<ul><li>  Confindustria Verona </li></ul><ul><li>dalle Aggregazioni alle Reti </li></ul><ul><li>Arnad martedì 3 maggio 201...
Confindustria Verona e il Consorzio COVERFIL /1 <ul><li>Per favorire i progetti dei distretti e delle filiere, Confindustr...
Confindustria Verona e il Consorzio COVERFIL /2 <ul><li>Il Consorzio COVERFIL ha promosso e gestito le aggregazioni di azi...
Dalle Aggregazioni alle Reti:  opportunità e nodi da sciogliere <ul><li>  </li></ul><ul><li>Dalla nostra esperienza, pur a...
Il Consorzio COVERFIL e i contratti di rete <ul><li>Confindustria Verona, attraverso COVERFIL, ha costituito tre reti di i...
Attività di sostegno ai contratti di rete <ul><li>Tra alcune associate a Confindustria Verona è stata costituita una rete ...
Attività di sostegno ai contratti di rete <ul><li>Confindustria Verona inoltre,  sta seguendo la formazione di alcune reti...
Caratteristiche delle Reti:  <ul><li>Le Reti delle imprese promosse da Confindustria Verona sono caratterizzate da: </li><...
Collaborazioni per il contratto di rete <ul><li>Confindustria Verona inoltre sta attuando: </li></ul><ul><li>una collabora...
Opportunità e problemi delle Reti:  <ul><li>La maggiore opportunità offerta dal contratto di rete è quella di fornire uno ...
Il vademecum del tessitore di reti <ul><li>Adattarsi alla contingenza  l’importante è partire con il piede giusto </li></u...
Qualche confronto con altri strumenti  di integrazione fra imprese/1 <ul><li>Il contratto di rete unisce la  flessibilità ...
Qualche confronto con altri strumenti  di integrazione fra imprese/2 <ul><li>La necessaria  definizione di obiettivi strat...
Per ulteriori informazioni: Consorzio Coverfil c/o Confindustria Verona  Piazza Cittadella, 12 -37122 Verona  Telefono 045...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

La rete d'impresa (Istruzioni per l'uso)

2,095 views

Published on

Intervento di Confindustria Verona al Convegno organizzato da Confindustria Valle d'Aosta sulle reti di impresa

Published in: Business
1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,095
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
415
Actions
Shares
0
Downloads
40
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La rete d'impresa (Istruzioni per l'uso)

