Your SlideShare is downloading. ×

Giochiamo con gli automi rel 20.00

80

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
80
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. TARTA 05 Giovanni Lariccia GIOCHIAMO CON GLI AUTOMI! Impariamo a procedere come gli automi, seguendo regole precise, anche manualmente! DISPENSA NUMERO 04 GIOCANDO CON GLI OTTAGONI E LE STELLE OTTAGONALI DI CARTONCINO Appunti relativi ad alcune lezioni di geometria della tartaruga tenute in un corso Pon sulla matematica per bambini di terza elementare Corso svolto nei mesi di marzo, aprile e maggio 2011 presso la Direzione Didattica di San Giorgio del Sannio (Benevento) SAN GIORGIO DEL SANNIO, 20 MAGGIO 2011
  • 2. Sommario Quadrati e stelle ottagonali........................................................................................4 Il lavoro di costruzione...............................................................................................5 La bellezza dei prodotti finali parla da sola! ...............................................................6 La creatività ha sempre il suo spazio!.........................................................................7
  • 3. Quadrati e stelle ottagonali
  • 4. Il lavoro di costruzione Nel lavoro di gruppo (quattro persone al massimo) si nomina un capo a turno che dirige le operazioni. La presentazione finale del prodotto, alla fine della fatica!
  • 5. La bellezza dei prodotti finali parla da sola! E i bambini ne sono ben consapevoli! Naturalmente si tratta di prodotti imperfetti, perché nonostante il rigore, i procedimenti manuali sono sempre approssimati, ma l’ effetto matematico è ben visibile!
  • 6. La creatività ha sempre il suo spazio! Ogni gruppo ha avuto modo di esprimere la sua creatività scegliendo i colori ed anche la successione degli strati. Più strati ci sono e più il prodotto è prezioso! Il gruppo vincitore è quello che si è spinto più in profondità
  • 7. In questa ricerca dell’ infinitamente piccolo si sono distinti in modo particolare soggetti che avevano una grande carica di energia, che è stata convogliata tutta nella costruzione!

×