Your SlideShare is downloading. ×
BAROMETRO SUI SERVIZI DI PAGAMENTO EUROPEILA RIVOLUZIONE DEI SERVIZIDI PAGAMENTO IN EUROPA.CHI VINCERà LA SFIDA?          ...
2
CSC AL CENTRO DEI TRENDNell’ambito del programma I.D.E.A.S. (Inspiration, Debate, Executive, AnnualSurveys), CSC realizza,...
INDICE1   SOMMARIO                                                                                                        ...
Il Barometro sui Sistemi di pagamento di    CSC-EFMA si pone l’obiettivo di misurare    la percezione delle banche e delle...
BAROMETRO SUI SERVIZIDI PAGAMENTO EUROPEILa prima ricerca europea sull’impatto di SEPA e PSDAPPROCCIO E METODOLOGIA       ...
8
1LA RIVOLUZIONEDEI SISTEMI DI PAGAMENTOIN EUROPA.                 BAROMETRO SUI SERVIZI DICHI VINCERÀ LA             PAGAM...
SINTESI     Contesto normativo e giuridico     verso una Single Euro     Payments Area      SEPA, area unica dei sistemi d...
SEPA: FINALITà                                                      (ad eccezione della Svizzera). La PSD mira a rafforzar...
5     RISULTATI     ELEMENTI     CHIAVE DA     RICORDARE12
Entrambi i motori dell’armonizzazione dei sistemi di pagamento europei, SEPA e PSD, sono statidisegnati a vantaggio dei co...
a distanza, pur rimanendo un po’ meno entusiaste di queste        Ciò spiega perché anche la metà delle imprese intervista...
Le indicazioni emerse dallo studio variano da un paese all’altro  Le opinioni delle banche e delle aziende differiscono no...
SEPA, PSD E INNOVAZIONE TECNOLOGICA     ITINERARI DI     trasformazione     LE BANCHE E LE AZIENDE STANNO INTENSIFICANDO I...
massa, lo sviluppo del commercio elettronico per le imprese,       anche lo sviluppo di nuovi standard internazionali per ...
18
2LA RIVOLUZIONEDEI SISTEMI DI PAGAMENTOIN EUROPA.CHI VINCERÀ LA             BAROMETRO SUI SERVIZI DISFIDA?                ...
20
TestimonialsSEPA OGGI...E DOMANI?L’implementazione di SEPA ha suscitato ampi dibattiti su cui si continua a discutere anim...
“SEPA, una soluzioneancora in cerca delproblema...” 22
TestimonialsPhilippe CiterneGià Direttore e Amministratore delegato di Société généralegià Presidente del Comitato diretti...
“VI è UNA DINAMICA     REGOLAMENTARE     CHE CONDUCE ALLA     NASCITA DI ISTITUTI     BANCARI EUROPEI IN     GRADO DI OPEr...
ritenute eccezionali. Tuttavia, nonostante l’eccellenza         passo avanti sarebbe bene fornire un quadro generaletecnic...
“ASSISTEREMO A BREVE ADUNA serie di fenomeni disignificativa rilevanza”.26
TestimonialsGiAMPAOLO CODELUPPIDirettore Pianificazione d’Impresa e del ServizioATMQuali sono le principali sfide legate  ...
“Prevedo cambiamenti,ma nessun Big Bang”.28
TestimonialsGilbert ErnstDirettore e membro del Comitato EsecutivoBanque et Caisse d’Epargne de l’Etat (BCEE), LuxembourgI...
“Verso un’ Europaarmonizzata”.30
TestimonialsElizabeth FraserRESPONSABILE DELLO SVILUPPO EUROPEOUK Payments CouncilQuali sono le principali sfide legate   ...
“RITENGO CHE I RISULTATIGIÀ RAGGIUNTI SIANONUMEROSI E IMPORTANTI”.32
TestimonialsGianluigi roccaResponsabile Marketing CarteSIA-SSBQuali sono, a suo avviso, le principali                     ...
“SEPA garantirà un ambientesicuro, standardizzato ecompetitivo”.34
TestimonialsMarc TemmermanExecutive Vice-PresidentVisa EuropeQuali sono le sfide e le conseguenze                         ...
36
TestimonialsQUALI STRATEGIEADOTTERANNOLE BANCHE?Tra gli attori coinvolti, le Istituzioni finanziarie rappresentano i playe...
“Carta di pagamentocontactless oM-payment: cosasceglieranno glieuropei?”38
TestimonialsWilly DubostResponsabile del Dipartimento MoneticaBNP ParibasQuali sono i principali cambiamenti              ...
“Chi prevarrà         dall’esperimento anche se sono ancora riluttanti a                           processare pagamenti di...
41
“I pagamenti in remoto, esoprattutto effettuatiattraverso la telefoniamobile, occuperanno senzadubbio uno spazio important...
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Barometro sepa 10
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Barometro sepa 10

832

Published on

Published in: Investor Relations
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
832
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
20
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Barometro sepa 10"

  1. 1. BAROMETRO SUI SERVIZI DI PAGAMENTO EUROPEILA RIVOLUZIONE DEI SERVIZIDI PAGAMENTO IN EUROPA.CHI VINCERà LA SFIDA? INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA
  2. 2. 2
  3. 3. CSC AL CENTRO DEI TRENDNell’ambito del programma I.D.E.A.S. (Inspiration, Debate, Executive, AnnualSurveys), CSC realizza, in collaborazione con TNS Sofres, i “Barometri”,ricerche annuali dedicate al monitoraggio e all’analisi delle tendenze e dellesfide affrontate dalle funzioni strategiche (CFO, CIO, CPO e HR) delle piùimportanti aziende europee.Ogni anno CSC pubblica un “Barometro” dedicato ad ogni funzione, in cuisono riportati i risultati dell’analisi condotta su un campione significativodi Top Executive di circa 100 grandi aziende del settore pubblico e privato.Il report di ciascun “Barometro” è presentato in differenti città europee(Parigi, Madrid, Barcellona, Milano, Bruxelles, Lisbona, etc...) nell’ambitodi eventi CSC esclusivi, alla presenza di clienti, prospect, opinion leaders,media e mondo accademico. Opinions expressed by contributors are their own. Reproduction in whole or in part without written permission is strictly prohibited. © Copyright CSC 2010. All rights reserved. 3
  4. 4. INDICE1 SOMMARIO Pag 9 10. Contesto normativo e giuridico - verso una single euro payments area 12. risultati - 5 elementi chiave da ricordare 16. SEPA, PSD e innovazione tecnologica - itinerari di trasformazione21 Testimonials Pag 19 21. SEPA oggi...e domani? 22. Philippe Citerne. Già Direttore e Amministratore Delegato - Société Générale 26. Giampaolo Codeluppi. Direttore Pianificazione d’Impresa e del Servizio - ATM 28. Gilbert Ernst. Direttore e membro del Comitato Esecutivo - BCEE Luxembourg 30. Elizabeth Fraser. Responsabile dello Sviluppo Europeo - UK Payments Council 32. Gianluigi Rocca, Responsabile Marketing Carte - SIA-SSB 34. Marc Temmerman. Executive Vice-President - Visa Europe 37. quali strategie adotteranno le banche? 38. Willy Dubost. Responsabile del Dipartimento Monetica - BNP Paribas 42. Enrique Barthe. Direttore Dipartimento Business Development e Innovazione Servizi di Pagamento - BBVA 44. Marc Carlos. Responsabile Sistemi e Servizi di Pagamento - Crédit Agricole 46. Zélia Livramento. Direttore Sistemi di Pagamento - Caixa Geral de Depositos (CGD) 48. Roberto Santos. Direttore Business Development e Controllo Finanziario Sistemi di Pagamento - Banco Santander 50. Luca Vanini. Responsabile Servizi e Sistemi di Pagamento - Unicredit 52. Paolo Zanchi. Responsabile Settore Monetica, Incassi e Pagamenti - Banca Monte dei Paschi di Siena 55. I servizi di domani 56. Philippe Lemoine. CEO - LaSer 60. Daniela Manuello. Direttore Marketing - PosteMobile 62. Emmanuel Petit. CEO - Mastercard France 64. Gilles Sabatier. Direttore del Mercato Bancario/Assicurativo - Orange Business Services31 RISULTATI TNS SOFRES Pag 6741 RISULTATI efma Pag 8351 UNA SFIDA STRATEGICA PER CSC E I SUOI CLIENTI Pag 93 96. il contesto del mercato dei pagamenti sta evolvendo rapidamente 98. csc, presenza globale, profonda expertise 5
  5. 5. Il Barometro sui Sistemi di pagamento di CSC-EFMA si pone l’obiettivo di misurare la percezione delle banche e delle imprese europee relativamente al potenziale impatto di SEPA (Single Euro Payments Area) e PSD (Payment Services Directive) sul mercato dei pagamenti e il livello di maturità degli attori coinvolti in questi importanti mutamenti di mercato.6
  6. 6. BAROMETRO SUI SERVIZIDI PAGAMENTO EUROPEILa prima ricerca europea sull’impatto di SEPA e PSDAPPROCCIO E METODOLOGIA TARGET E CAMPIONEIl primo Barometro europeo sull’impatto di SEPA e PSD L’indagine TNS-Sofresè stato realizzato in collaborazione con l’istituto TNSSofres e con EFMA (European Financial Management & Sono stati intervistati circa 100 decision maker di bancheMarketing Association) su un campione costituito da circa e imprese operanti in otto Paesi europei (Italia, Francia,100 decision maker di banche ed imprese europee e da Lussemburgo, Belgio, Regno Unito, Germania, Spagna,altrettanti Top Executive di Istituti finanziari operanti in Portogallo):oltre venti Paesi europei. • per le banche, il campione è stato costituito da TopI quesiti a cui CSC e EFMA hanno tentato di dare risposta, Executive con responsabilità diretta sui servizi dipartendo dalle analisi dei dati raccolti da TNS Sofres e pagamento (business line, back-office, IT)EFMA, sono i seguenti: • per le imprese, il campione è stato costituito da Top Executive di aziende operanti nei settori retail• SEPA e PSD porteranno all’armonizzazione delle e grande distribuzione, Pubblica Amministrazione normative dei singoli Paesi europei e all’abolizione centrale e locale, grandi organizzazioni pubbliche e delle barriere nazionali del mercato dei servizi di private operanti nel mondo Finance, grandi aziende, pagamento? PMI.• Quali ripercussioni comporteranno le trasformazioni in atto sul futuro ruolo dei principali operatori del settore, ovvero banche e Istituti di credito, Payments L’indagine EFMA Institutions, retailers, grande distribuzione...? Tali Sono stati intervistati circa 100 Top Executive di banche evoluzioni produrranno gli effetti previsti? operanti in 30 Paesi europei, rappresentando 36 diverse• Quale sarà la reazione degli attori soggetti? Saranno funzioni aziendali, prioritariamente legate ad attività di promotori del cambiamento o attenderanno di vedere vendita, marketing e back-office. quale forma assumeranno queste evoluzioni prima di investire? Queste due indagini hanno permesso di identificare• Quali cambiamenti genereranno SEPA e PSD in termini tendenze e prospettive interessanti e convergenti. di servizi di pagamento, nuovi progetti, etc...?DUE ANALISI IN PARALLELOPer avere una lettura il più possibile esaustiva delletrasformazioni in atto, sono state condotte in parallelo duericerche, ognuna delle quali ha utilizzato risorse e questionarispecifici:• L’indagine TNS-Sofres è stata sviluppata mediante interviste• l’indagine EFMA è stata condotta attraverso un questionario on-lineLe domande riguardavano due tipi di impatti:• L’impatto strategico di SEPA e PSD sull’integrazione europea e sul mercato dei servizi di pagamento• L’impatto di SEPA e PSD sull’evoluzione degli strumenti di pagamento attuali e futuri, e sul mercato in generale. 7
