INTERVISTA A STEVE JOBS E STEVE WOZNIAKideatori e creatori di Apple<br />Di Alessandra Albizzati<br />
CARTA DI IDENTITA’<br />Nome STEVE WOZNIAK<br />Soprannome THE WOZ<br />Nato a SUNNYVALE il 15 AGOSTO 1950<br />Profession...
Una foto di Steve Wozniak con la mela…<br />
CARTA DI IDENTITA’<br />Nome STEVE JOBS<br />Nato a GREEN BAY il 24 FEBBRAIO 1955<br />Professione IMPRENDITORE E INFORMAT...
Una foto si Steve Jobs ad una conferenza per la presentazione dei computer Apple-Macintosh<br />
Alessandra (A): Buongiorno a entrambi e grazie per la vostra disponibilità.<br />Wozniak (W): Buongiorno anche a te, ci fa...
A: Prima di iniziare vorrei dirti, Steve Jobs, che mi fa molto piacere che tu sia guarito.<br />Jobs (J): Devo dire che i ...
A: Possiamo iniziare. Raccontatemi quali sono stati gli episodi più importanti delle vostre vite.<br />W:"Steve Wozniak de...
<ul><li>Intorno alla metà degli anni '70 decisi di abbandonare l'università e accettare un lavoro alla Hewlett-Packard, do...
Proprio in questo periodo conobbi il leggendario hacker della telefonia John Draper, noto anche come "Capitan Crunch”. Fu ...
Nel 1975, un periodo in cui i personal computer venivano forniti in un kit di montaggio e non erano altro che scatole rett...
Fu durante il periodo che passai come membro dell'Home Brew Computer Club (un'associazione di hobbysti con la passione dei...
Per quanto mi riguarda voglio raccontarti una delle tre storie della mia vita.
La prima storia è su una cosa che io chiamo 'unire i puntini' di una vita.
Quand'ero ragazzo, nel 1972, ho abbandonato l'università, il Reed College, dopo il primo semestre.
Ho continuato a seguire alcuni corsi informalmente per un altro anno e mezzo, poi me ne sono andato del tutto.
Perchè l'ho fatto? È iniziato tutto prima che nascessi. La mia mamma biologica era una giovane studentessa universitaria n...
Voleva assolutamente che io fossi adottato da una coppia di laureati, e fece in modo che tutto fosse organizzato per farmi...
Guadagnavo soldi riportando al venditore le bottiglie di Coca-Cola vuote per avere i cinque centesimi di deposito e poterm...
Il Reed College all'epoca offriva probabilmente i migliori corsi di calligrafia del Paese. Dato che avevo mollato i corsi ...
J: La prima sede della nuova società era il garage dei miei genitori. Qui lavoravamo al nostro primo computer, l'Apple I, ...
A: Da dove deriva il logo e il nome “APPLE”?<br />W: Il logo fu creato nel 1977 da Rob Janoff che lo creò per fare un favo...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Alessandra Albizzati intervista Steve Jobs e Steve Wozniak

1,089
-1

Published on

Intervista virtuale realizzata da Alessandra Albizzati a Steve Jobs e Steve Wozniak, fondatori della Apple, nell' ambito del corso di Didattica della matematica svolto dal Prof. Giovanni Lariccia presso l' Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano nell' anno accademico 2009 - 2010.

