Regione Siciliana

Assessorato del Turismo delle Comunicazioni e dei Trasporti

Dipartimento Trasporti e Comunicazioni

Pi...
INTRODUZIONE ................................................................................... 2-1
PARTE PRIMA – INQUADR...
PARTE SECONDA – DIAGNOSI DELLO STATO ATTUALE DELLE MODALITÀ DI
TRASPORTO IN SICILIA .........................................
9.2

La domanda di trasporto ......................................................................................... 9-1...
13.3.1

13.4

Criticità locali ..............................................................................................
PARTE TERZA - IL PROGETTO DEL SISTEMA DEI TRASPORTI ....................... 15-1
16

Il quadro degli obiettivi ..............
20

Piano Attuativo del trasporto marittimo .......................................................... 20-1

20.1

Obietti...
INTRODUZIONE
La redazione del Piano Regionale dei Trasporti e della Logistica della Regione Siciliana prevede
un’articolaz...
La seconda parte è dedicata alle analisi del sistema dei trasporti, ed è suddivisa in 12 sezioni
di cui 8 comuni alle dive...
PARTE PRIMA
INQUADRAMENTO GENERALE
Qualità dell’ambiente naturale, del paesaggio, dei siti e
dei beni culturali.
1.1

Relazione tra le componenti ambientali ...
L’insieme degli habitat protetti nelle aree interne della Sicilia costituisce l’ossatura di una potenziale
rete che trova,...
Tra i fattori di pressione determinati dal settore dei trasporti stradali e ferroviari sull’ambiente si
trova anche quello...
- Habitat forestali (faggete con Abies nebrodensis, foreste di Olea e Ceratonia, di Quercus suber, di
Quercus ilex, di Ile...
svolto dalla urbanizzazione delle coste siciliane, che ha determinato la distruzione della maggior
parte degli ambienti du...
Il paesaggio delle colture erbacee è rappresentato quasi esclusivamente dal frumento duro, che
domina le aree interne o sv...
Il paesaggio dei mosaici colturali investe circa il 10% della superficie regionale, ed è maggiormente
diffuso nelle provin...
l’alleanza del Geranio-Fagion, con dominanza rispettivamente di leccio, roverella e cerro. Seguono
le formazioni a prevale...
ambientale e selvicolturale, in genere si presentano tuttavia deperienti, stramaturi, danneggiati da
incendi e da attacchi...
centro storico a Catania, l’area del Torrente Giostra nella zona Nord e di Camaro, CEP nella zona
Sud a Messina;
- il paes...
dei beni culturali e ambientali della Regione o che appartengono ad Enti pubblici o a privati e
sottoposti a vincolo. Già ...
Inoltre la necessità di ampliare, diversificare e qualificare ulteriormente l’offerta turistica, anche per
combattere la c...
2

L’analisi delle caratteristiche socio-economiche ed
insediative della Sicilia.
Gli aspetti demografici della Sicilia

2...
Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
SICILIA
ITALIA

466.591
282.485
1.101.936
180...
Analogamente significativo delle precarie condizioni occupazionali vigenti nell’Isola è l’indice di
sostituzione dei ritir...
Nella provincia di Ragusa la popolazione è cresciuta sia nei comuni con più di 20 mila abitanti
(+4,9%) sia in quelli mino...
Tabella 3 - Popolazione residente in Sicilia ed in Italia nel 2001 e previsioni per il 2050
secondo l’ipotesi centrale (Va...
2.2
2.2.1

Il tessuto produttivo della Sicilia
La specializzazione settoriale

La specializzazione produttiva settoriale r...
Coefficienti di specializzazione settoriale – Sicilia, Mezzogiorno, Centro – Nord (Italia=100)
SETTORI
o
COMPARTI
PRODUTTI...
SETTORI
o
COMPARTI
PRODUTTIVI

TERRITORIO
Sicilia

Mezzogiorno

Centro - Nord

Sanità e altri servizi sociali

121,8

113,...
2.2.2

I sistemi locali ed i sistemi locali manifatturieri (le principali
caratteristiche)

All’interno del tessuto produt...
Un aspetto interessante è che la percentuale di forza lavoro di provenienza locale nelle aree
esaminate è piuttosto alta e...
I sistemi locali integrati
SISTEMA
LOCALE

SPECIALIZZAZIONE
(sottosezione Istat)

Agrigento (Menfi; Sambuca)

Vitivinicolo...
Considerate le caratteristiche strutturali e non dei sistemi locali manifatturieri analizzati ed, in
particolare, la loro ...
In particolare:

per quanto concerne i Sistemi locali manifatturieri viene rilevato:
Denominazione Sistema Locale del Lavo...
2.2.3

La specializzazione provinciale

Sotto il profilo delle produzioni prevalenti la specializzazione provinciale prese...
2.2.3.1

La provincia di Agrigento
La densità imprenditoriale nei comuni della provincia

REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO...
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi

694 views

Published on

ANZA’,TOLOMEO,SANSONE,GULLO,INTERLANDI,ITALCEMENTI,ZUCCARELLO,D’ANGELO,ANGELA BIANCHETTI, ELETTRODOTTO, ENEL, Erin Brockovich, Gianluca Rossellini, Giusy Pollino, induzione magnetica, ITALCEMENTI, Luigi Maximilian Caligiuri, PACE DEL MELA, SACELIT, TRALICCI, TUMORI,BRUNO, CUTINO, ENEA,ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2009, BODY CENTER,ISOLA DELLE FEMMINE,LUCIDO MARIA STELLA, LOTTIZZAZIONE LA PALOMA, LUCIDO, MAFIA, PALAZZOTTO, POMIERO, PORTOBELLO, RISO, UFFICIO TECNICO COMUNALE,VOTO DI SCAMBIO,AIELLO MARIA,AIELLO PAOLO,BATTAGLIA ROSALIA,CARDINALE,CUTINO MARCELLO,GIUCASTRO,GUTTADAURO,LUCIDO SALVATORE,BOLOGNA, PAL_azzotto,PELOSO,CALTANISETTA,PORTOBELLO,Riso Napoleone,Riso Rosaria,ISOLA DELLE FEMMINE,REGGIO CLABRIA,SCIOGLIMENTO CONSIGLIO COMUNALE,MAFIA,INFILTRAZIONI MAFIOSE,COPACABANA,POMIERO,BRUNO
Roberto Cappelletti, LUCIDO ANTONINO RISO NAPOLEONE LUCIDO MARIA STELLA BODY CENTER ENEA CIMITERO DECADENZA AREA LOTTO 7 A DETERMINA DEL 3 SETTORE N.40, LUCIDO ANTONINO RISO NAPOLEONE LUCIDO MARIA STELLA BODY CENTER ENEA CIMITERO DECADENZA AREA LOTO 7 A DET DEL 1 SETT N.157
SENTENZA 864 2013,BRUNO FRANCESCO,BRUNO PIETRO,MOROSINI,STEFANO GALLINA,ENEA VINCENZO,ISOLA DELLE FEMMINE,SAN LORENZO 1,SAN LORENZO 2,LO BONO VINCENZO,RENAULT 18/TL,8 GIUGNO 1982,TAORMINA GIUSEPPE,ENEA PIETRO,ISOLA DELLE FEMMINE, FIAT 124 BIANCA,D’AGOSTINO BENEDETTO BENNY,MUTOLO,NAIMO,ONORATO,PROCEDIMENTO PENALE 4538 1993 R.G.N.R.,LO PICCOLO,RICCOBONO,MICALIZZI,BRUNO PIETRO,ADDIO PIZZO 5,COPACABANA,BADALAMENTI,VASSALLO GIUSEPPE,TROJA ANTONINO,BRUNO GIUSEPPE, SCALICI SALVATORE,COSTA CORSARA,AIELLO GIUSEPPE BENITO,ALIMENA GIUSEPPALO CICERO,POMIERO GIUSEPPE,LUCIDO,CATALDO,CARDINALE,B.B.P.,BRUNO GIOVANNI FACCIA MACCHIATA,D’AGOSTINO VINCENZO,CARDINALE GIUSEPPA,RICCOBONO CATERINA,UVA MARIA,IMPASTATO GIOVANNI,CONIGLIO MARIA CONCETTA,

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
694
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Piano aria regione sicilia alla pagina 233 del piano aria allegato 1 il sistema dei trasporti in sicilia pp aa complessivi