  1. 1. <ul><li> Confindustria Verona </li></ul><ul><li>dalle Aggregazioni alle Reti </li></ul><ul><li>Arnad martedì 3 maggio 2011 </li></ul><ul><li>A cura di Area Impresa e Territorio </li></ul><ul><li>(Marcello Fantini, Sara Lovato) </li></ul>“ LA RETE D’IMPRESA: STRUMENTO PER RILANCIARE LA COMPETITIVITÀ”
  2. 2. Confindustria Verona e il Consorzio COVERFIL /1 <ul><li>Per favorire i progetti dei distretti e delle filiere, Confindustria Verona ha costituito il Consorzio COVERFIL (COnfindustria VERona per i distretti e le FILiere), un consorzio con attività esterna costituito il 27.06.2006 che oggi conta 75 aziende aderenti. </li></ul><ul><li>Il Consorzio COVERFIL ha la finalità di promuovere le integrazioni ed aggregazioni tra le imprese attraverso le seguenti iniziative: </li></ul><ul><li>a) ricerche industriali e trasferimento tecnologico alle imprese; </li></ul><ul><li>b) soluzioni per la riduzione dell’inquinamento e interventi per il risparmio energetico e l’utilizzo di energia pulita nei siti produttivi; </li></ul><ul><li>c) promozione e sviluppo di proprietà industriale ed intellettuale; </li></ul><ul><li>d) ricerche di mercato e promozione commerciale di prodotti innovativi; </li></ul><ul><li>e) ogni altra iniziativa che consenta la crescita e lo sviluppo delle aggregazioni, come ad esempio la creazione di servizi logistici, informatici e telematici. </li></ul>
  3. 3. Confindustria Verona e il Consorzio COVERFIL /2 <ul><li>Il Consorzio COVERFIL ha promosso e gestito le aggregazioni di aziende interessate a sviluppare alcuni progetti di grande interesse: </li></ul>
  4. 4. Dalle Aggregazioni alle Reti: opportunità e nodi da sciogliere <ul><li> </li></ul><ul><li>Dalla nostra esperienza, pur avendo riscontrato alcune opportunità offerte della normativa veneta sui distretti quali ad esempio aver favorito la presentazione di progetti comuni tra le imprese e la loro collaborazione per la loro realizzazione e una consapevolezza territoriale concretizzata dal migliorato rapporto con gli enti locali ed il mondo scolastico, abbiamo riscontrato però significativi limiti: </li></ul><ul><li>Il regionalismo che intralcia le collaborazioni con altre imprese nazionali ed estere. </li></ul><ul><li>Una governance dei distretti che spesso non è adeguata alle esigenze del mondo produttivo. </li></ul><ul><li>Per superare questi limiti ed offrire alle aziende nuove opportunità di innovazione e competitività, Confindustria Verona ha promosso tra gli associati l’applicazione della nuova figura giuridica delle Reti delle imprese attraverso l’esperienza gestionale maturata dal Consorzio COVERFIL. </li></ul>
  5. 5. Il Consorzio COVERFIL e i contratti di rete <ul><li>Confindustria Verona, attraverso COVERFIL, ha costituito tre reti di impresa: </li></ul><ul><li>“ Rete delle imprese per la tutela dei funghi di bosco” </li></ul><ul><li>Coinvolge 18 imprese del settore ubicate in Veneto, Lombardia e Trentino. </li></ul><ul><li>Scopo: creare un gruppo scientifico che studi i funghi di bosco per garantire un prodotto di qualità realizzando un regolamento che colmi l’attuale vuoto normativo. </li></ul><ul><li>2. “Rete delle imprese CHP-NET” </li></ul><ul><li>Coinvolge 2 aziende, una veneta ed una trentina . </li></ul><ul><li>Scopo: progettare, sviluppare, ingegnerizzare e commercializzare componenti per sistemi micro-cogenerativi basati sulla tecnologia delle pile a combustibile per la fornitura di energia elettrica e calore per gli usi abitativi e commerciali. </li></ul><ul><li>3. “Rete delle imprese Energy4life” </li></ul><ul><li>Coinvolge 4 aziende venete del settore energetico e della climatizzazione e di recente ha aderito la Cassa di Risparmio del Veneto. </li></ul><ul><li>Scopo: unire ed integrare le nuove tecnologie di risparmio energetico ed energie alternative per realizzare progetti rivolti a piccole e medie entità urbane. La rete nasce dall’A.T.I. “Energy4life” che ha presentato quattro progetti finanziati dalla Regione del Veneto nel 2009. </li></ul>
  6. 6. Attività di sostegno ai contratti di rete <ul><li>Tra alcune associate a Confindustria Verona è stata costituita una rete tra imprese del terziario innovativo: </li></ul><ul><li>“ PROPER ITALIA” (www.properitalia.com) </li></ul><ul><li>Coinvolge 6 imprese ubicate in Lombardia e Veneto </li></ul><ul><li>Scopo: offrire servizi di consulenza integrata garantendo i vantaggi della cooperazione e della somma di competenze. </li></ul><ul><li>I progetti sono interdisciplinari e vengono curati in modo collegiale dai professionisti della consulenza nelle singole aree tematiche e settori di mercato. </li></ul>
  7. 7. Attività di sostegno ai contratti di rete <ul><li>Confindustria Verona inoltre, sta seguendo la formazione di alcune reti: </li></ul><ul><li>1. Una rete che comprende 4 aziende per la realizzazione di colonne multifunzione per l’alimentazione di autoveicoli elettrici. </li></ul><ul><li>2. Una rete di 4 aziende per servizi per il lavoro. </li></ul><ul><li>3. Una rete di 3 società di ingegneria per la progettazione di edifici protetti per persone diversamente abili. </li></ul>