  7. 7. 8
  8. 8. 1LA RIVOLUZIONEDEI SISTEMI DI PAGAMENTOIN EUROPA. BAROMETRO SUI SERVIZI DICHI VINCERÀ LA PAGAMENTO EUROPEISFIDA? SOMMARIO 9
  9. 9. SINTESI Contesto normativo e giuridico verso una Single Euro Payments Area SEPA, area unica dei sistemi di pagamento europei (Single Euro Payments Area), nasce come emanazione dell’EPC (European Payments Council) con l’obiettivo di armonizzare le normative dei singoli Paesi europei in materia di servizi di pagamento, includendo le operazioni di bonifico e le transazioni con carte di credito e debito, in tutti i Paesi facenti parte dell’Euro zona.10
  10. 10. SEPA: FINALITà (ad eccezione della Svizzera). La PSD mira a rafforzare i diritti degli utenti dei servizi di pagamento (nella maggior parte deiL’armonizzazione dei sistemi di pagamento nell’Unione casi i consumatori), ad aumentare la concorrenza e a ridurreEuropea si basa su SEPA, che mira a creare un’unica area dei il prezzo delle transazioni.pagamenti in Euro, e su PSD (Payment Services Directive), Questa direttiva si applica a sei diverse categorie di soggettiche offre il necessario quadro giuridico per SGA e stabilisce interessati ai servizi di pagamento, inclusi i nuovi player noni nuovi rapporti che intercorrono tra le banche e i loro clienti. bancari: le cosiddette Payments Institutions, che hannoNell’ambito di SEPA, l’EPC (European Payments Council) ha propri perimetri d’azione strettamente controllati e statutiindividuato tre strumenti di pagamento paneuropei, destinati autorizzati.a sostituire quelli attualmente in uso a livello locale:• SEPA Credit Transfer, lanciato in Francia il 28 Gennaio 2008 Più semplici, più sicuri, più europei• SEPA Direct Debit (SDD), implementato in alcuni Paesi europei a partire dall’entrata in vigore di PSD Secondo le previsioni della Commissione Europea, i benefici (1 novembre 2009) mentre altri, come la Francia, ne attesi da SEPA e da PSD dovrebbero essere numerosi: hanno ritardato il lancio di un anno • Per le imprese: riduzione dei prezzi dei servizi di• Le carte di pagamento che corrispondono alle carte di pagamento, incremento della produttività, creazione credito europee e che sono il risultato di un approccio di economie di scala, opportunità di integrazione e diverso rispetto a quello utilizzato per SCT e SDD. Il sviluppo di un mercato europeo grazie alla possibilità di sistema delle carte di pagamento SEPA ha, infatti, operare in modo più semplice a livello transfrontaliero richiesto lo sviluppo di un quadro normativo europeo • Per i commercianti: rafforzamento della sicurezza dei definito dalla EPC e denominato SEPA Card Framework pagamenti con carta di credito (SCF), finalizzato a garantire a tutti gli utenti la • Per gli utenti: maggiore accettazione delle carte di possibilità di effettuare pagamenti e prelievi con le pagamento da parte dei negozianti all’interno di tutto medesime condizioni tecniche, tariffarie e con lo stesso lo spazio SEPA, incremento della concorrenza tra i livello di sicurezza in tutta l’area SEPA. diversi fornitori europei, gestione di tutte le transazioni SEPA da un unico account, garanzia di tutela dei diritti in tutta l’area SEPA • Per le banche: razionalizzazione delle transazioni su scala europea e opportunità di sviluppo di servizi a valore aggiunto destinati ai clienti di tutta l’area in oggetto. L’Europa, tuttavia, è un’area di pagamento complessa (alcuni parlano di patchwork europeo dei pagamenti), in cui ogni mercato nazionale riflette la storia e la cultura dello specifico Paese. C’è chi ritiene che il raggiungimento di questi ambiziosi obiettivi richiederà tempi lunghi e che, nonostante l’introduzione dell’Euro, la creazione di un unico spazio europeo dei pagamenti resti ancora una sfida ardua. .PSD: obiettivi e ambiti di applicazioneLa PSD è stata adottata dal Parlamento il 24 Aprile 2007.Si applica a tutti i pagamenti (esclusi quelli in contanti e su 11carta) in tutte le valute in corso nell’area economica europea
  11. 11. 5 RISULTATI ELEMENTI CHIAVE DA RICORDARE12
  12. 12. Entrambi i motori dell’armonizzazione dei sistemi di pagamento europei, SEPA e PSD, sono statidisegnati a vantaggio dei consumatori e delle imprese. I sostenitori del progetto si sono postil’obiettivo di organizzare il futuro dei sistemi di pagamento in Europa partendo dai seguentielementi: armonizzare le normative nazionali, diversificare i player autorizzati a prestare servizidi pagamento (in aggiunta alle banche e agli Istituti di credito), sviluppare la concorrenza tra glioperatori, ridurre i prezzi delle transazioni.E’ interessante notare come i risultati dell’indagine indichino, contrariamente alle aspettative,che proprio le banche e i nuovi “Istituti di pagamento” sarebbero i soggetti destinati ad ottenere imassimi benefici da questo processo.1. PerceptionsBanche e imprese: percezioni differenti Institutions, card schemes nazionali e internazionali, operatori privati e società IT. Le banche hanno probabilmente dedicato maggiore attenzione alla nascita di nuovi competitor, facilitati dall’introduzione di SEPA e PSD.Le due analisi rivelano l’esistenza di significative differenze trabanche e imprese in termini di aspettative sugli impatti delle Quasi il 50% delle banche europee concorda nel prevedere lodue iniziative di armonizzazione europea. sviluppo di una forte concorrenza degli “Istituti di pagamento” e di un ruolo più forte dei card schemes, in particolare di quelliAl di là delle divergenze a livello di motivazioni ed interessi, è internazionali. La maggioranza si attende, inoltre, un aumentochiaro che, se le banche si sono già attivate su questo tema, dell’importanza di operatori privati e IT.le imprese si sono mobilitate in maniera minore; molto ancorarimane da fare soprattutto in termini di comunicazione e Banche e imprese risultano divise anche sulle evoluzioni degliconoscenza del quadro di riferimento generale. ACH e dei PEACH, così come sul futuro ruolo del retail e della grande distribuzione: le aziende ci credendo più delle banche.Ciò chiarisce parzialmente la discrepanza tra le rispettive Infine, mentre il 43% delle banche intravede una riduzione delvisioni: gran parte delle banche prevede un forte impatto potere dei card schemes nazionali, il 40% delle imprese nedi SEPA e PSD, sia a livello strategico che operativo, mentre prevede l’incremento.solo un terzo delle imprese europee ha la stessa percezione.Questa quota minoritaria è rappresentata da coloro che già Nella maggior parte dei casi, le posizioni espresse dallehanno iniziato ad approfondire le tematiche e ad attivarsi. aziende sono opposte a quelle delle banche. Le imprese hanno una visione molto più conservatrice,2. intravedono minori trasformazioni sostanziali e spesso temporeggiano, con l’eccezione di alcune poche grandi players corporation che già sviluppano importanti volumi di fatturato.Banche consapevoli del proprio ruolo,imprese in stand-byLa maggior parte delle banche e delle impreseeuropee ritengono che questi sviluppi porteranno ad 3. Transactions Volumi stabiliun’armonizzazione normativa senza però determinareuna completa unificazione dei mercati, che resteranno per In termini di volumi delle transazioni, tutti sembrano pensaresempre nazionali. che SEPA e PSD non avranno alcun impatto diretto. LaAl contempo, emerge un certo scetticismo sul reale impatto crescita dei volumi dipenderà più che altro dall’evoluzionedi SEPA, in particolare tra le aziende, anche se queste, insieme della crescita del commercio europeo. Questo sembraai consumatori, dovrebbero esserne i principali beneficiari. valere anche per le transazioni con carta.Tre quarti delle banche europee e due terzi delle imprese Tuttavia, all’interno del quadro complessivo, le bancheritengono che questi sviluppi non rimetteranno in discussione prevedono una continua diminuzione dei volumi legati ala posizione delle banche nel mercato dei pagamenti e che, al specifici mezzi di pagamento (assegni) e il calo dei sistemicontrario, ne rafforzeranno il ruolo. di pagamento nazionali a favore dei nuovi strumentiCiò vale anche per i sistemi nazionali (ACH) e internazionali SEPA.(PEACH), così come per le aziende del retail e della Inoltre, le banche si aspettano una crescita significativa neidistribuzione. pagamenti internazionali e nei pagamenti/servizi bancari a distanza, così come credono in un incremento dei propriLe posizioni divergono ulteriormente in relazione alla ricavi e in una graduale unificazione del mercato europeo.valutazione degli impatti su player di mercato, payment Anche le aziende sposano la visione delle banche sui servizi 13
