Presentazione biodigitalvalley
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Presentazione biodigitalvalley

on

  • 783 views

 

Statistics

Views

Total Views
783
Views on SlideShare
726
Embed Views
57

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
1

4 Embeds 57

http://impresavda.blogspot.com 35
http://impresavda.blogspot.it 19
http://www.impresavda.blogspot.it 2
http://impresavda.blogspot.de 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Presentazione biodigitalvalley Presentazione biodigitalvalley Presentation Transcript

  • Internet: ilnuovosistemanervosodell’economiaIl casodiBiodigitalValley
    Enrico M. Bucci*
    *BiodigitalvalleySrl
    *IBB - CNR
  • La competizionesull’innovazionesibasanecessariamentesullereti
    In un’economia statica la produzione avviene secondo tecniche consolidate dalla tradizione: non c’è innovazione no produzione, no scambio di nuova conoscenza
    Quando le imprese iniziano a competere sull’innovazione e sul tempo gli scambi informativi e cognitivi divengono essenziali
    Una quantità sempre maggiore di risorse viene destinata alla produzione e allo scambio di nuova conoscenza
    Ad un certo punto le risorse destinate a I e K possono giungere ad eguagliare, e infine a superare, quelle destinate alla produzione di beni fisici
    E’ lecito parlare di de-materializzazione quando la quota di risorse destinata alla produzione di informazione e conoscenza diventa maggiore di quella della produzione fisica (Es. calzature)
    Con la crescita degli scambi immateriali le economie industriali diventano economie di servizi ( 70% del PIL negli USA)
    Anche la quota di consumi immateriali sul totale dei consumi privati è rapidamente crescente (es.: entertainment; cultura e formazione)
    Le reti digitali sono lo strumento strategico per sostenere economie di questo tipo
  • La dimensione del fenomeno: utenti Internet (agosto 2009, Italia)
    1. PopolazioneItaliana di 15 anni e più
    100%, per complessivi 51,4 M di individui
    2. Utenti Internet attivi negli ultimi 3 mesi
    50,9% della popolazione Italiana 15+, per complessivi 26,2 M di individui
    3. Utenti Internet attivi nell’ultimo mese
    48,1% della popolazione Italiana 15+, per complessivi 24,7 M di individui
    4. Utenti Internet attivi nell’ultima settimana
    45,9% della popolazione Italiana 15+, per complessivi 23,6 M di individui
    5. Utenti Internet attivi nel giorno medio
    26,6% della popolazione Italiana 15+, per complessivi 13,7 M di individui
  • IPV map, 2005
  • Le reti: non solo Internet!
    • Il cervello è una rete di cellule nervose connesse da assoni
    • Le cellule sono connesse da reti di segnali biochimici
    • Le società umane sono reti di persone collegate da relazioni (professionali, di parentela, di amore, di amicizia)
    • Oltre Internet, molte altre tecnologie sono strutturate a rete:
    • Reti di distribuzione specializzate: acqua, energia (gas, elettricità, calore)
    • Reti viarie; reti ferroviarie; reti aeree
  • BiodigitalValley
  • L’economiadellereti in BiodigitalValley
    Reti in input
    Rete accademica
    Rete sociale professionale (clienti/consulenti)
    Reti in output
  • GenerazionediretimedianteProteinQuest
    Quando ProteinQuestTM genera una rete ogni nodo è un concettoe ogni collegamento una pubblicazione in cui i concetti sono stati riportati insieme
  • GenerazionediretimedianteProteinQuest
  • EsempidiretiottenibilimedianteProteinQuest
    Reti di ricercatori, per identificare possibili collaboratori, scienziati esperti in un dato campo, consulenti, conflitti di interessi eccetera …
    Reti di proteine, per identificare nuovi bersagli terapeutici e studiare le malattie a livello molecolare
    Reti di malattie, per ampliare le indicazioni dei farmaci “spostandoli” alla cura di malattie simili rispetto a quelle per cui il loro utilizzo è già approvato
  • EsempidiretiottenibilimedianteProteinQuest
    Esempi di reti richieste dai clienti di BdV negli ultimi 6 mesi:
    Cliente A: Rete di proteine per l’identificazione di marcatori molecolari di Sclerosi Laterale Amiotrofica, per migliorare la diagnosi della malattia;
    Cliente B: Rete genetica ottenuta in uno studio sul Mesotelioma, per meglio comprendere l’origine e fornire una stadiazione clinica obiettiva della malattia;
    Cliente C: Rete di proteine per comprendere l’effetto di una particolare modifica genetica nel cuore, connessa a malformazioni congenite;
    Cliente D: Rete di geni coinvolti nel cancro al seno, per bersagli terapeutici di farmaci già sul mercato ma utilizzati per altre indicazioni.
  • Ringraziamenti
    BdVpeople:
    D.BoninoM.Natale
    L.MontagnoliM.DalPiaz
    P.ConsoliM.Gullusci
    A.PoliA.Ruffino
    La nostra rete scientifica (l’ultima di questa presentazione) …