• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Portico-280
 

Portico-280

on

  • 1,975 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,975
Views on SlideShare
1,944
Embed Views
31

Actions

Likes
0
Downloads
4
Comments
0

2 Embeds 31

http://ilportico.me 16
http://ilportico.wordpress.com 15

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Portico-280 Portico-280 Document Transcript

    • TAZZA D’OROdi Catellani Letizia & C. BAR - PIZZERIA TAVOLA CALDA NOVELLARA (RE) via Cavour, 48 tel. 3465772503 ANNO XXX MENSILE NOVELLARESE DINFORMAZIONE Luglio Agosto 2011 n.280Foto Ferdinando Corradini Festa dello Sport 2011: giovani atlete impegnate in una esibizione di JudoCon Sabar l’energia del futuro p.5 L’artista Daniele Vezzani alla Biennale p.10 La riscoperta della Riviera p.19
    • 2 la grande affidabilità. Con convinzione affermiamo che La pagina politica queste caratteristiche possono essere garantite solo dalla governance pubblica di questo delicato settore. In questo senso, l’esito referendario conferma e rafforza la nostraIl trasformismo del Pdl: dalla battaglia convinzione. Di conseguenza sosteniamo la necessità che i Comuni e i relativi consigli comunali mantengano il controllo sualle bandiere e per il nucleare a difensori Sabar e su tutto ciò che Sabar ha significato e significa per il nostro territorio, a totale garanzia dell’ambiente e dei cit- tadini che lo abitano. Sentiamo di potere affermare cheimprobabili di Sabar l’esperienza e la sapienza maturata in questi trent’anni di gestione pubblica di Sabar è un valore aggiunto e una ga- ranzia per i nostri cittadini e per tutto il territorio che deve essere tutelato… anche dalle strumentalizzazioni politiche. Riteniamo indispensabile una riflessione seria e condivisaIl centro sinistra novellarese ha le idee chiare su Sabar e non accetta il falso am- sul futuro di Sabar e più in generale sulle politiche di ge-bientalismo di un PDL incoerente e populista che fino a ieri difendeva a spada stione rifiuti nel nostro territoriotratta il decreto Ronchi abrogato dal referendum. A tal proposito a breve dirameremo un documento dove verranno approfonditi tutti questi punti che non possono di Alessandro Baracchi e Milena Saccani Vezzani essere banalizzati in sterili polemiche, soprattutto con in- terlocutori che hanno perso ogni credibilità.Il PDL Novellara maestro in trasformismo: dopo avere ve e poi quello referendario devono avere confuso le ideesostenuto convintamente Nucleare e decreto Ronchi si della destra, che è alla disperata ricerca di una nuova iden-trasforma in...ambientalista dell’ultim’ora e addirittura so- tità e per salvare il consenso rimasto rimescola le carte e si Il successo delstenitore della gestione pubblica dei servizi! Non accettia- improvvisa ambientalista...alla faccia della coerenza!mo lezioni in tema ambientale né tanto meno di gestionepubblica da chi si è permesso di denunciare addirittura i Su Sabar la posizione del Centro-Sinistra Novellarese è chiara. Sabar racchiude in sé una serie di significati em- referendumpropri cittadini, rei di avere esposto una bandiera a favore blematici per il nostro territorio: il senso di responsabilità Storica affermazione di una volontà popolaredell’acqua pubblica. Prima lo schiaffo delle amministrati- e solidarietà territoriale, la competenza, la trasparenza e chiamata ad esprimersi su temi cruciali. Il dato di Novellara è significativo: ha votato ilProvince e legge elettorale 73,21% degli aventi diritto. Tutto questo nonostante una campagna elet- torale monopolizzata dalla caccia alla bandiera.Mail di protesta. Di Pietro che ci accusa: avete tradito le promesse elettorali. Veltroni e Ca- Quelle illegali bandierine blu esposte ingiurio- samente da chi pensava fosse ancora possibilestagnetti che affermano di aver votato come deciso dal gruppo parlamentare della Camera, nello stato italiano poter esprimere liberamente ilma di aver sostenuto l’opportunità di votare come Italia del Valori. Ma cosa è successo proprio pensiero.sulla soppressione delle province? Oppure qualcun altro in giro a millantare che il di- sastro giapponese era solo un proiezione menta- On. Maino Marchi le frutto del conformismo collettivo. Quasi quasi qualche radiazione può avere effetti terapeutici…A mio avviso una cosa emblematica, come sulla legge ai deputati della Commissione competente e dell’ufficio di che dite?elettorale, di ciò che non dovrebbe succedere sia sul piano presidenza del gruppo) che prevede un processo di revi- L’opinione pubblica ha dimostrato di sapersi rial-della democrazia interna che su quello della nostra credibilità sione e anche di soppressione di province (cioè di alcune). zare e di sapersi rimettere in gioco indipendente-nei confronti degli elettori. Dopo tutto questo percorso di partito può un gruppo parla- mente dagli schieramenti politici e dalle ideologie.Comincio dalla province. Nel programma elettorale del 2008 mentare di una delle due camere assumere una posizione Così come in tutta Italia , anche Novellara nel suoabbiamo detto due cose: più poteri su funzioni di area vasta diversa da quella assunta dal partito? Cioè può una parte piccolo è stata un esempio di coscienza civile ealle province e soppressione delle stesse dove sono previste del partito smentire il partito? Io penso di no e che, se lo si di fruttuosa collaborazione tra gruppi di cittadinile città metropolitane. Programma sottoscritto anche da facesse, si porrebbero seri problemi di democrazia interna impegnati per una causa vera e non in nome diItalia dei Valori, che poi ha cominciato subito a tradirlo, pro- e di credibilità verso gli elettori. un astratto simbolismo politico.ponendo la soppressione tout court delle province. Quindi Infine: dire che si vota come decide il gruppo significa Questa è una lezione che la sinistra in primisil traditore delle promesse elettorali è Di Pietro, non il PD. impegnarsi a difendere quella decisione anche e soprat- deve trarre per ricominciare a ricompattare unCosa significa togliere le province dalla Costituzione, come tutto esternamente, non solo fare l’atto di votare. Veltroni, elettorato forse un po’ disperso negli ultimi anni.ha proposto l’IdV? Che da domani non si ha più il costo Castagnetti e altri, invece, il giorno dopo hanno sostenuto Il valore di questo referendum è quello di averdelle province? No. Una volta terminato il lungo iter costitu- che era meglio votare come Di Pietro e che loro avevano riconsegnato alla politica un paradigma che dazionale è tutto da fare, lasciando semplicemente all’IdV una assunto questa posizione nella riunione del gruppo. Così troppo tempo non era più contemplato.bandiera demagogica. Le province sono previste da leggi e non va. Così si disorientano iscritti ed elettori. Un gruppo La politica non può essere uno strumento per lasvolgono funzioni, come per le strade e le scuole superiori dirigente non può decidere insieme e poi procedere ognuno difesa di una classe o di un interesse particola-o l’ambiente, che qualche ente deve pur fare. Si risparmie- per conto suo. re. La politica è un mezzo per il raggiungimentorebbero solo i costi per gli apparati politici e istituzionali. La stessa cosa succede per la legge elettorale. Un partito non dell’equità e della giustizia sociale che deve tra-Se si dicesse in Costituzione che per essere Comune ci può avere più di una proposta di legge elettorale. Ne deve sversalmente bilanciare tutti gli strati della so-vogliono 50.000 abitanti si risparmierebbe molto di più. avere una, con la consapevolezza che occorrerà mediare cietà. Partendo da questo presupposto e dalloIntendiamoci: io penso che una riforma istituzionale pe- con altri, se si vuole avere il necessario consenso per appro- sfacelo del cerntro destra è possibile sfruttare glisante, che tocchi Parlamento, Regioni, Province e Comuni vare una legge e riformare davvero il sistema democratico. ampi spazi che si aprono nel panorama politicoe riduca i costi vada fatta. Non la si fa intervenendo solo Il Segretario Bersani sta facendo tutto il percorso per arri- Italiano.su un pezzo, per di più con l’idea che è solo un segnale, vare ad assumere questa proposta. Il 19 luglio la Direzione Concludendo volevo ringraziare tutti i cittadini,perché tanto prima di realizzarla ci sono molti altri passaggi, Nazionale farà la sintesi e deciderà. che indipendentemente dall’opinione espres-che possono ridefinire tutto. Non capisco come diversi dirigenti si siano mossi (adesso sa hanno ritenuto di andare a votare il 12 e 13Io penso che un partito di governo temporaneamente la cosa pare rientrare) per proporre referendum o proposte Giugno.all’opposizione, cioè con l’ambizione di governare, non che non sono state approvate dal partito. Mi dispiace che Il non-voto sostenuto da chi non aveva sufficientipossa lasciarsi andare al populismo, alla demagogia e all’op- tra questi dirigenti, anche in questo caso, vi siano Veltroni argomentazioni per sostenere la propria posizio-portunismo. Non si acquista credibilità in questo modo. e Castagnetti. Le loro posizioni possono esprimerle in Di- ne non può trovare legittimazione in un popoloL’astensione ha significato: una riforma ci vuole, non così. rezione e cercare di farle assumere dal partito. Non penso che vuole continuare a ritenersi tale.Ci sono altri due aspetti che voglio sottolineare. che sia corretto muoversi per gruppi contrapposti. Non esiste coscienza collettiva se non vi è par-Il PD, dopo il programma elettorale, ha approvato all’As- Abbiamo alle spalle tre splendide vittorie: amministrative, tecipazione. Politica non è solo sedersi in parla-semblea Nazionale di Varese, all’unanimità o a larga mag- ballottaggi, referendum. mento o in consiglio comunale ma è soprattuttogioranza, un documento che ribadisce la riforma, ma non Abbiamo un Governo dannoso per il Paese e l’esigenza di la forza di saper sostenere la propria opinione inla soppressione delle province, salvo quelle dove ci saranno andare presto alle elezioni. modo disinterassato con qualsiasi mezzo lecito ale città metropolitane. Siamo nell’ottobre 2010. E’ necessario un Partito Democratico unito. L’unità si costru- disposizione.Il 21 giugno 2011 abbiamo presentato un nostro progetto isce nel rispetto delle regole della vita democratica interna. Alessandro Baracchidi riforma costituzionale (firmato Bersani, Franceschini oltre Sono le condizioni essenziali per vincere.
    • 3 Lettere al giornale A proposito di democrazia e di confronto leale… Venerdì 1^luglio il gruppo di maggioranza “Uniti per Novellara” non si è presentato in con- siglio comunale, facendo mancare il numero legale. I gruppi di minoranza PDL e Lega avevano fatto richiesta di convocare un consiglio comunale “urgente” per discutere 4 loro mozioni. E come da regolamento comunale, entro 20 giorni dalla richiesta (di almeno 4Referendum e nuovi media consiglieri), si deve convocare il Consiglio. Abbiamo ritenuto che le mozioni presentate non avessero carattere di urgenza e che fosse opportuno discuterle nell’appuntamento con- di Roberto Blundetto sueto della terza settimana del mese. E’ vero, infatti, che vi è la possibilità di richiedere unIl superamento del quorum – la percentuale dei votanti è stata Consiglio Comunale urgente, ma occorre dare il giusto peso a questa parola, usare il buona livello nazionale del 56,4% - ai referendum del 12 e 13 giugno senso e soprattutto sfruttare questa possibilità ove vi sia realmente un’ urgenza. Il nostrorappresenta un drastico cambio di rotta rispetto ai referendum è stato dunque un gesto forte e sicuramente non immediatamente apprezzabile per unaproposti negli ultimi anni. In più la provincia di Reggio Emilia è forza politica come la nostra, che si ispira al rispetto delle idee altrui. A bocce ferme, però,stata prima in Italia per percentuale di votanti, con il 68,5% e ci teniamo a spiegarne i motivi, lungamente meditati. Non siamo irresponsabili, viviamoNovellara è stato il 5° Comune della provincia con il 73,21 %, la politica con passione e ogni settimana ci troviamo a discutere delle azioni da mettere inil primato (anche su scala regionale) spetta a Fabbrico con il campo per la nostra città, delle criticità e delle opinioni che raccogliamo tra la gente. Ogni76,6%. L’elevata affluenza dei cittadini ha da un lato confermato giorno, tuttavia, ci sono motivi per cui dovremmo rispondere agli attacchi delle forze di mi-l’altissimo senso civico degli Italiani e soprattutto dei Reggiani noranza, densi di accuse e polemiche spesso ingiuste o distorte, arrivate a noi attraverso lae dall’altro ha evidenziato la massiccia volontà di partecipare stampa invece che nelle sedi opportune. Mandiamo comunicati stampa a tutti i giornali perin modo attivo e democratico a importanti temi come l’acqua replicare e spiegare e spesso gli stessi che hanno pubblicato le polemiche non fanno lo stes-e l’energia. so con le risposte. Stessa cosa succede agli articoli che illustrano il senso delle progettualitàIl successo dei referendum è stato merito dell’impegno dei iniziate o portate avanti. Ovvio, Novellara è sempre chiamata in causa sui giornali, questicomitati, dei cittadini e dei partiti promotori, che sono stati non possono avere sempre spazio per noi! Francamente siamo stati eletti per occuparci deicapaci anche di sfruttare al meglio le nuove tecnologie. Il tanti obiettivi spiegati in campagna elettorale, non per polemizzare o perdere tempo a liti-successo dei referendum è stato quindi anche una vittoria gare, in un momento storico complesso per tutti, anche per le amministrazioni che devonodei nuovi media sui vecchi, Internet ha battuto la televisione. sostenere scelte difficili. Discutere è costruttivo, polemizzare a prescindere no. Siamo stan-Social network (Facebook, Twitter…) e giovani sono state le chi di questo clima politico, peraltro ampiamente dimostrato con l’atteggiamento verso learmi in piu’ che hanno permesso l’affermazione dei Quattro bandiere a sostegno dell’acqua pubblica; indispone questo modo di fare ideologia a suon diSì ai referendum. Probabilmente la televisione mantiene interrogazioni inerenti argomenti già trattati e condivisi nelle commissioni, un susseguirsi diancora il suo ruolo di veicolo di consensi soltanto per un target mozioni pretestuose, accessi agli atti continui, uffici ingolfati da pressanti richieste, continuedi popolazione più conservatore, invece i social networks critiche e comunicati sui giornali, si badi, spesso precedenti alle risposte da ottenere in con-si rivolgono a tutti gli altri, soprattutto alla fascia d’età più siglio. Tutto ciò svilisce e umilia il senso del consiglio comunale. Bene inteso, la minoranzagiovane. Facebook è un sistema di comunicazione con delle ha il diritto di sollevare le cose che non vanno, nella consapevolezza che i temi che toccanopotenzialità incredibili perché permette agli utilizzatori di creare sono importanti e degni di attenzione, tuttavia non è opportuno, secondo noi, che l’agendavastissimi gruppi di persone legate da rapporti fiduciari. Sono amministrativa venga bloccata da questo ostruzionismo costante. Assicuriamo ai cittadiniproprio questi rapporti di fiducia che permettono ai social che discutiamo prima di tutto fra di noi, per attuare nel miglior modo possibile quanto ènetwork di diventare uno strumento imbattibile nella fabbrica nei nostri obiettivi e limitare gli errori che vengono commessi quando le cose si fanno.del consenso rispetto a qualsiasi altro tipo di propaganda. Ad Chiediamo inoltre maggior partecipazione ai consigli comunali, per rendersi conto di tutteutilizzare Facebook sono poi anche persone che nella società le occasioni in cui abbiamo cercato il confronto e di arrivare a votare in consiglio uno stessotradizionale si trovano piuttosto a disagio e che trovano proprio documento, condiviso con le minoranze. Esempi: gli interventi sul piazzale della stazione,in questo mezzo di comunicazione un’opportunità di costruire la mostra sulle foibe, i criteri per la graduatoria dei mini-alloggi per disabili , la modifica alloed esprimere le proprie opinioni. statuto di Sabar, il mercato della terra, … sono stati punti votati anche dalle forze di mino-Il fatto che moltissime ragazze e moltissimi ragazzi siano ranza. E tutti riportati con adeguate distorsioni ideologiche sui giornali nei giorni precedentistati protagonisti di quest’ultima tornata referendaria segnala o successivi per mettere in cattiva luce l’operato dell’amministrazione… Anche questo nonin modo forte e positivo che i giovani vogliono poter dire la è il confronto rispettoso di cui Novellara ha bisogno.propria sulle tematiche politiche che impattano direttamentesul proprio futuro. E sono in grado di impegnarsi, organizzarsi Milena Saccani Vezzani e Agnese Vezzanied attivarsi per farsi sentire come portavoce dell’Italia che vuole per il gruppo di maggioranza UNITI PER NOVELLARAcambiare. (PD,Idv, Sinistra per Novellara, Rifondazione Comunista) V.le Roma, 4 NOVELLARA (RE) tel.fax 0522/654808 COSTRUISCE E VENDE Campagnola E. via Levi Villette abbinate e maisonette “Lago di Garda” Maisonette a ARCO Appartamenti a RIVA del Garda Sardegna Villette in Costa Paradiso Villette ed appartamenti a Badesi Appartamenti a Valledoria
    • 4 Rifiuti: i cittadini protagonisti delle scelte future Sabar rappresenta quanto di positivo si possa ottenere dalla gestione pubblica di un servizio alla collettività in materia di rifiuti. Preservare tale presupposto risulta indispensabile alla luce dell’esito referendario e da quanto succede in Campania Il presidente Napolitano Mentre assistiamo -sgomenti- alle vicende di Napoli, Mentre l’ultimo PPGR era ispirato al principio di au- una grande città sommersa dall’emergenza rifiuti e tosufficienza di ogni provincia in materia di smal- premia un novellarese stretta nella morsa del binomio rifiuti-criminalità or- timento dei rifiuti, le cose in futuro probabilmente cambieranno, puntando su una programmazione di ganizzata, riflettiamo sull’esperienza diametralmente L’azienda di Stefano Ceci riceve il opposta che abbiamo costruito e gestito in questi ul- area più vasta. premio nazionale dell’innovazione. timi trent’anni: Sabar. Auspichiamo che la Provincia, in concertazione con Sabar racchiude in sé una serie di significati emble- tutte le Province limitrofe e con la Regione, proceda di Maria Leoni matici per il nostro territorio: il senso di responsabili- celermente nella nuova pianificazione della gestione tà e solidarietà territoriale, la competenza, la traspa- rifiuti, adottando gli impianti di ultima generazione Il 14 giugno scorso, presso il Palazzo del Quirinale, renza e la grande affidabilità. e le strategie necessarie per evitare ogni possibile il nostro concittadino Stefano Ceci, ha ricevuto Con convinzione affermiamo che queste caratteristi- emergenza tenendo in considerazione le realtà ter- dalla mani del Presidente della Repubblica Giorgio che possono essere garantite solo dalla governance ritoriali come la nostra che, con grande disponibilità Napolitano, Il “Premio per l’innovazione dei ser- pubblica di questo delicato settore. In questo sen- si sono messe al servizio della Provincia di Reggio vizi” , promosso dal Ministero per l’ innovazione. so, l’esito referendario conferma e rafforza la nostra Emilia e non solo. Ricordiamo infatti che Sabar e il Stefano Ceci è originario di Carpineti, ma vive a convinzione. nostro territorio hanno svolto un ruolo determinante Novellara con la famiglia. Di conseguenza sosteniamo la necessità che i nella politica di gestione rifiuti, evitando l’emergenza Da diversi anni svolge la sua attività in ambito tu- Comuni mantengano il controllo su Sabar e su tutto anche in fasi in cui altri territori non hanno dimostra- ristico a Bologna e nell’Ottobre scorso ha fondato ciò che Sabar ha significato e significa per il nostro to il medesimo senso di responsabilità, garantendo la Freshco insieme a un team di giovani progettisti territorio, a totale garanzia dell’ambiente e dei citta- quindi la salvaguardia di un delicato equilibrio, sem- provenienti da tutto il mondo, guidati da un gio- dini che lo abitano. pre all’insegna del rispetto per l’ambiente e del con- vane di Sarajevo. Come programmato dal Piano Provinciale Gestione trollo rigoroso dell’attività di gestione, mantenendo il La freshco ha ideato e immesso sul mercato dei rifiuti (PPGR approvato dalla Provincia nel 2004), carico tariffario per i cittadini degli 8 comuni di circa informatico, attraverso internet, il primo sito spe- nel 2015 si prevede la fine di questa esperienza un 30 % inferiore rispetto al resto della provincia . cializzato per promuovere l’immagine delle piccole trentennale, che dovrà comunque proseguire nel- Riteniamo che il ruolo delle discariche vada progres- e medie imprese che si occupano di ospitalità la gestione del “post mortem”, sempre a garanzia sivamente ridimensionato nel complesso ciclo di turistica. In questi primi 6 mesi di attività, il sito dell’ambiente e della salute pubblica. smaltimento di rifiuti alla luce delle nuove tecnolo- ha già raggiunto i 6000 utenti in tutto il mondo. gie e strategie da adottare. Qualora il loro utilizzo Le congratulazioni per questo bel risultato sono Riteniamo positivo che la gestione dei rifiuti in tutti venga ancora ritenuto necessario ricordiamo che IL arrivate a Stefano Ceci da ogni parte e in particolare questi anni sia stata accompagnata da una crescen- NOSTRO TERRITORIO HA GIA’ DATO e soprattutto dalla nostra Vice Sindaco Barbara Cantarelli, che ha te consapevolezza e da una diffusa sensibilità am- non è disposto a un ruolo di comprimario, sulla cui voluto sottolinare questo successo con una bella bientale civica. Le amministrazioni, insieme a Sabar, testa far passare decisioni e orientamenti che invece lettera a nome di tutti i novellaresi. hanno investito fortemente in educazione ambien- dovranno essere spiegati e condivisi con e nel pieno tale per favorire l’implementazione della raccolta rispetto della cittadinanza. differenziata, la diffusione del “porta a porta”, e la Sentiamo di potere affermare che l’esperienza e la di Ferdinando Corradini riduzione complessiva di rifiuti, che deve necessa- sapienza maturata in questi trent’anni di gestione riamente essere parte di una riflessione politica più pubblica di Sabar è un valore aggiunto e una garan- ampia sugli stili di vita e sui consumi. Parallelamente zia per i nostri cittadini e per tutto il territorio che sono nate esperienze ambientali e sociali straordi- deve essere tutelato. narie, come la Cooperativa il Bettolino, l’impianto di cogenerazione a biogas e due impianti fotovoltaici. PD Novellara Italia dei Valori Nuove tecniche e metodi per la riduzione e lo smal- Sinistra per Novellara timento dei rifiuti si stanno perfezionando e il pano- Rifondazione Comunista rama è in continua e rapida evoluzione.