  1. 1. Regione Siciliana Assessorato del Turismo delle Comunicazioni e dei Trasporti Dipartimento Trasporti e Comunicazioni Piano Regionale dei Trasporti e della Mobilità PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO.
  2. 2. INTRODUZIONE ................................................................................... 2-1 PARTE PRIMA – INQUADRAMENTO GENERALE ............................................ 2-1 1 Qualità dell’ambiente naturale, del paesaggio, dei siti e dei beni culturali .......... 2-1 1.1 1.2 1.3 1.4 1.5 2 Relazione tra le componenti ambientali e le modalità di trasporto ................................2-1 Stato dell’ambiente naturale......................................................................................2-3 Le forme del paesaggio siciliano ................................................................................2-5 I beni culturali e ambientali in Sicilia ........................................................................2-10 Pressioni e risposte................................................................................................. 2-11 L’analisi delle caratteristiche socio-economiche ed insediative della Sicilia......... 2-1 2.1 Gli aspetti demografici della Sicilia .............................................................................2-1 2.1.1 2.1.2 2.2 Il tessuto produttivo della Sicilia ................................................................................2-6 2.2.1 2.2.2 2.2.3 2.3 Popolazione e forze di lavoro .......................................................................................2-34 L’offerta di lavoro .......................................................................................................2-34 La domanda di lavoro .................................................................................................2-38 Il credito ................................................................................................................ 2-38 Analisi di sintesi e rappresentazioni grafiche............................................................. 2-39 2.5.1 2.5.2 2.5.3 2.5.4 3 La specializzazione settoriale .........................................................................................2-6 I sistemi locali ed i sistemi locali manifatturieri (le principali caratteristiche).......................2-9 La specializzazione provinciale .....................................................................................2-14 Il mercato del lavoro............................................................................................... 2-33 2.3.1 2.3.2 2.3.3 2.4 2.5 Il quadro demografico generale .....................................................................................2-1 Le previsioni demografiche............................................................................................2-4 Analisi demografica ....................................................................................................2-40 Analisi socioeconomica................................................................................................2-41 Analisi ambientale ......................................................................................................2-43 Poli d’eccellenza .........................................................................................................2-47 Quadro sinottico dei Piani Integrati Territoriali della Sicilia ................................. 3-1 REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO.
  3. 3. PARTE SECONDA – DIAGNOSI DELLO STATO ATTUALE DELLE MODALITÀ DI TRASPORTO IN SICILIA ......................................................................... 3-1 4 Il sistema dei trasporti in Sicilia ............................................................................ 4-1 4.1 4.2 4.3 4.4 4.5 4.6 5 Quadro generale ......................................................................................................4-1 Trasporto stradale ....................................................................................................4-4 Trasporto ferroviario............................................................................................... 4-11 La dotazione infrastrutturale ................................................................................... 4-13 Trasporto marittimo................................................................................................ 4-15 Trasporto aereo...................................................................................................... 4-16 Il Piano Direttore ................................................................................................... 5-1 5.1 5.2 Obiettivi, finalità e linee strategiche ...........................................................................5-1 Il Piano delle infrastrutture........................................................................................5-3 5.2.1 5.2.2 5.2.3 5.2.4 5.3 Il Il Il Il sistema sistema sistema sistema stradale ........................................................................................................5-4 ferroviario.....................................................................................................5-5 portuale........................................................................................................5-6 aeroportuale .................................................................................................5-7 Il collegamento stabile dello Stretto di Messina...........................................................5-7 6 Il modello di assegnazione .................................................................................... 6-1 7 Modalità di trasporto stradale ............................................................................... 7-2 7.1 L’offerta di trasporto .................................................................................................7-2 7.1.1 7.1.2 7.2 La domanda di trasporto ...........................................................................................7-6 7.2.1 7.2.2 8 La mobilità delle persone ..............................................................................................7-6 La mobilità delle merci ................................................................................................7-16 Modalità di trasporto ferroviario............................................................................ 8-1 8.1 L’offerta di trasporto .................................................................................................8-1 8.1.1 8.1.2 8.2 Dotazione infrastrutturale e impianti di trasporto attuali ...................................................8-1 L’offerta di trasporto ferroviario nello scenario tendenziale ...............................................8-1 La domanda di trasporto ...........................................................................................8-2 8.2.1 8.2.2 9 Dotazione infrastrutturale e impianti di trasporto attuali ...................................................7-2 L’offerta di trasporto stradale nello scenario tendenziale ..................................................7-2 La mobilità delle persone ..............................................................................................8-2 La mobilità delle merci ................................................................................................8-11 Modalità di trasporto marittimo........................................................................... 9-12 9.1 L’offerta di trasporto ............................................................................................... 9-12 9.1.1 9.1.2 Dotazione infrastrutturale e impianti di trasporto attuali .................................................9-12 L’offerta di trasporto marittimo nello scenario tendenziale ..............................................9-12 REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO.
  4. 4. 9.2 La domanda di trasporto ......................................................................................... 9-13 9.2.1 9.2.2 10 Autorita’ Portuale di Palermo – merci imbarcate/sbarcate...............................................9-13 Elaborazione delle matrici di domanda ................................................................................. 9-23 Modalità di trasporto aereo .............................................................................. 10-1 10.1 L’offerta - Rete aeroportuale esistente.................................................................. 10-1 10.1.1 10.2 La domanda di trasporto...................................................................................... 10-4 10.2.2 10.2.3 10.2.4 10.2.5 11 Consistenza degli aeroporti siciliani ..............................................................................10-3 Il traffico turistico ..................................................................................................... 10-10 Andamento del traffico aereo .................................................................................... 10-14 Distribuzione territoriale della domanda...................................................................... 10-18 Scenario tendenziale della mobilità aerea.................................................................... 10-19 Fattori di criticità economica e sociale ............................................................. 11-1 11.1 Analisi SWOT - Punti di forza e criticità del sistema ............................................... 11-1 Risorse naturali.........................................................................................................................11-1 11.1.1 Sistema agroalimentare ..............................................................................................11-3 11.1.2 Risorse culturali..........................................................................................................11-4 11.1.3 Sistemi locali..............................................................................................................11-5 11.1.4 Città..........................................................................................................................11-6 11.1.5 Reti e nodi di servizio..................................................................................................11-7 12 Analisi dei fattori di rischio ambientale ..................................................................8 12.1 Livello di inquinamento atmosferico ed acustico .........................................................8 12.1.1 12.1.2 12.1.3 12.2 Qualità della componente ambientale aria .........................................................................8 Stato della componente nella regione Sicilia..................................................................12-1 Qualità della componente ambientale rumore ...............................................................12-6 Ricaduta sulla salute umana e sulla qualità della vita ............................................. 12-8 12.2.1 Stato di salute della popolazione con riferimento alle patologie collegate alle modalità di trasporto 12-8 12.2.2 Stato di salute locale (n° di mortalità- n° di incidenti). ................................................. 12-27 13 Analisi dei punti di crisi e dei fenomeni di allarmismo ambientale ................ 13-36 13.1 Introduzione al fenomeno dell’allarmismo ambientale come fenomeno sociale da monitorare ..................................................................................................................... 13-36 13.2 Allarmismo ambientale nei suoi aspetti locali....................................................... 13-36 13.2.1 13.2.2 13.2.3 13.2.4 13.2.5 13.3 Rischi naturali .......................................................................................................... 13-36 Rischio sismico e vulcanico........................................................................................ 13-39 Rischi tecnologici e aree antropiche a rischio esistenti.................................................. 13-40 Aree ad elevato rischio ambientale............................................................................. 13-42 Ambienti urbani........................................................................................................ 13-44 Lo stato e gli elementi di possibili conflitti ambientali ........................................... 13-45 REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO.
