Internet: ilnuovosistemanervosodell’economiaIl casodiBiodigitalValley<br />Enrico M. Bucci*<br />	*BiodigitalvalleySrl<br ...
La competizionesull’innovazionesibasanecessariamentesullereti<br />In un’economia statica la produzione avviene secondo te...
La dimensione del fenomeno: utenti Internet (agosto 2009, Italia)<br />1. PopolazioneItaliana di 15 anni e più<br />100%, ...
IPV map, 2005<br />
Le reti: non solo Internet!<br /><ul><li>Il cervello è una rete di cellule nervose connesse da assoni
Le cellule sono connesse da reti di segnali biochimici
Le società umane sono reti di persone collegate da relazioni (professionali, di parentela, di amore, di amicizia)
Oltre Internet, molte altre tecnologie sono strutturate a rete:
Reti di distribuzione specializzate: acqua, energia (gas, elettricità, calore)
Reti viarie; reti ferroviarie; reti aeree  </li></li></ul><li>BiodigitalValley<br />
L’economiadellereti in BiodigitalValley<br />Reti in input<br />Rete accademica<br />Rete sociale professionale (clienti/c...
GenerazionediretimedianteProteinQuest<br />Quando ProteinQuestTM genera una rete ogni nodo è un concettoe ogni collegament...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione biodigitalvalley

711 views
660 views

Published on

1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
711
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
58
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione biodigitalvalley

  1. 1. Internet: ilnuovosistemanervosodell’economiaIl casodiBiodigitalValley<br />Enrico M. Bucci*<br /> *BiodigitalvalleySrl<br /> *IBB - CNR<br />
  2. 2. La competizionesull’innovazionesibasanecessariamentesullereti<br />In un’economia statica la produzione avviene secondo tecniche consolidate dalla tradizione: non c’è innovazione no produzione, no scambio di nuova conoscenza <br />Quando le imprese iniziano a competere sull’innovazione e sul tempo gli scambi informativi e cognitivi divengono essenziali <br />Una quantità sempre maggiore di risorse viene destinata alla produzione e allo scambio di nuova conoscenza <br />Ad un certo punto le risorse destinate a I e K possono giungere ad eguagliare, e infine a superare, quelle destinate alla produzione di beni fisici<br />E’ lecito parlare di de-materializzazione quando la quota di risorse destinata alla produzione di informazione e conoscenza diventa maggiore di quella della produzione fisica (Es. calzature)<br />Con la crescita degli scambi immateriali le economie industriali diventano economie di servizi ( 70% del PIL negli USA)<br />Anche la quota di consumi immateriali sul totale dei consumi privati è rapidamente crescente (es.: entertainment; cultura e formazione)<br />Le reti digitali sono lo strumento strategico per sostenere economie di questo tipo<br />
  3. 3. La dimensione del fenomeno: utenti Internet (agosto 2009, Italia)<br />1. PopolazioneItaliana di 15 anni e più<br />100%, per complessivi 51,4 M di individui<br />2. Utenti Internet attivi negli ultimi 3 mesi<br />50,9% della popolazione Italiana 15+, per complessivi 26,2 M di individui<br />3. Utenti Internet attivi nell’ultimo mese<br />48,1% della popolazione Italiana 15+, per complessivi 24,7 M di individui<br />4. Utenti Internet attivi nell’ultima settimana<br />45,9% della popolazione Italiana 15+, per complessivi 23,6 M di individui<br />5. Utenti Internet attivi nel giorno medio<br />26,6% della popolazione Italiana 15+, per complessivi 13,7 M di individui<br />
  4. 4. IPV map, 2005<br />
  5. 5. Le reti: non solo Internet!<br /><ul><li>Il cervello è una rete di cellule nervose connesse da assoni
  6. 6. Le cellule sono connesse da reti di segnali biochimici
  7. 7. Le società umane sono reti di persone collegate da relazioni (professionali, di parentela, di amore, di amicizia)
  8. 8. Oltre Internet, molte altre tecnologie sono strutturate a rete:
  9. 9. Reti di distribuzione specializzate: acqua, energia (gas, elettricità, calore)
  10. 10. Reti viarie; reti ferroviarie; reti aeree </li></li></ul><li>BiodigitalValley<br />
  11. 11. L’economiadellereti in BiodigitalValley<br />Reti in input<br />Rete accademica<br />Rete sociale professionale (clienti/consulenti)<br />Reti in output<br />
  12. 12. GenerazionediretimedianteProteinQuest<br />Quando ProteinQuestTM genera una rete ogni nodo è un concettoe ogni collegamento una pubblicazione in cui i concetti sono stati riportati insieme<br />
  13. 13. GenerazionediretimedianteProteinQuest<br />
  14. 14. EsempidiretiottenibilimedianteProteinQuest<br />Reti di ricercatori, per identificare possibili collaboratori, scienziati esperti in un dato campo, consulenti, conflitti di interessi eccetera …<br />Reti di proteine, per identificare nuovi bersagli terapeutici e studiare le malattie a livello molecolare<br />Reti di malattie, per ampliare le indicazioni dei farmaci “spostandoli” alla cura di malattie simili rispetto a quelle per cui il loro utilizzo è già approvato<br />
  15. 15. EsempidiretiottenibilimedianteProteinQuest<br />Esempi di reti richieste dai clienti di BdV negli ultimi 6 mesi:<br />Cliente A: Rete di proteine per l’identificazione di marcatori molecolari di Sclerosi Laterale Amiotrofica, per migliorare la diagnosi della malattia;<br />Cliente B: Rete genetica ottenuta in uno studio sul Mesotelioma, per meglio comprendere l’origine e fornire una stadiazione clinica obiettiva della malattia;<br />Cliente C: Rete di proteine per comprendere l’effetto di una particolare modifica genetica nel cuore, connessa a malformazioni congenite;<br />Cliente D: Rete di geni coinvolti nel cancro al seno, per bersagli terapeutici di farmaci già sul mercato ma utilizzati per altre indicazioni.<br />
  16. 16. Ringraziamenti<br />BdVpeople: <br />D.BoninoM.Natale<br />L.MontagnoliM.DalPiaz<br />P.ConsoliM.Gullusci<br />A.PoliA.Ruffino<br />La nostra rete scientifica (l’ultima di questa presentazione) …<br />

×