up
                                      Maker
MAKE e MAKER UP nascono grazie al contributo decisivo
                     ...
Gestione delle attività produttive
                                           »    Centri di lavoro                       ...
•	 Gestione versioni.
•	 Associazione di informazioni multimediali (testi, immagi-
                                       ...
Modulo MRP
                         »   Calendario aziendale
                                                             ...
up
                     Azienda
                                                                                      AZIE...
AZIENDA UP                                                                   AZIENDA OPEN




                            ...
Contabilità




                                                                                                          ...
»   Caratteristiche funzionali                                                  » Totale libertà: versioni Entry e Top
•  ...
Fiscale




                                                                                                              ...
Centri di Costo




                                                                                                      ...
Vendite, Offerte




                                                                                                     ...
» Totale libertà: versioni Entry e Top                                    GESTIONE AGENTI
La componibilità degli applicati...
Acquisti




                                                                                                             ...
Magazzino, Commesse




                                                                                                  ...
» Caratteristiche funzionali
• Verifica dei saldi e delle valorizzazioni di magaz-
  zino, generale o per singolo deposito...
Archiviazione




                                                                                                        ...
Make
Make
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Make

955

Published on

Il software indispensabile alle aziende di produzione e conto terzi per tenere sotto controllo contabilità e redditività

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
955
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Make"

  1. 1. up Maker MAKE e MAKER UP nascono grazie al contributo decisivo LE FUNZIONALITÀ PRINCIPALI di un team di esperti, con pluriennale esperienza su sistemi ERP dedicati al complesso settore della produzione. • Gestione calendario aziendale unico e non distinto calendario aziendale unico Grazie alla tecnologia basata su potenti database relazio- per risorsa. nali, queste soluzioni si propongono come prezioso sup- • Gestione preventivi produttivi. porto informatico all’organizzazione produttiva aziendale, • Gestione commesse produttive e di servizi. integrando, in più, tutti i dati amministrativi, contabili, • Gestione cicli di lavorazione con la definizione di produttivi, in un unico sistema centralizzato. fasi sia interne che esterne. Con MAKE, gli obiettivi primari di un’azienda di produ- • Determinazione costi di prodotto con dettaglio di zione (controllo del flusso dei materiali, analisi del carico otto diverse voci di costo definibili dall’utente, combi- di lavoro delle risorse produttive e dei costi di prodotto) nando liberamente 13 elementi predefiniti (manodo- diventano facilmente raggiungibili. pera, confezioni, materie prime, ammortamenti, costi Non solo. Grazie alla sua semplicità d’uso, si adatta, senza fissi, lavorazioni esterne, pasti, trasferte, trasporti, problemi, alle esigenze dalla piccola alla grande azienda, scarto piu 3 voci ad uso utente). privilegiando sempre il criterio fondamentale dell’usabilità. • Riordino dei materiali (MRP I) con generazione automatica degli ordini di produzione, acquisto e c/ » Semplice, efficiente, e modulare lavoro. • Ulteriori logiche di generazione ordini di produ- Il modulo Produzione è composto da quattro diversi sot- zione attraverso conferma preventivi e generazione tomoduli: diretta da ordine cliente. • MRP • Lancio della produzione per approvare e attivare gli • Gestione delle unità produttive ordini di produzione. • Gestione dei materiali • Gestione del c/lavoro con gestione del deposito del • Gestione dei costi terzista. Questa struttura offre all’utente l’opportunità di attivare • Pianificazione della produzione (capacità infinita) e di apprendere le funzionalità del programma per step con visualizzazione grafica dei carichi di lavoro per successivi. quantità/ore dei centri di lavoro. • Controllo saturazione centri di lavoro, con eviden- » Personalizzabile za delle disponibilità di utilizzo dei centri di lavoro. • Controllo avanzamento fasi produttive con indi- I flussi operativi della produzione, anche all’interno di cazioni sulle quantità realizzate. aziende che realizzano lo stesso tipo di prodotto finito, • Controllo della manodopera con specifica dell’ordi- possono svolgersi in modo profondamente diverso. Pro- ne di produzione e della fase di lavorazione. prio per questo motivo, l’applicativo consente di gestire i flussi logici della produzione comuni a tutte le realtà, ma lascia contestualmente aperta la possibi- lità di eventuali personalizzazioni. » Gestione commesse Partendo dalla riga dell’ordine cliente, la gestione delle commesse traccia le informazioni sui prodotti ordinati, fino al massimo livello di dettaglio costituito dalla fase di lavorazione. La commessa viene riportata sull’ordi- ne di produzione e consente quindi di ottenere una consuntivazione dei costi con la massima analiticità, rilevando la percentuale di ricavo. www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  2. 2. Gestione delle attività produttive » Centri di lavoro » Funzionalità Sono le unità produttive riconducibili • Identificazione del ciclo con codice articolo a cui si a una singola macchina, oppure a più riferisce. macchine interconnesse. Per ogni cen- • Definizione della tipologia della lavorazione: interna o tro di lavoro sono definibili: la capacità esterna. produttiva in termini di pezzi/ora per • Per le fasi interne sono definibili: tempi di manodopera, articolo e i vari costi orari (manodope- di set-up macchina e di coda, nonché - obbligatoria- ra, costi fissi, ammortamenti). mente - il centro di lavoro su cui eseguire la lavorazione. • Numerazione libera delle fasi, permettendo successivi » Cicli di lavorazione inserimenti tra fasi già esistenti. Per produrre un articolo è indispensa- • Duplicazione di un ciclo per velocizzare le operazioni di bile definirne il ciclo produttivo. Esso è codifica dei dati. costituito da un elenco di fasi di lavora- • Personalizzazione del ciclo produttivo copiato zione la cui codifica dev’essere eseguita nell’ordine di produzione, lasciando inalterato il preventivamente nell’apposita tabella ciclo standard. di definizione delle fasi standard. Gestione dei Centri di Lavoro Gestione materiali » Caratteristiche funzionali • il “Lead Time Produzione”, cioè i giorni lavorativi • Tipologie d’ordine: è possibile definire differenti necessari per produrre l’articolo; tipologie di ordine attraverso il trattamento dei tipi di • il “Lead Time Spedizione”, ossia i giorni lavorativi documento caratterizzando il tipo d’azione compiuta, occorrenti per preparare il prodotto alla spedizione; il produttiva o di disassemblaggio. dato viene utilizzato dalla generazione delle richieste di • Estrema flessibilità: nella gestione degli ordini di produzione; produzione è previsto il trattamento dei componenti • il “Tipo di Gestione”, che determina la tipologia di dell’articolo da produrre e la gestione del suo ciclo di gestione dell’articolo, a commessa o a stock; lavorazione, consentendo l’apporto di qualunque modi- • “Scarico Lotto Singolo”, che se attivo, in fase di fica e personalizzazione. dichiarazione