Internet e Banda Ultra Larga: opinioni, atteggiamenti e desiderata
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Internet e Banda Ultra Larga: opinioni, atteggiamenti e desiderata

on

  • 405 views

Sondaggio di opinione a livello comunale eseguito tra la popolazione maggiore di 17 anni residente a Verona (prima rilevazione); sondaggio di opinione a livello provinciale svolto tra le imprese della ...

Sondaggio di opinione a livello comunale eseguito tra la popolazione maggiore di 17 anni residente a Verona (prima rilevazione); sondaggio di opinione a livello provinciale svolto tra le imprese della provincia di Verona (seconda rilevazione). Committente Fastweb.

Statistics

Views

Total Views
405
Views on SlideShare
401
Embed Views
4

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

1 Embed 4

https://twitter.com 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Internet e Banda Ultra Larga: opinioni, atteggiamenti e desiderata Internet e Banda Ultra Larga: opinioni, atteggiamenti e desiderata Presentation Transcript

  • Internet e Banda Ultra Larga:opinioni, atteggiamenti e desiderata Principali risultati VERONA
  • Molteplici sono le attività che vengono gestite con internet, in 2 particolare la ricerca di informazioni % di chi utilizza internet “spesso o qualche volta” per svolgere le seguenti attività Popolazione cercare informazioni in genere 91 scrivere mail 70 fruire musica, filmati video/audio, foto, etc. 62 usare i social media (es. Facebook, Twitter, 56 etc.) gestire i rapporti/servizi offerti dalla banca 47 (home banking) acquistare beni e servizi (compresi biglietti, 41 giornali, viaggi, spesa…) aumentare la visibilità del proprio profilo professionale (per es. con Linkedin, 31 tesionline, etc.)TESTO DELLA DOMANDA: “Con che frequenza utilizza internet:”
  • L’“Internet of Things” presenta un potenziale elevato: tutti gli esempi proposti vengono giudicati utili dalla 3 maggioranza degli intervistati Grado di utilità percepita per ciascun servizio - % di chi lo ritiene “molto o abbastanza utile” Popolazione Imprese sistemi per DIALOGARE con la PUBBLICA P.A. AMMINISTRAZIONE e sbrigare anche da casa tutte le 77 digitale pratiche amministrative sistemi per sottoporre esami o referti a centri MEDICI 84 Tele 73 specializzati anche lontani da casa per ricevere medicina CONSULTI ONLINE % di accordo sistemi di cartellonistica elettronica che informano in Smart 71 tempo reale su TRAFFICO e disponibilità di PARCHEGGI city 92 sistemi per DIALOGARE ONLINE con INSEGNANTI o altri GENITORI e per sbrigare tutte le pratiche burocratiche Scuola 68 come iscrizioni, pagamento della mensa ecc. PIAZZE O PARCHI in cui utilizzare il collegamento WI-FI Wi-fi 67 per navigare in Internet monitor che trasmettono in tempo reale informazioni sugli eventi e le MANIFESTAZIONI Turismo 65 CULTURALI/TURISTICHE della città (musei aperti, alloggi disponibili, ecc.)TESTO DELLA DOMANDA: “Lo sviluppo della Banda Ultra Larga aumenterà non solo le cose che potremo fare tramite computer, ma anche iservizi di cui potremo usufruire in città e nella vita di tutti i giorni. Ora gliene descriverò alcuni, indichi per ciascuno di essi in che misurapensa che sarebbe utile per lei”
  • Le imprese traducono l’arrivo della Fibra in misura maggiore in benefici per il territorio piuttosto che in occasioni per diventare 4 esse stesse più competitiveGrado di accordo per alcune opinioni espresse sull’arrivo della Fibra % di “molto+abbastanza” d’accordo Popolazione Imprese potrà aumentare il PRESTIGIO DI QUESTO 84 TERRITORIO con 88 benefici per imprese % di accordo e attività commerciali 92 -26 p.p. potrà aumentare la competitività della sua azienda 62 rispetto alle altre imprese localiTESTO DELLA DOMANDA: “Sulla base delle sue conoscenze o dell’idea che si è fatto finora, mi dica in che misura ritiene che lo sviluppo dellaBanda Ultra Larga:”
  • PEC e fatturazione elettronica sono utilizzati dalla maggioranza 5 del campione Per ogni servizio % di aziende che lo sta già adottando invio/ricezione fattura elettronica 88 posta elettronica certificata 84 sito internet 60 soluzioni online per la sicurezza e il back up dei dati 46 e-Commerce per l’acquisto/vendita di prodotti/servizi 32 sistemi di videosorveglianza online 28 servizi di customer care online 20 una pagina/profilo su social media (es. Facebook) 16 soluzioni di Cloud Computing 16 sistemi di videoconferenza per le riunioni 14 portali Intranet/Extranet 12TESTO DELLA DOMANDA: “…mi dica se la sua azienda sta già adottando…”