    • 5 impianto è possibile evitare di immettere 675 ton/ anno di CO2. Grazie alla realizzazione dell’impianto S.A.BA.R. S.p.A, dal punto di vista energetico, ha utilizzato doppiamente la discarica, in quanto già dal 1996 è attivo un impianto di cogenerazione da 4 MW che permette di trasformare il biogas estratto dai bacini di conferimento dei rifiuti in energia elettrica ed ener- gia termica. Ma questo non è il primo impianto ad energia so- lare della società, perchè ha realizzato nel 2010 sul capannone della frazione secca un ulteriore impian- to fotovoltaico di potenza pari a 155,52 kWp, la cui produzione permette di servire l’equivalente di 150 abitanti. Le fonti rinnovabili sono le fonti energetiche del no- stro futuro e in questo futuro S.A.BA.R. S.p.A crede molto, tanto da voler continuare a investire in questa direzione. I nuovi progetti che si stanno sviluppando negli uffici della società riguardano la realizzazione di un nuovo impianto FTV da 1 MWp su altri baciniDal territorio l’energia del futuro della discarica e l’utilizzo delle biomasse con la pro- spettiva di diventare un importante polo energetico tecnologico di riferimento per lo sviluppo e la ricerca in questo settore.S.A.BA.R. S.p.A., nata per volontà di otto comuni limitrofi della bassa reggianache costituiscono i soci (Boretto, Brescello, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Novellara,Poviglio e Reggiolo), ha scelto di utilizzare le risorse a sua disposizione per pro-durre energia elettrica da fonti rinnovabili. di Marco BoselliEnergia elettrica … quanta energia consumiamo? Il S.A.BA.R. S.p.A, luogo in cui sorgono i bacini diconsumo mondiale medio totale dell’umanità è circa raccolta adibiti ad accogliere i conferimenti di rifiutipari a 15 TWh, energia che per un 86,5% proviene indifferenziati. Chi ha avuto modo di passare in Viada combustibili fossili. Levata dopo il 30 Aprile 2011, si sarà sicuramenteA Novellara ognuno di noi in media produce circa accorto del nuovo impianto fotovoltaico che la socie-2 kg di rifiuto al giorno. Noi a questi materiali non tà ha installato sul corpo della discarica.attribuiamo nessun valore, invece S.A.BA.R. S.p.A L’impianto fotovoltaico è composto da 5.544 pan-conosce bene il valore dei nostri rifiuti e negli anni ha nelli fotovoltaici (di cui 288 ad inseguimento) pertentato di sfruttarli al massimo come risorse. una potenza totale di 997,92 kWp, in grado di pro-Facendo un giro nelle campagne di San Giovanni durre energia elettrica per servire 1.050 abitanti.(Novellara) non passa certo inosservata la sede di Considerando le emissioni in atmosfera con questo cucine Novellara oggi vieni a visitare il nuovo show room di giochi e scommesse CAMERE - SALOTTI - SOGGIORNI - CUCINE NOVELLARA (RE) tel. 0522/653411 www.cucineoggi.it tel. 0522/756673 NUOVA GESTIONE CALZATURE UOMO DONNA E BAMBINO tel. 347-0413735 di Lusuardi Attilia tel.0522/637816 cell. 334/6317843
    • 6 L’URP informa... rubrica a cura dell’ufficio relazioni con il pubblicoRIDUZIONI SULLE RETTE DI NIDI E MATERNE E’ possibile consultare il nuovo calendario venatorio Un sincero benvenuto a chi cerca e vive l’Italia!I genitori possono richiedere la riduzione sulle rette nel sito del Comune (sezione Cittadino – Sportivo – P A S S A P O R T Oscolastiche, mediante compilazione della domanda Procedimenti in programma), in allegato al procedi- ON LINE? PRON-e la consegna della Dichiarazione ISEE. La richiesta mento “Tesserino di Caccia”. TO PER IL RITIRO!dovrà essere inoltrata all’ufficio protocollo oppure In alternativa il calendario potrà essere ritirato diret- E’ la nuova funzionalitàall’URP, nei rispettivi orari di ricevimento al pubblico, tamente all’URP. offerta dal sito internetentro il termine massimo del 30/09/2011 (info sul Il rilascio del tesserino è immediato. della Polizia di Stato chesito www.novellara.re.it – Guida ai servizi/procedi- I cittadini stranieri che volessero praticare l’attività tramite la email del cit-menti e modulistica/riduzione rette scolastiche). venatoria dovranno rivolgersi direttamente alla Pro- tadino lo avverte delle vincia. modalità e i tempi. AltreNUOVI SERVIZI PER CHI CERCA LAVORO novità: accessibilità eSul sito internet regionale degli Informagiovani è at- CAMBIO DI RESIDENZA – AGGIORNAMENTI SU servizio in lingua tede-tivo un nuovo servizio “MAPmyJob” che ha lo scopo PATENTE E LIBRETTO sca.di aiutare i giovani nella ricerca di lavoro. Il cittadino che effettua un cambio di residenza può Con la funzione “Pron-Su “MAPmyJob” i comuni hanno la possibilità di in- ricevere informazioni sullo stato di aggiornamen- to per il ritiro” il cittadino sarà informato attraversoserire i propri bandi (concorsi e graduatorie) mentre to degli archivi della Motorizzazione e sull’invio dei il proprio indirizzo di posta elettronica della notificale agenzie di lavoro e le ditte private potranno pub- tagliandi da apporre sui documenti di guida telefo- dell’avvenuto rilascio e sulle modalità e i tempi diblicare direttamente le proprie ricerche di personale. nando al numero verde 800-232323 oppure col- ritiro del passaporto. legandosi al sito www.ilportaledellautomobilista.it E’ questa una delle funzionalità che di recente sonoDIAMO VOCE ALLE ASSOCIAZIONI e accedendo con i dati della propria patente o con state introdotte nella sezione del sito internet della Po-Nell’anno europeo del volontariato concediamo vo- quelli dei propri veicoli. lizia di Stato dedicato al “Passaporto on line” per veni-lentieri spazio ad associazioni locali che desiderano re sempre più incontro alle esigenze dei cittadini e perpromuovere le proprie attività. Questo mese è la So- CARTA DI IDENTITA’ PER TUTTI, ANCHE PER I fornire un servizio sempre più tempestivo e efficace.cietà Bocciofila Novellarese (associata ARCI) che NEONATI Inoltre, il servizio on line è stato reso “accessibile”ricerca nuovi soci. Vi invitiamo quindi a passare nel- Con l’emanazione del per consentire alle persone disabili di raggiungerela sede in via Slanzi 3 per trascorrere qualche ora D.L. 70/2011 sono le pagine del “Passaporto online, in conformità alloinsieme (dal pomeriggio fino a sera). Tutte le asso- cambiate radicalmen- standard “World Wide Web Consortium”.ciazioni presenti a Novellara sono su www.comune. te le regole per l’emis- “Passaporto online” è un servizio, totalmente gratui-novellara.re.it sione della Carta di to, attivo dal dicembre scorso e realizzato dalla Poli- Identità. zia di Stato in collaborazione con l’Istituto poligraficoRACCOLTA DIFFERENZIATA: NOVELLARA HA LA Non esiste più il limite e Zecca dello Stato e il ministero degli Affari esteri.”MEDAGLIA DI BRONZO del compimento delNel 2010 il Comune di Novellara con il 58,9% di quindicesimo anno di COMUNICAZIONI DI CESSIONE DI FABBRICATIraccolta differenziata si guadagna il terzo posto nella età. Con l’emanazione del decreto legislativo 14 marzoclassifica dei comuni “ricicloni” soci S.a.ba.r. Ecco le nuove regole 2011 n. 23 e del decreto legge 13 maggio 2011 n.Prima di noi, fanno solo meglio i cittadini di Guastalla Da zero a tre anni di età la C.I. avrà una validità di 70 sono state introdotte importanti novità per quelcon il 64.6% e Boretto con il 60.3% di raccolta diffe- 3 anni. che riguarda l’obbligo di presentazione della denun-renziata. Ricordiamo che su www.sabar.it e presso Da 3 a 18 anni la C.I. avrà una validità di 5 anni. cia di cessione di fabbricato.l’URP è possibile consultare un chiaro e utile schema Dai 18 anni in poi la C.I. avrà una validità di 10 anni. Mentre prima, chiunque cedeva la proprietà o il go-su come differenziare i rifiuti. La partecipazione di Per ottenere il documento occorre presentarsi all’Uf- dimento o a qualunque altro titolo, per un periodotutti è d’obbligo! ficio URP, muniti di 3 foto recenti ed uguali. superiore a 1 mese, l’uso esclusivo di un fabbrica- Per i minori (per ottenere un documento valido per to o parte di esso, aveva l’obbligo di presentare laBOTTIGLIE IN PLA: GETTALE NELLA PLASTICA l’espatrio) è necessaria la firma di entrambi i genitori. denuncia all’Autorità di Pubblica Sicurezza, entro 48S.a.bar. Servizi s.r.l. informa gli utenti che le nuove I minori di 14 anni possono recarsi all’estero soltanto ore dalla consegna dell’immobile, ora, in seguito allebottiglie d’acqua minerale Sant’Anna in PLA devo- se accompagnati, nel caso siano accompagnati da nuove disposizioni, questo obbligo viene “assorbito” no essere conferite nel bidone persone diverse dai genitori, necessitano di una di- quando l’immobile (adibito a qualsiasi uso) viene ce- bianco della plastica e non in chiarazione dei genitori stessi con la quale autoriz- duto con contratto di COMPRAVENDITA. quello marrone dell’organico. zano queste persone a recarsi all’estero col proprio Per quanto riguarda la LOCAZIONE, invece, l’obbligo Queste bottiglie infatti, seppur figlio. viene “assorbito” soltanto nel caso in cui si ceda un biodegradabili in soli 80 gior- Questa dichiarazione dovrà essere obbligatoriamen- immobile ad uso ABITATIVO e il contratto di locazio- ni, non sono sufficientemente te vidimata dalla QUESTURA. ne venga REGISTRATO. trattabili come i normali scar- Il beneficio dell’ “assorbimento” dell’obbligo di co- ti organici (potature, frutta GIOVANI STRANIERI: SENTIRSI ITALIANI municazione é escluso per la locazione di immobili e verdura) dall’impianto di DALLA NASCITA adibiti ad attività d’impresa, di arti e professioni. compostaggio in cui S.a.ba.r. Dall’entrata in vigore della Legge 91/1992 che disci-conferisce la frazione organica raccolta per i comuni plinava l’acquisizione della cittadinanza italiana per i PER UN’ESTATEsoci. Ad ogni modo l’iniziativa di Sant’Anna è asso- giovani stranieri residenti e nati in Italia, a Novellara SPENSIERATAlutamente lodevole perché permette un risparmio è possibile affermare che c’è stata una risposta una- LA LETTURAannuo di 176.800 barili di petrolio (650 milioni di nime alla dichiarazione di acquisto della cittadinanza E’ CONSIGLIATAbottiglie Sant’Anna Bio Bottle ) e la conseguente ri- italiana. Prima di partire per leduzione di emissioni di CO2. Dopo i dovuti accertamenti del possesso dei requisiti vacanze passa in Bi- richiesti, infatti, tutti i giovani stranieri hanno ottenuto blioteca che, a grandeSTAGIONE VENATORIA 2011/2012 la cittadinanza, per la precisione 9 dal 2004 al 2010. richiesta, prosegue laSi è riaperta anche quest’anno la stagione di caccia Quest’anno risultano residenti 5 giovani nati in Italia vendita straordinaria di libri tutto il mese di luglio eper la Provincia di Reggio Emilia. nell’anno 1993. agosto. (un libro 2 euro, 3 libri 5 euro). S.GIOVANNI DI NOVELLARA (RE) via Provinciale Sud, 45 tel.0522657123 - fax 657735 email: info@arredamentisaccani.it
    • 7 Incidenti stradali a S.Bernardino: appello alle autorità competenti di Sergio Subazzoli Voi non immaginate quante persone provenienti da Cadel- bosco- S.Vittoria (dalla statale 63),appena superato l’incrocio della stazione ferroviaria di S.Bernardino con la fortuna di non aver incrociato nessuno in quell’istante, si fermano lungo la strada della Riviera a chiedere al primo che incon- Un progetto del Dipartimento Politiche Antidroga trano dove si va per Novellara, o Guastalla; questo è un atto della Presidenza del Consiglio dei Ministri molto preoccupante. La segnaletica c’è ed è ben visibile e penso sia a norma Europea: sia quella stradale che quella L’assunzione di sostanze stupefacenti e l’abuso di alcol costituiscono per molti giovani, specialmente nei week-end, ferroviaria. Eppure succedono tanti incidenti mortali da un pericolo gravissimo per la propria incolumità e per quella altrui. Per far fronte a questo problema il Dipartimento sempre e qui bisogna chiederci seriamente il perché! Siamo Politiche Antidroga ha attivato il progetto “La Strada per una Guida Sicura”, ritenendo che stimolare gli studenti a tutti disobbedienti e disordinati? Per i trasgressori potrebbe produrre messaggi di comunicazione sociale efficaci possa sensibilizzare gli stessi sul tema. Il progetto prevede, essere giusta una punizione, ma non col dono di vita. lo oltre alla raccolta, anche la produzione di materiale video informativo e la diffusione dello stesso allo scopo di sono nato e ci vivo da settantasette anni a S.Bernardino e sensibilizzare la popolazione giovanile ed adulta in generale sull’importanza di una guida sicura. Alcuni studenti il ripetersi dello stesso ritornello mi fa della scuola media di Novellara sono diventati attori, registi, scenografi e coreografi partecipando al progetto, pensare: “Anch incoo a l’ho scampeda...” ideando e realizzando uno spot dal titolo “HO SCELTO” che oltre, a sensibilizzare i giovani ad una guida sicura, può Questo avvertimento è il pensiero di tutti noi della frazione permettere alla loro scuola di vincere un premio in denaro dal valore di 1.000 euro, se il video risulta il più votato. e di tutti coloro che si sono rivolti a me personalmente Per vedere lo spot (e votarlo se ritenete che ne valga la pena, ma noi siamo sicuri che vi piacerà) basta andare pregandomi di impegnarmi come porta voce attraverso la nel sito: http://www.movieonstreet.it/modules/video/p20s0_video.html posizionarsi in fondo alla pagina: l’ultimo stampa e se non ci sarà una soluzione o una risposta soddi- video è “HO SCELTO” Tania Costoli sfacente, con un petizione di protesta con raccolta di firme. Le rotonde (norma Europea) siamo sicuri che rallentano tantissimo la velocità e sarebbero l‘ideale per scongiurareSposarsi nella Rocca di Novellara quanto accade. Io penso che in quel complicato incrocio sia quasi impossibile crearne una, però una più piccola prima e una dopo l’incrocio (sulla Guastalla Novellara c’è lo spazio sufficiente per farle” e “l’incrocio della morte” per chi transitaNovellara ha luoghi speciali molto suggestivi per celebrare i matrimoni civili ed è per o risiede a S.Bernardino diventerà come il paese descrittoquesto che coppie, anche non residenti, scelgono le nostre location per il loro “sì”. dal premio Nobel, Josè Saramago, nel suo romanzo: Le intermittenze della morte. di Barbara Cantarelli – Vice SindacoCelebrare un matrimonio è molto emozionante, sapere Nel dettaglio, alle coppie residenti a Novellara, il Comuneche, nel giorno più importante della vita di una coppia, può proporre senza spese, a chi desidera uno stile moltosi è lì davanti a due innamorati a condividere un progetto intimo, l’ufficio del Sindaco oppure la bellissima sala deldi vita carico di speranze e sogni è davvero bello. A me Fico, restaurata da poco con affreschi allegorici del ‘500succede spesso di commuovermi, mi si annoda la voce e che contiene circa 30 persone (al costo di 120 euro la salanon nego che qualche lacrima è anche scesa...soprattutto può essere usata anche dai non residenti).quando gli sposi sono miei amici o hanno bimbi. Per chi desidera attenersi alla tradizione della Sala Consi-Nel 2010 in Rocca sono stati celebrati 23 matrimoni civili gliare con 50 euro di spese di pulizia (60 per i non residen-ed un numero costante di coppie da fuori Novellara (7 nel ti) può prenotare una sala capiente e sobria dotata anche2010) scelgono di sposarsi nella nostra città d’arte per le di impianto audio a disposizione con musiche selezionateambientazioni veramente suggestive per una giornata indi- per l’occasione, per la capienza di un centinaio di persone.menticabile. Considerati i costi fissi relativi all’apertura, alle Un matrimonio all’insegna della maestosità si può cele- comunale (a 40,00 euro per i non residenti), luogo incon-pulizie e del personale, la giunta ha recentemente delibera- brare a tariffa unica e fissa di 500 euro nel cortile o in Te- sueto ma ricco di storia e tradizione.to i costi delle prenotazioni delle sale, distinguendo proprio atro, in quest’ultimo caso vanno considerate le spese per Il Comune ad ogni nuova coppia di sposi regala la costi-tra coppie residenti a Novellara e non, offrendo così la pos- l’apertura, le pulizie, la squadre antincendio obbligatoria tuzione, la bandiera d’Italia e a rotazione piccoli omaggisibilità a tutti di festeggiare e di addobbare la sala secondo i e il riscaldamento in inverno, ma questo momento sarà simbolici. Ovviamente chi celebra non percepisce nulla sepropri gusti, garantendo il ripristino del luogo per chi deve davvero ricordato da tutti come un evento principesco. non la soddisfazione e la gioia di partecipare al giorno piùutilizzarlo successivamente. Chi ha uno spirito più alternativo può valutare l’Acetaia importante della vita di due sposi. ERBORISTERIA ERBORISTERIA Francesco S an Sa n F r a nc e s c o dott.ssa Bigliardi & dott.ssa Barilli snc dott.ssa Bigliardi & dott.ssa Barilli snc SPECIALE ESTATE CALDO O CALDANA? la potenza delle erbe nei disagi della menopausa SOLARI CON FIORI DI BACH abbronzarsi in sicurezza senza conservanti e senza allergeni FANGHI E DRENANTI Promozione 3 x2 la soluzione dell’ultimo minuto per togliere 2 cm al girocoscia 42017 NOVELLARA (RE) 42017 NOVELLARA (RE) via Veneto, 18 tel.0522/662989 www.erboristeriasanfrancesco.com via Veneto, 18 tel.0522/662989
