Your SlideShare is downloading. ×

Fatturazione ElettronicaPA

1,458

Published on

Il processo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione richiede alle aziende un cambiamento tecnologico e di processo nelle attività del ciclo attivo e passivo, dato dalla necessità …

Il processo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione richiede alle aziende un cambiamento tecnologico e di processo nelle attività del ciclo attivo e passivo, dato dalla necessità di dialogo con il Sistema di Interscambio di Sogei (Sdi), l'infrastruttura che si occupa di ricevere i flussi di fatture elettroniche destinate alla PA e di destinarli verso gli uffici competenti.

InfoCert ha già provveduto a supportare i soggetti coinvolti in tale processo attraverso l'erogazione di un servizio specifico di Fatturazione Elettronica per PA, per la gestione automatizzata del ciclo di invio, ricezione e conservazione delle Fatture Elettroniche PA, perciò può organizzare e inviare le fatture elettroniche e successivamente organizzare tutto il processo di conservazione sostitutiva.

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,458
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
67
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Copyright © InfoCert 2014 Da obbligo ad opportunità La fatturazione elettronica alla PA , 2014 Fabrizio Leoni/Mkt Manager, Soluzioni Enterprise Igor Marcolongo/Senior Consultant Mar’yana Bilska/Consultant
  • 2. Copyright © InfoCert 2014 Higlights Infocert Profilo societario Composizione offerta Enterprise Overview Fatturazione elettronica verso PA La normativa Regole e processi La soluzione Infocert LegalBus for eInvoices L’opportunità multicanale Agenda Il contenuto di questa presentazione è strettamente confidenziale e non può essere distribuito in alcuna forma senza il consenso esplicito di InfoCert.
  • 3. Copyright © InfoCert 2014 Highlights su InfoCert  Una delle maggiori Certification Authority europee  170 dipendenti  ~ 32 milioni di euro di fatturato 2013  ~ 5 milioni di certificati di firma digitale emessi  1,3 milione di caselle PEC  ~ 450 milioni di documenti conservati a norma  17 milioni di euro di capitale sociale  Presidio normativo e tecnologico attraverso le organizzazioni nazionali ed internazionali  certificazioni ISO quale formalizzazione dell’impegno e della qualità aziendale nel trattamento dei dati e delle informazioni
  • 4. Copyright © InfoCert 2014 Comunicazione digitale a norma (PEC)): garantisce valore legale (non ripudiabilità alla comunicazione) Conservazione a Norma: Assicura integrità, leggibilità e autenticità del documento conservato Integrazione servizi certificati e applicazioni: Orchestrazione processi di compliance, auditing. Firma Qualificata e Firma Elettronica Avanzata e Marca Temporale per la sottoscrizione digitale dei documenti InfoCert – I servizi di compliance Servizi Normati Firma Digitale e Marca Temporale Posta Elettronica Certificata Conservazione Sostitutiva Solution Framework Soluzioni Enterprise
  • 5. Copyright © InfoCert 2014 Integrare le soluzioni di dematerializzazione lungo tutto il processo Dall’adozione «atomica» di prodotti e di dematerializzazione …alla composizione in sotto-processi… …alla soluzione paperless end- to-end
  • 6. Copyright © InfoCert 2014 Compliance Servizi a norma ProcessiServizi tecnologici Dai servizi ai processi a norma; la visione InfoCert Content Applications Enterprise Applications Integrazione architetturale PEC Firma Conservazione sostitutiva Identity Management & Sicurezza Libreria di Processi Disegno Competenze Competenze Interne Ecosistema Partner
  • 7. Copyright © InfoCert 2014 La normativa Focus su fatturazione elettronica alla PA
  • 8. Copyright © InfoCert 2014 Il quadro normativo di riferimento Fattura Elettronica D.L. n. 357 del 1994 Disposizioni tributarie urgenti L. n. 549 del 1995 delega al Governo modalità conserv. scritture contabili Delib. AIPA 24/1998 Regole tecniche per l'uso dei supporti ottici Delib. AIPA 42/2001 Regole tecniche per la riprod e conserv di doc su supporto ottico Delib.CNIPA 11/2004 Regole tecniche per la riproduzione e conservaz di doc su supporto ottico Codice Civile art 2220 Conservazione scritture contabili DPR 445/2000 Testo unico sulla documentazione amministrativa D. MEF 23/01/2004 Modalità assolvimento obblighi fiscali relativi a documenti informatici e alla riproduzione in diversi tipi di supporto DPR 633/1972 Istituzione e disciplina dell’imposta sul valore aggiunto D. Lgs 52/2004 Attuazione della Direttiva 2001/115/CE che semplifica ed armonizza le modalità di fatturazione in materia di IVA Legge Finanziaria 2008 D.MEF n. 55 del 03/04/2013 Regole Tecniche fatturazione PA Direttiva Europea 2010/45/UE Recepita con Decreto Salva Italia di Monti DPCM 03/12/2013 Regole Tecniche in material di Sistema di Conservazione