  13. 13. a distanza, pur rimanendo un po’ meno entusiaste di queste Ciò spiega perché anche la metà delle imprese intervistate ultime sull’affermazione dei sistemi di pagamento SEPA. prevede un aumento globale dei prezzi dei servizi di pagamento. Né le une né le altre identificano cambiamenti significativi L’altra metà, invece, confida, ma senza troppa nel campo del Cash Management. convinzione, nella stabilità dei prezzi o, addirittura, in una loro diminuzione, come logica conseguenza Questa visione è condivisa in tutti i Paesi quando si tratta di dell’armonizzazione, dell’europeizzazione del mercato e remote banking e nuovi strumenti di pagamento, ma se ci della crescita della concorrenza fortemente incentivate da si spinge al di là allora subentrano forti differenze. SEPA e PSD (il noto “Level Playing Field” tanto auspicato dalle Autorità europee). 4. business models Incremento delle fees bancarie 5. Investments L’impatto su investimenti, costi e livelli Anche se non è chiaramente esplicitato nelle risposte di servizio fornite dalle banche, è abbastanza evidente che queste, dall’armonizzazione dei pagamenti e dei prezzi introdotta Le banche sono consapevoli del fatto che, al di là del da SEPA, si aspettano un impatto sulla strategia probabile decremento dei prezzi delle transazioni di base, commerciale dei trasferimenti (SCT), dei prelievi (SDD) l’arrivo di nuovi player determinerà un arricchimento e delle carte bancarie. Questo impatto varierà da un dell’offerta e l’aumento della qualità dei servizi. mercato all’altro a seconda del contesto normativo del Paese di riferimento, e del tipo di modello di business che Tale esigenza di eccellenza operativa, combinata con si andrà a sostituire. la necessità di ripensare profondamente modelli di business e di offerta, determinerà indubbiamente Se da un lato le banche prevedono un calo dei propri l’avvio di trasformazioni profonde, la cui sostenibilità profitti dovuto principalmente alla riduzione del volume sarà necessariamente legata all’evoluzione dei modelli dei pagamenti legacy (assegni e trasferimenti correnti), operativi e alla volontà di sostenerli con investimenti di intravedono dall’altro margini in aumento per nuovi ampia portata. sistemi di pagamento, attribuibili soprattutto alla crescita Tuttavia, solo una parte dei Top Executive di Istituti complessiva, all’emissione di carte e alle movimentazioni finanziari intervistati sembra percepire in giusta misura internazionali, come conseguenza diretta della crescita l’entità di tali cambiamenti e degli investimenti che si complessiva dei volumi e dello sviluppo di nuovi servizi. renderanno necessari per attuarli. Questo, senza dubbio, sotto il duplice impatto del loro crescente potere e della crescita dei volumi resa possibile Gli investimenti si concentreranno in particolare su sistemi dai nuovi servizi che nasceranno a fianco dei sistemi che di pagamento sicuri, vale a dire sui nuovi strumenti SEPA andranno progressivamente a sostituire. – dei quali oggi vediamo emergere solo la componente Si prevede, in ogni caso, la necessità di una significativa strettamente normativa – quali pagamenti transfrontalieri, revisione dei modelli di business alla ricerca di nuove fonti in remoto e via mobile. di ricavo da sviluppare attraverso nuove offerte di servizi I servizi e le infrastrutture legate ai sistemi di pagamento di pagamento e/o, a seconda dei casi, attraverso una elettronici saranno oggetto di investimenti significativi, considerevole evoluzione dell’offerta attuale. così come accadrà in ambito sicurezza, risk management e lotta alle frodi. Il fatto che alcune banche intervistate si attendano una crescita del fatturato legata alla gestione dei pagamenti A differenza delle banche, la maggioranza delle imprese allo sportello e al Cash Management è più sorprendente. preferisce adottare un atteggiamento più cauto. Solo Questo potrebbe giustificare l’incremento atteso delle un terzo degli intervistati sembra già pronto a mettere operazioni internazionali rese più semplici e sicure da in conto la reale necessità di passare ad una nuova area SEPA e PSD. dei pagamenti europea. Tuttavia molte aziende, pur non essendosi ancora impegnate attivamente su SEPA, Le banche sono consapevoli del fatto che l’emergere di riconoscono che alcuni investimenti, anche piuttosto nuovi player, in particolare delle Payment Institutions, avrà significativi, andranno effettuati. In ogni caso, la maggior l’effetto di accrescere la concorrenza sui prezzi dei servizi. parte di esse continua a lasciare alle banche il ruolo di first Curiosamente prevedono un crollo delle tariffe tale mover, determinando un probabile aumento dei costi. da indurre ad una differenziazione dei prezzi delle transazioni, sempre più automatizzate (interoperabilità), che scenderanno bruscamente, da quelli dei servizi a valore aggiunto, che dovrebbero contribuire a generare fonti di reddito alternative e funzionali all’incremento complessivo dei ricavi delle banche.14
  14. 14. Le indicazioni emerse dallo studio variano da un paese all’altro Le opinioni delle banche e delle aziende differiscono notevolmente sulla base dei Paesi in cui queste operano, riflettendo le divergenze che tradizionalmente caratterizzano lo spazio europeo dei pagamenti. Il Regno Unito è il solo Paese in cui un quarto degli due terzi degli intervistati (per il Belgio il 100%) si intervistati ha dichiarato di non ritenere che l’avvento aspettano forti impatti a seguito dell’arrivo di SEPA di SEPA e PSD possa cambiare profondamente il e PSD, sia in materia di armonizzazione delle norme mercato dei pagamenti, prevedendo, al contrario, il per l’integrazione dei mercati nazionali sia in termini protrarsi delle attuali differenze ancora per un lungo di trasformazione dei ruoli dei diversi attori coinvolti. periodo. La metà degli intervistati si aspetta, in ogni Questa posizione conferma il dinamismo e la proattività caso, l’armonizzazione dei regolamenti ma non dei Paesi del nord Europa, evidenziando, al contempo, l’integrazione dei mercati nazionali. Tale posizione è l’inaspettata propensione al cambiamento dimostrata abbastanza prevedibile dato che il Regno Unito non dall’Italia. fa parte dell’Eurozona e ha assunto, tradizionalmente, un atteggiamento scettico nei confronti della moneta La Francia, infine, si colloca in una posizione unica. Tuttavia, un quarto degli intervistati intravede intermedia. Due terzi degli intervistati dimostrano la possibilità di una forte integrazione dei mercati un forte scetticismo sul reale impatto di SEPA al di nazionali a livello paneuropeo, dimostrando come una là della semplice armonizzazione normativa e, al certa parte del mercato britannico consideri SEPA e contempo, una minoranza di intervistati prevede, PSD quali driver di profondi cambiamenti in questo invece, un’integrazione forte o molto forte dei mercati specifico settore. e un brusco cambiamento del ruolo dei differenti player coinvolti. In Germania e in Spagna gli intervistati non si attendono una reale integrazione dei sistemi di pagamento, né a Relativamente all’impatto di SEPA e PSD, i Paesi livello paneuropeo né all’interno dei singoli mercati dell’Europa centrale e orientale confermano le nazionali. In entrambi i casi, infatti, si evidenzia un aspettative già espresse dagli intervistati dei Paesi del atteggiamento di attesa e scetticismo nei confronti primo gruppo. Non hanno invece la stessa visione circa dei possibili benefici derivanti dall’avvento di SEPA; gli effetti di tali cambiamenti sugli attori del mercato dei l’armonizzazione normativa è, invece, considerata come pagamenti, probabilmente a causa del differente grado certa in entrambi i Paesi. di maturità, in termini di risorse e sistemi di pagamento, dei propri mercati. Nei Paesi Bassi, in Italia e in Lussemburgo, più di 15
  15. 15. SEPA, PSD E INNOVAZIONE TECNOLOGICA ITINERARI DI trasformazione LE BANCHE E LE AZIENDE STANNO INTENSIFICANDO I PROPRI SFORZI NELL’AREA DEI PAGAMENTI VIA REMOTO (PRINCIPALMENTE INTERNET-BASED), FOCALIZZANDOSI, CONTESTUALMENTE, SULLO SVILUPPO DI SERVIZI DI PAGAMENTO VIA MOBILE, CONTACTLESS E PRE-PAGATO. L’INNOVAZIONE TECNOLOGICA FACILITA ED INCORAGGIA L’EVOLUZIONE VERSO L’EUROPA VIRTUALE E L’AVVENTO DI NUOVE MODALITA’ DI PAGAMENTO. NEL LUNGO PERIODO, L’INTEGRAZIONE A LIVELLO EUROPEO DI UN SISTEMA UNICO DI SERVIZI DI PAGAMENTO POTREBBE DERIVARE, IN BUONA PARTE, DALLO SVILUPPO DI MODALITA’ TRANSAZIONALI VIA REMOTO E MOBILE. bonifici, ma soprattutto del prelievo SDD, di SEPA e PSD. PREPARARSI AL CAMBIAMENTO Tale attegiamento di disinteresse sembra essere costante anche in relazione alle opportunità offerte nell’ambito della Nel complesso le banche si mostrano molto preoccupate gestione di cassa. per l’introduzione dei nuovi strumenti di pagamento, in particolare per quanto riguarda SDD, PSD e il nuovo quadro Ancora una volta, questi risultati sembrano essere determinati di tutela dei consumatori. Al contempo, gli Istituti finanziari dalla mancanza di informazioni e da atteggiamenti di scarsa stanno considerando la possibilità di sviluppare i propri pro-attività, che ancora oggi accomunano molte imprese servizi di acquisition a livello transfrontaliero, mobilitandosi quando si parla di SEPA e PSD. attivamente anche nell’ambito della definizione di standard globali per i flussi commerciali interbancari. Per contro, non Per quanto riguarda le banche, la gestione dei mandati SDD ritengono necessaria la revisione dei processi di gestione è stata prioritaria nel biennio 2009/2010, fatta eccezione della liquidità, un settore questo estremamente complesso, per la Francia che ha scelto di affrontarla nel 2010/2011. Le nell’ambito del quale non