Ipersegmentazione dei mercati e standardizzazione dei prodotti

292 views
202 views

Published on

Ipersegmentazione dei mercati e standardizzazione dei prodotti: primo Project Work, Master in Marketing Management

OBIETTIVO: Partiti da una ricerca bibliografica, abbiamo approfondito l'evoluzione della figura del consumatore dagli anni '50 sino ad oggi e analizzato come i sistemi produttivi abbraccino, vicendevolmente, sia la mass production, intensa come "unicità", che la mass customization.

Tale nuovo approccio di business ha modificato il modo di operare delle imprese coniugando efficienza produttiva e coinvolgimento del consumatore in un mercato globale.

A cura di Antonio Modola, Federica Santoro, Maria Grazia Garofalo, Raffaele Libroia, Roberta Amodio

Il progetto completo è on line su http://freeyourtalent.eu/gruppi/pw01-MKT-ipersegmentazione-dei-mercati

Published in: Marketing
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
292
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ipersegmentazione dei mercati e standardizzazione dei prodotti

  1. 1. Ipersegmentazione dei segmenti di client vs tendenza alla stardardizzazione dei prodotti Antonio Modola Federica Santoro Maria Grazia Garofalo Raffaele Libroia Roberta Amodio MASTER IN MARKETING MANAGEMENT XVII EDIZIONE 1
  2. 2. “Ogni consumatore può avere la macchina del colore che vuole purché sia nera” (Henry Ford, 1923) MASS “Differenti consumatori vogliono cose differenti e noi vogliamo soddisfare i loro bisogni” (J. Nasser, Ford CEO, 1999) PRODUCTION CUSTOMIZATION 2
  3. 3. Dove è ancora possibile la standardizzazione? UNICITA’ 3
  4. 4. “Solo con materie prime di alto livello, tra le quali anche un pizzico di sana presunzione, è possibile realizzare proposte eccellenti e inimitabili, valorizzando la creatività innata del talento italiano” (Nicola Cesare Baldrighi, Presidente del Consorzio Grana Padano) Esempi di unicità 4
  5. 5. L’evoluzione del consumatore Anni ‘60 Consumatore competente e consapevole Marketing Concept Consumer Anni ‘50 Consumatore: Elemento di un segmento Marketing: Strumento delle vendite Producer Anni ‘70 Marketing Relazionale Anni ‘80 Marketing Tribale Consumatore attento al valore simbolico dell’offerta. 5
  6. 6. L’evoluzione del consumatore II Anni ‘90 Marketing Esperienziale Poco fedele Selettivo Consapevole Imprevedibile Eclettico Informato Autonomo • Evoluzione del consumatore • Sviluppo tecnologico • Internet Marketing one-to-one Mass Customization “Consente di raggiungere lo stesso numero di consumatori della mass production, ma con prodotti realizzati su misura ai bisogni e desideri degli stessi ” (Stanley Davis, 1987) 6
  7. 7. • Customizzazione pura • Tailored Customization • Customizzazione standardizzata Co-operazione con il consumatore Modularizzazione Processo attraverso cui le imprese progettano e costruiscono un prodotto complesso da un insieme di moduli progettati in modo in indipendente ma combinali tra loro I paradigmi della mass customization 7
  8. 8. Collaborative Adaptive Cosmetic Transparent Le tipologie di mass customization 8
  9. 9. Efficienza del processo produttivo totale Efficienza della logistica in entrata e in uscita Premium PriceBrand Loyalty Postponement, CKM Differenziazione, diminuzione tempo e costi, sinergia produttiva, stimola il riacquisto Economie di integrazione I vantaggi della Mass Customization 9
  10. 10. eccesso di scelta sovrapprezzo impegno richiesto per l’acquisto aspettative disattese distanze linguistiche Criticità per il cliente soglia limite di attesa 10
  11. 11. Mass confusion “The burdens and drawbacks for the consumer as a result of the mass customization interaction processes” (Joseph Pine, 1994) 11
  12. 12. domanda limitata o instabile poca flessibilità nella produzione difficoltà creazione rete di fornitori corta aumento dei costi di inventario perdita di contatto diretto con i clienti Criticità per le aziende 12
  13. 13. Nei cinque anni precedenti al 2013 il fatturato derivante dal mercato delle bici in Cina è cresciuto con un tasso annuo del 5.9%, pari a 11.6 miliardi di dollari. Nel 2013 le esportazioni corrispondano al 61% del fatturato totale La portata del settore è rimasta stabile dal 2003, con vendite tra i 5.8 miliardi e i 6.1 miliardi di dollari l’anno. Nel 2011 il 99% dei pezzi venduti negli Stati Uniti siano stati importati dalla Cina. La produzione interna copre 56.000 unità. In 24 Paesi dell’UE le bici sono più vendute delle auto. Nel 2012 sono state vendute quasi 20 milioni di unità. Germania, UK e Francia da sole coprono più del 50% delle vendite totali. Il Mercato Mondiale Delle Bici 13
  14. 14. • Crescente necessità di affrontare problemi di salute dovuti all’inattività: andare in bici migliora lo stato di salute della popolazione. • Crescente attenzione per la sostenibilità ambientale: andare in bici riduce l’emissione di gas serra. • Questione economica: andare in bici permette di risparmiare a seguito del minor utilizzo di carburanti visto il continuo aumentare del loro prezzo Perché il mercato è in crescita 14
  15. 15. 15
  16. 16. “i nostri clienti ci inviano mail in cui raccontano dei complimenti che hanno ricevuto sulle loro bici e del senso di orgoglio che provano nell’aver creato loro stessi quel prodotto” Matt Peterson Big Shot Bikes 16
  17. 17. • La mass production non è più intesa come produzione standardizzata ma come strategia capace di far emergere l’unicità del prodotto Conclusioni • Oggi le strategie di mass production e mass customization convivono in un mercato ipersegmentato • Non esiste una strategia di mass customization indistintamente applicabile da tutte le aziende • È indispensabile che le aziende abbiano quella visione d’insieme che permetta loro di adottare la strategie con cui acquisire vantaggio competitivo e creare valore per il cliente 17

×