L’estetica del sublime
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

L’estetica del sublime

on

  • 4,392 views

Lezione sul sublime. Elena IV^Be

Lezione sul sublime. Elena IV^Be

Statistics

Views

Total Views
4,392
Views on SlideShare
4,392
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
14
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    L’estetica del sublime L’estetica del sublime Presentation Transcript

    • L’estetica del sublime
    • L'estetica del Sublime fu elaborata per la prima volta dallo Pseudo Longino , il cui trattato del Sublime ( I secolo d.C.) studia il fenomeno in relazione agli effetti che l'opera esercita sull'animo umano
    • Tale ricerca sarà sviluppata in modo organico nel XVIII secolo , in chiave preromantica, da Edmund Burke Edmund Burke
    • il concetto di Sublime è correlato e contrapposto a quello di Bello.
    • Nell'idea di Burke è Sublime "Tutto ciò che può destare idee di dolore e di pericolo, ossia tutto ciò che è in un certo senso terribile o che riguarda oggetti terribili, o che agisce in modo analogo al terrore",
    • il sublime può anche essere definito come "l'orrendo che affascina". La natura, nei suoi aspetti più terrificanti, come mari burrascosi, cime innevate o eruzioni vulcaniche, diventa dunque la fonte del Sublime perché "produce la più forte emozione che l'animo sia capace di sentire",
    • un'emozione però negativa, non prodotta dalla contemplazione del fatto in sé, ma dalla consapevolezza della distanza insuperabile che separa il soggetto dall'oggetto.
    • nel 1790, Immanuel Kant, muovendo da una contrapposizione tra estetica del bello ed estetica del sublime, torna su quest'ultimo concetto nella Critica del Giudizio ,
    • Di fronte alla magnificenza della natura l'uomo prova dapprima un senso di smarrimento e di frustrazione, ma riconosce poi grazie all'esperienza del sublime la propria superiorità
    • in quanto unico essere del creato capace di un agire morale, egli è collocato al di sopra della natura stessa e della sua grandiosità
    • Esempio di ciò possono essere fenomeni spaventosi quali gli uragani o le grandi cascate, gli spazi a perdita d'occhio del deserto, dell'oceano e del cielo
      • Tra i molti artisti che, a cavallo tra il Settecento e l' Ottocento , hanno interpretato più o meno consapevolmente l'estetica del sublime, merita una menzione particolare il pittore inglese William Turner , i cui uragani, le cui bufere di neve e le cui battaglie marine rappresentano l'incarnazione pittorica di questa idea. Suo complementare è Caspar David Friedrich , con tele in cui l'uomo è raffigurato come un minuscolo neo di fronte alla grandezza della natura
    • Per il filosofo Schopenhauer il sentimento del Bello è semplicemente il piacere provato guardando un oggetto piacevole . Il sentimento del Sublime, invece, è il piacere che si prova osservando la potenza o la vastità di un oggetto che potrebbe distruggere chi lo osserva. Schopenhauer
    • il sentimento del Bello è semplicemente il piacere provato guardando un oggetto piacevole .
    •  
    •  
    • Il sentimento del Sublime, invece, è il piacere che si prova osservando la potenza o la vastità di un oggetto che potrebbe distruggere chi lo osserva.
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •  
    •