Apprendimento2b
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Apprendimento2b

on

  • 691 views

 

Statistics

Views

Total Views
691
Views on SlideShare
691
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Apprendimento2b Apprendimento2b Presentation Transcript

    • Apprendimento •1  Sviluppo dell’uomo spiegato in base alle modificazioni prodotte dall’interazione con l’ambiente. “Il comportamento è visto come apprendimento: una catena di associazioni S-R sia per quelli semplici che complessi (linguaggio e comportamenti sociali)”.
    • Apprendimento •2  Possibilità di spiegare il comportamento umano attraverso la sperimentazione sugli animali. “Poiché i comportamenti complessi non sono che una somma di associazioni semplici, è possibile studiare forme di apprendimento attraverso lo studio di apprendimenti semplici osservabili negli animali”. Il principale ambito di studio è l’apprendimento spiegato sulla base del principio del condizionamento
    • Apprendimento 3 Uno stimolo inizialmente neutro diventa capace di evocare una risposta positiva o negativa per essere stato associato a qualcosa che suscita una reazione positiva o negativa Video Condizionamento classico:
    • Apprendimento 4 Il condizionamento classico Nel condizionamento classico l’apprendimento associativo è governato da due condizioni • Contiguità temporale tra lo stimolo e la risposta • L’associazione tra lo stimolo e la risposta deve essere ripetuta un numero sufficiente di volte
    • Apprendimento 5 Concetti di base Stimolo incondizionato (SI) = Stimolo che fa scattare automaticamente una risposta, tramite un riflesso, senza condizionamento precedente Risposta incondizionata (RI) = La risposta prodotta dallo S.I., utilizzata come base per determinare una risposta condizionata ad uno stimolo neutro Stimolo condizionato (SC) = Uno stimolo precedentemente neutro che fa scattare una risposta condizionata tramite la sua associazione ad uno S.I. Risposta condizionata (RC) = Risposta appresa (o condizionata appunto) prodotta da uno stimolo che in origine era neutro (S.C.)
    • Apprendimento 6 L’esperimento di Pavlov Pavlov misurò la produzione salivare in risposta a vari tipi di stimolazione gustativa  Per es., mettendo del cibo nella bocca di un cane si produce un immediato aumento della salivazione Pavlov notò che i cani cominciavano a salivare già alla semplice vista degli eventi che di solito precedono il cibo Stimolo neutro (SN) = stimolo sonoro o luminoso Stimolo incondizionato (SI) = cibo Risposta incondizionata (RI) = salivazione Stimolo condizionato (SC) = stimolo sonoro o luminoso Risposta condizionata (RC) = salivazione
    • Apprendimento 7 L’esperimento di Pavlov Stimolo incondizionato (SI) = cibo Risposta incondizionata (RI) = salivazione Stimolo neutro (SN) = stimolo sonoro o luminoso Stimolo condizionato (SC) = stimolo sonoro o luminoso Risposta condizionata (RC) = salivazione
    • Apprendimento L’esperimento di Pavlov Stimolo incondizionato (SI) = cibo Risposta incondizionata (RI) = salivazione Stimolo neutro (SN)= campanella Stimolo condizionato (SC) = campanella Risposta condizionata (RC) = salivazione Proust Stimolo incondizionato (SI) = arrivo figlio Risposta incondizionata (RI) = gioia Stimolo neutro o negativo (SN) = clacson Stimolo condizionato (SC) = clacson Risposta condizionata (RC) = gioia 8
    • Apprendimento Sequestrato a Pinerolo l'asilo nido degli orrori Denunciate a piede libero le tre donne che lo gestiscono bambini picchiati, insultati, chiusi nel camino dietro una grata di MEO PONTE Un genitore: Ogni volta che mio figlio passa davanti a quel cancello comincia a tremare
    • Apprendimento Citazione dal film “Misterioso omicidio a Manhattan“, Woody Allen, 1993 Io non posso ascoltare troppo Wagner lo sai, sento immediatamente l'impulso ad invadere la Polonia!
    • Apprendimento Richard Wagner (Lipsia, 22 maggio 1813 – Venezia, 13 febbraio 1883) Il tema principale fu scritto originariamente il 23 luglio 1851. Un abbozzo preliminare fu composto nel 1854 come parte di composizione di tutta l'opera che fu orchestrata completamente dalla fine del primo quarto del 1856. Avvento al potere in Germania nel 1933 e finito con la fine della seconda guerra mondiale e la vittoria militare delle forze alleate contro la Germania nel 1945.
    • Apprendimento Dal quotidiano La Repubblica "Ha la svastica tatuata" Il chirurgo ebreo non lo opera "Sono ebreo, non opero un neonazista". Così a Paderborn, in Germania, un medico ha obiettato per ragioni di coscienza. Sostituito in sala operatoria. Opinione pubblica divisa: "Così ha tradito il giuramento di Ippocrate" dal nostro corrispondente ANDREA TARQUINI
    • Apprendimento  La svastica o croce uncinata è una croce equilatera con i bracci piegati ad angoli retti. È stata usata come simbolo, generalmente con significati augurali o di fortuna, da molte culture fin dal neolitico, ed è ancora oggi un simbolo sacro in alcune religioni come l'Induismo, il Buddismo ed il Giainismo. Dopo la Seconda guerra mondiale, a seguito del suo utilizzo nella bandiera della Germania nazista, il suo uso in occidente è oggetto di controversie (Wikipedia). La svastica induista
