Ilsokkerino001
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Ilsokkerino001

on

  • 940 views

ilsokkerino

ilsokkerino

Statistics

Views

Total Views
940
Views on SlideShare
939
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Ilsokkerino001 Ilsokkerino001 Document Transcript

    • N.001 IL SOKKERINO € 0.03 mensile ITALY ONLY L’EDITORIALE Salve e un grazie a tutti gli amici con la passione per sokker che sono stati, stanno o staranno in giro per Il Sokkerino. Perchè un sito su Sokker? Perchè una nazione che conta più di 3500 iscrit- ti si merita un sito proprio che venga aggiornato con costanza. Ci furono infatti diversi siti di amici dedicati a questo bellissimo gioco ma che per vari motivi andarono pian piano scomparendo, compreso il mio primo progetto: la F.e.g.s. Lo stile web era "quello che era" e quelle pagine si occupavano principalmente di raccogliere le ricette culinarie inviate dagli iscritti, da tutta Italia, con un pizzico di news sokkeriane. Ora, dopo molte stagioni alle spalle, ho deciso di riprovarci ripartendo pro- prio da quella prima esperienza che troverà spazio anche qui, ripartendo da- gli errori di ieri come monito per rendervi un servizio sempre migliore. Dalle passate esperienze ho capito che col tempo le persone tendono ad ab- bandonare, siano esse lettori o collaboratori, per perdita d' entusiasmo o per mancanza di tempo, ad esempio; sono sicuro comunque che voi ripaghe- rete l'impegno che ci stiamo mettendo. Il sito avrà aggiornamento mensile e raccoglierà a grandi linee tutte le prin- cipali notizie del mondo di Sokker, permettetemi quindi di illustrare le varie rubriche del sito: La notizia si occuperà principalmente dei campionati principali e della coppa Italia. Oltre alla classifica si parlerà di statistiche, calcio mercato, anda- mento stagionale e altro ancora. Campioni del mondo è la rubrica che si occuperà della nostra cara nazionale. All’interno troveranno comunque spazio, di volta in volta, anche le altre na- zionali. Focus è una rubrica che ho voluto creare sopratutto per i nuovi utenti ma che piacerà, a mio modesto parere, un po’ a tutti: uno spazio puramente tecnico dove i migliori manager e tattici commenteranno una partita di club, nazionale o internazionale, o una partita del mondiale, il tutto condito con i disegni delle azioni e dei gol più belli. Se pensate che la vostra partita sia in- teressante o volete far conoscere al mondo le vostre tattiche potete far richiesta di visione della partita mandandomi una sk mail. Per spezzare da un argomento così dispendioso di neuroni :) potete leggervi l'ultima Intervista per conoscere meglio i membri della comunità oppure ri- lassarvi con un divertente racconto o una striscia fumettistica nella rubrica Tutte storie e vi posso assicurare che non ne rimarrete delusi, vi confido che è una delle mie rubriche preferite.
    • Se volete imparare a cucinare o semplicemente contribuire ad allargare il target di ricette presente sul sito fatevi un giro nella F.e.g.s. senza dimenti- carvi di leggere la Posta delle settimana. Infine se avete qualcosa da dire o da urlare al mondo, volete recensire un di- sco, una moto, raccontarci una vostra esperienza e tutto quello che volete mandatemi il materiale tramite mail e ve lo pubblicherò nella sezione Graffiti. Come vedere io ho fatto la mia parte, ora tocca a voi, se l'iniziativa vi è gra- dita. Un saluto, Chris Makaveli – Scrubs (Idee, penna ed errori vari) Nettarino – Embrioni (matita, tavoletta grafica e supporto) Sito: http://ilsokkerino.blogspot.com/ E-Mail: ilsokkerino@gmail.com
    • LA NOTIZIA Ed eccoci giunti a commentare questa decima giornata della stagione dodici della serie A di Sokker. Iniziamo dalla testa di serie "The Sudden Death" che con un largo 5 a 2 bat- te fuori casa il "gubyand" e mantiene così inalterato il suo vantaggio sugli in- seguitori. Tenendo conto che mancano solo quattro partite alla fine del campionato e che due incontri sui quattro restanti sono contro squadre non proprio irresistibili, non è sbagliato ipotizzare che Zack82 stia metten- do una seria ipoteca sul titolo di campione d` Italia di Sokker. La partita contro il gubyand è stata molto tirata ed in perfetta parità fino al 65° minuto, addirittura la squadra di casa si è portata per prima in van- taggio costringendo "la morte improvvisa" ad un doppio inseguimento. L` in- contro cambia faccia al 