termine un’attività e produrre una serie di progetti che richiedono una responsabilità individuale nell’acquisizione delle competenze sociali utili al raggiungimento dello scopo. Baloche 1998 prof.ssa Paola Mozzato
  4. 4. Fondamenti e… John Dewey (1859 – 1952) La scuola può essere una comunità in miniatura, una società in embrione. l’apprendimento comprende eventi intellettuali emotivi e sociali Kurt Lewin (1890 – 1947) Le dinamiche di gruppo… Il modo i cui è organizzato e operante l’intero contesto in cui ci muoviamo influenza ciò che facciamo e come lo facciamo Herbert Thelen Concepì un legame tra la prospettiva del Dewey e quella di Lewin, combinando la visione dell’apprendimento come conduzione della ricerca da parte degli studenti che lavorano insieme e cooperano in piccoli gruppi con la teoria e il metodo necessari per la gestione efficace di gruppi che risolvono problemi e prendono decisioni in modo democratico Herbert Thelen Concepì un legame tra la prospettiva del Dewey e quella di Lewin, combinando la visione dell’apprendimento come conduzione della ricerca da parte degli studenti che lavorano insieme e cooperano in piccoli gruppi con la teoria e il metodo necessari per la gestione efficace di gruppi che risolvono problemi e prendono decisioni in modo democratico prof.ssa Paola Mozzato
  5. 5. … e possibili connessioni Piaget L’interazione dei sé (emotivo, cognitivo, sociale) Vygotskij La mediazione dei pari Gardner Le intelligenze multiple Goleman (I.E.) L’intelligenza emotiva Watzlavick Le regole della comunicazione … … prof.ssa Paola Mozzato
  6. 6. Insegnamento diretto delle competenze sociali Interazione promozionale faccia a faccia Responsabilità individuale e di gruppo Valutazione individuale e revisione del lavoro svolto Elementi che caratterizzano l’apprendimento cooperativo Elementi che caratterizzano l’apprendimento cooperativo Interdipendenza positiva prof.ssa Paola Mozzato
  7. 7. Perché insegnare le abilità sociali? • Risposta affettiva • Risposta cognitiva • Risposta istituzionale • I risultati delle ricerche prof.ssa Paola Mozzato
  8. 8. Risposta affettiva prof.ssa Paola Mozzato •Modellamento reciproco •Orientamento efficace •Sperimentazione di ruoli sociali •Condivisione di sentimenti (appartenenza) •Sviluppo dell’autonomia •Abbandono di tendenze egocentriche •… •Modellamento reciproco •Orientamento efficace •Sperimentazione di ruoli sociali •Condivisione di sentimenti (appartenenza) •Sviluppo dell’autonomia •Abbandono di tendenze egocentriche •…
  9. 9. Risposta cognitiva prof.ssa Paola Mozzato •Dewey – La scuola democratica •Lewin – Il valore del contesto sociale •Piaget – L’interazione dei sé (emotivo, cognitivo, sociale) •Vigotskij – La mediazione dei pari •Gardner – Le intelligenze multiple •Watzlavick – Le regole della comunicazione •… •Dewey – La scuola democratica •Lewin – Il valore del contesto sociale •Piaget – L’interazione dei sé (emotivo, cognitivo, sociale) •Vigotskij – La mediazione dei pari •Gardner – Le intelligenze multiple •Watzlavick – Le regole della comunicazione •…
  10. 10. Risposta istituzionale prof.ssa Paola Mozzato •Integrazione •Interculturalità •Prevenzione alla dispersione •Il sé e l’altro •Corpo movimento salute •Fruizione e produzione di messaggi •Esplorare conoscere progettare •Integrazione •Interculturalità •Prevenzione alla dispersione •Il sé e l’altro •Corpo movimento salute •Fruizione e produzione di messaggi •Esplorare conoscere progettare
