Il mercato tedesco della moda e del tessile: focus Germania

2,206 views

Published on

www.italiagermania.org

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,206
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
747
Actions
Shares
0
Downloads
21
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il mercato tedesco della moda e del tessile: focus Germania

  1. 1. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Il mercato tedesco della moda e del tessile: focus Germania Progetto cofinanziato con il Fondo Intercamerale di Intervento di Unioncamere Varese, 23 settembre 2013
  2. 2. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Il progetto “Traceability & Fashion – International” 2012-2013 (si colloca nella linea di lavoro prevista dal Fondo Intercamerale 2012) -- ha reso possibile la stretta collaborazione -CCIE, Camere del sistema Tfashion e -Unionfiliere -- ha consentito la promozione del sistema di tracciabilità e della moda italiana in Germania / Austria / Olanda / Lussemburgo, principali mercati d’esportazione per l’Italia -con l’obiettivo finale di agevolare l’ingresso delle aziende certificate nei mercati esteri.
  3. 3. © Camera di Commercio Italiana per la Germania LE INIZIATIVE REALIZZATE 2012-2013: - DESK Tracciabilità allestito presso ogni CCIE - Raccolta di informazioni sul settore tessile/moda nei Paesi esteri coinvolti - Sondaggio su campione rappresentativo di operatori di settore nei Paesi esteri coinvolti per sondare l‘interesse e il grado d‘accettazione del sistema Tfashion per acquisire opinioni da professionisti e operatori esteri per adeguare maggiormente gli strumenti del sistema Tfashion ai mercati europei.
  4. 4. © Camera di Commercio Italiana per la Germania LE INIZIATIVE REALIZZATE 2012-2013: --Incontri fra buyer esteri e aziende italiane certificate -nov.-dic. 2012 Missione Perugia, Como, Varese, Vicenza -luglio 2013 a Panorama-Fashion Week Berlino -
  5. 5. © Camera di Commercio Italiana per la Germania LE INIZIATIVE REALIZZATE 2012-2013: Concreto impegno a favore dei produttori italiani certificati -per far loro meglio conoscere la domanda estera -per metterli in contatto con buyer esteri - per sensibilizzare gli operatori esteri sul valore aggiunto del sistema di certificazione e delle filiere produttive italiane.
  6. 6. © Camera di Commercio Italiana per la Germania LE INIZIATIVE REALIZZATE 2012-2013: Presentazione del progetto a Varese 23 settembre 2013 Importante tappa progettuale da realizzare in uno dei distretti rappresentativi del sistema di tracciabilità per incontrare le aziende certificate presentare i dati raccolti e le prossime attività da svolgere.
  7. 7. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 7 La Germania Caratteristiche del settore tessile e abbigliamento Secondo più grande comparto industriale per i beni di consumo, dopo industria alimentare -- 1300 aziende medie spesso a conduzione familiare -- 120.000 occupati -- ca. un terzo industria dell’abbigliamento/due terzi industria tessile
  8. 8. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 8 La Germania Caratteristiche del settore tessile e abbigliamento -Internazionalizzazione quota export: 40% abbigliamento e 45% tessile -dopo Cina/Hong-Kong è il più grande produttore tessile e abbigliamento -dopo Cina e Italia è il terzo Paese per esportazione
  9. 9. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 9 La Germania Caratteristiche del settore tessile e abbigliamento -LEADER NEI TESSUTI TECNICI -a livello mondiale -45% quota di mercato -(fonte: Deutsche Bank Research 2011)
  10. 10. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 10 La Germania Caratteristiche del settore tessile e abbigliamento -Tessuti tecnici -- generano ca. il 50% del fatturato del - comparto -- importante ruolo di fornitore di altri comparti industriali. - Utilizzati in numerosi prodotti hi-tech
  11. 11. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 11 La Germania Caratteristiche del settore tessile e abbigliamento Destinazione dei prodotti dell’industria del tessile (Fonte: Gesamtverband Textil+Mode 2011)
  12. 12. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 12 La Germania Dati congiunturali per industria tessile e abbigliamento 2/2013 (dati su aziende da 50 occupati) Positivo andamento del fatturato nei diversi comparti dell’abbigliamento, eccezione abbigliamento da lavoro -3,2%. Leggera diminuzione nel settore tessile Occupati in aumento nei segmenti tecnici e abbigliamento, meno nei segmenti classici del tessile Genn-dic. 2012 Crescita % Tessile % Abbigli % Fatturato -1,0% -2,3 +0,8 Occupati +1,0% +0,6 +1,9