Published in: Education, Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,089
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Alessandra Albizzati intervista Steve Jobs e Steve Wozniak

  1. 1. INTERVISTA A STEVE JOBS E STEVE WOZNIAKideatori e creatori di Apple<br />Di Alessandra Albizzati<br />
  2. 2. CARTA DI IDENTITA’<br />Nome STEVE WOZNIAK<br />Soprannome THE WOZ<br />Nato a SUNNYVALE il 15 AGOSTO 1950<br />Professione INFORMATICO STATUNITENSE<br />Segni particolari: Wozniak è stato ispirato dal padre Jerry ingegnere della Lockheed Corporation e dai racconti di fantascienza di Tom Swift.<br />
  3. 3. Una foto di Steve Wozniak con la mela…<br />
  4. 4. CARTA DI IDENTITA’<br />Nome STEVE JOBS<br />Nato a GREEN BAY il 24 FEBBRAIO 1955<br />Professione IMPRENDITORE E INFORMATICO STATUNITENSE<br />Segni particolari: Jobs è stato classificato al primo posto trai 25 uomini d’affari più potenti del mondo nella graduatoria stilata dall rivista statunitense Fortune per il 2007.<br />
  5. 5. Una foto si Steve Jobs ad una conferenza per la presentazione dei computer Apple-Macintosh<br />
  6. 6. Alessandra (A): Buongiorno a entrambi e grazie per la vostra disponibilità.<br />Wozniak (W): Buongiorno anche a te, ci fa sempre piacere rispondere alle domande di chi ci sostiene.<br />
  7. 7. A: Prima di iniziare vorrei dirti, Steve Jobs, che mi fa molto piacere che tu sia guarito.<br />Jobs (J): Devo dire che i miei problemi di salute erano più complessi di quelli che ci aspettavamo. Avevo un tumore al pancreas che è stato rimosso chirurgicamente. <br />Per consentirmi di concentrarmi sulla mia salute, e consentire allo stesso tempo a ognuno alla Apple di lavorare su straordinari prodotti, ho deciso di prendermi un congedo per malattia fino alla fine di giugno. <br />Ho chiesto a Tim Cook, il chief operating officer, di assumersi la responsabilità delle attività quotidiane e sono sicuro che tutto il resto del management farà un grande lavoro. <br />Ora però sto meglio e ho intenzione di riprendere appieno il lavoro.<br />
  8. 8. A: Possiamo iniziare. Raccontatemi quali sono stati gli episodi più importanti delle vostre vite.<br />W:"Steve Wozniak deve essere considerato il primo dipendente di Apple. Da un punto di vista tecnico, invece, Woz èletteralmente Apple stessa”. <br />Questo è ciò che si dice di me. Personalmente posso dire che la mia passione nasce alle scuole elementari quando mio padre, un ingeniere alla Lockeed, mi aiutò in alcuni progetti scolastici. <br />Da allora la mia passione per la matematica mi ha portato ad acquistare la licenza HAM per radiotramissioni quando ero appena alle medie e nel momento in cui andai al college già disegnavo e costruivo computer. <br />Iniziaia studiare ingegneria a Berkley, dove incontrai per la prima volta Steve Jobs. <br />
  9. 9. <ul><li>Intorno alla metà degli anni '70 decisi di abbandonare l'università e accettare un lavoro alla Hewlett-Packard, dove progettavo calcolatori. 

  10. 10. Proprio in questo periodo conobbi il leggendario hacker della telefonia John Draper, noto anche come "Capitan Crunch”. Fu lui ad ispirarmi nella costruzione di una "blu box", uno strumento che consentiva di fare chiamate interurbane gratuite (ovviamente in maniera illegale).
  11. 11. Nel 1975, un periodo in cui i personal computer venivano forniti in un kit di montaggio e non erano altro che scatole rettangolari con qualche interruttore e pochi fili, stavo già pensando a monitor e tastiere.
  12. 12. Fu durante il periodo che passai come membro dell'Home Brew Computer Club (un'associazione di hobbysti con la passione dei computer) di Palo Alto che disegnai e costrui quello che sarebbe stato Apple I. </li></li></ul><li><ul><li>J: Fu allora che vidi il potenziale commerciale del dispositivo e insieme fondammo Apple Computers!
  13. 13. Per quanto mi riguarda voglio raccontarti una delle tre storie della mia vita.
  14. 14. La prima storia è su una cosa che io chiamo 'unire i puntini' di una vita.
  15. 15. Quand'ero ragazzo, nel 1972, ho abbandonato l'università, il Reed College, dopo il primo semestre.
  16. 16. Ho continuato a seguire alcuni corsi informalmente per un altro anno e mezzo, poi me ne sono andato del tutto.
  17. 17. Perchè l'ho fatto? È iniziato tutto prima che nascessi. La mia mamma biologica era una giovane studentessa universitaria non sposata e quando rimase incinta decise di darmi in adozione.