  5. 5. 13.3.1 13.4 Criticità locali .................................................................................................... 13-48 13.4.1 13.4.2 13.4.3 13.4.4 13.4.5 13.4.6 13.5 Sondaggi degli allarmismi ambientali dal Giugno ad Ottobre 2003 .................................... 13-45 Palermo................................................................................................................... 13-48 Catania.................................................................................................................... 13-49 Messina ................................................................................................................... 13-49 Zone Industriali ........................................................................................................ 13-50 Area industriale di Siracusa ....................................................................................... 13-51 Area industriale di Palermo........................................................................................ 13-52 Stato del monitoraggio ...................................................................................... 13-52 14 Analisi dei livelli di incidentalità ................................................................................. 14-1 15 Allegato Parte II - Inquadramento della programmazione istituzionale multimodale................................................................................................................ 15-1 REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO.
  6. 6. PARTE TERZA - IL PROGETTO DEL SISTEMA DEI TRASPORTI ....................... 15-1 16 Il quadro degli obiettivi .................................................................................... 16-1 16.1 Obiettivi di carattere metodologico ....................................................................... 16-1 16.2 Obiettivi di natura economico-sociale.................................................................... 16-2 16.3 Obiettivi settoriali di carattere generale ................................................................ 16-3 16.4 Caratterizzazione delle misure normative e degli obiettivi da perseguire sotto il profilo ambientale ....................................................................................................................... 16-6 16.4.1 16.4.2 17 Impegni e vincoli di carattere generale........................................................................16-6 Le azioni e le linee di intervento...................................................................................16-7 Scenario multimodale programmatico al 2015........................................................ 17-1 Strategie generali................................................................................................ 17-1 Il progetto di attraversamento stabile dello Stretto di Messina ............................... 17-3 17.1 17.2 17.2.1 17.2.2 17.2.3 17.2.4 18 Stato di avanzamento .................................................................................................17-3 Il quadro dell’offerta ...................................................................................................17-4 Il quadro della domanda .............................................................................................17-1 Lo scenario alternativo al Ponte: Il sistema multimodale ................................................17-3 Piano attuativo del trasporto stradale.............................................................. 18-1 18.1 Obiettivi e strategie d’intervento nel Trasporto stradale ......................................... 18-1 18.1.1 18.1.2 18.2 18.3 Obiettivi settoriali per la modalità di trasporto stradale...................................................18-1 Stretegie e ambiti d’intervento per la modalità di Trasporto Stradale ...............................18-1 Scenario di programmazione istituzionale di lungo periodo..................................... 18-4 Scenario programmatico della modalità stradale al 2015...................................... 18-25 18.3.1 Interventi sulla rete infrastrutturale............................................................................ 18-25 18.4 Studio dei possibili interventi di trasferimento modale ......................................... 18-39 18.5 Comparazione analitica della situazione pre e post-intervento e analisi del sistema stradale successivo al riequilibrio modale configurato........................................................ 18-39 19 Piano attuativo del trasporto ferroviario........................................................ 19-56 19.1 19.1.1 19.1.2 19.1.3 19.1.4 19.2 19.2.1 19.2.2 19.3 Obiettivi e strategie d’intervento nel Trasporto Ferroviario ................................... 19-56 Obiettivi settoriali per la modalità di Trasporto Ferroviario............................................ 19-56 Stretegie e ambiti d’intervento per la modalità di Trasporto Ferroviario ......................... 19-56 Trasporto passeggeri ................................................................................................ 19-57 Trasporto merci........................................................................................................ 19-58 Scenario programmatico della modalità ferroviaria al 2015................................... 19-59 Trasporto passeggeri ................................................................................................ 19-59 Trasporto merci........................................................................................................ 19-61 Studio dei possibili interventi di trasferimento modale ......................................... 19-62 REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO.
  7. 7. 20 Piano Attuativo del trasporto marittimo .......................................................... 20-1 20.1 Obiettivi e strategie d’intervento nel Trasporto Marittimo ....................................... 20-1 20.1.1 20.1.2 20.2 20.3 21 Obiettivi settoriali per la modalità di Trasporto Marittimo................................................20-1 Strategie e ambiti d’intervento per la modalità di Trasporto Marittimo .............................20-1 Scenario programmatico della modalità marittima al 2015 ..................................... 20-2 Studio dei possibili interventi di trasferimento modale ......................................... 20-21 Piano attuativo del trasporto aereo.................................................................. 21-1 21.1 21.1.1 21.1.2 21.2 21.2.1 21.2.2 Obiettivi e strategie d’intervento nel Trasporto Aereo ............................................ 21-1 Obiettivi settoriali per la modalità di Trasporto Aereo.....................................................21-1 Stretegie e ambiti d’intervento per la modalità di Trasporto Aereo ..................................21-1 Scenario programmatico della modalità aerea al 2015 ........................................... 21-2 Sistema aeroportuale della Sicilia Occidentale ...............................................................21-3 Sistema aeroportuale della Sicilia Orientale ...................................................................21-6 21.3 Comparazione analitica della situazione pre e post-intervento e analisi del sistema stradale successivo al riequilibrio modale configurato........................................................ 21-10 4.6.2 Descrizion degli scenari alternativi di contrasto impiegati per la valutazione ................... 21-17 21.3.2 Caratteristiche del modello di assegnazione del traffico agli aeroporti siciliani impiegato per le valutazioni.............................................................................................................................. 21-19 21.3.3 Studio dei possibili interventi di trasferimento modale.................................................. 21-34 21.3.4 Comparazione analitica della situazione pre e post intervento al fine di valutare i risultati attesi 21-35 21.3.5 Individuazione delle tecnologie alternative eco compatibili da attivare entro il 2015........ 21-46 REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO.
  8. 8. INTRODUZIONE La redazione del Piano Regionale dei Trasporti e della Logistica della Regione Siciliana prevede un’articolazione in tre livelli di progettazione, tutti attinenti la pianificazione strategica: - il Piano direttore, documento d’indirizzo e di inquadramento della programmazione regionale in tema di trasporti e logistica, - i Piani attuativi per singola modalità di trasporto, della movimentazione delle merci e della logistica e del Trasporto Pubblico Locale. - gli Studi di fattibilità degli interventi strategici e prioritari previsti dai piani attuativi. Il presente documento riguarda l’elaborazione dei Piani attuativi per le modalità di trasporto stradale, ferroviario aereo e marittimo. Esso segue cronologicamente la redazione del Piano attuativo del trasporto delle merci e della logistica e precede quella del Piano per il riassetto del Trasporto Pubblico Locale e la Mobilità urbana. La suddetta articolazione è caratterizzata da fattori di dinamicità, che richiede un approccio progettuale di grande apertura e flessibilità in linea con gli indirizzi del Piano Generale dei Trasporti e della Logistica che conferisce al P.R.T.L. della Regione Siciliana quei caratteri di “piano processo” in linea con la concezione di pianificazione continua e modulare aggiornabile nel tempo in funzione delle dinamicità socio-economiche della Regione. Articolazione del documento. La struttura del documento di pianificazione tiene conto di due esigenze fondamentali. Ottenere, al termine del percorso progettuale, quattro piani caratterizzati da una propria autonomia mantenendo allo stesso tempo quell’approccio contestuale, indispensabile a garantire un funzionamento multimodale del sistema regionale dei trasporti efficace, efficiente e sostenibile sotto il profilo ambientale. A questo scopo è stata prevista un’articolazione del Piano in tre parti a loro volta distinte in sezioni monotematiche. La prima parte è dedicata ad un inquadramento generale. In essa sono raccolte le informazioni che consentono di esaminare la realtà siciliana sotto l’ aspetto territoriale, demografico, economico-sociale, e funzionale in grado di offrire numerosi spunti di riflessione sulla situazione attuale del sistema Sicilia, propedeutici all’esame del sistema dei trasporti: In particolare è stata analizzata: - la qualità dell’ambiente naturale, del paesaggio, dei siti e dei beni culturali, - l’ analisi delle caratteristiche socioeconomiche ed insediative della Sicilia, - i Piani integrati territoriali della Sicilia. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-1
  9. 9. La seconda parte è dedicata alle analisi del sistema dei trasporti, ed è suddivisa in 12 sezioni di cui 8 comuni alle diverse modalità e 4 monotematiche, una per ogni modalità. La terza parte è dedicata al progetto del sistema dei trasporti ed è suddivisa in 6 sezioni di cui 2 comuni alle diverse modalità e riguardanti il quadro degli obiettivi e lo scenario multimodale programmatico al 2015. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-2
  10. 10. PARTE PRIMA INQUADRAMENTO GENERALE
  11. 11. Qualità dell’ambiente naturale, del paesaggio, dei siti e dei beni culturali. 1.1 Relazione tra le componenti ambientali e le modalità di trasporto Gli habitat dell’ isola caratterizzati da un certo grado di naturalità, quali i territori boscati, le zone umide ed i corpi idrici, sono esposti a fattori di pressione diversi e presentano, rispetto a ciascun fattore perturbativo, gradi diversi di vulnerabilità. Le pressioni dovute allo sviluppo delle infrastrutture di trasporto e alla crescita dell’urbanizzazione, in considerazione delle notevoli interazioni che presentano i due fenomeni, determinano aree vulnerabili, perlopiù, coincidenti geograficamente. La Sicilia è caratterizzata, come la maggior parte delle regioni del Mezzogiorno, da uno sviluppo delle maggiori infrastrutture di trasporto parallelo al perimetro costiero. L’assetto infrastrutturale, sostanzialmente omogeneo sul territorio, vede le maggiori infrastrutture viarie (fatta eccezione del collegamento Palermo - Catania) svilupparsi lungo le coste siciliane, con una concentrazione di infrastrutture maggiore lungo il perimetro tirrenico e ionico. In queste zone infatti, le strade statali 114 (Messina - Catania) e 113 (Messina - Palermo) si snodano parallelamente alle linee autostradali e ferroviarie. Fra effetti uno dei più consistenti è costituito dagli impatti della pressione antropica di origine urbana ed infrastrutturale, in termini di inquinamento acustico, inquinamento atmosferico, consumo di suolo, produzione di rifiuti, concentrata in massima parte sugli habitat costieri. L’addensamento abitativo costiero è un fenomeno che nell’ultimo cinquantennio ha avuto una forte accelerazione, e si colloca nell’ambito di una crescita esponenziale dell’urbanizzazione legata per gran parte all’aumento del benessere e alla diffusione di residenze di villeggiatura. Per quanto concerne gli habitat boschivi, essi sono prevalentemente localizzati in aree montane a bassa e bassissima densità abitativa, in aree in cui di scarso rilievo è il problema dell’urbanizzazione e del traffico, anche a causa del processo di spopolamento delle aree interne in atto, che determina spesso il problema inverso di fenomeni di degrado legati alla marginalizzazione. Bisogna sottolineare il problema dell’impatto ambientale delle grandi infrastrutture di collegamento, soprattutto in relazione alla cosiddetta rete ecologica. Il problema riguarda, ad esempio, l’autostrada Palermo-Catania, che lambisce a sud il complesso madonita, ma potrebbe interessare le aree nelle quali, stando alla programmazione regionale in materia di trasporti (Accordo di Programma Quadro Infrastrutture Stradali), si prevede un incremento della rete viaria. Sono tuttavia le zone umide costiere e le foci dei corpi idrici gli habitat che presentano, allo stato attuale, la maggiore esposizione ai fattori di pressione in oggetto. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-1