di produzione, non consente di scaricare • Duplicazione ordini: è possibile duplicare un ordine, due lotti diversi della stessa materia prima. velocizzando le operazioni in caso di ordini ripetitivi. Per quanto riguarda l’anagrafica dei clienti è gestito il Lead • Stato avanzamento: attraverso la visualizzazione di Time Spedizione che indica i giorni necessari per l’invio del appositi grafici relativi alle fasi, ai tempi e ai costi si ha materiale dallo stabilimento di produzione al cliente. lo stato dell’avanzamento lavori e dei costi sostenuti. • La stampa del foglio di produzione, con tutte le » Ordini di produzione informazioni relative alla realizzazione dell’ordine, è L’ordine di lavorazione è il documento che consente l’ef- personalizzabile. fettivo lancio in produzione di un articolo. Può essere ge- • Dati multimediali: l’ordine di produzione prevede nerato automaticamente dalla conferma delle proposte anche il trattamento di dati multimediali quali filmati, di produzione derivate dal MRP, dall’ordine cliente, dalla file Word e immagini conferma preventivo oppure manualmente. • Gestione Distinta di Prelievo con stampa dei mate- riali da prelevare per la realizzazione dell’ordine, sca- » Richieste d’acquisto automatiche rico del magazzino dei materiali per carico magazzino • Generazione automatica degli ordini sulla base degli or- produzione con possibilità di specificare le quantità da dini clienti inseriti nelle vendite. movimentare e controllo delle quantità mancanti e dei • Copertura scorta minima. lotti scaduti. • Molteplici criteri di selezione. • Le dichiarazioni di manodopera possono essere • Gestione iter autorizzativi con creazione personalizzata rilevate giornalmente, per ogni singola fase del ciclo di livelli di autorizzazione e profili utente preposti alle di lavorazione, specificando il codice dell’addetto e il varie autorizzazioni. tempo impiegato. • Gestione delle versioni. • Invio automatico di e-mail ai vari step autorizzativi. » Anagrafica articoli e clienti • Integrazione con MRP. Nell’anagrafica articoli è possibile definire una serie di pa- rametri importanti: » I preventivi: commerciali, produttivi • il “Gruppo di Pianificazione”, utilizzato dal program- e di servizio ma di pianificazione della produzione per raggruppare Sono gestite le diverse tipologie di preventivi: gli articoli coinvolti nel processo produttivo; • Gestione prospect senza obbligo di codifica definitiva • il “Livello Critico”, attivo se l’articolo rappresenta, cliente. anche se componente, un livello critico per importanza • Creazione automatica di ordini di produzione e ordini rispetto alla distinta di produzione, e che può essere clienti. utilizzato dal MRP per una prima verifica produttiva • Controllo stati di approvazione. riguardante i livelli critici; • Invio automatico mail al cambio stato documento. • il “Lotto Minimo”, ossia il quantitativo minimo ottima- • Possibilità di generazione interattiva di informazioni tec- le da produrre per l’articolo; niche dei nuovi articoli (distinte base, cicli di produzione). • l’incremento da applicare al lotto minimo per indivi- • Costificazione immediata dei nuovi articoli attraverso duare la quantità ottimale da produrre; opportuna valorizzazione dei componenti.
  3. 3. • Gestione versioni. • Associazione di informazioni multimediali (testi, immagi- DETTAGLIO DEL COSTO ni, filmati) al documento. È possibile definire la struttura del costo dei prodotti fino a otto livelli di dettaglio, • Integrazione con il modulo di archiviazione ottica. attraverso una tabella parametrica, e controllare l’andamento dei costi degli ordini di » Pianificazione della produzione produzione, confrontando preventivi e consuntivi. I costi gestibili e aggregabili sono: la manodopera, i materiali, le lavorazioni esterne, i costi fissi ed ammortamento, gli imballi, La pianificazione analizza tutti gli ordini di produzione non ancora saldati per il periodo indicato, consentendo di stabi- costi di trasferta, e due costi liberi. lire l’effettiva data di lancio produzione e di determinarne La gestione dei costi prevede anche stampe per la valutazione dei costi del WIP (lavori una sequenza d’esecuzione nell’ambito dello stesso giorno in corso). lavorativo. È inoltre possibile effettuare il calcolo del costo medio mensile e rilevare eventuali diffe- • Possibilità d’estrazione degli ordini per data lancio renze di costi tra due periodi. produzione, il codice del composto, il codice del com- ponente, il gruppo di pianificazione, la fase e il codice del centro di lavoro. » Gestione commesse • Definibilità del dettaglio di rappresentazione dei Le commesse produttive completamente integrate nel flus- dati: in base al dettaglio richiesto (giornaliero, settima- si precedenti hanno una apposita gestione che comprende: nale, quindicinale o mensile) gli ordini sono visualizzati • Cruscotto con tutti i dettagli anagrafici di pertinen- all’interno di una griglia le cui colonne rappresentano i za, compresi i clienti, gli eventuali contatti, i documenti giorni del periodo oggetto di valutazione. interessati e i costi consuntivi. • Facilità d’uso: gli ordini, identificati da tipologia e • Specifiche analisi delle giacenze, con possibilità di numero, possono essere spostati all’interno della griglia monitorare tutto ciò che è stato acquistato e prodotto per effettuare simulazioni. sia internamente sia esternamente per la commessa in • Verifica di fattibilità degli ordini: ogni ordine viene questione. analizzato determinando la disponibilità di ciascun • Uno strumento di pianificazione che consente di sposta- componente ed evidenziando in rosso gli ordini che re e monitorare contestualmente tutti i relativi ordini presentano delle criticità e in verde quelli che ne di acquisto, di produzione e di contolavoro. sono privi. • Uno strumento di avanzamento che permette di ana- • Esame di eventuali criticità per centro produttivo: lizzare in qualsiasi momento la situazione della com- per ogni giorno lavorativo è determinabile il numero messa in esame. d’ore e di pezzi necessari alla realizzazione di tutte le • Valorizzazioni specifiche orientate alle singole com- fasi previste su un centro di lavoro, e il confronto con i messe. valori potenziali dichiarati. » Gestione serial number • Definizione anagrafiche. • Creazione automatica di serial number o acquisizione tramite codice a barre. • Movimentazione di magazzino. • Gestione scadenze e garanzie sia da fornitore sia verso cliente • Dichiarazione produzione. • Rintracciabilità completa lotti/serial number. • Gestione resi. » Controllo avanzamento • Ciclo di lavorazione di un articolo: può essere costi- tuito da più fasi interne, delle quali si può rilevare l’avan- zamento, ottenendo il massimo controllo del flusso. • Effettivo avanzamento: è realizzato tramite la fun- Pianificazione della zione di dichiarazione di produzione che, attraverso Produzione il numero d’ordine e la fase desiderata E’ possibile definire a quale fase del ciclo effettuare lo scarico di un componente. Conferma proposte • Dichiarazione finale: i movimenti di carico del prodot- da MRP to finito e di scarico dei componenti sono automatici. • Le dichiarazioni di produzione: possono essere can- cellate dalla gestione degli ordini, da cui sono anche visualizzabili gli eventuali movimenti di magazzino generati. » Disponibilità e periodi critici, fabbisogni articoli Il modulo Produzione è corredato da stampe che : • espongono situazioni di criticità relative alla disponibilità di un articolo • permettono la verifica della situazione dei fabbisogni e dei periodi critici in cui un determinato articolo presenta una disponibilità negativa. • forniscono l’elenco degli articoli che presentano situa- zioni di criticità relativamente alla disponibilità alla data o disponibilità infinita. Gli elementi da considerare per il calcolo della disponibilità sono selezionabili dinamica- mente.