  11. 11. I risultati delle ricerche prof.ssa Paola Mozzato •Correlazioni positive tra Apprendimento Cooperativo e: risultati scolastici degli studenti, relazioni interpersonali, attitudini allo studio (Nastasi e Clements – 1991 -; Slavin – 1995 -; Johnson e Johnson – 1999 -; Danielson - 2002) •Correlazioni positive tra Apprendimento Cooperativo e: migliore ricordo delle informazioni, padronanza delle abilità di processo (Ellerani e Pavan – 1998 -; Sherman e altri 1994) •Correlazioni positive tra Apprendimento Cooperativo e acquisizione delle abilità sociali (Comoglio – 1996 -) •Correlazioni positive tra Apprendimento Cooperativo e: risultati scolastici degli studenti, relazioni interpersonali, attitudini allo studio (Nastasi e Clements – 1991 -; Slavin – 1995 -; Johnson e Johnson – 1999 -; Danielson - 2002) •Correlazioni positive tra Apprendimento Cooperativo e: migliore ricordo delle informazioni, padronanza delle abilità di processo (Ellerani e Pavan – 1998 -; Sherman e altri 1994) •Correlazioni positive tra Apprendimento Cooperativo e acquisizione delle abilità sociali (Comoglio – 1996 -)
  12. 12. Abilità e CompetenzaAbilità e Competenza Johnson Johnson Soresi Nota Gli individui apprendono abilità sociali per raggiungere competenze sociali. La competenza sociale è il frutto nel quale le azioni di una persona e le sue intenzioni si armonizzano. Le abilità sociali descrivono specifici comportamenti manifestati da una persona in ambito interpersonale. La competenza sociale si riferisce a quei comportamenti che fanno registrare al soggetto il raggiungimento dei propri obiettivi e che favoriscono lo sviluppo di positive relazioni sociali Frutto di apprendimento prof.ssa Paola Mozzato
  13. 13. Quali abilità/competenze sociali insegnare? . prof.ssa Paola Mozzato Mario Comoglio •Competenze comunicative interpersonali •Competenze di leadership •Competenze di soluzione di problemi •Competenze per la gestione positiva del conflitto •Competenze decisionali Mario Comoglio •Competenze comunicative interpersonali •Competenze di leadership •Competenze di soluzione di problemi •Competenze per la gestione positiva del conflitto •Competenze decisionali Johnson, Johnson, Holubec •Abilità necessarie per la gestione del gruppo •Abilità necessarie per controllare le attività del gruppo •Abilità necessarie a permettere una comprensione più approfondita del materiale studiato •Abilità necessarie per stimolare la riconcettualizzazione del materiale che si sta studiando •Competenze decisionali Johnson, Johnson, Holubec •Abilità necessarie per la gestione del gruppo •Abilità necessarie per controllare le attività del gruppo •Abilità necessarie a permettere una comprensione più approfondita del materiale studiato •Abilità necessarie per stimolare la riconcettualizzazione del materiale che si sta studiando •Competenze decisionali
  14. 14. Alcune tassonomie . prof.ssa Paola Mozzato Curriculum for Children’s Effective Peer and Teacher Skills – Walker e altri •Abilità relative alla vita della classe (ascoltare l’insegnante, seguire le istruzioni, le regole della classe, ricercare assistenza, …) •Abilità di interazione di base (usare un tono adeguato, avviare interazioni, ascoltare, rispondere, intervenire in modo pertinente, …) •Andare d’accordo (fare affermazioni positive, condividere con gli altri le proprie idee, rispettare le regole del gioco) •Fare amicizia (curare l’aspetto fisico, sorridere, complimentarsi, …) •Abilità di coping (negoziare, esprimere emozioni e sentimenti, affrontare adeguatamente l’aggressività altrui, gestire l’insuccesso, dire di no, …) Curriculum for Children’s Effective Peer and Teacher Skills – Walker e altri •Abilità relative alla vita della classe (ascoltare l’insegnante, seguire le istruzioni, le regole della classe, ricercare assistenza, …) •Abilità di interazione di base (usare un tono adeguato, avviare