Your SlideShare is downloading. ×
56444 seminario la rappresentazione dello spazio nel bambino
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

56444 seminario la rappresentazione dello spazio nel bambino

310
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
310
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. 19/12/2012 1 Dalla percezione al disegno Seminario interno a cura di: Cinzia Baccanelli e Paola Uccelli Corso di Geografia per l’educazione- Geografia AntropicaMZ a.a. 2012/2013 Struttura della presentazione Lo sviluppo cognitivo del bambino secondo Piaget I rapporti spaziali La rappresentazione spaziale del bambino nel disegno
  • 2. 19/12/2012 2 Lo sviluppo cognitivo del bambino secondo Piaget Concetto di spazio L’ingresso del bambino nel mondo è un processo di separazione dalla madre verso la propria identità. La dimensione spaziale è il risultato di un adattamento e di un’evoluzione culturale, in quanto il bambino tramite il movimento senso-motorio costruisce relazioni con il mondo e i suoi abitanti.
  • 3. 19/12/2012 3 Jean Piaget Rappresentazione dello spazio Heidegger “L’uomo non è limitato dalla superficie del suo presunto corpo…” [ Heidegger, 2000] Vonèche • Assimilazione e accomodamento • Geografia personale Lo sviluppo cognitivo Sviluppo mentale Sviluppo organico EQUILIBRIO Assimilazione accomodamento Adattamento all’ambiente
  • 4. 19/12/2012 4 Stadi dello sviluppo cognitivo Primo stadio (0-2 anni) senso motorio Secondo stadio (2-6 anni) pre-operatorio Terzo stadio (6-11 anni) operazioni concrete Quarto stadio (12 in poi) operazioni formali Stadio senso-motorio Sensi e attività motoria: utilizza i sensi e le abilità motorie per esplorare il mondo esterno. Egocentrismo radicale: il bambino crede che il suo corpo sia un tutt’uno con l’ambiente. Permanenza dell’oggetto: il bambino non è in grado di percepire lo spostamento degli oggetti.
  • 5. 19/12/2012 5 Stadio pre-operatorio Uso dei simboli: il bambino è in grado di usare un simbolo che rappresenta un’entità per rappresentarne un’altra. Egocentrismo intellettuale: il punto di vista delle altre persone non è differenziato dal proprio. Linguaggio egocentrico: il bambino non è capace di adattare il proprio discorso alle caratteristiche dell’ascoltatore. Irreversibilità: il bambino non è in grado di modificare azioni interiorizzate. Stadio delle operazioni concrete Reversibilità: il bambino ragiona in termini logici davanti a problemi concreti coordinando diversi punti di vista. Classificazione: il bambino è in grado di raggruppare gli oggetti secondo delle caratteristiche che hanno in comune.
  • 6. 19/12/2012 6 Stadio delle operazioni formali Pensiero ipotetico deduttivo: il bambino compie operazioni logiche su premesse puramente ipotetiche; non ha bisogno di tenere l’oggetto dinnanzi a sé ma può ragionare in termini ipotetici. I rapporti spaziali
  • 7. 19/12/2012 7 Percezione e movimento Sviluppo cognitivo Spazio rappresentativo dato dalle rappresentazioni mentali. Attività senso-motoria Spazio percettivo dato dalla connessione tra percezione e motricità. Percezione E’ una modalità di azione e di adattamento che può essere compresa solo se messa in relazione con l’intelligenza. Attività percettiva Consiste nel cogliere e nell’instaurare rapporti tra gli elementi percettivi in campi diversi. Rapporti spaziali Spazio topologico • Spazio senza forme e dimensioni. • Rapporto con gli oggetti (vicino lontano ..). • Spazio vissuto, familiare, conosciuto. • Soggettivo. Spazio proiettivo • Percepire forme e dimensioni degli oggetti. Spazio euclideo • Principi della geometria. • Oggettivo.