    • 8Sei profughi ospiti a NovellaraProvengono dall’Africa Occidentale. Le responsabilità del governo, la risposta delleistituzioni locali e la reazione dei novellaresi di Alessandro CagossiSono sei giovani cittadini maschi del Mali, paese dell’Italia. Poi il governo, dopo aver stipulato in undell’Africa occidentale ex colonia della Francia in gran costoso trattato di amicizia, ha deciso di partecipareparte pervaso dalle sabbie del Sahara. Il Mali è famoso ai bombardamenti in Libia. Ovvio che quel castello diper la città turistica di Timbuctu e per la popolazione sabbia che aveva fermato gli sbarchi (di cui si eranonomade dei Tuareg. Si chiamano Bayo, Adam, Omar, fatti vanto governo e Lega) è saltato con una mareaKante, Djibi e Kanouté. Hanno tra i 19 e 26 anni, due di disperati che si sono dati alla fuga disperata.sono fratelli, solo uno di loro è sposato. Cinque di loro Quella delle nostre istituzioni locali, quindi, è stata unafanno parte dell’etnia Bambara, la predominante in risposta a una richiesta di disponibilità da parte dellaMali, mentre uno appartiene al popolo dei Malinke. protezione civile, su input del Ministro degli InterniOltre alla lingua nativa, parlano il francese. Sono tutti Maroni e del Presidente del Consiglio Berlusconi. Al lavori di piccola manutenzione. Affiancati da volontarimussulmani e fino a 9 anni hanno studiato alla scuola 30 giugno in Emilia erano 1.146 i profughi, mentre locali, hanno potuto girare per Novellara e impararecoranica. Prima della guerra, erano emigrati in Libia in provincia di Reggio erano 133. A Novellara una qualche parola d’italiano, a cui si aggiungerà un corsoper lavorare come muratori, netturbini, commessi di task force composta dall’assessorato alla cultura del vero e proprio per imparare la nostra lingua. Hannoboutique, camerieri, ed elettricisti. Quando è comin- Comune e dagli operatori sociali dell’associazione anche partecipato ad alcune iniziative pubbliche doveciato il conflitto molti di loro avrebbero voluto tornare “I Millefiori” si è presa l’incarico di fornire, in primis, hanno potuto presentarsi alla comunità e incontrarein Mali ma le frontiere erano chiuse. Senza nessuna vitto, alloggio e lavanderia ai sei profughi africani. molti novellaresi. In futuro potranno pregare in mo-possibilità di scelta sono giunti qualche mese fa a Inoltre è stata data loro la possibilità di telefonare schea e si stanno approntando al mese del Ramadam,Lampedusa su un uno dei tanti barconi provenienti regolarmente alle rispettive famiglie in Mali. Il patto in agosto. Questo è stato l’inizio del loro percorso didalla Libia. È gente che ha visto morire i loro com- d’accoglienza adottato dalle istituzioni locali si è ispi- integrazione nella comunità novellarese, anche sepagni di viaggio e che ce l’ha fatta per un soffio. Dal rato alle direttive della regione, della Protezione Civile, probabilmente temporaneo.21 maggio sono temporanemente alloggiati presso della Caritas e della Dimora d’Abramo (cooperativa Certamente molto hanno fatto gli assessori, gli ope-l’albergo Alexander, ma presto saranno trasferiti in una reggiana di solidarietà). Il resto l’ha fatta l’esperienza ratori socio-assistenziali, la rete del volontariato, macasa popolare sfitta a Santa Maria dove dovrebbero maturata da decenni di politiche interculturali attuate l’anello fondamentale in questa catena della solidarietàrimanere fino alla fine dell’anno. E’ la prima volta che a Novellara e in Emilia. e dell’integrazione sono i cittadini. Sta ai novellaresilasciano l’Africa e vedono una cittadina europea come Gli operatori che si sono presi cura dei profughi hanno far si che la cosiddetta “emergenza profughi” possaNovellara. Per fugare ogni dubbio sulle responsabilità dovuto fare i conti con una marea di incombenze tramutarsi in un’occasione di scambio reciproco e didi questi fenomeni migratori, una doverosa premessa pratiche per certi versi inedite, vista la natura degli mutuo arricchimento. Semmai in futuro dovesseroè necessaria: l’attuale emergenza profughi rappresenta “ospiti”. Non avevano documenti, ma un tesserino tornare in Mali, sarebbe auspicabile che i sei ragazziun fallimento della politica estera del governo italiano. rilasciato dal governo italiano che dà loro diritto ad africani possano dire di aver imparato qualcosa dallaPrima della guerra, la prevenzione contro i barconi dei assistenza sanitaria gratuita. Una volta arrivati a No- loro permanenza a Novellara, in quell’ambita Europadisperati si faceva grazie ai campi di concentramento vellara, i profughi africani si sono lamentati perchè che tanto spesso sognano dorata e che invece riser-libici di Gheddafi dove i potenziali clandestini erano non avevano nulla da fare. Non potendo lavorare, va loro molte amarezze. Sta ai novellaresi far si cheforzatamente detenuti (in palese sfregio al diritto vista l’assenza di documenti, si sono offerti di fare un po’ di Novellara possa mettere radici nelle arideinternazionale), con tanti ringraziamenti da parte volontariato part-time, per occupare il loro tempo in sabbie del Sahara.La storia di una giovane indoitaliana Gestione Azienda- le (TGA). Il prossi- mo anno spero diAbbiamo chiesto a Sonia in stage presso la Ci&Wi computer di Novellara di rac- prendere diploma.contarci come sia cresciuta una ragazza nata in Italia da genitori Indiani. Posso dire di cono- scere la cultura e le di Sonia Jasra lingue sia dellIndia che dellItalia, però èMolte persone stanno immigrando in Italia, soprattutto dato in India da mia nonna per studiare e sono rimasta stato difficile lasciaredallAsia e dallAfrica, lasciando il proprio paese, per per 4 anni. A quel tempo mio padre aveva pensato la vecchia scuola e itrovare un lavoro e una vita migliore. di tornare in India. Invece dopo un po ha aperto un vecchi amici. Per fortuna con qualcuno di loro sonoAnche mio padre è partito dal suo paese del Punjab negozio a Novellara il (TRS che si trova ancora oggi ancora in contatto tramite Internet. Quando non sono(India) 22 anni fa alla ricerca di un miglioramento. in via della Costituzione angolo strada Provinciale), a scuola e non studio, frequento le mie amiche, na-Quando è arrivato gli stranieri non erano tanti come perciò mi ha fatto tornare in Italia. vigo su Internet, do una mano a casa e seguo i mieioggi. Allinizio ha lavorato come operaio tutto fare nei Qui ho frequentato terza, quarta e quinta elementare. fratellini piccoli.luna park e nei motor show. Poi ha trovato lavoro Mio padre pensava fosse giusto che avessi anche Molti pensano che la mia famiglia sia di religione Sikhcome staliere grazie ad un compaesano. Il lavoro una formazione indiana, per questo in 15 giorni ho come tanti Indiani che vivono a Novellara, in realtà noiera duro, però guadagnava abbastanza bene, così preparato lesame per la quinta elementare indiana. siamo Hindu. Però anche se la fede è diversa molteha potuto sposarsi. Sono tornata nuovamente in Punjab e ho sostenuto tradizione sono comuni.Nel 92 sono nata io, mi hanno dato come nome “So- lesame per terza media indiana, per prima superiore Mi piace stare in Italia ma sono un po preoccupatania” è un nome che si usa sia in Italia che in India. Mia indiana e ho iniziato a frequentare il secondo anno per mio futuro. Alcune mie amiche che si sono diplo-madre dice che sono stata la prima indiana a nascere della scuola superiore. mate a pieni voti oggi non riescono a trovare lavoro,nel ospedale di Codogno (Lodi). Nel 2007 sono tornata in Italia e ho iniziato a fre- per questo anche se sono cittadina italiana non sonoQuando avevo 4-5 anni i miei genitori mi hanno man- quentare lIstituto Iodi, con specializzazione Tecnico sicura di rimanere anche nei prossimi anni. NOVELLARA (RE) via C. Colombo, 91/93 Tel. 0522/662526
    • 9Marianna, una giovane ragazza che ha unito Auguripassione e lavoro in un’unica opportunitàUn incontro informale per capire cosa spinge un’adolescente a confrontarsi con larealtà della Casa Protetta per Anziani. di Sara Lanza Marianna Friello è una sicuramente si occuperà di temi ad impatto sulla ragazza novellarese che collettività perché ci dice: “il rapporto umano vie- ha scelto l’esperienza ne prima di tutto per me”. La sera quando rientro dell’alternanza scuola/ sono stanca e stremata ma soddisfatta se sono lavoro (il vecchio stage riuscita a rendere gli ospiti della casa protetta più per quelli dei miei anni) sereni anche per poco tempo.” in base alle esigenze Il buon rapporto con tutor e colleghi più esperti ha degli altri. reso il lavoro meno complesso dal punto di vista Una scuola di formazio- emozionale. Loro le hanno insegnato, mi dice, a a MARIA MELONI per i suoi tre anni da mamma Laura, papà Gui- ne per Servizi Sociali a non pensare mai ai momenti più tristi e brutti che do, nonni Giovanni ed Enza, zii Franca, Rodol- Guastalla identifica già possono sopraggiungere ma a come si può e si fo, Livio, Mara e cugini Daniela, Matteo Maicol, l’indole di questa gio- deve far star meglio gli ospiti. Il legame affettivo Stefano Anna e Loris.vane ma assistenza sociale non vuole dire solo che s’instaura con gli anziani è un po’ un’arma aanziani, bensì anche bambini e disabili. doppio taglio perché è difficile rinunciare poi a ciòE allora ci viene spontaneo chiedere cosa abbia che si riceve in cambio in questo clima familiarevincolato questa conoscenza. Ci risponde che nonè stata l’unica proposta e quindi non è un obbligo e cordiale. Le chiedo di aspetti negativi. Mi risponde che non Formazione professionalema una scelta tra asilo nido e casa protetta. Tante le è mai capitato in questi anni né con il personale “Durante l’anno, in particolare nel periodo estivo, laesperienze, le più disparate l’hanno vista immersa né con i singoli con i quali ha avuto a che fare; casa protetta di Novellara collabora con le scuole etra disabili, bambini e anziani. Un bagaglio folto e magari c’è un po’ l’imbarazzo iniziale che frena con gli enti di formazione offrendo accoglienza aglipieno di consapevolezze che l’ha portata ad una ma poi tutto si supera dopo i primi istanti quando studenti che intendono impiegare parte del loro tempopreferenza non casuale o mal ponderata vista l’at- ci si conosce e diventa chiaro il fatto che si vuole libero in una attività formativa “sul campo”! Da anni,tività dell’anno passato al centro diurno per anzia- solo essere utili. infatti, i servizi per anziani stipulano convenzioni conni ma, anzi, racchiude la volontà di capire l’intero La lascio con un augurio: quello di non perdere gli istituti superiori della zona (Russel di Guastalla epanorama delle mansioni possibili da svolgere in mai la motivazione così forte che la rende pro- Don Jodi di Novellara) accogliendo gli studenti dispo-un futuro mestiere. Anche se la nostra Marianna, pensa ad aiutare gli altri. A dimostrazione che ciò nibili per l’alternanza scuola/lavoro, i quali sono inseriti in casa protetta o nel centro diurno e affiancando glisi capisce dalle prime parole, non pensa solo ad fa già parte di lei ci risponde con una frase molto operatori nel loro lavoro quotidiano, hanno l’opportu-un futuro di otto ore lavorative. significativa: “Ognuno nella vita fa delle scelte. Io nità di sperimentarsi nel mondo del lavoro. Lo stageCi parla con passione dei bambini che ha lasciato vorrei riuscire nell’opera difficile di unire lavoro e ha una durata di 6 settimane al termine della qualenegli anni precedenti e che ancora le strappano felicità nello svolgerlo. Non credo in una semplice si riceve una contribuzione (concordata attraversosorrisi e abbracci ad ogni incontro; dei disabili dai mansione ma, vorrei intraprendere un percorso, apposita convenzione).quali ha imparato ad apprezzare ciò che ha e ciò dove ritrovare il piacere di “regalare qualcosa”. I servizi per anziani, oltre ad accogliere gli studentiche si può donare incondizionatamente; degli an- Quella soddisfazione che ti riempie il cuore nella delle scuole superiori, danno la loro disponibilità aziani che con le loro esperienze di vita e dignità convinzione di sentirsi utili e che fino ad ora ho seguire gli studenti frequentanti corsi di formazio-nell’affrontare la vecchiaia le hanno trasmesso il ritrovato in ogni mia esperienza. Ringrazio tutti ne professionale per Operatori Socio Sanitari, a talmodo di vedere la vita e l’affetto che la lega ad per la bellissima opportunità che mi è stata data e proposito si segnala una collaborazione iniziata giàognuno di loro. spero di riuscire nel mio intento negli anni futuri.” da diversi anni con il Centro di Formazione BassaUn’esperienza forte che con le sue mille sfaccet- Questa frase, credo racchiuda tutto il bello di que- Reggiana (CFP) di Guastalla.”tature l’ha resa più consapevole di quel percorso sta ragazza che ha messo cuore e passione nella Milena Virgili Comune di Novellaraumano e interiore che ti porta a scegliere un “me- missione che vuole diventi il suo lavoro. Assistente Sociale - Coord. Casa Protettastiere” nel sociale. Un grande augurio personale e non solo, perché Istituzione Servizi Sociali - I MillefioriNon sa ancora se continuerà dopo la maturità ma tutto ciò divenga realtà. Da oggi anche a Novellara la rivoluzionaria dieta Tisanoreica! La dieta per chi non ha tempo Esclusivamente presso Farmacia Nuova Novellara (RE) C.so Garibaldi, 8 tel. 0522/654227 Email: posta@farmacianuova.191.it