interazioni, ascoltare, rispondere, intervenire in modo pertinente, …) •Andare d’accordo (fare affermazioni positive, condividere con gli altri le proprie idee, rispettare le regole del gioco) •Fare amicizia (curare l’aspetto fisico, sorridere, complimentarsi, …) •Abilità di coping (negoziare, esprimere emozioni e sentimenti, affrontare adeguatamente l’aggressività altrui, gestire l’insuccesso, dire di no, …) Walker, Irvin, Noell Comportamenti adattivi tra allievi: •Cooperare con i compagni •Supportare i compagni •Sostenere le proprie opinioni •Rimanere calmi •Raggiungere i propri obiettivi •Guidare i compagni •Agire in modo indipendente •Dire cose positive a proposito degli altri •Aggregarsi con i compagni Walker, Irvin, Noell Comportamenti adattivi tra allievi: •Cooperare con i compagni •Supportare i compagni •Sostenere le proprie opinioni •Rimanere calmi •Raggiungere i propri obiettivi •Guidare i compagni •Agire in modo indipendente •Dire cose positive a proposito degli altri •Aggregarsi con i compagni
  15. 15. Quali abilità sociali insegnare? . Abilità per l’identità • Esporre il proprio punto di vista • Ascoltare il punto di vista degli altri • Fare delle scelte motivandole • Dare dei messaggi e motivarli • Fare delle ipotesi sulle conseguenze del proprio comportamento • Esprimere/raccontare esperienze • Esprimere le emozioni • Stare nel gruppo • … Abilità per l’identità • Esporre il proprio punto di vista • Ascoltare il punto di vista degli altri • Fare delle scelte motivandole • Dare dei messaggi e motivarli • Fare delle ipotesi sulle conseguenze del proprio comportamento • Esprimere/raccontare esperienze • Esprimere le emozioni • Stare nel gruppo • … prof.ssa Paola MozzatoA cura di Gruppo insegnanti Scuola Infanzia Rossano V.to Abilità per la socializzazione •Ascoltare l’altro •Parlare nel gruppo a turno •Rispettare il proprio turno •Stare in silenzio mentre l’altro parla •Parlare con un tono di voce adeguato •Partecipare attivamente al lavoro di gruppo •Incoraggiare la partecipazione degli altri •Cooperare per un obiettivo comune •Dare messaggi positivi •Condividere giochi e materiali •Aiutarsi in modo reciproco con tutti •Saper chiedere •Rispettare le consegne date •Rispettare i ruoli assegnati •Rispettare le regole del gruppo •Rispettare le idee degli altri •Dialogare •… Abilità per la socializzazione •Ascoltare l’altro •Parlare nel gruppo a turno •Rispettare il proprio turno •Stare in silenzio mentre l’altro parla •Parlare con un tono di voce adeguato •Partecipare attivamente al lavoro di gruppo •Incoraggiare la partecipazione degli altri •Cooperare per un obiettivo comune •Dare messaggi positivi •Condividere giochi e materiali •Aiutarsi in modo reciproco con tutti •Saper chiedere •Rispettare le consegne date •Rispettare i ruoli assegnati •Rispettare le regole del gruppo •Rispettare le idee degli altri •Dialogare •…
  16. 16. Come insegnare le competenze sociali? • Carta a T • Role play • Simulata • Problem solving • Modeling • Fedback positivi • Monitoraggio revisione • Lavoro di gruppo • … • Carta a T • Role play • Simulata • Problem solving • Modeling • Fedback positivi • Monitoraggio revisione • Lavoro di gruppo • … prof.ssa Paola Mozzato
  17. 17. L’apprendimento cooperativo: i modelli Student team learning Slavin Group investigation Sharan & Sharan Complex Instruction Cohen Learning together Johnson & Johnson Structural approach Kagan prof.ssa Paola Mozzato
  18. 18. Student team learning - Slavin - prof.ssa Paola Mozzato 3 punti fondamentali 1 Le ricompense di gruppo 2 La responsabilità individuale 3 La stessa opportunità di successo 3 punti fondamentali 1 Le ricompense di gruppo 2 La responsabilità individuale 3 La stessa opportunità di successo
