• Like
ISTUD DAYS 2014
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Published

Risultati della ricerca dell'Osservatorio Giovani e Lavoro e alcuni consigli di personal branding per il ciclo di incontri ISTUD DAYS 2014 (Bari, Roma, Napoli)

Risultati della ricerca dell'Osservatorio Giovani e Lavoro e alcuni consigli di personal branding per il ciclo di incontri ISTUD DAYS 2014 (Bari, Roma, Napoli)

Published in Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
101
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide
  • VENGONO DOPO LA GENERAZIONE X (DAL 1964 AL 1979) e i BABY BOOMERS (1945 al 1954). SARANNO SEGUITI DAI COSIDDETTI MILLENIALS, NATI INTORNO AGLI ANNI 2000 (usare la generazione z per questi non era carino..)
    SU QUESTO, PRIMA CONSIDERAZIONE: I PROCESSI DI CAMBIAMENTO DELLA SOCIETA’ SEMPREPIU’ VELOCI: GLI ORIZZONTI TEMPORALI DI UNA GENERAZIONE SI ACCORCIANO.
    Una prima immagine/metafora che emerge sulla Gen Y per definire il rapporto tra individuo e azienda: DAL PULLMAN (gita aziendale condivisa, dimensione sociale, percorso pianificato) AL TAXI (sono solo, lo scelgo, lo chiamo, lo uso in modo strumentale fino a dove voglio arrivare, collegamento anche alle dinamiche contrattuali e i legami con l’impresa sempre più deboli)
  • Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
    Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
  • XIV INDAGINE ALMALAUREA SULLA CONDIZIONE OCCUPAZIONALE DEI LAUREATI Marzo 2012
  • Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
    Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
  • Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
    Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
  • Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
    Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
  • Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
    Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
  • Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
    Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
  • Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)
    Giovani e lavoro:
    Dall’inserimento alla gestione del “generation mix”
    (2011)