    • 10L’artista novellarese Daniele Vezzani alla54a edizione della Biennale di VeneziaNel novero degli artisti, selezionati da una Commissione presieduta da VittorioSgarbi, curatore della mostra, è il novellarese Daniele Vezzani, il quale esporrà dal18 luglio al 2 ottobre nei Chiostri di San Pietro di Reggio Emilia: un ambito ricono-scimento, che lusinga, oltre al suo destinatario, la cittadinanza intera. di Eda FerrabueLa 54° edizione della Biennale di Venezia, pre- colore, su un tema, scandagliando l’idea che lostigiosa esposizione internazionale d’Arte, nella sottende fino ad esaurirla. C’è una serie che po-ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia si arric- tremmo definire “spiagge”. La spiaggia in realtà èchisce quest’anno di una collettiva d’arte su scala poco più che un abbozzo. L’attenzione è catturatanazionale che, al di fuori delle sedi storiche qua- dalle figure che ci stanno dentro. In un quadroli i padiglioni ai Giardini e all’Arsenale, riunirà gli c’è una donna nuda che si propone ad un uomoartisti più rappresentativi di ogni regione d’Italia. vestito di tutto punto che a sua volta la guarda conLe sedi espositive per l’Emilia Romagna saranno distacco, in un altro quadro la ignora, in un altroBologna, Parma e Reggio Emilia. ancora la guarda come se però non la vedesse.Nel novero degli artisti, selezionati da una Com- Sebbene il mare sia ai loro piedi, non si avvertemissione presieduta da Vittorio Sgarbi, curatore alcun rumore d’onde o sciabordare d’acque. Nondella mostra, è il novellarese Daniele Vezzani, il c’è alito di vento, ne’ si levano voci . Un silenzioquale esporrà dal 18 luglio al 2 ottobre nei Chio- assoluto circonda i personaggi, ciascuno intentostri di San Pietro di Reggio Emilia: un ambito rico- all’ascolto dei propri pensieri. da si accorge di trattenere il fiato.noscimento, che lusinga, oltre al suo destinatario, Nel vano delle scale Vezzani ha collocato tele pic- Finalmente arriviamo nello studio che è propriola cittadinanza intera. cole e piccolissime, ma solo quanto a dimensioni. quello che ogni artista vorrebbe avere. Carico diDaniele Vezzani è nato a Novellara nel 1955 dove In realtà colgono la grandezza emotiva che anima luce e silenzio. Allineate a terra contro il muro hotuttora vive e lavora. Diplomato all’Istituto Statale i volti. Sono ritratti di attrici e attori famosi, tra- modo di vedere le opere che presumibilmented’Arte di Reggio Emilia e all’Accademia di Belle dotti con un linguaggio lento, accurato, direi quasi andranno alla Biennale. Non sono oli, come ciArti a Bologna, è pittore figurativo di matrice con- cesellato, di sorprendente realismo. Il percorso si aspetterebbe. Vezzani in questi ultimi due annicettuale. Ha esposto in numerose mostre perso- si snoda poi nel corridoio al primo piano dove per varie ragioni è tornato al disegno a matita.nali fra le quali lo Studio Cannaviello di Milano la galleria prosegue con temi nuovi eppure tutti Ecco, io non ho nessuna intenzione di rivelarvinel 1981, la galleria Weber di Torino nel 1985, legati dal medesimo filo narrativo: introspettiva cosa rappresentano. Andare a vederli in mostrala galleria Romberg di Latina e Roma nel 1991- solitudine circondata di silenzio. Noto in questo è quasi un obbligo per noi novellaresi. Dico solo1999- 2001- 2007, i Civici Musei di Reggio Emilia punto della casa una serie di quadri dal fondo che si tratta di una serie di tre quadri che si richia-nel 1988 e nel 2008. scuro, nero o blu, in cui la figura umana si staglia mano l’un l’altro e che insieme stanno benissimo.Lo incontro un pomeriggio nella sua casa che, come una grigia trasparenza, ombra di se stessa, Vezzani avrebbe deciso di portare alla Biennale ilper ampiezza e solidità, fa da giusta cornice alle simulacro dell’anima. Vezzani, nell’accompagnar- primo e il terzo quadro ( di più non è possibile).sue tele, così grandi da coprire le pareti in tutta la mi, accenna qua e là, ma non spiega più di tanto e Io invece mi sono innamorata del secondo e seloro altezza. Chiarisco subito che, all’infuori di un anche per questo io mi tengo le mie impressioni. dipendesse da me non avrei esitazioni e scegliereidiscreto allenamento alla visione, chi scrive non Prima di accedere al sottotetto, che era una volta di presentare quello. L’ho detto a Vezzani, con tut-ha titoli per discettare d’arte, ne’ intende farlo. Il un fienile ed oggi è lo studio sterminato del pit- to il trasporto di cui sono stata capace. Gli ho det-lettore s’accontenti di un occhio profano che però, tore, vedo due Madonne, una affiancata all’al- to anche che in quel quadro c’è dentro un tocco digià dall’ingresso, si avvede subito della mano si- tra, entrambe su fondo nero. Una tiene le mani assoluta perfezione che non è facile raggiungerecura che padroneggia la tecnica non per esibizioni giunte, l’altra le incrocia sul petto. Sono Madonne e tanto meno ripetere. Lui mi ascoltava e intantostereotipe, ma in quanto strumento della tensio- belle, giovani, forse troppo per sentirle davvero guardava obliquamente il “mio” quadro con ariane poetica. Le tele ad olio, soprattutto di grandi Madonne, eppure capaci di sguardi sapienti che è dubbiosa. Chissà se sono riuscita a convincerlo.dimensioni, sono suddivisibili per cicli pittorici. impossibile non prenderle sul serio. In entrambi i Andrò a scoprirlo in mostra.In ognuno di essi Vezzani ha lavorato più che sul quadri l’atmosfera resta sospesa e anche chi guar- La Fenice Immobiliare di Giovanetti Rag. Giorgio Propone: Capannoni Artigianali - Locali Commerciali - Terreni Edificabili NOVELLARA (RE)via M. D’Azeglio, 7 tel. 0522/651107 - fax 0522/758619 cell. 335/6957873 SALTINI ROBERTO Escavazioni, preparazione aree cortilive con posa autobloccanti - Irrigazione - Lavori edili in genere - Materiali ghiaiosi NOVELLARA (RE) Cel. 338/3620702
    • 11 Auguri a Alberto Binotti e Carla Cantarelli Li festeggiano per i loro 50 anni di matrimonio il figlio Orazio insieme alla moglie Marisa Bar- bieri Conti, la figlia Roberta col marito Mirco Castagnoli e i nipoti Davide e Sonia Binotti, Ylenia e Laura Castagnoli Poeti di casa nostra di Romano Pasqualotto PASSATO A quell’ età la morte era lontana, un fior solitario in terra sconosciuta. Nel diario di ogni sera la mattina annotava lo scorrere dei giorni, la consueta pigrizia degli eventi. Guardavo allora il volo dell’ upupa che verso sera rincorreva l’ aria e s’ infilava bassa tra le siepi. Affondavo così nelle roventi estati di pianura tutta la mia paura e i miei tormenti.NOVELLARA (RE) via Gonzaga, 2 tel.0522-652284
    • 12 Auguri Medicina veterinaria per cani e gatti Rubrica a cura della dott.ssa Roberta Bocedi Piccoli “incidenti” in casa Per chi, come me, è abituato a convivere con uno o più gatti, sa quanto questi animali siano generalmente molto puliti e attenti, quasi schizzinosi, per quanto riguarda le loro abitudini di urinazione e defecazione. La maggior parte dei gatti non commette errori: se hanno accesso all’esterno, useranno sempre il giardino per le loro necessità e se vivono in appartamento, impareranno sin da piccolissimi ad usare l’apposita lettiera. Queste abitudini nascono da un istinto innato a mantenere pulito il “nido”. Per mamma gatta è fondamentale tener pulito il nido, in modo da poter riposare senza essere a contatto con rifiuti sgradevoli, che possono sia causare infezioni e ridurre le possibilità di sopravvivenza dei gattini, sia attrarre predatori che potrebbero uccidere la nidiata. I gattini appena nati non sono in grado di urinare e defecare da soli, perciò la madre li stimola e tiene puliti leccando l’addome e la zona intorno all’ano. Anche se in genere i gattini sono in grado di defecare e urinare autonomamente dalla terza settimana di età, la madre può continuare a tenerli puliti fino alla quinta settimana. Quando i piccoli inizieranno ad allontanarsi dal nido la madre inizierà a stimolare le loro funzioni corporali solo quando sono all’esterno. Lo stadio successivo di apprendimento riguarda lo scavo di buche, istinto naturale di tutti i gattini. Seguendo l’esempio della madre, i gattini impareranno a Emma e Marta Righi a scavare le buche nei luoghi più adatti all’eliminazione, ambiente esterno o lettiera che sia. Crescendo per il loro 5° e 1° compleanno da mamma il gatto impara a considerare la casa come il suo “nido”, e come tale, ambiente da non sporcare, fatta Carolina, papà Dario, nonni e zii. eccezione per la lettiera. Perciò, considerata la maniacale attenzione del gatto per la pulizia, se questi inizia a sporcare in casa, ciò è indice di un problema. I problemi possono essere di natura fisica, come una cistite o l’artrite nei gatti anziani. La prima causa una sensazione di fastidio al passaggio dell’urina che il gatto può arrivare ad associare alla lettiera stessa e può perciò portarlo a cercare altri luoghi in cui urinare. La seconda rende molto doloroso accovacciarsi sulla lettiera spingendo, anche in questo caso, il gatto a cercare altri luoghi in cui urinare. Perciò se il gatto inizia a sporcare in casa, la prima cosa da fare, è accertarsi che non ci siano patologie sottostanti che possano spiegare il fenomeno. Una volta escluso ciò, si può iniziare a considerare la presenza di una patologia comportamentale. Talvolta la causa di una inappropriata evacuazione può anche essere semplicemente il cambio della lettiera o della cassetta, o della posizione di questa all’interno della casa. Oppure del posizionamento della cassetta o troppo vicino al cibo (i gatti non amano mangiare dove sporcano) o a luoghi di passaggio o comunque troppo rumorosi, che non permettono la necessaria tranquillità. In case in cui vivono più dott. M.Bigi, dott.ssa R.Bocedi gatti, talvolta può essere indispensabile avere più di una cassetta perché alcuni gatti non useranno mai quella già usata da un proprio simile. Altre volte il problema può essere più serio ed essere sintomo di dal lunedì al venerdì uno stato di intenso disagio/ansia del proprio gatto. Nuove persone in casa, o animali, o anche solo un 09.30 - 12.00 nuovo mobile o lavori in corso, possono causare ansia e stress in un gatto, spingendolo a rafforzare il suo senso di sicurezza attraverso marcature di vario tipo, perché l’odore della propria urina o feci, per 13.00 - 16.00 quanto noi possiamo trovarlo sgradevole, manda invece messaggi tranquillizzanti al gatto. E’ perciò 17.00 - 19.30 fondamentale cercare di individuare la fonte dell’ansia del gatto e rimuoverla, se possibile, oppure sabato 13.00 - 15.00 attuare una terapia comportamentale volta a modificare il comportamento non voluto dell’animale. altri orari e visite a domicilio su appuntamento Talvolta, anche se la fonte dell’ ansia è stata superata, l’odore dell’urina lo incentiva a tornare ad urinare sempre negli stessi punti. E’ perciò importante effettuare anche un’accurata pulizia, ricordando però che detersivi molto profumati o contenenti ammoniaca o cloro possono essere interpretati dal gatto Novellara (RE) via Manzoni, 14 come segnali di sfida (da parte di un rivale) e possono portare ad un aumento della frequenza delle tel. 0522/654710 marcature. Voglio infine ricordare che le punizioni non servono a nulla, non aiutano a raggiungere il cell. 337/584683 - 340/2751010 risultato voluto e creano ulteriori danni. Il gatto non capirà mai perché venga punito per qualcosa che lui considera assolutamente naturale e spesso finisce per associare la punizione con il proprietario e non con l’atto indesiderato, finendo così per evitare il più possibile il suo incomprensibile padrone.
    • 13 Non solo pulci Rubrica a cura di “Gente di Canile”“Gente di Canile” è un’organizzazione di volontariato che attualmente gestisce il Canile Interco-munale, situato in Via Valle, 104 a Novellara, con orario di apertura al pubblico tutti i giorni (Do-meniche e festivi compresi) dalle ore 08,00 alle ore 14,00. Per spedire una mail al canile, scri-vi a canilenovellara@virgilio.it oppure puoi telefonare al 0522-654647 o spedire un fax al 0522758556. La pagina dedicata al canile di Novellara è visionabile online nel sito del Comune.Presso il Canile sono attualmente ospitati circa 200 cani e una ventina di gatti, tra cui alcuni piccolissimi,vittime degli abbandoni e del randagismo che, purtroppo, sono sempre in auge. Il canile non è il luogoideale dove i pelosi sceglierebbero di vivere, ma qui viene loro garantito cibo, riparo, cure mediche,qualche passeggiata e molto, molto affetto da parte di tutti i volontari. Il lavoro dei volontari è impor-tantissimo per mantenere i cani socializzati con le persone ed aumentare le loro possibilità di adozione.Nei prossimi numeri di questa rubrica, cercheremo di fornire utili informazioni, affronteremo ogni voltadiversi argomenti inerenti all’educazione del vostro amico a quattro zampe e attueremo qualunqueiniziativa che possa migliorare le condizioni di vita degli animali ricoverati nel canile, cominciando dalleadozioni, che verranno promosse anche attraverso questa rubrica. Il 1° vincitore della categoria E ora vi presentiamo IL CANE E IL GATTO DEL MESE meticci di taglia piccola. 6 zampe in passerella Il 5 Giugno 2011 a Correggio si è svolta la sfilata “6 ZAMPE IN PASSERELLA” una divertente mattinata in RINGO MICIONE compagnia dei nostri amici a 4 zampe, il cui ricavato MASCHIO DI ANNI 4 TAGLIA MEDIA HA CIRCA UN ANNO è stato interamente devoluto al Canile Intercomunale E’ OSPITE DEL CANILE DA 5 MESI ABBANDONATO PICCOLISSIMO di Novellara. HA UN BUON CARATTERE, ABBAIA POCO CON I 4 FRATELLINI GIA’ ADOTTATI Oltre a tanti cani di razza, siamo state molto liete di E’ EDUCATO AL GUINZAGLIO E’ RIMASTO SOLO LUI E’ MOLTO AFFETTUOSO rivedere alcuni dei nostri vecchi ospiti che ora hanno non lasciare che invecchi in un box hai un angolino libero per lui? una famiglia. L’associazione “Gente di Canile” ringrazia di cuoreSe hai dei medicinali che non usi più, non buttarli via! DONACELI! Abbiamo dei cani e gatti malati e si Antichi Poderi del Paradiso che ha sponsorizzato edsa quanto costano i farmaci... se hai degli antibiotici, pastiglie per la filaria, integratori, antiparassitari, an- organizzato l’iniziativa unitamente alla Dott. Guidettitinfiammatori o altri medicinali veterinari, puoi consegnarli ai volontari del canile negli orari di apertura! Clara e al Comune di Correggio, nonchè i gentili vin-Possiamo accettare solo medicinali ad uso veterinario (non quelli per umani) e non scaduti. GRAZIE! citori che ci hanno donato i loro premi. Susanna SALUMIFICIO Mortadella al Tartufo di Bartoli & C. sncMACELLAZIONE E LAVORAZIONE CARNE SUINA CENTRO CARNI vendita al minuto di carni bovine - suine - avicole NOVELLARA (RE) via C.Colombo, 84 tel.0522/654166 - CARPI (MO) via Germania, 1 tel.059/691248
    • 14 Dopo 30 anni in campo per la solidarietà Si sono ritrovati dopo oltre 30 anni sul campo della Bernolda ,preparato per l’ occasione da Paolo Bigi e c. in modo perfetto,per disputare un amichevole i “ragazzi” del Nubilaria . Dopo tanti tentativi l’ idea e’ andata in porto.C’ e’ stato bisogno di rinforzi esterni per poter svolgere l’ incontro diretto in modo imparziale dal Gaio coadiuvato dai guardalinee Jerry Lugli e Giovanni Lombardini. La partita terminata ai rigori ha visto trionfare la squadra capitanata da Angelo Becchi sui blu di Foffo Rosati. La palma,di miglioreLa cavalcata fantastica dei ragazzi del ‘98 in campo e’ andata a Paolo Pezza Bellinazzo, bomber di razza che non ha perso il vizio del gol.Unica nota negativa gli infortuni di AldoGli Esordienti Fair Play 1998 si sono laureati campioni provinciali C.S.I e hanno Bellentani e Dino Loschi ma i medici confidanovinto tutti e 3 i tornei a cui la squadra ha partecipato. di recuperarli per l’ anno prossimo. Poi tutti a tavola dove ancora una volta Gianni Dall’Ara e di Milco Parenti il suo staff si sono superati . Mister Osvaldo nel suo breve saluto ha ricordato alcuni episodi del passato ,poi visibilmente commosso gli amiciChe spettacolo!!! poi vittoria in terra friulana, al torneo internazionale scomparsi . . Un grazie al numeroso e rumorosoIl Progetto Intesa,squadra costituita da 25 ragazzi “Pfingsten Trophy” disputato a Lignano Sabbiadoro pubblico che non ha mancato di sottolineare condi Novellara e Cadelbosco,ha dominato la stagione l’11 e il 12 giugno. qualche risata le prodezze degli atleti ,al fotografoagonistica appena conclusa. In una finale al cardiopalma,terminata con la lotteria Poppi che ha documentato l’ intera giornata.Il mister Mauro Davoli, ha saputo amalgamare perfet- dei rigori,dove il nostro squadrone ha avuto la meglio Infine e’stata raccolta una somma che e’ statatamente un gruppo di giocatori, di amici,che si sono sul Montecatini Terme. consegnata al parroco Don Nino da destinare alledivertiti allenandosi e fatto divertire giocando. Mauro Che dire… semplicemente grazie per le tante emozio- favelas di Jandira in Brasile alla missione di Padrenon ha fatto solo l’allenatore quest’anno, ha ascoltato ni che avete fatto vivere a noi genitori,sempre presenti Gianchi.Al termine il padrone di casa Maurizioi ragazzi nelle loro incertezze e timori adolescenziali, sulle tribune: un grazie di cuore a Catte, dirigente Novelli in qualita’ di co.organizzatore ha datotrovando sempre una soluzione a tutti i problemi. accompagnatore e figura indispensabile, a Castor, appuntamento all’ anno prossimo ,con ,si speraMa veniamo ai trionfi,il primo: 23 maggio, campioni Dibbo e Claudio Furin, i 3 factotum della squadra. ,altri ragazzi del Nubilaria che in questa giornataprovinciali C.S.I. (Centro Sportivo Italiano), dove in E un abbraccio a Luca Dallara, Dolli per gli amici, che per vari motivi non hanno partecipatoMa vistofinale il Progetto Intesa ha sconfitto 2-1 il Progetto già l’anno scorso aveva “plasmato” questo splendido il successo ottenuto siamo sicuri che nel 2012Aurora sui campi di allenamento della Reggiana. gruppo. saremo ancora piu’ numerosi.Torneo Festival Cup di Novellara: il Progetto supera Cari sportivi, a settembre si ricomincia: vi aspettiamo!3-1 la Correggese nellafinalissima del 26 mag-gio aggiudicandosi il2°trofeo stagionale.Trofeo Soragna a Gua-stalla, 4 giugno: 2-1 con-tro i padroni di casa dellaSaturno: una partita gio-cata con cuore, grinta epassione sotto un dilu-vio universale e quasiallo scadere un missileterra-aria di Bocia ci re-gala la terza coppa!! E VENDE A NOVELLARA: Case abbinate e lotto singolo in Via Nova VENDE A ROLO: Appartamenti e Maisonnettes
