• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Regaliamo la Piazza al Futuro
 

Regaliamo la Piazza al Futuro

on

  • 945 views

Il progetto “Regaliamo la piazza al futuro” intende semplicemente fermare un tempo per regalarlo ad un futuro osservatore, senza false nostalgie, perché non possiamo considerarci padroni di ...

Il progetto “Regaliamo la piazza al futuro” intende semplicemente fermare un tempo per regalarlo ad un futuro osservatore, senza false nostalgie, perché non possiamo considerarci padroni di quello che ci circonda, ma solo custodi per le generazioni che verranno.

Statistics

Views

Total Views
945
Views on SlideShare
811
Embed Views
134

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 134

http://lacivetta.wordpress.com 134

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Regaliamo la Piazza al Futuro Regaliamo la Piazza al Futuro Presentation Transcript

    • Istituto d’Istruzione Superiore – Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato "Leonardo Da Vinci" Fulvio Rosso Piazza Vittorio Emanuele II a Finalmarina Aprile 2011festa tema 2011dell’inquietudine inquietudine&futuro
    • La realizzazioneRipresa “lenta”Luogo di sguardi 2
    • Il passato, il presente ed il futuro hanno nella piazzaun riscontro diacronico e sincronico.In essa quotidianamente diverse generazioni, perdiverse generazioni, si sono incontrate, si parlano,si confronteranno.Il progetto “Regaliamo la piazza al futuro” intendesemplicemente fermare un tempo per regalarlo adun futuro osservatore, senza false nostalgie, perchénon possiamo considerarci padroni di quello che cicirconda, ma solo custodi per le generazioni cheverranno. 3
    • Una iniziativa di: Istituto d’Istruzione Superiore – Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato "Leonardo Da Vinci“ di Finale Ligure e di Inquieta-Mente , area dei Progetti innovativi e inquieti dedicati alle Scuole e alle Imprese, nell’ambito della Festa dell’InquietudineNel corso di Tecnica Fotografica (anno scolastico2010/2011), la classe 5^ Grafici , coordinata daFulvio Rosso, ha realizzato i materiali per la mostrafotografica, avente come soggetto la piazza VittorioEmanuele II di Finale Ligure Marina. 4
    • Per le riprese, eseguite in bianco e nero, è statoutilizzato un apparecchio fotografico di grandeformato, a corpi mobili.Questo tipo di apparecchio, che richiede l’uso deltreppiede, è caratterizzato, oltre che da unaestrema nitidezza delle immagini prodotte, da unsuo intrinseco modus operandi non particolarmenterapido.Ci costringe quindi ad un tipo di ripresa fotograficache definiremo “lenta” nel confronto di una “veloce”istantanea eseguita con un apparecchio fotograficousato a mano libera. 5
    • E proprio questo tipo di visione, lenta, è quella piùcongeniale per l’indagine che si è tentata dellapiazza Vittorio Emanuele II.Uno sguardo lento, che scorre senza fretta sullearchitetture che delimitano lo spazio/piazza, cicostringe a vedere e a cercare di capire.Non è casuale la scelta di questo soggetto.Da sempre luogo di incontro, di scambio di cose econoscenze, “luogo di sguardi”, la piazza vivecostantemente il proprio tempo. 6
    • Piazza Vittorio Emanuele II, è stata l’antica PlateaMagna di Finalmarina, nata come scalo marittimocommerciale nel periodo tardo medievale.Si presenta come un ampio spazio regolaredelimitato, sul lato a monte, da un porticatoquattrocentesco sul quale si sovrappongono ipalazzi Ferri e Mendaro, verso il mare dall’arcodedicato a Margherita infanta di Spagna, costruitonell’occasione del suo passaggio da Finale nel1666. 7
    • I materialiLa sede 8
    • Piazza Vittorio Emanuele II di Finale Ligure Marina La piazza è lo spazio della memoria in cui ci identifichiamo maggiormente, è il luogo in cui attendiamo, ci incontriamo, viviamo. 9
    • Piazza Vittorio Emanuele II di Finale Ligure Marina Lo spazio è definito dagli elementi fisici architettonici e naturali che la compongono. E’ superficie su cui noi camminiamo. 10
    • Piazza Vittorio Emanuele II di Finale Ligure Marina Durante il giorno cerchiamo il sole o l’ombra poi scende la notte e la piazza si veste di un’altra luce. 11
    • Piazza Vittorio Emanuele II di Finale Ligure Marina Spesso è dimora di simboli che campeggiano a dominare la scena. 12
    • Piazza Vittorio Emanuele II di Finale Ligure Marina Ma sottraendo gli elementi fisici e tangibili arriviamo a percepire quale sia veramente lo spazio a nostra disposizione. 13
    • Il vuoto urbano è lo spazio tra gli edifici, la suaforma forse difficile da individuare è altrettantoprecisa e importante.E’ come se facessimo un calco di vetro trasparentedel volume libero e provassimo a ragionare suquella forma originale, invisibile, piuttosto che suimaterici corpi di fabbrica (il visibile).Si crea così un equilibrio bilanciato di valoripercettivi e spaziali tra le due componentifondative: il pieno e il vuoto. . 14
    • … come in un dipinto a velature attraverso unasequenza infinita di piani sovrapposti è capace difarci apprezzare le profondità spaziali dei luoghiindagati. 15
    • Foto: merlo fotografia.comSecondo Chiostro delComplesso Monumentaledi Santa Caterina aFinalborgoApertura: venerdì 27maggio 2011 ore 08:30 Foto: emilio.rescigno.it 16
    • Fulvio RossoFesta dell’Inquietudine 2011Citazioni e Link 17
    • Diplomato all’Istituto d’Arte d’Imperia, corso di studio “Artedella Grafica Pubblicitaria e della Fotografia” e laureatoall’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, conspecializzazione in Pittura.Fotografo professionista dagli anni Settanta, si è occupato inprevalenza di foto per l’arte, il paesaggio e l’architettura.E’ insegnante di Tecnica fotografica presso l’Istitutod’Istruzione Superiore – Istituto Professionale per l’Industria el’Artigianato "Leonardo Da Vinci" di Finale Ligure SV .Collabora con le Amministrazioni Regionali, Provinciali eComunali della Liguria per la realizzazione di cataloghi e volumid’arte.Nato a Savona il 17 Maggio 1952. 18
    • Cultura & Intrattenimentodedicati alla “Inquietudine”IV EdizioneTema della Festa 2011:“Inquietudine & Futuro”Complesso Monumentale diSanta Caterina a FinaleLigure Borgo (Finalborgo),Savona27 - 28 - 29 Maggio 2011www.festainquietudine.it 19
    • 2 Mostre1 Concorso Fotografico8 Progetti Inquieta-Mente51 Ospiti di cui: 34 relatori 4 docenti coordinatori progetti 8 docenti tutor di progetto 5 coordinatori degli incontri27 eventi inclusi: 4 spettacoli 2 aperitivi psicologici 1 Sala dellAntico Futuro 20
    • Il logo della Festa dell’Inquietudine è di Oliviero Toscani - LaSterpaia www.lasterpaia.itIl logo “inquietudine e futuro” è di Marco Prato www.manolab.itLe didascalie delle foto, le pagine Architettura e Fotografiautilizzano testi degli architetti Marco Ciarlo e Angela Magnanotratti da Fotografia e Architettura - Lo spessore della luce.Sito ufficiale della Festa dell’Inquietudine:www.festainquietudine.itRaccolta di articoli sul tema della Festa:www.scribd.com/collections/2864370/Inquietudine-e-Futuro 21