76° quando Buzzoni con un tiro potentissimo piega le mani del portiere avversario e da il via ai fuochi d` artificio del finale di par- tita. Zack82 spera in cuor suo di ripetere l` exploit della passata stagione. Due scudetti consecutivi sarebbero una bella soddisfazione. La seconda in classifica "Mettici il Sugo" pur sapendo che quattro punti di svantaggio a quattro giorni dalla fine del campionato, rappresentano un handicap abbastanza consistente, non demorde anzi continua caparbia- mente nel suo inseguimento ed è talmente carica da rifilare addirittura 12 `pappine` al povero "Leon d` Oro", che si rivela sempre più la squadra mate- rasso della serie A. Sperando in un passo falso di Zack82 ilmangu non de- morde e si prepara con impegno sperando di arrivare allo scontro diretto dell` ultima giornata con ancora qualche chance di vittoria. Con 42 reti subite la squadra di mister Magu11 si è aggiudicata il titolo di miglior groviera della serie. Speriamo che l` incombente serie B serva al Leon d` Oro per riorganizzarsi e per riprendersi psicologicamente. Mister XXX pur dilaniato dai dubbi e nonostante sia completamente preso dalla sua crisi esistenziale continua a non perdere colpi e liquida il Borgoros- so FC con un secco 2 a 1, sfatando anche la leggenda che vuole 10vinicius10 praticamente invincibile in trasferta. La partita si risolve tutta nel primo tempo, che termina con XXX in vantaggio per 2 a 0. Al 76° l` unico goals del Borgorosso propiziato da un delizioso passaggio di prima di Aaby e realizzato da un furbo tiro di Masureel. 5 falli e due cartellini gialli dimostrano il nervosismo che attanaglia gli uomini del Borgorosso FC, forse la paura della retrocessione non permette alla squadra di esprimersi al meglio. Lo Spezia F.C. si conferma come squadra meno votata alla vittoria della se- rie A. Dopo questa sconfitta per 2 a 0 contro il Dinamo Gruntz il tabellone parla chiaro: Spezia F.C. 1 vittoria, 4 pareggi, 5 sconfitte. E` suo anche il peggior attacco della serie. L` unica vittoria è stata contro Mettici il Sugo alla sesta giornata. Un goals su azione ed uno su rigore permettono al patron della Dinamo Gruntz di passare una bella domenica e di preparare il prossimo difficile im- pegno contro XXX in relativa tranquillità. Articolo firmato da Kazzimmino, Ambirol e Roby Gym
    • CAMPIONI DEL MONDO La prima parlando delle nazionali estere? Se si tratta della finale mondiale e ci sono diverse e interessanti considerazioni in merito: perchè no? Inghilterra - Polonia: 0-4. Parto dalla fine perchè tutte le tesi, le ipotesi me- no credibili e le osservazioni lette o studiate si basano su tale risultato: Inghilterra - Polonia: 0-4. Eppure per oltre 60 minuti l'Inghilterra non ha demeritato anzi, a dispetto di un cammino non sempre certo in questo mondiale ha tirato fuori una forma- zione ordinata ed ottimamente disposta in campo. Che la Polonia si presentasse con 5 difensori dietro e 2 attaccanti triplo di- vino avanti era abbastanza scontato (va di moda ultimamente) che invece l'Inghilterra rispondesse con le 3 punte un po' meno.. Le occasioni sono fioccate da entrambe le parti anche se il tabellino indica 3 tiri a 18 merito più dei difensori polacchi rapidi nel fermare gli attaccanti avversari che per demeriti di quest'ultimi. Partita vibrante con un certo Zack Spaul in stato di grazia a fermare più di una volta le cannonate polacche manco si chiamasse Neo, le pallonate fos- sero proiettili e il motore di gioco The Matrix. Ma la squadra di casa non si accontenta di immobilizzare l'attacco polacco ma prova in un paio di occasioni il "colpo grosso" ma forse distratti dalle ra- gazze cin cin falliscono le conclusioni. L'Inghilterra comunque non retrocede ma se la gioca a viso aperto con una difesa a 5 che spesso sale creando superiorità numerica e sfruttando la trappola del fuorigioco e così se ne va un bellissimo primo tempo. Il secondo riparte all'insegna della noia, partita meno spettacolare e più pre- vedibile fino alle lancette 60-70 dove si decide l'incontro: la Polonia si ricor- da di essere la Polonia e di poter sfruttare i suoi multidivini per aprire e chiudere il match. Eppure quella stessa Polonia fino a pochi minuti prima oserei dire che aveva avuto quasi paura dell'intraprendenza degli avversari ricorrendo ai 3 cambi relativamente presto. Da li in poi l'Inghilterra prova a reggere disputando comunque un ottima pro- va