Your SlideShare is downloading. ×
Ontologie e programmazione dello sviluppo locale: prospettive connesse all’interoperabilità semantica e alla valutazione integrata, di Francesco Scorza, Giuseppe Las Casas
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Ontologie e programmazione dello sviluppo locale: prospettive connesse all’interoperabilità semantica e alla valutazione integrata, di Francesco Scorza, Giuseppe Las Casas

613
views

Published on

Sesta Conferenza Nazionale in Informatica e Pianificazione Urbana e Territoriale

Sesta Conferenza Nazionale in Informatica e Pianificazione Urbana e Territoriale


0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
613
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Ontologie e programmazione dello sviluppo locale: prospettive connesse all’interoperabilità semantica e alla valutazione integrata. Francesco SCORZA, Giuseppe LAS CASAS Università della Basilicata – Laoratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali (LISUT) University of Basilicata – Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering (LISUT), Viale dell’Ateneo Lucano 10, 85100, Potenza - Italy Giuseppe.lascasas@unibas.it Francesco.scorza@unibas.it INPUT 2010 – 13, 15 Settembre 2010 - Potenza Ing. Francesco Scorza
  • 2. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Indice: • Istanze e criticità della programmazione dello sviluppo locale • Approccio ontologico come proposta metodologica e operativa • ReDO: strumento di supporto • Conclusione prospettive
  • 3. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Istanze: Partecipazione Negoziazione Sistemi Valutazione Informativi Gestione Attuazione Beneficiario Piano Contesto Programmatore, Decisore
  • 4. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Istanze: Razionalità del processo Equità, efficienza e sostenibilità Accountability Pertinenza e rilevanza del Piano rispetto al Contesto Comunicazione - Partecipazione Interoperabilità Valutazione
  • 5. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Istanze: l’analisi della PO Regionale Axis Overal POR Basilicata 2000/2006 Objectives Axis IV – Sistemi locali di sviluppo Specific objectives with sectorial specifications “Favorire l’internazionalizzazione delle imprese della Basilicata e la promozione dell’integrazione e della cooperazione economica, …… culturale e istituzionale, transfrontaliera, transnazionale e interregionale.” B5 …… B5.3 Results “promozione di interventi di messa in rete delle attività commerciali” - B5.2.1 …… “processi di internazionalizzazione rivolti a mercati esteri identificati come strategici a livello regionale (es., ‘Progetti Paese, Mercato, Filiera, Distretto) anche a seguito del confronto con il partenariato socio- economico.” - B5.3.2 “realizzazione di partnership internazionali di tipo economico produttivo e Actions commerciale che vedano il coinvolgimento di operatori appartenenti a comunità di lucani all’estero” - B5.3.3
  • 6. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Istanze: l’analisi della PO Regionale Overall Objective Specific Objectives Results Actions Grafo 1: struttura logica di programma Asse IV POR Basilicata 00/06
  • 7. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Istanze: l’analisi della PO Regionale Overall Objective Specific Objectives Results Actions Grafo 2: struttura logica di programma Misure IV.4 / IV.19 POR Basilicata 00/06
  • 8. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Istanze: l’analisi della PO Regionale Overall Objective Specific Objectives Results Actions Grafo 3: struttura logica di programma Bando Multimisura IV.4 / IV.19 POR Basilicata 00/06
  • 9. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering LFA & LFM LFA -> un approccio ufficiale per l’EU but La programmazione dello sviluppo regionale in Europa non lo applica: o I “risultati non sono definiti a livello di programma (talvolta nei bandi in termini di spese eligibili) o Il sistema degli indicatori è inadeguato (no performance indicators, ….) o …
  • 10. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering La L.F.Matrix proposta Intervention logic Indicators • Indicatori di efficacia • Indicatori di efficienza • Analisi di contesto: • Pertinenza degli obiettivi • Rilevanza degli obiettivi
  • 11. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Cotruzione della Conoscenza
  • 12. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Approccio Ontologico: Ontologia: “l'ontologia è un modello che permette la costruzione di una rappresentazione astratta e semplificata della realtà”
  • 13. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Componenti dell’Ontologia
  • 14. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering ReDO
  • 15. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering ReDO Phases Description Outputs 1 Definizione del Identificazione dello “scope” dell’ontologia Secondo le Dominio dominio domande principali descritte in precedenza. 2 Identificazione In accordo con le caratteristiche fondamentali della Lista dei Concetti dei concetti struttura ontologia, un team di esperti (tecnici e (Circa 110 concetti scienziati) ha individuato i concetti pertinenti per ReDO individuati) attraverso un'analisi dei Programmi Operativi 2007/2013 (PO FESR Basilicata, PO FESR Puglia, PO FESR Campania - Italia) 3 Costruzione Per ciascun concetto, il team di ricerca ha selezionato Thesaurus del Thesaurus (talvolta formulato ex-novo) una definizione attraverso il (Circa 110 concetti ricorso a fonti accreditate. Il risultato è un glossario e le relative (thesaurus): primo output operativo del processo. definizioni) 4 Selezione delle Tra tutti i concetti contenuti nel complesso thesaurus, il Classi classi gruppo di ricerca, attraverso un confronto, ha definito le (61 classi ReDO) dell’ontologia classi di ontologia. all’interno del Thesaurus
  • 16. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering ReDO Phases Description Outputs 5 Sviluppo della Le 61 classi sono state organizzate in una tassonomia: una Tassonomia tassonomia struttura gerarchica basata sulla relazione tassonomica “è un” ("is_a") 6 Applicazione Attributi e restrizioni permettono di realizzare la Attributi degli attributi e caratterizzazione operativa di una classe. La definizione Restrizioni delle restrizioni stessa è un attributo di una classe. Gli attributi corrispondono a dati / informazioni necessarie per rappresentare individui all’interno della classe. Le restrizioni sono delle regole per il popolamento della classe. 7 Definizione di Le relazioni tra classi consentono di rappresentare Relazioni relazioni tra procedure e le funzioni connesse alla gestione e alla classi valutazione dei Programmi Operativi 8 Popolamento Dopo la costruzione della struttura ontologica uno passo Istanze dell’ontologia fondamentale è quello del popolamento dell’ontologia. Questa è la fase operativa della rappresentazione del dominio rende ReDO uno strumento di gestione della conoscenza (Knowledge Management Tool).
  • 17. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering ReDO
  • 18. University of Basilicata LISUT Faculty of Engineering Laboratorio di Ingegneria dei Sistemi Urbani e Territoriali Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering Conclusioni e prospettive • Interoperabilità semantica e governo delle interazioni • Approccio bottom-up e rilevanza delle azioni rispetto al contesto • ReDO: strumento di supporto alle decisioni e strumento di gestione, monitoraggio e valutazione della programmazione operativa • Integrazione della componente spaziale
  • 19. Grazie per l’attenzione Ing. Francesco Scorza PhD Student at University of Basilicata - Faculty of Engineering Department of Architecture, Planning and Transport Infrastructure (DAPIT) Laboratory of Urban and Regional Systems Engineering (LISUT) Viale dell’Ateneo Lucano, 10 85100 Potenza – Italy www.lisut.org francesco.scorza@unibas.it Skype: francescoscorza Tel: 0039.347.7001363