Your SlideShare is downloading. ×

IPTSAT company overview

101
views

Published on

IPTSAT company overview.

IPTSAT company overview.

Published in: Technology

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
101
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. 2013 www.iptsat.com – info@iptsat.com
  • 2. Principali Attività: Acquisizione, Distribuzione ed Elaborazione Immagini Satellitari Produzione di Cartografia Digitale e banche dati territoriali Produzione di Modelli 3D del terreno (DSM, DEM, DTM) Realizzazione di Sistemi Informativi Territoriali Formazione su GIS e Telerilevamento Centro ECDL GIS Distribuzione di Prodotti GIS (Business Partner ESRI)
  • 3. Argomenti della presentazione  La Missione Rapideye  Le Applicazioni dei dati ad altissima risoluzione  I SIT Sistemi Informativi Territoriali  Innovazioni iptsat  Contatti
  • 4. Missione Rapideye Orbita Eliosincrona, ad una altezza di 630 km 630 kmSensore REIS(pushbroom) Larghezza di ripresa (SWATH) 77 Km con strisciate fino a 1500 km
  • 5. 1 mese di acquisizione"http://eyefind.rapideye.de/"
  • 6. Campi di Applicazione1. - Monitoraggio aree agricole2. - Studio e classificazione della Vegetazione3. - Classificazione di Uso del Suolo4. - Cartografia - mappe satellitari di base (scala 1:25.000)
  • 7. Rapideye Immagine Multispettrale “RAPIDEYE”6.5 mt Bande Spettrali: (nm) Blue: 440 – 510 Green: 520 – 590 Red: 630 – 685 Red Edge: 690 – 730 NIR: 760 – 850
  • 8. Esempio RapideyeRapideye Bande 321 su RGB Rapideye Bande 532 su RGB
  • 9. Valore Aggiunto Mappe a valore aggiunto 1. Indici di Vegetazione 2. Classificazioni di Vegetazione e di uso del suolo 3. Stima contenuto di ClorofillaIndici di Vegetazione Uso suolo Clorofilla
  • 10. Analisi MultitemporaliStima contenuto di Clorofilla Applicazioni: • Stima Biomassa di colture agricole • Informazioni stagionali sulla reale crescita • Monitoraggio concimazione azotata • Identifica aree affette da parassiti e pesticidi Aree acquisite a distanza di 20 giorni
  • 11. Esempio RapideyeCombinazioni sui canali RGB 543 321 PCA 542 NDVI 541
  • 12. Argomenti della presentazione  La Missione Rapideye  Le Applicazioni dei dati ad altissima risoluzione  I SIT Sistemi Informativi Territoriali  Innovazioni iptsat  Contatti
  • 13. PRINCIPALI MISSIONI AD ALTA RISOLUZIONEIKONOS USA 1mIRS 1-C India 5,8 mEROS A/B Israele 1,8 m/0.70 mQUICKBIRD USA 0,6 mGeoeye -1 USA 0,40 mSPOT5 Francia 2,5 mKVR-1000 Russia 2mFORMOSAT-2 Taiwan 1mKOMPSAT-2 Corea del Sud 2m
  • 14. Campi di applicazione del telerilevamento da satellite• Monitoraggio Ambientale• Mappe di rischio• Aggiornamento Cartografia tecnica• Monitoraggio Agricolo e Forestale• Salvaguardia Acque• Controllo Reti Tecnologiche• Salvaguardia Acque e specie Marine• Sicurezza e Difesa• Controllo del territorio• Monitoraggio urbano• Lotta abusivismo edilizio ed ambientale
  • 15. Le immagini vanno elaborate mediante processi di correzione a vari livelli:Level 0A - Raw Data V.A.P. – Orthorectified & Colored Level 1A – Radiometrically Corrected Level 1B – Geometrically Corrected