sembra ancora esserci una visione aziende, invece, si mobiliteranno in questo settore soltanto a chiara a livello europeo. partire dal 2011 e per tutto il 2012. Prioritariamente, la loro attenzione si rivolge, dunque, alla Contrariamente, sia banche che aziende intensificheranno compliance normativa e, soltanto in seconda istanza, alla i propri sforzi sui pagamenti in remoto (via web), ridefinizione del proprio portafoglio d’offerta. sull’evoluzione dei pagamenti mobile, di quelli contactless e del pre-pagato. Preoccupate dalle prospettive di trasformazione del business dei sistemi di pagamento, le banche sono disposte Molteplici banche europee di grandi dimensioni hanno ad investire - in modo diverso a seconda della dimensione cominciato ad allineare il proprio portafoglio d’offerta di e quota di mercato detenuta – per non perdere il proprio prodotti e servizi alle emergenti esigenze delle imprese, vantaggio competitivo a fronte dell’ingresso nel mercato sviluppando piattaforme condivise per i servizi bancari sia a dei nuovi operatori non bancari. Più in generale, in questa livello Europeo che internazionale. Anche se la maggior parte fase le banche tendono ad investire su progetti a carattere degli Istituti ancora oggi considera importante sviluppare difensivo, focalizzandosi sull’ambito normativo piuttosto tali piattaforme al proprio interno, è sempre più diffuso che su innovazioni radicali dei propri modelli di business l’utilizzo di player specializzati in questo specifico settore sia e dei servizi offerti. In questo quadro fanno eccezione per l’implementazione e l’utilizzo di piattaforme condivise, pochi player, bancari e non, che stanno già ponendo basi sia per l’outsourcing dei processi (25% degli intervistati). strategiche d’intervento in un’ottica di medio termine. Le imprese appaiono meno attive e scarsamente coinvolte, Le aree in cui la tecnologia è considerata elemento chiave fatta esclusione se ci si riferisce al settore dell’e-commerce. per affrontare tali cambiamenti riguardano in ordine di Curiosamente, non sembrano molto interessate al potenziale, priorità: gli adeguamenti previsti da SEPA, includendo insito non soltanto nella possibilità di armonizzare i la gestione di carte di credito, mandati di credito, SCT di16
  16. 16. massa, lo sviluppo del commercio elettronico per le imprese, anche lo sviluppo di nuovi standard internazionali per i flussil’interoperabilità tra banche e imprese, le attività EBICS/ di pagamento.Swiftnet e la gestione dei mandati debitori (in ambito B2C). A causa del grande interesse dimostrato da parte deiIn alcuni Paesi, ad esempio la Germania, e per alcuni player, consumatori, tutti i player del mercato si aspettano undiversi a seconda del mercato di riferimento, il B2B sta incremento dei pagamenti attraverso la telefonia mobile.puntando prioritariamente su SDD. Alcuni operatori di questo specifico settore di mercato ritengono che il tasso di adozione, da parte dei propri clienti,L’ascesa della moneta elettronica di tali modalità di pagamento, potrebbe superare il 90%. Molti consumatori sostengono, infatti, che l’utilizzo del proprioL’innovazione tecnologica facilita ed incoraggia l’evoluzione cellulare per effettuare acquisti di entità ridotte (biglietti perverso l’Europa virtuale e l’avvento di nuove modalità di i mezzi di trasporto, alimentari, parcheggi...) non rappresentipagamento. Nel lungo periodo, l’integrazione a livello un’innovazione ma piuttosto un gesto naturale.europeo di un sistema unico di servizi di pagamentopotrebbe derivare, in buona parte, dallo sviluppo di modalità Sebbene in questo momento i pagamenti via telefonotransazionali via remoto e mobile. Le indagini TNS-Sofres e cellulare sembrano poter sostituire quelli in contante, tuttoraEFMA evidenziano come le banche e le aziende prevedano costosi per le banche, questi minacciano di fatto i ricaviuna crescita esponenziale nell’utilizzo della moneta generati dalle carte di credito, ancora oggi ampiamenteelettronica. diffuse in Europa.Fino ad oggi, le banche non hanno mostrato un interessse Definire un nuovo modello di ripartizione delle revenue traparticolare per tali servizi. Secondo l’EFMA, infatti, il mobile operatori bancari classici e operatori di telefonia mobile è,non è ancora visto come uno strumento per acquisire nuovi dunque, uno degli argomenti che stanno maggiormenteclienti. Pertanto, le banche hanno preferito adottare un catalizzando l’attenzione dei diversi player dello specificoatteggiamento più cauto in questo settore, focalizzandosi settore di riferimento nell’ultimo periodo.prioritariamente sullo sviluppo dell’Internet banking. Nel momento in cui gli operatori di telefonia mobile e leL’utilizzo di Internet e delle tecnologie di telefonia mobile banche arriveranno a definire un accordo che regoli taliè ormai esteso in maniera capillare. Tutti i maggiori Istituti transazioni, e in Francia ciò sta già avvenendo, i pagamentifinanziari offrono servizi di trasferimento di denaro on-line e via mobile prenderanno probabilmente il largo.questa modalità di pagamento è oggi largamente diffusa edi uso comune. Attualmente, oltre a tale tipologia di servizi,le banche stanno incoraggiando la diffusione di modalitàdi pagamento contactless e pre-pagato. Dallo sviluppo ditali sistemi, le banche sembrano aspettarsi grandi volumi dicrescita e, tali aspettative, stanno influenzando enormemente 17
  17. 17. 18
  18. 18. 2LA RIVOLUZIONEDEI SISTEMI DI PAGAMENTOIN EUROPA.CHI VINCERÀ LA BAROMETRO SUI SERVIZI DISFIDA? PAGAMENTO EUROPEI Testimonials 19
  19. 19. 20
  20. 20. TestimonialsSEPA OGGI...E DOMANI?L’implementazione di SEPA ha suscitato ampi dibattiti su cui si continua a discutere animatamente.A che punto siamo oggi? Quali sono le criticità ancora da risolvere e quali conseguenzedetermineranno? Sei decision maker di banche operanti in otto Paesi europei si confrontano su talitematiche, ipotizzando i possibili scenari futuri dell’Europa SEPA compliant. ‘‘SEPA, una soluzione ancora in cerca del problema...’’. Philippe Citerne Già Direttore e Amministratore delegato di Société Générale, già Presidente del Comitato direttivo dei sistemi di pagamento della Federazione Bancaria Francese ‘‘Assisteremo a breve ad ‘‘Prevedo cambiamenti, ma una serie di fenomeni di nessun Big Bang’’. significativa rilevanza’’. Gilbert Ernst GIAMPAOLO CODELUPPI Direttore e membro del Comitato Esecutivo della Direttore Pianificazione d’Impresa e del Servizio, Banque et Caisse d’Epargne de l’Etat (BCEE), ATM Luxembourg ‘‘Verso un Europa armonizzata’’. ‘‘Ritengo che i risultati già raggiunti siano numerosi e Elizabeth Fraser importanti’’. Responsabile dello Sviluppo Europeo, UK Payments Council GIANLUIGI ROCCA Responsabile Marketing Carte SIA-SSB ‘‘SEPA garantirà un ambiente sicuro, standardizzato e competitivo’’. Marc Temmerman Executive Vice-President, Visa Europe 21
  21. 21. “SEPA, una soluzioneancora in cerca delproblema...” 22
  22. 22. TestimonialsPhilippe CiterneGià Direttore e Amministratore delegato di Société généralegià Presidente del Comitato direttivo dei sistemi di pagamentodella Federazione Bancaria FranceseLei ha seguito fin dal principio i queste norme siano identiche in ogni Paese e chelavori di implementazione di SEPA. anche le possibilità di ricorso siano le stesse e questoCon il senno di poi, come valuta i principio deve essere applicato in almeno trenta casiprogressi raggiunti negli ultimi anni? diversi. In materia di pagamenti, frodi e riciclaggio di denaro, il pericolo, lo sappiamo, si annida nei dettagli.Inizialmente la questione è stata affrontata in modo Questo processo di revisione richiederà certamenteerrato. Tutto è cominciato con la volontà di Bruxelles tempi lunghi. Va inoltre ricordato che la Commissionedi ridurre il costo delle transazioni transfrontaliere. Europea continua a ritenere che la gestione di alcuniIndubbiamente era una cosa da farsi, visto che con i tipi di pagamenti possa essere assegnata anche adsistemi di pagamento modellati sui singoli Paesi, i imprese che non hanno lo status di banca e che sonopagamenti internazionali risultavano eccessivamente scarsamente regolamentate. In questo quadro ècostosi per le banche e per i clienti. Tuttavia questo comprensibile l’atteggiamento molto prudente nutritoproblema riveste un’importanza secondaria se da alcune delle associazioni di consumatori presenticonsideriamo che tuttora, in Francia, i pagamenti nei Paesi dove esistono forti forme di garanzia e solidiinternazionali rappresentano solo il 5% dei flussi. L’idea sistemi giudiziari.che si è avuta è che trasformando tutti i pagamentiin domestici, per definizione, quelli internazionali non Qual è dunque la situazione di oggi?sarebbero stati più un problema. Invece di spostarelo sgabello, abbiamo dunque deciso di spostare il Siamo in una situazione strana. Secondo la Commissione,pianoforte! E’ dunque naturale considerare SEPA come i risparmi, grazie all’uso dei prodotti SEPA, sarannouna mera conseguenza del passaggio all’euro, mentre enormi. Anche l’universo giuridico, sempre secondoil problema dei pagamenti scritturali resta una materia la Commissione, sarà armonizzato e i consumatoripiù complessa. potranno dormire sonni tranquilli. Ma i tempi non sono ancora maturi e gli strumenti SEPA vengono utilizzatiPerché i pagamenti scritturali in modo sporadico. Oggi, per evitare che il lanciosono da considerarsi un servizio si riveli un fallimento, l’idea di Bruxelles è di renderecomplesso o specifico? obbligatorio l’uso di questi prodotti, ritenuti così utili, a partire da una data specifica al fine di ‘‘forzarne’’Innanzitutto perché implicano una