  • 9. Copyright © InfoCert 2014 Cos’è la fatturazione elettronica Fattura elettronica E’ stata inserita nel sistema normativo italiano col Decreto legislativo 20 febbraio 2004, n. 52 in attuazione della direttiva 2001/115/CE. DEFINIZIONE: Per fattura elettronica s’intende il documento informatico, formato secondo specifiche modalità che garantiscono l’integrità dei dati contenuti e l’attribuzione univoca del documento al soggetto emittente, senza necessità di provvedere alla stampa su supporto cartaceo (circolare 45/E del 19 ottobre 2005). Oggi la normativa stata cambiata: la legge di stabilità n.228/12 ha modificato l’art.21 del DPR 633/72 dando una nuova definizione, simile a quella prevista dalla direttiva 2010/45/UE: ‘’Per fattura elettronica si intende la fattura che è stata emessa e ricevuta in un qualunque formato elettronico’’
  • 10. Copyright © InfoCert 2014 Requisiti della fattura Requisiti della fattura elettronica: Autenticità dell’origine: comprovazione dell’identità del fornitore o del prestatore o dell’emittente della fattura e della riferibilità della fattura allo stesso attraverso: riferimento temporale in fase di emissione (data e ora di emissione) la firma digitale apposta dall’emittente che garantisce la provenienza della fattura con le nuove disposizioni comunitarie: anche mediante appositi sistemi di controllo di gestione sistemi di trasmissione EDI (Electronic Data Interchange, che assicurano gli stessi requisiti suddetti) Integrità del contenuto: immodificato dall’emissione alla conservazione delle fatture. Ad esempio usando XML, PDF. Leggibilità del documento: il documento deve poter essere letto e consultato nel tempo, a prescindere dal formato originale con cui è stato emesso e conservato. I Requisiti devono essere assicurati dal momento dell’emissione fino al termine del periodo di archiviazione della fattura. Ogni soggetto passivo stabilisce il modo in cui assicurare i tre requisiti. Il ricorso alla fattura elettronica è subordinato all’accettazione da parte del destinatario (art. 21, comma 1, d.p.r. n. 633 del 1973).
  • 11. Copyright © InfoCert 2014 Formato della fattura Per fattura elettronica si intende la fattura che è stata emessa e ricevuta in un qualunque formato elettronico (art. 21 c.1 DPR 633/72). Il soggetto passivo può scegliere il formato con cui la fattura elettronica viene emessa o ricevuta (es. XML ma anche qualsiasi altro tipo di formato elettronico come ad es. un messaggio di PEC con PDF allegato della fattura). Non va confusa con la “trasmissione elettronica della fattura cartacea”. Trasformare le fatture in xml permetterebbe: di automatizzare l'intero processo amministrativo, contabile, gestionale e finanziario; di collegare le fatture sia in entrata che in uscita con estrattori automatici di dati e di informazioni al fine di effettuare elaborazioni relative ai propri clienti ed ai propri fornitori oltre che a tutti gli altri dati contabili; La fattura informatizzata utilizzando il metalinguaggio di descrizione dei dati XML (eXtensible Markup Language), diventerebbe da semplice "documento fiscale" ad un vero e proprio "oggetto software fiscale"
  • 12. Copyright © InfoCert 2014 Regole Tecniche e linee guida di fatturazione Col Decreto (3 aprile 2013, n. 55) emanato dal Consiglio dei Ministri sono state individuate le regole tecniche e le linee guida per la gestione dei processi di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione. Questo passaggio rappresenta l'ultimo step del lungo percorso legislativo attivato con la Legge Finanziaria 2008 (più in dettaglio, la Legge 244 del 2007, articolo 1, commi da 209 a 214).