  • 16. Caratteristiche del Satellite EROS A Esempi di acquisizione a differente risoluzione Standard Hypersample Factor 2 Hypersample Factor 4
  • 17. Kamchatka, Russia – Base di Sottomarini (risoluzione 1.8m)
  • 18. Scunthorpe, U.K. – Acciaieria (risoluzione 1m)
  • 19. Cape Town, S.Africa – Aeroporto (risoluzione submetrica)
  • 20. EROS-B – Colosseo – Roma – 0,7 m
  • 21. EROS-B - Stazione Termini - Roma – 0,7 m
  • 22. EROS-B – Stadio Olimpico - Roma – 0,7 m
  • 23. Livello 0A Prodotti a Valore AggiuntoLivello 1ALivello 1B
  • 24. Matrice d’uso delle immagini da satellite per l’osservazione della Terra Landsat5 Landsat EROS EROS ERS RADARSAT SPOT JERS-1 IRS IRS NOAA/ Hi-Res: Dominio TM ETM + A B&C SAR SAR SAR Pan MS AVHRR QuickBird IkonosAgricolturaForestazioneGeologia edEsplorazioneCartografiaAmbienteGestione RischiSicurezzaInfrastruttureTelecomunicazioniMare e CosteMedia & Consumer Legenda Eccellente Utilizzabile Parz. Utilizzabile Non Utilizzabile
  • 25. Argomenti della presentazione  La Missione Rapideye  Le Applicazioni dei dati ad altissima risoluzione  I SIT Sistemi Informativi Territoriali  Innovazioni iptsat  Contatti
  • 26. Applicazioni Civili dei Dati Ad altissima risoluzioneSatelliti utilizzati: Geoeye, Ikonos, EROS A/B, THEOS,SPOT, Pleiades,  Cartografia Speditiva  Pianificazione e Controllo Infrastrutture  Monitoraggio e Controllo Catastrofi naturali  Conoscenza del Territorio  Monitoraggio Ambientale  Change Detection  Pianificazione Urbanistica  Controlli Agricoli  Risorse Naturali
  • 27. 1) Cartografia Originale 2) Rilevazione Satellitare3) Cartografia aggiornata Aggiornamento speditivo della Cartografia
  • 28. EROS datafor mapping
  • 29. Pianificazione e Controllo Infrastrutture New Orleans, Louisiana
  • 30. Lava Aeroporto Lava Congo - Città di Goma e Vulcano NiragongoMonitoraggio e Controllo Catastrofi naturali
  • 31. Monitoraggio e Controllo Catastrofi naturali Papua - Nuova Guinea
  • 32. Iran – BamMonitoraggio e Controllo Catastrofi naturali Terremoto – Gennaio 2004
  • 33. Monitoraggio e Controllo Catastrofi naturali Italia – Molise San Giuliano di Puglia Terremoto – 31/10/2002
  • 34. USA – New OrleansMonitoraggio e Controllo Catastrofi naturali Inondazione 2001
  • 35. Repubblica Ceca – PragaAlluvione del 2002
  • 36. Conoscenza del Territorio Monitoraggio Ambientale di Siti industriali potenzialmente a rischio
  • 37. Conoscenzadel Territorio Simulazioni 3D
  • 38. Monitoraggio Controllo CostieroAmbientale Australia - Adelaide
  • 39. Monitoraggio Ambientale ex URSS – Chernobil Disastri antropici Sito Nucleare disattivato Sottostazioni di Stazioni di trasformazione potenza
  • 40. Monitoraggio Ambientale – Inquinamento petrolifero Spagna – La Coruna 2 1 Effetti del naufragio della Prestige 1 2 2EROS A Basic Scene
  • 41. Monitoraggio Ambientale - Deforestazione Canada
  • 42. Italia - RomaChange Detection Aeroporto di Centocelle Foto aerea - 1997 Immagine EROS A - 2001
  • 43. Italia – RomaChange Detection Area di Tor di Quinto Foto aerea - 1997 Immagine EROS A - 2001
