Andrea Rossi - Imprese in Rete e Reti Di Imprese per il Turismo Responsabile - Università Bicocca Milano - 02 02 2010 - innovActing
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Andrea Rossi - Imprese in Rete e Reti Di Imprese per il Turismo Responsabile - Università Bicocca Milano - 02 02 2010 - innovActing

on

  • 2,618 views

Presentazione delle Reti di Imprese per il Turismo Responsabile al convegno From Cool to Good dell'Università Bicocca di Milano - Andrea Rossi - innovActing - 02/02/2010

Presentazione delle Reti di Imprese per il Turismo Responsabile al convegno From Cool to Good dell'Università Bicocca di Milano - Andrea Rossi - innovActing - 02/02/2010

Statistics

Views

Total Views
2,618
Views on SlideShare
2,592
Embed Views
26

Actions

Likes
1
Downloads
43
Comments
1

2 Embeds 26

http://www.innovacting.com 19
http://www.slideshare.net 7

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Andrea Rossi - Imprese in Rete e Reti Di Imprese per il Turismo Responsabile - Università Bicocca Milano - 02 02 2010 - innovActing Andrea Rossi - Imprese in Rete e Reti Di Imprese per il Turismo Responsabile - Università Bicocca Milano - 02 02 2010 - innovActing Presentation Transcript

