Lezione del 27.03.03
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Lezione del 27.03.03

on

  • 246 views

 

Statistics

Views

Total Views
246
Views on SlideShare
246
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Lezione del 27.03.03 Lezione del 27.03.03 Presentation Transcript

  • TEORIE DELLO SVILUPPO COGNITIVO Jean Piaget (1896-1980) I processi alla base dello sviluppo sono gli scambi sociali e l’equilibrazione  Organizzazione interdipendenza tra gli elementi e tendenza a formare delle totalità  Adattamento ed equilibrio riguarda le relazioni tra organismo e ambiente  Assimilazione  Accomodamento 25
  • TEORIE DELLO SVILUPPO COGNITIVO Critiche alla teoria di Piaget  Gli stadi non sono caratterizzati da omogeneità  Sottovalutazione dell’età prescolare  Sopravalutazione dell’età adolescenziale e adulta  Poca attenzione per l’educazione e per le influenze socioculturali 26
  • TEORIE DELLO SVILUPPO COGNITIVO Lev Vygotskij (1896-1934)  Le funzioni psichiche sono il risultato:  della storia sociale e culturale, non solo della evoluzione  delle attività interpersonali 27
  • TEORIE DELLO SVILUPPO COGNITIVO Lev Vygotskij (1896-1934)  La storia sociale e culturale consente l’acquisizione di strumenti (essi consentono la formazione delle funzioni psichiche superiori)  materiali (utensili, penna, computer)  psicologici (linguaggio, sistemi di calcolo, disegni, scrittura)  Le attività interpersonali (o interpsichiche) sono la base per le attività individuali (o intrapsichiche)  Zona di sviluppo potenziale o prossimale 28
  • TEORIE DELLO SVILUPPO COGNITIVO Approccio HIP HIP: Human Information Processing o approccio dell’elaborazione dell’informazione (talvolta anche chiamato cognitivismo o psicologia cognitivista o psicologia cognitiva) Il computer come metafora della mente umana e dei processi cognitivi Studi su:  processi generali per dominio  processi specifici per dominio 29
  • TEORIE DELLO SVILUPPO COGNITIVO Magazzini  registri sensoriali  memoria a breve termine  memoria a lungo termine Strategie  reiterazione  associazione Approccio HIP Processi (i programmi)  raccolta dei dati  processazione o elaborazione dei dati  immagazzinamento dei dati Rappresentazioni (i dati)  memoria episodica  memoria semantica  script 30
  • TEORIE DELLO SVILUPPO COGNITIVO Approccio HIP HIP e sviluppo  i cambiamenti legati all’età  le strategie legate alle diverse fasi  le rappresentazioni cognitive legate alle diverse fasi 31
  • TEORIE DELLO SVILUPPO COGNITIVO Approccio neopiagetiano  Sintesi tra l’approccio HIP e la teoria di Piaget  Approccio HIP • abilità distinte relative ai vari compiti o ambiti di conoscenza  Piaget • ogni abilità si basa sull’integrazione di strutture già presenti • esistono degli stadi  Ad ogni stadio  abilità specifiche e indipendenti con uno stesso grado di complessità, quindi una struttura simile  la complessità è legata alla capacità della MBT 32