20100423 venuti paola_03
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

20100423 venuti paola_03

on

  • 292 views

 

Statistics

Views

Total Views
292
Views on SlideShare
292
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

20100423 venuti paola_03 20100423 venuti paola_03 Presentation Transcript

  • DALLA DIAGNOSI AL PROGETTO EDUCATIVO Valutazione delle capacità cognitive “Bisogni educativi speciali per i soggetti con Disturbi Pervasivi dello Sviluppo” Paola Venuti
  • Test e scale di valutazione Test cognitivi Test di abilità generale o di livello Test neuropsicologici Test di personalità Questionari Test proiettivi
  • LE SCALE WECHSLER - nel 1905 in Francia nascono le prime scale per la valutazione dell’intelligenza create da Binet eBinet e SimonSimon. - dal 1916 in California: inizia la revisione delleinizia la revisione delle scale Binetscale Binet -1930 New York: David WechslerDavid Wechsler introdusse un nuovo strumento per la valutazione dell’intelligenza nell’Ospedale Psichiatrico che comprendeva sia prove verbali sia di performance.
  • Le scale Wechlser Intelligenza: intesa come una attivitàIntelligenza: intesa come una attività mentale “superiore, globale,mentale “superiore, globale, multidimensionale e multideterminata”multidimensionale e multideterminata” con cui il soggetto fa fronte al mondocon cui il soggetto fa fronte al mondo circostante.circostante. Egli identificò una serie di abilità che potessero rappresentare la sua definizione di intelligenza ed in particolare i diversi linguaggi con cui essa si esprime: linguistico, numerico, visuo-linguistico, numerico, visuo- motorio, graficomotorio, grafico
  • Le scale Wechlser Età mentale: concetto introdotto da Binet nel 1908. QI= EM/EC x 100QI= EM/EC x 100 L’età mentale è un indice aritmetico che indica in anni e mesi la prestazione ottenuta ad un test da un bambino rispetto alla popolazione generale. QI deviazione: introdotto da Wechsler. Il Qi di deviazione è unIl Qi di deviazione è un indice statistico che haindice statistico che ha media 100 e deviazionemedia 100 e deviazione 15.15. Esso indica la prestazione ottenuta ad un test da un bambino rispetto alla popolazione della sua età.
  • Le scale Wechlser Tutte le scale Wechsler sono costituite da due parti: linguaggio ragionamento verbale ragionamento numerico manipolazione di oggetti bi e tridimensionali, manipolazione di figure manipolazione di simboli grafici AREA VERBALE AREA di PERFORMANCE
  • AREA VERBALE Informazione (Cultura Generale); domande di cultura generale tese alla valutazione delle conoscenze acquisite dal soggetto nonché dei suoi interessi. Analogie (Somiglianze); delle coppie di parole e gli viene chiesto di riferire in che cosa si assomigliano Ragionamento Aritmetico; risolvere a mente e in breve tempo alcuni problemi presentati verbalmente. Vocabolario (definizione di Vocaboli); riferire il significato di una serie di parole Comprensione; il motivo per cui esistono alcune regole o istituzioni, di descrivere come si comporterebbe in alcune situazioni e il significato di alcuni proverbi Memoria di Cifre ripetizione di cifre ∗
  • AREA DI PERFORMANCE L’area di performance è costituita da cinque subtest, rispettivamente nell’ordine di somministrazione: Completamento di Figure; Riordino di Storie Figurate; Disegno con Cubi; Ricostruzione di Oggetti; Associazioni di Simboli e Numeri  Labirinti
  • Alcuni esempi: Riordino di storie figurate
  • Disegno con cubi
  • Ricostruzione Oggetti
  • Cifrario
  • Il caso di A Test Verbali P.P Cultura generale 6 Vocabolario 8 Rag.Aritmetico 7 Somiglianze 12 Comprensione 3 QI P. Verbale 82 P. Perform. 95 P.totale 87 Test Performance P.P Casa animali 10 Compl.Figure 10 Labirinti 6 Disegno geometrico 10 Disegno con cubi 10
  • Il significato psicologico dei subtest Informazione. Indica pertanto la presenza di doti di ambizioneambizione intellettualeintellettuale, delle capacità di comprensionecomprensione, pensiero associativopensiero associativo e memoria a lungo terminememoria a lungo termine nonché il tipo di ambiente educativo in cui è inserito. Punteggi bassi indicano o la presenza di un deficit intellettivo o di uno svantaggio culturale o da difficoltà scolastiche mentre punteggi particolarmente alti indicano una buona cultura, la presenza di una buona curiosità intellettuale e generalmente di un buon livello di adattamento ambientale.
  • Il significato psicologico dei subtest Analogie. La prova di analogie misura la capacità di formareformare concetti verbali astratticoncetti verbali astratti grazie ai quali la realtà circostante viene categorizzata. Punteggi bassi ci indicano un pensiero concreto o di una difficoltà a cogliere la presenza di relazioni tra gli elementi. Punteggi alti ci dicono che il soggetto è in grado di staccarsi dal semplice dato oggettivo e concreto attivando capacità di astrazione e di esprimerle verbalmente con un buon livello di padronanza linguistica.