  • 44. FEB 2001 NOV 2001 APR 2003ChangeDetection USA – Nevada Nuovi Insediamenti
  • 45. Pianificazione Urbanistica Australia - Sydney
  • 46. Thailandia – BangkokPianificazione Urbanistica Autostrada in costruzione
  • 47. Controlli Agricoli - Stato della vegetazione ed irrigazione Ciad
  • 48. Controlli Agricoli - Coltivazione ed allevamento Germania
  • 49. Controlli Agricoli – Estimi e verifiche Siti UE – JRC
  • 50. Controlli Agricoli – Estimi e verifiche Siti UE – JRC
  • 51. Risorse Naturali Chile – Miniera di rame
  • 52. Risorse marine Allevamenti ittici
  • 53. Argomenti della presentazione  La Missione Rapideye  Le Applicazioni dei dati ad altissima risoluzione  I SIT Sistemi Informativi Territoriali  Innovazioni iptsat  Contatti
  • 54. Sistemi informativi territoriali Modulo per la gestione del Catasto Stradale Il Modulo Grafo consente la gestione del grafo di viabilità, mettendo a disposizione dell’utente, un set di funzionalità geocartografiche ed un set di strumenti di base per l’analisi e le valutazioni necessarie alla corretta gestione della viabilità.
  • 55. CATASTO STRADE
  • 56. Architettura del Sistema SITCOM Utenti del Sistema Server & Banche Dati Moduli Applicativi Server CED Sitcom - Terra Tributi Sitcom - ThemaInkJet & laser printer Tematismi Desktop Call Center Server Sitcom - Taxes Server Settore Tecnico Sitcom - Carto EthernetInkJet & laser printer Desktop Cartografia Sitcom - Genet Gestione Reti Urbanistica Server Sitcom - Urban Server Polizia Municipale Scanner Sitcom - Grafo Grafo Viabilità Sitcom - Geode Subsidenza Workstation Protezione Civile Plotter Server Sitcom - Protc
  • 57. IPTSAT ha realizzato il SITCOM™, Sistema Informativo Territoriale Comunale, per offrire una risposta modulare ed integrata alle diverse esigenze di un amministrazione comunale.Moduli SITCOM™: SITCOM – Carto ™Per la gestione Cartografia –Tecnica Regionale, Catastale,Dati Raster SITCOM – Terra ™Gestione delle RisorseTerritoriali SITCOM – Grafo ™Gestione Grafo della Viabilità eSupporto al PTU SITCOM – Urban ™Gestione Urbanistica SITCOM – Thema ™Integrazione ed AnalisiTematismi SITCOM – Taxes ™Controllo Tributi SITCOM – Genet ™Gestione Servizi Tecnologici eReti SITCOM – Protc ™Gestione Tematiche ProtezioneCivile
  • 58. IPTSAT ha realizzato il SITCOM™, Sistema Informativo Territoriale Comunale, per offrire una risposta modulare ed integrata alle diverse esigenze di un’amministrazione comunale SITCOM ™La struttura base del SITCOM™ ècomposta dai seguenti moduli: SITCOM – Carto ™Per la gestione Cartografia – TecnicaRegionale, Catastale, Dati Raster SITCOM – Terra ™Gestione delle Risorse Territoriali SITCOM – Grafo ™Gestione Grafo della Viabilità eSupporto al PTU SITCOM – Urban ™Gestione Urbanistica SITCOM – Thema ™Integrazione ed Analisi Tematismi SITCOM – Taxes ™Controllo Tributi SITCOM – Genet ™Gestione Servizi Tecnologici e Reti SITCOM – Protc ™Gestione Tematiche Protezione Civile Il Sistema SITCOM™, disegnato secondo i più aggiornati criteri per la progettazione di Sistemi Informativi,fa ampio uso degli standard di progettazione UML e COM.