difensiva ma ne escono fuori altri 2 gol di cui uno proprio alla scadere: bef- fa finale. Rimane la consolazione per i tifosi di sua maestà la regina di una bella parti- ta aperta per tutto il primo tempo e poco oltre ma la coppa rimane ancora nei paesi dell'est Europa. Ora permettetemi di riprendere ancora una volta mano al risultato: Inghil- terra - Polonia: 0-4. C'è chi ha gridato al miracolo, chi ha dichiarato la fine del ciclo polacco, chi ha dato più demeriti alla Polonia che meriti all'Inghilterra. Ma qual è la verità? A mio avviso la verità è che l'Inghilterra ha giocato un'ottima partita anche grazie al suo portiere o almeno questo avrei pensato se il match fosse sta- to trasmesso su Sky con Capello arrabbiato come una iena a fine gara. La verità miei cari lettori è che per quanto bella sia questa realtà rimane pur
    • sempre una realtà virtuale con tutti i suoi limiti, non voglio rompere il gio- cattolo ma siamo onesti: anche io fino al 60 ho creduto che si potesse av- verare un sogno ma con il senno di poi e le statistiche alla mano era palese che la Polonia avrebbe vinto sempre e comunque anche in altri 20 match, con risultati differenti magari, ma vinto. Il divario di skills c'è ancora e se loro giocano con i tripli divini alti tutti gli altri devono pensare ad arginare i possibili danni. Fatemi dire con un pizzico di or- goglio che la mia teoria esibita durante il processo del Lunedì della settima- na scorsa si è rivelata esatta: molto meglio mettere in campo i giocatori migliori con forma alta e fare la formazione in base ad essi pensando più a costruire il proprio gioco che a demolire quello avversario. Fino ad oggi tutti avevano fatto il contrario e in questo l'Inghilterra ci ha dato una mano: non sottovalutarli ma nemmeno temerli. Il risultato, e qui concludo, è frutto anche di alcune fortunate combinazioni, oltre della bella tattica adottata: ossia della media altissima di giocatori inglesi in forma divina e della scarsa vena di realizzazione polacca, uscita fuori solo nel finale. In altre partite ogni tiro andava dritto in rete, non di- menticatevelo. Infine la Polonia ha sestuplicato i tiri inglesi: non sembrava ma alla fine il do- minio è stato più netto di quanto potesse apparire e come dice il vecchio Mangu: "rimesse laterali, cross dell'ala dalla riga per la punta che di testa (che skill è?) anticipa la difesa" . Amen. E ora vi lascio con le interessanti interviste fatte e tradotte (che fatica!) da me ai due coach a fine gara. Buon divertimento. INTERVISTA a borkos007, Ct della Polonia. C: La finale si è appena conclusa: come giudichi la prova della Polonia? B: La prova è stata ok. L'Inghilterra ha giocato un buon calcio leggermente offensivo con un ottimo fuorigioco seppur rischiando molto applicandolo. La loro difesa e il loro portiere sono veramente splendidi ed ero spaventato da ciò perchè la partita poteva finire ai rigori! C: Vedendo la partita devo dire che l'Inghilterra per buoni 60 minuti pare che l'abbia giocata alla pari: concordi? B: No, mi dispiace ma non sono d'accordo. L'Inghilterra non ha giocato al no- stro stesso livello. Certo il risultato era fermo sullo 0:0 ma solo grazie al lo- ro portiere. Loro hanno avuto due situazioni da sfruttare sugli errori dei no- stri difensori quando la palla finì sui piedi degli attaccanti che si trovarono 1 contro 1 col portiere. Comunque la Polonia ha avuto MOLTE situazioni of- fensive: corner, palle respinte, passaggi delle ali e 1 contro 1, etc. C: Pensi che il distacco con le inseguitrici sia diminuito giocando quest'ulti- ma coppa del mondo? B: SI, sicuramente. In 2 o 3 stagioni ognuna delle più forti squadre del mondo arriverà ad avere 4 o 5 doppi divini in difesa con buone secondarie e almeno un triplo divino in attacco. Il Belgio li avrà in poco tempo, l'Italia ha Brunetti,