  • 8. 19/12/2012 8 Rapporti spaziali
  • 9. 19/12/2012 9 Livello di pensiero geometrico Senso motorio Pre-operatorio Operazioni concrete Topologico Proiettivo Euclideo Relazione tra gli stadi di sviluppo e i rapporti spaziali La rappresentazione spaziale del bambino nel disegno
  • 10. 19/12/2012 10 Rappresentazione grafica dello spazio SPAZIO FUSIONALE Spazio del corpo SPAZIO FISICO Individuazione dell’io rispetto all’altro SPAZIO GRAFICO MOVIMENTO Primo rapporto bambino-spazio Scoperta del corpo e spazio con l’azione sull’oggetto Prima esperienza: Lancio dell’oggetto Scarabocchio: esistere nello spazio/evasione Prolungamento del gesto del bambino Ampliamento dello spazio d’azione
  • 11. 19/12/2012 11 Disegno Il disegno per il bambino è gioco, espressione e comunicazione, relazione e proiezione dell’io. Realismo intellettuale: il bambino rappresenta ciò che sa. Realismo visivo: il bambino disegna ciò che vede a discapito di ciò che sa. Rappresentazione dello spazio I bambini rappresentano lo spazio lungo due assi: • Asse verticale: rappresenta la dimensione alto/basso e rispettivamente vicino/lontano. • Asse orizzontale: rappresenta le direzioni destra e sinistra. In giardino disegno di De Maria Alice sezione Margherite
  • 12. 19/12/2012 12 Rappresentazioni della figura umana Povertà della raffigurazione dovuta alla percezione del proprio corpo. La rappresentazione dell’omino cresce al crescere del bambino. Io e il mio amico facciamo danza disegno di Berra Nicolò sezione Papaveri Io e i miei amici stiamo ballando disegno di Pedroni Ilenia sezione Papaveri Simbolismo spaziale [Crotti, Magni, 2004] Ricordo Fantasia Sogno Legame con le origini Egocentri smo Io proiettato futuro Paura Insicurez za Desiderio Zona sinistra passato Zona centrale presente Zona destra futuro Zona superiore pensiero Zona media Realtà/attualità Zona inferiore materialità
  • 13. 19/12/2012 13 Passato-Presente-Futuro La mia famiglia,disegno di Gaia Sezione pulcini Emozioni e sensazioni - Proporzioni In giardino disegno di Fahim Dalila sezione Margherite [Giorgio Vasari] “Si può concludere che il disegno altro non sia che un'apparente espressione e dichiarazione di ciò che si ha nell’ animo.”
  • 14. 19/12/2012 14 Emozioni e sensazioni – Collocazione oggetti Sto entrando nell'acqua disegno di Varini marco sezione Ranuncoli Emozioni e sensazioni – Omissione oggetti Ho disegnato il pagliaccio con i capelli e poi ho fatto il circo disegno di Giussani Stella sezione Papaveri
  • 15. 19/12/2012 15 Emozioni e sensazioni-Omissione di persone Disegno di Matteo Sezione mezzani Centro del foglio “Per il bambino la frontiera tra l’io e l’ambiente è meno definita che per l’adulto” [Kurt Lewin] Sto giocando a scuola Disegno di Rosania Nicolò sezione Papaveri
  • 16. 19/12/2012 16 Disegno del bambino e dell’adulto Emozioni Realtà Bibliografia • “La rappresentazione dello spazio” (Jean Piaget, Guido Petter, Beatrice Garau, Bärbel Inhelder 1981) • “Rapporto uomo-spazio” (Heidegger 2000) • “Il dominio dello spazio” (Vonèche J. 2005) • “Journal of geography” (S. J. Catling 1978) • “La relazione con lo spazio nella primissima infanzia” (Erika Moretti, 2010) • “Jean Piaget” (Emilio Gattico, 2001) • “Environmental forces in child behavior and development” (Lewin, Kurt. Murchison, Carl, 1931) • “Non Sono Scarabocchi” (Evi Crotti, Alberto Magni, 2004) • Disegni dei bambini della scuola dell’infanzia “La vittoria” di Provaglio d’Iseo
  • 17. 19/12/2012 17 Bibliografia • http://www.comprensivoturbigo.it/ • http://psicogeom.jimdo.com/lo-stato-delle-ricerche/teorie Relatori Cinzia Baccanelli Paola Uccelli

×