• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
La Costituzione italiana
 

La Costituzione italiana

on

  • 6,341 views

La classe 4^ della scuola primaria di San Giuseppe a confronto!

La classe 4^ della scuola primaria di San Giuseppe a confronto!

Statistics

Views

Total Views
6,341
Views on SlideShare
6,341
Embed Views
0

Actions

Likes
2
Downloads
40
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    La Costituzione italiana La Costituzione italiana Presentation Transcript

    • La costituzione La costituzione è la legge fondamentale di uno Stato. Lo Stato è l' insieme di persone che vive in un territorio. Queste persone si danno delle regole per vivere in armonia tra di loro. L ' Italia come Stato nacque nel 1861 ed era una monarchia cioè a governare c'era un re che apparteneva alla famiglia dei Savoia.
    • Il codice di Hammurabi Le prime leggi scritte sono “ Il Codice di Hammurabi” e risalgono al 1800 a.C., Hammurabi era un re babilonese che fece incidere le leggi di babilonia sopra un cilindro di granito.
    • Antichi Romami Anche gli antichi Romani si diedero, nel 451 a.C.,delle leggi scritte. Era il periodo della repubblica (dal latino res = cosa pubblica = di tutti) e su richiesta del popolo vennero proposte le dodici tavole incise su rame.
    • Stati Uniti Nel 1776 nacquero gli Stati Uniti d' America che stabilirono le loro regole nella “Dichiarazione di indipendenza”.
    • Francia Nel 1779 in Francia venne fatta la “ Dichiarazione dei diritti dell' uomo e del cittadino” nella quale si affermava che tutti gli uomini sono uguali e devono avere gli stessi diritti.
    • L' Italia  La costituzione che regolava l'Italia durante il periodo della monarchia era lo Statuto Albertino, che risale al 1848, prima che l'Italia fosse unificata ed era stata concessa dal re Carlo alberto di Savoia.  L'Italia come Stato nacque nel 1861 ed era una monarchia, cioè a governarla c'era un re che apparteneva alla famiglia dei Savoia.  Dal 2 giugno 1946 l'Italia è una Repubblica e dal 1948 (approvata nel dicembre 1947) ha la sua Costituzione.
    • La Costituzione  La Costituzione è fatta da 139 articoli.  12 sono articoli fondamentali. Sono alla base di tutte le altre regole successive che li ampliano e li spiegano in maniera più dettagliata e particolare
    • Abbiamo commentato insieme alcuni articoli della Costituzione
    • Articolo 1 L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro Repubblica perchè il suo governo riguarda tutti e chi governa è voluto dal popolo che lo sceglie attraverso il voto elettorale. A votare sono i cittadini che hanno compiuto i 18 anni. E' IMPORTANTE AVERE UN LAVORO E SAPERLO MANTENERE IL LAVORO IN ITALIA E' UN DIRITTO, MA ANCHE UN DOVERE TUTTI HANNO BOSOGNO DI UN LAVORO PER POTER VIVERE
    • Articolo 2 Ognuno di noi ha diritti e doveri Diritto per noi sono le cose che ognuno di noi può avere,i doveri sono le cose che uno deve fare,anche se non gli piacciono (es. non sempre un lavoro si fa a piacere di farlo lo si fa lo stesso). Alessandro: “Possiamo giocare ed è un diritto di noi bambini, ma dobbiamo andare a scuola”. Luisa: “I genitori devono andare al lavoro ma hanno il diritto di avere uno stipendio, per soddisfare le necessità”.
    • Articolo 3 Siamo tutti uguali davanti alla legge Cesare: “Tutti dobbiamo rispettare le regole e siamo tutti difesi dalla legge nello stesso modo”. Simone: “Indipendentemente da chi sono (personaggio famoso o meno) devo rispettare le regole”. Articolo 8 Tutte le religioni sono libere Giuseppe: “ Le persone possono avere religioni diverse Ebrei, Cristiani, Musulmani”. Simone:”Ognuno ha il diritto di credere senza essere maltrattato”.
    • Articolo 11 La Repubblica rifiuta la guerra Pietro: “L'Italia preferisce parlare per risolvere i problemi con gli altri stati, senza arrivare alla guerra”. Luisa: “La nostra Repubblica preferisce la discussione alla guerra, che può durare a lungo”.
    • Articolo 13 Ogni cittadino ha diritto alla propria libertà Ogni cittadino ha diritto alla propria libertà LIBERTA' DI FARE, OGNI CITTADINO MA SEMPRE NEI LIMITI DELLA LEGGE E' LIBERO DI SPOSTARSI ED E' LIBERO DI SCEGLIERE
    • Articolo 21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero. Martina: “Tutti hanno diritto di dire quello che vogliono e nessuno può togliere la parola ad un altro” Luisa: “ Ognuno ha diritto di parola e che ascolta può condividere o meno, basta che lo rispetti”
    • Articolo 34 La scuola è aperta a tutti. TUTTI HANNO IL DIRITTO DI ANDARE A SCUOLA TUTTI HANNO IL DIRITTO DI ANDARE A SCUOLA, MA DEVONO RISPETTARLA PERSONE DI TUTTI I POPOLI ANCHE STRANIERI HANNO IL DIRITTO DI FREQUENTARE LA SCUOLA ITALIANA
    • DIRITTI DOVERI Senza conoscere tutto della costituzione abbiamo elencato unaserie di diritti e doveri DIRITTO ALL'ISTRUZIONE DOVERE DI ANDARE A LAVORARE DIRITTO AL LAVORO DOVERE DI ANDARE A SCUOLA DIRITTO ALL'OSPITALITA' DOVERE DI ASCOLTARE I GENITORI E TUTTI DIRITTO DI ESSERE LIBERI DOVERE DI AIUTARE LE PERSONE IN DIFFICOLTA' DIRITTO DI CREDERE DOVERE DI RISPETTARE GLI ALTRI DIRITTO DI AVERE LA PROPRIA OPINIONE DOVERE DI FARE I COMPITI ( E IL PROPRIO LAVORO) DIRITTO DI CREDERE A CIO' CHE SECONDO NOIU E' GIUSTO DOVERE DI RISPETTARE LE REGOLE DIRITTO ALL'EDUCAZIONE DOVERE DI RISPETTARE L'AMBIENTE DIRITTO DI PAROLA DOVERE DI RISAPETTARE LE REGOLE DEL LUOGO IN CUI CI SI TROVA DIRITTO A SPOSARSI DOVERE DI AVERE CURA DI SE DIRITTO ALL'ASSISTENZA DIRITTO AL RISPETTO DIRITTO DI GIOCARE