  13. 13. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 13 La Germania Dati congiunturali per industria tessile e abbigliamento 2/2013 (dati su aziende da 50 occupati) Commercio al dettaglio in crescita +2,0% 2,0% Anche l’indice sul clima dei consumi positivo, attualmente in leggero aumento.
  14. 14. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 14 La Germania Dati congiunturali per industria tessile e abbigliamento 2/2013 (dati su aziende da 50 occupati) Il mercato tedesco: importante per le esportazioni italiane grazie alla sua stabilità in un periodo di contrazione generale della domanda e in quadro congiunturale debole a livello internazionale.
  15. 15. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 15 L‘ITALIA Dati congiunturali per industria tessile e abbigliamento Nel 2012 il fatturato dell’industria italiana della moda cresce rispetto al 2011 femminile + 0,7% maschile +1,9% soprattutto grazie alla domanda estera
  16. 16. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 16 L‘ITALIA Dati congiunturali per industria tessile e abbigliamento Incidenza fatturato estero nel giro d’affari di settore: 56% moda femminile Francia e Germania, primo e terzo cliente principale di moda italiana femminile. La Germania (-0,4%) tiene più della Francia (-1,9%) 54,1% moda maschile Francia, Svizzera, Stati Uniti, Germania, primi quattro principali clienti di moda maschile. La Germania (+0,5%) tiene più della Francia (-2,7%)
  17. 17. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 17 L‘ITALIA Stime per industria tessile e abbigliamento Rafforzamento delle tendenze emerse nel 2012 Il settore moda troverà la sua spinta maggiore nei mercati esteri Il mercato EU continuerà a mantenere il ruolo di principale acquirente mentre la domanda interna stenterà a salire.
  18. 18. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Risulta fondamentale per le aziende italiane del tessile e abbigliamento: -investire nella promozione nei mercati esteri -far leva sulla certificazione Tfashion come nuovo fattore competitivo per affrontare i mercati esteri - far lega sul supporto delle CCIE MADE IN ITALY
  19. 19. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Finalitá del sondaggio con questionario: - Rilevare se la certificazione dell‘identitá del prodotto sia importante per il consumatore estero -Raccogliere opinioni di esperti e operatori commerciali del Fashion -Individuare i miglioramenti per una perfetta introduzione del marchio TF nei mercati esteri
  20. 20. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Canali utilizzati per il sondaggio: - Visite dirette a negozi specializzati -- Interviste telefoniche con distributori e importatori - Colloqui con esperti di settore
  21. 21. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Principali risultati del sondaggio: „SÍ, la certificazione dell‘identitá del prodotto è importante per il consumatore nella sua decisione d‘acquisto“ 89% tedeschi 80% olandesi 100% austriaci 86% lussemburghesi
  22. 22. © Camera di Commercio Italiana per la Germania A QUALI INFORMAZIONI DI CARATTERE VOLONTARIO RISULTA PIÚ SENSIBILE IL CONSUMATORE ESTERO (domanda a risposta multipla) Origine del prodotto: 83% Germania, 66% Austria, 40% Olanda Rispetto dell‘ambiente/responsabilitá sociale d‘impresa: 91% Germania, 80% Austria, 15% Olanda Salute del consumatore: 64% Germania, 40% Austria, 20% Olanda
  23. 23. © Camera di Commercio Italiana per la Germania INFORMAZIONI SULL‘ORIGINE DELLE MATERIE PRIME, NATURALI E NON IMPATTANTI Il marchio di tracciabilitá dovrebbe garantire informazioni sull‘origine delle materie prime Riconoscimento e grande importanza a marchi di ecosostenibilitá
  24. 24. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Con quali strumenti, la certificazione tracciabilità dovrebbe essere comunicata al consumatore: Etichetta Utilizzo mezzi elettronici e WEB -pass cartaceo allegato al prodotto -informazioni veicolate direttamente dal venditore
  25. 25. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Le aziende certificate sono giá visibili su internet. È importante per il consumatore verificare l‘autenticitá del prodotto che ha acquistato semplicemente collegandosi a Internet? SÍ 90% intervistati La visibilitá e la trasparenza sul Web sarebbero aspetti di primaria importanza!