  18. 18. Voleva assolutamente che io fossi adottato da una coppia di laureati, e fece in modo che tutto fosse organizzato per farmi adottare sin dalla nascita da un avvocato e sua moglie. Però, quando arrivai io, questa coppia - all'ultimo minuto - disse che voleva adottare una femmina. </li></li></ul><li><ul><li>Così, quelli che poi sarebbero diventati i miei genitori adottivi, e che erano al secondo posto nella lista d'attesa, ricevettero una chiamata nel bel mezzo della notte che gli diceva: "C’è un bambino, un maschietto, non previsto. Lo volete?". Loro risposero: "Certamente!". Più tardi la mia mamma biologica scoprì che questa coppia non era laureata: la donna non aveva mai finito il college e l'uomo non si era nemmeno diplomato al liceo. La mia mamma biologica accettò di farlo solo quando i miei genitori adottivi promisero formalmente che un giorno io sarei andato al college. Questo è stato l'inizio della mia vita.
  19. 19. Guadagnavo soldi riportando al venditore le bottiglie di Coca-Cola vuote per avere i cinque centesimi di deposito e potermi comprare da mangiare.
  20. 20. Il Reed College all'epoca offriva probabilmente i migliori corsi di calligrafia del Paese. Dato che avevo mollato i corsi ufficiali, decisi che avrei seguito la classe di calligrafia per imparare a scrivere così. Fu lì che imparai i caratteri con e senza le 'grazie', capii la differenza tra gli spazi che dividono le differenti combinazioni di lettere, compresi che cosa rende grande una stampa tipografica del testo. Fu meraviglioso, in un modo che la scienza non è in grado di offrire, perchè era bello, ma anche artistico, storico, e io ne fui assolutamente affascinato. Tutto questo mi tornò utile quando progettammo il primo Macintosh.</li></li></ul><li>A: Come ebbe inizio la vostra amicizia lavorativa?<br />W: Io e Steve eravamo amici da anni, ma fu alla conferenza al Homebrew Computer Club che ci rincontrammo. Lì presentai per la prima volta il mio sistema. Insieme progettammo e vendemmo la prima macchina in un negozio di computer della Silicon Valley, The Byte Shop. Il proprietario ci chiese 50 computer pagandoli 500 euro l’uno. Siamo riusciti ad ottenere un finanziamento da un industriale, Mike Markkula e, nell'inverno del 1976, abbiamo fondato la Apple Computer. <br />Jobs e Wozniak nel 1975.<br />
  21. 21. J: La prima sede della nuova società era il garage dei miei genitori. Qui lavoravamo al nostro primo computer, l'Apple I, che ha visto la luce il 1° aprile del 1977. Per finanziarci, Wozniak ha dovuto vendere la sua calcolatrice e io il mio pulmino Volkswagen. Sempre nel 1977 Wozniak ed io lanciammo il primo personal computer (all'epoca si diceva invece microcomputer) destinato a conoscere una diffusione di massa: l'Apple II. Le vendite toccano il milione di dollari. Nel 1980 la Apple si quota in Borsa. <br /> Tutto iniziò perchè Woz (niak) è stata la prima persona che ho conosciuto che ne sapesse di elettronica più di quanto non ne sapessi io<br />Primo computer Apple<br />
  22. 22. A: Da dove deriva il logo e il nome “APPLE”?<br />W: Il logo fu creato nel 1977 da Rob Janoff che lo creò per fare un favore a Regis McKenna, suo datore di lavoro e amico di Steve Jobs. Janoff per aver l'ispirazione andò al supermercato dove acquistò un sacchetto di mele, poi tornò a casa, le tagliò, le dispose sul tavolo e iniziò a osservarle. Dalle mele tagliate Janoff estrasse una semplice mela monocromatica con un morso. Il logo venne presentato a Jobs ma questo richiese un logo con più colore.<br />
  23. 23. J: Janoff mi rispose che un logo monocromatico era più semplice e economico da stampare ma io sostenni che il colore avrebbe permesso di "umanizzare" la società. Il grafico quindi prese il logo e aggiunse le bande colorate secondo la sua ispirazione del momento.<br />A: Per quanto riguarda il nome, il cui motivo della scelta rimane un mistero, Steve Jobs ha affermato che mentre stavano scegliendo il nome della casa, videro, poggiata su un tavolo, una mela morsicata. Sarà vero? Wozniak e Jobs non hanno voluto confermarlo!<br />
