Your SlideShare is downloading. ×
Dopo il diploma i canali per inserirsi nel mondo del lavoro
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Dopo il diploma i canali per inserirsi nel mondo del lavoro

850

Published on

Published in: Education
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
850
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. DOPO IL DIPLOMA:I CANALI PER ENTRARENEL MONDO DEL LAVORO ISTITUTO TECNICO STATALE G. Mazzotti dicembre 2011
  • 2. Canali istituzionali: CPI, stage, concorsi Canali tradizionali: lettura delle RICERCA DI LAVORO offerte di lavoro, rete personale di conoscenze … Canali nuovi: agenzie di lavoro, web Formazione superiore dei Centri di FormazioneFORMAZIONE POST-DIPLOMA IFTS , ITS FSE Università Progetti comunitariESPERIENZE ALL’ESTERO Stage, volontariato …
  • 3. IL CANALE ISTITUZIONALE per la ricerca di lavoro IL CENTRO PER L’IMPIEGO territoriale • iscrizione all’anagrafe dei lavoratori disponibili al lavoro • colloquio con l’operatore e inserimento in banca dati • incrocio domanda/offerta da parte dell’operatore • attesa della convocazione ad un colloquio di lavoroPresso alcuni CPI è possibile anche visionare la bancadati EURES per le offerte di lavoro in Europa:http://eures.eu
  • 4. IL CANALE ISTITUZIONALE per la ricerca di lavoro LO STAGE:• dichiarazione di disponibilità ad attività di stage presso il Centro per l’Impiego territoriale• segnalazione del CV ad aziende interessate• attesa della convocazione ad un colloquio con l’azienda
  • 5. IL CANALE TRADIZIONALE per la ricerca di lavoro LA CANDIDATURA:• lettura delle offerte di lavoro sulla stampa• stesura della lettera di candidatura e del CV• risposta alle inserzioni• attesa della convocazione ad un colloquio di lavoro
  • 6. IL CANALE PERSONALE per la ricerca di lavoro LA RETE AMICALE E PARENTALE• diffusione tra amici e parenti della notizia che si è alla ricerca di lavoro• segnalazione della disponibilità ad altre persone e aziende• attesa della convocazione ad un colloquio di lavoro
  • 7. I CANALI NUOVI per la ricerca di lavoro LE AGENZIE DI LAVORO:• inserimento in banca dati• incrocio domanda/offerta da parte dell’operatore• attesa della convocazione ad un colloquio di lavoro IL WEB:• lettura delle offerte di lavoro nei siti dedicati• risposta alle inserzioni tramite invio del CV• attesa della convocazione ad un colloquio di lavoro
  • 8. LE TECNICHE di ricerca di lavoro IN TUTTI I CASI E’ NECESSARIO ACQUISIRE COMPETENZE SPECIFICHE PER LA RICERCA DEL LAVORO:• saper scrivere un CV ben fatto e una lettera di candidatura adeguata al caso• saper affrontare un colloquio di selezione• diventare un ricercatore “attivo”…
  • 9. ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL MERCATO DEL LAVORO Negli anni scorsi la domanda di lavoratori da parte delle aziende era soprattutto di natura “sostitutiva” Ora si richiedono figure professionali nuove, non presenti nelleaziende di ieri In molti settori economici, il numero di lavoratori che vengono assunti si riduce e si richiedono figure professionali più qualificate
  • 10. ALCUNE CONSIDERAZIONI SUL MERCATO DEL LAVORO Talvolta il giovane diplomato trova difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro con mansioni coerenti al suo indirizzo di studiola formazione professionale allora può diventare lachiave d’accesso, poiché permette di coniugare lecompetenze acquisite a scuola con quelle richieste dalleaziendeAlcune figure professionali sono trasversali a diversisettori aziendali perché gravitano nell’area commercialee del marketing
  • 11. LA FORMAZIONE POST-DIPLOMA CORSI DI QUALIFICA DEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLA PROVINCIATecnico del commercio con l’estero900 oredi cui 360 di stage aziendale
  • 12. LA FORMAZIONE POST-DIPLOMA CORSI di ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE I.T.S.•Tecnico Superiore per la gestione e lo sviluppo dellestrutture e dei servizi turisticiIPSSAR Cornaro – Jesolo- VE•Per diplomati, preferibilmente con formazione nel settore•Due anni: 900 ore di aula, 300 di lab e project work, 800 di stage•Diploma di Tecnico Superiore, 5° livello della classificazione europea EQF ericonoscimento 15 crediti per l’Università
  • 13. LA FORMAZIONE POST-DIPLOMA CORSI di ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE I.F.T.S.Tecnico Superiore Commerciale perl’organizzazione e il marketing del turismointegrato (IPSSARCT “E.CORNARO”- Venezia eITG G.B.BELZONI- Padova)•Per occupati o inoccupati, preferibilmente con esperienza nel settore in possesso di diploma o licenza media•720 ore di aula/laboratorio e 480 ore di stage•certificato corrispondente al 4° livello della classificazione U.E e riconoscimento 15 crediti per l’Universitàhttp://universo.miur.it./
  • 14. LA FORMAZIONE POST-DIPLOMA CORSI FINANZIATI DAL FONDO SOCIALE EUROPEO FSE• 300/900 ore tra teoria e stage aziendale .• Esame finale per Qualifica Regionale• Selezione dei partecipanti (10/12)• Borsa di studio
  • 15. LA FORMAZIONE POST-DIPLOMA CORSI FINANZIATI DAL FONDO SOCIALE EUROPEO FSE• Esperto in processi di marketing turistico-territoriale• Esperto in programmazione e gestione delle attività turistiche• Operatore marketing innovativo turistico• Esperta in servizi congressuali• Esperta in marketing del prodotto tipico locale
  • 16. STUDIO E LAVORO ALL’ESTERO Esistono programmi europei di interscambio (es. SOCRATES e LEONARDO DA VINCI) che mettono a disposizione degli studenti numerose borse di studio L’obbiettivo è favorire la formazione, l’aggiornamento professionale e l’apprendimento delle lingue
  • 17. STUDIO E LAVORO ALL’ESTERO A CHI SI RIVOLGONO I PROGRAMMI EUROPEI Ai giovani che vogliono:• fare uno scambio culturale• promuovere un’iniziativa nella loro comunità locale• svolgere volontariato www.gioventu.it www.programmaleonardo.net
  • 18. STUDIO E LAVORO ALL’ESTERO OCCORRE RACCOGLIERE INFORMAZIONI CONSULTANDO: • siti , testi e riviste specializzate reperibili nei centri di orientamento come gli INFORMAGIOVANI o LA CITTA’ DEI MESTIERIwww.euroguidance.ithttp://europa.eu/index_it.htmwww.esteri.itwww.eurodesk.itPer tutte queste iniziative, ci si può iscrivere alla mail gratuita delsito che seleziona le proposte e le news relative a studio, stage,lavoro, scambi internazionali e volontariato all’estero:www.eurocultura.it

×