Presentazione AostaCamp 28 maggio 2011

627 views
560 views

Published on

Il tentativo di raccontare una storia professionale

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
627
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
10
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione AostaCamp 28 maggio 2011

  1. 1. Ci si può liberare della carta<br />Non dei giornalisti <br />(o per lo meno non di tutti)<br />Lo strumento del blog per informare e creare una rete<br />
  2. 2. Abbiamo più informazioni di un tempo<br />Ma ci serve qualcuno che possa dedicare tempo alla selezione e alla verifica delle fonti e che abbia tempoe passione per formarsi in modo da sviscerare in maniera approfondita gli argomenti di nostro interesse<br />
  3. 3. Il vero paradosso<br />La realtà è che svincolato dal supporto cartaceo il giornalista sarà chiamato a fare più di un tempo il suo lavoro da giornalista in quanto potrò operare fuori dalle mura della redazione<br />Dovrà stare di più sul territorio e “connettersi” con la realtà del citizen journalism che sicuramente si svilupperà sempre di più…<br />A lui sarà chiesto non tanto di dare la notizia (che potrebbe arrivare da un testimone oculare) ma di valutarla prima di tutto e di inquadrarla correttamente.<br />Il lavoro di redazione si trasfomerà e si qualificherà ancora di più e dovrà contare su nuove figure legate alla gestione dei dati che dovranno essere resi visibili a tutti<br />
  4. 4. E io cosa centro in tutto questo?<br />L’obiettivo è diventare un lampione…<br />…io per ora sono una candela<br />
  5. 5. Quanti di voi sanno che…<br />Grivel esporta il 90% della sua produzione?<br />LesCrêtes,il maggior produttore privato di vini valdostani realizza il 105 del suo fatturato in Asia e Ermes Pavese il 30% negli Stati Uniti?<br />Laser è partner in alcuni progetti nel settore biomedicale con alcuni dei più importanti ospedali italiani (ad esempio il Tor Vergata e il San Camillo di Roma)?<br />Biodigitalvalley è impegnata in un importante progetto per la cura del Parkinson?<br />La Regione sta predisponendo una legge dedicata alle start up innovative?<br />
  6. 6. ImpresaVdaè…<br />Un esperimento di autoformazione<br />La mia personale nuvola (dal 2007) o scrivania pubblica<br />Una risorsa per i colleghi (la scomparsa di Piero Enrietti)<br />Un’operazione di «personal branding»<br />Uno strumento di protagonismo: concorsi miglior industriale, miglior ristorante, miglior produttore di vino<br />Un realtà virtuale che genera sprazzi di realtà: programma radiofonico, ciclo di conferenze “I dialoghi dell’Innovazione” e libro edito da Egea…<br />
  7. 7. Senza dimenticare…<br />La mia collaborazione con <br /><ul><li>I giovani industriali di Confindustria Valle d’Aosta
  8. 8. L’Università della Valle d’Aosta</li></li></ul><li>ImpresaVda è una rete di identità<br />Facebook (oltre 1500 amici)<br />Twitter (275 follower)<br />Frienfeed (52 iscritti)<br />Canale su You Tube (ancora da sviluppare)<br />
  9. 9. Perché sono all’AostaCamp?<br />Per entrare in contatto con te…<br />Perché ero curioso di vedere di cosa si trattava<br />Perché spero di esserti utile<br />Perché bisogna sempre tenere le porte aperte…<br />
  10. 10. Dimenticavo…<br />Vieni a trovarmi<br />www.impresavda.blogspot.com<br />

×