  12. 12. L’insieme degli habitat protetti nelle aree interne della Sicilia costituisce l’ossatura di una potenziale rete che trova, invece, negli elementi connettivi il suo momento di più rilevante vulnerabilità. La non ancora avvenuta individuazione dei corridoi ecologici determina il verificarsi di situazioni di degrado, dovute ad esempio all’espandersi dell’urbanizzazione a ridosso di corpi idrici, che sono spesso, in prossimità della foce, soggetti a fenomeni di abusivismo edilizio, a cementificazione degli alvei, o destinati a discarica abusiva. Inoltre le infrastrutture di trasporto autostradali o ferroviarie, se non progettate e costruite con le opportune cautele, comportano un consistente effetto barriera che rischia di compromettere la connettività degli ecosistemi. Questi fenomeni sono particolarmente evidenti nel caso di grandi sistemi fluviali (vedi il caso eclatante della foce del fiume Simeto), ma si ripetono in forma polverizzata lungo tutte le coste dell’isola. Il settore dei trasporti rappresenta in definitiva uno degli elementi di pressione sull’ambiente di maggiore peso. Le dinamiche attraverso le quali si determina la domanda di mobilità sono governate da molteplici fattori sia economici che sociali. Ciò determina, di fatto, lo stretto rapporto che esiste tra un sistema di trasporti e la crescita socioeconomica di un territorio. Gli effetti sulla vita umana dell’attuale sistema di trasporti sono indubbiamente positivi se ci riferiamo alle praticamente infinite possibilità di movimento, ma sono anche particolarmente critici se ci riferiamo allo stato dell’ambiente in cui viviamo. Le conseguenze negative del sistema dei trasporti riguardano, infatti, molteplici aspetti della qualità della vita e si riferiscono principalmente all’uso di fonti energetiche non rinnovabili, inquinanti e quindi dannose agli equilibri chimico-fisici dell’atmosfera (provocano piogge acide, smog fotochimico, effetto serra indiretto e diretto, riduzione dello strato di ozono stratosferico), nonché alla salute dell’uomo e degli animali. Il settore dei trasporti contemporaneo è un sistema articolato in più modalità (trasporto stradale, marittimo, aereo, ferroviario), le quali presentano caratteristiche fisiche molto diverse tra loro e, quindi, con un alto numero di varianti che ne determinano il funzionamento. Gli impatti ambientali dei trasporti sono legati sia alla fase di realizzazione delle infrastrutture che a quella dell’esercizio. Il movimento dei veicoli, a qualunque categoria essi appartengano, provoca consumo di risorse energetiche da fonti non rinnovabili, inquinamento atmosferico e acustico (particolarmente rilevante in ambito urbano), occupazione e consumo di suolo (con conseguenti rischi nell’assetto idrogeologico), effetto barriera nel paesaggio e negli ecosistemi (sia relativamente alla land fragmentation che relativamente ai rischi per la conservazione della biodiversità). Per quanto riguarda in particolare il consumo energetico, il sistema dei trasporti su gomma in Italia utilizza il 98% dei carburanti usati complessivamente nel nostro Paese sia per quanto riguarda il trasporto passeggeri che per quanto riguarda il trasporto delle merci. Infatti, il trasporto automobilistico privato è di gran lunga il sistema più dispendioso sotto il punto di vista delle necessità energetiche. Il trasporto merci su strada comporta a titolo di esempio un consumo di carburante cinque volte superiore rispetto a quello via mare. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-2
  13. 13. Tra i fattori di pressione determinati dal settore dei trasporti stradali e ferroviari sull’ambiente si trova anche quello direttamente legato allo spazio fisico occupato dai mezzi e dalle infrastrutture, e cioè l’occupazione di suolo. Questo tipo di pressione è particolarmente rilevante in ambito urbano dove influisce non poco sulle condizioni di qualità della vita. Altri danni all’ambiente sono quelli relativi all’inquinamento di suoli e acque, dovuti a sversamenti accidentali di sostanze tossico-nocive per incidenti verificabili sia durante l’esercizio che in fase di costruzione. Rispetto agli impatti sul paesaggio, occorre considerare che le attuali strutture di collegamento seguono criteri costruttivi che, differenziandosi da quelli praticati sino a qualche decennio orsono, si pongono in maniera meno impattante rispetto ai territori attraversati. Tra i costi economici e sociali del sistema dei trasporti si segnalano quelli relativi agli impatti sul patrimonio storico e artistico, causati dall’annerimento da smog e dalle vibrazioni. Si tratta di un impatto rilevante soprattutto in ambito urbano. Occorrerà quindi sempre più provvedere alla protezione della aree di pregio artistico, in funzione anche della loro rilevanza ai fini turistici. E’ questo un tema di particolare interesse per la Sicilia, vista la grande ricchezza del patrimonio storico-culturale della regione. 1.2 Stato dell’ambiente naturale La Sicilia si colloca geograficamente al centro del bacino del Mediterraneo, e, con i suoi 25.710 Kmq di superficie, costituisce la regione più estesa d’Italia e la più vasta isola del Mediterraneo. Nel complesso il territorio regionale si presenta per il 61% collinare, il 25% montuoso e per il 14% pianeggiante; in particolare la porzione settentrionale è prevalentemente montuosa, quella centromeridionale per lo più collinare, la zona sud-orientale è tipica di altopiano (Altopiano Ibleo), mentre il settore orientale è caratterizzato dal complesso vulcanico Etneo; le pianure, in prevalenza, sono localizzate in prossimità delle aree costiere. Gli habitat che conservano un certo grado di naturalità sono rappresentati prevalentemente dai territori boscati, dagli ambienti seminaturali, dalle zone umide e dai corpi idrici. Habitat che dall’analisi della Carta dell’Uso del Suolo (Assessorato Territorio e Ambiente, anno 1994) ricoprono nel complesso il 26.22% del totale territorio regionale. Dei circa 200 habitat di interesse comunitario, elencati nell’allegato I alla direttiva "Habitat", più di 60 sono presenti in Sicilia nei Siti di Importanza Comunitaria, nelle Aree Naturali Protette od in territori ad oggi non vincolati. Senza la pretesa di essere esaustivi, possono essere raggruppati per macro habitat: - Habitat costieri e vegetazioni alofitiche (erbari di Posidonia, scogliere con vegetazione delle coste mediterranee con Limonio endemico, vegetazione annua pioniera di Salicornia, dune fisse a vegetazione erbacea, dune con vegetazione di sclerofille); - Habitat di acqua dolce (laghi distrofici, stagni temporanei mediterranei, fiumi mediterranei a flusso permanente ed intermittente); REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-3
  14. 14. - Habitat forestali (faggete con Abies nebrodensis, foreste di Olea e Ceratonia, di Quercus suber, di Quercus ilex, di Ilex aquifolium, foreste mediterranee endemiche di Juniperus). Si tenga in debito conto che l'azione antropica (decespugliamenti volti al miglioramento dei pascoli, tagli nei boschi, incendi), ha inflitto pesanti modifiche al manto vegetale originario alterando sensibilmente il dinamismo della vegetazione o gli equilibri biologici naturali delle singole unità vegetazionali. La diversità vegetazionale e floristica è il risultato delle complesse dinamiche geomorfologiche, climatiche e storiche del territorio e costituisce una componente essenziale della biodiversità complessiva. Alla Sicilia, con 2488 specie, viene attribuito un valore di biodiversità vegetale fra i più elevati dell’intera regione mediterranea. Notevole risulta la componente endemica, con un tasso compreso fra il 10% ed il 15% ed un contingente endemico che comprende anche taxa a distribuzione puntuale, con popolazioni di esigua entità, in taluni casi esposte al rischio di estinzione. Dall’analisi dei dati riportati sulla lista rossa regionale delle piante (WWF e Società Botanica Italiana, 1997) si ha che 660 taxa specifici e intraspecifici ricadono all’interno delle categorie di minaccia IUCN, pari al 27% della totale flora siciliana, di cui: 6 estinti; 29 estinti in natura; 74 gravemente minacciati; 123 minacciati; 122 vulnerabili; 270 a minor rischio; 36 con dati insufficienti per la valutazione del grado di minaccia. Delle specie considerate a rischio, la maggior parte sono endemiche e tra le più significative si annoverano l’Abies nebrodensis, Zelkova sicula, Rhamnus lojaconoi, Petagnaea gussonei, Limonium todaroanum, L. optimae, Bassia saxicola, Genista cilentina, Bupleurum dianthifolium, B. elatum, Carex pallescens, C. parnomitana, Brassica macrocarpa, Pseudoscabiosa limonifolia, Cytisus aeolicus. Si rileva come la quota più consistente della flora a rischio sia legata agli ambienti umidi ed acquatici; ciò consente di individuare tra le prime cause di minaccia alla flora proprio lo stato di precarietà e contrazione degli ambienti umidi in Sicilia, dovuto agli interventi massivi e radicali che ne hanno pesantemente alterato le condizioni naturali di equilibrio. Va peraltro rilevato come buona parte delle specie della flora siciliana ritenuta a rischio ricada a giusto titolo all’interno di aree protette. In particolare l'ambiente marino e costiero costituisce un sistema articolato e complesso, in equilibrio con l’ambiente terrestre, nel quale convivono, attraverso dinamiche diversificate ma fortemente interagenti, ecosistemi tipicamente marini ed ecosistemi di transizione. La crescente densità di popolazione concentrata lungo i litorali, la progressiva espansione di attività connesse all’utilizzo delle risorse marine e costiere, rappresentano alcune delle problematiche che minacciano i delicati equilibri naturali del mare e della costa. La condizione di isola della Sicilia, con un perimetro che si sviluppa su 1483.9 km di litorale dalla morfologia varia (roccioso, sabbioso e ghiaioso), spesso di grande valenza naturalistica e paesaggistica, rappresenta una preziosa realtà da tutelare e una risorsa da valorizzare attraverso uno sviluppo economico e sociale rispettoso degli ecosistemi naturali. Un ruolo importante nel determinare la trasformazione di ambienti fragili in quanto legati ad equilibri complessi, è infatti REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-4