  24. 24. W: volevo infine aggiungere come è nato il logo Mac che è il più popolare dei logo di Apple. Questo logo mostra il Mac nello stile di Picasso. Venne disegnato da Tom Houghes e John Casado, direttori artistici del team di sviluppo del Macintosh. Il logo "alla Picasso” lo usammo come messaggio di benvenuto su tutte le versioni del sistema operativo fino alla versione 7.6.1 quando per la prima volta le due "faccine" Mac presero il suo posto. <br />Il logo Mac<br />
  25. 25. A: Quali sono i vostri maggiori prodotti?<br />W: Dopo i primo computer e con lo sviluppo di Windwos, abbiamo dovuto faticare parecchio ma alla fine siamo riusciti grazie all’impegno di tutti a sviluppare prodotti di vario genere e di grandi prestazioni. Mentre lo sviluppo di Mac OS X era ancora in corso, abbiamo lanciato l'iMac, il famosissimo computer "all-in-one", cioè che comprende computer e schermo nello stesso case, riducendo notevolmente lo spazio, rientrando nel mercato dei prodotti di massa. <br /> Il 2001 fu l'anno del lancio ufficiale di Mac OS X, Attualmente vi è la settima versione di Mac OS X in commercio, Snow Leopard, che noi stessi definiamo il sistema operativo migliore al mondo. <br />MacBook<br />
  26. 26. J: Così come l'iPod è il lettore multimediale più venduto al mondo, con una quota di mercato superiore all'80%. Mentre iTunes Store è il "mercato" digitale migliore al mondo, con miliardi di brani venduti (e molto altro). Siamo molto modesti! Non è vero?<br />IPod<br />W: Dopo un battage pubblicitario durato diversi mesi, il 29 giugno 2007 la Apple inizia a commercializzare un suo nuovo prodotto: l'iPhone, un telefono cellulare senza tasti col quale si interagisce tramite lo schermo multi-touch, comprendente anche le funzioni di navigazione su Internet tramite Wi-Fi (come un computer notebook), fotocamera, lettore di file multimediali (audio, video, immagini). Con l'introduzione di tale prodotto, Steve Jobs pone le basi per l'ingresso di Apple anche nel settore della telefonia cellulare. <br />IPhone<br />
  27. 27. A: E il vostro rapporto con la concorrenza? Soprattutto con Windwos e Bill Gates?<br />J: Vorrei rispondere io a questa domanda. Prima di tutto vorrei sottolineare che senza l’invenzione dei primi computer Mac con quelle capacità non ci sarebbe stato nessun personal computer dato che Windows ha copiato il Mac.<br /> Al D5 conference organizzata dal Wall Street Jurnal mi sono trovato di fronte a Bill Gates. Nonostante quello che molti pensano tra di noi c’è un clima disteso, cordiale e complice. Tra noi corre buon sangue e, molti non lo sanno, ma c’è stata una collaborazione tra le nostre aziende: nel 1997 Microsoft investì in Apple ed alla Macworld.<br />
  28. 28. Apprezzo sinceramente il lavoro di Windwos, Gates apprezza invece Apple per il gusto ed il coraggio con cui porta avanti il proprio lavoro di sviluppo. Entrambi vediamo per il settore un grande futuro, anche se non sappiamo in quale direzione.<br /> Per il passato rendo l'onore delle armi a Gates complimentandosi per essere stato il primo a puntare tutto sul software. Gates ha replicato spiegando di essere onorato della concorrenza di Apple, azienda alla quale riconosce di essere stata sempre un passo avanti dal punto di vista dell'innovazione («il modo in cui fanno le cose è semplicemente differente. È magico»).<br />Gates è il miglior spot per Apple, perchè riconosce in noi capacità e valore.<br />Steve Jobs e Bill Gates al D5 conference.<br />
  29. 29. A: Vorrei ancora ringraziarvi per la vostra disponibilità. Appena avete qualche novità in fatto di tecnologia dove possiamo trovarla?<br />W: Ti lascio il sito internet di Apple www.apple.com <br /> Grazie a te per le tue domande e non preoccuparti che sentirai ancora parlare di noi!<br />
  30. 30. Sono certa che sentiremo ancora parlare di Steve Jobs e Steve wozniak e naturalmente della Apple.Ed ora vorrei lasciarvi con una frase del 1983 apparsa nello spot di Apple Lisa con Kevin Costner:<br />"Soon there’ll be two kinds of people: those who’ll use computers and those who will use Apple’s", che recita "Presto esisteranno due tipi di persone: quelle che useranno dei computer e quelle che useranno Apple"<br />
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×