  • 59. SITCOM ™ Protc Il modulo Protc, realizzato secondo le specifiche della metologia Augustus del D.P.C, consente la gestione dei dati e degli eventi legati alle tematiche di prevenzione e gestione delle situazioni critiche.
  • 60. MODULO CARTORICERCA CIVICO RICERCA FOGLIO RICERCA PARTICELLA RICERCA EDIFICIO
  • 61. Gestione catasto urbano
  • 62. Gestione civici Gestione foglio catastaleGestione particella
  • 63. Servizio di digitalizzazione e produzione dato catasto secondo gli standard dell’Agenzia del territorioBanche dati geografiche vettoriali catastali fornite secondo gli standard dell’agenzia del territorio e nei formati Gis più diffusi. lacquisizione delle mappe catastali fornite Georiferimento e digitalizzazione Definizione Banca dati dal clienteServizio di digitalizzazione e produzione dei Db Topografici secondo le specifiche dell’Intesa Stato Regioni Banche dati geografiche vettoriali (Db topografici alle scale 2000, 5000, 10000 prodotti secondo gli standard e le specifiche dell’Itesagis Stato Regioni.. Lacquisizione delle cartografie e delle immagini, produzione o aggiornamento Definizione Banca dati
  • 64. Banche Dati Uso suolo (Standard Corine Landcover (III-V livello) 1:5000 1:10000Banche dati geografiche vettoriali derivate da rilievo fotointerpretazione e classificazione di: ortofoto,immagini Satellitari, Carta Tecnica regionale e tematismi specifici.Banche dati Vegetazionali Scala 1:5000 1:10000Banche dati geografiche vettoriali derivate da rilievo fotointerpretazione e classificazione di:ortofoto, immagini Satellitari, Carta Tecnica regionale e tematismi specifici.
  • 65. COMUNE DI FIUMICINO BANCA DATI VEGETAZIONALE PROVINCIA DI ROMAImmagine satellitare spot 5 Classificazione Vettorializzazione
  • 66. BANCA DATI VEGETAZIONALEPROVINCIA DI ROMAFIUMICINO informatica per il territorio S.r.l.
  • 67. BANCA DATI VEGETAZIONALE
  • 68. Il Sistema di Censimento e Controllo dell’Area Agricola delConsorzio di Bonifica N 9 “Valle del Liri” Cassino (FR)
  • 69. Il Sistema di Censimento e Controllo dell’Area Agricola del Consorzio di Bonifica N 9 “Valle del Liri” Cassino (FR)Sistema a Supporto delle Decisioni nell’ambito della gestione dell’acqua ad Uso irriguo ed l’individuazione delle diverse Colture Irrigue oggetto di dichiarazione e messa a ruolo dellaparticella.
  • 70. Servizio di digitalizzazione di curve di livello per la produzione di dtm e relativi modelli 3d Scansione e georiferimento del cartaceo Digitalizzazione curve di livello e Produzione Dtm attribuzione quote Modellizzazione 3D
  • 71. Servizio di digitalizzazione manufatti 3d per la produzione di modelli 3dGeoriferimento immagini Digitalizzazione Attribuzione quote con l’ausilio di cartografia Modellizzazione 3D
  • 72. Modello 3d villa san giovanni