  • Le imprese in rete e le reti di imprese per il turismo responsabile Ing. Andrea Rossi Amministratore Unico innovActing srl – Gruppo CSE-Crescendo andrea.rossi@innovacting.it Milano, 02.02.2010
  • Reti di imprese  Le Reti di Impresa rappresentano forme di coordinamento di natura contrattuale tra imprese, particolarmente destinate alle PMI che vogliono aumentare la loro massa critica e avere maggiore forza sul mercato senza doversi fondere o unirsi sotto il controllo di un unico soggetto. Fonte: www.industria2015.ipi.it interazioni nodo 2
  • Tipi di reti di imprese /1  Network orizzontale e network verticale (solitamente di tipo produttivo, sovente anche R&D) network orizzontale singola impresa network verticale filiera produttiva 3
  • Tipi di reti di imprese /2  Cento di supporto, interno o esterno (Mktg, Commerciale, HR, Logistica, Acquisti, R&D, etc) centro di supporto attore relazione di business servizio di supporto fornito 4
  • Scopi e vantaggi del network Possibili scopi del business network  sviluppo del mercato (specialmente internazionalizzazione)  sviluppo tecnologico  innovazione di prodotto  delocalizzazione produttiva  integrazione produttiva (verticale o orizzontale)  supporto al business (sistemi informativi, risorse umane, marketing) Vantaggi del network:  Accesso a nuove conoscenze, competenze e risorse  Accesso a nuovi mercati  Offerta di prodotti più sofisticati  Condivisione dei rischi e degli investimenti  Riduzione costi tramite economie di scala 5
  • Forme contrattuali  Internazionali  Joint Venture Limited Liability Company  Joint Venture Agreement  Business Consortium  Strategic Alliance  Private Contract  In Italia  Consorzio  Associazione  Franchising  ATI  GEIE  “Contratto di Rete” (Legge 9 aprile 2009, n. 33) Si ricorda che, la Legge Finanziaria 2009 (Legge 6 agosto 2008, n. 133) ha assimilato le Reti di Imprese ai Distretti Produttivi 6
  • La gestione delle informazioni, dei contenuti e delle conoscenze nelle reti di imprese  Una grande opportunità/sfida delle reti di imprese è la gestione delle informazioni e delle conoscenze nelle reti di imprese CONCORRENTI CLIENTI Informazioni, contenuti e conoscenze Informazioni, contenuti e conoscenze MACRO-AMBIENTE PARTNER, FORNITORI E RISORSE ESTERNE Fonte: Andrea Rossi e innovActing © 2010 7
  • La gestione del cambiamento culturale e la governance delle reti di imprese  Le resistenze all’aggregazione e al cambiamento devono essere gestite con grande attenzione e metodo • Piano delle dinamiche di cambiamento • Piano di marketing Diffusione della Piano del consapevolezza interno cambiamento Motivazione della partecipazione Analisi dei target interni Gestione del cambiamento Riduzione dei Analisi dei bisogni/ conflitti contesto/ cultura/ dimensioni psico- sociali/ resistenze/ paure/ minacce/ Azioni di opportunità risposta Gestione delle variabili soft Raccolta dei feed-back Committment degli attori della rete di imprese Fonte: Andrea Rossi e innovActing © 2009-2010 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • Nel turismo responsabile… 12
  • Associazioni www.fairtourismsa.org.za/regional_news/page2.php www.certificationnetwork.org/ www.aitr.org/site/index.php 13
  • Central Baltic Interreg IV A /1  Cross-border co-operation programme under the European Territorial Co-operation objective  Priority 1: Safe and healthy environment  Priority 2: Economically competitive and innovative region  Priority 3: Attractive and dynamic societies Source: www.centralbaltic.eu 14
  • Central Baltic Interreg IV A /2  First call (June 18 – September 18, 2008)  19 projects were approved  13.6 MEUR (14%) of the total 96 MEUR  ERDF(*) funding covers on average 80 %  Second call (March 9 – April 15, 2009)  27 projects were approved  21.1 MEUR (22%) of the total 96 MEUR  ERDF(*) funding covers on average 78 %  Third call – APPLICATION (September 15 – October 15, 2009)  38 applications were received  applying for 40.5 MEUR of ERDF funding (*) European Regional Development Fund Source: www.centralbaltic.eu 15
  • Central Baltic Interreg IV A /3 Some examples Source: www.centralbaltic.eu 16
  • Central Baltic Interreg IV A /4 Some examples Source: www.centralbaltic.eu 17
  • EDEN European Destinations of Excellence /1  Aims:  to draw attention on value, diversity, shared charateristics  to enhance visibility  to combat seasonality  to help de-congestion  to rebalance tourism flows  to exchange good practices  2010 – Aquatic Tourism  2009 – Tourism and protected areas  2008 – Tourism and local intangible heritage  2007 – Best Emerging European Rural Destinations of Excellence. Source: ec.europa.eu/enterprise/sectors/tourism/eden/ 18
  • EDEN European Destinations of Excellence /2 Source: ec.europa.eu/enterprise/sectors/tourism/eden/ 19
  • EDEN European Destinations of Excellence /3 Source: ec.europa.eu/enterprise/sectors/tourism/eden/ 20
  • EDEN European Destinations of Excellence /4 Source: ec.europa.eu/enterprise/sectors/tourism/eden/ 21
  • Ermes.net Ermes.net: il portale del turismo consapevole 22
  • …sono ancora poche le realtà del turismo responsabile che si aggregano in reti di imprese (specialmente le PMI) 23
  • Le opportunità di collaborazione Centro di Integrazione di Supporto imprese Aumento della complessità gestionale e delle resistenze al cambiamento 24
  • Alcune opportunità di collaborazione in rete (centro di supporto) Sviluppo di mercato Sviluppo delle Relazioni  Creare un mercato insieme attraverso  Lobbying la comunicazione congiunta  Relazioni istituzionali con Comunità  Conquistare i mercati internazionali Europea  Massa critica per creare il mercato Investimenti e Finanziamenti Regole comuni  Ottenimento di fondi e finanziamenti  Strumenti di autovalutazione dei  Organizzazione degli investimenti (no processi ai micro-investimenti)  Sinergie tra i diversi operatori costruendo percorsi per la valorizzazione del territorio  Sviluppo competenze Acquisizione di maggiori e più raffinate conoscenze  Ricerche sul mercato  Progetti di analisi del territorio  Formazione Centro di Supporto 25
  • Le imprese in rete e le reti di imprese per il turismo responsabile Ing. Andrea Rossi Amministratore Unico innovActing srl – Gruppo CSE-Crescendo andrea.rossi@innovacting.it Milano, 02.02.2010