  15. 15. svolto dalla urbanizzazione delle coste siciliane, che ha determinato la distruzione della maggior parte degli ambienti dunali e della vegetazione ad essi associata. Per quanto riguarda il patrimonio faunistico regionale, lo stato delle conoscenze è disomogeneo in funzione dei diversi gruppi tassonomici, in base alla quantità e disponibilità di dati derivanti da studi e censimenti già effettuati. La Sicilia si trova fra le regioni italiane ad essere quella nelle peggiori condizioni per quanto riguarda la conservazione dei vertebrati; infatti, nell’arco degli ultimi 150 anni, si è registrata una consistente perdita di specie. Diverse sono le cause che hanno portato alla scomparsa di complessive 15 specie, di cui 10 uccelli e 5 mammiferi, cause che comunque continuano a perdurare e minacciare altre specie oggi inserite nelle liste rosse internazionali in diverse categorie di minaccia. Notevole è l’importanza dell’avifauna: la Sicilia, al centro del Mediterraneo, riveste un ruolo strategico per le migrazioni da e per l'Africa; le aree umide interne (il lago di Pergusa, il Biviere di Gela e l'Invaso di Lentini) ospitano numerose specie di uccelli e costituiscono aree di rilevante interesse. Le conoscenze generali sulla mammalofauna siciliana sono poche e non organizzate; l'interesse principale degli studiosi del settore è oggi rivolto ai micromammiferi tra i quali si annoverano numerose specie endemiche. Evidentemente per la componente fauna il fattore che in assoluto costituisce minaccia di estinzione è la trasformazione e modificazione degli habitat naturali, dovute all’azione umana. Il bracconaggio colpisce prevalentemente le popolazioni di uccelli e mammiferi, mentre il prelievo di uova e stadi larvali per commercio e collezionismo influiscono in modo sostanziale su anfibi e rettili. Un altro fattore di notevole importanza è quello della competizione con specie alloctone, vegetali e animali, introdotte per scopi vari, la cui competizione con le specie indigene può risultare in accrescimenti incontrollabili della specie introdotta, con gravi squilibri ai danni delle popolazioni locali (si pensi al caso del cinghiale). 1.3 Le forme del paesaggio siciliano Per analizzare e descrivere il paesaggio siciliano, si è ritenuto utile procedere alla lettura dei tipi di paesaggio presenti, seguita da una sintesi effettuata attraverso la descrizione per aree tematiche o per ambiti territoriali, per cercare di trarre una visione complessiva del territorio siciliano che aiuti a conoscerlo nelle sue emergenze, criticità e potenzialità di sviluppo. Questa operazione non ha alcuna pretesa di esaustività, poiché è evidente che il paesaggio può essere letto a partire da pressoché infiniti punti di vista, tutti compresenti nella visione complessiva. Paesaggio agrario Tra i paesaggi modificati dall’uomo, quello agrario caratterizza maggiormente il territorio siciliano. Si estende sul 68% della superficie regionale (ISTAT, 1998) ed è formato prevalentemente dalla componente delle colture erbacee, ed in ordine decrescente, dalle componenti delle colture arboree, dei mosaici colturali, del vigneto e dell’agrumeto. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-5
  16. 16. Il paesaggio delle colture erbacee è rappresentato quasi esclusivamente dal frumento duro, che domina le aree interne o svantaggiate, mentre nelle stazioni con caratteristiche pedoclimatiche più favorevoli e con maggiore disponibilità idrica emergono le colture ortofloricole. Gli estesi campi sono caratterizzati da una apparente uniformità interrotta da elementi naturali, quale un albero di olivo, un mandorlo, un carrubo o della roccia affiorante. Variazioni in particolare chimico-fisiche del suolo originano un susseguirsi di contrasti e sfumature di colori, differenti trame e tessiture della superficie terrestre ora nuda, ora coperta da seminativi e vegetazione di altro tipo. Le costruzioni antropiche (es. masserie, magazzini, stalle, muretti, abbeveratoi) campeggiano in questo scenario fortemente caratterizzato dalla componente agricola. Il paesaggio delle colture arboree è caratterizzato dall’olivo e dalle coltivazioni tradizionali del mandorlo, del nocciolo, del pistacchio e del carrubo. L’olivicoltura è particolarmente diffusa nel sistema collinare interno. Il mandorleto è maggiormente presente nei territori provinciali di Agrigento e Caltanissetta. Il nocciolo interessa le aree marginali dei Nebrodi e dei Peloritani, e alcune zone dell’Etna (Sant’Alfio), mentre alle pendici dell’Etna, nel comune di Bronte, alberelli di pistacchio caratterizzano il paesaggio. La coltura di pistacchio è anche diffusa nei territori di Agrigento e di Caltanissetta. Il carrubo è peculiare del paesaggio dell’altopiano ibleo, unitamente alla presenza dei muretti a secco. Notevole importanza ha, anche, la frassinicoltura, ovvero la coltura tradizionale per la produzione della manna, oramai localizzata in pochi lembi di superficie nei comuni di Castelbuono e di Pollina, ma una volta molto diffusa nelle province di Palermo, Trapani e nei territori della Sicilia meridionale ed orientale. Le due specie autoctone di frassino (Fraxinus ornus e F. oxcarpa) hanno dato origine ad una miriade di varietà locali, adattatesi nel tempo alle differenti situazioni ambientali di dove venivano impiantati e si sviluppavano. Oggi il frassino da manna per il suo significato testimoniale possiede un elevato valore culturale. Una presenza più marginale è costituita da altri fruttiferi, quali il pero ed il melo molto diffusi nei paesi etnei, il pesco che ricade a Leonforte ed a Bivona, il ficodindia delle zone di Niscemi, San Cono e Caltagirone, il kaki ed il nespolo del Giappone presenti nei territori costieri settentrionali. Le varie colture arboree sopra elencate, oltre ad avere un peso non indifferente per l’economia regionale, svolgono una fondamentale funzione di conservazione e difesa del suolo. Una certa preoccupazione stimolano le colture in serra, che comprendono i territori investiti da strutture permanenti e da tunnel, con prevalenza delle colture ortofloricole e dell’uva da tavola. Sono localizzati su tutta la fascia costiera meridionale (Province di Ragusa, Trapani, Agrigento e Caltanissetta) ed in particolare nell’area provinciale di Ragusa, e danno luogo ad un impatto negativo riducendo il valore paesaggistico del territorio (in alcuni casi insistono in contesti territoriali di grande pregio ambientale). Il paesaggio dei mosaici colturali è localizzato per la maggior parte in prossimità dei centri urbani, dove la presenza di infrastrutture e la pressione antropica risultano elevate. Tale paesaggio include varie classi di uso del suolo, caratterizzate da appezzamenti frammentati e irregolari. Comprende le colture agrarie miste, il seminativo, le colture orticole e il vigneto in associazione con il seminativo. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-6
  17. 17. Il paesaggio dei mosaici colturali investe circa il 10% della superficie regionale, ed è maggiormente diffuso nelle province di Agrigento e di Ragusa. Il paesaggio del vigneto comprende espressioni anche significativamente differenti dal punto di vista percettivo, legate alle forme di coltivazione ed ai tipi d’impianto. I nuovi impianti tuttavia non hanno la stessa valenza paesaggistica dei vigneti tradizionali dislocati su terrazze o degli impianti ad alberello. Gli agrumi, infine, sono maggiormente diffuse sulle superfici pianeggianti in prossimità delle zone costiere, ove hanno assunto una connotazione storica (es. Conca d’Oro), nonostante la forte pressione legata alla speculazione edilizia, che ha sottratto estese superfici coltivate. Impianti di età avanzata in aree terrazzate (es. costa ionica del messinese), sono in fase di progressivo abbandono, con notevole perdita della connotazione storica del paesaggio. Impianti più moderni sono invece dislocati nella Piana di Catania, nella provincia di Siracusa e nella parte centromeridionale dell’Isola. L’ambiente rurale pur rappresentando il paesaggio dominante in Sicilia, dal 1982 al 1998 ha subito una contrazione pari al 13%, passando dal 78% della copertura dell’intero territorio regionale al 68%. Il maggior cambiamento ha interessato la superficie agro-forestale e secondariamente la componente delle colture erbacee, ed in particolare delle coltivazione cerealicola, che è diminuita per un valore pari a circa il 14%. Le terre abbandonate dall’agricoltura non sono state conquistate dalle foreste. Nello stesso periodo (1980/1998) l’indice di boscosità (rapporto tra superficie forestale e superficie regionale) è cresciuto infatti solamente dello 0.5%. Si desume allora una espansione dei territori modellati artificialmente. La carta dell’Uso del Suolo, basata su dati del 1989 (Assessorato Territorio e Ambiente, 1994), riporta un valore per le zone urbanizzate pari al 3% del territorio che insieme alle aree occupate da attività produttive, alle infrastrutture ed alle zone in trasformazione, raggiungono il 4% dell’intero territorio siciliano. Una successiva analisi della copertura del suolo (ISTAT, 1990) e della rete di comunicazione (strade - anno 1996, ferrovie - anno 1997, Ufficio Statistica Ministero Trasporti e Navigazione), riporta una superficie urbanizzata pari al 4.2%, che assieme a quella occupata dalle infrastrutture raggiunge il 6% dell’intera superficie regionale. Paesaggio vegetale naturale e artificiale Come noto, l’uomo nel corso del tempo ha trasformato i paesaggi naturali in aree urbane, strade, industrie, campi agricoli, pascoli, relegando le formazioni forestali in pochi lembi di superficie che nel 1948 ricoprivano solamente il 3% della superficie totale della Regione Sicilia. La vegetazione forestale, che abbraccia le specie più complesse della flora, ricopre oggi nel complesso solamente l’8% del territorio, di cui circa il 5% è costituita da formazioni naturali e semi-naturali e la restante parte da formazioni artificiali. Tra le formazioni forestali naturali spiccano le associazioni del Teucrio Siculi-Quercetum ilicis, Thalictro-Quercetum pubescentis e REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-7
  18. 18. l’alleanza del Geranio-Fagion, con dominanza rispettivamente di leccio, roverella e cerro. Seguono le formazioni a prevalenza di Quercus suber (Genisto Aristatae-Quercetum suberis) e le faggete (Aquifolio-Fagetum). Le leccete ricadono principalmente nella provincia di Palermo (70%), e secondariamente nelle province di Catania (16%), Messina (7%) e Siracusa (6%) (G. Giaimi, 1998). I complessi boscati di leccio più estesi si trovano attualmente protetti all’interno dei parchi regionali delle Madonie, dei Nebrodi e dell’Etna. Il leccio è anche un elemento fondamentale del paesaggio forestale delle Isole minori, dei Monti Iblei e dei Sicani. I boschi di roverella occupano prevalentemente i territori provinciali di Palermo (47%), di Catania (27%) e Messina (16%). Mentre, il 98% delle cerrete ricadono sui Nebrodi e si estendono dai 700-800 ai 1.200-1.600 m s.l.m., raggiungendo le quote più elevate nei versanti esposti a sud. La Sicilia è la seconda regione italiana, dopo la Sardegna, più ricca di sugherete. In tutto il territorio si ritrovano sugherete più o meno degradate, ad eccezione della provincia di Agrigento. Le formazioni più corpose sono site lungo le pareti settentrionali delle Madonie (Geraci Sicula, Pollina, Collesano, Cefalù) e dei Nebrodi (Caronia) (G. Giaimi, 1998). Le faggete interessano i rilievi dei Nebrodi (78%), delle Madonie (15%), dell’Etna (5%) e dei Peloritani (2%) in una fascia altitudinale compresa fra 1.100 e 2.200 m s.l.m. Il faggio è una specie dotata di pregio cromatico, per l’evidente cambiamento di colore delle foglie con tinte forti nella stagione autunnale, che innalza la qualità del paesaggio. Tra le latifoglie, è da ricordare l’endemica betulla dell'Etna (Betula aetnensis). Essa origina formazioni di grandissimo interesse naturalistico, esclusivamente sull’Etna, in una fascia compresa tra 1500 e 2000-2200 m s.l.m. specialmente sul versante orientale (Sant’Alfio, Linguaglossa, Milo, Castiglione di Sicilia). Qui molto spesso demarca il limite superiore della vegetazione arborea, assumendo una forma cespugliosa, e con la splendente corteccia bianca costituisce la componente dominante del paesaggio vegetale vulcanico. I boschi naturali di conifere sono costituiti prevalentemente da formazioni a Pinus laricio (PinoJuniperetea), frequenti sull’Etna (1000-2000 metri), e da popolamenti rari di pino marittimo (Pinus pinaster) e pino d’aleppo (Pinus halepensis), che si rilevano in due sole stazioni site rispettivamente nel territorio di Pantelleria e di Vittoria. Di notevole importanza naturalistica è inoltre la popolazione relitta di Abies nebrodensis, insediata con gli ultimi 30 esemplari sul versante settentrionale di Monte S. Salvatore, all’interno del Parco naturale delle Madonie. La superficie forestale artificiale ricopre poco più del 3% del territorio regionale, ed è composta in ordine decrescente dalle seguenti specie dominanti: Pinus halepensis, Pinus pinea, Eucalyptus ssp. e Pinus nigra. Da rilevare l’elevato impiego di specie esotiche del genere Eucalyptus (E. camaldulensis, E. globulus, E. occidentalis, E. gonphocephala) per le opere d’imboschimento. Scelta dettata dall’esigenza, in quegli anni (’50-’70), di impiantare specie a rapido accrescimento per scopi produttivi (produzione di cellulosa) e per scopi protettivi, al fine di avere una pronta copertura del terreno contro il dissesto idrogeologico. Gli impianti realizzati, spesso per limitazioni di carattere REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-8