    • Briganti e molti altri che non conosco. :) La più grande differenza sta nei centrocampisti ma diminuirà anche quella. C: Ti ricandiderai? B: Al momento sono quasi sicuro di no, una stagione mi basta. Ora voglio ini- ziare con altre nazioni tra le quali USA e Olanda. Io vorrei provare anche in I- talia ma penso che non sarei il benvenuto perchè voi preferite un CT italiano, non è vero? :) E voglio ancora provare con L'Estonia, questo è sicuro.. C: Quante chance dai alla Polonia di vincere la prossima Coppa del Mondo? B: Dipenderà dal nuovo CT ma penso 70-80%. C: Messico - Polonia: 1-2 e un giocatore da 38% in mezzo al campo a chissà quanti divini. Come mai la scelta di far giocare Sergiusz Glodny? B: Hehe questa è una bella domanda! Glodny era un giocatore di un ragazzo che vinse una gara di scommesse e questo comportò di far giocare un suo giocatore in WC. Doveva giocare solo 20 minuti ma io sbagliai con gli ordine e cosi puff - lui giocò l'intero match nella posizione più importante :) C: Qualche commento sulla partita contro l'Italia? B: Una buona partita con molti bei gol su tiri da fuori della Polonia. Forse troppe gol in questa situazione considerando il livello del vostro portiere :) C: Secondo te cosa dovrebbero fare le nazioni inseguitrici per ridurre il gap tra esse e la Polonia? B: Aumentare gli utenti e fargli aprire le scuole giovanili! C: Come nasce il nome della tattica? :) B: Hehe... Questa tattica era per la partita precedente, chiamata forza Po- lonia!) Go Polska!) Io volevo però attaccare sul lato sinistro, cosi rigirai la tattica ed ebbi l'idea allo stesso modo di rispecchiare il nome che diventò !ainoloP azroF. :) INTERVISTA a jpk030876, CT dell'Inghilterra. C: La finale si è appena conclusa: come giudichi la prova dell'Inghilterra? J: Io penso che noi abbiamo fatto meglio di quanto io avrei immaginato in questa WC e sono molto orgoglioso e onorato di aver portato l'Inghilterra in finale. Penso che l'Inghilterra non abbia giocato bene nelle scorse WC, ma siamo fiduciosi di iniziare a fare grandi cose per la nostra nazionale. C: Vedendo la partita devo dire che l'Inghilterra per buoni 60 minuti pare che l'abbia giocata alla pari: concordi? J: Si e no!! Il nostro portiere è stato fantastico per la prima metà di gioco ma la Polonia ha avuto la possibilità di fare molti tiri. Comunque la Polonia è una squadra fantastica di grandissimi giocatori quindi so che loro avrebbero avuto molte opportunità. Noi potevamo fare due gol nel primo tempo e con un po' più di fortuna avremmo potuto chiudere la partita. C: Perchè hai scelto una tattica offensiva conoscendo gli avversari? J: Perchè no? La Polonia ha sempre la possibilità di segnare contro ogni squadra, le squadre polacche sono molto superiori a qualunque altra in que-
    • sto momento. Perchè difenderci per 90 minuti quando possiamo provare a segnare invece e vincere la partita! C: Quante volte ti sei visto le partite della Polonia prima di preparare la tat- tica? J: Nessuna. Loro hanno troppi giocatori di livello superiore tra cui scegliere e quindi possono permettersi di cambiare tattica a ogni partita così non era importante guardare le loro partite passate perchè non avrei imparato mol- to da esse. C: Pensi che il distacco tra le inseguitrici della Polonia è diminuito durante questa WC? J: Si, ma penso che il gap è ancora enorme. Forse tra 3 o 4 o più WC le altre nazionali potranno fermare la Polonia. C:Ti ricandiderai? J: Molto probabilmente no, io dissi dall'inizio che avrei fatto il mio cammino per poi fare modo ad altri managers inglesi di provarci. C:Quante possibilità ha l'Inghilterra di arrivare in finale nella prossima WC? J: 75% . Molto dipenderà dai giocatori che ora hanno 21-22 anni e di come verranno allenati. Dipenderà inoltre dal prossimo CT. C: Suomi 3 : 4 England. Io penso che Suomi abbia giocato meglio dell'Inghil- terra per grande parte della partita, concordi? J: Suomi ha giocato una splendida partita nel primo tempo ma nel secondo l'Inghilterra ha fatto di gran lunga meglio! Noi abbiamo vinto la partita prima della fine perciò non sono stati necessari i calci di rigore. C:Secondo te cosa dovrebbero fare le nazioni inseguitrici per ridurre il gap con la Polonia? J: E' dura ma molto dipenderà dalla volontà dei managers polacchi di inserire i loro giocatori nei database delle altre nazioni. Ci sono due giocatori nazio- nali, tra i migliori, che non vengono aggiornati da mesi!! Comunque conterà anche avere un ottimo NT coach con un'ottima conoscenza tattica e non solo scegliere il CT perchè è simpatico o popolare nel forum. Bisogna chiama- re qualcuno che lavori bene! C:Cosa pensi della nazionale italiana? J: L'Italia è veramente una squadra forte ma ha giocato sottomisura per buona parte di questa WC. La sconfitta contro la Scozia fu uno shock a l'Ita- lia poteva vincere il suo gruppo ma anche poi la sfida contro la Polonia fu un colpo. Comunque penso che l'Italia tornerà nella prossima Word Cup.