  4. 4. Modulo MRP » Calendario aziendale ANALISI FATTIBILITÀ PRODUTTIVA L’applicativo genera un unico calendario aziendale, utiliz- zando una serie di celle per identificare i vari giorni che lo Un’apposita funzione permette di verificare la fattibilità compongono ed è possibile cambiare lo stato da festivo a produttiva di un articolo entro una determinata data. lavorativo e viceversa. Specificando il codice dell’articolo, la quantità e la data, il programma analizza i fabbisogni e indica per quali componenti sia necessario compiere delle azioni. È » Generazione richieste di produzione possibile visualizzare la distinta base dell’articolo in cui Il piano principale di produzione (MPS - Master Production vengono anche evidenziate le quantità di utilizzo stabili- Schedule) è ottenuto analizzando tutte le righe degli ordi- te per ciascun componente. ni clienti ancora inevasi. Le informazioni possono essere filtrate per tipo di ordine, codice cliente, categoria econo- critiche (disponibilità negativa). Ogni elemento che con- mica cliente, gruppo di pianificazione ed codice articolo corre alla determinazione della disponibilità può essere e ordinate per articolo, data, cliente o numero d’ordine. analizzato in dettaglio. Le commesse vengono create automaticamente in base ad una selezione manuale delle righe ordine visualizzate in » Determinazione fabbisogni (MRP I) griglia, oppure per ogni riga ordine o, infine, secondo la Il Material Requirements Planning (MRP) determina i mate- combinazione codice articolo/data fine produzione. riali necessari al soddisfacimento delle esigenze del piano principale di produzione. I dati elaborati possono essere » Situazione disponibilità ordinati per data richiesta o codice articolo, e stabilire L’applicazione rileva in tempo reale la disponibilità di un un livello di aggregazione per data richiesta (giornaliero, determinato articolo, evidenziando eventuali situazioni settimanale, quindicinale, mensile). » Conferma richieste da MRP Le proposte generate dalla determinazione dei fabbisogni devono essere confermate e trasformate in ordini effettivi d’acquisto, conto lavoro o produzione. L’estrazione delle proposte è caratterizzata da: • Ordinamento delle richieste per data, articolo o commessa e filtrata per tipologia. • Selezionabilità delle sole proposte per cui sia specifi- cato un codice di commessa. • Creazione degli ordini d’acquisto e di produzione con impostazione della modalità di generazione: per fabbisogno, per data richiesta, per fornitore oppure per commessa. • Parametrizzazione delle tipologie di ordini d’acquisto Determinazione e di produzione che saranno generati. fabbisogni da MRP • Visualizzazione delle proposte in griglia: in rosso se la data ordine o la data lancio produzione sono inferiori o uguali alla data di sistema, in verde se superiori a tale data. Situazione • Due diverse modalità di conferma delle proposte: una Disponibilità Articoli complessiva, per cui non è necessario compiere alcuna operazione e che comprende tutte le proposte visualiz- zate nella griglia, e una selettiva. • Creazione delle Richieste di acquisto secondo appo- sita parametrizzazione in anagrafica azienda. » Ordini di conto lavoro • Due diverse tipologie: Ordini di Livello e di Fase. • Aggancio all’ordine di livello dei componenti previsti in distinta base. • Generazione degli ordini di fase direttamente dall’ordi- ne di produzione o da conferma delle proposte. • Compilazione automatica della bolla di conto lavoro. • Controllo della giacenza per i componenti da inviare al terzista. • Evadibilità parziale o totale dell’ordine. • Gestione eventuale restituzione di materiali in fase di evasione dell’ordine. MKUP0910 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  5. 5. up Azienda AZIENDA OPEN Gli applicativi delle linee AZIENDA UP e AZIENDA OPEN PRESTAZIONI AL TOP DELLA TECNOLOGIA sono strumenti ideali per operare agevolmente in un campo in costante evoluzione come la gestione aziendale. • Utilizzo di database relazionali Multitasking, multiuser, utilizzo di potenti database rela- • Installazione guidata tramite wizard zionali, multimedialità, sono tra le caratteristiche salienti • Help in linea su tutte le principali funzioni degli applicativi. • Totale integrazione con word processor e fogli elettronici Completamente basati su standard, sfruttano al massimo • Aggiornamenti in tempo reale via Internet le potenzialità delle nuove tecnologie: innovativi nella • Possibilità di integrazione con applicazioni multimediali veste grafica e nei contenuti, conservano un'estrema sem- • Estrazione di qualsiasi dato in maniera trasparente plicità di utilizzo. • Modularità totale Strutturati in moduli, aiutano le aziende a reagire veloce- • Interfaccia personalizzabile da ogni singolo utente mente alle evoluzioni del mercato e della tecnologia (Inter- • Oltre 50 tabelle precaricate: comuni d’Italia, nazioni estere, lingue, anagra- net, Intranet, Extranet, e-business...). fica banche con codici CAB e ABI, codici IVA... L'architettura delle linee AZIENDA UP e AZIENDA OPEN • Gestione della sicurezza tramite password permette l'integrazione di tutte le aree aziendali, fornendo • Ricerche di dati tramite il contenuto parziale dei campi una piattaforma flessibile, modulare e aperta agli standard: • Gestione automatica dei salvataggi e ripristini dei dati un'imbattibile combinazione di funzionalità e tecnologia. • Creazione di query SQL pubbliche o riservate, per ricerche mirate • Regole di selezione per stampe o elaborazioni, memorizzabili e richiamabili » Crescita graduale • Anteprima a video delle stampe e creazione di file TXT, RTF, XLS o PDF Grazie alla modularità spinta l'utente può scegliere quali inviabili via e-mail moduli attivare in base alle reali esigenze. In qualsiasi • Possibilità di modificare il layout delle stampe momento sarà possibile integrare il programma con ulte- riori prestazioni, senza alcuna penalizzazione in termini di funzionalità. Gli applicativi della linea AZIENDA UP sono l'evoluzione delle linea OPEN, la collaudata piattaforma gestionale Dylog, tutt'oggi commercializzata e pienamente supporta- ta. La tabella sul retro illustra le funzionalità specifiche dei due ambienti applicativi. www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  6. 