  • Il significato psicologico dei subtest Ragionamento aritmetico La prova di Ragionamento Aritmetico valuta la capacità di riuscire a comprendere ed operare con i numeri, concetti matematici e operazioni aritmetiche attraverso la presentazione di problemi che prendono spunto da situazioni relative alla vita quotidiana. Oltre alle abilità di ragionamento matematicoragionamento matematico questo subtest è sensibile alle abilità di attenzioneattenzione sui dati presentati, di concentrazioneconcentrazione sugli stimoli rilevanti, di memoria a breve e lungo termine grazie alle quali si riesce a lavorare sugli stimoli presentati e a richiamare le strategie di problem solvine acquisite in passato.
  • Il significato psicologico dei subtest Vocabolario La prova di Vocabolario fornisce una misura dell’ampiezza e padronanza del patrimonio lessicalepatrimonio lessicale del soggetto, del grado di concettualizzazioneconcettualizzazione e astrazioneastrazione verbale e della memoriamemoria a lungo termine. I punteggi in questa prova offrono informazioni sul livello di istruzione, sull’ambiente culturale ed educativo di appartenenza, della capacità di apprendere, del grado di curiosità intellettuale e degli interessi culturali. Questa prova è un indice di intelligenza molto attendibile sia per la sua stabilità nel tempo sia perché da un punto di visto clinico è difficile che si riscontrino punteggi alti in pazienti con diagnosi di ritardo mentale.
  • Il significato psicologico dei subtest Comprensione La prova di Comprensione indaga il livello di adattamento dell’individuo ala realtà e la sua capacità di comportarsi in modo adeguato in determinate circostanze. I risultati ottenuti a questo subtest sono influenzati da diversi aspetti di personalità come ad esempio dalla facilità con cui si stabilisce il contatto interpersonale, dalla capacità di controllare gli impulsi, dalla capacità di riflettere sul proprio comportamento e dal tipo di rapporto con il mondo esterno di rifiuto ed ostilità o di inserimento o iperadattamento.
  • Il significato psicologico dei subtest Memoria di cifre. Offre una misura delle capacità di memoria a brevememoria a breve terminetermine verbale nonché delle capacità prestare attenzione ad alcune informazioni inibendo qualsiasi altra attività fonte di disturbo. La prova di ripetizione inversa offre anche una misura del livello di flessibilità cognitivaflessibilità cognitiva. Da un punto di vista neuropsicologico punteggi molto alti possono indicare la presenza di buone capacità mnesiche, attentive e di concentrazione. Punteggi bassi possono indicare possibili difficoltà nelle capacità di memoria a breve termine, difficoltà attentive, di concentrazione stati ansiogeni, di scarsa fiducia e controllo degli impulsi.
  • Il significato psicologico dei subtest Completamento di Figure. Misura la capacità di analisi di particolari, completamento cognitivo su base visuo- percettiva, capacità di esplorazione visiva. Punteggi bassi sono un indice di possibili deficit percettivi o di danni cerebrali organici o espressione di un atteggiamento oppositivo o tendente alla negazione. Punteggi molto alti possono essere il segno di una spinta al perfezionismo e di un forte livello di vigilanza e tendenza al controllo della realtà circostante.
  • Il significato psicologico dei subtest Riordino di Storie Figurate. Misura la capacità del soggetto di organizzare secondo un ordine logico e sequenziale una serie di dati visivi e la capacità di anticipazione mentale. Punteggi molto bassi possono indicare la presenza di deficit percettivi eo intellettivi, essi infatti si riscontrano spesso in pazienti con ritardo mentale o trauma cranico.
  • Il significato psicologico dei subtest Disegno con Cubi. La prova di disegno con Cubi rientra nell’insieme delle tecniche utilizzate per valutare le abilità prassico-costruttive. In particolare il soggetto deve essere capace di analizzare e organizzare le caratteristiche e i rapporti spaziali delle singole parti per riprodurre un modello complesso. Pertanto l’esecuzione della prova è influenzata da diversi processi cognitivi quali le capacità attentive, percettive, di ragionamento, di coordinazione visuo-motoria e di flessibilità cognitiva. Punteggi scarsi si rilevano in soggetti con ritardo mentale, con demenza e con lesioni destre o bilaterali. Punteggi medio- inferiori si registrano nei casi di ansia, di impulsività e scarsa autostima.
  • Il significato psicologico dei subtest Ricostruzione di Oggetti La prova di Ricostruzione di Oggetti è una prova che misura la capacità del soggetto di riuscire ad effettuare un’analisi visuo-percettiva di elementi isolati al fine di organizzarli in una struttura complessa significativa. Le funzioni cognitive indagate attraverso questo test sono: l’organizzazione spaziale, capacità di anticipazione, capacità di analisi e sintesi visiva e coordinazione visuo-motoria. .
  • Il significato psicologico dei subtest Associazione di Simboli e Numeri. La prova di Associazione Simboli e Numeri misura principalmente la capacità di apprendimento di schemi visuo- motori attraverso un compito associativo ripetitivo. La corretta esecuzione della prova implica una buona capacità di destrezza, coordinazione oculo-manuale e di memoria, concentrazione, precisione e capacità di controllo. Punteggi molto bassi si registrano in pazienti con ritardo mentale e in pazienti con trauma cranico e in pazienti con lesioni cerebrali sia destre sia sinistre. Punteggi alti indicano un buon livello di integrità delle funzioni neuropsicologiche, di una buona capacità di concentrazione e di facilità di apprendimento.