    • L’INTERVISTA FILE 001: Magu C: Da quanto tempo giochi a Sokker? M: da 3 anni e poco più C: A quale tra tutte le nazionali italiane sei più legato? M: sicuramente la nazionale dei primi tempi, sia perchè ero scout difensori, quindi nello staff, sia perchè c'erano i miei difensori in nazionale :) C: Parlami dei tuoi scudetti M: il primo scudetto, fu una corsa a 2, me contro lo spezia...c'era anche il bu- kowski, che era già in serie A dalla stagione prima, mentre noi eravamo i primi non-bot, oltre a lui, ad arrivare in A...c'erano anche altre 2 squadre ma non in- fluirono molto...e alla fine vinsi questa corsa a 2; mentre il secondo, contro tutti avversari umani, bellissimo, ero dato per spacciato e poi ilmangu in- ciampò le ultime giornate e vinsi... :) C: Come vedi l'attuale situazione in serie A? M: per quel poco che ho seguito, mi ha stupito la flessione dello spezia...in ogni caso me l'aspettavo più equilibrata, invece c'è un certo dislivello tra al- cune squadre C: Raccontami qualche aneddoto che ti è rimasto particolarmente a cuore durante la tua esperienza sokkeriana. M: mmm...sicuramente il raduno di Bergamo è stata una delle esperienze più piacevoli...come aneddoti pure come non ricordare le 2 volte che ilmangu mi pagò il plus XD...la prima volta perchè in campionato, prima della sua finale di coppa Italia, spaccai al suo avversario un paio di giocatori forti... la seconda volta perchè scommise che non avrei vinto lo scudetto... C: Pensi che da quando hai iniziato tu ad ora il gioco sia cambiato molto? e le persone che lo frequentano? M: mmm c`è più gente, il clima è cambiato un po` dai primi tempi, ma cmq ri- mane sempre piacevole e tranquillo (non come ht che è degenerato o.o), mentre come gioco, il motore è cambiato parecchio anche se le basi restano le stesse... C: Ora quello che tutti vogliono sapere: perchè lasci il gioco tu che sei un ve- terano? Hai altro da aggiungere in esclusiva? :P M: no, ho già spiegato tutto nel mio post di addio :P C: Pensi di mantenere la squadra? in caso contrario ci sono possibilità di ri- vederti bazzicare con una nuova squadra in futuro? M: è probabile che mi rivediate o con una squadra nuova o riprendere in mano questa, se mi torneranno gli stimoli per giocare, la decisione non l'ho ancora presa :) C: Non potevi decidere di mollare qualche settimana fa cosi da mandare me in serie A? :P M: nooo tu devi retrocedere in C :P C: Cosa fai al di fuori di Sokker? M: studio scienze storiche a Milano e mi faccio 5 ore di viaggio al giorno tra andare e tornare dalla suddetta università >.>
    • FILE 002: Icciban C: Mi sembra scontato ma doveroso dire a tutti chi sei in Sokker conside- rando che magari i nuovi utenti non hanno potuto seguire tutto il tuo bel percorso. I: La mia storia sokkeriana ha inizio nell`ormai lontano 6 Aprile 2005 quan- do, spinto dalla curiosità di un annuncio fatto dal mitico Pafcio sul forum di Hattrick, mi creai l`account su Sokker per provare questo nuovo manageria- le. In un primo tempo i buoni risultati che stavo ottenendo in TOG mi avevano portato a seguire poco la squadra, ma progressivamente la passione per Sokker è diventata sempre maggiore, fino alla decisione di abbandonare la Dinamo Gruntz in Hattrick, per seguire solo quella VERA, di Sokker. In 9 sta- gioni, partito dalla serie C.09 e passando per la B.01, ho ottenuto 2 pro- mozioni e vinto una Coppa Italia; quest`anno sto cercando di inseguire la sal- vezza nella Serie A più forte di tutti i tempi. C: Come reputi questa esperienza da co CT della nazionale? I: Assolutamente positiva dal punto di vista gestionale. Con Amido abbiamo sempre intavolato un confronto costante su qualsiasi decisione, cercando di mettere a disposizione della nazionale quelle che erano le nostre cono- scenze e cercando di creare una miscela vincente tra i nostri credo tattici. A volte è andata bene, altre volte purtroppo per sfortuna o per disatten- zione abbiamo fallito, resta comunque la convinzione di aver fatto il massimo che si poteva per cercare di rivestire al meglio il ruolo che la comunità aveva deciso di assegnarci. C: Ma poi è davvero possibile gestire la nazionale in 2? I: Assolutamente sì, tra la gestione del DB, la preparazione delle partite, la gestione dei rapporti con la comunità, le cose da fare erano sempre molte- plici, e la suddivisione dei compiti sulla base delle capacità (informatiche di Amido, Storico-Letterarie mie) ci ha permesso di gestire al