6. AZIENDA UP AZIENDA OPEN EASY BUSINESS UP(*) EASY BUSINESS(*) OPENMANAGER OPENFASHION MANAGER UP OPENTRUCK FASHION UP TRUCK UP MAKER UP FUNZIONALITA’ MAKE Multiaziendale ● ● ● ● ● ● ● ● Contabilità ordinaria(**) ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Contabilità semplificata(**) ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Partite aperte ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Ritenute d’acconto ● ● ● ● ● ● ● ● Remote banking ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Beni usati ● ● ● ● ● ● ● ● Bilancio CEE ● ● ● ● ● ● ● ● Delega e Telematico F24 ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Integrazione con soluzioni di Tesoreria ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione contributi CONAI / RAEE ● ● ● ● ● ● Gestione integrazione PEC - Posta Elettronica Certificata ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione cespiti ● ● ● ● ● ● ● ● Centri di costo / Controllo di gestione ● ● ● ● ● ● ● ● Contabilità industriale ● ● ● ● ● ● ● ● Ordini clienti/Offerte(**) ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione Vendite(**) ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Tracciabilità/Rintracciabilità documenti ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione Tratte/Ordini di Viaggio ● ● Ricevute fiscali(**) ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione Intrastat ● ● ● ● ● ● ● ● Statistiche di vendita ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione Agenti ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione Acquisti(**) ● ● ● ● ● ● ● ● Flussi autorizzativi/Budget di spesa ● ● ● ● ● ● ● ● Vendita al banco (collegamento CR) ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione magazzino/Distinta base(**) ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Lotti/matricole/Serial Number ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione Commesse ● ● ● ● ● ● ● ● Conto lavoro/Terzisti ● ● ● ● ● ● ● ● Gestione varianti su ciclo attivo, passivo e magazzino ● ● MRP - Pianificazione Fabbisogno Materiali ● ● Gestione Produzione. Materiali ● ● Gestione Produzione. Attività ● ● Costificazione della Produzione ● ● Gestione Mezzi/Autisti ● ● ● ● ● ● ● ● Sicurezza/Profilo accessi ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● Archiviazione ottica integrata ● ● ● ● ● ● ● ● Dichiarazioni dei Redditi (UPF, USP, USC, UENC) ● ● ● ● Dich. sostituto d’imposta (/770) ● ● ● ● Dichiarazione IVA Annuale ● ● ● ● Comunicazione Annuale dati IVA ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● (*) Sui moduli dichiarati sono previste alcune limitazioni rispetto agli stessi moduli disponibili per gli altri applicativi delle linee Up/Open. (**) Disponibili in versioni Entry e Top Linea AZIENDA UP - Configurazioni hardware e software certificate Server o Monoutenza Windows 2003 Windows Vista** 32/64 bit Sistema operativo Windows 2000 Professional(*) Windows 2000 Server(*) Server Windows 7*** 32/64 bit CPU Pentium III Pentium IV Pentium IV Pentium IV RAM Minima 2 GB 2 GB 2 GB 4 GB (*) per reti di piccole dimensioni (5 client max) - (**) Windows Vista solo versioni Ultimate e Business - (***) Windows 7 solo versioni Professional, Ultimate ed Enterprise. Requisiti aggiuntivi per RDBMS (1) SQL Server 2005 Standard/Enterprise Edition SQL Server 2008 Express Edition SQL Server 2000 Desktop Edition SQL Server 2000 Standard/ SQL Server 2005 RDBMS SQL Server 2008 Standard/Enterprise Edition (MSDE) Enterprise Edition Express Edition SQL Server 2008 R2 Express Edition SQL Server 2008 R2 Standard/Enterprise Edition RAM 256 MB 256 MB 512 MB 1 GB (1) il dato è indicativo, per informazioni dettagliate in funzione del sistema operativo e del processore, si rimanda alla documentazione del produttore. Client Windows Vista** 32/64 bit Sistema operativo Windows 2000 Professional Windows XP Professional Windows 7*** 32/64 bit CPU Pentium III Pentium IV Pentium IV RAM Minima 1 GB 1 GB 2 GB (**) Windows Vista solo versioni Ultimate e Business - (***) Windows 7 solo versioni Professional, Ultimate ed Enterprise. Stampanti Sono supportate tutte le stampanti dotate di driver Windows per la versione di sistema operativo utilizzata. Per le configurazioni hardware e software certificate per la linea Azienda Open, consultare il sito www.dylog.it LAUO1110 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  7. 7. Contabilità up Manager Il modulo di Contabilità risolve le problematiche contabili e gli Dalla visualizzazione delle schede contabili è possibile modificare up adempimenti fiscali, racchiudendo tutta l'esperienza Dylog in in automatico la prima nota. La gestione salda conto consente materia. Multiaziendale e multiesercizio, consente di tenere simul- la chiusura delle partite aperte e la generazione automatica dei Maker taneamente sotto controllo la contabilità di più imprese e di diversi movimenti contabili. esercizi. L'apertura verso altre applicazioni, gestionali o di office Oltre ad una gestione completa dei bonifici a fornitore, il modulo automation, rende il modulo uno strumento di lavoro e di controllo Contabilità prevede una serie di stampe di scadenzario ed estratto avanzato e insostituibile. conto legate alle situazioni contabili ed alla gestione delle partite aperte. up » Contabilità Ordinaria e Semplificata Truck La gestione del Piano dei Conti abbatte i tempi di redazione: grazie ad archivi precaricati, il modulo di Contabilità Generale consente di adottare strutture già precostituite a 2, 3 o 4 livelli. L’utente ha la facoltà di modificare i dati o creare ex-novo un piano dei conti up personalizzato. Da questa gestione è possibile recuperare i saldi contabili (anche per mese) ed elaborare istantaneamente grafici. Fashion Non è necessario codificare sottoconti clienti e fornitori: l’operazio- ne viene eseguita automaticamente dal programma. Grazie ad un sistema di causali contabili precaricate, il pro- gramma di prima nota consente di tenere la contabilità in modo semplice ed automatizzato. La prima nota è collegata up con tutte le gestioni dell’applicativo, agendo direttamen- EasyBusiness te sulle ritenute d’acconto, i cespiti, le partite aperte, le scadenze, la rilevazione dei centri di costo e di ricavo, la gestione Intrastat. L’interfaccia grafica della prima nota può variare ed essere utilizzata come salda conto e come rileva- zione dei corrispettivi (giornalieri o mensili). È possibile tenere le contabilità di diverse filiali, registran- do gli eventi contabili direttamente dalla Gestione Prima Nota di un’unica ditta. La Prima Nota Prima Nota di Contabilità. Ripartizione Contabile permette cespiti e centri di costo e calcolo automatico ritenute, ratei e risconti. la redazione di movi- menti simulati, fon- damentali per la rile- vazione degli ammor- tamenti dei cespiti ad una data intermedia dell’esercizio contabile, al fine di produrre un bilancio di verifica provvisorio. Su questa gestione appoggia la funzione di generazio- ne automatica, direttamente dalla registrazione contabile, di ratei e risconti. Tale funzione consente la ripartizione del costo - per ogni singolo esercizio - in singoli costi mensili, e la gestione automatica dei movimenti di assestamento e rettifica di fine anno: i movimenti simulati vengono tramutati in “reali”. www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  8. 