  • 13. Copyright © InfoCert 2014 Il contenuto del decreto in pillole Le disposizioni di cui alla suddetta legge finanziaria 2008 prevedono che, al fine di semplificare il procedimento di fatturazione e registrazione delle operazioni imponibili, l’emissione, la trasmissione, la conservazione e l’archiviazione delle fatture emesse nei rapporti con le pubbliche amministrazioni, anche ad ordinamento autonomo, e con gli enti pubblici nazionali, anche sotto forma di nota, conto, parcella e simili, deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica. A livello normativo, quindi, tutte le PA destinatarie non potranno né accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea né procedere al pagamento, neppure parziale, sino all’invio del documento in forma elettronica. I fornitori delle amministrazioni pubbliche dovranno invece gestire il proprio ciclo di fatturazione esclusivamente in modalità di fatturazione elettronica, non solo nelle fasi di emissione e trasmissione ma anche in quella di conservazione. Ed è proprio questa, la parte che certifica la volonta’ di dematerializzare quanto piu’ possibile il sistema di fatturazione.
  • 14. Copyright © InfoCert 2014 Percorso a tappe (1/2) www.osservatori.net Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione Workshop 3 del 12 Febbraio 2014 6 Giugno 2014 6 Giugno 2015 Da definire Presidenza del Consiglio, Ministeri, Avvocatura dello Stato Enti Nazionali di Previdenza e Assistenza sociale Agenzie Fiscali Istituti di Istruzione Statale di ogni ordine e grado Gestori di Pubblici Servizi Forze di Polizia Federazioni Nazionali, Ordini, Collegi e Consigli Professionali Altre PA centrali Regioni, Province, Comuni, Comunità Montane, unioni di Comuni e loro consorzi e associazioni Università e Istituti di Istruzione Universitaria Pubblici Aziende Sanitarie Locali, Aziende Ospedaliere, Policlinici, Agenzie Regionali Sanitarie ecc. Altre PA locali -10.400-9.300 -1.500 Numero totale soggetti dei Enti all’obbligo: -21.200
  • 15. Copyright © InfoCert 2014 Percorso a tappe (2/2) www.osservatori.net Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione Workshop 3 del 12 Febbraio 2014 6 Giugno 2014 Presidenza del Consiglio, Ministeri,Avvocatura dello Stato Enti Nazionali di Previdenza e Assistenza sociale Agenzie Fiscali Istituti di Istruzione Statale di ogni ordine e grado -9.300 Alcuni esempi: 13 Ministeri, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Avvocatura dello Stato INAIL, INPS, INPDAP, INARCASSA, Cassa Nazionale del Notariato, Cassa Nazionale Dottori Commercialisti ecc. Agenzia del Demanio, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Agenza delle Entrate Tutti gli istituti scolastici statali presenti sul territorio italiano (!!!) l l l
  • 16. Copyright © InfoCert 2014 Fatturazione obbligatoria verso la PA Articolo 1 commi da 209 a 214 Legge numero 244 del 2007, Finanziaria 2008 Emissione Trasmissione Pagamento Conservazione esclusivamente in forma elettronica (XML) delle fatture, note, parcelle, conti e simili. esclusivamente con strumenti elettronici, utilizzando il Sistema di Interscambio gestito dall’Agenzia delle Entrate, tramite il «braccio operativo» Sogei. Possono essere utilizzati degli intermediari; Sogei deve mettere a disposizione delle PMI strumenti di supporto esclusivamente e obbligatoriamente in forma elettronica, secondo le regole tecniche (Deliberazione CNIPA 11/2004). Questo comporta per tutte le PA e i fornitori della PA di gestire obbligatoriamente la fatturazione elettronica, di tutte o parte delle proprie fatture (sezionali). le PA destinatarie non potranno né accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea né procedere al pagamento, neppure parziale, sino all’invio del documento in forma elettronica
  • 17. Copyright © InfoCert 2014 http://www.fatturapa.gov.it
  • 18. Copyright © InfoCert 2014 Ministero dell’Economia e delle Finanze Circolare n.1 del 31.03.2014 Anagrafiche delle amministrazioni Si applica a tutte le amministrazioni nei cui confronti è fatto obbligo di fatturazione elettronica, comprese quelle per le quali non è ancora stabilita la decorrenza. Data di emissione della fattura elettronica La fattura può considerarsi emessa ai sensi della normativa fiscale anche nel caso in cui il sistema notifichi all'emittente un messaggio di mancata consegna del documento. Pagamenti nella fase transitoria La necessità di rispettare i termini di pagamento previsti dalla legge - termine di tre mesi (ad esempio, alla data del 6 settembre 2014, per il primo gruppo di obbligati) Impossibilità di Recapito della fattura Nei casi anomali, nell’Ipa non c’è il codice dell’ufficio centrale: allora l’azienda può mandare all’Sdi con codice ufficio fittizio, “9999’’
  • 19. Copyright © InfoCert 2014 News Fonte: http://www.indicepa.gov.it/documentale/news.php
  • 20. Copyright © InfoCert 2014 Le regole e i processi
  • 21. Copyright © InfoCert 2014 Le specifiche