meglio tutti i la- vori che gravitano nel ruolo di CT. Il confronto tattico poi è sempre stato costruttivo, e nè io nè lui ci siamo mai impuntati su una determinata idea, ma abbiamo sempre cercato di as- secondare l`opinione dell`altro, facendo anche dei passi indietro qualora ce ne fosse il bisogno. C: Cosa ne pensi e quanto conta per te il ruolo dello scout nazionale? I: Direi che è fondamentale. Come detto le mansioni del/dei Ct sono già ab- bastanza gravose, e gestire i rapporti anche con il singolo utente rischia davvero di togliere prezioso tempo che magari, in vista di particolari setti- mane in cui non si hanno molte ore a disposizione per preparare il tutto, ri- sulta essere ancora più prezioso. La suddivisione dei ruoli che abbiamo ideato secondo me ha funzionato, e questo anche grazie al grande lavoro di tutti gli scout che hanno svolto il la- voro al meglio delle loro possibilità. C: Una prima valutazione su questa nuova serie A tra novità, conferme e ri- torni. I: Credo che Zack, anche in virtù del Calendario favorevole, non avrà difficoltà a mettere in bacheca il suo secondo scudetto. La lotta più grande la vedo
    • per la conquista del quarto posto utile ad evitare gli spareggi. A 4 giornate dal termine sembra che 2 squadre debbano ormai rassegnarsi a disputare lo spareggio (avvantaggiate anche dalla dipartita della Leon d`Oro, mentre la terza verrà fuori dagli scontri diretti delle prossime settimane. C: Fuori da Sokker so che invece hai un gruppo musicale, ne vuoi parlare? I: In realtà ne ho 2; il gruppo storico, che dà il nome anche alla squadra, è quel- lo dei Gruntz (www.myspace.com/gruntztodmusic), con cui ormai suono da un decennio alternando generi più disparati. A breve uscirà il nostro secondo EP completamente autoprodotto. Con l`altro gruppo invece, i Pulp-ito (www.myspace.com/pulpitoband), ho iniziato a suonare da circa 6 mesi. An- che loro sono una formazione decennale, un tempo molto conosciuta nella zona, e con all`attivo concerti in tutta Italia, che ha recentemente ripreso a suonare, cercando un nuovo bassista. Anche loro hanno un CD in uscita a breve, con un`importante etichetta di Milano. C: Dopo tanti anni che giochi a questo giochino e vedendo anche la forte po- sizione di Magu, altro utente storico (e compagno di serie N.D.R.) che ha re- centemente lasciato per mancanza di stimoli, tu come ti poni? I: Se devo dire la verità ogni tanto mi passa per la testa il pensiero di mollare la squadra e ripartire da zero, con più rilassatezza e meno impegno, ma poi penso che se devo mollare devo provare a lasciare il segno, quindi di questo se ne riparlerà dopo il mio primo scudetto ( e se come penso non dovesse ar- rivare mai, mi dovrete sopportare ad libitum :) ) C: Frequenti altri giochi online? I: Sokker assorbe la stragrande maggioranza del mio tempo internettiano, nonostante ciò conservo ancora la squadra su hattrick (dove loggo solo il Sabato per fare la pescata e metterla in vendita) e un giocatore su Foo- tstar (Eugenio Lecciso), ma anche di questo gioco ci capisco veramente po- co, nonostante sia un discreto player. C: Oltre a sokker hai altre tante passioni: cerca di trasmettere agli utenti chi è icci (o iccio o icci84 o icciban) al di fuori della rete. I: Una persona a cui piace la Musica e la Natura, amante dei concerti e delle belle giornate passate all`aperto ad osservare la vegetazione. Queste due attività (oltre alla Fuga naturalmente) sono quelle che princi- palmente mi distraggono da Sokker, che resta comunque uno dei passa- tempi a cui mi dedico ancora con maggior passione. C: A proposito dei nick: perchè tanti cambiamenti in cosi poco tempo? Sei consapevole che questo ti costerà per un bel po` una presa per i fondelli? :P I: Sì, anche perchè sono già pervenuti in maniera copiosa :D. Il cambiamento del nick originale è stato dettato dalla voglia di togliere l`adolescenziale anno di nascita dal nome (faceva troppo chat detto in paro- le povere). Così ho aperto un sondaggio in cui aveva vinto il nome iccio, che poi però ho cambiato dopo che Pinkerton (copiando inconsapevolmente un`idea di Chris (essì, l'ho battezzato io così N.D.R.) che già mi chiamava così in tempi non sospetti, con la colpa però di non avermi mai spiegato il significa- to) mi disse che icciban in giapponese significa "il numero uno". In più include- va anche un simpatico e evidente doppio senso, quindi ho deciso di adottare quest` ultimo come pseudonimo definitivo.