  • 73. Modello 3d villa san giovanni
  • 74. USO DI IMMAGINI SATELLITARI PER LA CREAZIONE DI MODELLI DI AREE PORTUALI CONTROLLO DELL’AREA CON TELECAMERE ESEMPIO DI COPERTURA CON 4 TELECAMERE VISTA 3D VISTA IN PIANTA
  • 75. USO DI IMMAGINI SATELLITARI PER LA CREAZIONE DI MODELLI DI AREE PORTUALI
  • 76. Sarroch: Trattamento immagini Multispettrali e Pancromatiche
  • 77. Sarroch: Immagini Landsat utilizzate per lo studio di fattibilitàIMMAGINE LANDSAT IMMAGINE LANDSAT IMMAGINE LANDSAT IMMAGINE LANDSAT03 agosto 1993 14 luglio 1994 01 luglio 1995 04 aprile 1998IMMAGINE LANDSAT IMMAGINE LANDSAT IMMAGINE LANDSAT IMMAGINE LANDSAT09 luglio 1998 10 agosto 1998 26 agosto 1998 23 dicembre 1998
  • 78. Sarroch: Modellizzazione dell’area Vista Tridimensionale di Sarroch Visuale SWModello digitale del terreno Mappa delle pendenze in gradi Vista Tridimensionale di Sarroch Visuale NE Mappa di Esposizione Mappa di Esposizione NE, 45 NW, 45 Mappa di Esposizione Mappa di Esposizione SW, 45 SE, 45
  • 79. Sarroch: CALCOLO TEMPERATURAIl calcolo della temperatura superficiale viene effettuato mediante il calcolo della radianza spettrale attraverso l’utilizzo di algoritmi che vengono applicati alla. banda del termico delleimmagini Landsat TM (lunghezza d’onda 10.40-12.50). Questi algoritmi vengono utilizzati dal software Arcgis Raster Calculator. Algoritmo di calcolo della Radianza: L = (LMAX- LMIN) / 255 x DN+ LMIN Dove LMAX e LMIN sono i range di valori di radianza testati nel 2000. Algoritmo di Calcolo della Temperatura: T = K2/ ln (k1/L+1) Dove: T = temperature in Kelvin L= Radianza Spettrale K1 Costante di calibrazione K2 Costante di calibrazione
  • 80. Sarroch: ANALISI TORBIDITA’ Distribuzione dei Valori di DN sulle diverse bande Di un’immagine Landsat 14000 Banda 1 12000 10000 8000 6000 4000 2000 0 0 2 4 6 8 10 12 16000 Banda 2 14000 12000 10000 8000 6000 4000 2000 0 0 5 10 15 20 25 30 20000 Banda 3 18000 16000 14000 12000 10000 8000 6000 4000 2000 0 0 5 10 15 20 25 25000 Banda 4 20000 15000 10000 5000 0 0 2 4 6 8 10 12 14 16 14000 Banda 5 12000 10000 8000 6000 4000 2000 0 0 2 4 6 8 10 12 14 20000 Banda 7 18000 16000 14000 12000 10000 8000 6000 4000 2000 0 0 2 4 6 8 10
  • 81. Malta: Sistemi per il monitoraggio dell’ambiente MarinoCalcolo dei parametri di temperatura superficiale, contenuto di clorofilla di tipo “a” e livello di trasparenza dell’acqua. Secchi Depth - 10May98 457 .0 00 458 .0 00 459 .0 00 460 .0 00 461 .0 00 462 .0 00 463 .0 00 464 .0 00 465 .0 00 466 .0 00 Temperature - 10May98 SUBSET 1 3.969 .000 457 .0 00 458 .0 00 459 .0 00 460 .0 00 461 .0 00 462 .0 00 463 .0 00 464 .0 00 465 .0 00 466 .0 00 MALTA SUBSET 1 3.968 .000 3.969 .000 3.967 .000 SUBSET 2 MALTA MALTA 3.966 .000 Secchi Depth < 2.0 2.01 - 3.0 3.965 .000 3.01 - 4.0 3.968 .000 4.01 - 5.0 5.01 - 6.0 6.01 - 7.0 7.01 - 8.0 3.964 .000 8.01 - 9.0 9.01 - 10.0 10.01 - 11.0 > 11.01 SUBSET 3 3.963 .000 3.967 .000 0 1 km N 500 mt W E 0 2 4 Miles S SUBSET 2 Temperature MALTA 3.966 .000 < 19.0 19.01 - 19.5 19.51 - 20.0 20.01 - 20.5 3.965 .000 20.51 - 21.0 21.01 - 21.5 21.51 - 22.0 22.01 - 22.5 22.51 - 23.0 3.964 .000 23.01 - 23.5 > 23.51 SUBSET 3 3.963 .000 N 0 1 km 500 m t W E 0 2 4 Miles S Bac - 10May98 Chlorophyll - 10May98 457 .0 00 458 .0 00 459 .0 00 460 .0 00 461 .0 00 462 .0 00 463 .0 00 464 .0 00 465 .0 00 466 .0 00 457.000 458.000 459.000 460.000 461.000 462.000 463.000 464.000 465.000 466.000 SUBSET 1 SUBSET 1 3.969 .000 3.969.000 MALTA MALTA 3.968.000 3.968 .000 3.967.000 3.967 .000 SUBSET 2 MALTA SUBSET 2 3.966.000 MALTA 3.966 .000 Bac Chlorophyll <0.25 0.26 - 0.50 < 0.01 3.965.000 0.51 - 0.75 3.965 .000 0.011- 0.051 0.76 - 1.00 0.051 - 0.09 1.01 - 1.25 0.091 - 0.13 0.131 - 0.17 1.26 - 1.50 0.171 - 0.21 1.51 - 1.75 0.211 - 0.25 3.964.000 1.76 - 2.00 3.964 .000 0.251 - 0.29 > 2.01 0.291 - 0.33 0.331 - 0.37 > 0.371 SUBSET 3 SUBSET 3 3.963.000 3.963 .000 0 1 km N N 0 1 km 500 mt 500 mt W E W E 0 2 4 Miles 0 2 4 Miles S S
  • 82. Malta: Sistemi per il monitoraggio dell’ambiente MarinoCalcolo dei parametri di temperatura superficiale, contenuto di clorofilla di tipo “a” e livello di trasparenza dell’acqua.
  • 83. Regione Calabria: Sistema Informativo Rete Ecologica Regionale Le immagini del Satellite EROS A, sulla destra, evidenziano alcuni percorsi montani.
  • 84. Comune di Roma - Sito di SelcettaSistema Informativo Territoriale per la analisi preventiva ed il censimento post operam di rilevamenti e manufatti archeologici Visualizzazione multilivello permette di analizzare lo stesso sito prendendo in considerazione diversi aspetti, nel caso specifico. Sono stati presi in considerazione: 1. Modello 3d, 2. Geologica 3D, 3. Aereofotogrammetrico 3D.Monitoraggio archeologico: Multilivello
  • 85. Comune di Roma - Sito di SelcettaMonitoraggio archeologico: Modellizzazione Geomorfolitologica I D Immagine combinata con il I E modello digitale del terreno, con la mappa geologica (in trasparenza), inoltre sonoD E presenti tracce di sezioni geologiche e le strade (in rosso)
  • 86. Comune di Roma - Sito di SelcettaMonitoraggio archeologico: Mappatura Scala 1:20000 Legenda ú probabili cavita vie_antiche ú grotte e cavità sorgenti_l sorgenti Ruderi accertati Ruderi presunti aree_cavita Sito Musteriano Area di riferiment Acquedotto romano
  • 87. Monitoraggio archeologico: Localizzazione siti archeologici Individuazione degli areali sull’immagine ad alta definizione
  • 88. Monitoraggio archeologico: Censimento e DocumentazioneCensimento e informatizzazione di fotografie e di qualsiasi altro documento a disposizione.