  • 22. Copyright © InfoCert 2014 Processo: La fattura elettronica verso la PA Comunicazione Fornitore - SDI Comunicazione PA - SDI Fornitore Sistema di Interscambio (Sogei) PA Dati fatturazione Trasmissione fattura elettronica XML firmato Notifiche Notifica ricezione fattura Accettazione - Rifiuto Fatture conversione Ricezione e inoltro notifiche Notifica esito Conservazione a norma conversione Notifiche XML firmatoNotifiche Azienda Conservazione a norma
  • 23. Copyright © InfoCert 2014 Il processo nella soluzione InfoCert
  • 24. Copyright © InfoCert 2014 Le attività previste – Ciclo Attivo Comunicazione Fornitore - SDI Comunicazione PA - SDI Fornitore Sistema di Interscambio (Sogei) PA Dati fatturazione Trasmissione fattura elettronica XML firmato Notifiche Notifica ricezione fattura Accettazione - Rifiuto Fatture conversione Ricezione e inoltro notifiche Notifica esito Conservazione a norma conversione Notifiche XML firmatoNotifiche Azienda Conservazione a norma
  • 25. Copyright © InfoCert 2014 1. La formazione della fattura Recupero Dati Genero XML Firma digitale + riferimento temporale Recupero Dati: l’azienda è responsabile del contenuto della fattura, LegalBus riceve i dati da formati strutturati (csv,xml,rdbms,web services) o non strutturati (pdf) Generazione XML: LegalBus è responsabile della verifica del dato e della formazione delle fatture nel formato richiesto dal Sistema di Interscambio Firma e riferimento temporale: legalBus appone firma digitale e riferimento temporale come richiesto dalle regole tecniche
  • 26. Copyright © InfoCert 2014 Esempio di fattura PA
  • 27. Copyright © InfoCert 2014 Punti di attenzione Non c’è un «documento» L’orginale da conservare è il file XML Un documento PDF può essere allegato, ma non è richiesto La fattura non è necessariamente «Human Readable»
  • 28. Copyright © InfoCert 2014 2. La “comunicazione” della fattura Interfaccia verso SdI Ricezione e intepretazione esiti (asincrona) Tracking e reporting Ricezione e trattamento esiti
  • 29. Copyright © InfoCert 2014 Punti di attenzione E’ necessario gestire tutto l’insieme di notifiche e comunicazioni con SDI Il processo ha durata fino a 15 giorni per poter considerare effettivamente trasmessa e accettata la fattura
  • 30. Copyright © InfoCert 2014 3. La conservazione della fattura Invio in conservazi one Inseriment o in lotto Chiusura lotto Firma e marca temporale Memorizza zione Esibizione Processo di conservazione : le fatture vengono inviate in conservazione, in modo completamente trasparente ai sistemi utente. LegalBus intefaccia nativamente i servizi Infocert di conservazione a norma Esibizione: LegalBus espone una interfaccia web di ricerca dei documenti conservati, attraverso la quale è possibile giungere all’esibizione a norma. Tale esibizione garantisce la visibilità su tutti i dati che certificano la compliance del processo di conservazione.
  • 31. Copyright © InfoCert 2014 Punti di attenzione La conservazione non è opzionale L’oggetto in conservazione è un XML firmato Se la conservazione è relativa ai soli documenti PA, è necessario un partitario distinto
  • 32. Copyright © InfoCert 2014 L’architettura dell’InfoCert Trusted Cloud  Architettura orientata ai servizi  Accessibile in Modalità Public o Hybrid Cloud  Compliance by design  Processi “Business Ready” I servizi Trusted InfoCert Servizi di integrazione e orchestrazione CRMERP ProtocolloApplicazioni Cliente …… Gateway SdI SOGEI Generazione flussi fatture Invio a LegalCloud Ricezione esiti dal sistema di interscambio SOGEI corredati di data di consegna Firma Automatica: Firma automatica fatture Invio PEC: Consegna PEC e certificazione dell’invio a norma, ricezione esiti SdI Conservazione a norma Conservazione fatture e ricevute/messaggi SdI Lavorazione flusso dati: Verifica dati, codifica formati FatturaPA, lookup codici ente PA, gestione eccezioni Firma automatica Invio PEC o FTP al SdI: Comunicazione Legalmail o FTP, recupero e associazione esiti di invio e esiti del SdI Tracciati informazioni ai gestionali del cliente
  • 33. Copyright © InfoCert 2014  Architettura orientata ai servizi  Accessibile in Modalità Public o Hybrid Cloud  Compliance by design  Processi “Business Ready” Servizi di integrazione e orchestrazione CRMERP ProtocolloApplicazioni Cliente …… L’opportunità «fattura multicanale» Gateway SdI SOGEI Postalizzazione Cartacea Composizione fatture Allegati da PEC Inbound Canale PEC B2B
  • 34. Copyright © InfoCert 2014 www.infocert.it marketing@infocert.it [ ] Fabrizio.leoni@infocert.it Igor.marcolongo@infocert.it

×