    • 15 Aceto balsamico tradizionale: il Palio dei Gonzaga 2011 Quest’anno tra gli eventi collegati a miss angu- ria si ripete il Palio dei Gonzaga, appassionata kermesse tra i cultori dell’aceto balsamico tra- dizionale reggiano che si ritrovano a degustare il prezioso nero nella bella cornice della Rocca Gonzaghesca dove ha sede l’Acetaia Comunale promotrice dell’evento. Un motivo in più per partecipare agli assaggi curati dall’associazione assaggiatori di aceto balsamico tradizionale è la presenza di un ace- to antico che grazie al suo attuale proprietario dott. Bagnacani verrà messo a disposizione di tutti coloro che vorranno farne un assaggio SPORT / CALCIO AMATORI guidato. La particolarità di questo balsamico èLa polisportiva Piccinini Novellara in gita la sua provenienza infatti è l’aceto della botte gigina, botticella di ginepro appartenuta alla si- gnora Rosa Pellizoni Fabbrici e data in dono al dott. Bagnacani.culturalgastronomicasportiva in Germania La botte Gigina, chiamata affettuosamente con questo diminutivo proviene da una antica bat- teria datata presumibilmente attorno al 1880 e di Graziano Pederzoli conservata nella dimora della famiglia Fabbrici fino alla suo trasferimento per donazione aAnche quest’anno, come capita da qualche tempo, composta da emigranti italiani, quasi tutti di origi- Reggio Emilia dove è tutt’ora.la Polisportiva Piccinini Novellara ha organizzato ne calabrese, che risiedono a Wolfsburg da oltre 40 Per l’edizione del Palio dei Gonzaga 2011 an-una gita culturalgastronomicasportiva al di là delle anni, e che festeggeranno il prossimo anno il 50° che la famiglia del compianto tenore Tagliavini,alpi. La scelta è andata alla Germania, regione del anniversario della loro fondazione. Alla presenza ha messo a disposizione un campione di acetoBrandeburgo, dove sfidando cetrioli killer e batteri del Console Italiano, Sig Francesco Lo Iudice che proveniente dalla sua acetaia e anch’esso ri-vari, 21 pseudo atleti sono partiti il 01/06 destina- ha tenuto un discorso improntato sulla sportività e entrerà nei campioni disponibili per gli assaggizione Wolfsburg Dopo un viaggio durato 13 ore, tra l’amicizia e dopo lo scambio di doni, prodotti tipici guidati. L’edizione 2011 del Palio dei Gonzagapartite a carte e soste “tecniche”, il giorno dopo si è emiliani, gagliardetti ed altro, ha avuto inizio la par- vede la presenza di aceti provenienti ormai daarrivati a destinazione. Il pomeriggio della giornata tita di calcio. Tralasciando l’aspetto tecnico, l’aspetto tutta la provincia.è stato dedicato alla visita del “AUTOSTAD”, parco fisico e qualsiasi altro aspetto calcistico si può dire Emanuela Bartolitematico della Wolkswagen dedicato all’automobi- che la partita è finita in parità, 3 a 3.Dopo un pri-le, aperto al pubblico nel giugno del 2000, che si mo tempo finito 3 a 0 per i “Tedeschi” si è assistitoestende su una superficie di 250.000 MQ. In que- ad una ripresa “dominata” sotto l’aspetto fisico dallasta struttura sono esposte, oltre ai modelli storici Pol.Piccinini, che rimontava, grazie anche ad un paiodel gruppo Wolkswagen, anche automobili che han- di rigori “dubbi”, ed addirittura rischiava di vincere lano fatto la storia dell’auto, comprese vecchie Fiat, partita. Nota di merito all’intramontabile Vioni, auto-Lancia ed Alfa Romeo. Il giorno dopo, venerdì 3/6, è re di una doppietta e di un rigore fallito, volutamentestato dedicato alla visita di Berlino. Con l’aiuto di una tirato sul palo. Alla fine tutti felici e contenti, soprat-guida turistica abbiamo potuto vedere le principali tutto per la grigliata offerta dai ns. Conterranei, doveattrazioni della città, come la porta di Brandeburgo, la birra è stata versata a fiumi. Una vera giornata diil vecchio parlamento e camminare sul percorso del sport all’insegna della fraternità e dell’amicizia. Nellafamoso muro di Berlino. La giornata del 4/6 è sta- serata si è ripartiti alla volta dell’Italia, dove si è ar-ta tutta concentrata sull’avvenimento sportivo della rivati nella mattinata successiva. Questo è tutto, algita. Era infatti programmata la partita a calcio tra la prossimo viaggio.“Pol.Piccinini” e la “Lupo Martini”, squadra di calcio
    • 16
    • 17
    • 18 via, installando un apposito sistema ad azoto che conserva perfettamente i liquidi. La cosa assolutamente nuova è che, a fianco di due vini (uno bianco e uno rosso) ci sono, per la prima volta, anche la saba, un balsamico gio- vane, un balsamico di mela e un aceto di vino artigianale. Per questo, per il fatto che il bal- samico è proposto anche come ingrediente di drink e cocktail e che ovviamente tutta la pro- duzione dei Balsamici dell’Acetaia è disponibi- le, abbiamo inventato la parola “vinagreria”. Ci auguriamo Novellara apprezzi queste nostreCristian e Mauro al timone idee, in altri parti d’Italia e del mondo, sta aven- do molto successo perchè è conveniente e mi- nimizza l’impatto sull’ambiente. Stiamo veden-dell’”Antico Bar Roma” do che, nonostante un po’ di iniziale diffidenza, l’abitudine di venirsi a prendere un bel litro di vino o di aceto sta dilagando e questo ci ren-A Novellara, dopo varie gestioni, riapre, completamente rinnovato, il Bar Roma. de molto fiduciosi per il futuro soprattutto per- ché ci fidelizza a quello che riteniamo il nostroFacciamo due chiacchiere con uno dei titolari, Cristian Bezzecchi, che rientra al pubblico più importante, la gente delle nostretimone del Bar Roma dopo alcuni anni, con rinnovato spirito e tante novità. terre.” Per me è stata una sorpresa rivedere il di Luca Lombardini Bezza dietro il bancone, e credo di non esse- re stato l’unico. Sorpresa positiva ovviamente.“Riaprire il Bar Roma, afferma Cristian, è stata ad utilizzare quello da lievito madre pensate Viste le premesse e le novità, credo che Cristiansenza dubbio una scommessa molto rischiosa, un po’, iniziato con mosto cotto biologico per e Mauro non possano fare altro che avere ri-soprattutto perché la proposta è completamen- il Balsamico Tradizionale che, durante la fer- scontri positivi dalla loro attività.te diversa da quella che rese celebre il Bar una mentazione, è ricco di lieviti che più autoctonivolta. di così, non si può! L’idea è stata di mio fratelloVedendo i tempi, sembra che il divertimento Andrea, ha iniziato un impasto madre (l’antico PROTEGGI LA TUA VISTAcome lo si intendeva un tempo non funzioni più metodo di produrre il pane, senza usare alcun CONSULTA SEMPREma soprattutto siamo noi che siamo cambiati lievito) con il mosto cotto in fermentazione.e non avremmo mai voluto proporre un’espe- Poi il forno Paroli ha incominciato a panificare LOTTICO OPTOMETRISTArienza di quel tipo. Vorremmo invece che il e fin da subito ha raggiunto risultati ottimi. E’nuovo “Antico Bar Roma” fosse oggi concepitocome un luogo dove riprendersi il proprio tem-po, scegliendo la miscela di caffè che si impara qui che nascono tutti i lievitati del Bar Roma e dove, dopo un primo programmato periodo in cui è stato impegnato nello start-up del locale, OTTICAa preferire, riscoprire i prodotti del nostro e di ritornerà Mauro ... per concentrare tutte le suealtri territori. I prodotti sono infatti il fulcro della energie sullo studio ed il miglioramento dei no-nostra nuova “missione”, sono tutti concepi- stri prodotti da forno. Lunghe lievitazione dun-ti con estrema cura piccole realtà artigiane. A que, per pani buoni, sani e digeribili.”partire dai vini e dai salumi, prodotti con meto- Ancora: “C’è un collegamento molto forte condi naturali e di difficile reperibilità. Poi le propo- l’Acetaia San Giacomo(più conosciuta all’este-ste di cucina, per il momento solo fredde che ro che localmente) e con altri professionisti delpartono dall’idea del caro vecchio panino “pane settore tra i quali anche importanti chef’ Ci sono NOVELLARA (RE) via Cavour, 16 tel. 654127e salame” o “pane e mortadella” ed arrivano bevande e drink a base di Aceto Balsamico tra-ad un piatto che può essere composto di salu- dizionale o di Saba, per ricordare come unami, formaggi e verdure fresche di stagione con volta la si usava sulla neve o sui dolci” Un’altra STUDIO APPLICAZIONI LENTI A CONTATTOcondimenti di estrema qualità”. “Non abbiamo novità che spiega Crtistian è la spina di vari pro- ANALISI VISIVA COMPUTERIZZATAtralasciato l’argomento dei “lievitati”, pane e dotti. “Abbiamo osato anche nel proporre una IN NOVELLARA Via C. Cantoni, 21paste. Il pane in particolare, abbiamo iniziato parte di prodotti in vendita “sfusa”, da portare Nova Costruzioni Srl NUOVA SEDE IN ZONA INDUSTRIALE VIA DELLA MOTTA Costruzioni • Ristrutturazioni • Assistenza Interventi di civili • Restauri • Consulenza tecnica riqualificazione energetica (detrazione fiscale 55%) e industriali • Manutenzioni • Preventivazione NOVELLARA (RE) Via Della Motta, 18/20 tel.0522/662835 fax 0522/661354 e-mail: info@novacostruzioni.com
    • 19Quando una festa ridà lustro ad unluogo storico di Novellarail successo di questa manifestazione ci ricorda che a Novellara ci sono due granditesori: il suo territorio e la generosità dei volontari. di Marco VillaLa storia della Festa della Pavera che nel mese di giu- l’anno scorso i volontari sanbernardinesi e di Ranagno ha portato tantissime persone alla tenuta Riviera Cross lavorarono a lungo per togliere le incrostazioniè quella di un evento cresciuto tantissimo grazie so- del tempo e così nel 2010 tanti visitatori poteronoprattutto all’abnegazione di due persone Leonardo vedere di nuovo le scuderie e la chiesetta della corte,Righi il nuovo proprietario della casa padronale della mangiare il pane cotto nel forno del conte Spalletti etenuta e Camillo Ronzoni anima del Rana Cross e di fare escursioni naturalistiche nelle aree protette deltanti eventi a San Bernardino. territorio, ammirare antichi mestieri e artisti naif e ilSono stati loro che dopo colloqui con l’assessore cavallo in bronzo ad opera di Mario Pavesi.Salmi decisero poco più di un anno fa di partire da Ma a Camillo Ronzoni tutto questo non bastava edue piccoli eventi -la raccolta della pavera promossa così nel 2011 ha deciso di far crescere ancora la risi di soddisfazione.da Sergio Subazzoli e la gara dei vini artigianali di manifestazione, aggiungendo nuovi eventi, tra cui Oltre agli scontati complimenti al duo Ronzoni eMiss Anguria - per fare una festa che facesse sco- un raduno degli appassionati di cavalli e il concorso Righi il successo di questa manifestazione ci ricordaprire o riscoprire uno dei luoghi più caratteristici del per il miglior buslan, la classica ciambella reggiana a che a Novellara ci sono due grandi tesori: il suo ter-nostro territorio: la corte San bernardino della tenuta forma di serpente. Uno sforzo che alla fine è stato un ritorio e la generosità dei volontari.Riviera. successo su tutti i fronti (basti notare gli oltre trenta Una comunità lungimirante dovrebbe saper conser-Questo luogo ha una storia importante: il conte partecipanti alla gara di pasticceria con il trionfo del vare, tutelare e valorizzare entrambi questi tesori.Spalletti volle farne una fattoria modello, vi passò tecnico veterinario Mirco Bonaretti) malgrado il bu-Alexander Fleming, lo scopritore della penicillina get limitato e con una pubblicità basata soprattuttoche la esaltò pubblicamente, le scuderie ospitaro- sul passaparola.no tanti purosangue, tra cui la leggenda Tornese. A volte è stato persino un poco problematico gesti-Purtroppo gli anni successivi non furono così feli- re un’affluenza nettamente superiore alle previsioni,ci. Righi e Ronzoni vollero darle un nuovo lustro e ma alla sera sui volti stanchi vi erano soprattutto sor- Che sonno! Sicil Mangi e Fuggi di Giovanni Cianci PRODOTTI SICILIANI Ruspaggiari Dott. Stefano Vino siciliano cantina Cummo Galleria dei Cooperatori 13/2 Pasticceria Siciliana (Centro Commerciale Coop) Rosticceria Siciliana Novellara Tel./fax 0522652058 email: ruspa.s@libero.it FARMACI SENZA OBBLIGO DI RICETTA • Erboristeria • Omeopatia • Infanzia • Sanitaria Novellara (RE) Via Boschi, 4/A • Cosmesi cell. 392/2988712 sicilmangiefuggi@gmail.com • Servizi alla persona
    • 20 La foto curiosa Auguri FESTA DEI MITICI 97 Grande festa dei “mitici97”, ovvero i ragaz- zi e le ragazze nati nel 1997 che a giugno hanno concluso le scuole medie. Dopo la fatica degli esami gli studenti e alcuni genitori domenica 26 giugno si sono trovati all’Arginone a cenare insieme con bibite e panini, giocare e ballare ma soprat- tutto ad abbracciarsi per il saluto finale con Il riposo di Jacopo l’augurio di trascorrere un’estate fantastica, prima di riprendere gli studi con la grande avventura delle superiori. Poeti di casa nostra Grazie di cuore a tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della festa di Sergio Subazzoli perché, così facendo hanno anche aiutato la raccolta fondi destinata interamente alla E’ tornee la Capinera scuola L.Orsi. a Isabella Carletti le danno il benvenuto il fratellino Una biga basta ch’ sia, un trator sensa valor, Barbara Cantarelli avanti e indree da “ l’oasi dal Sculas” cun dòni omen e ragas, Giuseppe David, la mamma Neila, in serca di rumor “ d’la vosz dal silensi” il papà Davide e la zia Angelica. e dal soo magich efèt in dal zoni ed rispèt, per flora, fauna, vecchia maniera, ai cunfin cun la Rivera. Sol, al garir dal rondaneni in serca ed bestioleni o-l cinguettio ed ioslen in serca ed frut salvadegh e begaten e squadri d’airon silensioz come aliant, Scuola: classi a tempo normale e is ciameven ogni tant . Un cant meraviglios potent, l’ha ciapee al sopravent intonee come l-fa l’usgnol, dal punt più elt dal parco l’era una mitica Capinera a tempo pieno l’ha svegliee i ricord “ dei saperi e dei sapori dell’ antico: in dal cortil d’la cort ed la Rivera a la festa ed la pavera. Per il prossimo anno scolastico 2011/2012 ci sono rispetto delle richiesta avanzate dalle famiglie al Evvivva, evviva! bentorneda “Testa nera” tra-l Sculas e la state assegnate, in organico di diritto, due classi momento dell’ iscrizione. Colgo l’occasione per Rivera ! prime a tempo pieno e tre classi prime a tempo comunicare che le classi prime a tempo ordinario L’usgnol da una sev de spen, al canta ed not, la soo nenia a la fèmna a còv, per feregh compagnea ordinario. funzioneranno a 27 ore settimanali, compresa la la Capinera... lal farà da dé per an confondres mia. Considerato che il numero, 46, dei docenti che ci classe prima che avremo a San Giovanni, senza Incoo 26 ed zogn 2011 l’è la festa ed la pavera. sono stati assegnati ci permette di gestire una terza rientri pomeridiani. classe prima a tempo pieno, come da richiesta a Sabato 3 settembre alle ore 9:30, presso l’aula suo tempo inoltrata al competente Ufficio XVI Di magna della scuola secondaria di primo grado “L. Reggio Emilia, lo scrivente Dirigente Scolastico Orsi”, sarà effettuato il sorteggio per l’assegnazione insieme con il Consiglio di Istituto chiederà al dott. dei gruppi classe alle rispettive sezioni A,B,C,D,E. Vincenzo Aiello, Dirigente del citato Ufficio XVI, La data di inizio per il nuovo anno scolastico sarà che venga autorizzata, in organico di fatto, la terza comunicata tramite i giornali locali, Novellara No- classe prima a tempo pieno – stante le numerose tizie ed Il Portico e le librerie e cartolerie presenti richieste delle famiglie. In tal senso il dott. Aiello nel nostro territorio. si è già dimostrato disponibile ad accogliere la citata richiesta, in modo da avere per il prossimo Il Dirigente Scolastico anno scolastico 3 classi prime a tempo pieno, nel (Prof. D’Agostino Demetrio)