forte fiducia tra il l’introduzione invece di attendere la graduale crescitadebitore, il creditore e le banche, considerando i rischi della richiesta proveniente dal mercato.legati alle frodi o al credito. Per secoli le banche e iloro clienti hanno affrontato questi problemi in contesti Quali sono le posizioni dei diversigiuridici eterogenei utilizzando i sistemi di pagamento attori coinvolti nelle discussioni inpiù diversi. I tedeschi, ad esempio, hanno una corso?predilezione per il pagamento in contanti, anche con taglidi banconote che i commercianti francesi solitamente Alcuni importanti operatori (grande distribuzione,rifiutano. In Francia invece si utilizzano maggiormente compagnie petrolifere, aziende di telecomunicazioni)gli assegni. Il problema era semplicemente correlato al hanno un grande interesse economico nel poter disporrepassaggio all’Euro come valuta fiduciaria; si trattava di efficaci ‘‘fabbriche di prelievi’’ e questo merita attentadi risolvere una complessità di tipo logistico legata considerazione. Molti tra i consumatori, invece, non sialla necessità di rendere disponibili i diversi tagli di fidano del fatto che possano essere effettuati prelievibanconote. La vera sfida è invece quella di passare a sui loro conti da parte di operatori non bancari situati inmetodi europei. E’ un’analisi opposta a quella che è Paesi i cui sistemi giuridici sono valutati meno affidabili.stata fatta e che potrebbe risultare fatale alla SEPA. Per quanto riguarda le banche, sono tante quelle che ancora non sanno esattamente se saranno in grado diMa con PSD le norme sono state effettuare i necessari investimenti. Relativamente agliarmonizzate... altri attori, principalmente imprese, non vedo perché, in un momento di crisi come questo, dovrebbero investireVero, ma ora è necessario verificare nella pratica che le loro risorse in un processo di pesante revisione dei 23
  23. 23. “VI è UNA DINAMICA REGOLAMENTARE CHE CONDUCE ALLA NASCITA DI ISTITUTI BANCARI EUROPEI IN GRADO DI OPErARE NELL’EUROZONA CON ATTIVITà DI RETAIL IN DIVERSI PAESI” loro sistemi interni senza intravedere alcun beneficio con i principi del Trattato di Lisbona. concreto. Nel linguaggio di Bruxelles, la maggior parte dei player è ancora alla ricerca di un ‘’Business Case Nel gioco del ‘’lascia o raddoppia», il ‘’lasciare» è SEPA’’ , e la Commissione ha rifiutato di convalidare un rappresentato dall’approccio coercitivo che prevede sistema più coerente di principi di fatturazione. l’imposizione di prodotti che non vengono accettati e la prosecuzione dell’attuale; ’’raddoppia’’ significa invece Lei parla di lascia o raddoppia. riconoscere l’errore del primo approccio congiunto ad Come è meglio operare affinché SEPA una governance di progetto che rischia di viziare qualsiasi diventi una realtà? attività. Bisogna dedicare il tempo necessario a definire obiettivi ambiziosi di lungo periodo del sistema europeo Nel lungo periodo, tutti concordano sulla necessità di dei pagamenti. Solo in un secondo tempo sarà possibile adottare sistemi di pagamento europei, probabilmente con sviluppare il progetto in modo professionale (business case, l’utilizzo di tecniche nuove. Ma il problema non è sforzarsi pianificazione, alternative possibili, milestones...), con una di immaginare uno o due sistemi di pagamento. Conviene governance forte e un ruolo chiave delle Banche centrali fare chiarezza sulle caratteristiche di lungo periodo dei che vantano antiche e naturali competenze in materia di sistemi di pagamento europei. In questo contesto si può pagamenti. Servirà poi fissare le regole di fatturazione anche pensare a come potrebbe essere una carta di utili a consentire alle parti interessate di prevedere una pagamento allo stato dell’arte per il continente in cui sono posizione; il tutto in attesa di individuare soluzioni efficaci state inventate le smart card, che oggi rischia di perdere ed applicabili per le transazioni internazionali e per alcuni la leadership in questo settore rassegnando le dimissioni grandi utenti limitando in primis la questione all’Eurozona. a favore di un oligopolio extra-europeo (è lecito chiedersi se l’approccio di matrice europea al GSM non verrà La migliore analisi dello stato attuale di SEPA è stata svolta penalizzato...); vale inoltre la pena di riflettere su sistemi dalle autorità europee nel novembre 2009, comparando di pagamento europei che siano innovativi dal punto di il lancio dei prodotti SEPA a quello avvenuto nel 1869 vista tecnologico (ricollegandoci all’esempio del GSM). Si del Cutty Sark, il miglior veliero mai progettato per il tratta di sfide importanti per un futuro dell’Europa in linea trasporto del tè. La similitudine si lega alle prestazioni24
  24. 24. ritenute eccezionali. Tuttavia, nonostante l’eccellenza passo avanti sarebbe bene fornire un quadro generaletecnica raggiunta, va detto che il costo del Cutty Sark a lungo termine che regoli la gestione dei sistemi dimandò in rovina il cantiere che la produceva e che, nella pagamento europei, piuttosto che imporre un prodottosua prima gara, venne sconfitto pesantemente da un’altra o due, più o meno utili qua e là. nave (non serve reinventare le Termopili...). Per inciso,il Canale di Suez è stato aperto nello stesso momento,parallelamente allo sviluppo della propulsione a vapore. Inpoco tempo, quindi, il Cutty Sark si è trovato tagliato fuoridal trasporto del tè perchè non competitivo. Ovviamenteil tempo trascorso per la costruzione del business caseè stato insufficiente. Forse non siamo ancora arrivatia questo punto, ma l’esempio suggerito dalle autoritàeuropee deve comunque farci riflettere.Più in generale, quali sono i principalisviluppi che si prevedono nel mondobancario?Vi è una dinamica regolamentare che conduce allanascita di Istituti bancari europei in grado di operarenell’Eurozona con attività di retail in diversi Paesi;almeno due grandi banche fanno già parte di questacategoria. Queste banche hanno un interesse evidentea centralizzare la gestione dei pagamenti. Tra il giocodi questi protagonisti e il progresso di SEPA resta darisolvere il dilemma dell’uovo e della gallina. Per fare un 25
  25. 25. “ASSISTEREMO A BREVE ADUNA serie di fenomeni disignificativa rilevanza”.26
  26. 26. TestimonialsGiAMPAOLO CODELUPPIDirettore Pianificazione d’Impresa e del ServizioATMQuali sono le principali sfide legate adeguati può essere considerato un soggetto interessatoall’introduzione di PSD e SEPA? a scendere in campo, non solo i telco operator e i retailer. Ci sono, inoltre, spazi interessanti per la nascitaSe guardiamo alla nostra realtà aziendale, va da sé che, di sinergie internazionali, a tutto vantaggio degli utentise in precedenza il tema dei pagamenti ci toccava solo finali. ATM, ad esempio, gestisce anche la metro dimarginalmente, oggi questo per noi rappresenta una Copenaghen che, per il secondo anno consecutivo, hagrande opportunità e già da tempo lavoriamo molto ricevuto il premio di migliore metropolitana al mondo.sulle tecnologie NFC. E in Danimarca l’implementazione della PSD sta avvenendo in modo decisamente più fluido. PensareRelativamente alla nuova normativa, ritengo che la sfida di creare una struttura di pagamenti nel Nord Europaprincipale sia legata alla gestione ottimale della sua che sia in grado di offrire servizi anche in Italia non èimplementazione. Questa, infatti, è molto chiara nelle più un’utopia. Sicuramente continuano ad esistere fortisue finalità generali, ma lascia ancora aperti una serie barriere all’ingresso ma queste sono, di fatto, sempre piùdi punti, soprattutto in termini di linee guida operative, facilmente superabili.molto importanti. Le banche, dal canto loro, al momentostanno dimostrando un atteggiamento di difesa delle Quali sfide si presenteranno alleproprie posizioni; il loro approccio nel prossimo futuro Banche con l’entrata in vigore deiaiuterà a comprendere meglio gli impatti concreti che nuovi soggetti abilitati ad operarecondizioneranno il mercato. Ciò che appare comunque sui sistemi di pagamento?inconfutabile, è che assisteremo a breve ad una seriedi fenomeni di significativa rilevanza: arricchimento Le banche e i circuiti assisteranno ad una contrazionedei servizi offerti ai clienti finali, semplicità di utilizzo dei propri margini e si troveranno costretti a lavoraredei sistemi di pagamento in generale, maggiore sulla propria struttura dei costi. Questo potrebbestandardizzazione delle transazioni. Si tratterà, dunque, incentivare la nascita di fenomeni di aggregazione tradi trovare il giusto equilibrio tra la crescita della domanda Istituti, anche solo per specifici sistemi o sotto-sistemidi accesso ai nuovi sistemi e l’esigenza specifica di di business. In ogni caso, credo che le organizzazionigarantire la sicurezza degli stessi. finanziare dovranno sviluppare maggiore attenzione alla comprensione dei bisogni di clienti e prospect,Quali saranno gli impatti diretti e profilandoli meglio per servirli meglio.indiretti sul mercato? Come vede l’ evoluzione della suaSe valutiamo il quadro complessivo delle trasformazioni realtà aziendale nel prossimoin atto dal punto di vista dei clienti, è evidente che futuro?assisteremo ad una notevole semplificazione delleprocedure connesse ai pagamenti. Le transazioni, ATM è ancora vista come un’azienda brick & mortar.soprattutto nell’ambito dei micro pagamenti cash- Vantiamo, tuttavia, una customer base di 1,2 milioni diless, risulteranno facilitate, a tutto vantaggio degli clienti, concentrati in un’area geografica molto definitiva,utenti finali. Gli effetti pratici di questi cambiamenti abituati all’utilizzo di sistemi contact-less quotidiano,saranno rappresentati principalmente dall’incremento con un tempo di permanenza media all’interno delladei pagamenti attraverso le carte e via mobile, con nostra rete di oltre 30 minuti al giorno. Proprio facendouna conseguente diminuzione dell’uso del contante. I leva su questi asset strategici, vogliamo diventaretelefonini sono ormai divenuti parte integrante della operatori integrati di mobilità (già oggi gestiamo servizivita di ognuno di noi, in Europa e soprattutto in Italia. di parcheggio, car-sharing e bike-sharing all’interno delUn percorso normativo che disciplini anche lo sviluppo territorio milanese), attenti a soddisfare le esigenze delladi questo canale potrebbe avere risvolti davvero nostra clientela: massima qualità dei servizi di mobilità,importanti. Anche i merchant, oggi spesso compressi minori costi di vendita, immediatezza d’uso dei nostritra le banche e gli utenti, dovrebbero poter godere di prodotti. In questo senso, la carta ATM può essere ilbenefici economici non trascurabili. giusto collante dell’intero portafoglio di offerta. Pensare di attivare anche servizi di pagamento è semplice eIn che modo si sta delineando il immediato.mercato dei sistemi di pagamento?Chiunque possa far leva su un parco clientisufficientemente ampio e su infrastrutture e sistemi 27