8. » Caratteristiche funzionali » Totale libertà: versioni Entry e Top • Regime Ordinario e Semplificato. La componibilità degli applicativi è totale. Proprio per questo moti- • Piano dei Conti precostituito a 2, 3 o 4 livelli. vo non viene commercializzato in configurazioni predeterminate, • Elaborazione istantanea di grafici comparativi. offrendo la massima libertà di scelta. Unico prerequisito, la presen- • Collegamento diretto con le ritenute d'acconto, i cespiti, le za del modulo Base su tutte le stazioni client. partite aperte, le scadenze, la rilevazione dei centri di costo e di Alcuni moduli sono disponibili in versione “entry” o “top”, che, ricavo e la gestione Intrastat. ovviamente, differiscono per la minore o maggiore funzionalità, • Gestione della contabilità di diverse filiali, con registrazione degli come di seguito indicato. eventi contabili direttamente dalla Prima Nota. PRESTAZIONI ESCLUSIVE DEI MODULI TOP • Generazione di movimenti simulati. • Generazione automatica di ratei e risconti. Contabilità Ordinaria Top • Gestione movimenti simulati. • Chiusura delle partite aperte e generazione automatica dei • Gestione storicizzazione dei movimenti contabili. movimenti contabili. • Piano dei conti con un numero di livelli scelto dall’utente max 4 (Entry • Gestione blocco partite da non saldare. fissato a 2 o 3 livelli). • Gestione dei ratei e risconti. • Gestione completa dei bonifici a fornitore. • Bonifici fornitori. • Gestione dei beni usati. • Gestione mandati e reversali di incasso/pagamento. • Gestione beni usati. • Integrazione con il modulo Nota Integrativa. • Gestione del multi-punto, multi-attività (bilanci per filiale e per sezione). • Integrazione con soluzione di Tesoreria. • Gestione delle imprese agricole (compreso agriturismo). • Gestione IVA art.36 (esercizio di più attività). • Gestione IVA per cassa. • Registro riepilogativo. • Gestione plafond fisso e mobile (mensile e annuale) + gestione extra- GESTIONE RITENUTE D'ACCONTO contabile con simulati e storicizzazione movimenti. • Gestione corrispettivi multialiquota. • Ritenute d’acconto • Certificazione di fine anno Contabilità Semplificata Top • Trasmissione dati per Modello 770 • P/Nota. Visualizzazione/modifica castelletto contropartite. • E-MENS • P/Nota. Modalità assegnazione Costi / Ricavi Multipla per rigo IVA. • Modulo F24 • Causali Contabili. Possibilità di predefinire movimenti contabili di tipo Extracontabile o Misto, e relativo castelletto contropartite. REPORT CONTABILI E FISCALI • Registri IVA (acquisti, vendite, corrispettivi). Esposizione eventuali ripar- tizioni dei costi / ricavi gestite nei movimenti contabili. • Stampe contabili e fiscali • Giornale di contabilità • Partitari contabili • Bilancio d’esercizio • Bilanci di verifica • Giornale bollato • Registro IVA (gestione di cinque registri IVA per tipologia di registro per ogni singola sezione) • Gestione completa dell’IVA • Apertura e chiusura dell’esercizio automatiche RICLASSIFICAZIONE DI BILANCIO • Piano dei Conti IV Dir. CEE precaricato • Stampa del bilancio CEE • Riclassificazione di bilancio TESORERIA L’applicazione è collegata a soluzioni verticali che gestiscono specificata- mente la problematica della Tesoreria. Strumenti ideali per monitorare e ridefinire le strategie di periodo e il rapporto puntuale con gli Istituti di credito con cui l’azienda si relazione quotidianamente. Gestione Bilancio CEE e XBRL Salda Conto ACON0910 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  9. 9. Fiscale up Manager L’area fiscale di è innovativa per caratteristiche tecniche e per faci- confluire nella delega F24 oppure nell’applicativo di contabilità up lità di utilizzo. Il nuovo prodotto infatti è stato sviluppato con la se l’eventuale credito generato lo si desidera detrarre nella prima tecnologia “.NET” riprendendo, per molti versi, i quadri ministeriali liquidazione del nuovo anno. Maker approvati dall’Agenzia delle Entrate. Il menù, composto dalle varie La dichiarazione, una volta resa definitiva, viene “unificata” ai vari icone che identificano i diversi moduli, contempla, oltre le proce- moduli dichiarativi dei redditi al fine di generare un unico fascicolo. dure fiscali, anche la gestione della delega F24 e F23, la gestione immobili, la gestione dei Sostituti d’Imposta, la dichiarazione IVA » Comunicazione Annuale dati IVA Annuale. Il modulo “Comunicazione Annuale dati IVA” è generato automa- ticamente qualora durante l’anno sia stata gestita la contabilità. » up Dichiarazione dei redditi Il prodotto prevede anche la gestione delle dichiarazioni in presen- (UPF, USP, USC, UENC) za di Società controllanti e controllate, fusioni, scissioni, regime di Truck I moduli di dichiarazione dei redditi – persone fisiche (UPF), socie- liquidazione per fallimenti. tà di persone (USP), società di capitali ed enti (USC, UENC), sono caratterizzate da un layout video che rispecchia i modelli ministe- » Gestione immobili riali. Le procedure sono state sviluppate in modo tale da consenti- La procedura (comune a tutti i dichiarativi) riguarda la “gestione re di elaborare in maniera semplice ed intuitiva le dichiarazioni dei degli immobili”, consentendo di gestire tutta la problematica ICI e up soggetti interessati. redditi e può essere di due tipi diversi: I quadri vengono contrassegnati da un simbolo di colore diverso 1) La prima permette l’inserimento dei dati identificativi dell’immo- Fashion in funzione dello stato in cui si trovano: da compilare (bianco), da bile direttamente nel modulo Ministeriale in compilazione, senza confermare (rosso), definitivo (verde). dover transitare dalla “banca dati immobili”. Anteprima