Transcript

  • 1. Giovani laureati e lavoro Conosci gli strumenti per costruire il tuo futuro?
  • 2. Chi siamo? Fondazione ISTUD è una Business School indipendente, Fondata nel 1970 per iniziativa di Assolombarda e di un gruppo di aziende italiane e multinazionali. Lavoriamo con aziende, persone e istituzioni per aiutarle a crescere e a competere creando valore per i clienti, per la società, per i collaboratori e per gli azionisti.
  • 3. I Soci ISTUD
  • 4. Il Centro di formazione Situato a Baveno, in un ambiente adatto a favorire lo studio e la concentrazione. I partecipanti potranno usufruire di:  5 aule e 5 aulette per i lavori di gruppo  connessione wireless gratuita ad Internet  biblioteca con volumi italiani e stranieri
  • 5. La ricerca sui Giovani Dal 2008 ISTUD si dedica alla ricerca sui giovani e il mondo del lavoro, su orientamenti, aspettative, progetti professionali delle nuove generazioni. Nel 2013 l’attenzione si è concentrata sulla generazione Y a livello globale con un’analisi sviluppata in 15 Paesi di diversi continenti. Numeri della Ricerca negli anni: 8.500 studenti 280 studenti nei focus group 19 Istituti universitari e Business School in Italia e all’estero oltre 30 aziende partner
  • 6. Giovani e aziende:Giovani e aziende: un incontroun incontro difficile?difficile?
  • 7. Generazione Y: chi sono? •“Nativi digitali” •Si dice “vivranno peggio” dei propri genitori • Nati tra il 1980 e il 1990 • Vengono dopo gli “X” e prima dei “millenials”
  • 8. La generazione Y … Vi riconoscete? Naturalmente portati alla condivisione Informatizzati, “always on” Impazienti Insofferenti verso il formalismo e la gerarchia Disillusi di fronte a un futuro con meno certezze Globali Unisex
  • 9. Disoccupazione tra i neolaureati ad un anno dalla conclusione degli studi: Laurea triennale 2010 19,4%  2011 22,9%  2012 26,5% Laurea specialistica 2010 19,6%  2011 20,7%  2012 22,9% Il mercato del lavoro oggi... XVI Indagine Alma Laurea sulla condizione occupazionale dei laureati Marzo 2014  Una matricola su due lascia l’Università prima del conseguimento della laurea Rapporto Anvur, marzo 2014 (Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario)  Il tasso di disoccupazione giovanile a marzo 2014 è del 42,3% nella fascia 15- 24 anni (ISTAT)  Nella fascia 18-29 anni a marzo 2014, 32% (ISTAT)  Sono oltre 2 milioni i giovani NEET - not in education, employment or training - pari al 24% della popolazione tra i 15 e i 29 anni( media europea 15,9%)  7 milioni i giovani italiani under 35 che vivono a casa con i genitori
  • 10. Una frase famosa… “Molti giovani non colgono le tante possibilità di lavoro che ci sono o perché stanno bene a casa o perché non hanno ambizione”
  • 11. Il personal branding per Wikipedia L'espressione personal branding indica la capacità di promuovere se stessi, al fine di essere gradito o comunque appetibile nei confronti di una comunità di consociati, con modalità simili a quanto avviene in campo economico, con i prodotti commerciali. A differenza di altre discipline di miglioramento personale, il personal branding suggerisce di concentrarsi oltre che sul valore anche sulle modalità di promozione.
  • 12. E il personal branding per noi…. Non riguarda il “vendersi”… Ma...il mettere in risalto i propri punti di forza e la propria identità e comunicarli per farsi trovare……
  • 13. Il personal branding per noi… VALORI CARATTERE CONOSCENZE COMPETENZE STILE
  • 14. Un brand che cos’è? Una promessa unica di valore..
  • 15. Alcuni esempi SICUREZZA RISPARMIO ANTICONFORMISMO
  • 16. Dal dire al fare… Personal branding ALCUNI CONSIGLI UTILI Informatizzati, social e “always on” Flessibili e multi-tasking Insofferenti verso il formalismo e la gerarchia. Impazienti Aperti al nuovo Preparare una presentazione di se stessi, punti di forza, obiettivi. Il Curriculum Vitae. Usare i social network per promuovere se stessi, profilo LinkedIn. Coltivare più interessi, valorizzandoli in ambito lavorativo Rispettare e adeguarsi all’organizzazione aziendale. Rispettare i tempi dell’organizzazione, spesso non immediati Essere proattivi, propensi alla condivisione delle informazioni. Portare in azienda il proprio contributo innovativo Ambizioni lavorative in multinazionali Ambizioni lavorative in multinazionali Tessuto imprenditoriale italiano prevalentemente di PMI
  • 17. LinkedIn: qualche consiglio… • Scelta della foto • Nel Sommario uso di “action verbs”: ho organizzato, ho seguito, dare impressione di competenza su quanto realmente fatto • Interessi • Competenze ed esperienze (già identificate in ottica SEO) • Endorsement chi certifica le mie skills • Seguire opinion leader influencers • Seguire aziende “interessanti”, news sulle offerte di lavoro • Interazione all’interno di gruppi, porre una domanda
  • 18. Il punto di vista delle aziende… XIII indagine G.I.D.P./H.R.D.A Neolaureati & Stage 2012 130 imprese su territorio italiano 21% scarsa conoscenza del mondo del lavoro 18% reale indecisione nelle scelte e nei progetti 14% scarsa conoscenza delle lingue (inglese, francese, tedesco) 70% si dichiara in difficoltà a reperire il candidato ideale Evidenze: •Lontananza Università-Mondo del lavoro •Rischio di arrivare in azienda senza esperienze concrete
  • 19. Aumento assunzioni in area Marketing e commerciale Nell’area Risorse umane cresce richiesta di elevate specializzazioni per gestire sistemi complessi e soggetti a repentini cambiamenti Settore Farmaceutico e Biomedicale Settore anticiclico Incremento dell’export Primo settore per fatturato Secondo settore per attrattività d’investimento Dove sono previste assunzioni?
  • 20. Strada Nazionale del Sempione Oltrefiume, n.25 Baveno (VB) Tel. 0323 933801 - Fax 0323 933805 area_giovani@istud.it www.istud.it A chi rivolgersi