  27. 27. “Prevedo cambiamenti,ma nessun Big Bang”.28
  28. 28. TestimonialsGilbert ErnstDirettore e membro del Comitato EsecutivoBanque et Caisse d’Epargne de l’Etat (BCEE), LuxembourgIl Lussemburgo sembra Europeo ha indicato il 2012 come data per l’utilizzoessere in vantaggio rispetto globalizzato di SCT e SDD. A mio parere si tratta di unall’implementazione di SEPA, è vero? obiettivo troppo ambizioso: meglio invece spiegare ai soggetti interessati la necessità di attuare una veraEssere un piccolo Paese comporta vantaggi e svantaggi. e propria armonizzazione dei pagamenti e adottare unIl nostro costo per transazione è troppo elevato se calendario realistico, ma rigoroso, e procedere in questarestiamo un sistema di pagamenti “locale” con una massa direzione. In breve, il problema sta nel mettere in praticacritica insufficiente. Ecco perché è stato necessario le normative.migrare a sistemi standard e globalizzati. Siamo statipionieri, nel 2004, nell’uso dei codici IBAN e BIC, con I cambiamenti in atto modificherannouna singola struttura di supporto alle operazioni sia anche il modo di operare dei playerinterne che internazionali. Nel 2005 abbiamo introdotto del settore bancario?l’uso degli standard EMW per le carte, e nel 2006 ilsistema di pagamento nazionale è migrato interamente Ci saranno cambiamenti, ma non grandi sconvolgimenti.su STEP2, una soluzione PEACH gestita da EBA. Oggi, il Le banche dovranno sì coesistere con nuovi attori90% dei pagamenti in Lussemburgo sono conformi alla (le Paypal ed altri), ma avranno comunque numerosinorma SCT, mentre nel resto d’Europa la percentuale è punti di forza da sfruttare a loro favore. Le aziendedel 6,2%. beneficeranno di questa competizione, in particolare le società multinazionali, per le quali la gestione di cassaChe cosa ci può dire sui prelievi e risulterà più semplice. Per quanto riguarda le impresesulle carte nel mondo SEPA? locali ed i singoli individui, potranno godere di una maggiore trasparenza e costi più bassi sul mercato.Sono due strade insidiose. Per SDD (SEPA Direct Debit),il termine di attuazione è stato fissato a novembre Quali altri cambiamenti si prevedono?2010 ma, considerando le innumerevoli peculiaritàlocali, compreso il mandato di gestione, dubito che tale L’e-banking è senza dubbio destinato a svilupparsi.scadenza possa essere rispettata. La sicurezza rimane un problema per i trasferimenti di grandi somme, ma i clienti stanno iniziando ad abituarsiPer quanto riguarda le carte, molti Paesi hanno già una all’impiego dei servizi online, tra cui la fatturazionecarta di debito, che funziona bene, come i bancomat in elettronica, per la quale prevedo un futuro dinamico.Lussemburgo. I nostri colleghi scandinavi, del resto, sottolineanoAbbandonare il nostro sistema di servizi di pagamento quanto SDD sia uno strumento piuttosto obsoleto enel 2012 per adottare una norma internazionale o ormai superato dai pagamenti elettronici. Tuttavia, noneuropea? Al momento riscontro che nessuno standard si credo che i sistemi di pagamento on-line sostituirannoè veramente imposto. Magari decideremo di mantenere il SDD con un “Big Bang”, rivoluzionando completamentenostro sistema, rendendolo compatibile con le normative l’esistente. Probabilmente i due sistemi coesisteranno perSEPA. qualche tempo. In ogni caso, l’EPC (European Payments Council) sarà sicuramente portato a considerare con laAd oggi qual è quindi la sfida più dovuta attenzione l’evoluzione dei pagamenti elettronici.grande?Da un lato, è indispensabile trovare il giusto equilibriotra concorrenza e trasparenza, dall’altro dobbiamogarantire anche l’equilibrio e la compatibilità necessaritra gli operatori del mercato e le Istituzioni. Gli uni hannobisogno degli altri affinchè SEPA diventi davvero unarealtà. A titolo esemplificativo, il nuovo Commissario 29
  29. 29. “Verso un’ Europaarmonizzata”.30
  30. 30. TestimonialsElizabeth FraserRESPONSABILE DELLO SVILUPPO EUROPEOUK Payments CouncilQuali sono le principali sfide legate base paneuropea razionalizzando la gestione dei flussiall’implementazione di PSD e SEPA? di liquidità e le modalità di accettazione delle carte di credito. Per chi lavora o studia all’estero, o deve mantenereSEPA concretizza la visione della Commissione Europea una proprietà oltreoceano, sarà più semplice trasferire idella realizzazione di un mercato unico, che richiede fondi da un Paese all’altro, così come chi viaggia per affaril’armonizzazione dei sistemi di pagamento in euro o per turismo troverà minori difficoltà nel fare accettare(regole, procedure e standard) in tutti i Paesi europei e, in all’estero la propria carta di credito. Anche nel Regnodefinitiva, l’abolizione dai pagamenti domestici nazionali Unito sono stati valutati alcuni elementi dei programmidegli schemi di retail in atto. Tuttavia l’esistenza di SEPA SEPA che potrebbero essere adottati a livello nazionale.non implica una domanda “europea” di beni e servizi,ma si limita a facilitare i pagamenti su base paneuropea. Quali conseguenze prevedeI nuovi sistemi di pagamento SEPA sono stati sviluppati potrebbero verificarsi nello scenariocon un approccio consensuale attraverso lo European competitivo?Payments Council. PSD incoraggia player non bancari ad entrare nel mercatoDa un punto di vista di implementazione della normativa, dei servizi di pagamento: questo dovrebbe comportareinevitabilmente sia i fornitori di servizi di pagamento un maggior livello di innovazione e più ampie possibilitàsia gli utenti finali devono accettare il cambiamento ed di scelta per i consumatori.i relativi adeguamenti, cosa che non è mai semplice. Adue anni dal lancio del Credit Transfer oggi solo il 6% dei Quale impatto avrà sul mercatotrasferimenti in euro è SEPA compliant. Il mercato e alcuni l’ingresso di nuovi player?stakeholder stanno chiedendo alla Commissione di fissare Assisteremo ad un aumento della concorrenza cheuna data limite per il passaggio definitivo a SEPA con un condurrà allo sviluppo di settori di nicchia e alla necessitàRegolamento vincolante, procedura attualmente al vaglio degli operatori di differenziarsi attraverso servizi a valoredel Regolatore. PSD ha rappresentato una grande sfida aggiunto e soluzioni innovative. Tutto ciò dovrebbein quanto direttiva di armonizzazione per eccellenza, comportare una maggiore possibilità di scelta per glipur prevedendo ancora numerose deroghe degli Stati utenti finali.membri. Quale sarà l’impatto di SEPA suiGli operatori di mercato e i Ministeri delle Finanze dei modelli di business?rispettivi Stati membri, hanno dovuto compiere un durolavoro per garantire che la normativa fosse applicata, nel Le imprese, anche quelle piccole, potranno ripensaremodo più coerente possibile, all’interno della European i propri modelli alla luce delle opportunità di estendereEconomic Area. le proprie attività all’interno di un mercato più ampio, su scala europea.Quale sarà l’impatto, direttoe indiretto, dei nuovi sistemi di Quali altri cambiamenti sipagamento sul mercato? verificheranno in termini di tecnologia e competenze?SEPA definisce un mercato dei pagamenti in eurointegrato quindi, da un punto di vista dell’Eurozona, Ci aspettiamo una continua focalizzazionegli attuali pagamenti domestici verranno adeguati alla sull’interoperabilità e sull’adozione di standard dinuova normativa. Ciò a cui stiamo già assistendo, anche comunicazione aperti e globali. SEPA sta diventando uncon l’impiego dei sistemi definiti da SEPA, è l’emergere riferimento anche in altre parti del mondo. Ad esempio,di diverse sfumature. Per esempio, in aggiunta al “Core l’International Payments Framework Association (IPFA)Direct Debit” di SEPA, lo European Payments Council ha sta attualmente finalizzando lo “IPF Credit Transfersviluppato anche uno schema B2B e un Fixed Amount Rulebook” (sulla base del Credit Transfer Rulebook SEPAScheme pensati per soddisfare specifiche esigenze e le relative linee guida) e ha definito una serie di regole didei consumatori. Per quanto riguarda gli utenti finali, le mappatura tra i Credit Transfer SEPA ed i Credit Transfergrandi aziende troveranno meno difficoltà ad operare su in dollari utilizzati negli Stati Uniti. 31
  31. 31. “RITENGO CHE I RISULTATIGIÀ RAGGIUNTI SIANONUMEROSI E IMPORTANTI”.32
