Recensione the filmmaker
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Recensione the filmmaker

on

  • 468 views

 

Statistics

Views

Total Views
468
Views on SlideShare
462
Embed Views
6

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

1 Embed 6

http://loscrignodiatrus.blogspot.com 6

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Recensione the filmmaker Recensione the filmmaker Document Transcript

    • The Filmmaker
    • Titolo: The Filmmaker Storia Sistema di controlloGenere: Avventura grafica / La storia si svolge all’interno di un Visuale: in prima persona, aMistero /Horror teatro, il Carson Stiles Gateway, rotazione limitata e a schermateSviluppatore: Christopher M. tragicamente distrutto dal fuoco fisseBrendel alcuni anni prima, proprio nel Interazione con l’ambiente:Editore / Produttore: UniMatrix momento del suo massimo successo, grazie ai film girati da interamente da mouse, cliccandoProductions uno sconosciuto e misterioso sulle frecce direzionali cheGiocatori: Giocatore singolo regista. Il protagonista riceve dei compaiono ai lati e in profonditàLingua: Inglese biglietti omaggio per assistere alla sullo schermo; tuttavia laSottotitoli: Inglese nuova inaugurazione che prevede rotazione limitata imponeData di uscita: aprile 2010 la proiezione in anteprima di un direzioni fisse. Per spostarsi inRequisiti film dal titolo decisamente alcuni ambienti è necessarioPiattaforma: PC IBM o compatibili prima posizionarsi in un certoSupporto: 2 Dvd Rom inquietante “Primal Atmos Fear”. punto (ad esempio al centro diVersione: Windows XP/ Vista /7 Le sorprese non tardano ad una stanza) e poi raggiungere ilProcessore: Pentium 733 MHz arrivare: giunto nei pressi del punto desiderato;Memoria: 64MB RAM teatro, sotto una pioggiaHard Drive: 2GB spazio libero su scrosciante, al posto delladisco fisso consueta eccitazione che regna Inventario: classico,Risoluzione video: 1024x768, alle prime degli spettacoli, il posizionato in alto sullo schermocolori a 24 bit protagonista trova una strada di giocoScheda audio: compatibile con semideserta, buia e il teatroWindows inequivocabilmente chiuso, senza alcun segno di presenza umana. Salvataggi: un’icona a forma diCD–ROM Drive: 4x o più veloce arabesco, sul lato sinistro inSito ufficiale: Non sarà facile riuscire ad entrare ma quello che lo attende è basso dello schermo di gioco,www.unimatrixproductions.com/filmmaker/ incredibile: il teatro ha ripreso vita apre il menù principale,Sito distributore (dove è ma non v’è alcuna traccia dei essenziale e privo di grandipossibile acquistare il gioco):www.unimatrixproductions.com/index.html precedenti proprietari e di coloro possibilità per personalizzare il?storefilmmaker.html che vi lavoravano. Sono rimasti, gioco. I salvataggi sono manuali e come cristallizzati, i loro oggetti sono in numero infinito.Note importanti per utenti Windows7: il gioco mostra alcuni problemi di personali e di uso quotidiano, cheincompatibilità con 7; sussistono aiuteranno il protagonista a capire Opzioni: possibilità di attivarealcune limitazioni imputabili al motore cosa è veramente successo in quei i sottotitolidi gioco utilizzato. L’elenco dei tragici giorni. Poco alla voltapossibili malfunzionamenti è riportato l’atmosfera sfuma verso toninel sito del distributore sopra indicato. horror e il protagonista sarà messo di fronte alla verità che haIn altri casi, ove siano installatiprocessori potenti, si è dovuto alimentato il segreto del successoprocedere ad una riduzione del teatro. Visiterà mondi lontanidell’accelerazione hardware. nel tempo e nello spazio, arriverà dove non avrebbe mai pensato diAl primo avvio del gioco può arrivare, animato dalla volontà dicomparire una schermata che segnala porre fine all’agghiaccianteun errore: normalmente è sufficiente maledizione che ha distrutto ilproseguire, cliccando sul tasto teatro e tante vite umaneIGNORA ed il gioco si avviaregolarmente. Se il problema persiste innocenti.basta scaricare il file Sviluppo del gioco: il gioco non èMSCOMCTL.OCX da qui: strettamente lineare, almeno nellahttp://www.majorgeeks.com/files/m seconda parte. E’ necessarioscomctl.zip esplorare tutte le locazioni perIncollarlo poi in C:/Windows/System risolvere gli enigmi proposti.32Fatto questo da START --->esegui---> digita: regsvr32 mscomctl.ocxe dare lok!Questo dovrebbe scomparire!
    • Grafica Sonoro EnigmiGrafica: 3D con sfondi 2D Dialoghi: la prima e la terza Genere: logico, matematico, parte del gioco sono linguistico, meccanico,(fissi) pre-renderizzata caratterizzate da dialoghi brevi, mnemonico ed anche precisi e di immediato impatto geometrico.Ambientazione: l’ambiente emotivo.del teatro riproduce la classica Sono il piatto forte del gioco:costruzione architettonica La parte intermedia sconta sono numerosi, di grandecaratteristica delle cittadine invece un eccesso di prolissità: è varietà, divertenti e stimolanti,americane di periferia durante gli il momento in cui viene alcuni di grado mediamenteanni 50 - 60. Anni nei quali si è raccontata la storia del teatro e elevato, mai banali.assistito al boom dei cosiddetti B- dei suoi protagonisti e ci sono Buone le spiegazioni fornite, inmovie, film a basso costo, di delle ripetizioni un po’ noiose. alcuni casi, per