Formazione e nuove tecnologie. scenari, problemi e nuove competenze calvani-landriscina
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Formazione e nuove tecnologie. scenari, problemi e nuove competenze calvani-landriscina

on

  • 831 views

Le nuove competenze digitali: ...

Le nuove competenze digitali:

Open Education, Social e Mobile Learning
Tre incontri online per parlarne con i docenti e i collaboratori del Laboratorio di Tecnologie dell'Educazione (UniFi), del MED e di Bibienne Editrice

http://www.insegnalo.it

http://teach4.us/new-digital-skills

Statistics

Views

Total Views
831
Views on SlideShare
700
Embed Views
131

Actions

Likes
1
Downloads
15
Comments
0

2 Embeds 131

http://www.insegnalo.it 129
http://insegnalo.it 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Formazione e nuove tecnologie. scenari, problemi e nuove competenze calvani-landriscina Formazione e nuove tecnologie. scenari, problemi e nuove competenze calvani-landriscina Presentation Transcript

  • Instructional Design e Teoria del carico cognitivo: principi dellapprendimento efficace Franco LandriscinaLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 2012
  • Note biografiche Formazione Psicologia sperimentale (Università “La Sapienza” di Roma) Teorie dell’apprendimento, Neuroscienze cognitive Lavoro Computer-Based Training, Formazione multimediale, Instructional Design, E-Learning, SimulazioneLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 2
  • Note biografiche Collaborazioni/Pubblicazioni  Antonio Calvani, Università di Firenze (Instructional Design, Teoria del carico cognitivo, Didattica delle immagini)  Norbert Seel, Freiburg University (Model-Based Learning and Instruction, Simulazione) Sito web: http://simulationandlearning.comLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 3
  • Il contesto: istruzione e tecnologie didattiche Un susseguirsi di sigle  CAI (Computer-Assisted Instruction)  CBT (Computer-Based Training)  Ipertesto/Ipermedia  E-Learning  Technology Enhanced LearningLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 4
  • Una prospettiva storica Ad esempio… l’istruzione programmataLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 5
  • Una prospettiva storicaAd esempio… la multimedialità IBM, 1500 Instructional System, 1966Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 6
  • Una prospettiva storicaAd esempio… il computer nella formazione aziendaleLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 7
  • Una prospettiva storicaL’effetto Sisifo Ogni nuova tecnologia didattica cancella studi, ricerche, ed esperienze sull’uso delle tecnologie precedentiLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 8
  • E-LearningDefinizione di e-learning  Flash  Web 2.0  HTML  LMS  Articulate  SCORM  Captivate  Streaming L’e-Learning è un insieme di strumenti, tecnologie, metodi didattici e principi di comunicazione che consente l’apprendimento e il miglioramento della performance.  Instructional Design  Usability  Instructional Science  Graphic design  Training  Computer-mediated  Performance Support communicationLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 9
  • Importanza dell’Instructional DesignDefinizione di Instructional Design L’applicazione sistematica di linee guida derivate dalle teorie dell’istruzione e dell’apprendimento per assicurare la qualità della formazione.Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 10
  • Attività di Instructional Design Analisi Progettazione Sviluppo Implementazione Valutazione Analisi dei  Definizione  Realizzazione  Monitoraggio  Reazione bisogni obiettivi supporti  Tutoring online  Apprendimento didattici didattici per la Analisi del formazione  Help Desk  Comportamento target e del  Sequencing contesto d’aula  On-the-job  Risultati  Definizione  Realizzazione training Analisi dei strategie contenuti didattiche supporti  Comunicazione didattici per la Analisi dei  Definizione formazione a  Community compiti strategie di distanza erogazione  Definizione strategie di valutazione Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 11
  • Le basi dell’Instructional design Instructional Instructional science DesignLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 12
  • Instructional science Alcuni esempi  Teoria dell’apprendimento multimediale  Teoria del carico cognitivo  Apprendimento e istruzione basati sui modelli  Teorie del cambiamento concettuale  Teorie della metacognizione e dell’autoregolazione  Discipline-Based Education ResearchLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 13
  • Istruzione come sequenza di unità didatticheIl concetto di unità didattica Uno o più obiettivi di apprendimento Materiali e metodi appropriati per l’apprendimento Criteri di valutazione dei risultatiLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 14
  • Istruzione come sequenza di unità didatticheSequenze lineari o ramificate Unit Unit Unit Unit Unit à 1 à 2 à 3 à 4 à 5 Unit Unit Unit Unit Unit à 1 à 2 à 3 à 4 à 5 Test Unit Unit à à 4a 4bLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 15
  • Un concetto chiave dell’Instructional DesignL’allineamento (alignment) fra obiettivo, istruzione evalutazione di un’unità didattica Obiettivo Istruzione ValutazioneLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 16
  • Strumenti e modelli dell’Instructional DesignLa classificazione degli obiettivi didattici (Bloom) I 6. Valutazione Dominio cognitivo 5. Sintesi II Dominio psicomotorio 4. Analisi 3. Applicazione III Dominio affettivo 2. Comprensione 1. ConoscenzaLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 17
  • Strumenti e modelli dell’Instructional DesignGli eventi dell’apprendimento (Gagné) 1. Catturare l’attenzione 2. Informare l’allievo dell’obiettivo 3. Stimolare il ricordo di quanto già appreso 4. Presentare l’informazione 5. Guidare l’allievo (Guidance) 6. Fare esercitare l’allievo (Practice) 7. Fornire un feedback (Feedback) 8. Valutare l’apprendimento (Assessment) 9. Facilitare il ricordo e il transferLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 18
  • Strumenti e modelli dell’Instructional DesignI livelli di efficacia formativa (Kirckpatrick) 4 Risultati 3 Applicazione 2 Apprendimento 1 ReazioneLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 19
  • Glossario dei terminihttp://www.neiu.edu/~dbehrlic/hrd408/glossary.htmLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 20
  • Dai modelli alle applicazioniUn’infinità di soluzioni possibiliLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 21
  • Discussione Grazie per l’attenzione!  flandriscina@units.it  http://simulationandlearning.comLaboratorio di Tecnologie dell’Educazione, Master 2012-2013, Webinar 11 dicembre 20 22