di stampa: è prevista un’anteprima di stampa a video 2) La seconda modalità consente l’inserimento delle informazio- contenente i dati presenti sul quadro stesso, consentendo quindi ni mediante la banca dati immobili. In tale caso l’utente dovrà di controllarne la corretta compilazione. gestire tutte le informazioni riguardanti gli immobili ed in parti- Visualizzatore file telematico: possibilità di visualizzare in chiaro colar modo i dati relativi agli estremi dell’ubicazione. il contenuto del file telematico con possibilità di navigare all’inter- no del file stesso. Sempre nella stessa gestione sono presenti tutte le tariffe d’esti- Controllo della congruenza: interfacciamento dei dati inseriti nei mo, necessarie per calcolare automaticamente la rendita catastale. quadri di impresa con il software dei parametri o degli studi di set- Altra informazione importante, è la possibilità, di gestire i periodi tore e relativo adeguamento automatico. di validità qualora durante l’anno intervengano modifiche in tale Stampa della dichiarazione su modulistica laser. gestione. » Ritenuta d’acconto e dichiarazione sostituto d’imposta (770) È inoltre possibile utilizzare una serie di automatismi e fun- zionalità, tra le quali il riporto dei dati sul quadro riepiloga- tivo delle ritenute, la generazione del quadro X, stampe di controllo e stampe su modulistica ministeriale. La procedura, integrata con le contabilità, consente la gestione delle ritenute d’acconto compresa la compila- zione e generazione file per la trasmissione telematica dei Modelli 770 semplificato e ordinario. Inoltre è prevista la gestione del Modello EMENS (flusso telematico) e la stam- pa della certificazione dei compensi. » Dichiarazione IVA Annuale Accedendo al modulo Dichiarazione IVA annuale la procedura predispone una “Creazione guidata dichiarazione IVA” che consente di compilare il modello predisponendo automaticamente la lista dei quadri da compilare in base alle caratteristiche del soggetto. I dati gestiti durante l’anno in contabilità, generano automaticamente il modello, anche se i registri IVA non sono stati stampati. L’applicativo gestisce la compilazione e il calcolo dell’imposta a debito o a credito per i regimi Nor- male, Ter, Quater. È prevista anche la gestione delle dichiarazioni nei casi di società controllanti e controllate, fusioni, scissioni, regime di liquidazione per fallimenti e Art. 74. L’IVA a debito o a credito che scaturisce dalla compilazione della dichiarazione IVA Annuale può AFIS0910 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  10. 10. Centri di Costo up e Cespiti Manager Il modulo Centri di Costo consente di ripartire, in base alle indica- GESTIONE AUTOMEZZI/AUTISTI up zioni fornite dalla prima nota contabile e di magazzino, la movi- mentazione di costi e ricavi su centri di costo/ricavo predeterminati, Il modulo consente di gestire in modo ottimale il parco automezzi Maker ottenendo report dettagliati delle attività svolte. dell’azienda. Più specificatamente: • Targhe, date immatricolazione, km percorsi La gestione completa dei beni patrimoniali dell'azienda è ottenibile • Scadenzario tagliandi, assicurazioni, ecc. tramite il modulo Cespiti Ammortizzabili, che offre un cruscotto • Schede carburante esauriente sull'argomento. • Dotazioni aggiuntive (satellitare, telepass, ecc.) • Piani di manutenzione up • Magazzino ricambi » Centri di Costo • Gestione multe/richiami Truck • Piano dei conti dei centri di profitto (costi/ricavi) a tre livelli. • Ripartizione percentuale in caso di abbinamento di più centri di » Cespiti Ammortizzabili costo o ricavo ad un sottoconto contabile. • Gestione civilistica e fiscale. • Budget annuale, ripartito mensilmente. • Memorizzazione dei gruppi merceologici. • Gestione dei beni immobili up • Prospetti di stampa giornalieri, mensili o annuali, con il grado di raggiungimento degli obiettivi. • Anteprime di un ipotetico piano di ammortamento. Fashion • Analisi dei valori consuntivi e preventivi dei centri di costo/ricavo • Attivazione, direttamente dalla prima nota, di ogni evento prendendo in considerazione un periodo temporale compren- legato ai cespiti (codifica in gestione, rilevazione di eventuali dente diversi esercizi. valutazioni/svalutazioni, ammortamenti, ecc...). • Integrazione con la Gestione Commesse. • Regime dei beni usati. • Otto modalità di calcolo, oltre alla possibilità di indicare una percentuale libera, anche per un periodo diverso dai dodici mesi. • Simulazioni contabili che permettono di generare, in qualsiasi periodo dell'anno, scritture di ammortamento simulate, che potranno essere incluse in un'eventuale stampa del bilancio d'esercizio. • Stampa del libro cespiti con selezione dei vari dati pre- senti in gestione tramite un pratico pannello filtri. • Gestione maxi cespite. ACES0910 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  11. 11. Vendite, Offerte up e Ordini Clienti Manager Completamente integrato con gli altri, il modulo Vendite consente • Moduli di stampa completamente personalizzabili tramite il tool up la gestione di tutti i documenti attinenti, provenienti sia dall'in- di gestione dei report distribuito con l’applicativo (look-up su terno che dall'esterno dell'azienda. L'emissione dei documenti di tutte le tabelle). Maker vendita genera in tempo reale l'aggiornamento dei corrispondenti • Numerazione di fatture e DDT alfanumerica. campi nei moduli Contabilità e Magazzino. • Gestione di listini promozionali con sconti a scaglione di valore o quantità. » Caratteristiche funzionali • Inserimento documenti con codifica interna, associata al cliente • Gestione dei nominativi "prospect". oppure al fornitore. up • Trasformare delle offerte in ordini, con evasioni totali, parziali • Generazione dei documenti tramite inserimento del codice Truck od in esubero. a barre abbinato all'articolo, o tramite importazione da file • Memorizzare dei modelli di ordine riutilizzabili. esterno. • Gestione parametrica degli sconti a listino per offrire la massima • Possibilità d’invio documenti tramite PEC (Posta Elettronica adattabilità alle diverse politiche commerciali. Certificata). up • Trasferimento dei dati in prima nota, con generazione dei movi- menti contabili e imputazione automatica ai centri di ricavo. Fashion • Documenti commerciali studiati per agevolare al massimo l'ope- ratività dell'utente. • Gestione di quattro sconti riga più uno sconto in chiusura. • Gestione articoli con unità di misura diverse da quelle impostate per il magazzino con indicazione up dei fattori di conversione fissi o variabili. EasyBusiness • Gestione contributi CONAI / RAEE • Controllo del carico/scarico dei lotti/matricola. • Possibilità di scelta, per ogni utente, dell'interfaccia grafica preferita per l'inserimento dei documenti. • Gestione di più tipologie di documenti con diverse numerazioni (assoluta o annuale). • Gestione sconto in merce. • Layout di stampa completamente personalizzabile. • Margine del venduto, sia a livello di reportistica, sia on-line, interattivo in inserimento ordine. Analisi evadibilità ordini clienti parametrica Vendita al banco con interfaccia touch-screen www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  12. 