  26. 26. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Un risultato interessante dell‘indagine: -Codice QR sulla confezione con informazioni sul prodotto leggibili direttamente tramite smartphone -Ideale per garantire trasparenza e successo dei prodotti certificati: strategia che integri vari sistemi di comunicazione (etichetta, punto vendita, mezzi elettronici)
  27. 27. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Controlli eseguiti direttamente nei luoghi di produzione delle aziende e dei loro fornitori lungo l’intera filiera. “La ritenete una modalità importante a garanzia del sistema”? SÍ 97%-100% intervistati
  28. 28. © Camera di Commercio Italiana per la Germania „La certificazione tracciabilità, idonea a differenziare il prodotto, migliorarne significatamente le chance di vendita“ SÌ 92% Germania, 73% Austria, 90% Olanda, 86% Lussemburgo Con la certificazione il produttore può costruire il suo vantaggio competitivo: 94% Germania, 86% Austria, 75% Olanda, 73% Lussemburgo
  29. 29. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Domanda finalizzata a indagare la compatibilitá con le altre certificazioni nazionali: - Olanda suggerisce Fairwear (fondazione che si occupa delle condizioni di lavoro nel settore tessile) -Germania, standard GOTS, Ökotex ma anche: IVN BEST, Fair Trade, TransFair, Fair Wear, Bluesign
  30. 30. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Concludendo: - La tracciabilità è un tema di grande interesse per i mercati esteri analizzati -In Germania è emerso anche un forte interesse per l‘impatto ambientale della produzione e responsabilitá sociale dell‘impresa produttrice
  31. 31. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Concludendo: -- In Germania è emersa la sollecitazione per una collaborazione tra i vari sistemi che certificano diversi aspetti della produzione -- Nel Lussemburgo la ricezione del sistema Tfashion è diversa: interesse per il marchio italiano, piuttosto che per la garanzia della storia del prodotto. -- In Austria l‘interesse per l‘origine, la storia del prodotto, è elevato come in Germania.
  32. 32. © Camera di Commercio Italiana per la Germania Il progetto “Traceability & Fashion – International – Seconda annualità” (si colloca nella linea di lavoro prevista dal Fondo Intercamerale 2013) Luglio 2013-giugno 2014 -- Obiettivo: guidare la penetrazione commerciale in Germania di aziende italiane selezionate, accompagnandole da vicino e in maniera continuativa Creare delle “best practices”
  33. 33. © Camera di Commercio Italiana per la Germania LE INIZIATIVE DA REALIZZARE 2013-2014: Le azioni previste: veri e propri interventi di marketing, e interventi tecnico-operativi per offrire servizi di qualitá ad elevata efficacia
  34. 34. © Camera di Commercio Italiana per la Germania LE INIZIATIVE DA REALIZZARE 2013-2014: Le attivitá di marketing e promozione: -mirate azioni di marketing rivolte a due Centri Moda in Germania, circa 400 operatori -mirate azioni di marketing rivolte a circa 1.000 operatori in occasione di un evento fieristico in Germania finalizzate a far incontrare operatori tedeschi con aziende italiane certificate
  35. 35. © Camera di Commercio Italiana per la Germania LE INIZIATIVE DA REALIZZARE 2013-2014: RICERCA MIRATA DI PARTNER COMMERCIALI per un gruppo selezionato di aziende certificate Nelle azioni di marketing individualizzato per ricerca importatori, grossisti, agenti ITKAM agirá da vero e proprio „temporary export manager“ per ca. 6 mesi.
  36. 36. © Camera di Commercio Italiana per la Germania LE INIZIATIVE DA REALIZZARE 2013-2014: Le attivitá comprenderanno inoltre: un piano di promozione del marchio Tfashion da rivolgere a potenziali consumatori in occasione di fiere aperte al pubblico - per tematizzare nell‘opinione pubblica l‘importanza della trasparenza e -consolidare una cultura della tracciabilitá -e origine del prodotto.
  37. 37. © Camera di Commercio Italiana per la Germania 37 Dr. Vincenza D'Ambrogio Senior Project Manager Camera di Commercio Italiana per la Germania Ufficio di Berlino Märkisches Ufer 28 | D-10179 Berlin Tel: +49 / (0) 30 / 24 31 04 30 | Fax: + 49/ (0) 30 / 24 31 04 11 E-mail: vdambrogio@itkam.org URL: http://www.itkam.org GRAZIE PER l’ATTENZIONE!

×