  19. 19. ambientale e selvicolturale, in genere si presentano tuttavia deperienti, stramaturi, danneggiati da incendi e da attacchi parassitari. In conclusione, i paesaggi vegetali ricoprono solamente circa il 20% del territorio regionale, il resto è stato trasformato e modificato dall’uomo in ambienti rurali, urbani, infrastrutture e altre attività produttive. Tra i paesaggi vegetali, inoltre, dominano le praterie termoxerofile e meso-xerofile originate dalla regressione della foresta, della macchia mediterranea ad opere dell’azione antropica (agricoltura, pascoli, incendi). In particolare il fenomeno degli incendi costituisce una delle maggiori cause di pressione sul paesaggio vegetale. Paesaggio urbano L’interesse per il paesaggio si estende oggi necessariamente oltre le aree agricole e le aree protette, e si esprime invece sempre più attraverso una crescente attenzione alla qualità dei contesti di vita e ai problemi posti dallo snaturamento delle immagini e delle forme fisiche ereditate dal nostro passato. Non è soltanto un desiderio estetico ma è anche un bisogno di rielaborazione e di rappresentazione simbolica di un’identità minacciata dai mutamenti radicali dell’economia, della società e della stessa cultura, di cui il nostro ambiente insediativo è espressione, e che hanno generato i cosiddetti paesaggi urbani. La configurazione tradizionale del paesaggio urbano ha finito per determinare una rigida articolazione dei quartieri nelle città a seconda delle funzioni di abitazione, lavoro, acquisti e ricreazione. Ne sono derivati differenti paesaggi, distinguibili nelle diverse zone di tutte le grandi città siciliane: - il paesaggio progettato, ricco di emergenze artistiche, multifunzionale, curato nell’arredo urbano e nell’igiene delle strade è visibile nelle zone dedicate alla cultura, al terziario, alle istituzioni e alla residenza di pregio nell’area del centro storico e della crescita ottocentesca: l’area che circonda la croce di Via Maqueda-Via Libertà e di Corso Vittorio Emanuele-Corso Calatafimi a Palermo, la fascia tra Viale Vittorio Veneto e Via Etnea a Catania, l’area del centro a Messina; - il paesaggio moderno derivato dall’espansione urbana, caratterizzato da isolate emergenze artistiche e dalle funzioni legate alla residenza e al piccolo commercio, sufficientemente curato nell’arredo urbano e nell’igiene delle strade è visibile nelle zone dedicate alla residenza alto e medio borghese lungo le direttrici dell’espansione sette-ottocentesca o all’esterno dei confini urbani in prossimità delle aree di maggiore pregio paesaggistico: i quartieri dell’espansione Nord a Palermo lungo l’asse Via Crocerossa-Via Strasburgo fino a Mondello; la zona delle frazioni pedemontane di Canalicchio, Ficarazzi, Tremestieri fino alla scogliera a Catania, la zona Nord soprattutto lungo la panoramica a Messina; - il paesaggio contemporaneo, monofunzionale e spesso degradato delle periferie, caratterizzato dall’isolamento reciproco dei manufatti, in cui l’arredo urbano e l’igiene delle strade sono praticamente assenti è visibile nelle zone esterne residenziali dedicate alla residenza popolare: i quartieri-satellite di Borgonuovo, CEP, ZEN e parti degradate del centro storico (oggi in parte residenza degli extracomunitari) a Palermo; l’area del quartiere Librino a Nord dell’aeroporto e del REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-9
  20. 20. centro storico a Catania, l’area del Torrente Giostra nella zona Nord e di Camaro, CEP nella zona Sud a Messina; - il paesaggio post-moderno caratterizzato dai “nuovi centri” del commercio e della produzione, giustapposti lungo le grandi direttrici di trasporto, caratterizzati dai grandi snodi infrastrutturali è visibile nelle zone dedicate alle attività del terziario avanzato localizzate al di fuori del centro abitato, collegate ma distanti dalle aree residenziali e dal centro storico: l’area industriale Sud e l’area del terziario avanzato Nord organizzate a pettine lungo la circonvallazione a Palermo, l’area tra la Plaja e l’aeroporto e la frazione di Misterbianco a Catania, la zona Falcata e la periferia Sud a Messina. 1.4 I beni culturali e ambientali in Sicilia. Per la sua storia e le sue caratteristiche ambientali, la Sicilia possiede un patrimonio di beni monumetali, archeologicici, storico-artistici, etno-culturali ed ambientali particolarmente copioso: singoli beni o intere collezioni, edifici, complessi monumentali, siti archeologici e grotte, interi quartieri testimoniano la storia culturale ed etno-antropologica della regione, dagli insediamenti di popolazioni autoctone, alle colonizzazioni fenicie, greche, romane, bizantine, alle dominazioni araba, normanna, sveva, angioina, aragonese, spagnola, sino alla unificazione con il Regno d’Italia e quindi alla storia degli ultimi 150 anni. Si calcola che l’offerta culturale della Sicilia sia il 9,4% dell’intera offerta nazionale e che sul territorio regionale sia localizzato il 6,2% dei musei italiani. Ricchissimo e vario è il patrimonio archeologico, secondo in Italia, per quantità, solo a quello del Lazio: dalle grotte alle necropoli, alle migliaia di reperti custoditi nei musei e nelle collezioni private, ai numerosissimi teatri, templi, siti, complessi, antiquaria. Del periodo medievale e dell’epoca moderna la Sicilia conserva i manufatti più disparati: dal vasellame ai castelli, dai manoscritti arabi alle torri di avvistamento, dai paramenti sacri ai complessi monumentali religiosi, ai palazzi, alle mura di cinta, sino ad arrivare alle testimonianze della storia e della cultura dei secoli più recenti. Beni come la Valle dei Templi, il complesso barocco della città di Noto e le Isole Eolie sono stati dichiarati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. I beni culturali della Sicilia sono distribuiti in tutto il territorio regionale, ma sono concentrati soprattutto nelle grandi città. Le risorse culturali ed ambientali fanno da traino ad una delle principali industrie della Sicilia: l’industria turistica. Ambienti naturali spesso incontaminati e paesaggi dall’indubbio fascino, musei, templi ed edifici storici costituiscono una grande attrattiva per i visitatori facendo sviluppare tutte le attività legate alla gestione ed alla fruizione dei beni ed all’accoglienza turistica. I soli dati sul numero dei visitatori di aree archeologiche e musei per il 2001 mostrano un totale di 4.172.986 visitatori, di cui 2.599.098 paganti per un totale di 9.766.355,69 euro. La Regione Siciliana in forza degli articoli 14 e 33 dello Statuto Speciale del 1946, attuati con i DD.PP.RR. n. 635 e 637 del 1975, ha competenza esclusiva nel settore dei Beni Culturali e Ambientali. L’Amministrazione regionale ha quindi nel territorio i compiti di tutela e valorizzazione REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-10
  21. 21. dei beni culturali e ambientali della Regione o che appartengono ad Enti pubblici o a privati e sottoposti a vincolo. Già nella L.R. 80 del 1977, "Norme per la tutela, la valorizzazione e l’uso sociale dei beni culturali ed ambientali della Regione Siciliana", con l'uso di termini quali "beni culturali ed ambientali", la Regione mostra di aver recepito il mutamento concettuale imposto dal dibattito culturale del tempo, e non si propone più soltanto di tutelare e conservare "cose" di interesse storico e artistico, ma si dà il compito tutelare, valorizzare e favorire l'uso sociale di "beni": monumenti e oggetti devono essere studiati, protetti, resi fruibili tenendo conto del tessuto storico della società che li ha prodotti e dell’ambiente, considerato sia come ambiente urbano (e quindi i centri storici e le città d’arte), sia come ambiente-territorio (e quindi il paesaggio), sia come singole bellezze naturali e zone di particolare interesse ambientale. Il patrimonio culturale ed ambientale della Regione è quindi percepito dal legislatore non come entità statica da musealizzare, ma come bene sociale da tutelare e valorizzare, per un accrescimento culturale e sociale dei cittadini attraverso l’esercizio dei vincoli di tutela. Questo rappresenta un’importante affermazione del valore riconosciuto istituzionalmente ai beni paesaggistico-monumentali e, tuttavia, risulta tuttora difficoltoso conservare ambienti dinamici prodotti dal complesso intreccio tra processi ecologici, economici, insediativi, sociali e culturali agendo soltanto come strumenti di interdizione e difesa. 1.5 Pressioni e risposte. Nell’elaborare la Carta del rischio dei Beni culturali, l’Istituto Centrale per il Restauro del Ministero per i beni e le attività culturali ha individuato come principale fattore di rischio la “pressione antropica” ricondotta a tre “ambiti”: quello legato all’uso o al riuso del bene, quello legato all’uso per fini turistici, quello legato ai danni provocati da fattori derivanti dalle attività dell’uomo, come l’inquinamento. Spesso edifici e complessi monumentali sono stati riutilizzati ed adibiti ad usi diversi da quelli originari, a volte subendo nel tempo profondi interventi di adeguamento che ne hanno stravolto l’impianto. Il corretto uso o riutilizzo degli edifici di valore storico e dei complessi monumentali può invece favorirne la salvaguardia e rivalutarne anche la funzione culturale: così chiese o palazzi storici restaurati sono divenuti sede di eventi culturali, edifici come il Collegio Massimo dei Gesuiti e il complesso di Casa Professa a Palermo, ospitano oggi scuole e biblioteche, e palazzi nobiliari, come Palazzo Bellomo a Siracusa, Palazzo Abatellis e Palazzo Chiaramonte Steri a Palermo, ospitano gallerie e uffici. L’uso dei beni culturali a fini turistici è fonte di molteplici fattori di rischio. Un cattivo uso di questi beni rischia infatti di comprometterne la conservazione e l’integrità, facendo progressivamente perdere al bene proprio il suo valore turistico. L’afflusso non regolato ai siti e ai palazzi, le concessioni d’uso improprie o non adeguatamente regolate, la necessità di servizi culturali e la creazione di eventi per attirare visitatori sono a volte pericolosi per l’integrità del bene. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-11
  22. 22. Inoltre la necessità di ampliare, diversificare e qualificare ulteriormente l’offerta turistica, anche per combattere la concorrenza di altri paesi, richiede un sempre maggior numero di interventi su beni e territorio. Altri fattori di rischio per i beni culturali sono gli effetti dell’inquinamento, soprattutto nelle grandi città, che si manifestano sul materiale lapideo dei palazzi, sui colori di affreschi e pitture, sui supporti tessili e cartacei di opere iconografiche e libri. Nel caso di materiali lapidei, il danno arrecato al patrimonio monumentale dall’inquinamento può misurarsi in base a: - indice di erosione, per i materiali a matrice calcarea; - indice di annerimento, basato sull’influenza esercitata dalle emissioni di particellato atmosferico; - indice di stress fisico, basato sull’azione termica e igrometrica tra ambiente e materiale. Nel caso di materiale pittorico, invece, gli effetti dell’inquinamento si possono evidenziare nel cambiamento cromatico e nel distacco del colore. Il mantenimento ed il recupero o restauro dei beni culturali richiede un notevole impegno di risorse che impongono un uso “produttivo” dei beni. La necessità di variare ed ampliare l’offerta culturale per il turismo richiede progetti che non puntino esclusivamente sui macroeventi già conosciuti, ma valorizzino luoghi e beni attorno ai quali poter costruire nuovi spazi produttivi. Cresce così a dismisura la complessità dei processi da governare per rendere compatibili l’uso dei beni con la conservazione. E la ricchezza di beni culturali nel territorio siciliano offre molte possibilità di sviluppo sia economico che culturale, ma impone scelte strategiche ben precise che concilino le esigenze di restauro, conservazione ed uso scientificamente corretti con le risorse e lo sviluppo economico del territorio. Si avverte, dunque, l’esigenza di promuovere una politica attiva per la conservazione e per la rigenerazione dei beni culturali suscitando nuove progettualità e mobilitando saperi, risorse e disponibilità di attori che vanno ben oltre il tradizionale mondo della tutela. Diventa un tema di grande rilevanza, in conclusione, l’azione sui paesaggi associati ai beni monumentali e in particolare a quelli archeologici. In queste situazioni, rilevabili ad esempio nella Valle dei Templi ad Agrigento, la complessità e l’interdipendenza delle azioni da programmare impongono obbligatoriamente il ricorso alla concertazione e al partenariato tra i diversi soggetti pubblici e gli enti di gestione delle grandi reti di servizi che sono chiamati a contribuire a vario titolo alle politiche di riqualificazione del paesaggio. Così come per le aree archeologiche, per tutelare gli spazi produttivi dimessi o in disuso il programma di recupero non deve limitarsi alla scala edilizia, ma deve essere prefigurato come contributo alla formazione di un nuovo paesaggio urbano in tutte le sue forme, anche quelle derivate dalle testimonianze letterarie degli usi e costumi e della conoscenza di un popolo specifico. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-12