    • 21Alimentazione stile di vita e salute Conoscere la flora rubrica a cura della dott.ssa Marta Fontanesi Biologo NutrizionistaSpecialista in Scienze dell’ Alimentazione. Centro medico Anemos via M. Ruini, 6 Reggio Em. VITAMINE PER TUTTO L’ANNO La graziola o tossicaria cibo della “borda” dei fossi di irrigazioneE’ arrivata l’estate e con essa una I fossi di irrigazione, invasati d’acqua nel periodo estivo, costitu-gran varietà di frutta e verdura ricche ivano per i ragazzi la prima palestra per provare a stare a gallain Vitamine e Sali Minerali, importan- e imparare a nuotare. I pericoli della situazione venivano ripetutitissimi per la nostra salute. E’ giunto dagli adulti sino alla nausea. Sulle sponde, a distanza ravvicinataquindi il momento di rifornire il nostro si poteva notare saltuariamente una pianta fiorita , con fiori eleganti, pure se strani. Siorganismo di questi preziosi alleati : trattava della “Graziola” che sotto questo aspetto aggraziato nasconde proprietà for-pesche, albicocche, ciliegie, meloni, temente tossiche tanto da meritargli anche il nomignolo di “Tossicaria”, pericolo realeanguria, uva, fichi, peperoni, zucchine, in caso di ingestione. In queste acque poco profonde i bambini venivano comun-melanzane, pomodori… Da sempre que scoraggiati dal prendersi troppe confidenze facendo leva su presenze fantastichei benefici di questi alimenti sono noti come quella della “Borda”, essere non ben definito, grosso rettile?, grosso rospo?,all’uomo, tanto che negli ultimi decen- ognuno se lo immaginava a suo modo. La Borda era causa dei rumori misteriosi,ni l’industria ha messo a disposizione del consumatore un’ampia gamma di dei gorgoglii che l’acqua provocava scorrendo per la prima volta nei fossi secchi, conmultivitaminici, integratori di ogni tipo la cui funzione dovrebbe essere quel- grosse crepe, bisognosi di essere “ bussati”, imbibiti d’acqua, per migliorarne la te-la di fornire in ogni momento dell’anno un’elevata concentrazione di queste nuta. L’erba che sotto il pelo dell’acqua strisciava sulle gambe era la coda della Bordasostanze, come se i loro effetti benefici fossero tanto maggiori quanto più è che nuotava, o cos’altro? Questi timori impaurivano su lati immaginari più che suelevato il loro dosaggio. quelli reali, non conosciuti, come la nostra piantina. La graziola è in realtà una erba-Le vitamine hanno un ruolo protettivo per la nostra salute e sono molto cea perenne che vegeta sulle sponde dei fossi e nelle zone umide ben esposte al sole.importanti per la prevenzione dei tumori, ma la loro efficacia non è propor- E’ caratterizzata da rizomi biancastri che ne assicurano la sopravvivenza negli anni. Izionale alla concentrazione. fusti erbacei alti 30-50 cm, cavi all’interno, si presentano fogliosi con foglie opposte,I prodotti del commercio, spesso ottenuti per sintesi, o direttamente dall’ali- lanceolate, leggermente dentate ai margini, con base tronca quasi avvolgente. I fiori,mento con concentrazioni in principio anche elevate che possono avere solitari alla ascella delle foglie superiori, sono definiti zigomorfi , hanno una forma dieffetti dannosi. campanula irregolare, con petali saldati tra loro, diseguali, di colore bianco-violaceo,Dagli studi riportati in letteratura ancora una volta emerge che, nel momen- venati e con fauce giallastra alla base. La “Gratiola officinalis”, appartenente alla fa-to in cui il principio viene isolato dalla pianta o frutto di origine, può diven- miglia delle Scrofulariacee, prende il nome da”Grazia Dei”, dono di dio, poiché per letare nocivo per la salute. sua proprietà medicinali drastiche, era considerata dono delle tante divinità dei variInfatti le vitamine isolate a concentrazioni elevate possono diventare pro- popoli che la utilizzavano. La pianta oggi è poco usata, per la sua pericolosità, comeossidanti per la cellula, inibire l’apoptosi e favorire l’angiogenesi, tutti fattori purgante violento, emetico(vomito) e diuretico. Si riportano le notizie sulle sue pro-che favoriscono lo sviluppo di tumori. prietà come al solito a solo titolo informativo per ricordare come spesso in passato inViceversa, le vitamine contenute nella frutta e verdura, insieme alle altre so- mancanza d’altro si faceva con quello che era disponibile e anche si gridava pure alstanze presenti nell’alimento stesso agiscono in sinergia tra loro svolgendo miracolo, alla grazia divina. Occorre tenere presente che in passato le cure base eranol’importantissima azione anti-ossidante in grado di contrastare l’insorgenza il salasso e la purga e perciò la Graziola che possiede in modo accentuato le proprietàdi tantissime malattie tra le quali anche i tumori. di metà delle terapie allora adottate, era un rimedio importante. Veniva usata inoltreL’ideale sono le 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura, sempre e rigorosa- contro l’idropisia, la congestione e la gotta, utile contro la cirrosi, l’ascite(liquidi pe-mente di stagione. ritoneali) dei sofferenti di insufficienza cardiaca e renale, la peritonite tubercolotica. SPACCIO Vendita diretta di cocomeri, meloni ortaggi - angolo prodotti tipici APERTO TUTTI I GIORNI Novità 2011 fragole e carciofi Sulla Provinciale per Reggiolo in via Colombo, 103 a Novellara (RE) tel. 0522/652055 Immobiliare 4M Srl Costruzione e vendita diretta immobili civili e industriali - Via Provinciale sud, 74 – S. Maria di Novellara (RE) ULTIMI APPARTAMENTI E ATTICI VENDESI da noi costruiti e curati nelle finiture LOTTI EDIFICABILI Realizzazione di VENDESI VILLETTE MONO/BIFAMIGLIARI PRONTA MAISONETTES CONSEGNA A risparmio energetico Progettazione personalizzata A NOVELLARA IN VIA GIOTTO n. 20 - “RESIDENZIALE IL TIGLIO” PREZZO MOLTO INTERESSANTE A S. Maria di Novellara Zona Scuola Materna INFO: tel– 0522.654748 - 347 5854343 - email: archmonaripaola@libero.it
    • 22 Rubrica mensile di musica e spettacoli a cura di Luca Lombardini e alcuni amici dall’ampio ventaglio di possibili direzioni. “My place is here”: il riassunto di una bella fetta del pop anni Ottanta e Novanta , poi ecco la pic- chiettante “Starts with nothing”, una “Things change” in cui si incuneano echi di “Young Americans” di Bowie e infine, per un tempo to- tale di quasi 78 minuti di musica, “When all is quiet” che, pur arraffando dagli anni Sessanta, suona subito come un classico. Album varie- gato, pieno zeppo di riferimenti e comunque ben architettato. Io lo ascolto volentieri….. a me piacciono. Devono essere proprio rimasti accecati dal cal- Kaiser Chiefs: The future is medieval. Mi do sole della California, gli Arctic Monkeys. In chair”, grazie al quale “Do the Macarena in the piacciono da circa 5 anni. Sono divertenti questi anni in patria dopo il fortunato debutto Devil’s lair (Balla la Macarena nel nascondi- e suonano un buon rock pop. Le canzoni con “Whatever people say, that’s why I’m not” glio del Diavolo)” si candida decisamente alla come al solito sono varie e spaziano dal ve- li avevano eletti nuovi profeti del rock britan- palma di verso più originale del 2011. Non loce al lento con molti echi di storia del rock nico, quasi fossero gli Oasis degli anni 2000. mancano episodi smaccatamente pop come pop. Oramai una consuetudine per i Kaiser. “Suck it and see” inizia con un inquietante riff “The hellcat spangled shalalala” e “Reckless “Back in December”: un po’ stoner, un po’ di chitarra, quello che apre la strada a “She’s serenade”, che dimostrano però ancora una psichedelica e finale corale, è una canzone thunderstorms”. Questa è la canzone-manife- cosa: Alex Turner, piaccia o no, sa scrivere che si abbevera dagli umori Sixties. “Can’t sto dell’intero disco: apparentemente il pezzo, canzoni come pochi della sua generazione. mind my own business”: influenze synth- nonostante l’intro, suona come una pop bal- La titletrack “Suck it and see”, nonostante le pop che si stemperano in un Britpop forte lad molto solare. Ma nei testi di Turner - come chitarre in stile Byrds e i cori eterei, nascon- e attualizzato. “Child of the Jago”: un bra- sempre ottimi - in realtà si nascondono insi- de invece un doppio senso grosso come una no sospeso, insoluto, che sembra indeciso die e bozzetti surreali che non ci fanno stare casa che non ha bisogno di altri commenti. A sulla direzione da prendere. “Cousin in the del tutto tranquilli. E anche le chitarre, intrise chiudere il cerchio però, quasi come se ad un Bronx”: composizione scanzonata ma anche di rock lisergico, non sono poi così innocue tratto il ricordo della Madrepatria fosse tor- un mezzo papocchio che non sa bene dove come potrebbe sembrare. Un inizio con il pie- nato alla mente di Alex, ci pensa un numero andare. “Coming up for air”: innocua can- de giusto. La successiva “Black treacle”, che ai dall’animo british come “That’s where you’re zoncina pop, simpatica e gradevole. “Fly on primi ascolti non convince, cresce invece con wrong”: un brano che sa di Smiths fino al the wall”: ispirazione tra fine anni Settanta il tempo e rivela dei passaggi melodici molto midollo. Che sia un segnale per il futuro, un e inizio Ottanta, finale con fin troppa carne interessanti. Un altro pezzo che ci serve per ca- ponte lanciato nuovamente verso la Manica? al fuoco. “Heard it break”: fortissime sugge- pire cosa sono diventati gli Arctic Monkeys è Difficile dirlo. Gli Arctic Monkeys hanno or- stioni synth-pop. “I dare you”: camminando “Brick by brick”, non a caso distribuito online mai dimostrato di non essere solo una band sul bordo della scogliera dove già sono pas- prima dell’uscita dell’album: sembra di sentire i usa e getta da dare in pasto alle riviste inglesi, sati i Depeche Mode. “If yu will have me”: Queens Of The Stone Age che suonano i Beach ma continuano nel loro percorso artistico con squisita e malinconica composizione acusti- Boys. Non fraintendeteci, il pezzo non è un ca- grande convinzione. Che raccontino i sobbor- ca con innesti di violino. “Little shocks”: l’ur- polavoro assoluto, ma sicuramente un’ottima ghi di Sheffield o le spiagge della California gente singolo. “Long way from celebrating”: cavalcata di grande gusto e impatto. Quel “I poco importa, tutto sommato. Soprattutto un inaspettato rockaccio. “Man on Mars”: wanna rock’n’roll” ripetuto tre volte di seguito se continuano a regalare canzoni di qualità pezzo dalle buone ambizioni, cori vaga- rimane felicemente in testa. È più acido invece il come queste. Disco davvero carino. mente Suede, alla fine si rimane disorientati singolo “Don’t sit down ‘cause I’ve moved your Buona estate a tutti e buone vacanze. RISTORANTE - PIZZERIA NOVELLARA (RE) via Provinciale, Nord, 51 NOVELLARA (RE) via P. Mascagni, 10 Tel. 0522/662733 (chiuso il mercoledì) tel. 0522-653122 fax 0522/654699 - Email: info@sainsnc.it
    • 23 L a Voce Pagina a cura del Gruppo volontari S.Maria e S.Giovanni di S.Maria e S.Giova n n iIl “Bar Tubino” di Aroldo e Dea Quasi completato il nuovoDa ottobre del 1963, fino all’estate del 1986 Aroldo e Dea hanno gestito il bar programma della Fiera diTubino, finendo con il diventare loro stessi un’istituzione. Santa Maria - Vezzola di piano bar “ante litteram”,dove potessero intratte- nersi ragazzi e ragazze, che a quel periodo non fre- quentavano ancora i bar. La signora Dea aveva trasformato un angolo del lo- cale in una piccola ma frequentata trattoria, il che sembra miracoloso considerando gli stretti spazi a disposizione. In questo modo veniva offerto un ser- vizio veramente completo alla clientela: si giocava, si mangiava, si chiacchierava. In estate poi si aggiun- geva il Juke box ed il calcio balilla, persino le mac- chinette per catturare le sigarette o altri prodotti che andavano agganciati con una sorta di gru,tiro che riusciva una volta ogni 10 o più tentativi, per offri- re sempre nuove opportunità di intrattenimento. In quel locale spartano, reso accogliente dall’intrapren- denza e dalla disponibilità di Aroldo e della SignoraI favolosi anni 60 erano gli anni del boom economi- Dea è passata la meglio gioventù e non solo di quelco, la gente usciva dalle ristrettezze economiche che lungo periodo che comprende gli anni 60, 70 e buo-hanno caratterizzati il lungo dopo guerra e si affac- na parte degli 80.ciava al consumismo: gli elettrodomestici, l’auto le Alla sera d’inverno quando i più sfaticati, fra cui lovacanze, ecc. Però ancora non si era perso la voglia scrivente continuavano ad oziare all’interno del bar,di stare insieme, di ritrovarsi, di divertirsi in un modo passata la mezzanotte arrivava inequivocabile il se-semplice e sano. Aroldo e la Dea si trasferirono da gnale di Aroldo che apriva le finestre e cominciavaCampagnola, insieme ai loro figli piccoli Tonino e la a passare lo spazzolone per terra. A quel punto agliPier Angela a Santa Maria per gestire il bar proprio avventori presenti non rimaneva che uscire per sta-in quegli anni. zionare a volte all’esterno del bar sotto il portico.Erano, come detto, tempi diversi, a mezzogiorno ed Aroldo e la moglie erano accoglienti e disponibili conalla sera bisognava affrettarsi ad uscire per trovare tutti , giovani ed anziani , locali o gente di passag- personaggi tipici anche dai Paesi vicini, indimen-un tavolo libero per giocare a carte. L’esercizio era gio. Quel locale col portichetto è diventato in quel ticabili e caro ci suona ancora il ricordo di Puti daaffollatissimo fino a notte inoltrata, così come succe- periodo luogo di incontri e discussioni animate, e Campagnola, o di Belfiore da Santa Vittoria, l’unodeva al vicino bar Mariani. Per la precisione il bar Tu- di aneddoti incredibili. Quante storielle, quante av- abile nell’arte dello schizzo, l’altro nella meccanicabino era ubicato nel territorio di San Tomaso, quindi venture sono state raccontate e tramandate in quegli di precisione.del comune di Bagnolo, anche se la clientela era di anni. Gli argomenti? Quelli noti, lo sport, la politica , Pare che durante un’edizione della Fiera Belfiore ab-Santa Maria. I due gestori erano cordiali, disponibi- il sesso. Ogni segmento bia venduto ad uno zingaro una fantomatica 500 dili, e molto intraprendenti. Aroldo impegnava le ore di discussione vantava esperti affabulatori, discre- un suo lontano parente, dopo una serrata trattativa.meno frequentate dalla clientela per programmare ti ascoltatori, ed abili provocatori ed in questa ca- Tanto forte era il richiamo del bar che anche durantee realizzare eventi per la clientela, dalle mitiche gare tegoria rientravano coloro che fingendo meraviglia le serate mondane, quelle in cui gli avventori si di-a carte, a mega esposizioni di panini e vivande in o stupore sottolineavano con ironia i passaggi più sperdevano per andare vuoi a morose, vuoi al cine-occasione della Fiera, della Festa dell’Unità a Ponte significativi della discussione. Aroldo lasciava fare, ma o a ballare, comunque il passaggio prima e dopoBriciole o nelle occasioni in cui era prevedibile un a volte interveniva, ma sempre senza mai prendere per il bar era obbligatorio, e non vi dico la delusioneflusso straordinario di gente. In uno spiazzo inuti- posizione, come nella migliore tradizione dell’oste che si provava se al ritorno si scorgevano le finestrelizzato all’esterno del bar, di fianco alla distesa estiva attento e sornione. aperte ed Aroldo intento a passare lo straccio perdei tavolini aveva addirittura predisposto una sorta Capitava, specialmente in estate che convenissero terra. di Davide - Luciana e Alessia di Leila e Mirco Edicola - Profumeria PROSSIMI APPUNTAMENTI Cartoleria - Giocattoli Fiera di Santa Maria S.MARIA DI NOVELLARA (RE) p.za Prati della Fiera tel. 0522/657196 S.MARIA DI NOVELLARA (RE) p.za Prati della Fiera, 8 tel. 0522/657672 24 e 25 settembre
    • 24 Foto Semeghini Gianni Circolo di Novellara 12-13-14-15 Agosto 2011 VENERDÌ 12 AGOSTO ore 18,30 HAPPY HOUR organizzato dai ragazzi di S.Giovanni ore 21,00 Concerto del complesso musicale “DOOKIE” Cover band dei Green day COMPAGNI DI BANCO SI RITROVANO DOPO OUARANTASEI ANNI SABATO 13 AGOSTO ore 18,30 HAPPY HOUR organizzato dai ragazzi di S.Giovanni Compagni di banco in 5a elementare a Novella- ore 19,00 Apertura Ristorante ta e nel 1964 ancora insieme nella scuola serale di meccanica agraria. Il lavoro ci ha portato ore 21,00 Ballo Liscio con L’orchestra altrove ma dopo 46 anni siamo ancora qui “EDMONDO COMANDINI“ nell’amato paese a ricordare gli anni più belli trascorsi insieme a Novellara e a condividere quelli assaporati in Lombardia e Piemonte, ma DOMENICA 14 AGOSTO mai abbiamo potuto e voluto dimenticare un ore 10,00 Mostra Trattori d’epoca solo istante della gioventù e dell’amicizia che ore 18,30 HAPPY HOUR organizzato dai ragazzi di S.Giovanni ci ha uniti nella nostra amatissima Novellara. Lino Iotti e Giorgio Grassi ore 19,00 Apertura Ristorante ore 21,00 Ballo Liscio con L’orchestra “SONIA B “ LUNEDI 15 AGOSTO ore 10,00 Mostra Trattori d’epoca ore 12,00 Pranzo alla festa ore 18,30 HAPPY HOUR organizzato dai ragazzi di S.Giovanni ore 19,00 Apertura Ristorante ore 21,00 Ballo Liscio con L’orchestra “PIETRO PATTACINI “ ore 23,30 Chiusura festa con Fuochi Artificiali TUTTE LE SERE ALLE 18,30 HAPPY HOUR. Uno staff di belle ragazze vi aspettano per l’aperitivo con musica e stuzzichini. Al ristorante specialità di mare e tradizionali. Foto Corradini F.