la lorogenere stereotipato che Si tratta di dialoghi a domande risoluzione. Quasi tutti sonorichiamavano grandi folle al multiple, in alcuni casi evitabili perfettamente risolvibilibotteghino. Tipicamente ma in altri no, perché trovando la chiave logica che liamericana è la stessa struttura del forniscono indizi per il ha ispirati; qualche problema inteatro e del suo auditorium proseguimento del gioco. Si può più lo danno alcuni enigmiutilizzati sia per spettacoli teatrali uscire dalla griglia di domande geometrici che richiedonoche per la proiezione di film. cliccando sulla frase di congedo l’assemblaggio di più partiL’atmosfera è riprodotta con cura (frase tipica: adesso devo secondo criteri precisi. Alnegli arredi del teatro, andare….) ma non sempre è la riguardo nei consigli di gioco strategia giusta per i motivi di vengono forniti alcuninell’illuminazione e nei dettagli cui sopra. suggerimenti. Gli enigmidegli oggetti. linguistici, ovviamente,Tuttavia il gioco, essendo stato I dialoghi, in alcuni casi, richiedono la conoscenza dellasviluppato con un motore grafico possono essere terminati prima lingua inglese.non eccessivamente potente, della loro conclusione cliccandoperde in nitidezza della texture direttamente sulle altre Consigli di gioco:nei dettagli ravvicinati, comunque domande. 1) Alcuni indizi possono esseretrascurabili ai fini della ricerca Un piccolo difetto, comunque presi in momenti diversi deldegli indizi e della risoluzione sopportabile, a fronte degli gioco; quindi è necessariodegli enigmi. innumerevoli pregi del gioco. ripassare più volte dagli stessiGli oggetti da raccogliere sono ambienti;raffigurati in modo preciso e Sottotitoli: velocità adeguata 2) gli indizi possono essere al parlato. Inglese non troppo sparsi in locazioni differenti,visibili, nella giusta visuale, difficile. Accurata anche la anche lontane dall’enigma che sichiaramente. punteggiatura e la resa del tono sta risolvendo, quindi èI personaggi, quando appaiono di voce sottolineato con lo stile necessario esplorare in sequenza(poco), sono rigidi e privi di grassetto. e accuratamente tutti glimovimento e in alcune sequenzesembrano poco amalgamati Musica: grande cura anche in ambienti;all’ambiente che li circonda. questo comparto; il teatro che 3) E’ di utilità, per risolvere gliNonostante questo qualche rivive è accompagnato dalle enigmi geometrici, riprodurli subrivido è assicurato grazie struggenti note dell’arpa e del carta e provare a risolverlisoprattutto all’ottima fotografia, pianoforte a sottolineare la manualmente;di grana intensa sia nei toni pieni malinconia di quelle vite 4) salvare spesso: in alcuni livellidel colore, sia nella resa degli spezzate e incompiute, mentre il rientro non è nel punto in cuiambienti in bianco e nero e alle le note cupe del violoncello si è usciti ma è al punto diinquadrature efficaci soprattutto esprimono la rabbia per quello partenza; ci si accorge presto dinei primi piani. che è successo, una condanna quanto questo sia frustrante e a rimasta senza un riscatto. volte inevitabile; L’accompagnamento musicale 5)enigmi linguistici: la dei vari livelli è perfettamente traduzione dei testi in italiano, adeguato alle situazioni che il allegata alla recensione, aiuta la protagonista si trova ad loro comprensione ma non la affrontare, incredibili e quasi ai loro risoluzione, dato che sono limiti dell’assurdo. giochi di parole o modi di dire americani. Viene quindi fornito qualche indizio supplementare per la loro risoluzione.
    • Esperienza di giocoLa migliore definizione per questo gioco è quella di un prodotto pensato e sviluppato daun autore appassionato di avventure punta e clicca (Christopher M. Brendel, sviluppatoreindipendente americano, già noto per Shady Brook e Lifestream, giochi usciti nel 2004 e2005 e di Stonewall Penitentiary di prossima uscita)che conosce perfettamente i gusti delsuo pubblico. Si ha l’impressione di sentire l’eco dei tanti giochi che in passato hannodivertito ed emozionato e che sono diventati dei classici del genere. L’aspetto comunquepredominante è la costruzione perfetta alla base della storia: il giocatore è sempre stimolatoa proseguire dallo stupore delle situazioni che gli vengono proposte, e dagli enigmi,equilibrati ed omogenei, che poco concedono ad inutili spostamenti al solo scopo ditrovare oggetti da assemblare. Il giocatore non si riposa mai sugli allori: risolto un punto,può star certo che a breve, per far funzionare qualcosa, aprire una porta o una cassaforte otrovare una chiave dovrà nuovamente attendersi un rompicapo con cui fare i conti. Unassaggio, personalmente molto apprezzato, viene fornito all’inizio del gioco e riguarda laprima difficoltà: entrare nel teatro. Capito il meccanismo tutto è facile ma, nel mio caso,non è stato immediato.Ogni situazione è articolata in modo coerente, ben inserita nell’atmosfera che l’autore vuoleevocare, coinvolgendo anche le modalità di risoluzione degli enigmi, che risultano semprecollegate alle particolari condizioni che il protagonista si trova ad affrontare. In sostanzacome se, contemporaneamente, ci si trovasse a giocare più giochi diversi uno dall’altro.In conclusione, un gioco che diverte, stupisce e induce volentieri alla discussione con altriappassionati.