  23. 23. 2 L’analisi delle caratteristiche socio-economiche ed insediative della Sicilia. Gli aspetti demografici della Sicilia 2.1 2.1.1 Il quadro demografico generale Per dimensione territoriale la Sicilia è la più grande regione d’Italia, coprendo una superficie di 25.708 kmq (par all’8,5% dell’intera estensione nazionale), Ad inizio 2001 data dell’ultimo Censimento la popolazione complessivamente residente nell’Isola ammonta a 5 milioni 77 mila unità, di cui 2 milioni 612 mila femmine (51,5%) e 2 milioni 465 mila maschi (48,5%). La popolazione residente legale era pari a 4.968.991 unità (+0,1%, pari a 2.605 unità, rispetto al precedente censimento del 1991) localizzata in 390 comuni, con una densità media pari a 193,3 abitanti per kmq. La provincia di Palermo con 1 milione 234 mila abitanti e quella di Catania con 1 milione 102 mila residenti detengono il 46% dell’intera componente demografica siciliana mentre il restante 54% è distribuito tra le altre sette aree provinciali, con un ventaglio che va da un massimo di 674 mila abitanti a Messina ad un minimo di 180 mila ad Enna. La dinamica demografica evidenzia nel corso degli ultimi 10 anni un’inversione di tendenza dei movimenti della Sicilia, nel senso che da una fase di crescita della popolazione ( +2,2%) si passa ad una fase riduttiva tuttora in corso (– dell’1,1%). Tabella 1 – Popolazione, variazioni % e tassi di natalità della Sicilia (dati provinciali 1990 – 2000) PROVINCIA Popolazione al 31/12/2000 VARIAZIONI % 1990 - 1995 1995 - 2000 REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 1990 - 2000 Tassi di natalità per 1.000 ab. 2-1
  24. 24. Agrigento Caltanissetta Catania Enna Messina Palermo Ragusa Siracusa Trapani SICILIA ITALIA 466.591 282.485 1.101.936 180.244 674.082 1.233.768 302.860 401.805 432.929 5.076.700 57.844.017 0,2 1,7 5,5 -0,8 1,3 1,4 3,1 1,2 1,8 2,2 1,1 -1,9 -0,2 1,3 -3,2 -1,4 -0,5 1,8 -1,2 -0,3 -0,4 0,9 -1,7 1,6 6,8 -4,0 -0,1 0,9 5,0 0,1 1,5 1,8 2,0 10,6 10,9 11,0 10,2 8,8 11,1 10,5 9,7 10,2 10,5 9,4 Fonte: Elaborazioni Di.S.Te su dati Istat Le cause direttamente responsabili della decelerazione della crescita della popolazione siciliana nel quinquennio 1990 – 95 e della sua riduzione nella seconda metà del decennio sono verosimilmente da ricondurre alla cauta ripresa dell’emigrazione ed al declino delle nascite Rispetto all’intensità della riduzione registrata, in media, nell’Isola (-17,6%), cinque province si qualificano per un declino delle nascite più marcato ( Caltanissetta, Enna, Siracusa, Messina, Agrigento) e le restanti quattro per un contenimento brusco (Catania, Trapani, Palermo, Ragusa ) A caratterizzare gli aspetti demografici della Sicilia sono: il rapido invecchiamento della popolazione ed il riemergere di un saldo netto in uscita dal territorio. Le modalità evolutive del processo di invecchiamento registrato in Sicilia non sembrano discostarsi sensibilmente da quelle delle restanti regioni italiane, sebbene lo squilibrio tra gli anziani ed i giovani risulti localmente molto meno accentuato. Nel 2000 l’indice di vecchiaia – costituito dal numero degli ultra sessantaquattrenni ogni 100 minori di 15 anni – ha raggiunto quota 89 a fronte di una media italiana di 124,5, mentre dieci anni prima lo stesso indicatore era pari a 63 in Sicilia e 88 nel resto del Paese. Per meglio comprendere le dinamiche sono pure stati calcolati: l’indice di dipendenza strutturale, a sua volta ottenuto dal rapporto tra la popolazione in età non attiva e quella in età lavorativa, ha conservato negli ultimi dieci anni un livello abbastanza stabile intorno al 52% (dal 46% al 48% il dato nazionale) proprio perché la diminuzione del peso delle classi di età giovanili è stato controbilanciato dall’aumento della quota delle persone anziane. Un indicatore che fornisce una misura generica dei problemi che travagliano il mercato del lavoro è il cosiddetto tasso di carico degli occupati, calcolato come rapporto tra l’ammontare della popolazione totale al netto degli occupati e lo stesso numero di occupati. Il valore assunto da tale indicatore nella regione oltre a mantenere un livello nettamente superiore rispetto al resto del Paese ha registrato nel tempo una dinamica più sfavorevole: tra il 1990 ed il 2000 esso, infatti, è salito da 269 a 275 persone a carico ogni 100 occupati a fronte di una riduzione da 176 a 171 della media italiana. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-2
  25. 25. Analogamente significativo delle precarie condizioni occupazionali vigenti nell’Isola è l’indice di sostituzione dei ritirati dal lavoro – costituito dalle persone che data l’età sarebbero teoricamente pronte ad entrare nel mondo del lavoro (da 15 a 19 anni) per 100 individui che si trovano in fase di uscita (60 – 64 anni) – sceso da 160 a 130 in corrispondenza di un calo da 135 a 90 nel resto d’Italia. Per avere un’immagine del percorso seguito dal processo di urbanizzazione del territorio nel periodo osservato, si è calcolata la distribuzione della popolazione secondo l’ampiezza demografica dei comuni di residenza, tenuto conto che numerosi studiosi considerano valida una distinzione fra ruralità e urbanità basata sul mero spessore demografico. Si è, pertanto pur con tutti i limiti ben noti, fissata una soglia di 20 mila abitanti e si è convenuto che i comuni di ampiezza inferiore siano da qualificarsi ipso facto come rurali, mentre i comuni con popolazione di oltre 20 mila abitanti vengono ritenuti in possesso dei requisiti di urbanità. Si può, così, rilevare che la crescita della popolazione siciliana nell’arco del decennio considerato – pari, come visto, a 1,8% - è la risultante di un incremento cumulato del 6,2% nei comuni con oltre 20 mila abitanti e di una riduzione del 5,3% in quelli più piccoli dal punto di vista demografico. Tab.2 – Popolazione dei comuni con meno e più di 20.000 abitanti e variazioni % Popolazione al 31/12/2000 Variazioni % PROVINCE 1990 - 2000 < 20.000 ab. > 20.000 ab. < 20.000 ab. > 20.000 ab. Agrigento 126.683 306.246 -0,2 2,2 Caltanissetta 365.823 867.945 -2,7 2,4 Catania 342.846 331.236 0,2 -0,4 Enna 218.336 248.255 -5,6 2,1 Messina 90.377 192.108 -4,9 4,9 Palermo 129.644 50.600 -5,5 0,2 Ragusa 350.116 751.820 -12,5 19,1 Siracusa 65.348 237.512 5,5 4,9 Trapani 99.632 302.173 -16,0 6,8 SICILIA 1.788.805 3.287.895 -5,3 6,8 Fonte: Elaborazione Di.S.Te su dati Istat L’evoluzione a livello provinciale è apparsa diversificata in funzione anche delle caratteristiche fisiche del territorio, dello stadio di sviluppo dell’economia, delle modalità di insediamento delle attività industriali e dei servizi, delle specifiche vicende storiche che andando ad intrecciarsi con altre variabili di stampo sociologico hanno influito sulla configurazione della maglia urbana locale. Ad eccezione della provincia di Ragusa, ei in qualche modo anche di quella di Messina, tutte le altre province hanno, comunque, registrato dinamiche conformi alla media regionale. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-3
  26. 26. Nella provincia di Ragusa la popolazione è cresciuta sia nei comuni con più di 20 mila abitanti (+4,9%) sia in quelli minori (+5,5%) nel cui ambito si è distinta Vittoria con un incremento – nel corso del decennio considerato – del 9,5%. Nella provincia di Messina la stabilità demografica mediamente rilevata è dipesa da un cedimento nei comuni relativamente maggiori (-0,4%) e da un lieve aumento in quelli di minore dimensione (+0,2%). Nell’altre città la tendenza è che il gruppo di comuni più grandi ha un aumento e quello dei comuni più piccoli una caduta. 2.1.2 Le previsioni demografiche La conoscenza dell’andamento demografico di un dato territorio in un dato periodo storico, risulta un’analisi imprescindibile se si vuole conoscerne la realtà socio – economica. A tale scopo è, senza dubbio, utile effettuare delle previsioni strutturali per verificare l’andamento della popolazione nel breve e nel lungo periodo e svolgere delle comparazioni a livello macro (regionale e nazionale). Seguendo quest’ottica, sono state prese in considerazione le previsioni della popolazione italiana e confrontate con quelle della regione Sicilia. Il dato che emerge, in linea all’andamento dell’Italia e di tutti i Paesi ad economia avanzata, è che si assiste ad un inesorabile e progressivo invecchiamento della popolazione. La popolazione siciliana, prescindendo da picchi immigratori, al 2050 dovrebbe contrarsi perdendo 764.721 unità, pari al 15,1%. Le fasce di popolazione che risentiranno maggiormente di questa consistente diminuzione, con variazioni percentuali negative comprese fra –18,7% e – 41,6%, sono quelle dei giovanissimi e degli adulti, mentre la popolazione anziana subirà un incremento di circa 54 punti percentuali. L’analisi della realtà territoriale regionale e nazionale, in un arco temporale più breve (25 anni), evidenzia una situazione allarmante se si considera che, in media, tra il 2001 ed il 2005, la popolazione siciliana varierà di –0,11 punti percentuali, contro il +0,69% nazionale; tra il 2001 ed il 2010 la variazione sarà pari a –0,33% contro il +1,25% registrato a livello nazionale; mentre, tra il 2001 ed il 2025 si registrerà, a livello regionale, una variazione di –3,57 punti percentuali contro il –0,37% del valore nazionale. Nel 2025, le fasce di età della popolazione siciliana che registreranno le oscillazioni negative più forti, rispetto a i valori nazionali, saranno quella compresa fra i 15 e i 19 anni, il cui scarto tra valore regionale e nazionale sarà pari a –9,2 punti percentuali (-17,75% in Sicilia vs –8,55% in Italia), quella compresa fra i 20 – 24 anni e i 30 – 34 anni, le cui differenze si attestano, in entrambi i casi, ai 7 punti percentuali. Nell’anno 2025, inoltre, la percentuale di popolazione anziana della regione Sicilia aumenterà in percentuale inferiore rispetto al valore medio nazionale (+30,56% in Sicilia contro il 38,49% in Italia). REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-4
  27. 27. Tabella 3 - Popolazione residente in Sicilia ed in Italia nel 2001 e previsioni per il 2050 secondo l’ipotesi centrale (Valori assoluti e variazioni %) TERRITORIO SICILIA Variazione SICILIA ETA' 2001 2001 - 2050 ITALIA 2050 2001 2050 Val.ass. % Val.ass. % Val.ass. % Val.ass. % Var.ass. Var.% 0 – 14 910.284 17,9 613.717 14,2 8.313.000 14,4 5.970.000 11,4 -296.567 -32,6 15 –19 334.824 6,6 217.486 5,0 3.042.000 5,3 2.196.000 4,2 -117.338 -35,0 20 – 357.711 7,0 219.763 5,1 3.564.000 6,2 2.269.000 4,3 -137.948 -38,6 380.642 7,5 222.428 5,2 4.400.000 7,6 2.424.000 4,6 -158.214 -41,6 384.313 7,6 228.229 5,3 4.698.000 8,1 2.627.000 5,0 -156.084 -40,6 1.875.788 36,9 1.525.284 35,4 23.270.000 40,2 18.795.000 36,0 -350.504 -18,7 > 65 833.138 16,4 1.285.072 29,8 10.557.000 18,2 17.973.000 34,4 451.934 54,2 Totale 5.076.700 100,0 4.311.979 100,0 57.844.000 100,0 52.253.000 100,0 -764.721 -15,1 24 25 – 29 30 – 34 35 – 64 Fonte: Elaborazioni Di.S.Te su dati Istat Tabella 4 - Popolazione residente in Sicilia (2001) e previsioni fino al 2025 (ipotesi centrale) – (dati in migliaia - Valori assoluti e variazioni percentuali) PERIODO PERIODO PERIODO VARIAZIONE 2001 – 2005 2001 - 2010 2015 - 2025 2001 - 2025 ETA’ Var.ass. Var.% 2001 2005 Var.ass. Var.% 2010 2001- 2001 2010 2015 2020 2025 Var.ass. Var.% 2010 0 – 14 910 872 -38 -4,1 835 -75 -8,3 817 787 744 -167 -18,3 15 –19 335 321 -14 -4,1 312 -23 -6,8 274 272 275 -59 -17,7 20 – 24 358 332 -26 -7,3 313 -45 -12,5 304 269 267 -90 -25,3 25 – 29 381 352 -29 -7,6 318 -62 -16,4 301 293 260 -120 -31,6 30 – 34 384 373 -12 -3,0 342 -42 -11,0 310 293 286 -99 -25,7 35 – 64 1.876 1.948 72 3,8 2.035 159 8,5 2.047 2.029 1.976 100 5,3 833 874 41 4,9 905 71 8,6 967 1.019 1.088 255 30,6 -5 -0,1 5.060 -17 -0,3 5.020 4.962 4.896 -181 -3,6 > 65 Totale 5.077 5.071 Fonte: Elaborazioni Di.S.Te su dati Istat REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-5