    • 25Angolo “OASI” Gruppo Mutuo Aiuto Psicooncologico Novellara - L’appartamento via C.Cantoni, 47 cell. 329/1839477 - 340/9817083Stasera sono solo in casa, capita cosìraramente che approfitto dell’eventoMetto un buon disco in sottofondo e poi prendocarta e penna, niente computer per questa volta,ricopierò poi. Pensieri in libertà …vigilata. I ricordimi riportano indietro di qualche giorno. Piovig-gina, arriviamo in auto al luogo dove si svolgela cena annuale di “ Angolo ”. Il ns. gruppo diNovellara è praticamente al completo.Ci viene riservata un’ accoglienza particolarmen-te calorosa. Il 20 giugno a Torino in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, si è svolto il radunoCi infiliamo in un tavolo dove ci sono già altre dell’associazione Nazionale Bersaglieri. Novellara era presente con il suo gruppo.persone, ricordo una coppia particolarmentesimpatica con la quale trascorriamo una piacevoleserata. La cena ,squisita, si svolge senza intoppi,ci stiamo divertendo.La sala si sta animando, viene annunciato uno Gruppi di Reggio Emilia e provincia - tel. 346.303.70.00spettacolo a sorpresa. Sul palco salgono le ragaz-ze del gruppo di Carpi. PENSAVO DI VEDERE DEI ROTTAMI, INVECE...Le luci si abbassano, la musica parte. Le ballerinesono stupende nei loro costumi dai toni sgargian- Sono passati già nove mesi: sono pochi, molto pochi nella vita di un uomo ma per un alcolizzato,ti, si stanno esibendo nella “ Danza del Ventre “. come lo ero io fino a nove mesi orsono sono una vita. Una nuova vita che solo ora comincio a vivere, aLe loro movenze aggraziate sono coinvolgenti, gustare come un tempo. Ritornando indietro nel tempo, m’ accorgo solo ora quanti giorni, mesi e annitengo il tempo tambureggiando le dita sul tavolo. ho buttato via e solo per un bicchiere in più. Ho cominciato a bere senza sapere, forse per sentirmi unMa…. d’ improvviso mi prende un nodo alla uomo, poi ho dato la colpa alla morte di mio figlio, poi a quella di mia madre, tutti pretesti per nascon-gola. Cosa mi sta succedendo ?!? Sono invaso dermi la realtà, cioè che ero diventato veramente un alcolizzato. Avevo perso qualsiasi interesse per la famiglia, per il lavoro che stavo compromettendo seriamente e per la vita stessa ; l’ importante per meda una profonda commozione. Sul palco intan- era poter bere. Dopo diversi richiami dei miei superiori, venni da loro inviato al Servizio di Alcologia dito la coreografia continua, le ragazze si stanno Dolo e di questo aiuto sarò sempre loro grato. Dopo una lieve cura disintossicante a domicilio, mi fudivertendo, due in modo particolare. suggerito, molto amorevolmente ma fermamente, di recarmi in A.A. Mia moglie che mi è stata sempreIo però non sono più lì, sto provando un misto vicina dimostrando una fermezza che da lei non mi sarei mai aspettato, mi ci portò di peso. La seradi tenerezza e ammirazione per queste persone. del 14 novembre feci il mio primo ingresso in A.A., pieno di vergogna e avversione. Ancora non eroPur essendo passate, (non tutte per fortuna), convinto di essere un alcolizato. La mia sorpresa fu grande; mi aspettavo di vedere dei rottami, delleattraverso esperienze traumatiche hanno avuto persone che non avevano più nulla da perdere e più nulla da chiedere alla vita,la forza e l’ironia di mettersi in gioco così questa cioè degli ubriaconi. Fui accolto come un fratello e questo è dire poco. Per lasera e questo le rende speciali ai miei occhi. prima volta, io che sono infermiere da diciassette anni, sentii parlare di unaSono attraversato da queste emozioni quando mi malattia, di lasciar perdere il primo bicchiere e di pensare al presente. Nelleviene da osservare in giro, lo sguardo mi cade su prime riunioni non capii molto e forse ancora adesso non capisco ma unauna delle mie compagne del gruppo, anche lei ha cosa è certa : grazie agli amici A.A., non ho più bevuto. Ho ripreso fiducia nellagli occhi lucidi. Ci scambiamo un’occhiata, anche vita e nelle mie pur seppur deboli capacità; nel lavoro sono ritornato quello dilei sta come me, abbiano i medesimi pensieri. Le un tempo e sono rispettato forse più di prima ma forse sto peccando di pre-parole in certi casi sono inutili banalità. sunzione. Sta di fatto che lo devo a voi, cari amici A.A. e un grazie anche ad Ettore Lusetti Al-Anon (familiari e amici di alcolisti) da Leo di Venezia. di Marco Faietti Stampa serigrafica Etichette adesive Targhe e tastiere OTTICA - OPTOMETRIA Cartellonistica e decorazione CONTATTOLOGIA Cartellini per abbigliamento Studio graficoNOVELLARA (RE) Corso Garibaldi, 21 tel. 654658CAMPAGNOLA EM. (RE) P.zza Roma tel.669883 NOVELLARA (RE) ROLO (RE) Corso Repubblica, 67 tel.658376 Via Labriola, 36 tel.0522/756639 fax 651397
    • 26La lunga e tormentata storia dell’’Oratorio società sportiva e poi, definitivamente, destinata a Oratorio Festivo Cattolico. Una piccola parte, mq 47, fu ceduta al confinante Luigi“Cristo Re” di Novellara Rapacchi. Una superficie più ampia fu venduta alle Officine Slanzi, per consentire allo stabilimento di costruire nuovi capannoni. Il ricavato delle vendite servì per rimborsare i prestiti ricevuti di Sergio Ciroldi dalla Curia e dal parroco che vi aveva messo del suo. La somma rimasta fu destinata alla costruenda chiesa di SanIl 5 agosto 1919 fu presentato ai parrocchiani mons. Paride ca D’Austria d’Este Carlo Francesco Giuseppe. Tra i beni Giuseppe in località Bernolda di Novellara. Nel 1924, l’atti-Bonezzi (1871 -1951), nuovo arciprete della Collegiata di sequestrati c’erano la canonica e un casetta adiacente alla vissimo curato don Natale Cavazzoli, mentre faceva ritornoS.Stefano. Questo benemerito e umile sacerdote si adoperò, torre della Collegiata di S.Stefano. Soltanto al termine di una al Santuario della Beata Vergine della Fossetta fu bastonatosenza risparmio di energie e di mezzi, per la formazione e lunga contesa legale, il 7 dicembre 1933, furono restituiti dal “…con una mazza ferrata”. L’aggressione gli provocò unal’educazione delle giovani generazioni. La canonica, allora demanio italiano all’erede legittimo arciduca Massimiliano estesa ferita al capo”.. dal quale usciva molto sangue”.in C.so Garibaldi, era sempre aperta e popolata di ragazzi Hohenberg. Una sorte simile toccò il 12 settembre 1926, a mons. Paridee adulti. Tornando alle nostre vicende, è doveroso precisare che, Bonezzi. Mentre ritornava a Novellara da Rio Saliceto, fuNel 1920, dopo una capillare propaganda condotta da in realtà, le somme versate dall’arciprete per detti acquisti aggredito (per mandato fascista) e colpito ripetutamentedon Natale Cavazzoli, curato e rettore del Santuario della furono superiori a quelle risultanti negli atti notarili. Infatti il con calci e schiaffi3.Beata Vergine della Fossetta, con atto notarile di Romano terreno fu pagato lire 9.872 e la casa 8.000. Il terreno fu ac- Evidentemente l’attivismo dei due sacerdoti dava fastidioMinelli, fu fondata la Cassa Rurale a qualche esponente del regimedi Prestiti di Novellara. Uno dei più politico di allora. Ripristinati i rap-attivi promontori (se non l’ispirato- porti fra Stato e Chiesa, nel 1936, lare) fu mons. Paride Bonezzi che i Cassa Rurale di Prestiti di Novellarasoci fondatori elessero nella prima fu posta in liquidazione volontaria, (seduta vice presidente del consiglio in realtà fu una liquidazione coattad’amministrazione. determinata dal rilevante passivo).Il 26 ottobre dello stesso anno, I beni furono incamerati dallamons. Bonezzi acquistò dalla si- Società Padana Beni Immobili congnora Elvira Terzi ved. Righi un sede legale a Guastalla.appezzamento di terreno ubicato Questa società vantava un creditoaccanto alla collegiata di mq. 4.650, verso la Cassa Rurale di Prestiti diper 5.000 lire. Il 12 luglio 1921, Novellara.don. Bonezzi acquistò dalla signo- Tra i beni immobili acquisiti dallara Cavalletti Vincenza una casetta Società anche l’Oratorio di Novel-(una “bicocca”) posta nell’angolo lara (casetta e terreno)di piazza C.Battisti, n. 2 a sud della Nel 1943, in occasione del cin-collegiata ma contigua al terreno che quantesimo anno di Messa e delabbiamo detto. venticinquesimo parrocchiale diAnche se i due atti notarili furono mons. Bonezzi, si formò un comita-intestati alla Cassa Rurale, chi pagò to promotore per la costruzione delfu il parroco Bonezzi con denari tanto desiderato oratorio maschile.prestati dalla Curia Vescovile di Il comitato, presieduto dal prof.Guastalla e altri presi altrove. don Sante Pignagnoli, riuscì aLa Cassa Rurale, come garanzia, raccogliere una discreta somma,rilasciò nelle mani del parroco un libretto infruttifero di quistato per destinarlo a Oratorio Festivo e la casa per avere lire sessantamila, ma per la progressiva svalutazione della£.12.000, con l’intesa deliberata dal Consiglio d’Ammini- accesso alla terra, senza dovere passare per l’abitazione moneta era insufficiente per realizzare il nuovo edificio. Il co-strazione che, volendo il parroco richiamare a sé o intestare delle suore di san Filippo Neri che in quel periodo gestivano, mitato promotore, sempre alla ricerca di nuove opportunitàad altri casa e terra avrebbe consentito di fare atto di vendita con molto profitto,nell’attuale residenza del parroco, una pensò che vendendo la canonica si potesse, con le offertee in pagamento avrebbe ricevuto il libretto rilasciato con Scuola Elementare per giovani ragazze. ricevute, costruire sia la nuova canonica che l’oratorio. Mal’intero deposito. Questi atti notarili furono intestati alla Alle predette spese si aggiunsero quelle notarili e di registro era di ostacolo a questo progetto la proprietà degli immobiliCassa Rurale perché a causa delle tensioni fra Stato e Chiesa per lire 1.457,13. che appartenevano a Massimiliano Duca di Hohemberg e lenon si sapeva a chi indicare il possesso, senza rischiare la Negli anni successivi il parroco fece restaurare la casa, suore di don Vincenzo Grossi che occupavano la parte delconfisca dei beni da parte del governo. levare un muro dalla parte della nuova strada (V.le Monte fabbricato a sud della Collegiata. Le suore in previsione deiOccorre ricordare altresì che nel 1925, il governo italiano, Grappa) che il Comune aveva costruito a prolungamento lavori, furono “costrette”dal parroco a lasciare la loro sede ea risarcimento dei danni conseguenti alla Grande Guerra di Via G. Penelli. ritornare nella casa di via G. Penelli, già di mons. Francescodel 1915-18, incamerò tutti i beni appartenenti all’arcidu- La terra fu coltivata per un breve periodo, poi affittata ad una Cavalletti. Quanto ai rapporti epistolari e personali, con CENTRO REVISIONI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI CON AUTORIZZAZIONE MINISTERIALE INSTALLATORE AUTORIZZATO IMPIANTI GPL E METANO
    • 27l’arciduca Massimiliano, questi durarono vari anni senzaapprodare alla soluzione desiderata. Nel 1950, il Comm.Dante Benati, fece costruire nel lato nord del fabbricato unapiccola palestra a ricordo del figlio Gianni (1931 – 1946)morto prematuramente. Finalmente, il 14 luglio 1960 Rubrica a cura di Giovanni FranzoniMassimiliano Duca di Hohenberg,con squisita cortesia edisponibilità rilasciò una procura speciale al curato donTonino Manzotti a vendere, per il prezzo più conveniente, 14 LUGLIO 1988: FEDERICO FELLINIla canonica e la casa di piazza Cesare Battisti.Il ricavato, secondo la volontà dell’arciduca Massimiliano, ALLA FESTA DELLA TREBBIATURAdoveva essere impiegato per la costruzione della nuova In occasione alla di una delle meravigliosecanonica e dell’annesso oratorio per le attività giovanili,secondo il progetto predisposto dal geom. Franco Bertozzi FESTE DELLA TREBBIATURA, che si sonoe approvato dalle autorità ecclesiastiche, dalla soprainten- svolte a Novellara e delle quali grande rim-denza delle Arti di Modena, e dallo stesso arciduca. pianto se ne sente la mancanza, si verificaCome contropartita, il duca Massimiliano pretese e ottenne un piacevole evento: La vista del GRANDEdalla parrocchia una dichiarazione unilaterale, di uso perpe- ATTORE/REGISTA FEDERICO FELLINI.tuo, di un appartamento da ricavarsi nella nuova canonica L’evento fu reso possibile con un particolare(quello attualmente di spettanza all’arciprete). La vecchia stratagemma messo in atto dal sottoscrittocanonica fu subito venduta alle famiglie Leoni e Storchi. Il e dall’indimenticabile ANGELO MARIANI.ricavato, con le offerte già ricevute era, ora, sufficiente per La sera precedente siamo andati a fargliiniziare i lavori4. visita, senza alcuna anticipazione, all’Al-I lavori edili iniziarono nel 1961 e terminarono nel 1962. bergo NABILA di Reggiolo durante l’oraDurante i lavori di demolizione del vecchio edificio e di scavo della cena.delle nuove fondamenta sono venuti alla luce i resti mortali Orario un po’ insolito per essere ricevutidi diverse persone. Il fabbricato era stato infatti adibito ad ma in certi momenti un “bel becco di ferro”ossario del vecchio cimitero allora ubicato in piazza Cesare aiuta tanto chi osa muoversi in particolariBattisti ( fino al 1817). circostanze. Infatti ci siamo presentati comeL’inaugurazione della canonica e dell’oratorio dedicato a due corrispondenti di un grande giornale e“Cristo Re” ebbe luogo nel mese di settembre del 1962 alla il suo seguito ci fece accomodare al suo tavolo nel ristorante.presenza del vescovo mons. Angelo Zambarbieri (1960- Perciò Federico, Angelo e Giovanni hanno cenato assieme con la grande sorpresa dei presenti. La1970), del sindaco di Novellara Tonino Mariani Cerati, cena durò parecchio e le nostre battute divertenti, della straordinaria terra novellarese, crearono undell’arciprete mons. Gino Andreoli, di tutto il clero delle clima tale che ai primi tre commensali si unì tutto il seguito di altri attori, produttori e registi tanto cheparrocchie vicine, del comitato promotore e di una folla i camerieri faticarono a organizzare il servizio che si creò per l’enorme tavolata.accorsa numerosa anche dai paesi vicini. Alla fine si era raggiunto lo scopo che si desiderava: la partecipazione del Grande FELLINI a NovellaraIl 27 maggio 2005 la Società Padana Beni Immobili fu posta per la Trebbiatura.in liquidazione volontaria. I beni immobili costituenti la cano- Infatti, la domenica seguente, dopo averlo ricevuto davanti alla Rocca, abbiamo provveduto a farlonica e l’oratorio erano, giuridicamente, ancora della Società entrare facendogli ammirare principalmente il meraviglioso teatro che ancora doveva essere riportatoPadana. Per evitare che fossero ceduti ad altri, la parrocchia al grande splendore ma per un artista simile, si era capito che lo avrebbe apprezzato anche se pieno didi Santo Stefano avviò una causa civile di riconoscimento ragnatele, polvere e solo qualche lampadina accesa. Il clima che si era creato risulta difficile descriverlo.della proprietà maturata per usucapione (possesso pacifico In piazza di fronte poi ai forni a legna che sfornavano pane in quantità dal profumo molto particolaree continuo per vent’anni dei beni). e piacevole, si sedette e rimase immobile a contemplare.Il Tribunale Civile di RE con sentenza del settembre 2007riconobbe il diritto della parrocchia la quale, solo allora, poté In seguito si passò in visita al vecchio mulino funzionante ad acqua, la trebbiatrice azionata da unadirsi proprietaria a pieno titolo della canonica e dell’oratorio macchina a vapore marca RUNSTON costruita in Inghilterra ai primi del 1900, il trattore MOGUL del“Cristo Re”. La causa ha comportato la spesa di Euro 4.000. 1914 che il buon compaesanoIl 18 aprile 2005, il nuovo parroco della Collegiata di S. Pellini faceva funzionare conStefano, don Candido Bizzarri, per corrispondere alle esi- particolare perizia. Il Maestrogenze del mondo moderno, delle famiglie e dei giovani, aveva raggiunto l’apice della sod-acquistò dalla ditta SOIP - Impresa edile (atto del notaio disfazione nella partecipazione.Giovanni Vaschetta) un salone di mq 630 ubicato nelle Credo di non errare, nel definire,immediate vicinanze dell’oratorio. L’immobile è stato ri- tale Festa della Trebbiatura, unstrutturato a spese della parrocchia in modo da ricavarne “INNO AL LAVORO”.due stanze per il catechismo e un ampio salone per riu- La lunga sfilata di tutti i parteci-nioni e conviviali. I lavori, terminati nel mese di novembre panti e dei mezzi d’opera è stata2007, hanno comportato l’esecuzione di nuovi impianti ripresa ma ormai non rimanedi riscaldamento e condizionamento, l’arredamento della altro che cercare di esaltare ilcucina e di tutti i locali.. ricordo di un passato che difficil-La spesa complessiva, fra acquisto dell’immobile, ristrut- mente potrà ritornare.turazione dei locali e loro arredamento, è stata di circa Molto bello e toccante è stato il1’200’000,00 euro. Parte della spesa è stata coperta dalla saluto finale al Grande Maestrodonazione del novellarese Gino Pedrazzoli ammontan- Fellini. Davanti alle bancherellete a Euro 250’000, da un sostanzioso contributo della che offrivano i prodotti dellaFondazione “Manodori” di Reggio Emilia e da offerte dei nostra terra chiesi all’ideatore eparrocchiani(Euro 76’000). L’inaugurazione del nuovo sa- artefice della manifestazione Paolo Parmiggiani, un cesto da offrire ad una Signora di Roma tramitelone dedicato a Giovanni Paolo II è avvenuta il 26 gennaio il Maestro al suo ritorno.2008 alla presenza del vescovo ausiliare mons. Lorenzo Accettò di buon grado di fare il corriere poi quando lesse sul biglietto che era indirizzato a GIULIETTAGhizzoni. MASINA posso assicurare di aver visto dai suoi occhi scendere due lacrime di commozione e gioia. Inizio corsi: martedì 20 settembre 2011 Palestra comunale di S.Giovanni Novellara (RE) Piazzale Antonio de Curtis tel. 0522/651212 cel.3286570659 www.shitosportingclub.com