    • FOCUS La sfida infinita tra sughi e l'utente più sborone di sokker finisce in pareggio. Ma sentiamo cosa hanno da dire i diretti interessati: IL MANGU: mah, niuton ed io siamo quelli che più spu****ano soldi in giocatori. (N.D.R. Andate a vedere quanto hanno speso da inizio stagione). La gara è un po' tutta lì: i miei indietreggiano sempre e spazzano a casaccio così che gli attaccanti di niuton arrivano al tiro da tutte le posizioni e io rin- culo con l'unica ala. Facendo un minimo di fuorigioco, alto per giunta, ho subi- to una marea impressionante di lancioni e filtranti direttamente dai piedi dei suoi difensori; meno male che a tu per tu si segna poco. NEWTON: per problemi personali non è riuscito ad inviare in redazione il suo resoconto. Data questa assenza ho deciso di coinvolgere due commentatori esterni d'eccezione: i 2 CT Italiani. AMIDO: Partono forte i sughi che riescono a mettere in difficoltà gli spezzini allargando sistematicamente il gioco sull`ala Baubonne e sfiorando il gol con D`olimpio. Lo Spezia reagisce, e se i sughi hanno dalla loro la solidità difensi- va incontestabile della loro squadra, Newton risponde con inserimenti degli attaccanti studiati ad hoc e spesso pericolosi, evitando il contatto con la difesa avversaria. Da uno di questi arriva il vantaggio spezino, e il portiere polacco Bielski si da da fare per non aumentare il passivo. Il tema della gara resta questo per tutti i 90 minuti, e dopo un miracolo di Bielski su Hiraoka, i Sughi passano con il solito Baubonne scatenato che regala a D`olimpio una palla d`oro. Si sa, gol sbagliato gol subito. Il secondo tempo scivola via con diversi attacchi di panico da parte dei 2 allenatori quando Podbi si invola verso la porta avversaria, o quando Baubonne sembra riuscire a creare l`occasione giusta per i sughi, ma complice l`imprecisione degli attaccanti, o la bravura dei portieri il risultato non cambia. Tutto sommato risultato che forse va un pò stretto a Newton che ha sfoderato una grande prestazione da sfavorito. ICCIBAN: Il Mettici il Sugo scende in campo con la tattica più in voga del mo- mento, un 4-1-2-3 con l`ala larga (Baubonne). Chiaro è l`intento dei sughi di spezzare la manovra offensiva dello Spezia per ripartire in contropiede. Gli ospiti dello Spezia F.C. rispondono con un 4-3-3 molto centrale, cercando di sfruttare la forza d`urto del tridente composto da Podbipieta, Van Laar e Hiraoka (l`ex di turno insieme a D`Olimpio dall`altra parte). Parte forte lo Spezia, che cerca a più riprese di innescare il giapponesino, facendo leva sulla sua velocità, ma sono i rossi del mangu a sfiorare la rete del vantaggio con D`Olimpio lanciato, manco a dirlo, da Baubonne. Al 16` occasionissima ancora per Hiraoka che imbeccato da Pisz colpisce in pieno la traversa da buona posizione. E` il preludio al goal, che arriverà 7 minuti dopo grazie ad una rete di van Laar, che sfutta un buco della difesa su un filtrante proveniente dalle retrovie Spezzine. Vantaggio meritato per quanto fatto vedere finora in campo dalle due compagini. Lo Spezia sembra non accontentarsi del vantaggio e spinge sull`acceleratore. I centrocampisti riescono sistematicamente a raggirare il
    • muro difensivo rosso con filtranti precisi che però gli avanti spezzini non fi- nalizzano. Dall`altra parte invece osserviamo una squadra in difficoltà, che non riesce a costruire molto per le due punte, lasciate troppo sole la davanti e poco assistite dai compagni. Anche quando Sembra svegliarsi Baubonne sulla fascia, la difesa spezzina regge l`urto, guidata da un Teelem semplice- mente maestoso. Nulla può fare perà il Gioiellino Estone al 43`, quando dopo l`ennesima Sgroppata Baubonne questa volta indovina la pennellata per D`Olimpio, che realizza il più classico dei goal: quello dell` Ex. Partita raddrizzata quindi per gli uomini del mangu, in maniera decisamente generosa visto che le occasioni più ghiotte portavano il timbro dello Spezia. Si va al riposo pertanto sull` 1 a 1. La ripresa si apre sulla falsa riga del pri- mo tempo: è