12. » Totale libertà: versioni Entry e Top GESTIONE AGENTI La componibilità degli applicativi è totale. Proprio per • Tre agenti gestibili su ogni documento questo motivo non viene commercializzato in configura- • Provvigioni per zona zioni predeterminate, offrendo la massima libertà di scelta. • Provvigioni per sconto Unico prerequisito, la presenza del modulo Base su tutte le • Calcolo sul fatturato, sullo scaduto, sull’incassato • Distinta fatture per agente stazioni client. • Scadenzario fatture per agente Alcuni moduli sono disponibili in versione “entry” o “top”, • Autofattura agenti che, ovviamente, differiscono per la minore o maggiore • Conteggio dell’Enasarco funzionalità, come di seguito indicato. PRESTAZIONI ESCLUSIVE DEI MODULI TOP GESTIONE RICEVUTE BANCARIE • Gestione effetti Gestione Vendite Top • Emissione automatica su supporto magnetico o cartaceo • Navigatore documenti commerciali. • Rilevazione da remote banking di insoluti e movimenti di • Gestione di più bollettari (2 o più BAM/DDT, 2 o più fatture). prima nota • Gestione depositi (Entry ha solo il magazzino centrale) - In • Contabilizzazione effetti a livello di prima nota contabile abbinamento modulo Magazzino Top. • Gestione dei lotti/partite. • Gestione del Serial Number. • Gestione dei clienti/fornitori abituali. VENDITA AL BANCO • Input da terminalini/periferiche esterni. • Inserimento rapido degli articoli anche tramite codice a barre Gestione Ordini Clienti Top • Collegamento con il registratore di cassa ed emissione diretta • Navigatore documenti commerciali. dello scontrino • Conto lavoro attivo. • Emissione diretta bolle • Ordini aperti. • Emissione diretta ricevute fiscali • Gestione contenitori. • Emissione diretta fatture/ricevute fiscali • Tasti diretti programmabili (impostazione automatica di un articolo nello scontrino) • Possibilità di utilizzo tramite video touch screen VENDITA ARTICOLI A MISURA • Collegamento tra punti vendita via FTP (ideale per il franchising) Vengono gestite in modo ottimale le problematiche della vendita a misura (vetrerie, marmisti, falegnami, ecc.), applicando formule automatiche personalizzabili con multipli/minimi fatturabili, con- versioni, ecc. LOTTI, MATRICOLE E TRACCIABILITÀ La gestione dei lotti/matricole risolve le problematiche relative alla tracciabilità e rintracciabilità dei lotti di produzione. Consente, inoltre, di adempiere alle disposizioni dettate dal Regolamento CE 178/2002 sulla tracciabilità dei prodotti alimentari e dei mangimi. Flusso evasione documenti Ricerca documenti AVEN0910 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  13. 13. Acquisti up Manager Anch’esso integrato con gli altri, il modulo up Acquisti amministra il ciclo commerciale Maker passivo. Consente di registrare gli ordini ai fornitori e genera i documenti di carico di magazzino e le relative fatture. La registra- zione dei documenti commerciali di acquisto provvede, come per il modulo Vendite, ad up aggiornare quantità e valore del magazzino. La procedura di contabilizzazione provvede Truck a generare il movimento di contabilità rela- tivo alle fatture. » Caratteristiche funzionali up • Possibilità di memorizzare più modelli Fashion d'ordine. • Gestione ordini aperti. • Generazione delle fatture immediata o differita. • Contabilizzazione delle fatture con trasfe- rimento in Prima Nota. Generazione automatica • Cruscotto acquisti con proposte parametriche di riassor- ordini fornitori da fabbisogno ordini clienti timento. • Generazione automatica dei movimenti contabili con » Totale libertà: versioni Entry e Top imputazione ai centri di costo. La componibilità degli applicativi è totale. Proprio per questo moti- • Gestione contributi CONAI / RAEE vo non viene commercializzato in configurazioni predeterminate, • Gestione di quattro sconti riga più uno sconto in chiusura. offrendo la massima libertà di scelta. Unico prerequisito, la presen- • Gestione articoli con unità di misura diverse da quelle za del modulo Base su tutte le stazioni client. impostate per il magazzino con indicazione dei fattori di Alcuni moduli sono disponibili in versione “entry” o “top”, che, conversione fissi o variabili. ovviamente, differiscono per la minore o maggiore funzionalità, • Carico/scarico dei lotti/matricole. come di seguito indicato. • Documenti di reso e di conto lavorazione con indicazione PRESTAZIONI ESCLUSIVE DEI MODULI TOP del deposito del terzista o della fase di lavorazione. • Gestione di più tipologie di documenti con diverse nume- Gestione Acquisti Top • Navigatore documenti commerciali. razioni (assoluta o annuale). • Gestione dei modelli in ordini a fornitore. • Layout di stampa completamente personalizzabile. • Import da listino fornitori su supporto magnetico. • Gestione di diversi listini fornitori, con manutenzione • Proposte d’ordine a fornitore. • Input da terminalini/periferiche esterni. manuale o automatica. • Gestione dei Lotti/Partite. • Listini fornitori importabili in formato elettronico. • Gestione del Serial Number. • Sconti a scaglione di valore o quantità. • Inserimento documenti con codifica interna, associata al RICHIESTE D'ACQUISTO AUTOMATICHE cliente oppure al fornitore. • Generazione automatica degli ordini sulla base degli ordini • Richieste di Acquisto automatiche, integrate anche con il clienti inseriti nelle vendite modulo ERP, con invio automatico e-mail durante i vari • Copertura scorta minima • Criteri di selezione step autorizzativi. • Gestione iter autorizzativi • Possibilità d’invio documenti tramite PEC (Posta • Gestione delle versioni Elettronica Certificata). • Invio automatico di e-mail ai vari step autorizzativi • Integrazione con il modulo MRP AACQ0910 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  14. 