Your SlideShare is downloading. ×
Anza ciampolillo-4c2b0-articolo-citato-da-anza-nei-documenti-depositati1
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Anza ciampolillo-4c2b0-articolo-citato-da-anza-nei-documenti-depositati1

93
views

Published on

ANZA DOTTORE SALVATORE EX DIRIGENTE ASSESSORATO AMBIENTE REGIONE SICILIA Coordinatore PIANO QUALITA 'DELL'ARIA SICILIA COPIATO DAL PIANO RISANAMENTO ARIA DEL VENETO ED DA 27 ALTRE FONTI "puo ritenersi …

ANZA DOTTORE SALVATORE EX DIRIGENTE ASSESSORATO AMBIENTE REGIONE SICILIA Coordinatore PIANO QUALITA 'DELL'ARIA SICILIA COPIATO DAL PIANO RISANAMENTO ARIA DEL VENETO ED DA 27 ALTRE FONTI "puo ritenersi accertato il Che Il Piano (ARIA REGIONE SICILIA) conteneva in sé non ERRORI comunque vistose copiature di ONU piano di Altra Regione. Appare Evidente Che Gli ERRORI del Piano Regionale per la Tutela della Qualità dell'Aria non potevano Essere Semplici refusi, Giacchè non potrebbe giustificarsi Logicamente la Creazione ad hoc di Una Commissione Composta da tre soggetti Che ha Lavorato a quattro MESI la correzione di Elaborato delle Nazioni Unite per di APPENA 385 pages Compresi Gli Allegati. Nello Stesso decreto di correzione Relativo al pianoforte SI Legge di Comunità Montane argini fi Fiumi e Canali Intero teritorio pianeggiante della Regione, bacino archeologico padano. Puo pertanto ritenersi accertato il Che Il Piano conteneva in sé non ERRORI, comunque vistose copiature di u piano di Altra Regione .... Tribunale di Palermo Sentenza di condanna a SALVATORE ANZA? Alla pena di 1 anno e 8 Mesi di reclusione n. 5455/18 ottobre 2012 http://tutelaariaregionesicilia.blogspot.it/2014/04/anza-salvatore.html