  32. 32. TestimonialsGianluigi roccaResponsabile Marketing CarteSIA-SSBQuali sono, a suo avviso, le principali nuovo mercato. Gli stessi circuiti internazionali sarannosfide legate all’introduzione di PSD e coinvolti nel processo di trasformazione in corso. TaliSEPA? circuiti continueranno ad esistere, ma dovranno prestare massima attenzione alla concorrenza indotta da iniziativeSebbene oggi, discutendo di SEPA, si faccia spesso quali EAPS, Payfair e Monnet. Al momento, nessuno diriferimento soltanto al lungo iter sinora percorso e ai questi tre nuovi network ha dimostrato avere la capacitànumerosi passi ancora da affrontare, ritengo che i risultati di investimento necessarie a competere con i playergià raggiunti siano numerosi e importanti, anche se tradizionali del settore. Non si può, però, escludere ladifferenziati per Paese. Un caso esemplificativo è quello nascita di nuovi circuiti nel medio periodo.del Credit Transfer. In Italia la penetrazione di questasoluzione si attesta già al 30% dei valori complessivi, Quale impatto prevede sui clientimentre in Germania è ancora ferma al 2%. finali?Nell’ambito delle carte, invece, lo European Council si è E’ evidente che, al momento, non esiste una campagna dilimitato a fornire semplici indicazioni di tendenza, senza comunicazione sufficientemente forte a far comprenderedefinire in modo preciso cosa sia necessario attuare per ai consumatori tutti i benefici delle trasformazioni inessere SEPA compliant. SEPA, dunque, è per certi versi da atto. PSD consente ad ogni singolo utente di selezionareconsiderarsi come un’iniziativa “volontaria”. Le Istituzioni in maniera mirata il tipo di servizio, il livello di qualitàfinanziarie possono scegliere di agire in linea con i requisiti richiesto e la società erogatrice. Ritengo che questastabiliti ma, ad oggi, non esistono obblighi specifici né possibilità di scelta sia, di per sé, il più grande vantaggiolimiti temporali definiti per il varo complessivo. anche se, come già accade per i servizi telefonici, non sarà semplicissimo per i clienti distinguere tra le tantePSD, invece, ha un ruolo rilevante proprio perché promozioni offerte quella maggiormente conveniente.introduce delle scadenze e disciplina l’aspetto normativodi SEPA. L’innovazione da essa introdotta, relativamente Quali altre sfide si attende per laall’apertura del mercato a nuovi player non bancari quali sua realtà aziendale in termini dile payment Institutions, merita di essere valutata con tecnologie, modelli di business,estrema attenzione. strategie?Come vede l’entrata in scena di Siamo sempre stati grandi sostenitori di SEPA enuovi player abilitati ad operare nel guardiamo, naturalmente, con positività a qualsiasimercato dei sistemi di pagamento? iniziativa che ci consenta di estendere la nostra offerta in nuovi mercati. Sebbene la maggior parte delle transazioniIn generale, l’abbattimento delle barriere nazionali di pagamento siano oggi nei mercati nazionali, nelconsentirà la crescita dei volumi e costituirà un’opportunità prossimo futuro SIA-SSB sarà sicuramente avvantaggiataper i player più dinamici che potranno mettere a grazie all’esperienza paneuropea già maturata. Siamo,disposizione in un mercato più vasto, transnazionale, servizi infatti, da anni impegnati a supportare, in qualità diinnovativi a valore aggiunto. La standardizzazione va vista, processor, circuiti di diverse nazioni e siamo stati i primidunque, come una grande opportunità per incrementare ad implementare transazioni cross border Italia-Germaniail potenziale competitivo attraverso l’innovazione di con collegamento dei due circuiti di debito nazionaleprodotti e servizi. Infatti, le payment Institutions potranno secondo lo schema EAPS . Nel contesto attuale, il nostrocompiere tutte le operazioni di gestione dei servizi di intento è quello di lavorare con tutti i circuiti che sarannopagamento (come ad esempio prelievi, versamenti, presenti sul mercato, abilitando di fatto una sorta didomiciliazioni, etc…), oggi prerogativa specifica del “SEPA delle carte”, in linea con quanto ci viene richiestomondo bancario. Il problema per queste realtà sarà quello dai nostri clienti. Da tempo cerchiamo di offrire un serviziodi dotarsi delle soluzioni necessarie a svolgere tali attività il più possibile allineato agli standard più elevati anche aicon successo. In tale contesto, SIA-SSB può giocare un nuovi clienti che operano nei mercati emergenti dell’Estruolo importante nel facilitare il debutto dei nuovi player, Europa. Dal punto di vista tecnologico, invece, credo chefornendo loro le infrastrutture tecnologiche e i servizi assisteremo ad un forte incremento della diffusione dellenecessari a rispondere al meglio alle loro esigenze. Al carte di prossimità e alla semplificazione dei pagamenticontempo, c’è da aspettarsi l’ingresso di grandi Gruppi attraverso l’utilizzo del canale mobile. In questo ambitodei settori distribuzione e telecomunicazioni che, facendo a breve renderemo disponibili soluzioni specifiche che cileva sull’ampiezza del proprio portafoglio clienti, non consentiranno di accedere alle informazioni e abilitare imancheranno di cogliere le opportunità offerte dal trasferimenti di denaro in modo uniforme. 33
  33. 33. “SEPA garantirà un ambientesicuro, standardizzato ecompetitivo”.34
  34. 34. TestimonialsMarc TemmermanExecutive Vice-PresidentVisa EuropeQuali sono le sfide e le conseguenze Molto lavoro è stato svolto per standardizzare il maggiordirettamente collegate numero possibile delle componenti correlate alle transazioniall’implementazione di SEPA? effettuate con le carte. Nel sistema attuale, ogni fornitore di servizi all’utenza finale deve avere la certificazione rilasciataSi tratta di un “esercizio” di conformità, ovviamente molto da un organismo specifico in ciascun Paese. Nel futuro, graziecomplesso da mettere in atto. Istituire SEPA significa abolire al sistema armonizzato su scala internazionale, allo stessonorme, tecnologie e processi che sono in vigore da anni. operatore sarà sufficiente detenere un’unica certificazioneQuesta trasformazione può rappresentare un motivo di stallo rilasciata da parte di un ente riconosciuto a livello SEPA.per chi è reticente al cambiamento ma, in definitiva, l’obiettivoè proprio quello di incrementare la competitività e i servizi. Quale sarà l’impatto di SEPA sul businessPrendete per esempio i bonifici bancari: fino ad oggi, gli Istituti e che cosa comporterà l’apertura delsono stati costretti a un’Automated Clearing House (ACH) per mercato a nuovi players?le loro transazioni finanziarie. Con SEPA, invece, ci si troveràad operare in un sistema concorrenziale, potendo utilizzare Come già anticipato, SEPA determinerà una maggiorequalsiasi ACH in Europa. competitività, grazie alla rimozione delle barriere nazionali e alla nascita di un vero mercato europeo aperto. La finalizzazioneQual è la situazione attuale? dei processi di standardizzazione dei bonifici aprirà la strada allo sviluppo di una concorrenza internazionale.Esistono tre ambiti definiti dalla European Payments Council(EPC) che regolamentano i bonifici, gli addebiti diretti e i Non credo che l’aumento del numero degli operatori sulpagamenti con carta. E’ stato già pubblicato il SEPA Credit mercato sarà l’effetto principale a cui assisteremo. PreferiscoTransfers Rule Book a cui tutte le banche devono attenersi ma, valutare la questione in termini di opportunità, diversificazionead oggi, solo il 5% dei bonifici avviene come da disposizioni e sviluppo di nuovi business. C’è spazio, inoltre, per servizistabilite. migliori a costi più convenienti, in ambito bancario, per esempio, laddove gli Istituti si troveranno ad avere una gammaPer gli addebiti, invece, attualmente chi riesiede in Belgio non di scelta più vasta di fornitori da scegliere in tutta Europa. Lepuò, ad esempio, pagare le bollette di una casa in Francia grandi Istituzioni Finanziarie pan-europee, che oggi stipulanoutilizzando il proprio conto corrente belga. Una volta che il accordi con circa 20 attori diversi, potranno chiedere la miglioreSEPA Direct Debit sarà stato implementato, questo tipo di proposta attingendo ad un gruppo più ampio di attori.operazione sarà finalmente possibile. La domanda a questopunto è la seguente: a partire da quale data i sistemi nazionali In sintesi, qual è la sua visione di SEPAdi addebito dovranno essere abbandonati e sostituiti da quelli oggi?nuovi? A questo proposito, una volta di più, auspichiamo che lascadenza venga dettata dalle normative e che, possibilmente, SEPA è un importante cantiere di lavoro. Se intendiamoriguardi entrambe le iniziative. raffigurare la situazione assumendo la metafora del bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, io preferiscoIn ogni caso, non vi è alcun dubbio che, nel giro dei prossimi sicuramente optare per il secondo. Sono convinto cheanni, i bonifici e gli addebiti nazionali verranno soppiantati nel lungo periodo, SEPA offrirà un ambiente sicuro,dagli strumenti di pagamento paneuropei definiti da SEPA. standardizzato e competitivo da cui il mercato e tutte le parti coinvolte potranno trarre benefici.Per le carte, in ultimo, è stato definito il SEPA Card Frameworkche le banche devono rispettare con lo scopo di facilitare In risposta a coloro che in questo periodo di transizionel’armonizzazione dei processi. si dimostrano scettici, vorrei suggerire di guardare alla deregolamentazione avvenuta nel settore delleMa in questo ambito, l’aspetto più rilevante riguarda le carte telecomunicazioni. Ben lungi dal distruggere il mercato,a banda magnetica che dovranno essere completamente quel processo ha impresso un nuovo slancio al settore;sostituite con quelle con tecnologia basata su chip. In questo basta dare un’occhiata ai risultati raggiunti! Credo chemodo l’Europa diventerà la prima regione al mondo a poter SEPA produrrà lo stesso effetto. Anche se sembracontare su un ambiente completamente sicuro relativamente procedere lentamente, la portata di questa trasformazioneall’uso delle carte, assumendo una posizione di leadership in è globale: il fatto che oltre 30 Paesi abbiano deciso diun trend destinato a diffondersi in tutto il mondo, dal Canada aderirvi modificando in profondità i propri processi dial Sud America, dall’Asia all’Australia... un argomento sempre pagamento è già di per sè un successo senza precedenti.più attuale e discusso anche negli Stati Uniti. Il primo al mondo in questo ambito! 35