    • 28 Un pizzicotto ai più piccoli e non solo Rubrica a cura di Luisa Torelli Quando il bambino, all’interno della famiglia, si accinge all’impresa di trovare se insegna loro a utilizzare i muscoli del busto, per mantenersi in equilibrio, senza ricorrere alle brac- stesso, è paragonabile all’eroe delle fiabe, che cerca, viaggia, soffre per anni… cia distese. Buon divertimento! E’ facile, nelle notti d’estate, poter ascoltare il can- La storia di BIAN- ne, che opera contro questa gelosia, affinché questa to del grillo. La musica accomuna tutte le forme di CANEVE, dei fra- non domini tutta la vita del bambino. vita della Terra: il vento fa frusciare le foglie degli telli Grimm, inizia Ritorniamo, dunque, alla nostra fiaba e alla presenza alberi, gli uccelli cantano, l’uomo compone musi- con l’episodio di principi e principesse, che interpretano, con la loro che sempre nuove. della madre che presenza, i sogni e i desideri dei bambini di essere si punge il dito come loro, anzi, nell’inconscio credono di esserlo, Il grillo usa le zampe posteriori (omessa ne “il anche se, temporaneamente, degradati dalle circo- come l’arco di un violino: sfre- Portico” del mese stanze. In quanto ai re e alle regine, che non man- gandole contro le ali, produce di giugno, per cano mai, impersonano il potere assoluto simile a il suo richiamo. Nelle foreste motivi di spazio) quello che i genitori sembrano avere nei confronti dell’Australia, ci sono uccelli Ca- e che lascia cade- dei loro figli. catua che suonano, battendo un rametto contro re sulla neve tre La caccia, poi, é un privilegio aristocratico e, di con- un tronco vuoto: in questo modo essi indicano i gocce di sangue seguenza, il cacciatore una figura di prestigio, pa- confini del loro territorio, infatti, fin dove si sente il (tre è il numero ragonabile ad un padre forte e protettivo. Il padre suono, gli altri non possono entrare. maggiormente associato, nell’inconscio, al sesso di Biancaneve, però, non assume una posizione e richiama all’effusione sessuale di sangue, come energica e ben definita, in quanto (stiamo parlan- Suonare le percussioni è la forma più diffusa di nella mestruazione e, più tardi, durante il coito, alla do del padre- cacciatore) cerca di placare la madre, fare musica: si suonano i tamburi ovunque nel rottura dell’imene). Per mezzo della fiaba, viene apparentemente, eseguendone gli ordini e la figlia, mondo, in Africa, in Giappone, in India… In fon- insegnato al bambino che una lieve effusione di limitandosi a non ucciderla, ma lasciandola, di fatto, do, però, agli uomini piace suonare un po’ di tut- sangue è un presupposto del concepimento, per- in balia di se stessa. Un padre debole, come lo fu to: il flauto, ad esempio, è nato facendo dei buchi ché solo dopo questo il bambino può nascere ed è anche quello di Hansel e Gretel, che servì poco a in una canna vuota e, così, il suono può diventare connesso, dunque, con un lieto evento. Biancaneve: il fenomeno dei mariti, dominati dalle vera poesia e farci sognare. Dopo questa parentesi, ritorniamo alla madre di mogli, è un fenomeno tutt’altro che nuovo. Padri del Mozart, utilizzando le sette note, ha composto al- Biancaneve: ella morì alla nascita della bambina, genere creano difficoltà insormontabili al bambino o cune delle musiche più belle di tutti i tempi. Aveva le subentrò la matrigna narcisista (dal mito di Nar- non aiutano a risolverle. solo sei anni, quando fece il suo primo concerto e ciso che, per punizione, venne fatto innamorare E i nani o gnomi? Uomini minuscoli, sono sette come fu subito un grande successo! della propria immagine, fino a morirne) e gelosa i giorni della settimana o sette come i pianeti (a loro (a partire dal compimento del settimo anno del- volta collegati ai metalli ), sono lavoratori abili e in- Ad agosto, i campi si riempiono delle piante di la bambina), si suppone a causa della competi- stancabili, tanto che il lavoro è l’essenza della loro mais: i loro frutti si chiamano pannocchie. zione, per il padre. Il genitore narcisista si sente vita e sono protettivi nei confronti di Biancaneve. Le pannocchie si man- minacciato dal proprio figlio che cresce, perché, Ma, benché colpiti dalla sua bellezza e dal racconto giano, ma i nostri nonni consapevole del tempo che passa, egli sa di dover delle sue sventure, mettono subito in chiaro che, il sapevano utilizzarne an- prendere atto del proprio invecchiamento. Questo prezzo della convivenza con loro, è un coscienzioso che le foglie: le facevano non succede finchè il bambino è dipendente da lavoro (che deve svolgere se vuole crescere bene). seccare, per poi riempire lui, bensì quando inizia il processo di contrappo- Non dimentichiamoci della mela, quale rappresen- i materassi dei loro letti! sizione, da parte del bambino, all’interno della fa- tante dell’amore e del sesso nell’aspetto benigno e miglia. Per la bambina, l’amore per il padre è la in quello pericoloso ( Afrodite e la guerra di Troia, la Il primo uomo europeo, che conobbe il mais, cosa più naturale del mondo e lo è altrettanto che mela biblica ), che, in Biancaneve, rappresenta qual- fu Cristoforo Colombo quando, nel 1492, scoprì lui l’ami più di qualunque altra persona, anche più cosa comune alla madre e alla figlia: i loro desideri l’America. Egli partì con tre caravelle dal porto di di sua madre; allo stesso modo, la bambina non sessuali maturi. Palos, in Portogallo, il 3 agosto 1492. Si diresse può accettare che questo possa rendere gelosa di verso ovest, dove allora si pensava ci fosse solo lei la madre. A livello preconscio, i bambini sanno ORA GIOCHIAMO INSIEME al…..GUADO l’oceano, con l’obiettivo di arrivare in Cina via benissimo di essere gelosi delle attenzioni che uno Mettiamo alcuni fogli di giornale per terra e diciamo mare, invece, con grande sorpresa, scoprì l’Ame- dei genitori mostra verso l’altro, perché sentono ai bimbi che si tratta di pie- rica. E trovò anche il mais! che le stesse attenzioni andrebbero rivolte a loro. tre, grazie alle quali guadare Ma i bambini vogliono essere amati da entrambi un ruscello. A turno, li fare- Le popolazioni che Cristoforo Colombo incontrò i genitori: è troppo minaccioso immaginare che mo passare da una pietra nel Sud America, infatti,coltivavano il mais fin l’amore nutrito nei loro confronti da uno dei geni- all’altra,iniziando con pietre dall’antichità. I Maya avevano addirittura un dio tori possa creare gelosia nell’altro. Tutti i bambini una vicina all’altra, per fare del mais e credevano che il primo uomo fosse sta- sono gelosi, se non dei loro genitori, almeno dei piccoli passi, poi le distan- to creato da un impasto di farina di mais e acqua. privilegi di cui godono come adulti. Occorre una zieremo, così da incorag- Ancora oggi, i Messicani usano l’impasto di farina tenera e amorevole sollecitudine, da parte del giare passi più grandi e un di mais e acqua: una loro specialità sono le “tor- genitore dello stesso sesso, per creare legami po- maggior allungamento dei tillas” sitivi, importanti per il bambino edipico (si tratta muscoli. In seguito, si può affidare al bambino una dell’amore, in parte cosciente, in parte inconscio, palla, da tenere in mano mentre passa da una pietra per il genitore del sesso opposto, che raggiunge la all’altra e da gettare, poi, in un cesto posto sull’altra Buone vacanze a tutti, grandi e piccini! massima intensità attorno ai cinque anni) natural- riva del “ruscello”. Tenere una palla, con entrambe le Arrivederci a settembre.... mente geloso,avviando il processo di identificazio- mani, è un esercizio utile, per i più piccoli, in quanto
    • 29Telefono amico cerca volontari e volontarie di Emanuela BartoliE’ arrivata l’estate e con lei il gran caldo e la voglia di va- sibilità di far parlare le persone anziane, e loro dimostra-canze. Per i servizi organizzati esclusivamente con l’appor- no di apprezzarlo tantissimo e sono sempre molto gratito del volontariato è un periodo un po’ difficile perché le per il tempo che gli viene dedicato. Il servizio è attivo tredisponibilità si riducono e con esse la garanzia di mante- giorni alla settimana (martedì e venerdì mattina e giovedìnere inalterati i servizi offerti. La figura del volontario at- pomeriggio) e durante l’estate è l’unico contatto che vie-tuale è un pensionato che nella maggior parte dei casi ha ne mantenuto con gli anziani perché il caldo impedisceancora coinvolgimenti famigliari importanti (nipoti piccoli di organizzare il filos mensile. Questo appuntamento ri-o genitori da seguire) e spesso, se si dedica ad attività di partirà in settembre col tradizionale pranzo alla vilma. Civolontariato, lo fa spinto da motivazioni forti e non per piacerebbe che leggendo queste poche righe qualcuno siriempire tempi vuoti. Uno dei servizi che credo sia più ge- vedesse bene nel ruolo di volontario di telefono amico eneroso in termini di restituzione è TELEFONO AMICO in che non aspettasse un momento di più per iniziare la sua corre rivolgersi ai servizi sociali (tel. 0522654948) oppurequanto essendo basato sul contatto telefonico offre la pos- avventura. Per diventare volontario di telefono amico oc- direttamente a Telefono Amico al 0522653822L’approccio del dentista nelle apnee alizzati in materiali termoplastici e vengono utilizzati contro il russamento e l’apnea notturna non grave. I migliori sono di due tipi:ostruttive del sonno - Dispositivi per il riposizionamento della lingua - Dispositivi per il riposizionamento anteriore della mandibola, i più utilizzati Chi soffre di questa patologia tende a rilassare mar-Studi recenti hanno evidenziato la relazione tra l’apnea notturna con l’ipertensio- catamente i muscoli del collo durante il sonno ed ine, aritmia cardiaca, anomalie metaboliche, patologie coronariche e infarto. MAS, da mandibular advancement splint tendono a mantenere la mandibola in posizione più avanzata e Dr. Luca Minghetti - odontoiatra lievemente abbassata rispetto alla norma, favorendo il passaggio del flusso d’aria. Questi apparecchi han-La sindrome delle apnee ostruttive del sonno fa par- fondante del percorso diagnostico. In alcuni casi no però delle controindicazioni che sono rappresen-te dei disturbi del respiro notturno il cui esempio più l’approccio farmacologico ha migliorato i sintomi: tate da malattia parodontale grave, disturbi dell’arti-comune è il russamento. Il ruolo del dentista, da sono stati somministrati ormoni tiroidei, progestero- colazione temporo mandibolare, dolenzia ai muscoliquando se ne è riconosciuta la possibilità di assistere ne e farmaci favorenti il flusso respiratorio. In molti deputati alla dinamica mandibolare, dentizione noni pazienti, dalla fase diagnostica a quella terapeutica casi la sintomatologia si è risolta utilizzando il CPAP completa, apnea centrale del sonno (il cervello nonè divenuto decisamente significativo. Ai pazienti rus- (continous positive airway pressure), un apparec- invia segnali ai muscoli che controllano la respira-satori e con sintomi lievi di apnea può essere sugge- chio che insuffla nel naso aria a pressione costante. zioe) pazienti nell’età dello sviluppo.rita una terapia non specifica: E’ il trattamento più utilizzato nei pazienti colpiti dalle Sono dunque risolutivi in un numero importante di- Evitare alcolici prima del sonno forme più gravi di apnea. Gli interventi chirurgici pro- casi che vanno selezionati attraverso un valido per-- Evitare pillole contro l’insonnia posto a tutt’oggi non sono considerati il trattamento corso anamnestico e clinico.- Non dormire in posizione supina elettivo per i risultati non buoni a lungo termine.- Eliminare l’eventuale sovrappeso L’odontoiatra viene coinvolto quando viene deciso di Nelle domeniche del mese di agosto lo studio delLa terapia specifica dell’apnea notturna si fonda so- fare riferimento a dispositivi orali che risultano più Dr. Luca Minghetti riceverà le urgenze previa telefo-prattutto sui risultati della polisonnografia, l’esame graditi ai pazienti dei CPAP. Tali apparecchi sono re- nata al numero 333 2834630 LO STUDIO DENTISTICO DEL DOTT.MINGHETTI LUCA SI RINNOVA PER OFFRIRE AGLI UTENTI UN SERVIZIO ANCORA MIGLIORE IN LOCALI PIU’ AMPI ED ACCOGLIENTI. IL NOSTRO STUDIO SI SPOSTERA’ DA VIALE MONTE GRAPPA 4 ALLA CORTE DEI SERVI (ZONA EX OSPEDALE) A PARTIRE DAL MESE DI OTTOBRE 2011. dott. Minghetti Luca - Medico Chirurgo Specialista In Odontostomatologia 42017 Novellara (RE) Viale Monte Grappa, 4 Tel.0522 / 653343
    • 30 RINGRAZIAMENTO SEZIONE COMUNALE DI NOVELLARA Ivanno è stato un dono speciale per la sua famiglia, per me sua compagna di vita per Prelievo straordinario quarantacinque anni, per i suoi alunni che ha amato come un padre, per la comunità di sangue in cui ha operato per il bene e per il bello. Domenica 7 agosto 2011, Un abbraccio riconoscente alle tante per- dalle ore 7,30 alle ore 11,00 sone che in qualsiasi forma hanno voluto onorarlo. presso la sede AVIS di Novellara ci sarà un prelie- Maria Cristina vo straordinario di sangue. L’invito è rivolto a tutti i donatori di turno ed an- che a chi vorrebbe entrarci per la prima volta; in GIANLUCA PATERLINI IN MEMORIA DEL PROF. quest’ultimo caso, un piccolo prelievo serve per i Cammino sola, i miei passi risuonano nella via IVANNO CAVAZZONI successivi esami di sangue prima della donazio- ne vera e propria. buia e solitaria. Ho freddo, ho paura, davanti Ricorda che un gesto di solidarietà può salvare a me la nebbia, ti cerco, ti chiamo ma non ri- Egli non è più? Non è vero.. una vita altrui e anche la tua attraverso i periodici spondi e la nebbia mi avvolge, mi volto ti cer- Egli era con noi negli anni acerbi esami ai quali sarai sottoposto. co, ma il vuoto mi inghiotte. Dov’è quella luce dell’adolescenza dopo che il lavoro lo aveva Alimenti permessi prima della donazione com- che rischiarava la mia via, dov’è quel calore che piegato su una terra straniera. Con orgoglio presi gli esami annuali: acqua, camomilla, caffè, mi teneva al caldo e quella calda voce che mi a noi, che avevamo regolarmente iniziato la spremute, il tutto senza zucchero. rincuorava? Esco dalla nebbia tu non ci sei più, scuola, parlava della dura fatica spesa per Evitare tassativamente latte e suoi derivati. continuo a camminare nella via solitaria, mentre due lacrime scendono giù, il mio cuore grida più continuare gli studi. Il Segretario forte il tuo nome. Ciao Gianluca. Egli era con noi sui maestosi scaloni La mamma Piero Ghidini dell’Università, sorridente, sicuro, accanto una tenera fanciulla che realizzava il suo sogno. Egli era con noi sulle cattedre colto, sensibile, autorevole pronto a donare il suo sapere con pazienza, umiltà, abnegazione. Egli era l’amico che tutti avrebbero voluto comprensivo, amabile, equilibrato, modesto VILLA SINGOLA (TIPOLOGIA A CORTE) capace di affrontare ogni questione con via Grande Campagnola Em. competenza e rispettosa pacatezza. VILLETTE A SCHIERA + ABBINATE + TERRENO via Parrocchia - Cognento Campagnola Em. Egli era , forse pochi lo sapevano, davvero un uomo di Dio. ULTIMI 2 APPARTAMENTI Dio l’ha voluto accanto a sé, perché il suo via Valli Campagnola Em. esempio cristiano illuminasse il nostro cammino. VILLETTE A SCHIERA + CASE SINGOLE + TERRENO Via Verdi - Rolo (RE) Per tutto questo Egli è e continuerà ad esistere TERRENO ARTIGIANALE (loc. S.Giulia) nel ricordo di quanti l’hanno conosciuto, Ponte Vettigano Campagnola Em. apprezzato, amato. Marisa Saccani CAMPAGNOLA E. (RE) Via E.Fermi, 3/5 - loc. Ponte Vettigano tel. e fax 0522/649500 - cell.335/7226166 - 335/7226167 S.r.l. LAVORAZIONE LAMIERE - SERBATOI OLEODINAMICI SALDATURA ROBOTIZZATA - TAGLIO LASER CERCHIAMO PERSONALE SPECIALIZZATO NEL SETTORE LAMIERA 42017 NOVELLARA (RE) via E.Ferrari, 8/10 tel.0522/651041/651047 - fax 0522/651449 http: www.simonazziremo.it - Email: segreteria@simonazziremo.it
    • 31 ANTONIO MELLI ENORE MELLI DECIMO MELLI ALESSIO MELLI SILVIO COPELLINI 3° anniversario 10° anniversario 10° anniversario 1° anniversario Nel 3° anniversario della scom- parsa lo ricordano con affetto la Nell’anniversario della scomparsa dei propri cari, con affetto li ricordano la cognata Bice, la nipote Marisa con Giuseppe e Valentina. moglie Maria, i figli Claudio, Tiziana e Fabrizia generi e nipoti. GUERRINO RIGHI MARIA FORMENTINI DORINA VERZELLESI GALDINO SALATI ORNELLA FOLLONI 14° anniversario 7° anniversario Nel 18° anniversario della scom- In memoria. Ricordano i propri cari con affetto immutato parsa la ricordano con affetto, la il figlio Paolo, il nipote Davide, la nuora Roberta e i parenti tutti. Nell’anniversario della scomparsa dei propri cari li ricordano con affetto il figlio Alderigi e la nuora Bagni Olivetta. figlia il genero e i nipoti.CORNELIO PEDRAZZOLI SILVANO VERONESI CAMILLA MARANGON ANGIOLINA CANOVA GIULIO FONTANANel 2° anniversario della scompar- Ad un anno dalla scomparsa, sei Nel 5° anniversario della scom- Nel 12° anniversario della scom- Ad un anno dalla scomparsa tisa lo ricordano con affetto il figlio sempre presente nei nostri pensieri. parsa la ricordano con affetto i parsa lo ricordano con affetto i figli ricordiamo con immutato affetto.Walter, la nipote Elena e la nuora La tua presenza è sempre viva in figli le nuore i nipoti e famiglia Giorgio e Antonella e i familiari. I tuoi cariFrancesca. tutti noi. I tuoi cari. Allegretti Attilio. GIUSEPPE LIGABUE EVELINA ALESSANDRI ILVANO BIGI DESDEMONA ZAMBELLI MARINO LUPPI 4 mesi 6° anniversario Ad un anno dalla scomparsa lo ricordano Ad un anno dalla scomparsa, la Nel 20° anniversario della scomparsa lo Nell’anniversario della scomparsa dei loro cari li ricordano con affetto, con amore la moglie Loredana, la figlia ricordano il marito Giuseppe, i figli ricordano con affetto la moglie Vincenzina i figli Alberto e Andrea, le nuore Lorenza e Carla e la nipote Ilaria. Loretta con Marco, i nipoti Elisa, Matteo Palmelisa con Mauro e Adriano le figlie Rosanna e Umberta il genero Idris e Gianluca e le pronipoti Nicole e Giulia. con Grazia, i nipoti Andrea e Marco i nipoti Marco, Stefano e Alessia. Offerte in favore dei servizi CIRCOLO IL CONTEMPORANEO RINA Istituzione “I Millefiori” CROTTI mensile novellarese dinformazione Nel 6° anniversario della scom- parsa la ricordano con affetto il Autorizzazione Tribunale marito Mario Gualdi e i parenti. In memoria di Cocconcelli Elvira Reg. stampa RE nº589 del 7/12/89 Afra e William, Fam Bassoli Erineo e Ulisse, Fam. Veroni Enrico e Mara, Davolio Liliana, Redazione: viale MONTEGRAPPA, 54 Lusetti Ida. Novellara (RE) tel. 0522/654447 In memoria di Bo Zea Direttore responsabile: Dino Medici Tirelli Pierino e Bo Enrica. Proprietario: Circolo il Contemporaneo Capo Redattore: Paolo Paterlini In memoria di Iemmi Ottorino Redazione: Marco Villa, Giovanni Franzoni, mensile novellarese dinformazione Pratissoli Aldina, Ghisi Bruna, Bonini Simonetta Giovanni Panini, Paolo Bigi, in Verri. Simone Oliva, Sara Lanza. Sostenete il Portico versando sul C/C In memoria di Bigi Giovanni Pratissoli Aldina Impaginazione: Ci&Wi viale Montegrappa, 50 1412105 Banca Popolare Emilia Ro- Stampato presso Tipolito Lugli magna, agenzia di Novellara oppure In memoria di Zini Pierino Novellara via Prov.le Nord, 20/C direttamente presso la nostra sede Fam. Lusetti Lea, Lusetti Luciano, Colli Andrea, Zini Cassiano. Il contenuto degli articoli firmati esprime lopinione in viale Montegrappa, 54. dellautore e non necessariamente quella della redazione.
    • 32 NUOVO PUNTO MODA abbigliamento uomo e donna MODA GIOVANE E TAGLIE OVER (ex Adamo) NOVELLARA (RE) vasta scelta via XXV Aprile, 33/35 tel. 0522/653594 PREZZI SPECIALI Campagnola Emilia via Reggiolo, 22 tel.0522/663508 Tel.0522/654224 - Fax 0522/654545 - Email info@lombardinivini.it - Internet www.lombardinivini.it