  28. 28. 2.2 2.2.1 Il tessuto produttivo della Sicilia La specializzazione settoriale La specializzazione produttiva settoriale riflette, in Sicilia, le caratteristiche strutturali del sistema economico, la posizione funzionale della regione in ambito nazionale e la sua evoluzione nel tempo. Va premesso che la dotazione di impianti, attrezzature ed infrastrutture è, dunque, cresciuta in Sicilia, in virtù di spontanei processi di mercato e di politiche di intese, principalmente, a colmare il divario di sviluppo che caratterizza l’Isola in rapporto ad altre regioni, soprattutto quelle del Centro – Nord. L’analisi dei coefficienti di specializzazione settoriale1 ci consente di avere un quadro dell’attuale sitema propduttivo isolano e la posizione funzionale della Sicilia nella divisione nazionale del lavoro. Da questa emerge che le imprese che operano nel settore primario hanno un coeff. di 183,6, e più in particolare 173,7 in campo agricolo, e 468,9 nella pesca e acquicoltura, cioè dieci volte superiore alla media nazionale (46,6) e pressocchè doppio rispetto ala media del Mezzogiorno (238,5). Diversa è invece la situazione per quanto riguarda l’industria in senso stretto , per la quale il coefficiente risultante dalle elaborazioni (47,2) è inferiore persino alla media meridionale (62,2), a fronte dell’evidente sovradotazione delle regioni centro – settentrionali (114,6). Il dato di insieme, tuttavia, è frutto di posizioni spesso molto diverse. 1 Misurati in termini di concentrazione relativa di addetti al settore REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-6
  29. 29. Coefficienti di specializzazione settoriale – Sicilia, Mezzogiorno, Centro – Nord (Italia=100) SETTORI o COMPARTI PRODUTTIVI TERRITORIO Sicilia Mezzogiorno Centro - Nord Agricoltura, silvicoltura e pesca 183,6 192,2 64,4 Agricoltura, caccia e silvicoltura 173,7 190,6 65,0 Pesca, piscicoltura e servizi connessi 468,9 238,5 46,6 Industria in senso stretto 47,2 62,2 114,6 Estrazione di minerali 88,8 107,1 97,3 Industria manifatturiera 44,8 60,6 115,2 - Ind. alimentari, bevande e tabacco 94,2 100,9 99,6 - Ind. tessili e dell’abbigliamento 16,2 57,4 116,4 - Ind. conciarie, fabbr. di prodotti in cuoio, pelle e similari 5,5 60,9 115,1 - Fabbr. della pasta carta, della carta e dei prodotti di carta, stampa ed editoria 29,7 43,7 121,7 - Cokerie, raffinerie, chimiche, farmaceutiche 82,1 62,6 114,4 - Fabbr. di prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi 82,6 85,1 105,7 - Produzione di metallo e fabbr. di prodotti in metallo 40,7 53,2 118,1 - Fabbr. di macchine ed app.meccanici, elettrici ed ottici; mezzi di trasporto 37,0 52,4 118,4 - Ind. del legno, della gomma, della plastica ed altre manifatturiere 49,2 55,0 117,4 - Produzione e distribuzione di energia elettrica, di gas, di vapore e acqua 121,4 106,2 97,6 Costruzioni 103,4 109,1 96,5 e 96,2 95,8 101,6 Commercio all’ingrosso ed al dettaglio; riparazioni di autoveicoli, motocicli e di beni personali e per la casa 101,8 98,5 100,6 Commercio, riparazioni, alberghi ristoranti, trasporti e comunicazioni Alberghi e ristoranti 67,2 81,5 107,2 Trasporti, magazzinaggio e comunicazioni 104,1 100,1 100,0 Intermediazione monetaria finanziaria;attività imm. e impr. e 102,7 93,9 102,3 Intermediazione monetaria e finanziaria 76,8 74,9 109,7 Attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca, altre attività professionali ed imprenditoriali 110,7 99,7 100,1 Altre attività di servizi 131,4 120,0 92,3 Pubblica amministrazione e difesa; assicurazione sociale e obbligatoria 159,9 135,1 86,4 Istruzione 153,0 148,0 81,5 REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-7
  30. 30. SETTORI o COMPARTI PRODUTTIVI TERRITORIO Sicilia Mezzogiorno Centro - Nord Sanità e altri servizi sociali 121,8 113,5 94,8 Altri servizi pubblici, sociali e personali 112,5 102,6 99,0 90,2 81,6 Servizi domestici presso famiglie e convivenze 107,1 Fonte: Elaborazioni Di.S.Te su dati Istat L’industria alimentare e delle bevande, in particolare, esprime un indicatore (94,2) piuttosto vicino alla media del Centro – Nord (99,6), mentre tessile ed abbigliamento (16,2), pelli e cuoio (5,5), carta, stampa ed editoria (29,7), siderurgia e metallurgia (40,7), macchine ed apparecchi (37) e legno e mobilio (49,7) presentano valori scarsamente significativi, spesso distanti dagli stessi indicatori medi meridionali. Il confronto con i coefficienti relativi al Centro – Nord evidenzia, in generale, divari virtualmente incolmabili. La concentrazione degli addetti al comparto delle costruzioni (103,4), infine, non risulta particolarmente elevata, ma probabilmente il dato ufficiale risente, più di quanto non avvenga in altre aree, di una rilevante quota di “sommerso”. Anche l’insieme dei servizi tradizionali (commercio, riparazione, alberghi, ristoranti, parte di trasporti e comunicazioni), che presentano un coefficiente pari a 96,2, risente di posizioni piuttosto differenziate. Il peso di varie categorie di imprese artigiane, in particolare, è sostanzialmente analogo a quello nazionale, mentre relativamente maggiore è il numero di imprese ed addetti al comparto trasporti, magazzinaggio e comunicazioni (104,1). Particolarmente basso, al contrario, è il coefficiente espresso da alberghi e pubblici esercizi (67,2); per una regione che intende considerare la crescita del turismo tra gli assi portanti del suo processo di sviluppo si tratta, indubbiamente, di un dato critico, quantomeno da un punto di vista prospettico, indicativo del netto ritardo strutturale fin qui accumulato. Tra i servizi avanzati a maggior valore aggiunto, una relativa sorpresa è rappresentata dal dato sulla minore concentrazione (76,8) di intermediari monetari e finanziari sul territorio (banche, assicurazioni, società e consulenti finanziari). Le altre attività, al contrario, che annoverano gran parte delle libere professioni, sono sensibilmente sovrappresentate nell’Isola (110,7). Il sovradimensionamento della Pubblica Amministrazione è reso particolarmente evidente dagli indici di specializzazione settoriale, su valori massimi nella P.A. (159,9), nell’istruzione (153) e nella sanità (121,8), superiori rispetto alla stessa media del Mezzogiorno e ben distanti dalla media del Centro – Nord, specie nei primi due casi, mentre il dato dei servizi domestici (90,2) potrebbe ancora una volta risentire di una componente “sommersa” relativamente maggiore che nelle altre regioni. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-8
  31. 31. 2.2.2 I sistemi locali ed i sistemi locali manifatturieri (le principali caratteristiche) All’interno del tessuto produttivo regionale è possibile individuare particolari sistemi locali a specializzazione manifatturiera consistenti in aree che, pur rispondendo, dal punto di vista economico, a logiche vagamente sistemiche, non si sono definitivamente trasformate in veri e propri distretti industriali. Essi sono individuabili, essenzialmente, nel sistema locale dell’estrazione e lavorazione del marmo di Custonaci – Valderice, in quello operante nel settore tessile – abbigliamento di Brolo, nel sistema locale della lavorazione della ceramica di S. Stefano di Camastra ed in quello specializzato nei prodotti in metallo di Milazzo. I sistemi locali manifatturieri siciliani non presentano, inoltre, uno dei caratteri distintivi delle economie distrettuali: la presenza di un elevato numero di imprese che produce beni intermedi o di investimento per altre imprese del distretto. In media, l’82,2% delle imprese produce prodotti finiti, e una presenza rilevante di beni intermedi si riscontra solo a Milazzo. La produzione su commessa è di gran lunga privilegiata. Il ruolo della committenza nella distribuzione del prodotto è essenziale in molti distretti, e dall’analisi risulta come nei SLM siciliani siano tuttora poco presenti imprese specializzate nella commercializzazione dei prodotti dell’area così come si sono sviluppate nell’esperienza dei distretti. Sistemi locali manifatturieri SISTEMA LOCALE SPECIALIZZAZIONE (sottosezione Istat) Custonaci Lavorazione minerali non metalliferi Legno Tessile – abbigliamento Cuoio, pelle e calzature Brolo Capo d’Orlando Francavilla di Sicilia Tessile – abbigliamento Legno Gomma e materie plastiche Carta, stampa ed editoria Legno Tessile – abbigliamento Milazzo Prodotti in metallo Raffinerie di petrolio Altre manifatturiere S. Stefano di Camastra Villafranca Tirrena Lavorazione minerali non metalliferi Gomma e materie plastiche Lavorazione minerali non metalliferi Ragusa Prodotti in metallo Chimica Termini Imerese Autoveicoli e parti componenti REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-9
  32. 32. Un aspetto interessante è che la percentuale di forza lavoro di provenienza locale nelle aree esaminate è piuttosto alta e superiore, mediamente, al 90%, ma sorprende che tale percentuale sia relativamente più bassa per la componente operaia e maggiore per la componente impiegatizia e dirigenziale. L’analisi dei meccanismi di integrazione orizzontale tra le imprese evidenzia come tutti i sistemi locali manifatturieri siano piuttosto lontani dal soddisfacimento del più importante requisito che caratterizza i distretti industriali: la presenza di un ispessimento di relazioni imprenditoriali sul territorio, soprattutto con riferimento alla sfera economica. Nelle imprese dei SLM siciliani colpisce invece la dominanza di attività di servizio svolte all’interno dell’impresa (non solo servizi di contabilità e amministrazione e selezione del personale, ma anche servizi di assistenza all’export e, in buona misura, progettazione). Lafornitura di servizi finanziari, informatici, di manutenzione tecnica e di consulenza legale – fiscale avviene in parte all’interno ed in parte a livello locale. Accanto ai SLM l’Istat ha individuato delle realtà locali, che, non facendo leva esclusivamente sul criterio della specializzazione manifatturiera, ma solo sulla dinamica della densità imprenditoriale in specifici comparti produttivi. Alle tradizionali aggregazioni di Custonaci, Brolo, Capo d’Orlando, Milazzo e S. Stefano di Camastra si sono così aggiunte le aree specializzate di Bronte e Randazzo (industria tessile), la fascia ionica della provincia di Catania (alimentare), Valguarnera e Regalbuto (tessile e gomma), Priolo (chimica), Aspra – Bagheria (prodotti ittici), Ragusa e Comiso (alluminio e marmo), Taormina (turismo e relativi servizi). Le nuove aggregazioni produttive SISTEMA LOCALE Bronte – Randazzo SPECIALIZZAZIONE (sottosezione Istat) Tessile Catania Jonica Alimentare Brolo – Piraino Valguarnera Tessile Tessile Regalbuto Siracusa – Priolo Gomma e plastica Petrolifero – chimico Aspra – Bagheria Prodotti ittici Ragusa Taormina Alluminio - marmo Turismo In aggiunta alle aree così individuate, un’attenzione particolare meritano delle aggregazioni territoriali che potremmo definire distretti di tipo integrato. REGIONE SICILIANA – DIPARTIMENTO TRASPORTI E COMUNICAZIONI. PIANI ATTUATIVI DEL TRASPORTO STRADALE, FERROVIARIO, MARITTIMO ED AEREO. 2-10
  33. 33. I sistemi locali integrati SISTEMA LOCALE SPECIALIZZAZIONE (sottosezione Istat) Agrigento (Menfi; Sambuca) Vitivinicolo Sciacca Catania Jonica Pesce e prodotti ittici Elettronica Catania Jonica Palermo Packaging Telecomunicazioni Carta, stampa, editoria Ragusa Agroalimentare Marsala – Valle del Belice Vitivinicolo Mazara del Vallo Pesce e prodotti ittici Nel dettaglio, si parla di alcune aree della provincia di Agrigento (Menfi e Sambuca, per il vitivinicolo), Sciacca (pesce e prodotti ittici), fascia jonica di Catania (elettronica – servizi connessi; packaging), Palermo (carta, stampa, editoria), Ragusa (agroalimentare), Marsala e Valle del Belice (vitinicoltura), Ma zara del Vallo (pesce e prodotti ittici). In questi sistemi locali le imprese e le produzioni appaiono integrate più verticalmente che orizzontalmente: le imprese cioè appartengono a settori diversi e integrazione, cooperazione e concorrenza seguono meccanismi e dinamiche del tutto differenti rispetto ai distretti mono – settoriali. Le nuove evidenze insistono sull’elevata dinamica attuale e potenziale di tali aree, che potrebbero, anche in virtù del peso dell’integrazione con altri settori (agricoltura, servizi tradizionali ed avanzati) rivelarsi strategiche in termini di sviluppo locale e, più in generale, di sviluppo regionale. Va notato, infatti, che i sistemi locali integrati hanno una collocazione spesso contigua ai grandi agglomerati urbani, sicchè le loro dinamiche sono caratterizzate da una forte interazione con un più ampio tessuto socio – economico, cosa che ne amplifica le potenzialità, ma anche, in presenza di condizioni meno favorevoli, i possibili limiti. I punti di forza dei sistemi integrati sono rappresentati dalla presenza di imprese di dimensioni mediamente maggiori (47,0)diquelle operanti nell’ambito dei sistemi manifatturieri tradizionali (dimensione media pari a 33,4)il maggior grado di cooperazione orizzontale tra le imprese e tra queste ed il contesto locale, cosa particolarmente rilevante non solo in termini di input di base, ma anche di qualità dei fattori di produzione. Si sottolinea, inoltre, la rilevanza della qualità delle forze di lavoro disponibili nei comparti ad alta tecnologia nell’area catanese ma, allo stesso tempo, la r