  • 89. Sistema integrato Portualità - Beni culturali
  • 90. SVILUPPO ITALIA Italianavigando: Distretti Turistici
  • 91. SVILUPPO ITALIA Italianavigando: Progetti Integrati Territoriali
  • 92. SVILUPPO ITALIA Italianavigando: Programmazione Negoziata
  • 93. FORMAZIONE IPTSAT Il sistema ArcGISCORSI SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICICORSI TELERILEVAMENTO
  • 94. ES. FORMAZIONE GISDESKTOP ARCGIS: proprietà degli applicativi Arcmap e ArcCatalog.Arcview è un prodotto client ArcGIS in cui sonopresenti tre applicativi:ArcMap: ambiente di editing, interrogazione,analisi e restituzione cartografica.ArcCatalog: catalogo di dati che ha laduplice funzione di gestire i dati GIS (erelativi metadati) e di essere lo schemaeditor, permettendo la creazione di entitàquali feature class (linee, punti, poligoni),tabelle, relazioni, domini, ecc. NewArcTooloolbox: Non è più un applicativo ma èintegrato direttamente in ArcMap e ArcCatalog.consente lesecuzione di operazioni di geoprocessing
  • 95. ES. FORMAZIONE GISUtilizzo del Geoprocessing attraverso Toolbox, Scripting, Model Builder e Command line. Toolbox Scripting Model Builder Command line
  • 96. ES. FORMAZIONE GISCliccare sull’icona del layer “comuni_wgs84f33” e scegliere le impostazioni, come in figura (riempimento azzurro,contorno 0,40 grigio).Con il tasto dx del mouse,posizionarsi su “litologia” escegliere “Proprieties”;appare la finestra “LayerProprieties”;scegliere la scheda“Symbology”posizionarsi su “Categories-Unique values”. Scegliere il campo Litologia; cliccare su “Add All Values”; cliccare su OK. Con il tasto dx del mouse posizionarsi su “litologia” e scegliere “Zoom to layer”. Riepilogo delle azioni effettuate: Abbiamo 1) applicato un’unica simbologia al layer “comuni_wgs84f33”; 2) applicato una simbologia, in base ad una distribuzione di valori di un campo, al layer “litologia”.
  • 97. ES. FORMAZIONE TELERILEVAMENTOClassificazione di immagini Multispettrali
  • 98. ES. FORMAZIONE TELERILEVAMENTOORTORETTIFICA - ESTRAZIONE DEM 2. Inserire i tie point Sempre da1 GCP TP collection caricare entrambe le immagini con il pulsante 1 utilizzato in precedenza Appare “open image” seleziona l’immagine e clicca open. Nell’esempio in basso le due immagini della stereocoppia con i gcp in rosso e i tiepoint in blue. Da GCP TP collection cliccare sul pulsante 9 (inserisci tie point) apparirà la finestra a fianco. Cliccare in un punto di riferimento nella finestra attiva e cliccare su Use as TP Inserire i tie point Cliccare in un punto di riferimento nella finestra attiva e cliccare su “Use as TP” Cercare lo stesso punto nell’altra finestra e cliccare su “Use as TP”. Sulla finestra “tie point collection cliccare su accept per registrare la prima coppia di tiepoint. Continuare nell’inserimento di tie point con un minimo di 9 coppie di punti. 3. Aggiornare il modello dell’orbita Sulla finestra “tie point collection” cliccare su Bundle update. Il modello viene aggiornato automaticamente.
  • 99. Argomenti della presentazione  La Missione EROS  Caratteristiche delle immagini  Le Applicazioni dei dati EROS  I SIT Sistemi Informativi Territoriali  Innovazioni IPTSAT  Conclusioni
  • 100. Mercati applicazioni Drone
  • 101. Utilizzo di droni in ambito GIS
  • 102. Strumenti UAV per telerilevamento di Prossimità
  • 103. Google
  • 104. Drone
  • 105. Animazione Prospettiva
  • 106. 20 mt 5 mt
  • 107. RisoluzioneGoogle 2 mt aereo 0.50 mt drone 5 cm !
  • 108. Monitoraggio edifici/edilizia
  • 109. Archeologia
  • 110. Monitoraggio ambienti
  • 111. Monitoraggio Impianti/3D
  • 112. Rilievi 3D
  • 113. Rileivi 3D
  • 114. Rielievi 3D
  • 115. Stereoscopia/3D