ancora lo Spezia a fare la partita. Al 50` è incredibile l`occasione sprecata da Podbipieta: l` idolo di casa a tu per tu con Bielski spara fuori. Per 10 minuti poi non accade più nulla, le due squadre si studiano a centro- campo, vivacchiando su rilanci sbagliati che sono preda delle rispettive dife- se. Al 62` è ancora lo Spezia che prova a movimentare la partita: Perez pro- va la bomba dai 20 metri, che si stampa sulla traversa con Bielski sorpreso. Qualche minuto dopo si rivedono in avanti le furie rosse; su un cross preciso di Szmatela Freguglia calcia a colpo sicuro, ma Hann respinge con mestiere. Lo Spezia passata la paura decide di cambiare le carte in tavola, e fa entrare sul terreno Caoduro al posto di Van Laar. Ma sono ancora i sughi, che ora ci credono per davvero, a rendersi pericolosi prima con un colpo di testa di Freguglia e poi con un` incursione di D`Olimpio, stoppato al momento del tiro da Teelem. La stanchezza inizia a farsi sentire, e le squadre ora sono lunghe: per questo le occasioni si susseguono senza sosta. Al 74` il primo pallone toccato da Caoduro si trasforma in un prezioso assist per Hiraoka, che spara addosso a Bielski. Al 78` ci prova Freguglia dalla distanza, ma il tiro finisce alle stelle. Ora le squadre sembrano più intenzionate a portare a casa il punto, piuttosto che pungere l`avversario, badano più a tenere palla che a costruire qualcosa di pericoloso. E` inevitabile così che la partita si protragga senza emozioni fino al 90` quando è il triplice fischio dell`arbitro a sancire il pareggio tra le due compagini. Per concludere uno Spezia che torna da Grosseto con più di un rammarico per le numerose occasioni sprecate dalle sue punte, e per la classifica che adesso si fa davvero preoccupante. Gioisce invece dall`altra parte ilmangu, per le prodezze di Super Bielski e per il punto guadagnato, anche se qualora volesse vincere il campionato dovrà inventarsi qualcosa che vada oltre una giornata storta di Baubonne.
    • 0-1
    • 1-1
    • TUTTE STORIE
    • GRAFFITI Dato che è la prima e non avete potuto scrivere nulla vi lascio con una perla amarcord trovata in giro per il forum.. Mr_Newton a Mr SpOnKiE 2007-09-24 18:02:36 nessuna skmail sarà storica come questa Messaggio da: ilmangu Data del messaggio: 2005-08-07 10:32:00 Soggetto: Re: (nessun oggetto) basta farlo giocare al centro in una difesa non troppo alta :) comunque con un debole in velocità già sta a posto tanto sa usare i piedi. Io esco torno stasera per l`ora di cena, ti autorizzo a rilanciare su Malago se l`asta supera i 250k (ovviamente se ce n`hai..) Per la cronaca Malago andò al Mangu e diventò in seguito un pilastro della prima nazionale disputando in totale 69 partite. Tutt'oggi alla veneranda età di 28 anni il suo valore supera il milione. DA uominietopi A Mettici il Sugo 241 500 € (99 250 €) LA POSTA DI CHRIS Caro Chris è normale che tutti e 15 i miei giocatori sono senza talento? Prima salivano molto bene, anche ogni 1o 2 settimane ma ora sono ben 7 settimane che non si schiodano dal formidabile in resistenza!! -Lettera non firmata- Hai provato ad allenare ogni tanto Generale? Forse non migliorerà la resi- stenza ma di sicuro l'umore dei tuoi giocatori! Caro Chris, è vero che è Silvio a fare la formazione a Mr Newton? -Lettera non firmata- No. Per non fare ingelosire Ancellotti gli passa solo le tattiche. Caro Chris, è vero che Moggi gioca a sokker? -By Zebrone54359649211w- Caro Zebrone è solo una leggenda metropolitana in quanto Moggi preferisce giocare a TOG . Lì è più facile rubare le partite, basta far impostare pic all'av-
    • versario e riposizionare a c***o i giocatori. Tranquillo.. nessuno criticherà le tue mosse o avrà sospetti, anzi, verrai con- siderato un grandissimo tattico. We fra mica tenist 2 tattiche da applicare alla nazionale che Icci è partito e io non so dove mettere mano? Ya siete rimasti solo tu e S. Gennaro a po- termi aiutare.. Ah, il database è tornato su, aggiornami i giocatori dello scout. -By Anonimo- N.B. OH, Anonimo, si fa per scherzare eh! :P