Lezione1
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Lezione1

on

  • 480 views

 

Statistics

Views

Total Views
480
Views on SlideShare
477
Embed Views
3

Actions

Likes
0
Downloads
6
Comments
0

1 Embed 3

https://alex-proviamoci.wikispaces.com 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • È oggi infatti possibile con la realtà aumentata trovare informazioni rispetto al luogo in cui ci si trova (come alberghi, bar, ristoranti, stazioni della metro) ma anche visualizzare le foto dai social network come Flickr o voci Wikipedia sovrapposte alla realtà; trovare i Twitters vicini; ritrovare la macchina parcheggiata; giocare a catturare fantasmi e fate invisibili usando una intera città come campo di gioco; taggare luoghi, inserire dei messaggini in realtà aumentata in un luogo specifico (metodo usato dai teenager giapponesi per incontrarsi).

Lezione1 Lezione1 Presentation Transcript

  • APPLICAZIONI MULTIMEDIALI Ing. Irene Amerini MICC (Multimedia Integration Communication Center) Università degli Studi di Firenze Viale Morgagni 65 50134 - Firenze - Italy Tel. +39-055-4237404 E-mail irene.amerini@unifi.it
  • Cosa è il Multimedia
    • Multi = molti
    • Media = un mezzo attraverso il quale qualcosa (informazione) è trasmesso o trasportato.
      • Media: un mezzo di comunicazione di massa come giornali, riviste o televisione (American Heritage Electronic Dictionary 1991)
  • Classificazione dei media
    • Comunque:
      • Medium – un mezzo di distribuzione e presentazione di informazione: testo, grafica, musica.
      • I Media possono essere classificati da diversi criteri. Possiamo classificare i media in base a:
        • Percezione,
        • Rappresentazione,
        • Presentazione,
        • Memorizzazione,
        • Trasmissione
  • Percezione dei media
    • La percezione aiuta le persone a “sentire” (percepire) il loro ambiente; avviene principalmente attraverso vedere o udire informazioni.
        • Per la percezione attraverso la vista sono usati media quali testo, immagini e video.
        • Per la percezione attraverso l’udito musica, rumore e parlato sono importanti.
  • Rappresentazione dei media
    • I “representation media” sono caratterizzati dalla rappresentazione dell’informazione all’interno del computer.
    • Vari formati sono usati per rappresentare un media in un computer:
        • Un immagine può essere codificata in JPEG,GIF, TIFF ecc…
        • Una sequenza audio/video può essere codificata nel formato MPEG o AVI ecc.….
  • Presentazione dei media
    • Dispositivi e mezzi per l’input e l’output dell’informazione.
        • La carta, lo schermo ecc… sono usati dal computer per presentare (mostrare) le informazioni;
        • tastiera, mouse, video camera, microfono sono i mezzi di input.
  • Memorizzazione dei media
    • Si riferisce a tutto ciò che permette di contenere dati per la loro memorizzazione.
    • Penne USB, CD-ROM, DVD-ROM sono degli esempi.
  • Trasmissione dei media
    • L’informazione è trasmessa attraverso reti di telecomunicazioni con fili e cavi oppure reti senza cavi (reti wireless o telefonia mobile).
  • Altra classificazione dei media…
    • I media si possono distinguere in due tipi, a seconda della loro rappresentazione nello spazio e nel tempo.
        • Tempo indipendente (discreto)
          • Es. testo e grafica sono tempo indipendenti.
        • Tempo dipendente (continuo)
          • Es. Video, suono.
    • I media discreti sono composti da differenti media che sono disposti spazialmente.
    • I media continui consistono in una sequenza tempo dipendente di unità di informazione individuale chiamata Logical Data Unit.
  • Stand alone multimedia
    • Gli stand alone multimedia sono quei sistemi multimediali in cui l’informazione è creata, processata, presentata e memorizzata su uno stesso computer.
      • presentazioni multimediali in postazioni interattive all’interno di un museo
  • Multimedia distribuiti
    • Sistemi multimediali basati sul web, applicazioni multimediali su Internet.
      • Blog, social network che integrano immagini da applicazioni quali flickr e video da youtube.
      • Integrazione tra applicazioni
  • Integrazione tra applicazioni
  • Multimedia: punti chiave
    • I punti chiave del multimedia sono:
        • Come salvarli (compressione)
        • Come distribuirli (connessione, networking)
        • Come presentarli (quali media scegliere)
  • Compressione
    • Una tipica applicazione multimediale dovrà memorizzare più di 30 minuti di video, 2000 immagini e 40 minuti di musica. Questo richiederà 65 GB in totale di spazio:
      • 50 GB di video
      • 14 GB di immagini
      • 1 GB di audio
    • Questo richiede degli algoritmi di compressione
    • Le tecniche di compressione possono essere classificate in
      • Lossless (senza perdita)
      • Lossy (con perdita) applicate in compressione di immagini e video.
  • Tecniche di compressione
    • La scelta della tecnica di compressione da impiegare dipende dal contesto applicativo e da una serie di parametri legati al tempo di compressione al fattore di compressione ed alla fedeltà dell'informazione ripristinata. In generale:
        • documenti testuali: compressione lossless
        • immagini destinate a tipografia: compressione lossless
        • immagini destinate al WEB: compressione lossy
        • Video: compressione lossy
        • Audio: compressione lossy
    • L'impiego di tecniche lossy e' in molti casi obbligatorio e rappresenta l'unica possibile soluzione qualora si vogliano dei fattori di compressione molto elevati
    • Immagine 146 x 184 con 75 colori. Dimensione file:
      • Teorica con 8 bpp: 26864 byte
      • Teorica con 24 bpp: 80592 byte
      • GIF (8 bpp): 3585 byte (FC=22.48)
      • JPG (24 bpp): 4805 byte (FC=16.77)
  • Multimedia networking
    • Molte applicazioni come video mail, video conference e lavoro collaborativo richiedono multimedia collegati tra loro in rete.
    • Gli oggetti multimediali sono memorizzati in un server e poi re-distribuiti nei siti dei client.
  • Problemi di progettazione
    • Selezionare un contenuto appropriato e attraente per l’utente finale.
    • Pianificare un tema comune in tutta la presentazione.
    • Messaggi chiari.
    • Enfatizzare gli elementi chiave del messaggio.
    • Congruenza tematica: differenti parti del messaggio dovrebbero essere ben integrate e facili da comprendere.
    • Gli utenti devono avere tempo per assimilare le informazioni necessarie.
    • Evitare conflitti di attenzione: essere sicuri che l’utente possa assimilare informazioni senza che niente li distragga.
  • Formattazione dell’informazione e consegna
    • “ In multimedia, ci sono 5 modi per formattare e consegnare il messaggio:
        • Lo puoi scrivere,
        • Lo puoi illustrare,
        • Animare,
        • Lo puoi ascoltare,
        • O ci puoi interagire.”
  • Interattività
    • Le persone ricordano il 70% delle cose con cui interagiscono.
    • Alcuni tipi di applicazioni multimediali interattive:
      • Hypermedia (hypertext and learning)
      • Web sites
        • Ricerca informazioni in base al contenuto
        • Simulazioni Games --SimCity, Flight Simulators
        • Virtual/augmented reality environments
      • Interazioni avanzate uomo macchina basate sulla voce e sui gesti.
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Domande?