  35. 35. 36
  36. 36. TestimonialsQUALI STRATEGIEADOTTERANNOLE BANCHE?Tra gli attori coinvolti, le Istituzioni finanziarie rappresentano i player che hanno maggiormenteinvestito, in termini di risorse, per prepararsi all’avvento di SEPA e all’adozione dei nuovi strumentidi pagamento europei che questa impone. Ma qual è in realtà la posizione delle banche? In chemodo queste stanno cercando di anticipare i possibili cambiamenti dei modelli economici cheSEPA potrebbe generare? Sette Top Executive con responsabilità diretta sui servizi di pagamentoanalizzano scenari attuali e prospettive future, immaginando, anche al di là di SEPA, l’avvenire deiservizi di pagamento europei, con un’attenzione particolare alle tecnologie che, più di altre, stannogià anticipando il futuro: i pagamenti contactless. ‘‘Carta di pagamento contactless o M-payment: cosa sceglieranno gli europei?’’ Willy Dubost Responsabile del Dipartimento Monetica BNP Paribas ‘‘I pagamenti in remoto, e soprattutto effettuati attraverso la telefonia mobile, occuperanno ‘‘Il pagamento è un servizio senza dubbio uno spazio universale’’. importante nel medio periodo’’. Marc Carlos Enrique Barthe Responsabile Sistemi e Servizi di Pagamento, Direttore del dipartimento Business Development e Crédit Agricole Innovazione dei servizi di pagamento, BBVA ‘‘L’ingresso di nuovi player, ‘‘La crisi colpisce il business dei determinerà senz’altro un pagamenti nella sua interezza’’. abbattimento dei costi’’. Roberto Santos Zélia Livramento Direttore Business Development e Controllo Direttore Sistemi di Pagamento, Finanziario Strumenti di Pagamento, CGD Banco Santander ‘‘La maggior parte dei potenziali nuovi entranti saranno ‘‘Per quel che riguarda l’ingresso maggiormente interessati ad di nuovi operatori, lo scenario ad acquisire e gestire i clienti, non tanto oggi non è ancora definito’’. i flussi’’. Paolo Zanchi Responsabile Settore Monetica, Incassi e Luca Vanini (Unicredit) Pagamenti, Responsabile Servizi e Sistemi di Pagamento, Banca Monte dei Paschi di Siena Unicredit 37
  37. 37. “Carta di pagamentocontactless oM-payment: cosasceglieranno glieuropei?”38
  38. 38. TestimonialsWilly DubostResponsabile del Dipartimento MoneticaBNP ParibasQuali sono i principali cambiamenti per il trasporto pubblico, e sono inclini alle tecnologienel mondo della monetica? innovative in grado di rendere più semplici gli scambi. Ciò è particolarmente vero nell’ambito dei micro pagamenti,Dall’invenzione delle smart card, avvenuta quaranta al di sotto di 20 o 25 Euro, per i quali il cliente, utilizzandoanni fa, abbiamo assistito a molti sviluppi tecnologici i sistemi che abbiamo implementato, non è obbligato asotto l’egida di una sicurezza sempre maggiore. Ma oggi comporre alcun codice personale.sono in atto vere e proprie rivoluzioni. La prima è dinatura tecnica e riguarda le nuove forme di pagamento L’armonizzazione a livello europeo a cui stiamo lavorandocontactless di tipo NFC (Near Field Communication): con l’ AEPM dovrebbe contribuire ad espandere questochiavi USB, carte contactless, pagamenti via telefono mercato. Alcune banche inglesi stanno già facendo dacellulare, etc... Questa trasformazione ne comporterà apri-pista in questa materia; Visa, ad esempio, ha giàuna seconda che sarà incentrata sui modi d’uso; basti emesso 6 milioni di carte contactless e punta all’enormepensare che nell’ambito dei pagamenti P2P (da persona vetrina delle Olimpiadi di Londra 2012 per lanciarea persona) gli utenti potranno, ad esempio, pagare queste nuove offerte.con carta di credito anche l’intervento del proprioidraulico non appena questi avrà completato il lavoro Che cosa manca perché quest’offertae direttamente da casa. Tali evoluzioni determineranno diventi una realtà in Europa?una profonda rivoluzione nelle strategie di marketing Molte questioni rimangono aperte. C’è stato, in primosempre più orientate ad un approccio one-to-one dei luogo, un problema di regolamentazione europea. C’èservizi di pagamento, anche, ad esempio, attraverso lo voluto tempo, ma si trattava di un fattore essenzialesviluppo di attività di fidelizzazione e couponing. per garantire la sicurezza necessaria. Altri PaesiQual è il ruolo di BNP Paribas (Giappone, ma anche India e alcuni Paesi africani) hannoall’interno di queste rivoluzioni? sicuramente compiuto passi più rapidi, ma i loro sistemi non potrebbero soddisfare le esigenze europee.BNP Paribas è stata tra i promotori della creazionedell’AEPM (Associazione Europea di Pay-Mobile) che Abbiamo anche bisogno di mettere a punto taluni aspettiriunisce banche e operatori di telefonia mobile con contrattualistici con gli operatori per l’assegnazione dil’obiettivo di definire l’architettura futura dei pagamenti responsabilità e di flussi finanziari. Sussistono, inoltre,in questo specifico settore. In questa logica, abbiamo una serie di questioni operative che riguardano i clienti:partecipato attivamente a entrambi i progetti pilota ad esempio, a chi dovrei rivolgermi se domani volessiavviati alla fine del 2007 a Caen e a Strasburgo e, dotarmi di un telefono cellulare con chip NFC? Al mionaturalmente, siamo stati pronti a partecipare anche alle operatore telefonico o alla mia banca? E se perdessisperimentazioni previste a Nizza. il mio telefono, come farei ad essere sicuro che il mio chip venga disattivato sia per le comunicazioni che perAttenzione, però: non siamo lì solo per il gusto di testare i pagamenti? Queste sono solo alcune delle tematichele nuove tecnologie. In primo luogo svolgeremo il nostro che intendiamo risolvere attraverso le sperimentazioni.ruolo di banchieri. La nostra missione è innanzituttorispondere alle richieste dei nostri clienti soprattutto in Come valuta i progetti pilotatermini di sicurezza. condotti a Caen e Strasburgo?Esiste già una domanda reale di Da queste due esperienze abbiamo tratto bilanci moltopagamenti contactless? positivi. Nei test abbiamo dotato 1.000 clienti di telefoni NFC e 200 commercianti di terminali ad hoc. I clienti siSì, è innegabile che per alcuni segmenti di clientela sono affezionati molto ai loro telefonini nonostante laesiste una domanda specifica. I giovani sono già abituati scarsa ergonomia dei prototipi che abbiamo messo aall’uso del telefono cellulare e delle carte contactless disposizione. Anche gli esercenti sono stati soddisfatti 39
  39. 39. “Chi prevarrà dall’esperimento anche se sono ancora riluttanti a processare pagamenti di piccole somme, transazioni che nella battaglia le carte contactless dovrebbero contribuire a diffondere. Dobbiamo ancora lavorare su questo tema. Stiamo per del contactless? passare a un’attività di tipo più industriale conducendo una sperimentazione su larga scala nella città di Nizza. Chi saprà Che cosa sta succedendo a Nizza? proporre ai Dal 21 maggio ha preso il via l’operazione “Nizza città NFC”, per cui sono stati messi in circolazione 3000 propri clienti telefoni utilizzabili nei negozi, sui mezzi pubblici e nei musei. Ai cittadini sono state fornite anche carte (commercianti e contactless e appositi terminali sono stati distribuiti a numerosi esercenti. Tutte le banche partecipano cittadini) servizi all’operazione con proposte diverse in termini di prodotti, servizi e prezzi. Dal canto nostro, stiamo testando due su misura a prezzi offerte: una via telefono cellulare, l’altra di pagamento con carta contactless. accettabili, e farà L’esperienza di Nizza consentirà di mettere alla prova in modo che le la propensione dei nostri clienti verso l’una o l’altra offerta e di osservare in concreto i nuovi modi d’uso dei nuove modalità clienti, dei commercianti e degli operatori. È una sfida emozionante! di utilizzo non Con le nuove normative UE vi risultino più aspettate l’arrivo di nuovi attori sul mercato dei pagamenti? complicate di Questo processo è già cominciato. Vi sono operatori quanto lo siano della grande distribuzione che hanno già lanciato le loro offerte di servizi contactless. È abbastanza normale, in oggi” quanto questa tecnologia è universale e interbancaria. Chi prevarrà nella battaglia del ‘‘contactless’’? Chi saprà proporre ai propri clienti (commercianti e cittadini) servizi su misura a prezzi accettabili, e farà in modo che le nuove modalità di utilizzo non risultino più complicate di quanto lo siano oggi. Sistemi sicuri ed esperienza dei clienti: queste sono le basi del successo. Inoltre, va considerato che se l’Europa ha armonizzato la propria legislazione, non sarà di certo possibile fare lo stesso con le modalità di utilizzo. I Paesi nordici da molto tempo fanno uso di cellulari e probabilmente preferiranno il pagamento mobile, altri Paesi opteranno per la carta di pagamento. Che cosa accadrà in Francia... lo scopriremo presto!40
  40. 40. 41
  41. 41. “I pagamenti in remoto, esoprattutto effettuatiattraverso la telefoniamobile, occuperanno senzadubbio uno spazio importantenel medio periodo”.42

×