    • Apprendimento Tastiera per bambini
    • Apprendimento
    • Apprendimento 16 Il paradigma del condizionamento classico Prima del condizionamento SN  nessuna risposta SI  RI in modo spontaneo (riflesso innato) Durante il condizionamento SN seguito da SI  RI Dopo il condizionamento SC  RC
    • Apprendimento 17 Secondo Pavlov il condizionamento è dovuto allo stabilirsi di una associazione tra lo stimolo (inizialmente neutro) e la risposta di salivazione (inizialmente non condizionata) • Attraverso questa procedura di associazione lo stimolo neutro diventa uno stimolo condizionato in grado di produrre la salivazione come risposta condizionata
    • Apprendimento 18 Leggi del condizionamento classico Estinzione • Si continua a presentare lo stimolo condizionato ma non lo stimolo incondizionato: la risposta condizionata perde di intensità fino a sparire
    • Apprendimento 19 Generalizzazione • Dopo il condizionamento, il comportamento condizionato viene prodotto in risposta a stimoli simili allo SC • Il cane che ha imparato a salivare all’accensione di una luce gialla saliverà anche se la luce è bianca Discriminazione E’ possibile anche produrre un comportmaneto discriminativo tra stimoli di natura diversa, per esempio tra un suono e una luce: Il cane che ha imparato a salivare all’accensione di una luce non saliverà in seguito all’ascolto di un suono
    • Apprendimento 20 Se mediante un’azione, un comportamento si ottiene una ricompensa, è probabile che tale comportamento venga ripetuto Condizionamento operante
    • Apprendimento 21 Il condizionamento operante Differenza tra condizionamento classico e operante • nel condizionamento classico la risposta condizionata è simile alla risposta evocata da uno stimolo incondizionato • nel condizionamento operante si possono apprendere anche comportamenti che non sono collegati a stimoli incondizionati riconosciuti  comportamento operante = il comportamento agisce sull’ambiente per produrre un determinato effetto
    • Apprendimento 22 Thorndike propose una legge che è alla base del condizionamento operante Legge dell’effetto • lo stabilirsi di legami associativi tra stimolo e risposta dipende dagli effetti che seguono la risposta
    • Apprendimento 23 Skinner fu il principale teorico del condizionamento operante La Skinner box • Un animale viene messo in una scatola in cui è presente una leva • L’atto di premere la leva (dapprima casualmente) diventa più frequente se premendola l’animale ottiene una ricompensa (cibo) • Se l’agire sulla leva non porta alla erogazione di cibo il comportamento del premere la leva non è più frequente di altri comportamenti
    • Apprendimento
    • Apprendimento Video
    • Apprendimento 26 Il principio chiave per spiegare questo fenomeno è il rinforzo Rinforzo = conseguenza positiva che produce un aumento del comportamento • I rinforzi possono essere positivi o negativi
    • Apprendimento 27 L’apprendimento verbale Secondo Skinner il linguaggio è un insieme complesso di risposte operanti create in un bambino da genitori, insegnanti ecc. Esempio In che modo il bambino impara a dire “gatto” quando ne vede uno? • Il gatto è lo stimolo discriminativo che controlla l’emissione della parola “gatto” • Se il bambino dice “gatto” questo comportamento viene rinforzato dai genitori • L’interazione tra stimoli discriminativi e rinforzi permette al bambino di imparare a denominare gli oggetti
    • Apprendimento 28 Questa concezione è stata criticata con vari argomenti da Chomsky • Non permette di spiegare gli ipercorrettismi (forme errate che seguono una regola corretta, per es. “dicete” invece di “dite”) • Non permette di spiegare la possibilità delle lingue di generare un numero infinito di frasi
    • Apprendimento 29 Come spiegare il processo di apprendimento Teorie meccanicistiche • Vi è una connessione diretta e automatica simile a un riflesso tra stimolo e risposta; non vi sono rappresentazioni interne Teorie cognitiviste • Vi è la mediazione di rappresentazioni mentali (per es. aspettative)
    • Apprendimento 30 L’apprendimento per segnali Tolman fu uno dei primi a sostenere che l’apprendimento consiste nella modifica di processi di conoscenza non osservabili • Il ratto che trova la strada per il cibo in un labirinto non apprende semplicemente una sequenza di risposte, ma una serie di segnali che definiscono sequenze temporali • il segnale è definibile come l’aspettativa che uno stimolo sarà seguito da un altro in una particolare situazione
    • Apprendimento 31 Modificare le reazioni emotive Desensibilizzazione sistematica, sul principio del condizionamento classico (Joseph Wolpe).  Addestramento al rilassamento;  Rilassamento e biofeedback: informazioni di ritorno da fonti di natura interna (cuore, ritmi bioelettrici cerebrali). Per esempio battiti cardiaci e semaforo a 3 luci.
    • Apprendimento 32 Apprendimento tramite osservazione Persona affetta da fobia assiste a filmati, per esempio, in cui altre persone che non avevano paura avvicinavano sempre di più un serpente. Oppure la persona osserva modelli dal vivo mentre interagiscono con serpente e vengono invitati a farlo