  19. 19. Group investigation - Sharan& Sharan - prof.ssa Paola Mozzato 4 punti fondamentali 1 La ricerca 2 L’interazione 3 L’interpretazione 4 La motivazione intrinseca 4 punti fondamentali 1 La ricerca 2 L’interazione 3 L’interpretazione 4 La motivazione intrinseca
  20. 20. Complex Instruction - Cohen - prof.ssa Paola Mozzato 5 passi fondamentali 1 Modificare i pregiudizi (status) 2 Preparare gli studenti alla cooperazione 3 Organizzare compiti complessi 4 Distribuire ruoli e compiti da svolgere 5 Valutare e migliorare il lavoro di gruppo 5 passi fondamentali 1 Modificare i pregiudizi (status) 2 Preparare gli studenti alla cooperazione 3 Organizzare compiti complessi 4 Distribuire ruoli e compiti da svolgere 5 Valutare e migliorare il lavoro di gruppo
  21. 21. Learning together - Johnson & Johnson - prof.ssa Paola Mozzato 5 elementi essenziali 1 L’interdipendenza positiva 2 L’interazione promozionale faccia a faccia 3 L’insegnamento delle competenze sociali 4 La responsabilità individuale 5 La revisione dell’attività di gruppo 5 elementi essenziali 1 L’interdipendenza positiva 2 L’interazione promozionale faccia a faccia 3 L’insegnamento delle competenze sociali 4 La responsabilità individuale 5 La revisione dell’attività di gruppo
  22. 22. Learning together: le azioni dell’insegnante Prima della lezione Individua gli obiettivi cognitivi/disciplinari e sociali Prende decisioni sulla composizione dei gruppi e sulla sistemazione dell’aula Pianifica il materiale Definisce i ruoli di leadership Pianifica la struttura di interdipendenza Sceglie i criteri di valutazione Prima della lezione Individua gli obiettivi cognitivi/disciplinari e sociali Prende decisioni sulla composizione dei gruppi e sulla sistemazione dell’aula Pianifica il materiale Definisce i ruoli di leadership Pianifica la struttura di interdipendenza Sceglie i criteri di valutazione Durante la lezione Inizio Comunica obiettivi, compito, prodotto richiesto, la struttura di interdipendenza, i criteri di valutazione Indica i comportamenti desiderati e insegna le competenze sociali Sollecita la responsabilità individuale Dopo Controlla/osserva Interiene per rispondere e per sollecitare Durante la lezione Inizio Comunica obiettivi, compito, prodotto richiesto, la struttura di interdipendenza, i criteri di valutazione Indica i comportamenti desiderati e insegna le competenze sociali Sollecita la responsabilità individuale Dopo Controlla/osserva Interiene per rispondere e per sollecitare Dopo la lezione Organizza la revisione del lavoro Verifica gli apprendimenti Valuta gli apprendimenti, il lavoro di gruppo, il prodotto, il processo Dopo la lezione Organizza la revisione del lavoro Verifica gli apprendimenti Valuta gli apprendimenti, il lavoro di gruppo, il prodotto, il processo prof.ssa Paola Mozzato
  23. 23. Structural approach - Kagan - prof.ssa Paola Mozzato Le strutture Campi di utilità delle strutture Le strutture Campi di utilità delle strutture
  24. 24. prof.ssa Paola Mozzato • Sono modi di dar forma alla interazione degli studenti a prescindere dal contenuto • Sono modi per strutturare l’interazione per ottenere esiti desiderati • Sono come i giochi, facili da imparare e ricordare Le strutture
  25. 25. 1. Teambuilding 2. Classbuilding 3. Padronanza di conoscenze 4. Competenze cognitive 5. Competenze comunicative 6. Scambio di informazioni 1. Teambuilding 2. Classbuilding 3. Padronanza di conoscenze 4. Competenze cognitive 5. Competenze comunicative 6. Scambio di informazioni E’ essenziale padroneggiare lo scopo per cui si utilizzano le strutture. Si sono identificati 6 campi di utilità prof.ssa Paola Mozzato

×