14. Magazzino, Commesse up e Conto Lavoro Manager Una struttura parametrica, una grande flessibilità, up la possibilità di gestire contemporaneamente più magazzini (reali o virtuali) per ognuna delle ditte Maker attivate, una gestione completa dei materiali sotto l'aspetto contabile, gestionale e fiscale, un'anagra- fica articoli particolarmente ricca, sono solo alcuni dei punti di forza del modulo Magazzino. A tutti gli articoli possono essere abbinati testi, immagini up o filmati, in modo da creare un catalogo multime- Truck diale della merce stoccata. Il modulo è collegato con le gestioni commerciali (Vendite, Acquisti, Statistiche) e produzione del programma: l'inserimento dei documenti com- up merciali provvede all'aggiornamento dei valori progressivi di magazzino, Fashion grazie a causali circostan- ziate. È possibile genera- re ex-novo progressivi di magazzino non contempla- ti. L'anagrafica articoli con- Distinta base con 99 livelli sente la creazione di campi up personalizzati, integrati EasyBusiness nell'applicativo con quelli di default. Prima Nota di Magazzino Generazione barcode Gestione Movimenti Commesse www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  15. 15. » Caratteristiche funzionali • Verifica dei saldi e delle valorizzazioni di magaz- zino, generale o per singolo deposito, reale e virtuale, secondo diverse logiche: - Costo medio - Costo medio ponderato - Costo ultimo - Costo standard - Costo minimo - Costo massimo - Ultimo prezzo - Lifo annuale - Lifo continuo - Fifo annuale - Fifo continuo • È possibile definire progressivi di valorizzazione personalizzati secondo logiche non standard ed effettuare confronti e simulazioni utilizzando fino a cinque progressivi diversi. • Gestione completa di tracciabilità e rintracciabilità tramite lotti e Serial Number; sono gestite scadenze e garanzie, sia lato forni- » Totale libertà: versioni Entry e Top tore sia lato cliente. Il tutto accessibile da un comodo cruscotto La componibilità degli applicativi è totale. Proprio per questo moti- di interrogazione dati. vo non viene commercializzato in configurazioni predeterminate, • Possibilità di abbinare uno o più codici a barre ad ogni articolo offrendo la massima libertà di scelta. Unico prerequisito, la presen- secondo gli standard più diffusi (EAN13, EAN8 e UPC). za del modulo Base su tutte le stazioni client. • Un sistema completo di causali di magazzino attraverso le quali Alcuni moduli sono disponibili in versione “entry” o “top”, che, è possibile gestire ogni sorta di movimentazione sia all’interno ovviamente, differiscono per la minore o maggiore funzionalità, dell’azienda sia verso l’esterno. come di seguito indicato. • Due tipi di movimento di magazzino: reali (effettivi con impatto immediato) e simulati (non in grado di modificare i valori di magazzino, se non dopo una definitiva conferma). PRESTAZIONI ESCLUSIVE DEI MODULI TOP • Gestione di più distinte base per articolo (fino a 99 livelli), con la Gestione Magazzino Top possibilità di scelta nei vari contesti. È consentito l'utilizzo di arti- • Navigatore documenti commerciali. coli alternativi per ogni voce di distinta. Possibilità di trattamento • Gestione movimenti simulati. massivo delle distinte stesse con sostituzioni, cancellazioni o • Gestione storicizzazione dei movimenti di magazzino. inserimenti di singole voci all’interno di gruppi di distinte. • Gestione depositi (Entry ha solo il magazzino centrale). • Stampa etichette con tutte le informazioni necessarie a una • Gestione dei lotti/partite. • Gestione del Serial Number. completa gestione di magazzino. • Gestione input a 2 o 3 dimensioni. • Ricodifiche articoli gestite in modo coerente anche ad attività • Gestione dati multimediali. avviate. • Gestione dei clienti/fornitori abituali. • Generazione di liste di prelievo a partire da ordini o ddt. • Input da terminalini/periferiche esterni. • Possibilità di gestire le giacenze anche per singola Commessa. • Gestione contenitori. • Analisi di magazzino (indici di copertura e rotazione, analisi ABC, analisi ricarico medio). • Reportistiche specifiche con controllo degli impegni di magazzi- ANALISI DI MAGAZZINO no e composti realizzabili. • Analisi ABC • Totale apertura verso fogli elettronici o word processor, con • Analisi del ricarico medio anteprima a video di tutte le stampe ed esportazione file in • Indici di copertura e rotazione formato testo, Word, Excel o pdf. • Grafici generati automaticamente • Possibilità di importare dati da file esterni generati secondo le • 14 tipi diversi di valorizzazioni specifiche Dylog. • Valorizzazioni fiscali LIFO, FIFO e LIFO continuo AMAG0910 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98
  16. 16. Archiviazione up Ottica Manager up Il modulo Archiviazione Ottica integrato con tutti gli appli- » La semplicità di utilizzo Maker cativi della linea Azienda, consente di memorizzare, orga- Il modulo Archiviazione Ottica è accessibile direttamente nizzare e ricercare tutti i documenti prodotti da gestionale o dal gestionale Dylog utilizzato. È possibile archiviare diret- da procedure esterne (scanner o file). tamente i documenti per poi consultarli ed utilizzarli con immediata semplicità. » I vantaggi pratici up • accesso immediato ai documenti archiviati; » Conservazione sostitutiva Truck • visualizzazione e la stampa dei documenti archiviati; Il modulo Archiviazione Ottica si completa con la gestione • invio tramite e-mail; relativa alla conservazione sostitutiva così come prevista dal- • invio tramite fax dei documenti archiviati senza neces- la normativa vigente. È un processo che inizia con la sotto- sità di stampa (tramite appositi software disponibili sul scrizione elettronica e l’apposizione della marca temporale up mercato). sul singolo documento oppure su un insieme di documenti e termina con la memorizzazione dei medesimi su idonei Fashion » I vantaggi economici supporti di memorizzazione. • abbattimento del tempo di ricerca dei documenti; • enorme risparmio di tempo in termini di stampe e fotocopie; • riduzione degli spazi dedicati all’archiviazione cartacea, con possibilità di spostare l’archivio stesso in altra ubicazione; • servizio efficiente e innovativo alla clientela gra- zie anche ai portali web. AAOT0910 www.dylog.it - info@dylog.it - numero verde 800 98 48 98

×