Commento Alle Letture Anno B

522 views

Published on

Published in: Spiritual
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
522
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Commento Alle Letture Anno B

  1. 1. Commento alle letture Anno B: La bellezza della Parola Presentazione e guida alla lettura del testo di Mons. Timothy Verdon, con applicazioni pratico-didattiche
  2. 3. Metodologia seguita dall’autore: <ul><li>1) Descrizione dell’immagine </li></ul><ul><li>2) Collocazione nel Contesto nativo </li></ul><ul><li>3) Raccordo con il Brano Biblico </li></ul><ul><li>4) Eventuali riferimenti alla tradizione viva della chiesa (Padri, inni, liturgia,) </li></ul><ul><li>5) Conclusione e sintesi </li></ul>
  3. 4. <ul><li>Nel testo, ogni opera viene analizzata artisticamente analizzando anche la simbologia utilizzata e l’intenzione spirituale. Consegue che la prima chiave di lettura di opere create al servizio della fede in Cristo deve essere la stessa fede in Cristo, e che – oltre la necessaria analisi storica, stilistica e contenutistica – la lettura di tali opere implica anche una lectio spirituale elaborata con consapevolezza biblica, sensibilità liturgica e quel sensus fidei che riconosce ed ama ciò che è conforme a Cristo. </li></ul>
  4. 5. 1) Descrizione dell’immagine <ul><li>Per descrivere un’immagine, occorre soprattutto familiarità con un’opera d’arte (visualizzarla il più possibile) </li></ul><ul><li>Si può descrivere un’immagine anzitutto partendo dal concetto di spazio (es. dal centro all esterno, dal basso all’alto, dal ritmo vuoto-pieno) </li></ul><ul><li>Si può descrivere un’immagine aggiungendo ai precedenti i criteri della forma estetica e del colore </li></ul><ul><li>Esemplifico: </li></ul>
  5. 6. Dal centro all’esterno: pace e beatitudine
  6. 7. Dal basso all’alto: debolezza e forza
  7. 8. Vuoto e pieno: intimità-comunione
  8. 9. Colori puri: soavità beatitudine
  9. 10. Forma estetica: abbandono
  10. 11. 2) Collocazione nel contesto nativo <ul><li>Es. Manierismo </li></ul><ul><li>Parmigianino </li></ul>
  11. 12. 3) Raccordo con il Brano Biblico <ul><li>Commentatori: “Uno di voi mi tradirà” </li></ul>
  12. 13. 4) Eventuali riferimenti alla tradizione viva della chiesa (Padri, inni, liturgia,) <ul><li>Es. Inni di Romano il Melode </li></ul>
  13. 14. 5) Conclusione e Sintesi <ul><li>Alla conclusione dell’autore, generalmente apprezzabile e gradevole </li></ul><ul><li>Si può aggiungere o allargare l’orizzonte della Conclusione </li></ul><ul><li>La familiarità con i testi biblici testi liturgici, mette ogni Prete in una posizione ottimale per interpretare le immagini della tradizione. Con una capacità di penetrazione che spesso rimane opaca anche al più competente critico d’arte. </li></ul><ul><li>Si potrebbe riformulare la presentazione dell’autore allargando e presentando immagini contestuali </li></ul>
  14. 15. Alcuni Criteri per la ricerca delle immagini in rete Il sito gratuito www.wga.hu , di una Università mette on-line l’intero patrimonio artistico mondiale ed è in continuo aggiornamento Altra via, la ricerca con Google immagini, scegliere immagini superiori a 150 kb almeno
  15. 16. ES. Domenica delle Tentazioni di Cristo: chiave di ricerca tentazioni-temptation
  16. 30. Chiave di ricerca: diavolo – inferno, devil -hell

×