  • I servizi di customer care online sono l’attività con il potenziale 6 di crescita più elevato Grado di utilizzo o interesse per ciascun servizio Imprese invio/ricezione fattura elettronica 88 6 posta elettronica certificata 84 8 soluzioni online per la sicurezza e il back up dei dati 46 16e-Commerce per l’acquisto/vendita di prodotti/servizi 32 14 sistemi di videosorveglianza online 28 18 servizi di customer care online 20 18 soluzioni di Cloud Computing 16 22 sistemi di videoconferenza per le riunioni 14 12 già in adozione portali Intranet/Extranet 12 14 verrà adottata a breve, è allo studioTESTO DELLA DOMANDA: “La diffusione della BUL potrà ottimizzare alcuni servizi già esistenti o crearne di nuovi. Ora le leggerò alcuni diquesti servizi, mi dica se la sua azienda li sta già adottando o se intende farlo in futuro”
  • Il campione intervistato 7 NUMEROGENERE DIPENDENTIMaschi 47Femmine 53 1-9 20 10-49 78CLASSI DI ETÀ18-24 anni 8 2 50- 24925-34 anni 635-44 anni 19 250 o più45-54 anni 2555-64 anni 2165 anni e più 21 SETTORE industria 22TITOLO DI STUDIONessuno/Elementare 8 commercio 38Licenza media 27 servizi 40Diploma 52Laurea/Post laurea 13 altro
  • 8 NOTA METODOLOGIA E INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 256/10/CSP, allegato A, art. 5 del 9 dicembre 2010, pubblicato su G.U. 301 del 27/12/2010)NOTA METODOLOGICA COMPLETATitolo: Internet e Banda Ultra Larga: opinioni, atteggiamenti e desiderata dei cittadini di Monza, Varese, Brescia, Verona, Pisa e LivornoSoggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l.Committente/Acquirente: FastwebPeriodo/Date di rilevazione: 29-31 gennaio 2013Tema: TecnologiaTipo e oggetto dell’indagine: Sondaggio d’opinione a livello comunalePopolazione di riferimento: Popolazione adulta residente nei comuni di Monza, Varese, Brescia, Livorno, Pisa e VeronaEstensione territoriale: ComunaleMetodo di campionamento: Campione casuale stratificato per quoteRappresentatività del campione: Rappresentativo della popolazione >17 anni residente in ciascun comune per genere ed etàMargine di errore: 10% a livello comunaleMetodo di raccolta delle informazioni: CATI (Computer Assisted Telephone Interview)Consistenza numerica del campione: 600 casi (100 casi per ogni comune). Totale contatti: 1.294; totale interviste effettuate 600 (TASSO DI RISPOSTA: 46% sul totale dei contatti); rifiuti/sostituzioni 694 (RIFIUTI: 54% sul totale dei contatti)Elaborazione dati: SPSSNOTA METODOLOGICA PER I MEDIASondaggio ISPO/3g Deal & Research per Fastweb - Campione rappresentativo popolazione maggiorenne dei comuni di Monza, Varese, Brescia, Livorno,Pisa e Verona - Estensione territoriale: comunale - Casi: 600 - Metodo: CATI - Rifiuti/sostituzioni: 694 - Data di rilevazione: 29-31 gennaio 2013 -Margine di approssimazione: 10% a livello comunale Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: www.agcom.it. In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. ISPO non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza.
  • 9 NOTA METODOLOGIA E INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 256/10/CSP, allegato A, art. 5 del 9 dicembre 2010, pubblicato su G.U. 301 del 27/12/2010)NOTA METODOLOGICA COMPLETATitolo: Internet e Banda Ultra Larga: opinioni, atteggiamenti e desiderataSoggetto realizzatore: ISPO Ricerche S.r.l.Committente/Acquirente: FastwebPeriodo/Date di rilevazione: 1-5 febbraio 2013Tema: TecnologiaTipo e oggetto dell’indagine: Sondaggio d’opinione a livello provincialePopolazione di riferimento: Imprese delle province di Varese, Livorno, Pisa, Monza Verona, Brescia (con esclusione delle imprese individuali)Estensione territoriale: ProvincialeMetodo di campionamento: Campione casuale con sovracampionamento per le imprese con più di 9 addettiMetodo di raccolta delle informazioni: CATI (Computer Assisted Telephone Interview)Consistenza numerica del campione: 300 casi (50 casi per ogni provincia). Totale contatti: 1.041; totale interviste effettuate 300 (TASSO DI RISPOSTA: 29% sul totale dei contatti); rifiuti/sostituzioni 741 (RIFIUTI: 71% sul totale dei contatti)Elaborazione dati: SPSSNOTA METODOLOGICA PER I MEDIASondaggio ISPO/3g Deal & Research per Fastweb - Campione di imprese attive nelle province di Varese, Livorno, Pisa, Monza Verona, Brescia (conesclusione delle imprese individuali) - Estensione territoriale: provinciale - Casi: 300 - Metodo: CATI - Rifiuti/sostituzioni: 741 - Data di rilevazione: 1-5febbraio 2013. Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione: www.agcom.it. In caso di pubblicazione è obbligatorio riportare le informazioni della scheda indicata, a pena di gravi sanzioni. ISPO non si assume alcuna responsabilità in caso di inosservanza.
  • ISPO Ricerche s.r.l.Viale di Porta Vercellina 820123 MilanoT 02 48004104 | F 02 48008643segreteria@ispo.it | www.ispo.it