Published in: Government & Nonprofit

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
93
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. 1 IL COMITATO CITTADINO CHIEDE ALLA AUTORITA' COMPETENTI TUTELA PER IL RISPETTO DELLE NORME E LA SALVAGUARDIA DELLA SALUTE STUDIO LEGALE CANTO V.le Croce rossa 113 scala c 90146 Palermo Tel 091424120 fax 091 524126 Email avvantoniocanto@yahoo.it Email avvdavidecanto@libero.it Avv Antonio Canto Cassazionista Revisiore contabile Avv Davide Canto
  • 2. 2 Avv Venera Miccichè Dott.sa Debora Valenti Dottor Alberto Dandone Spett.le Assessore Territorio Regionale Ambiente Via Ugo la malfa 169 90146 palermo E p.c. Commissione di garanzia per la Trasparenza L’Imparzialità delle Pubbliche Amministrazioni e La Verifica delle Situazioni Patrimoniali Via Generale Magliocco 46 90141 PALERMO E Dirigente generale Dipartimento territorio Ambiente Via Ugo La Malfa 169 90146 Palermo E Sen Tommaso Sodano Presidente della XIII Commissione Territorio Ambiente e Beni Culturali Roma Fax 0667063629 Palermo Lì 08/11/2007 Oggetto: Comitato Isola Pulita Legambiente-Italcementi- procedura A.I.A. Sono stato incaricato dal Presidente del Comitato Isola Pulita
  • 3. 3 Legambiente per segnalare alcune, a nostro avviso, irregolarità che sono avvenute in seno al servizio 3 del Dipartimento Territorio Ambiente preposto alla “Tutela dall’inquinamento atmosferico”, ove è stato nominato responsabile, l’8/1/2007, il Dottore Anzà. Precisiamo che tale nomina è seguita alla revoca del precedente responsabile Dottor Gioacchino Genchi; tale precisazione non viene menzionata a caso, ma perché denota una anomalia se si considera che il Dottor Genchi era un chimico specializzato ed invece il dottor Anzà è un geologo, derivandone come logica conseguenza che il soggetto più idoneo alla tutela dell’inquinamento atmosferico dovrebbe essere maggiormente un chimico e non un geologo. Ciò precisato si rileva che dal momento della sua nomina il dottor Anzà, insabbiando le iniziative del dottor Genchi, ha posto in secondo piano, con lo scopo probabilmente in seguito di ignorarle, tutte quelle iniziative necessarie alla tutela dell’ambiente di isola delle femmine. Nello specifico è accaduto che in data 04/07/07, 25/09/07 e 17/10/07 ha indetto delle conferenze di servizio 8per quella del 25/09/07 non vi è regolare verbale) allo scopo di emettere un provvedimento, in contrasto con quanto disposto dal precedente funzionario, confortato nelle sue iniziative dal T.A.R., che autorizzasse la Italcementi di isola delle Femmine all’uso del pet- coke. Tale provvedimento sostanzialmente sarebbe stato il risultato di un procedimento amministrativo del tutto arbitrario ed illegittimo; ciò in quanto l’autorizzazione all’uso del pet-coke è oggetto specifico, unitamente a tutte le altre autorizzazione, del procedimento A.I.A. che si sta svolgendo presso un servizio diverso del Dipartimento, ossia il servizio 2. In altri termini con tale condotta il Dottor Anzà ha cercato di istruire una pratica in modo da pervenire e giustificare il provvedimento provvisorio di autorizzazione, che lui illegittimamente tenta di emettere, ciò con la scusa di non danneggiare la fabbrica schermandosi dietro la tutela del posto dei lavoratori, ma ignorando inqualificabilmente la tutela della salute degli abitanti il territorio. Sottolineamo in tale direzione che qualsiasi provvedimento in materia può essere e deve essere emesso esclusivamente
  • 4. 4 nell’ambito della procedura A.I.A., unica che offre le garanzie per la tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente; inoltre proprio per la peculiarità del territorio di Isola delle Femmine, nessun provvedimento può essere preso, specie in via provvisoria, senza il parere favorevole degli organismi preposti alla tutela dell’ambiente. A rafforzare quanto appena detto si sottolinea che l’uso del pet.- coke rientra nell’ambito di u n ben più ampio progetto di ammodernamento che la italcementi aveva già presentato nel 28/8/2004 ed avente ad oggetto “ammodernamento consistente in modifiche da ritenersi sostanziali” per cui vi era la inderogabile necessità di uno studio di impatto ambientale da sottoporre all’analisi della procedura A.I.A., proprio come dispone l’art 5 D.P.R. 12/4/1996, oltre che la Comunità Europea, in conformità al Protocollo di Kyoto. In altre parole stava per essere permesso, facendo entrare dalla finestra quello che per merito del dottor Genchi era uscito dalla porta, l’uso di una sostanza altamente nociva, oltre che delle norme poste come principi cardine dei procedimenti amministrativi, ovvero i n particolar del “non aggravamento dell’azione amministrativa. Ci si lamenta che il dottor Anzà abbia eluso che è già in itinere sulla questione una procedura A.I.A. presso il servizio 2 e che, pertanto, essendo egli nel servizio 3, non poteva dare corso ad un nuovo e duplice procedimento, mostrando sensibilità più a curare gli interessi economici forti e di parte che non quelli deboli e collettivi riguardanti la salute dei cittadini e dell’ambioente. Anche se portatore di interessi diffusi il Comitato isola Pulita chiede formalmente di poter partecipare, quale soggetto interessato, al procedimento A.I.A. in tutte le sue fasi, in particolare sembra che sia stata fissata la conferenza di servizi, di natura istruttoria, per il 21/11/2007. Per tutto quanto sopra non si ritiene di replicare al contenuto del fax (del 25/10/07) inviato dal citato funzionario. http://ciampolillopinoisoladellefemmine.blogspot.it/2007/11/il-comitato-cittadino-chiede-alla.html 4°ARTICOLO CITATO DA ANZA’ NELL’ELENCO DEGLI ATTI ALLEGATI