  8. 8. Caratteristiche delle Reti: <ul><li>Le Reti delle imprese promosse da Confindustria Verona sono caratterizzate da: </li></ul><ul><li>un preciso programma di rete ed un sistema di monitoraggio periodico; </li></ul><ul><li>la costituzione di un fondo patrimoniale a sostegno dell’attività della rete, (tranne ProPer Italia); </li></ul><ul><li>una maggioranza qualificata per l’adesione di nuove imprese; </li></ul><ul><li>un’Assemblea di rete, e le cariche di Presidente e Vicepresidente che sono eletti per un anno; </li></ul><ul><li>l’attribuzione di una partita iva della rete e la stesura di un rendiconto annuale approvato in Assemblea (tranne ProPer Italia). </li></ul>
  9. 9. Collaborazioni per il contratto di rete <ul><li>Confindustria Verona inoltre sta attuando: </li></ul><ul><li>una collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Verona per approfondire tutti gli aspetti giuridici del contratto di rete; </li></ul><ul><li>una collaborazione con Unicredit e Banco Popolare di Verona per individuare modelli di valutazione del merito di credito delle reti d’impresa e delle imprese che ne fanno parte, ai fini del calcolo dei requisiti patrimoniali; </li></ul><ul><li>il coordinamento del gruppo di lavoro sugli aspetti legislativi nel Comitato Politiche Territoriali e di Distretti Industriali di Confindustria; </li></ul><ul><li>la partecipazione come socio fondatore a RetImpresa – Agenzia di Confindustria per le Reti d’Impresa. </li></ul>
  10. 10. Opportunità e problemi delle Reti: <ul><li>La maggiore opportunità offerta dal contratto di rete è quella di fornire uno strumento di aggregazione molto flessibile con la possibilità di estendere ad altre regioni la compagine delle imprese. </li></ul><ul><li>L’opportunità per le reti di costituirsi come interlocutori autorevoli e rappresentativi in merito alla promozione ed alla tutela dei relativi prodotti. </li></ul><ul><li>Vi sono però anche aspetti problematici: </li></ul><ul><li>un coordinamento molto complesso della rete che necessita di strutture di supporto e gestione (come quella offerta da Confindustria Verona e dal Consorzio COVERFIL); </li></ul><ul><li>il riconoscimento delle reti sia a fini fiscali che a fini agevolativi, e la concreta disciplina per partecipare a bandi ed appalti; </li></ul><ul><li>la necessità di chiarimenti ministeriali sia in merito alla concreta fruizione delle “agevolazioni fiscali” per le imprese aderenti alle reti, sia per l’operatività delle stesse. </li></ul>
  11. 11. Il vademecum del tessitore di reti <ul><li>Adattarsi alla contingenza l’importante è partire con il piede giusto </li></ul><ul><li>Mettere in movimento le motivazioni della rete se si guadagna non servono tanti discorsi </li></ul><ul><li>Esercitare la leadership o usare il traino strutturale avere un baricentro come il Consorzio COVERFIL serve </li></ul><ul><li>Puntare su idee motrici è indispensabile un’idea ‘forte’ intorno alla quale fare rete </li></ul><ul><li>Gestire la discontinuità verificare quanto si sta facendo in gruppo </li></ul><ul><li>Assicurare la governance dopo il confronto ci deve essere chi decide con il consenso degli altri </li></ul><ul><li>Imparare a gestire la finanza di rete la finanza di rete è possibile (es. adesione della Cassa di Risparmio del Veneto in Energy4life) </li></ul><ul><li>Gestire i problemi del riconoscimento giuridico o comunque dei diritti e obblighi la partnership implica la reciproca responsabilità, ma se gli investimenti sono consistenti serve formalizzare ogni atto. </li></ul>
  12. 12. Qualche confronto con altri strumenti di integrazione fra imprese/1 <ul><li>Il contratto di rete unisce la flessibilità delle relazioni contrattuali con le particolari esigenze di stabilità che accompagnano l’istituzione di un coordinamento fra imprese volto a sviluppare competitività e innovazione. </li></ul><ul><li>La natura contrattuale differenzia il contratto di rete dalle altre aggregazioni di tipo organizzativo (consorzi, gruppi di società, g.e.i.e.) senza però impedire ai contraenti di adottare, uno o più elementi organizzativi se ritenuti utili (fondo comune, organo comune). </li></ul><ul><li>La presenza di elementi organizzativi distingue il contratto di rete dagli strumenti contrattuali di integrazione che tanto non prevedono (subforniture, franchising, a.t.i.); nello stesso tempo consente ai contraenti di decidere e modificare il grado di interdipendenza fra le rispettive imprese. </li></ul>
  13. 13. Qualche confronto con altri strumenti di integrazione fra imprese/2 <ul><li>La necessaria definizione di obiettivi strategici e innovativi perseguibili e misurabili nel medio-lungo periodo differenzia il contratto di rete sia dalle forme contrattuali di integrazione occasionale (a.t.i.) perché postula e genera stabilità di rapporti, sia dalle altre figure integrative (subforniture, franchising) che cristallizzano il rapporto anziché farlo evolvere con il progresso economico di tutti i partecipanti. </li></ul><ul><li>Insomma, un contratto di rete ben costruito può essere utile anche a prescindere dalle agevolazioni fiscali che vi siano collegate. </li></ul>
  14. 14. Per ulteriori informazioni: Consorzio Coverfil c/o Confindustria Verona Piazza Cittadella, 12 -37122 Verona Telefono 045 8099472 - Fax 045 8026906 www.coverfil.it Email: info@coverfil.it Confindustria Verona dalle Aggregazioni alle Reti Grazie per l’attenzione

×